Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo é il dodicesimo episodio del secondo libro di la Leggenda di Aang, Terra, e il trentaduesimo in tutto. Viene elencato anche con il titolo "Il segreto della Nazione del Fuoco (parte uno)- Il passo del serpente".

<<< episodio precedente

Sinossi[]

Il gruppo prosegue a piedi per raggiungere Ba Sing Se, a tale scopo dovono o prendere un traghetto per attraversare il Grande Lago Orientale, oppure avventurarsi per il pericolosissimo Passo del Serpente. Per non lasciare a terra una giovane famiglia che era stata derubata, Aang decide di rinunciare al suo biglietto per il traghetto e lo accompagnare tutti attraverso il passo. Il passaggio é molto pericoloso, non solo per la minaccia di venir scoperti dalla Nazione del Fuoco o di cadere in acqua, ma anche per via di un gigantesco serpente acquatico che lo infesta. Alla fine riescono a raggiungere l'altra sponda e Aang decide di andare a cercare Appa per ricongiungersi con i suoi amici più tardi. Nel frattempo anche Zuko e Iroh sono in viaggio per Ba Sing Se, sul traghetto incontrano Jet e i suoi compagni e diventano alleati.

Storia[]

La strada sembra essere una sola

Senza Appa, il gruppo è costretto a viaggiare a piedi per arrivare a Ba Sing Se. Un giorno fanno pausa sotto una cascata, dove Sokka studia le sue mappe, mentre i due dominatori dell’acqua si godono il loro elemento. Katara fa una bomba acquatica da una scogliera, però alza così tanta acqua che bagna le preziose mappe di Sokka. La ragazza si scusa e li asciuga subito on il suo dominio, così il gruppo può continuare a studiarle. Il guerriero del sud gli indica la posizione corrente e la loro meta, conclude poi che la strada più diretta li poterà attraverso un passaggio molto stretto chiamato “il Passo del Serpente”, situato tra i Grandi Laghi del Regno della Terra. Toph vuole sapere se davvero non ci sono altre soluzioni, ma Sokka spiega che senza Appa purtroppo non ce ne sono, almeno non così veloci. Katara lo zittisce dal nominare Appa, ma Aang la calma, assicurandola che si è calmato e che vuole solo raggiungere Ba Sing Se il più presto possibile per raccontare al Re della Terra dell’eclissi. I suoi amici non la bevono, ma vengono interrotti dall'arrivo di tre persone.

Incontro con un altro trio di fuggitivi

I tre viaggiatori si presentano come Than con sua moglie Ying, altamente incinta, e sua sorella, anche loro sono in viaggio per raggiungere la capitale come fuggitivi. Quando Katara menziona il Passo del Serpente, Ying si spaventa e spiega esterrefatta che solo i più disperati prendono quel sentiero mortale. I viaggiatori gli consigliano invece di accompagnarli alla Baia della Luna Piena per prendere il traghetto attraverso il lago che usa un passaggio nascosto dalla Nazione del Fuoco. Cosa scegliere, viaggio pacifico sul traghetto o passo mortale?

Un incontro imprevisto

Il gruppo unito raggiunge quindi la Baia della Luna Piena, una caverna gigantesca nascosta con un’apertura verso il lago già pieno zeppo di persone in viaggio per Ba Sing Se, dove si vogliono rifugiare tra le sue possenti mura. Una delle navi è in partenza, su di essa si trovano Iroh con suo nipote, che fa quasi fatica a crederci che dopo tutti questi anni sta per tornare al luogo della sua più grande sconfitta militare- come turista! Zuko si lamenta che è stufo di questa vita da fuggitivo che mangia solo schifezze e dorma sulla terra, quando accanto a lui qualcuno gli da ragione: Jet con Fiuta-api e Lancio-lungo. Il combattente per la  libertà gli propone di andare a salutare il capitano della nave che sta mangiando come un Re, mentre ai passeggeri restano solo gli avanzi mezzi marci. Dopo un momento di contemplazione, Zuko accetta di unirsi a lui.

