Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Suki era stata la capa delle Guerriere Kyoshi durante l'era di Avatar Aang dopo aver iniziato il suo allenamento a solo otto anni e era rispettata dalle sua compagne per la sua abilità e dote da leader. Pensando che Aang, Sokka e Katara erano spie dell'armata del fuoco, li catturò, ma quando si rese contro della loro vera identità, divenne una loro alleata e gli aiutò a fuggire da Zuko. Inspirata da questa esperienza esterna alla sua solita realtà, Suki e alcune compagne lasciarono l'isola di Kyoshi per aiutare il popolo nella lotta contro la Nazione del Fuoco dopo aver appreso la verità del "mondo esterno". Aiutò il Team Avatar nella ricerca di Appa e lo difese da un attacco di Azula, Mai e Ty Lee, venendo però catturata e imprigionata. Dopo essere fuggita, si riunì con i suoi amici e le compagne, e gli aiutò a sconfiggere la Nazione del Fuoco.

Suki è una non-dominatrice, ma molto abile nel combattimento, quando in veste di guerriera Kyoshi porta il tipico make-up rosso-bianco e l'armatura verde in onore di Avatar Kyoshi, ma in civile si veste in modo poco appariscente e pratico. Ha iniziato una relazione con Sokka, ma non è sicuro se ha portato a qualcosa di longevo. Anche il suo destino è ignoto, non si sa che nel 174 DG è viva o morta.

Storia[]

Gioventù[]

Suki bambina

Voglio diventare come loro!

Suki nacque sull'Isola di Kyoshi che da secoli seguiva una stretta politica di isolamento dal resto del mondo. A parte alcuni mercanti, quasi nessuno aveva contati con l’estero e erano decisi a tenersi fuori dal conflitto che stava devastando il mondo. La ragazzina crebbe insieme a quattro sue amiche, tra cui anche Mingxia, che per lei era quasi una sorella. Già da bambina ammirava le Guerriere Kyoshi e un giorno infine decise di inseguire il suo sogno di diventare una di loro lasciando il suo villaggio per osservare il loro allenamento in segreto. Questa esperienza cementò il suo desiderio di diventare anche lei una Guerriera di Kyoshi e dopo il ritorno a casa non smetteva di ripeterlo ogni giorno, attirandosi alcuni commenti spiritosi di Mingxia.

Un giorno Mingxia rubò alcuni ravioli cotti al vapore dalla cucina del villaggio, ma Oyaji, il sindaco, se ne accorse e interrogò le ragazzine sospette. Suki negò di averli presi e, dato che nessuno delle cinque sorelle rispose, tutte quante vennero condannata a pulire la cucina come punizione. Un ‘altra volta Oyaji le ordinò di trovare delle piante su un terreno roccioso e arido, ma riuscirono lo stesso a portarne alcune al villaggio.

Suki Minxia proposta

Suki non vuole chiedere aiuto all'estero

Raggiunta la età di otto anni, Suki finalmente iniziò il suo allenamento come Guerriera di Kyoshi insieme a Mingxia e divenne presto una maestra dell’arte di combattimento con un ventaglio chiamato Tessenjutsu. Le due ragazzine erano ancora allieve quando le riserve di cibo del villaggio divennero molto scarse in seguito a una mala raccolta. Anche davanti al pericolo di soffrire di fame, Suki rimase positiva e dichiarò che riusciranno a gestirsi. Mingxia propose di comprare del cibo dall'estero, ma Suki era dell’opinione comune che Avatar Kyoshi li aveva tagliati dalla terra ferma per una buona ragione e si oppose a questa idea. La sua amica invece non si arrese e affermò che questa politica di isolamento portava soltanto a sofferenze per la popolazione, così propose di andare a chiedere il permesso agli capi del villaggio per cercare aiuto. Suki invece insistette che potevano invece garantire la nutrizione della gente raccogliendo delle piante nella parte settentrionale dell’isola.

Anche se Suki e le sue sorelle erano riuscite a raccogliere abbastanza, Mingxia continuava ad essere dell’opinione che dovevano terminare la loro politica di isolamento. Chiese aiuto alla sua amica per quando andava da Oyaji e gli altri per implorarli di seguire il suo consiglio, ma Suki affermò che non poteva farlo. Alla fine andava come previsto e la richiesta di Mingxia venne respinta categoricamente, così la ragazza decise di lasciare l’isola da sola.  Suki la salutò in lacrime, ma questa l’avvertì che Kyoshi non avrebbe voluto che loro si fossero separati dal mondo così per sempre e che voleva incontrare nuova gente ed avere esperienze lontana da quest’isola. Con questo, Mingxia se ne andò.

Dato che Suki, a fine addestramento, era la Guerriera di Kyoshi più anziana, si occupò anche dell’allenamento delle ragazze aspiranti, alla fine divenne il capitando della squadra del suo villaggio.

