Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement

<<< articolo principale

<<< Libro Spiriti

La comparsa di nuovi dominatori dell'aria[]

Tenzin Pema Bumi

Una scoperta inaspettata

Due settimane dopo gli eventi della Convergenza Armonica, Città della Repubblica era sommersa dalle liane spirituali creati dell’attacco di Una-Vaatu. Anche se Korra non era riuscita ad estirparle con il suo fuoco, il maestro dell’aria era fiducioso che troverà un modo. Quando tornò al suo tempio, suo fratello Bumi gli disse entusiasta che ad un tratto era capace di dominare l’aria, ma Tenzin gli credé soltanto dopo una dimostrazione durante la cena, quando Bumi fermò a mezz’aria un piatto che Meelo glielo aveva lanciato di sorpresa.

Tenzin felice

Piange dalla gioia

Il giorno successivo Korra esprimete l’idea che poteva essere stato un effetto della Convergenza Armonica; mentre Tenzin era dubbioso, i suoi figli ridevano che loro zio era semplicemente "a scoppio ritardatario". Più tardi vennero informati da Lin e Mako che c’era un altro dominatore dell’aria in città che era scappato perché spaventato dalla sua nuova abilità. Tenzin rifletté con la sua famiglia sulla possibilità di non essere più gli unici dominatori dell’aria nel mondo- ma in tutta la gioia provava anche una certa melanconia che suo padre non ha avuto possibilità di vederlo.

B3 E01 Korra Tenzin padiglione

Suggerisce a Korra di non lasciarsi coinvolgere troppo

Più tardi Tenzin trovò Korra che stava meditando nella speranza di riconnettersi con le sue vite precedenti per chiedere di un metodo per rimuovere le liane spirituali, ma senza successo. Inoltre iniziava a pensare che tenere i portali aperto fosse stato un errore, ma il dominatore dell’aria la consolò che esaudire i suoi doveri come Avatar a volte non piacerà a tutti. Arrivò Bolin che annunciò che il dominatore dell’aria dispersi si era rifugiato sul ponte Kyoshi, così Tenzin si offrì di allenarlo. Assistette all'esilio dell'Avatar su ordine del presidente, ma quando la ragazza suggerì di andare a cercare i nuovi dominatori dell'aria nel mondo le offrì come sempre il suo pieno sostegno.

Tenzin dimostrazione

Tenzin dimostra la sua abiltà

Il giorno successivo Tenzin partì con una nave aerea di Asami sulla ricerca di nuovi dominatori dell’aria nel mondo, ma ovunque andarono, nessuno dei candidati sembra di interessarsi nel mondo di vivere dei Nomadi dell’Aria. Tenzin divenne quasi ossessionato, ma più iniziava a mostrare i vantaggi di unirsi a loro, più la gente gli chiudeva la porta in faccia. Alla fine Bolin propose l’idea di organizzare uno spettacolo di pubblicità, alla fine di quello riuscirono finalmente ad attirare un orfano di nome Kai. Ma nel momento in cui stavano accettando il ragazzino, lo sceriffo della città rivelò che era un ladruncolo ricercato che aveva rubato i risparmi della sua famiglia adottiva. Kai stava per essere arrestato, ma Korra propose uno scambio: in cambio del rimborso dei danni, convinse Tenzin ad accettarlo per aiutarlo a cambiare strada.

A Ba Sing Se[]

Tenzin Korra Regina

Tenzin spiega che la Regina è "impegnativa"

Mentre la nave si stava avvicinando alla capitale del Regno della Terra, Korra chiese Tenzin che tipo fosse la regina, il quale rispose che non l’aveva mai incontrata di persona, ma aveva sentito che fosse davvero stancante e particolare. Al loro arrivo il gruppo venne accolto dal segretario generale Gun che gli consegnò subito una lunga lista di regole da tener conto al cospetto della monarca. Poco dopo essersi sistemati nell'alloggio, si resero conto che Kai era sparito. Tenzin affermò che nonostante i problemi con il ragazzino, lui era il primo reclute della Nuova Nazione dell’Aria e non potevano permettersi di perderlo.