Anche tu vuoi far credere di essere l'Avatar?

Alla baia, tutti i passeggeri vengono controllati da una donna addetta ai biglietti acida e severa che non lascia entrare in città un certo Venditore di Cavoli perché sospetta che i suoi cavoli siano contaminati da lumache. Mentre le guardie lo portano via di peso, un Aang timido si fa avanti e chiede quattro biglietti, ma senza passaporto non si fa nulla. La donna non si lascia neanche addolcire dal fatto che Aang afferma di essere l’Avatar, dato che ne vede ogni giorno cinquanta di gente che vuole far credere di esserlo- come conferma indica alcune persone calve accanto con frecce finte in testa vestito da Nomade dell’Aria. Inoltre non sono ammessi animali sul traghetto, per cui Aang si arrende. Si fa cosí avanti Toph che le presenta il suo passaporto dorato della famiglia Beifong che immediatamente cambia le carte in gioco e ad un tratto non ci sono problemi. Per via eccezionale la signore le concede i quattro biglietti, persino Momo può venire, dato che Toph lo spaccia per il suo ”lemure guida per ciechi”.

Chi é questa ragazza?

Il gruppo si allontana contento, finché Sokka non viene fermato bruscamente da una ragazza vestita da guardia che con un tono autoritario gli chiede il biglietto e il passaporto. Per un momento la situazione sembra delicata, finché la ragazza non si fa ricordare con un bacetto sulla guancia: è Suki, non l’aveva riconosciuta senza il suo make-up da guerriera, ma poi la saluta con un abbraccio caloroso.

Sto bene, lasciatemi in pace!

Suki spiega che sta lavorando come guardia, il gruppo inizia a raccontarsi quello che hanno fatto nel frattempo.  Aang vuole sapere se ci sono altre Guerriere di Kyoshi, cosa che Suki conferma, erano finite qua dopo aver scortato diversi fuggitivi. Questa vuole poi sapere la ragione perché stanno andando con il traghetto, così Katara spiega con tristezza che hanno perso Appa e sperano di trovarlo a Ba Sing Se. Questa notizia rattrista anche la guerriera di Kyoshi che si volta verso Aang e gli chiede come sta, ma il ragazzo si sente infastidito da queste facce preoccupati e risponde con un tono leggermente seccato che sta bene.

Niente eccezioni!

In quel momento Aang viene chiamato dai tre viaggiatori di prima che sono disperati perché qualcuno gli ha rubato tutto, incluso i passaporti e i biglietti. L’Avatar decide di parlare con la signora della biglietteria, ma questa con conosce eccezioni: senza passaporti nessun biglietto. Non si smuove neanche di in millimetro quando Aang la implora o le offre i loro biglietti, per lei l’ordine è più importante di tutto. Così Aang decide di guidarli attraverso l’unica altra strada alternativa: il Passo del Serpente.

Non ha un aspetto rassicurante

Sokka si lamenta del fatto che siano ridotti a usare quel passo pericoloso, mentre Toph non vede il problema; il ragazzo è solo mezzo felice di vedere Suki che decide di venire con loro anche se non si spiega oltre. Il gruppo raggiunge l’inizio del passo che è solo un sentiero ripidissimo sul fianco di una catena montuosa in mezzo all'acqua alto più di cento metri di metri e largo solo due o tre. Al suo inizio è stato eretto un portale e qualcuno ha scritto di “abbandonare la speranza”, cosa che fa disperare Ying che afferma che speranza è l’unica cosa che ancora hanno. Aang la contraddice con un tono apatico citando una frase dei suoi maestri che la speranza è solo una distrazione, devono concentrarsi su quello che devono fare ora e adesso, per cui in cammino.

"Grazie di avermi salvato la vita, Toph! Di niente, Sokka!"