99 DG Incontro con il Team Avatar[]

L1 E04 guerriere Kyoshi

Suki interroga gli intrusi

Nell'inverno dell’anno 99 DG, Suki e le sue compagne catturarono Aang, Sokka e Katara per essersi introdotti nella loro isola, assumendo che erano spie della Nazione del Fuoco. La capa delle Guerriere Kyoshi interrogò gli stranieri e minacciò Sokka di buttarlo in pasto all’Unaghi per un suo commento sessista di essere stato catturato da “un gruppo di ragazzine”. Dopo aver scoperto che Aang era l’Avatar e quindi reincarnazione di Kyoshi, il villaggio cambiò presto atteggiamento e tratto il trio come ospiti d’onore.

L1 E04 Sokka a terra

Umilia Sokka davanti a tutte

Sokka andò a visitare le Guerriere di Kyoshi per prendersi un po' di rivincita per il suo trattamento imbarazzante di prima, ma i suoi commenti arroganti e sessisti irritarono Suki che decise di dargli una lezione davanti a tutta la classe di arti marziali. Lo umiliò più volte sconfiggendo il proclamato “guerriero più forte del sud” più volte fino a portarlo all’orlo delle lacrime. Qualche ora dopo però accolse Sokka che era venuto per chiedere umilmente scusa e la implorò di venir allenata da lei, così per cominciare le fece indossare la stessa uniforme delle altre guerriere: incluso un vestito ampio con sopra un’armatura e il make-up caratteristico. Dopo avergli spiegato il significato di questa uniforme, che soddisfece il guerriero, iniziarono alcune sessioni di allenamento, durante le quali iniziò a provare una certa attrazione verso Sokka. Gli spiegò l’essenza della sua tecnica, ovvero usare la forza dell’avversario contro di lui, e pian piano Sokka riuscì ad assorbirla fino a poterla usare. Una volta la atterrò, ma Suki non voleva ammetterlo di essere stato sopraffatta e notò che si era fatta cadere solo per farlo stare meglio. Ovviamente il ragazzo non ci cascò, ma i due iniziarono a riderci sopra per poi tornare al lavoro.

L1 E04 Suki saluta Sokka

Suki inizia a provare qualcosa per Sokka

Purtroppo la sessione di allenamento venne interrotta bruscamente dall'attacco di Zuko e i suoi uomini, il che spinse Suki a scattare all'azione per difendere il villaggio. Lei e le sue compagne affrontarono i soldati del fuoco senza paura riuscendogli a fermare per un po’, anche se contro Zuko erano impotenti. Sokka la salvò, ma prima di ripartire, il ragazzo le chiese nuovamente scusa per non averla vista come una guerriera, ma Suki rispose che era si una guerriera, ma anche una ragazza. A grande sorpresa del ragazzo, lei lo baciò sulla guancia per poi salutarlo e buttandosi nuovamente nella mischia per dare al Team Avatar la possibilità di fuggire.

Suki e Jie litigio

Sukli e Jie litigano

Dopo l’attacco, Suki e gli altri abitanti del villaggio erano impegnati a ripulire tutto dai segni dell’attacco. Jie, una delle guerriere, notò che Kyoshi era stata davvero saggia a separarli dalla terra ferma se attacchi del genere erano all’ordine del giorno nel resto del regno. Suki rispose che il mondo era in guerra e la gente stava soffrendo, mentre loro si rifiutavano di aiutare le persone in pericolo. La sua compagna reagì con leggera irritazione rispondendo che stavano seguendo solo il mandato di Avatar Kyoshi, ma Suki ribadì che forse era giunto il momento di aprirsi, dato che la Nazione del Fuoco stava distruggendo innumerevoli case e villaggi. Jie iniziò a prendersela e notò seccata che iniziava a sembrare Minxia, ma la sua compagna rispose con la nota che l’Avatar stesso era venuto sull’isola e che forse era un segno del destino. Jie contraccambiò che era stato appunto quello ad aver portato all'attacco della Nazione del Fuoco che aveva quasi bruciato al suolo tutto quanto, ma Suki rimase ferma nella sua convinzione che Minxia aveva avuto ragione, non potevano più rimanere isolati dal mondo, ricordandole che qualche anno fa la gente rischiava di morie di fame per una carestia facilmente evitabile con contatti esterni.

Il fatto che Aang era tornato per aiutare la gente inspirò Suki a pensare che il compito delle Guerriere di Kyoshi doveva anche espandersi e seguire il suo esempio. Notò che infondo avevano speso gran parte della loro vita per allenarsi ad aiutare il prossimo, ma Jie contraccambiò che lo avevano fatto per proteggere l’isola. Ormai la capa delle guerriere aveva preso la sua decisione: dichiarando che il mondo aveva bisogno di loro, annunciò la sua intenzione di voler lasciare l’isola, aggiungendo che Kyoshi l’avrebbe capita e incoraggiata. Offrì alle sue compagne la libera scelta di volerla accompagnare oppure no, dato che alcune guerriere dovevano per forza rimanere per continuare a proteggere l’isola. Jie continuava a rifiutarsi, ma un gruppo di sei guerriere si unì a Suki per lasciare la loro patria a bordo di una nave.

