Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Wenyan è il manager della campagna elettorale del presidente Raiko per la sua, si spera, rielezione nell'anno 174 DG.

Storia[]

Raiko poster

Il poster proposto da Wenyan

In vista delle elezioni previste per la fine dell’anno 174, Raiko assunse Wenyan come suo manager per la campagna elettorale. L’uomo capì subito che sarà una sfida enorme migliorare l’immagine pubblica del presidente in carica dopo il fiasco durante l’invasione di Kuvira, così gli propone una serie di poster di propaganda che mostravano Raiko in posa eroica, muscoloso, che dava un pugno ascendente al mecha colossale di Kuvira con lo slogan “Vota Raiko! Darà il colpo di grazia alla tirannia!” Ma persino il diretto interessato si dimostrò scettico e riteneva lo slogan ingannevole, dato che era stata l'Avatar Korra a sconfiggere Kuvira, non lui. Wenyan non si lasciò per nulla impietosire e spiegò che Raiko doveva proiettare un’immagine di forza e coraggio per convincere le persone che lo stavano considerando ancora un codardo per averli abbandonati.

Raiko Wenyon

Wenyan convince Raiko ad accettare

La loro conversazione venne interrotta dall'appuntamento con l'Avatar Korra, Asami Sato e Zhu Li Moon che erano venute per discutere la situazione precaria degli sfollati rimasti senza tetto dopo l’Invasione dell’Impero della Terra. Quando Raiko rifiutò di sponsorizzare il loro progetto con la scusa di non avere più soldi disponibili, Wenyan lo prese da parte e gli spiegò che le tre donne potrebbero avere ragione. Ammise che nei sondaggi attuali Raiko stava a meno di tre punti percentuali, un valore che persino lui faticava a capire, nonostante non avesse concorrenza. Gli spiegò che se si mostrava generoso e avesse dato nuove case alle persone sfollate, potrebbero ringraziarlo con il loro voto. Il suo ragionamento convinse il presidente testardo e promise di “trovare i soldi da qualche parte”.

Raiko Zhu Li Asami foto

Sorridente per la foto...!

Per aumentare ancora la percentuale di sostenitori, Wenyan e Raiko visitarono il cantiere per il nuovo quartiere residenziale per gli sfollati, presentandosi davanti alle persone come dei grandi salvatori. Raccontarono che erano stati loro ad aver proposto questo progetto, usurpando quindi il progetto di Asami e Zhu Li per i propri interessi. Quando gli sfollati volevano sapere quando sarà completato, il manager prese la parola e annunciò a gran voce che potranno vivere in sicurezza nelle “Residenze Raiko” già alla fine del mese (ovvero dopo le elezioni). Deviò così l’attenzione di Asami e Zhu Li su di lui, che volevano parlare con il presidente in privato, invitandole a una foto per i giornalisti. Ma dato che le due donne non si lasciarono intimorire e continuarono a criticare Raiko per la sua strategia meschina, Wenyan cercò di guidare il presidente via ringraziando la folla per la loro attenzione e notando che “un voto per Raiko è un voto per il futuro!”.  

Wenyan Korra zitto

Korra lo zittisce

Ma prima di poter lasciare il cantiere, vennero intercettati da Tenzin e Korra che erano venuti su Oogi per parlare con il presidente. Notando l’aria che tirava, Wenyan rassicurò Raiko sul fatto che avrebbe mandato via l’Avatar, evidentemente arrabbiata, e si avvicinò a lei. La avvertì che il presidente era occupato e, se voleva parlare con lui, doveva prendere un appuntamento come tutti gli altri. Ma prima che potesse finire la sua frase, Korra gli dominò un pezzo di metallo intorno alla bocca che il manager faticò a togliersi di dosso.

