Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è un fumetto corto che ha luogo all'interno delle vicende viste nel terzo libro di La leggenda di Aang: Fuoco. Era stato pubblicato per la prima volta da “Nickelodeon Comics Club” nel 2009 e riproposto nel volume di raccolta “The Lost Adventures” della Dark Horse Comics. Raggiunse l'Italia nell'antologia “Le avventure perdute” nel febbraio del 2024, pubblicato dalla Tunuè Comics.

Trama[]

Durante la loro permanenza al Tempio dell’Aria dell’Ovest, i dominatori (Aang, Katara, Zuko, Toph e Haru) decidono di lasciare il tempio temporaneamente per impedire che venga danneggiato durante i loro allenamento di dominio- e anche per non ferire i non-dominatori. Quindi rimangono solo i non-dominatori Sokka, Il Duca e Teo che si sentono un po' trattati come bambini indifesi, specialmente il guerriero del sud. Mentre i due ragazzi propongono di esplorare il tempio una seconda volta, Sokka non si lascia abbattere e annuncia con entusiasmo di dimostrare ai dominatori quante cose si perdano quando non ci sono. Scombussolato, Teo vuole sapere cosa intendesse, spronando Sokka di accendere il suo cervello.

Quando i dominatori tornano dopo il calare della notte, il trio ha eretto una tenda multicolore ed appariscente nel tempio che viene subito notata e istiga la loro curiosità. All'entrata, appare Sokka che porta un vestito ridicolo con un cappello ancora più strambo e invita Momo ad entrare mentre blocca Aang dicendo che fosse un incontro riservato esclusivamente ai non-dominatori. Questa dichiarazione brusca rattrista il Nomade dell’Aria che torna dagli altri a testa china; Katara lo consola consigliando di lasciarlo perdere e accusa Sokka di comportarsi come un bambino.

Il gruppo rimane diviso anche durante la cena: i dominatori sono seduti intorno al fuoco e mangiano in silenzio, mentre nella tenda Sokka dichiara aperto il primo incontro del “Club dei lanciatori di boomerang dei senza dominio”. Un po' scocciato nel sentire che si terranno delle lezioni di lancio del boomerang, Aang si lamenta del fatto che Sokka non gli abbia mai proposto di insegnarglielo, cosi Katara gli fa ricordare che lui sappia lanciare i sassi con la mente. Pochi attimi dopo, dalla tenda esce un marchingegno volante che vola sopra la testa del dominatore dell’aria che lo osserva affascinato. Un attimo prima di poterlo afferrare, Il Duca lo prende al volo prima di lui e lo riporta al club, Aang è di nuovo rattristato.

Ormai il giovane Avatar non resiste più dalla voglia di entrare nella tenda e supplica i suoi amici dominatori di accompagnarlo parlando dei loro giocattoli volanti e cappelli buffi, ma nessuno si offre di venire con lui, dichiarando queste cose “infantili”. Katara gli propone di andare a dormire, forse domani si sentirà meglio, ma avviene il contrario: la mattina successiva, Aang corre da Sokka e lo implora in ginocchio di farlo entrare e, dopo alcuni minuti di persuasione, il guerriero afferma di poter fare un’altra eccezione. Questa parola “altra” insospettisce Aang che entra curioso e scopre che i suoi amici dominatori si trovano già nella tenda a divertirsi. Scocciato, gli chiede come mai avessero accettato di venire se poche ora prima avevano dichiarato tutto quanto “infantile” e “roba per bambini”. Tutti quanti si difendono con delle ragioni diverse e personali per aver voluto entrare , così Aang si calma e ringrazia Sokka per aver permesso l’entrata a tutti, dominatori e non. Sokka aggiunge però che se vuole unirsi al club dei lancia-boomerang, deve recitare il suo giuramento insieme agli altri (inclusi Zuko, Katara, Toph e Haru).

Il giuramento dice: “Giuro fedeltà ai miei fratelli senza dominio e riconosco che nessun dominio può eguagliare la potenza del nobile boomerang. Una sola squadra, sotto i cappelli, divisibile, con snack e scampagnate per tutti”.

Personaggi apparsi[]

  • Sokka
  • Il Duca
  • Teo
  • Aang
  • Katara
  • Zuko
  • Toph
  • Haru
  • Appa e Momo

Trivia a note[]

  • Considerando il fatto che Aang e Zuko abbiano entrambi il potere di dominare il fuoco e che Hakoda e Suki non siano ancora presenti al tempio, questo fumetto ha luogo tra gli episodi “I maestri del dominio del fuoco” e “La Roccia Bollente (prima parte)"
  • In questo fumetto, Toph sembra godersi i massaggi ai piedi, mentre in “I racconti di Ba Sing Se” aveva avvertito Katara che non voleva che qualcuno del salone di bellezza toccasse i suoi piedi. O è solo perché lo sta facendo Il Duca, una persona che gode della sua fiducia
  • Il giuramento è una parodia del giuramento della fedeltà alla bandiera degli Stati Uniti d’America
  • La posizione della mano da eseguire durante il giuramento (pollice e indice estesi, con il secondo leggermente curvato, è simile a quello che Sokka fece nel cortometraggio non-canonico “Super Deformed Shorts: Bending battle
Advertisement