100 DG[]

Missione al Passo del Serpente[]

Suki Mingxia incontro

Un incontro non aspettato

Suki e le sue compagne raggiunsero la Baia della Luna Piena, da dove partiva il traghetto per i fuggitivi di guerra per raggiungere Ba Sing Se e loro si erano arruolate come guardie di sicurezza per assistere alle persone in attesa. Durante il loro lavoro, per caso incontrarono Mingxia che ovviamente era stupefatta dal fatto che anche loro avevano lasciato l’isola e chiese cosa stavano facendo qua. Suki raccontò della visita dell’Avatar e che lei e le sue compagne avevano deciso di venire con lei per aiutare le persone afflitte dalla guerra. Inoltre chiese scusa per non averla sostenuta prima, ma Mingxia la calmò che non era un problema. Felice, le presentò poi i suoi nuovi amici e compagni di viaggio Dandan, Fenfang, Peng e alla fine la sua ragazza Meilin, poi raccontò che si stavano dirigendo a Ba Sing Se dopo un viaggio molto duro e stancante. All'annuncio della partenza del traghetto, Suki prese la sua amica per il braccio e divenne emotiva, temendo che non l’avrebbe mai più rivista. Mingxia la consolò dicendo che sicuramente si ritroveranno in futuro da qualche parte, poi le due sorelle si abbracciarono strettamente.

L2 E12 Suki interroga Sokka

Non mi riconosci?

Qualche tempo dopo Suki avvistò nella mischia delle facce a lei note e si avvicinò a una di loro: Sokka. Lo fermò con una voce autoritaria chiedendo di vedere il suo biglietto facendolo innervosire notevolmente. Dopo una piccola messa in scena per tenerlo un po' sulle spine, finalmente cedette e lo baciò, facendogli capire chi era- senza il suo make-up Sokka semplicemente non l’aveva riconosciuta.

Suki chiese cosa stavano facendo qua e si meravigliò del fatto che il Team Avatar doveva prendere il traghetto per andare a Ba Sing Se anziché volare lì su Appa. Con una voce triste e distaccata, Aang raccontò cosa era successo al suo bisonte dell’aria, il che rattristò anche Suki che espresse la sua compassione, ma il ragazzo sembrava non volerla accettare. Quando l’Avatar decise di accompagnare una giovane famiglia sul pericoloso tragitto sul Passo del Serpente, Suki si offrì di accompagnarli per assicurarsi che tutti raggiunsero l’altra sponda in sicurezza.

L2 E12 Sokka luna Suki

Sokka fa una ritirata improvvisa

Durante il passaggio Sokka si dimostrò estremamente protettivo in confronto a lei che iniziò ad infastidirla parecchio, ma per il mondo decise di rimanere zitta. Il gruppo doveva passare una notte sul passo, dove Sokka continuava con la sua ossessione di prendersi cura di lei, ma stavolta la ragazza lo raggiunse su una scogliera che stava guardando la luna in cielo per chiedere spiegazioni. Il ragazzo chiese nuovamente scusa, ma poi spiegò che si sentiva obbligato a proteggerla perché non era riuscito a salvare una persona molto importante per lui. Suki ricambiò questa con un racconto che anche lei aveva perso qualcuno- non era morto, ma era partito per un viaggio ed era stato un ragazzo molto furbo, coraggioso e spiritoso. Sokka divenne geloso di questa persona, così Suki dovette rivelargli ridendo che stava parlando di lui. Oramai aveva realizzato che si era innamorato del giovane guerriero ed era chiaro che anche lui provava qualcosa per lei, ma quando si avvicinarono per baciarsi al chiaro di luna, Sokka si fermò inaspettatamente. Le spiegò che non poteva baciarla davanti alla luna senza però rivelarle la storia dietro a quella frase e la lasciò da sola senza ulteriore spiegazione.

L2 E12 Suki salva Toph

Suki salva Toph

Il tragitto continuò finché il gruppo non raggiunse una parte del sentiero sommerso dalle acque del lago. Grazie a Aang e Katara iniziarono il passaggio, ma a metà strada vennero attaccati da un gigantesco serpente marino. Sokka ordinò a Suki di andare a parlargli, ragionando che aveva avuto esperienze con l’Unaghi, un altro serpente di quel tipo, ma questa rifiutò questa idea. Toph fini in acqua e rischiava di annegare, Suki era la prima a reagire e la salvò nonostante avesse addosso la sua armatura da Guerriera Kyoshi. La giovane dominatrice cieca era felice di essere ancora viva e, pensando che il salvatore era stato Sokka, lo baciò sulla guancia, ma Suki dovette rivelarle subito la verità che lasciò Toph molto in imbarazzo.