Il sentiero segue la catena montuosa in mezzo al lago sul versante occidentale, affacciandosi sul Lago Occidentale che è sotto il controllo della Nazione del Fuoco, Suki nota che secondo le voci sta lavorando su qualcosa di grande. Difatti vedono delle navi nemiche che, dopo che Than stava per cadere in acqua e innalza una nuvola di polvere, iniziano subito a fare fuoco. Aang respinge la prima palla di fuoco, ma la seconda colpisce la montagna sopra di loro e causa una frana. Sokka spinge Suki giù, mentre Toph devia i macigni all'ultimo, ma il ragazzo si cura solo della guerriera di Kyoshi, il che irrita la dominatrice della terra. Giunge la sera e l’altra sponda è ancora lontana, per cui il gruppo decide di allestire il campo per la notte. Sokka continua a dimostrarsi estremamente protettivo nei confronti di Suki fino a infastidirla.

Jet e Zuko in combutta

Sul traghetto, Jet, Zuko e Fiuta-api s’infiltrano nella cucina della nave per rubare del cibo del capitano, Lancio-Lungo li aiuta nella fuga dalle guardie. La missione ha successo e il gruppo può fuggire sotto coperta con il bottino.

Aang sembra chiuso in sé stesso

Katara raggiunge un Aang pensieroso che sta osservando l’orizzonte e lo rassicura che ha tutto il diritto di sentire la mancanza di Appa, ma nota anche a differenza di prima nel deserto, ora sembra quasi che non gli importi più nulla di lui. Il dominatore dell’aria spiega che era stato così arrabbiato che ha perso il controllo di sé e odia questo sentimento. La ragazza ammette che ogni tanto sperare fa male ed è molto difficile, ma mostra anche che ci sono ancora sentimenti. Cerca di invitarlo per un abbraccio di consolazione, ma Aang s’inchina solo e la ringrazia per la sua preoccupazione.

Sokka non riesce a baciare Suki

Anche Sokka non riesce a dormire e osserva la luna calante in cielo quando viene raggiunto da Suki che ammette che è molto bella. La ragazza gli chiede la ragione perché si sta comportando cosi stranamente con lei, così Sokka racconta che al polo Nord non è riuscito a proteggere qualcuno di importante e ora non vuole che qualcosa del genere si ripeti. Suki ribadisce che anche lei ha perso qualcuno- non è che è morto, ma è scappato via dopo soli pochi giorni, qualcuno furbo, coraggioso e spiritoso. Non capendo che sta parlando di lui, Sokka inizia a diventare geloso, ma alla fine il malinteso si chiarisce. I due ragazzi si fissano negli occhi e si stanno quasi per baciare illuminati dalla luna, ma Sokka si allontana all'ultimo momento e afferma che non può. Suki si scusa, ma Sokka la rassicura che non è colpa sua.

In segreto parla di sé stesso e suo nipote

Mentre Jet distribuisce il cibo rubato tra i passeggeri, Iroh inizia a chiacchierare con Aiuta-api che però prende per un ragazzo, cosa che le da parecchio fastidio. Quando si allontana arrabbiata, Lancio-Lungo la ferma con uno sguardo serio, facendole notare che non ha importanza cosa pensi la gente, finché è confidente in sé stessa. Jet racconta che non vede l’ora di vedere le mura di Ba Sing Se, a cosa Iroh nota che sono magnifici, li ha visti una volta quando era stato un uomo diverso.  Anche Jet ammette che ha fatto cosa di cui non va fiero, vuole iniziare una nuova vita nella capitale, una seconda possibilità. Iroh lo loda per questo atteggiamento, anche lui crede nelle seconde possibilità.

Ecco spiegato il nome del passaggio...

Aang e il resto del gruppo raggiunge un pezzo di sentiero sommerso dell’acqua di qualche centinaio di metri di lunghezza. Dopo un momento di disperazione, Katara ordina a tutti di mettersi in fila indiana mentre lei domina l’acqua via da loro per garantirgli il passaggio. Quando si abbassano troppo, Aang le aiuta creando una bolla d’acqua, ma mentre camminano sott’acqua, ad un tratto si avvicina un’ombra gigantesca. Qual cosa si rivela un gigantesco serpente acquatico che distrugge la bolla d‘aria, fortunatamente Toph riesce a riportarli in superficie appena in tempo creando una piccola isola. Ora Sokka capisce perché lo chiamano “Il Passo del Serpente”!