Due giorni dopo, Tenzin seppe da Korra che la regina Hou-Ting stava costringendo i nuovi dominatori dell’aria a servire nella sua armata. Come i resto del gruppo, Tenzin fissò suo fratello Bumi con uno sguardo arrabbiato quando questo disse che rientrava nei diritti della monarca.

Tenzin Jinora Korra

Cosa sta a significare?

Mako suggerì di controllare il lago Laogai e Jinora si offrì di usare la sua proiezione astrale per controllare la vecchia basa del Dai Li, a grande shock di suo padre. Il gruppo andò al lago e prima di iniziare la sua meditazione, Tenzin avvisò sua figlia di tornare subito nel suo copro se dovesse scoprire anche il minimo dei pericoli. Al suo ritorno annunciò che non aveva trovato nulla, lasciando il maestro dell’aria frustrato sui prossimi passi, dato che allora non sapevano più dove cercare. Korra suggerì di usare la connessione tra Jinora e Kai per localizzarlo, spingendo Tenzin a chiedersi cosa poteva significare.

B3 E04 Lin Tenzin Korra

Finalmente Korra conosce la verità

Dopo che Jinora aveva trovato i prigionieri sotto il tempio della regina, il gruppo decise di liberarli questa notte. Quando sentirono qualcuno bussare alla porta, Tenzin aprì e fu sorpreso di trovarsi davanti nientemeno che Lin Beifong. La capa della polizia informò Korra che era in pericolo e che doveva lasciare Ba Sing Se il più presto possibile, dato che Zaheer e i suoi alleati erano scappati dalla prigione. L’Avatar chiese chi fossero quelle persone, così Tenzin le raccontò del tentativo di rapimento di lei bambina, la loro cattura e la vera ragione per cui lui e suo padre l’avevano rinchiusa nel complesso di allenamento. Ma Korra si rifiutò di andarsene comunque, ribadendo che prima doveva aiutare Tenzin a liberare i dominatori dell’aria, così Lin si aggiunse a loro.

B3 E04 gruppo esasione

Insieme per liberare i prigionieri

Una volta scesa la notte, il gruppo s’infiltrò nel tempio della regina sconfiggendo le due sole guardie con facilità. Una volta all’interno si divisero, Tenzin, Korra e Bumi andarono a liberare la maggioranza dei dominatori dell’aria. Quando irruppero nelle baracche dei prigionieri, loro si meravigliarono cosa volessero fare, così i due li calmarono e li informarono che erano venuti per liberarli. Tenzin osservò come si misero in cammino per raggiungere la superficie, ma purtroppo vennero circondati dagli agenti del Dai Li e la Regina della Terra. Korra si rifiutò di seguire l’ordine di consegnarle i dominatori dell’aria e vennero attaccati, il maestro dell’aria aiutò l’Avatar nel tenerli a bada finché Lin arrivò sul posto con la sua nave aerea per prenderli a bordo e scappare. Tenzin e Korra fecero volare gli agenti del Dai Li contro gli scaffali del tempio, così poté chiamare Oogi con il fischio e salirci sopra per seguire la nave di Lin.

La mattina seguente, Tenzin offrì ai nuovi dominatori dell’aria un rifugio sicuro oppure la possibilità di allenarsi con lui al Tempio dell’Aria del Nord per imparare le tradizioni dei Nomadi dell’Aria. A sua grande gioia tutti scelsero la seconda opzione. Prima di partire, Tenzin si complimentò con Korra per poi abbracciarla, poi partirono con la nave aerea di Asami. Mandò un messaggio a Kya al tempio per informarla dell’arrivo con un gruppo di nuovi dominatori dell’aria e chiese alla sua famiglia e i dominatori dei Città della Repubblica di raggiungerlo lì.

Allenare i nuovi dominatori dell'aria[]

B3 E07 Kya Pema Tenzin

Kya prende in giro Tenzin

Al Tempio dell’Aria del Nord, Tenzin stava raccontando ai novellini la storia del digiuno leggendario del monaco Tang Xu, ma dové rendersi contro che, a parte uno di nome Otaku, nessuno era interessato. Mentre andava avanti con la lezione, dovette sopportare i commenti ironici di Bumi sul suo stile di insegnamento, facendo ridere la classe e persino Jinora. Era in grado di eccitare la classe mostrando trucchetti sul bisonte volante Oogi, ma fermò subito i spiriti bollenti di Kai avvertendolo che di volevano anni di allenamento e inoltre non c’erano abbastanza bisonti per ognuno di loro. Gli animali presenti al tempio erano ancora selvaggi e avranno ancora bisogno di tempo e allenamento.