L2 E12 Suki Sokka bacio

Finalmente un bacio serio

Il gruppo raggiunse l’altra sponda dl passo alcune ore dopo, così Suki annunciò che tornerà al suo solito posto di lavoro, dato che questa missione era stata compiuta con successo. Prima di partire, si scusò con Sokka per la sua reazione, ma questo la fermò e si scusò a sua volta per poi baciarla per rimediare al suo errore. Con questo i due iniziarono ad essere una coppia.

Proteggere Appa[]

L2 E16 Suki trova traccia

Questi peli...!

Suki tornò dalle sue compagne che decisero di avviarsi per Ba Sing Se per aiutare l’Avatar. Il gruppo stava soggiornando in una foresta vicino alla capitale dove per caso trovarono i resti di una violenta battaglia, inclusi ciocche di peli che Suki riconobbe come quelli di Appa. Seguendo le sue tracce trovarono il bisonte dell’aria in una grotta sporco, stanco e in pessime condizioni fisiche. Suki tentò di avvicinarsi all'animale impaurito, ma questo reagì con aggressività e le ringhiò, così gli lasciò alcune bacche e gli promise di tornare il giorno seguente.

Suki Guerriere Kyoshi

Affrontano Azula senza paura

Come promesso, tornarono e riuscirono a convincere Appa che erano amiche, ma era chiaro che il bisonte doveva aver vissute esperienze terribili per averlo trasformato così. Le guerriere lo pulirono dai rami e dalla sporcizia accumulata e gli tolsero le catene ancora alle sue zampe, alla fine gli trattarono le ferite. Purtroppo il loro piano di farlo tornare da Aang venne infranto dalla comparsa inaspettata di Azula, Mai e Ty Lee che anche loro avevano seguito la traccia di peli sui cespugli. Dopo aver capito che questo trio di ragazze erano nemici dell’Avatar, Suki e le altre si rifiutarono di consegnare Appa e si opposero alla principessa. Purtroppo la Guerriere di Kyoshi vennero sconfitte nonostante la loro superiorità numerica e alla fine rimase solo in piedi Suki. Era costretta a cacciare via Appa usando un ramo in fiamme, usando a suo vantaggio la sua paura per il fuoco. In un tentativo disperato si scontrò ancora una volta con Azula, ma venne sconfitta e catturata insieme alle sue compagne.  

Imprigionata[]

Suki Alone Azula

Non si inchina a Azula

Suki venne portata al prossimo accampamento dell’armata del fuoco, dove Azula scopri la sua identità come capa delle Guerriere di Kyoshi e la ragazza di Sokka. In quel momento decise di separala da resto della truppa per mandarla alla prigione di massima sicurezza “Roccia Bollente”, ma prima della sua imbarcazione venne fermata da Azula che si divertì a maltrattarla psicologicamente.  Le rivelò sorridendo che la mandava via con l’intento di usarla come esca per attirare Sokka per infine arrivare all’Avatar. Cercò di farle paura raccontando della crudeltà e della difficoltà che la stavano aspettando in prigione e la derise per essere decaduta da capa di un gruppo così rispettato a una semplice prigioniera. Suki ascoltò in silenzio senza muovere un muscolo ma mantenendo lo sguardo fiero, così Azula notò con gioia sadica che faceva tutto per la sua “prigioniera preferita”, ma subito aggiunse che farebbe tutto per distruggere l’Avatar, mentre lei era condannata all'impotenza in prigione. La reazione stoica di Suki infine la irritò così tanto che la mandò via arrabbiata, affermando che parlare con lei “non era per nulla divertente”. Subito dopo la principessa, Mai e Ty Lee presero le uniformi e il make-up delle ragazze catturate per infiltrarsi a Ba Sing Se senza dare sospetti.

Suki Alone arrivo

Ben arrivata...

Sulla via per la prigione, Suki sentì parlare alcuni prigionieri delle voci sulla Roccia Bollente e che nessuno poteva immaginarsi quanto sia terribile senza averci messo piede. Dopo essere stata derisa da una guardia della gondola, la ragazza venne portata nella sua cella in modo abbastanza scortese. Li notò con cinismo che doveva sentirsi davvero fortunata a poter sperimentare l’accoglienza della Nazione del Fuoco di quel livello. Per mantenere la calma e la concentrazione, iniziò da eseguire una forma di combattimento, ma finì per colpire il muro di metallo della sua cella. Si chiese brevemente se l’impatto aveva danneggiato il panello, ma dovette vedere delusa che non era così. Quando si sedette sul pavimento della cella, vide con sorpresa che una pianta di fagioli si era fatta strada attraverso esso sotto il suo letto.

Suki Alone Suki Biyu

Un'alleata?