Che imbarazzo!

Aang si offre distrarre il mostro mentre Katara crea un ponte di ghiaccio per raggiungere l’altra sponda dove riprende il sentiero. Mentre gli altri si avviano, la ragazza aiuta Aang a fronteggiare il serpente. Sokka si accorge che Toph non si è mossa e la incoraggia di provarci, ma la ragazza preferisce restare sulla sua isoletta dove può vedere, ma si deve avviare quando il serpente la distrugge. La ragazza cieca avanza lentamente seguendo la voce di Sokka, ma il ponte di ghiaccio viene frantumato dal serpente e Toph finisce in acqua. Dato che non sa nuotare, grida disperatamente aiuto, ma prima che Sokka potesse aiutarla, Suki si è già buttata con tutta la sua armatura e le sta nuotando incontro. Dopo averla afferrata, Toph- pensando che si trattasse di Sokka- la ringrazia con un bacetto sulla guancia, ma quando scopre che era stata salvata dalla Guerriera di Kyoshi preferisce affondare dalla vergogna. Intanto Katara e Aang collaborano per creare un turbine d’acqua che scaraventa il serpente contro la montagna e lo rende incosciente.

Tempismo perfetto...

Il resto della camminata prosegue senza grandi intoppi e dopo tante ore finalmente raggiungono la fine del Passo del Serpente, da dove si vedono persino le mura più esterne di Ba Sing Se. Quando Sokka nota sorridendo che ora è solo una passeggiata, Ying inizia a gridare dal dolore: il suo bambino ha scelto proprio ora di venire al mondo! Mentre il guerriero del Sud inizia ad andare in panico, Katara mantiene la calma, dato che ha aiutato nonna Kanna a fare da assistente ostetricia più volte, e prende in mano la situazione con decisione.

Due ragazzi così diversi, ma anche così simili

Intanto anche il traghetto sta per raggiungere la riva, Jet si rivolge a un Zuko pensieroso notando che da quando ha visto la sua cicatrice ha capito chi era. Questa affermazione innervosisce il Principe per un momento, ma si calma quando Jet continua affermando che pensa che sia un rifiuto come lui. Quando aggiunge che persone come loro devono collaborare, Zuko ammette che ha capito di recente che essere soli non è sempre la cosa migliore.

Aang si commuove e riacquista la speranza

Ying ormai è pronta per partorire e Katara grida a Sokka di portale finalmente l’acqua calda che aveva chiesto. Proprio quando il ragazzo entra nella tenda creata da Toph, Ying partorisce e la vista di questo atto lo fa svenire. Qualche momento dopo si sentono i primi vagiti del neonato che si rivela una bambina e tutti tranne Aang vanno a salutarla. Vedendolo da solo davanti alla tenda a rimuginare, Katara lo chiama dentro e la vista della giovane famiglia lo emoziona. Si fa avanti e si scusa per il suo atteggiamento recente e ammette che loro lo hanno fatto ritrovare la speranza. Questo da alla giovane madre l‘idea per il nome della bimba: Speranza.

Anche Katara è felice

Una volta usciti, Aang si scusa con Katara per il suo comportamento recente e ammette che ha tentato di fingersi forte, ma in realtà era solo fuggito dai suoi sentimenti. Vedere questa famiglia felice lo ha fatto ricordare i suoi sentimenti verso Appa… e verso di lei.  Questa frase le fa venire le lacrime agli occhi e finalmente i due si abbracciano. Aang chiede a tutti di poter cercare Aang nella città, poi pensando al Re, cosa che i suoi amici accettano come condizione. Così Aang parte con Momo usando il suo aliante per cercare Appa, mentre il resto del gruppo continua a piedi.

