Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo villaggio é un piccolo insediamento di contadini che si trova immerso a una fitta foresta che però, intorno all’anno 99 DG, era stata bruciata al suolo dall’armata del fuoco e che è sotto la protezione di uno spirito panda di nome Hei Bai. Per mancanza di un vantaggio strategico, la Nazione del Fuoco si è limitata a causare danni gratuiti, ma non ha mai occupato questa zona veramente. Gli abitanti sono contadini pacifici, anche se alcuni hanno combattuto dell’armata del Regno della Terra. Decenni dopo, la zona è passata al territorio della Repubblica Unita.

Storia[]

L1 E07 Aang triste

la foresta bruciata

Non si sa la data esatta, ma all'incirca nella primavera dell’anno 99 DG, la foresta intorno al villaggio era stata bruciata al suolo dalla Nazione del Fuoco- non si sa se durante una battaglia o soltanto per il gusto di causare danni alla popolazione indigena. Dopo aver perso la loro casa, gli animali hanno abbandonato la foresta e si sono rifugiati altrove, ma lo spirito protettore, lo spirito bianco e nero Hei Bai, che aveva protetto il villaggio e la foresta da millenni, rimase. Tuttavia, lo spirito di solito tranquillo e calmo venne pervaso da una furia immensa per questa eresia e si trasformò in uno spirito oscuro terrificante e distruttivo.

Mesi dopo, con l'avvicinarsi del solstizio d’inverno dello stesso anno, la sua sete di vendetta e il suo odio verso gli umani crebbe sempre di più e iniziò ad attaccare il villaggio sempre dopo il calare del sole distruggendo case e rapendo persone. Anche se Hai Bai era uno spirito, gli abitanti comuni potevano vederlo per via del potere del solstizio dove la barriera tra il mondo materiale e quello spirituale si faceva sempre più sottile fino a scomparire completamente.

L1 E07 Hei Bai

Compare Hai Bai!

Uno degli abitanti del villaggio decise di andare a cercare aiuto esterno per affrontare questo spirito rampante e, per caso, s'imbatté nell’Avatar che stava piangendo lo stato pietoso della foresta bruciata. Fiducioso che l’Avatar potesse risolvere il problema spirituale, lo invitò a Senlin insieme a Sokka e Katara e gli spiegò la loro situazione drammatica. Nel suo primo tentativo, un Aang tentennante e insicuro su come fare tentò di calmare Hai Bai e di farlo ragionare, ma questo si rivelò un fallimento e portò alla distruzione di altri edifici e l’abduzione di Sokka. Nel prossimo attacco la sera seguente, Aang aveva capito la ragione per la furia dello spirito e la ragione dietro ai suoi attacchi. Lo affrontò a testa alta e gli fece vedere una ghianda come segno che la foresta un giorno rinascerà, il futuro non era perso del tutto. Hai Bai si calmò e tornò alla sua forma pacifica di panda e lasciò il villaggio in pace, permettendo il ritorno degli abitanti che aveva portato via nel Mondo degli Spiriti.

Poche ora dopo la ripartenza del Team Avatar per l’isola della luna crescente, Zuko arrivò al villaggio e costrinse gli abitanti a rivelargli i piani di Aang per poter proseguire la sua caccia.

Trivia[]

  • “Senlin” (森林) vuol dire “foresta” in cinese, un nome logico visto che il villaggio è circondato da una foresta molto grande.
  • La struttura del villaggio è molto simile a quella di Gaipan e altri villaggi del Regno della Terra.
Advertisement