Suki poteva uscire dalla sua cella solo per i pasti, dove le venne servito una ciotola di un miscuglio disgustoso di qualcosa di non identificabile. Sentì una ladra dal Regno della Terra di nome Biyu lamentarsi della qualità scarsissima del cibo, ma una guardia le disse semplicemente di non mangiarlo se non le piaceva. Suki si presentò, ma questa rispose in modo scorbutico che le rivolgeva la parola solo se aveva del cibo. La Guerriera di Kyoshi rimase calma e ripeté la sua presentazione per poi passarle alcuni fagioli. In seguito la portò al posto nel cortile doveva aveva visto era il punto di crescita della pianta, poi raccoglievano alcuni germogli per potarli in un punto nascosto dagli sguardi delle guardie. Anche se Biyu insisteva di volerli mangiare subito, Suki la incoraggiò a piantarli per crescere una riserva di fagioli per più tardi. Il suo ragionamento era quello di creare un mezzo per istigare gli altri prigionieri a collaborare e forse trovare la forza per tentare una fuga.

Due settimane dopo le due ragazze avevano aggiunto al gruppo altri prigionieri come Han e Qing che avevano creato un passaggio segreto dalla lavanderia fino al giardino segreto dove venivano coltivate le piante. Mentre ammirarono i loro progressi, una spia li allertò dell’arrivo del direttore della prigione per un’ispezione non annunciata. Suki e Biyu si nascosero nella lavanderia mentre altri due alleati si scontarono il direttore che si perse gioco di loro per il loro stato sociale infimo. Dopo che se n’era andato, Suki non poté trattenere alcuni commenti arrabbiati, poi distribuirono la loro raccolta con gli altri. Sentir parlare della speranza di poter riacquistare abbastanza forza da poter tentare un giorno di fuggire, Biyu espresse la sua sorpresa che i suoi alleati stavano rischiando così tanto per salvarsi, dato che finora aveva sempre solo badata a sé stessa. Suki le spiegò che la comunità era più importante del vantaggio individuale e che era sicura che, collaborando, potevano trovare un modo per uscire da questo posto.

Suki Alone Suki ribellione

Attacca le guardie

All'ora di pranzo, Suki ordinò a Qing di distribuire i fagioli, ma venne beccato dalle guardie che stavano cercando oggetti illegali. Vedendo le guardie prendere di mira il cibo, Suki e Biyu videro come altri prigionieri si posizionarono in sua difesa mettendosi davanti alle guardie. Queste ordinarono ai prigionieri di rimettersi seduti, ma questi reagirono buttandogli in faccia il loro cibo, facendoli quasi vomitare – era davvero schifoso! Le guardie iniziarono ad attaccare usando il loro dominio, ma Suki si difese usando le sue arti marziali. Purtroppo arrivarono presto gli rinforzi e uno sparo di avvertimento fece fermare la piccola rivolta. Suki e gli altri erano costretti ad obbedire e vennero ammanettati per essere riportati nelle loro celle e passare la loro punizione in sorveglianza solitaria.

Suki Alone rivelazione

Non ci può credere...

Un tempo ignoto dopo Suki venne portata dal direttore che rivelò di essere a conoscenza del suo passato e del fatto che Azula stessa aveva richiesto la sua presenza qua nella sua prigione. L’uomo presentò poi alcuni dei fagioli davanti alla ragazza e dedusse che questi legumi erano stati la ragione per il buono stato di salute recente dei prigionieri. Suki rimase calma e negò di sapere di cosa stava parlando, ma il direttore l’avvertì di smettere di dire menzogne, dato che avevano trovato il suo giardino segreto. Le chiese in modo retorico che pensava davvero che dei semplici legumi poteva portare a una rivolta, ma Suki spiegò che credeva che poteva essere la base per creare una comunità per forse pensare di fuggire in futuro. Ma la sua calma venne infranta quando il direttore la informò con un sorriso che la sua comunità non valeva nulla, dato che era stata tradita proprio da uno dei suoi “amici”. La ragazza si rifiutò di accettare questo, ma l’uomo insistette a dire che qualcuno del suo cerchio di amici l’aveva venduta e che era stata una stolta ad aver fatto l’errore di pensare che poteva trovare degli amici nella Roccia Bollente; in realtà era completamente da sola.

Suki Alone solitudine

Vicina al collasso

Dopo essere riportata nella sua cella solitaria, vide Biyu chiacchierare con delle guardie e con vestiti più decenti, il che confermò i suoi sospetti su chi era la talpa. Nella sua piccola cella continuò a ripetersi come un mantra che non era da sola e riuscì a sopportare le altre due settimane di solitudine. Una volta di nuovo tra gli altri, le venne detto che Biyu era stata spostata dal tratto comune a uno tratto particolare, dove venne trattata molto meglio. Quest fece arrabbiare la ragazza e voleva sapere in modo retorico cosa aveva fatto per meritarsi questo trattamento privilegiato, ma non ricevette nessuna risposta.

