Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Wan Shi Tong (萬事通) è uno spirito antico molto saggio che ama raccogliere conoscenza nella sua biblioteca, il che gli ha procurato il soprannome di "spirito delle conoscenza". È dotato di una vasta conoscenza sia sul mondo materiale che quello spirituale, di cui gli piace spesso vantarsi, ma con il passare del tempo ha sviluppato un disprezzo per gli umani e la loro tecnologia, specialmente dopo il suo trasferimento nel Mondo degli Spiriti. Dopo il tradimento di Avatar Aang la sua antipatia è diventata così forte che ha accettato di collaborare con Unalaq, dato che si è dimostrato un amico degli spiriti, al contrario dell'Avatar.

Normalmente ha un'aspetto di un gufo barbagianni bianco e nero alto più di quattro metri, ma quando si arrabbia assume un aspetto più simile a un drago coperto di piume. Il suo nome letteralmente significa "Colui che sa diecimila cose".

Storia[]

Passato[]

Moltissimi anni prima del presente, sicuramente alcuni millenni, Wan Shi Tong decise di trasferirsi dal Mondo degli Spiriti nel Mondo degli Umani e si portò dietro la sua immensa biblioteca. Grazie alla collaborazione delle sua volpi, i ricercatori di conoscenza, che setacciarono il mondo alle ricerca di pergamene e libri, si creò una collazione derivati da tutto gli angoli del mondo. Credé che gli umani ne avessero bisogno per migliorare sé stessi e di inseguire la saggezza. In pratica divenne il primo bibliotecario.

L1 E20 Zhao giovane

Zhao nella biblioteca

Purtroppo la sua fiducia nell'umanità venne sempre più abusata da persone che lo visitarono solo per scopi egotistici e marziali, così tentò di limitare l'accesso agli studiosi esigendo sempre un pezzo di conoscenza in cambio di poter visitare la sua biblioteca. Ma anche questo non bastava e più di una volte seppe che i visitatori hanno usato il suo tesoro solo per vincere una guerra. L'ultimo di questa lunga fila fu Zhao che era venuto da lui solo per trovare informazioni sulle Tribù dell'Acqua e s'imbatté sui tomi che parlavano di Tui e La e che avevano assunto forma mortale al Polo Nord. In seguito bruciò tutta la sezione sulla Nazione del Fuoco per impedire che qualcuno trovi un suo punto debole. Questo era la goccia che fece traboccare il vaso e Wan Shi Tong decise di esiliare gli umani dalla sua biblioteca.

Incontro con Avatar Aang[]

L2 E10 incontro con Wan Shi Tong

Wan Shi Tong si mostra

Qualche anno dopo lo spirito si accorse dell'arrivo non gradito di alcuni esseri umani e li accolse con ostilità. Spiegò al Professor Zei la ragione per il suo disprezzo per gli umani e si lamentò che questi usarono la sua conoscenza sempre per scopi malvagi. Stava per mandarli via, quando seppe che uno di loro era l'Avatar che promise di non seguire quella strada e dopo un momento di riflessione ci ripensò. Però non rifiutò alla sua regola di esigere in cambio un pezzo di conoscenza, i doni di Zei e Katara - un tomo universitario di prima edizione e una pergamena autentica sul dominio dell'acqua-lo soddisfecero molto, mentre quelli di Aang e Sokka li accettò solo a controvoglia. Con l'avvertimento di non fare casino, lo spirito si assentò e lasciò gli umani da soli.

L2 E10 Wan Shi Tong attacco

Parte all'attacco!

Ma anche se fisicamente non era presente, Wan Shi Tong ebbe le orecchie dappertutto e sentì parlare Sokka su come voleva usare la conoscenza su una eclissi solare imminente per annientare la Nazione del Fuoco. Stanco e profondamente deluso da questo atteggiamento ingrato degli esseri umani, lo spirito s'infuriò e prese una decisione drastica: lui e la sua biblioteca torneranno nel Mondo degli Spiriti. Cambiò forma ingigantendosi e attaccò gli intrusi, dato che secondo lui sapevano già troppo, nel frattempo l'intero edificio iniziò a sprofondare nella sabbia del deserto circostante. Quando il gruppo di umani si separò, decise di inseguire Katara, Momo e il Professore Zei, dato che voleva aggiungere il lemure alla sua collezione di fauna. Ma prima che potesse completare l'attacco, venne colpito alla testa da un libro che aveva in mano Sokka.

Dopo essersi ripreso, completò il trasloco nel Mondo degli Spiriti, dove tornò alla sua professione di collazionatore di conoscenza, sperando di non aver mai più a che fare con gli umani.