B3 E07 Korra Tenzin

Accetta il consiglio di Korra

Ma prima che potesse continuare con la lezione, arrivarono Ikki, Meelo, Pema e Kya con i dominatori di Città della Repubblica e riconobbe che erano molto seri e ansiosi di parlagli. Parlando in privato, chiese come stesse andando e se c’era un problema, così venne informato dell’infiltrazione di Zaheer al Tempio dell’Aria dell’isola. Nessuno era rimasto ferito, anche se Zaheer era riuscito a scappare, portando con sé un pendaglio di Guru Laghima. Tenzin rimase un po' irritato dalle difficoltà della sorella di pronunciare quel nome e la domanda se si ricordava la storia lunga e noiosa di quel monaco che non aveva mai mangiato, Tenzin sbuffò che si, se lo ricordava. Ma la conversazione venne interrotta da un servitore che li avvertì di una chiamata da parte di Korra.

Tenzin chiese come stavano andando le cose e venne a sapere che si trovavano a Zaofu e che la sorellastra di Lin, Suyin Beifong, aveva una figlia dominatrice dell’aria che a suo gran piacere li stava raggiungendo. Rimase leggermente scombussolato dall'interruzione di Bolin che parlò con passione di Opal, poi Korra chiese come stava andando l’allenamento. Il maestro dell’aria espresse la sua delusione per la mancanza di interesse nella cultura, ma rimase stupita dall’idea dell’Avatar di farsi aiutare da Bumi con la sua esperienza militare, pensando che proprio lui fosse il suo peggior studente. Ma quando Korra spiegò come usare il suo entusiasmo di pensare che fosse stata una sua idea, Tenzin rise che era diventata saggia.

B3 E07 Bumi Tenzin

Bumi gli consiglia di essere più duro

Così Tenzin chiese a suo fratello consigli su come gestire un gruppo e ovviamente propose la disciplina militare e mostrare chi era il comandante della truppa. Già la mattina prossima lo mise in atto, svegliando gli allievi con un boato di tromba per poi farli fare una camminata di dieci chilometri, seguita direttamente di una lunga sessione di meditazione, ribadendo alle lamentele che potevano riscaldarsi usando il respiro. Bumi lo avvisò di non esagerare, ma Tenzin dismise le sue preoccupazioni.

Tenzin Bumi allenamento

Sta un po esagerando...

Dopo la meditazione seguì una lezione sullo sviluppo del baricentro, dovevano rimanere in equilibro su un palo stretto per trovare la connessione con la terra e il cielo, rimanendo leggeri come una piuma. Quando Bumi cadde, gli gridò in faccia se lui, soldato veterano, non era capace di sostenere tutto questo. Calmò una Jinora preoccupata che erano capaci di sopportare e avvisò Otaku, ricoperto di lemuri, di continuare a concentrarsi.

Più tardi rasò la testa di Daw, affermando che una testa rasata aiutava e percepire il vento introno a sé. Ma quando gli altri si dimostrarono reclutanti di rasarsi la testa a zero, disse che era una scelta personale, ma questo irritò Daw che non aveva saputo che aveva avuto l’opzione di rifiutarsi.