Suki Alone Suki attacca Biyu

Attacca la traditrice

Quando poco dopo vide la sua ex-alleata tornare nella sua cella, e Suki scalò le mura per irrompere per buttarla a terra accusandola di essere una traditrice. Biyu non si degnò nemmeno di negarlo, notando che doveva prendersi cura si sé stessa. Incredula, Suki voleva sapere cose ne era stato del piano di rinforzare gli altri per trovare un piano di fuga, ma l’altra donna rispose secca che quel piano non era stato il suo e anche se doveva ammettere che era stato furba, dopo quella lite nella mensa aveva capito che non meritava di correre questi rischi. Sempre più arrabbiata, Suki la chiamò nuovamente una sporca traditrice e che aveva venduto i suoi compagni di prigione alla Nazione del Fuoco e voleva sapere se possedeva anche un pizzico di lealtà. Non sentendosi minimamente in colpa, Biyu rispose che, a differenza della guerriera, la comunità per lei non aveva un significato, per lei contava solo rendere la sua sentenza penale più confortevole possibile e se doveva scegliere tra il direttore e Suki, sceglieva il primo, dato che era il governatore di questo posto.  Inoltre la rimproverò per aver pensato di essere amiche, il che fece infuriate Suki così tanto che la prese per il collare e la minacciò di buttarla oltre la ringhiera. Spaventata, Biyu inizio ad andare in panico e chiese perdono, ma Suki la scaraventò a terra per poi andarsene, ma la ladra subito cambiò atteggiamento e la chiamò una codarda se voleva solo spaventarla.

Suki Alone Visione Kyoshi

Una visione di Kyoshi?!

Delusa e frustrata, Suki tornò nella sua cella, per calmarsi e riacquistare la sua concentrazione iniziò ad eseguire delle forme di combattimento delle Guerriere di Kyoshi. In questi minuti la sua mente iniziò a vagare e si rivide insieme alle sue compagne e i successi che avevano accumulato, ma alla fine si risvegliò di nuovo nella sua piccola cella, completamente da sola e senza nessun sostegno. Mentre iniziava piangere, davanti a lei apparve Kyoshi che le disse che i suoi amici non l’avevano abbandonata e che la amavano. Suki chiese come poteva saperlo e estese la sua mano per vedere se il suo idolo era reale, ma prima che potesse toccarla, sparì. Incredula e scossa, la ragazza si sedette per riflettere su questa esperienza.

Fuga da prigione[]

L3 E14 Suki in prigione

Da sola nel cortile

Qualche tempo dopo, senza saperlo, Suki venne avvistata da Sokka mentre stava tornando dalla sua pausa nel cortile. Poco dopo ricevette una visita non annunciata nella sua cella da parte di una guardia sconosciuta e la ragazza la trattò con l’antipatia ormai abituale. A suo disgusto la guardia iniziò a ridere e le chiese se non l’aveva ancora riconosciuto e si avvicinò per baciarla, facendo scattare la Guerriera di Kyoshi che ovviamente non ne voleva sapere. Il ragazzo cadde all'indietro e fece cadere l’elmo con la maschera, solo allora lo riconobbe come Sokka che era venuto per liberarla. Felice e sollevata, i due si abbracciarono e si scambiarono un bacio, poi il guerriero del Sud lasciò la cella con la promessa che la tirerà fuori da qua.

L3 E14 Sokka Suki incontro

Finalmente riuniti

Sokka tornò qualche ora dopo per informarla del suo piano di fuga mentre Zuko era da guardia davanti alla porta. Purtroppo la piccola riunione venne interrotta quando arrivò una guardia vera e voleva entrare nella cella e Zuko, nel tentativo di impedire di smascherare Sokka, la attaccò. Quando questo uscì dalla cella in segreto, la guardia vera gli ordinò di aiutarlo ad arrestare l’intruso e Sokka non aveva altra scelta che obbedire. Suki incontrò poi Zuko per caso durante il servizio di pulizia della mensa e gli fece ricordare che si erano già incontrati una volta, quando lui aveva attaccato mesi fa il suo villaggio.

Nonostante alcuni imprevisti, il piano di fuga di Sokka venne portato avanti e il gruppo si ritrovò la notte successiva sulla sponda del lago bollente per partire, ma all'ultimo Sokka decise di rimanere per cercare di trovare a liberare suo padre. Non volendolo lasciare da solo, anche Suki e Zuko rimasero con lui e tornarono nella prigione appena in tempo per vedere come il padre di Soka venne portato in prigione attraverso la gondola che collegava la prigione con l’altra riva del lago bollente e il fianco del cratere vulcanico.

L3 E15 Suki contro direttore

Suki cattura il direttore

In seguito Suki tornò nella sua cella per attendere che Sokka s’inventi un novo piano di fuga. Questo arrivò da lei alcune ore dopo per comunicarle la sua idea, ovvero di causare una rivolta per prendere in ostaggio il direttore della prigione per fuggire con la gondola, così attese il segnale. Una volta che le porta della cella si erano aperte, Suki si riunì con gli altri nel cortile, dove si rese conto che il suo ragazzo non aveva pensato a come raggiungere il direttore che stava osservando la rivolta da un balcone. Senza attendere ulteriori spiegazioni, la ragazza si arrampicò sul balcone saltando sopra le teste di mezza dozzina di guardie e catturò il direttore, godendosi questo momento di rivincita. Il gruppo si avviò verso la gondola, ma a metà strada vennero raggiunti da Azula e Ty Lee. Desiderosa di una seconda rivincita, Suki affrontò l’acrobata sul tetto della gondola tendendole testa e riuscendo ad evitare i colpi di blocco del Chi. Quando la fune della gondola stava per essere tagliata, Azula e Ty Lee si ritirarono per lasciare il gruppo di fuggitivi a cadere a morte nel lago bollente, ma grazie all'intervento di Mai riuscirono a raggiungere l’altra sponda. In seguito lasciarono l’isola con l’aeronave di Azula per volare al Tempio dell’Aria dell’Ovest.

