Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Zeisan era stata una Principessa della Nazione del Fuoco in quanto sorella minore di Sozin che era nata come non-dominatrice e che ha abbracciato la filosofia dei Nomadi dell’Aria, intendendo a rinunciare alle sue ricchezze e i suoi titoli per vivere in austerità.

Storia[]

Zeisan era la seconda nella linea di successione al trono della Nazione del Fuoco, ma, a grande delusione dei suoi genitori, non era una dominatrice. Loro e i suoi maestri la comparavano sempre a suo fratello maggiore per istigarla a migliorare e, magari, anche a spingerla a dare segni del dominio del fuoco. Per questa ragione, i due fratelli non ebbero mai una relazione amichevole e sana, erano abituati a lottare e combattere tra di loro da quando potevano camminare. Dato che tutto fallì a farla sprigionare il dominio, le loro attenzioni si concentrarono tutti su Sozin, un genio del dominio del fuoco e perfetto erede al trono. Zeisan venne spinta da parte come delusione e visse la sua vita in disparte, stringendo amicizie con persone di altre nazioni come con Zeebee, una donna della Tribù dell’Acqua del Nord.

Nonostante che l’intero palazzo ormai vedeva solo Sozin, lo spirito di competizione della ragazza non si spense e iniziò a studiare con dedizione per dimostrarsi degna dell’eredità della sua famiglia anche senza il dominio. Quando iniziò a studiare la filosofia dei Nomadi dell’Aria, ebbe una rivelazione che le cambiò la vita: che la sua famiglia forse non era degna di lei. Quando a palazzo arrivò la monaca Rioshon come sua insegnante, Zeisan si dedicò anima a corpo all’allenamento dei Nomadi dell’Aria nella speranza di acquisire abilità che potessero aiutarla a colmare il divario tra lei e Sozin. Si connesse con la loro filosofia e tecniche in un modo che nessuno avrebbe mai potuto prevedere imparando alla perfezione movimenti e azione; Rioshon le insegnò persino l’arte del blocco del Chi. Durante l’allenamento, Zeisan e Rioshon si innamorarono, ma tennero segreto la loro relazione in quanto non fu ausiliare alla sua ambizione che avrebbe potuto decidere la fine della dinastia della principessa. Nessuna delle due donne dichiarò il suo amore, consci del fatto che esistevano cose che erano più importanti della loro felicità. Questo valeva specialmente per Zeisan, dato che credeva che non poteva abbandonare la sua vita per stare insieme a Rioshon quando era delle ferma credenza che era lei l’unica possibilità di poter riparare la Nazione del Fuoco, per cui nascose i suoi sentimenti.

Al posto di voler fuggire dalle sue responsabilità, Zeisan desiderava liberare la sua famiglia dalla corruzione e entrò in contatto con il Vento Guidatore [“Guiding Wind”], un movimento nuovo tra i Nomadi dell’Aria contraria ad ogni forma di nobiltà e presenza nel mondo della politica che invece si stava espandendo tra i monaci e le suore dell’aria di quest’era. Poco dopo l’incoronazione di suo fratello a nuovo Signore del Fuoco, Zeisan annunciò la sua intenzione di voler sposare il monaco Khandro, il capo del Vento Guidatore e un filosofo famoso. Anche se non si amavano, videro questo matrimonio puramente politico come un sacrificio necessario per dare al suo movimento un accesso fermo alla Nazione del Fuoco mentre dava a Zeisan un grande numero di alleati. Inoltre, la nobile dichiarò di voler rinunciare ai suoi titoli e le sue ricchezze in favore a una vita spirituale, fungendo da esempio per alcuni giovani nobili che intendevano seguirla. Nel Vento Guidatore, vide anche l’elemento necessario di cui aveva bisogno per destabilizzare suo fratello e il suo governo autoritario. Zeisan e Khandro condividevano lo stesso ragionamento: entrambi avevano molto da guadagnare se collaboravano per abbattere la casta della nobiltà della Nazione del Fuoco.