Finalmente Sokka riesce a dichiararsi

Mentre fa i bagagli, Suki si avvicina a Sokka e lo saluta, lei era solo venuta per proteggerli durante il passaggio, ora tonerà alle sue compagne. Inoltre si scusa per la notte scorsa, ma prima che potesse finire la sua frase, Sokka si avvicina e la zittisce con un bacio.

Cosa sta succedendo?

Quando Aang atterra sul muro esterno di Ba Sing Se, vede con orrore l’avvicinarsi di un affare meccanico gigantesco che porta lo stemma della Nazione del Fuoco e sembra un trapano gigante. Con un profondo sospiro si scusa con Momo e annuncia che Appa deve aspettare.

>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Aang

Katara

Sokka

Momo

Toph

Suki

Jet

Fiuta-api

Lanciolungo

Ying

Than

Assistente alla biglietteria

Venditore di Cavoli

Trivia e note[]

  • Sul passaporto di Toph si legge "土國頭等護照 北方拓芙," (Tǔ guó tóu děng hùzhào běifāng tà fú), ovvero "Passaporto del Regno della Terra di prima classe, Beifong Toph".
  • Il graffiti sul portale del passo del serpente si legge 絕望, (Juéwang), il che letteralmente vuol dire "disperazione", o "taglio della speranza".
  • Sul portale stesso si legge 盤蛇關 (Pan Shé Guáng), ovvero "Passo del serpente avvolto a spirale"
  • Lo stampo che Aang riceve sulla fronte significa "Respinto" (不准- Buzhún)
  • Abbiamo già visto Ying e Than, sono la coppia che Zuko ha deciso di non derubare in "Il viaggio di Zuko".
  • Ovviamente Sokka si riferisce a Yue quando parla della persona che non è riuscito a salvare; il fatto che vediamo la luna dietro quando lui e Suki si stavano per baciare è un'indicazione di cosa lo sta turbando in quel momento.
  • Piccolo errore: la freccia di Lanciolungo che usano i suoi amici per fuggire, si stacca troppo facilmente dal punto in cui si era conficcato per essere stato abbastanza forte da tenere tre persone con carico.
  • Ba Sing Se é cosi grande da coprire una pozione impressionante sulla mappa.
  • Il make-up di Suki e´evidentemente impermeabile, dato che resiste all'acqua (non come quello di Amon in "Fine del Giochi")
  • Questa e la puntata successiva vennero trasmesso come special televisivo "Il segreto della Nazione del Fuoco". A parte il finale della serie "La cometa di Sozin" era stato lo special con il maggior numero di ascolti negli USA.
  • La Baia della Luna Piena é stato modellata come un aeroporto moderno, incluso tutti i problemini: ladri, personale antipatico, controlli e cosi via.
  • Il suo nome originale ("Full Moon Bay") proviene da "Half Moon Bay", una cittadina reale situata in California.
  • Se si guarda bene, la merce del Venditore dei Cavoli effettivamente era infestata dalle lumache. È la terza comparsa nella serie del personaggio.
  • Gli Avatar falsi sono tutti inspirati a persone vere che lavorano sulla seria animata, incluso Mike DiMartino stesso (il secondo da sinistra)
  • Il graffiti sul portale ricorda le parole d'ingresso dall'inferno in "La Divina Commedia", ovvero "Lasciate ogni speranza, voi che entrate".
  • Il modo in cui Katara spartisce le acque ricorda Mosè dalla Bibbia.
  • Quando Zuko ammette che "essere soli non é sempre la strada giusta", si riferisce alle sua avventure in "Il viaggio di Zuko".
  • Ying è la prima di due donne che vediamo incinte e partorire, la seconda è Pema con Rohan.
  • Scopriamo che Fiuta-api é una ragazza.
  • Nonna Kanna ha lavorato come ostetricia.
  • Suki bacia Sokka per la seconda volta sulla guancia, mentre lui la bacia due volte sulle labbra.
Advertisement