In viaggio con Team Avatar[]

L3 E16 brindisi per Zuko

Suki si unisci al brindisi per Zuko

Suki rimase al tempio fino al susseguente attacco massiccio di Azula che costrinse il gruppo a separarsi e fuggire; la ragazza decise di rimanere con Aang, Sokka, Zuko e Toph. Durante una pausa per la notte, Suki partecipò a un brindisi per Zuko per la sua azione eroica per aver rischiato la sua vita per farli fuggire. Più tardi Sokka la invitò nella sua tenda per una serata romantica, ma al posto della ragazza si presentò inaspettatamente Zuko che voleva parlare di qualcosa di serio.  Suki nel frattempo attese fuori finché Sokka non spinse fuori il principe e lo mandò via.

L3 E17 Suki ride

Suki non riesce a trattenere la sua risata

Il quintetto raggiunse l’isola di Ember per nascondersi nella villa estiva della famiglia imperiale, così anche Suki si travestì da cittadina della Nazione del Fuoco. Mentre Zuko e Aang si allenarono nel dominio del fuoco, lei e Sokka fecero un giro in paese e trovarono un poster per uno spettacolo teatrale che trattava nientemeno delle avventure del Team Avatar intitolato “Il ragazzo nell’iceberg”. Il gruppo decise quindi di andare a vederlo per curiosità e si resero presto conto che sia lo scrittore dello spettacolo si era preso parecchie libertà che era basato su fatti non veri.

L3 E17 Team Avatar shock

Scioccata come tutti gli altri

Al contrario degli altri il personaggio di Suki era stato rappresentato abbastanza fedele all'originale e la ragazza non poteva trattenere la sua risata durante la scena in cui “Sokka” si allenava nella tecnica delle Guerriere Kyoshi vestito come loro. Dimostrò però segni di gelosia quando lo Sokka vero iniziava a piangere durante la scena in cui Yue diventò lo spirito della luna, non capendo la reazione emozionale del suo ragazzo. Dopo la prima pausa dovette quasi coprirsi le orecchie quando l’attore di Toph dimostrò la sua tecnica di “vedere” attraverso onde sonore, ovvero gridando. Durante la seconda pausa Sokka le chiese di aiutarlo a intrufolarsi dietro le quinte per incontrare il suo attore. Ovviamente questo per lei non era un problema, ma quando vide il suo ragazzo fare battute a raffica, poteva soltanto sospirare frustrata e osservare come i due la lasciarono da sola come imbambolata. A sua incredulità l’attore di Sokka aveva trovato quelle battute abbastanza spiritose da usarle nello spettacolo, facendo esultare quello vero dalla gioia, e vederlo così felice fece sorridere Suki. A fine spettacolo anche lei si aggiunse all'opinione collettiva che era stato terribile e non voleva parlarne mai più.

Cometa di Sozin[]

Sokka scultura di sabbia

Questa dovrebbe essere Suki?!

Passarono le giornate e Suki si unì agli altri ad osservare l’allenamento di Zuko e Aang con sempre più grande disinteresse. Una mattina infine decisero di fare una festa in spiaggia per rilassarsi e ben presto Toph e Aang iniziarono a fare una competizione di sculture di sabbia. Sokka non voleva esserne da meno e creò una scultura di Suki, ma purtroppo le sue capacità artistiche erano talmente scadenti che somigliava di più a un animale ciccione e deforme. Nonostante la sua rappresentazione non ottimale, la ragazza finse di essere soddisfatta e lo lodò dicendo che era stato un pensiero dolce e si baciarono.

L3 E19 Sokka Toph Suki partenza

Suki parte insieme a Sokka e Toph

Inaspettatamente la festa venne interrotta dalla comparsa di un Zuko stranamente arrabbiato che attaccò Aang e lo cacciò fin su alla villa con una furia scatenata. Dopo essersi calmato, il principe voleva sapere esasperato come potevano essere così spensierati quando la cometa di Sozin era lontana solo tre giorni e gli spiegò che non potevano attendere finché era passata, dato che Ozai aveva in mente di ardere a suolo l’intero Regno della Terra. Il gruppo rassicurò Aang che lo avrebbe aiutato in ogni modo possibile, inclusi ovviamente anche i due non-dominatori. Quella notte il Nomade dell’Aria scomparve nel nulla e Suki si unì alla sua ricerca prima su tutta l’isola, poi nel Regno della Terra fidandosi dell’esperienza di Zuko nel trovare l’Avatar. Si rivolsero all’aiuto della cacciatrice di taglie June il suo shirshu Nyla, ma neanche quella poteva trovare l’Avatar disperso, così decisero di invece cercare Iroh. Insieme agli altri, Suki raggiunse così Ba Sing Se e conobbe i maestri dei suoi amici e membri dell’Ordine del Loto Bianco. Lì decisero di dividersi per aiutare Aang il più possibile, Suki si unì a Toph e Sokka nella missione di rallentare o distruggere la flotta di aeronavi di Ozai per impedire che potessero perpetuare il suo attacco al Regno della Terra.