Incontro con Jinora[]

B2 E10 Jinora Wanshitong

Incontra la giovane Jinora

Settant'anni più tardi Jinora era finita nella sua biblioteca grazie all'aiuto del suo amico Piede Peloso perché cercava informazioni sui Portali degli Spiriti. Quando espresse la sua ammirazione per tutti libri ammassati, Wan Shi Tong atterrò davanti a lei e la avverti che l'ultimo umano che aveva detto questa frase era ancora lì- indicando la salma mummificata del Professor Zei. Le ordinò di andarne all'istante, ricordandola che esser umani non erano permessi nella sia biblioteca. La giovane dominatrice dell'aria tentò di convincerlo usando la vecchia regola di offrire saggezza per riceverla, ma lo spirito la derise e mise in dubbio che sapesse qualcosa che lui, Colui che Sa Diecimila Cose, non sappia.

B2 E10 Unalaq Wanshitong Jinora

Collabora con Unalaq

Jinora gli chiese sa sappia cosa sia una radio, cosa che Wan Shi Tong ovviamente affermò, dato che uno degli Ricercatori di Conoscenza glielo aveva già portato questa informazione. Proseguì a spiegare che era una scatola con dentro un piccolo essere umano che cantava e suonava, ma venne prontamente corretto dalla spiegazione corretta. Leggermente seccato dall'aver ricevuto informazioni non corrette, Wan Shi Tong affermò che quella regola non velava più e che inoltre non nutriva più alcun interesse nelle invenzioni inutili degli umani, poi ripeté la sua richiesta di andarsene. Ma quando Jinora spiegò che era venuta del Mondo degli Spiriti con l'Avatar Korra, lo spirito cambiò idea e la lasciò sbirciare intorno nella sua biblioteca. Prima di lasciarla da sola, l'avvertì di non rompere nulla.

In realtà aveva fatto però rapporto a Unalaq, e interruppe la ragazzina durante la sua lettura sulla Convergenza Armonica e Ravva e Vaatu. Quando Jinora gli chiese la ragione per assistere a una persona che minacciava di annientare tutti, umani e spiriti, Wan Shi Tong spiegò solo che riteneva Unalaq l'unico amico vero degli spiriti, al contrario dell'Avatar.

Fortunatamente per il Mondo Reale, Korra riuscì a sconfiggere l’Avatar oscuro durante la Convergenza Armonica e decise in seguito di tenere aperti i Portali degli Spiriti. Questa azione spinse Wan Shi Tong a riseminare le sue credenze sugli umani e sull’Avatar e, dato che ora spiriti e umani potevano viaggiare liberamente tra i due mondi, decise di dargli una seconda possibilità. Tenne alta la sua regola di ferro che ogni visitatore alla sua biblioteca doveva portare un pezzo di conoscenza in cambio e continuò ad osservarli con scetticismo, ma ora era pronto a superare il divario tra umani e spiriti. Si rese anche conto del progresso incredibile che gli umani avevano raggiunto in questi settant’anni che le sue volpi non sono risusciti a cogliere e che poteva imparare tutto quello solo grazie a loro.

Trivia[]

  • Il suo nome letteralmente vuol dire "Colui che sa Diecimila Cose" in Cinese Mandarino, persino sull'entrata della sua biblioteca si legge "萬知堂", (Wan Zhì Tàng), ovvero "Sala della conoscenza illimitata". "Diecimila Cose" é un detto Taoista che esprima la creazione e sta per una cifra non misurabile. Wan Shi Tong si auto-definisce "onnisciente" quando castiga Sokka per non impegnarsi di più quando vuole mentire a un essere onnisciente.
  • Wan Shi Tong ha una forma che rappresenta due animali che rappresentando la saggezza: il Gufo (nell'Occidente) e il Serpente (nell'Oriente).
  • La sua forma normale simile a un barbagianni deriva dal fatto che questi gufi spesso vengono chiamati anche "spiriti" o "fantasmi" per via del loro viso completamente bianco e gli occhi neri.
  • Come un gufo, riesce a girare la testa di quasi 360 gradi.
  • Wan Shi Tong afferma di aver studiato tutti e tre gli stili di dominio dell'acqua; dopo la scomparsa della sua biblioteca dal Mondi Materiale, ogni conoscenza sul dominio dell'acqua del Sud è sparito, a parte le conoscenze di Hama e Katara.
  • È stato l'unico spirito che ha collaborato con Unalaq senza essere stato trasformato in uno spirito oscuro.
  • Ritiene l'Avatar non un amico degli spiriti nonostante sia parzialmente spirito, non avendo ancora digerito il tradimento di Avatar Aang.
  • Le sue due uniche apparizioni sono sempre state nel decimo episodio del secondo libro di ciascuna serie.
  • Nell'extra animato breve "School Time Shipping" ha il ruolo di bibliotecario della scuola.
Advertisement