Wenyan manipola Raiko

Incita Raiko ad essere più deciso

Quando Raiko lesse sul giornale che Zhu Li si era candidata come suo concorrente alla carica di presidente, iniziò a lamentarsi che la campagna elettorale era destinata a fallire prima di essere iniziata, dato che quella donna era troppo ben vista per non vincere. Wenyan dimostrò la sua capacità eccezionale di cambiare ottica su Zhu Li, trasformando ogni suo atto benevolo ed eroico in uno di egoismo e spericolatezza. Ascoltandolo, Raiko iniziò a guadagnare sempre più autostima e sicurezza in sé. Quando vennero interrotti dall'assistente del presidente, che annunciò una nuova crisi con i dominatori dell’aria che erano venuti al portale degli spiriti per protestare, Raiko dichiarò che “non era una crisi, ma l’opportunità di cambiare la storia”. Il suo manager tifò per lui per questa sua nuova risolutezza.

Wenyan accompagnò Raiko al portale dove vide arrivare Zhu Li con alcuni cittadini e una crew di cameramen. Notando le videocamere, il manager non poté ignorare che era stata una mossa intelligente da parte sua. L’attenzione di tutti si focalizzò sulla donna che annunciò a voce alta che il portale degli spiriti non poteva essere tenuto ostaggio di uomini d’affare o politici, suscitando un tifo assordante.

Wenyan impressionato

Impressionato dalle parole di Tokuga

Mentre le proteste iniziarono ad intensificarsi, videro un'aeronave sconosciuta che sorvolava la zona; era Tokuga che dichiarò che adesso sarebbe stato lui il governatore di Città della Repubblica. A differenza di Raiko, che definì il capo della triade del Triplo Terrore un “delinquente”, Wenyan ammise che era molto bravo a fare discorsi e suggerì di usare la sua frase sulla “metropoli” per la prossima volta.

Quando Tokuga minacciò tutte le persone a terra di avvelenarli con gas tossico se Raiko non si fosse arreso e non avesse ritirato la sua armata, il suo manager lo avvertì che ogni sua decisione potrebbe influenzare l'elezione in modo definitivo. Determinato a non voler ripetere lo stesso errore di essersi arreso a Kuvira, il presidente ordinò al Generale Iroh di accettare la richiesta di Tokuga, ma solo per guadagnare abbastanza tempo per chiamare uno squadrone di aerei per abbattere la sua aeronave. Il comandante militare protestò perché quel criminale stava tenendo in ostaggio Asami Sato e Wonyong Keum come scudi umani, ma alla fine dovette arrendersi all'autorità del presidente. Wenyan osservò tutto con aria soddisfatta.

Raiko Wenyan fuga

I due codardi in fuga

Asami e Korra riuscirono a prendere il comando dell’aeronave di Tokuga, ma prima che potessero pilotarlo attraverso il portale, il capo della triade fece spargere il gas tossico e scatenare il caos. Nel mezzo della mischia, Wenyan e Raiko salirono su una jeep e scapparono a gambe levate, sperando che non venissero scoperti. Ma purtroppo per loro, un cameraman di Varrick lo aveva ripreso e la scena venne usata nella campagna elettorale di Zhu Li, dove veniva fatto vedere come la candidata rimase fino all'ultimo per salvare i cittadini in pericolo.

Dopo l'elezione persa, molto probabilmente Raiko licenziò Wenyan, ma lo rivediamo alcuni mesi dopo all'udienza di Kuvira.

Personalità[]

Wenyan è un uomo viscido ma intelligente che non si cura minimamente di cosa sia giusto e cosa sia sbagliato. Perciò conta solo il suo lavoro, ossia mostrare il suo cliente nella luce migliore possibile anche a discapito di altre persone o della verità. Con i suoi modi di fare adulatori riesce a manipolare Raiko secondo il suo volere premendo i tasti giusti nel momento giusto. Per lui conta solo l'immagine apparente, non la verità sottostante, e per ottimizzarla non rifiuta neanche strategie di manipolazione, promesse irreali e furti di idee. Data la sua natura neutra, è capace di riconoscere strategie di successo anche negli avversari, come la mossa di Zhu Li di portarsi dietro delle videocamere oppure una frase molto efficace di Tokuga. È molto insistente e snervante, e l'unico modo per zittirlo è tappargli la bocca, cosa che fece Korra.

Advertisement