La donna sapeva bene che Sozin diventava irrazionale e che commetteva errori quando si arrabbiava e cercò un modo per raggirarlo per farsi rivelare i suoi piani. Aveva sperimentato in prima persona l’avarizia incolmabile di suo fratello e sapeva che era solo una questione di tempo finché avrebbe fatto la sua prima mossa per sbandierare il suo potere. Mentre era conscia del fatto che attacchi politici a tradimento non erano in linea con la filosofia pacifica dei Nomadi dell’Aria, era pronta a macchiarsi di questo peccato per il bene ultimo. Come previsto, Sozin non poteva controllare la sua furia quando seppe dell’annuncio di matrimonio di Zeisan e Khandro e iniziò a vedere il Vento Guidatore per una minaccia personale che doveva fermare con ogni mezzo, per cui si rifiutava di arrendersi a sua sorella in quanto nuovo Signore del Fuoco.

Nei mesi seguenti, la capitale inizio a prepararsi per la festa del matrimonio tra Zeisan e Khandro con feste e banchetti per le celebrazioni che la principessa organizzava di persona. Zeisan usò questo particolare a suo vantaggio organizzando un simposio per-matrimoniale sulla piazza Hari Bulkan dove voleva promuovere gli ideali dei Nomadi dell’Aria ai nobili presenti. Invitò ufficiali di alto rango, i capi dei clan di nobili e la corte imperiale, inoltre lasciò libero l’accesso a chiunque volesse seguirlo. Con l’intenzione di influenzare l’opinione dei presenti, aveva in mentre di discutere le lezioni del suo fidanzato che erano incentrati sugli insegnamenti del Vento Guidatore e sul rifiuto della compagnia xenofobica di Sozin. Ben conscio dei piani di sua sorella, Sozin ordinò al Ministro Zianda di trovare un modo per discreditare lei e il movimento di Khandro, il quale collaborò con la guardia del corpo di Zeisan, Mio, per far travestire dei soldati del fuoco come Nomadi dell’Aria. Mio gli diede alcuni accessori che gli davano persino l’apparenza del dominio dell’aria per farli sembrare dominatore dell’aria radicali che attaccavano i nobili gridando farsi anti-nobiltà e anti-Nazione del Fuoco. Zeisan non era al correnti di questo schema infame, al contrario di Rioshon. Purtroppo, questa era sotto una sorveglianza talmente stretta che non era in grado di avvertire la principessa di persona e delegava questo compito ad alcuni dei suoi alleati: Nyanchi, Ezra, Boin e Zeebee.

Eredità[]

Dopo al fine della Guerra dei Cent’anni, una nave della Nazione del Fuoco venne battezzata in suo onore come “Zeisan’s Hope” che venne usato per trasportare i pagamenti di riparazione al Regno della Terra.  

Personalità[]

Zeisan possedeva la stessa intensità e testardaggine di suo fratello, anche se ogni tanto era insicura sulle sue abilità. Tuttavia, si concentrò anima corpo sul suo scopo nella vita, ovvero liberare la sua famiglia dalla corruzione, dimostrando un volere indomabile nel suo desiderio di rendere il mondo un posto migliore. Era stata una donna attiva e decisa che era disposta a sacrificare tutto per i suoi scopi, ma anche abbastanza ambiziosa nella sua campagna di ostacolare il governo di suo fratello. In confronto a lui, era più calma e umile, pronta ad ascoltare opinioni altrui prima di giudicare e di imparare dagli altri, aveva assorbito gran parte degli ideali dei Nomadi dell’Aria nel suo modo di fare. Ogni tanto si prese una pausa per riflettere e di piangere sulla vita felice con Rioshon che aveva sacrificato per il bene maggiore. Anche se non poteva dirlo a voce alta, Zeisan era sinceramente innamorata di lei e poteva trovare i suoi rari momenti di confronto, felicità e sollievo con la persona che l’aveva allenata e con la quale aveva stretto un legame emotivo molto stretto.

Abilità[]

Zeisan era nata come non-dominatrice, il che le costò il rispetto della sua famiglia, ma in compenso divenne una maestra del blocco del Chi e di art marziali. Era anche un’esperta nel gioco politico e poteva manovrare persone a suo piacimento e di prendere decisioni azzardate come il suo fidanzamento con Khandro.  

Trivia[]

  • La prima versione di Zeisan venne creata da Alexandria Monik, ma somigliò troppo alla sua pro-pronipote Azula. Avatar Studios e Magpie Games modificarono il character design per rappresentare meglio la personalità “calma e posta” e l’era generale dell’Avatar Roku.  
  • Anche Zeisan si inserisce nella schiera dei personaggi LGBTQIA+ come Kyoshi, Korra, Asami, Rangi, Kya e tanti altri.
Advertisement