Jinora rimprovera Tenzin

Non accetta i suggerimenti di Jinora

Dato che nessun altro si offriva di farsi rasare la testa, la lezione andò aventi con un corso a ostacoli. Jinora lo avvertì ancora una volta che stava esagerando, ma Tenzin la rassicurò che tutto era sotto controllo. Mentre gli studenti iniziarono il percorso, li istruì di muoversi come il vento e di essere veloci sui piedi. Quando tutti tranne Bumi riuscirono a raggiungere la vetta, Tenzin avvertì suo fratello che se non riusciva a finire il percorso in mezzo minuto, tutti avrebbero dovuto ripeterlo. Dopo il fallimento inevitabile, Bumi ebbe abbastanza e se ne andò infuriato, a suo fratello lo ignorò, dicendo che non aveva bisogno di questo atteggiamento. Ma dopo sempre più lamentele, iniziò a arrabbiarsi e alla fine gridò a Jinora di occuparsene lei, chiamandola maestra per gli esercizi di base. La bambina pose la domanda fattagli da Kai su quando potrebbe ricevere i suoi tatuaggi, ma il maestro gridò che Kai non aveva il diritto di sapere quando una riceva ai suoi tatuaggi. Continuò a chiamare sua figlia ancora una bambina piccola, alla quale Jinora rispose a tono e se ne andò. Esasperato, Tenzin ordinò a Ikki e Meelo di guidare gli studenti attraverso il cerchio Ba Gua.

Tenzin parla con Pema

Pema calma suo marito e gli chiarisce le idee

In preda alla rabbia, Tenzin si ritirò in una stanza per meditare sulla sua frustrazione per le azioni di suo fratello e figlia. Pema si aggiunse a lui, così iniziò a lamentarsi per il suo fallimento come maestro e per la mancata comprensione dei suoi obiettivi. La moglie gli ricordò che non erano ancora Nomadi dell’Aria e che si sentiranno come lei stessa, quando da giovane aveva iniziato la sua vita come Suora dell’Aria, piangendo per le prime notti. Si lamentò dei letti scomodi e duri, ma Tenzin disse che era meglio per la schiena, facendola leggermente arrabbiare. Pema continuò con il consiglio di permettergli di abituarsi alla nuova vita e di avere pazienza.  Il maestro dell’aria arrivò alla conclusione che il suo atteggiamento non era stato favorevole a questo scopo, né ora né nel passato con Korra, così ringraziò sua moglie con un bacetto.

B3 E07 Bumi Tenzin scuse

Bumi fa fatica ad accettare le scuse

Tornando al campo di allenamento, Tenzin andò a cercare Bumi e si scusò con lui per aver perso la pazienza, ma non volle parlare con lui e si voltò. Chiese di Jinora, ma gli venne detto che era in giro col suo aliante, insieme a suo “ragazzo” che riconobbe come Kai. Cercando sua figlia su Oogi, Tenzin avvistò un camion che stava salendo la montagna e dopo aver sentito le grida di Jinora si mise in azione. Fece scontrare Oogi contro il camion salvando Kai che attaccò subito il pilota che era il capo di una banda di ladri di bisonti. Tenzin fermò Kai prima che potesse ferirlo, affermando che un dominatore dell’aria non attaccava mai un avversario indifeso, ma si complimentò con la sua tecnica.

B3 E07 Jinora Tenzin

Afferma che si deve abituarsi a vederla crescere

Dopo aver ricuperato i bisonti e arrestato i ladri, Tenzin espresse il suo orgoglio in Bumi, di cui spiritualità e capacità di guida lo ricordavano loro padre. Il maestro accettò le scuse di suo fratello per essere stato un tale problema e lo assicurò che si sentiva davvero un membro della Nazione dell’Aria. Il prossimo passo fu la scusa a Jinora e Kai e gli disse che i bisonti lo avevano riconosciuto perché loro erano stati i dominatori dell’aria originali. Abbracciò Jinora, felice che nessuno si era fatto male e affermò che era stato troppo duro con lei. Anche se non credeva ancora se fosse già abbastanza grande per ricevere i suoi tatuaggi, promise di pensarci su.

L'agguato del Loto Rosso[]

Tenzin vs Zaheer

Protegge la sua famiglia

Qualche tempo dopo, Tenzin si stava occupando di un vitello di bisonte quando Meelo lo avvertì di una chiamata urgente da Zaofu da parte di Korra. Voleva avvertirlo dell’arrivo di Zaheer, ma l’avvertimento era arrivato in ritardo: il Loro Rosso era già in vista del Tempio dell’Aria. Suo figlio volle sapere cosa stava succedendo, ma suo padre si raccomandò solo di stargli vicino durante il volo il suo aliante. Nel giardino trovò Bumi con alcuni studenti e li avvisò di svegliare tutti, andare nelle stalle dei bisonti e scappare subito. Ma quando Tenzin e la sua famiglia tentò di andarsene, vennero intercettati da Zaheer e i suoi uomini e riuniti nuovamente nel giardino. Il maestro dell’aria chiese al capo del Loto Rosso cosa volesse, e, ricevendo la risposta che non volevano nulla, volle sapere perché allora erano venuti. Zaheer sorrise che quello che volevano era Korra, così Tenzin capì che li volevano usare come ostaggi per un ricatto. Dichiarando che non lo permetterà mai, Tenzin attaccò Zaheer, Ming-Hua e Ghazan con un potente getto d’aria, mentre ordinò a Jinora di guidare i dominatori dell’aria via da qua, Bumi e Kya tennero occupati gli altri membri del Loto Rosso. Dopo che un raggio di combustione di P’Li quasi li centrava, avverti tutti di rimanere fuori dalla sua linea di vista

B3 E11 Zaheer vs Tenzin

Tiene testa a Zaheer

Tenzin si duellò con Zaheer inseguendolo per tutto il giardino e le mura del tempio, lanciando vari colpi di aria compressa, riuscendo ad atterrare il dominatore dell’aria nemico. Zaheer tentò di attaccarlo da dietro, ma Tenzin reagì in tempo e continuò il duello.

Tenzin ferito

Non si arrende

Il maestro dell’aria stava per vincere, ma P’Li sparò un raggio d combustione al dirupo dove si stavano trovando, facendo cadere Tenzin che però riuscì a fermare la caduta con le sue abilità. Ma prima che potesse riprendersi, venne colpito da colpi di acqua e terra di Ming-Hua e Ghazan e venne atterrato. Nonostante che ora erano in quattro contro uno si rialzò e si difese, ma venne ripetutamente atterrato dai suoi nemici. Una volta riuscì a spazzare via Zaheer e Ghazan e si difese contro la dominatrice dell’acqua, ma venne scaraventato contro un muro di P’Li.

Circondato e ferito, Tenzin si rifiutò di rassegnarsi alla sconfitta, affermando che non era finita finché stava respirando. Tentò un ultimo attacco a Zaheer che però venne evaso, e subì il contrattacco. I quattro avversari continuarono a picchiarlo insieme senza pietà, finché non perse conoscenza.

Fuga dal tempio e salvataggio di Korra[]

Asami Mako tenzin

Viene salvato da Mako e Asami

Tenzin venne portato in una piccola stanza e incatenato al pavimento, dove tempo dopo venne trovato da Mako, Bolin e Asami che erano venuti per salvare i dominatori dell’aria secondo le condizioni degli accordi tra Zaheer e Korra. Dopo la resa dell’Avatar al Loto Rosso, Bolin e Asami cercarono di liberarlo, ma si erano accorto troppo tardi che il nemico li aveva preso in giro. Mentre i fratelli tentarono di fermare Ghazan e Ming-Hua, Asami continuò a cercare di aprire le catene e chiese se sapeva dopo si trovavano gli altri dominatori dell’aria. Purtroppo Tenzin non seppe nulla, dato che Zaheer li aveva fatto allontanare dal tempio. Giusto quando Ghazan stava sommergendo tutto con la sua lava, Asami riuscì a aprire le manette con il suo fermacapelli. Dato che l’uscita era inagibile, Tenzin li istruì di seguire un passaggio segreto che divenne accessibile tramite il domino della terra di Bolin.

B3 E12 gruppo

Apprende cosa era successo nel frattempo

Il gruppo riuscì a raggiungere una sala di meditazione, per colpa delle sue ferite Tenzin dovette essere sostenuto da Asami e Mako, rallentandoli molto; Bolin cercò di bloccare il flusso della lava con delle rocce, ma alla fine raggiunsero un vicolo cieco su un precipizio. Tentando il tutto per tutto, Bolin fermò la lava scoprendo la sua abilità del dominio della lava, sorprendendo tutti. Vennero salvato da Kai sul suo vitello bisonte Lefty che dovette sopportare tutti i presenti per portarsi in salvo, Tenzin osservò con immensa tristezza come dietro di loro il Tempio dell’Aria Settentrionale collassò sotto il fiume di lava.

B3 E12 Tenzin Oogi

Oogi non lo ha abbandonato

Dopo essersi riunito con il resto del gruppo, Tenzin venne sorretto da Mako e Lin e chiese se Zaheer era riuscito a scappare con Korra. Alla risposta positiva e la notizia che Zaheer era riuscito a sviluppare la capacità del volo libero, Tenzin rimase profondamente scioccato.  Si era ricordato della leggenda sull’abilità di volare del Guru Laghima, ma non aveva mai pensato che fosse veritiera. Alla richiesta di trovare subito i dominatori dell’aria catturati, Kai rispose che sapeva dove cercare, dato che aveva visto come P’Li li aveva portati in una caverna per poi essere presi in custodia da alcune guardie. Quando il problema era quello come raggiungere quelle caverne, comparve Oogi e Tenzin accarezzò la sua testa. Su di lui il gruppo volò via per trovare le caverne.

B3 E13 Gruppo saluta Korra

Accoglie Avatar Korra per la cerimonia

Dopo aver raggiunto la meta, Tonraq e Bolin aiutarono Tenzin a scendere dal bisonte. Implorò i suoi compagni a trovare sua famiglia e gli altri, Suyin promise che non sarebbero andati via senza di loro. Per le sue ferite non poté andare con loro, così vide come iniziò il duello aereo tra Zaheer e Korra in stato Avatar e attese il ritorno della sua famiglia. Quando questi arrivarono, erano molto preoccupati dalle condizioni del padre, ma Tenzin li assicurò che non era granché. Alla domanda di Bumi su perché Zaheer poteva volare così, il maestro dell’aria spiegò che quel criminale era riuscito a sviluppare un’abilità del dominio dell’aria ignota per migliaia di anni.

Poco dopo assistette come Jinora unì gli sforzi dei dominatori dell’aria presenti per creare un tornado capace di salvare Korra dalle grinfie di Zaheer e come in seguito Suyin riuscì a salvare la giovane donna della morte, facendo uscire il veleno metallico dal suo corpo.

Cerimonia di Jinora[]

Due settimane dopo Tenzin si era ripreso completamente e tornò sull’Isola dell’aria con la sua famiglia, dove venne raggiunto dalle sorelle Beifong, la famiglia di Korra, Zuko e Raiko quando Asami stava portando fuori Korra in una sedia a rotelle. Le fece il complemento che ogni giorno sembrava più forte e rassicurò Raiko che riuscirà a riprendersi, ma aveva bisogno di tempo per riprendersi dagli effetti del veleno. Ma non ebbe risposta sulla domanda su chi proteggeva il mondo nel frattempo.

B3 E13 Jinora maestra

Fiero di poter chiamare sua figlia ora maestra

Durante la cerimonia per gli onori di Jinora come nuova Maestra dell’Aria, Tenzin la lodò per non essersi mai arresa e di aver dimostrato grandi capacità come guida quando il destino della nuova Nazione dell’Aria e dell’Avatar erano appesi a un filo. Affermò che ora il futuro era splendente e lodò Korra sia per aver tenuto aperto i portali spirituali e aver ridato vita alla loro nazione, sia anche per aver rischiato la sua vita per loro. Annunciò che durante il suo periodo di recupero, la Nazione dell’Aria tornerà alle sue radici di nomadi per aiutare la gente di ogni nazione a ritrovare pace e equilibro. Alla fine giurò di seguire le orme di Avatar Korra per potare armonia al mondo per poi rivelare i tatuaggi sul corpo di Jinora, segni del titolo di Maestro dell’dominio dell’Aria. Alla fine della cerimonia Jinora abbracciò suo padre con gioia e fierezza.

Il giorno dopo la cerimonia Tenzin si aggiunse a Jinora, Asami, Mako e Bolin per salutare Korra al porto che stava partendo per la Tribù dell’Acqua del Sud. Ribadì alla donna debilitata di non preoccuparsi di nulla e di concentrarsi soltanto sulla sua riabilitazione, rassicurandole che lui, sua figlia e gli altri dominatori dell’aria avrebbero tutto sotto controllo.

>>> Libro Bilancio

Advertisement