Suki salva Sokka e Toph

Suki salva Sokka e Toph

Durante il viaggio alla base della flotta, Suki fu la prima a notare la cometa in cielo e ammise che sembrava molto bella, ma Toph aggiunse subito con cinismo che Ozai la voleva usare per distruggere il mondo. Il trio si intrufolò in una delle aeronavi con l’obbiettivo di distruggere più velivoli possibili prima del loro arrivo nel Regno della Terra. Purtroppo la nave di Ozai era già irraggiungibile e Suki voleva aiutare Aang a combatterlo, ma Sokka la fermò, rassicurandola che gli saranno d’aiuto qua, lui doveva battere la sua battaglia da solo. Sokka prese il comando della loro aeronave e la manovrò in tal modo da schiantarsi con altre, distruggendone quattro al primo colpo. Purtroppo nel tentativo di saltare poi su un’altra aeronave per non precipitare, Suki venne separata dagli altri, ma insistette che Sokka e Toph continuassero con la loro missione.

La Guerriera di Kyoshi riuscì a manipolare il timone dell’aeronave su cui era atterrata prima appropriandosi quindi del suo controllo. Quando vide che Sokka e Toph erano appesi pericolosamente ad una piattaforma e stavano rischiando di cadere nel vuoto, li salvò all'ultimo manovrando la sua aeronave contro l’altra per permettergli poi di salire. Nel frattempo Aang aveva sconfitto Ozai e tolto il suo dominio, così all'arrivo dei suoi amici il “Re Fenice” era a terra mezzo cosciente e impotente. Suki tentò di unirsi alle beffe di Sokka e Toph, ma si rivelò non abbastanza cattiva, facendo notare alla dominatrice della terra che dovrebbe lasciare i nomignoli ai professionisti.

L3 E21 Critiche per dipinto di Sokka

Questa dovrei essere io?!

Poco prima dell’incoronazione di Zuko come nuovo Signore del Fuoco, Suki venne riunita con le sue compagne rilasciate della prigione e con Mai e Ty Lee- la seconda aveva deciso inoltre di unirsi alle Guerriere Kyoshi e Suki glielo permise. Insieme a loro infine assistette all'incoronazione e alla promessa per un mondo in pace e armonia. Più tardi il gruppo si rilassò da Iroh a Ba Sing Se, dove Suki giocò a Pai Sho con Mai e Ty lee, poi osservò come Sokka tentava di fare un dipinto celebrativo, ma lo criticò notando che l’aveva disegnata come dominatrice del fuoco.

101 DG[]

Promessa Guerriere Kyoshi

Le Guerriere Kyoshi al servizio del Signore del Fuoco

Circa un anno dopo la fine della guerra, Suki e le altre Guerriere Kyoshi vennero assunte come guardie del corpo del nuovo Signore del Fuoco Zuko in seguito a un tentato assassinio da parte di Kori. Suki e Ty Lee erano di turno per fare la guardia notturna davanti alla sua stanza e già la prima notte Zuko uscì allarmato dopo essersi svegliato di scatto per via di un rumore e chiese se fosse tutto a posto. La ragazza lo calmò e lo rassicurò che era tutto tranquillo, così il Signore del Fuoco si scusò con loro per aver dubito della loro abilità e confermò la sua fiducia nelle Guerriere Kyoshi come le migliori guardie del mondo. Preoccupata, Suki gli suggerì di tornare a letto per dormire, ma Zuko rifiutò e annunciò che voleva andare a prendere del tè, così la donna gli chiese se volesse una scorta, cosa che il nobile rifiutò.

Promessa 2 Suki Zuko

Suki chiede perdono a Zuko

Sempre più scettica e preoccupata, Suki lo seguì di nascosto per essere sicura che era tutto a posto e scoprì che stava andando alla prigione per trovare suo padre Ozai. Lo raccontò a Mai e le chiese di tentare di farlo ragionare per aiutarlo in questa difficile fase della sua vita. Ma purtroppo la sua amica finì per considerare questo tradimento di fiducia nei suoi confronti e terminò la loro relazione, il che riempì la guerriera con sensi di colpa. Si avvicinò a lui e confessò che era stata lei ad averlo seguito e spifferato il suo segreto a Mai e, inchinandosi davanti al Signore del Fuoco, gli rivelò che le Guerriere Kyoshi erano preoccupate per lui, specialmente lei. Stava per offrigli la mano quando vennero dall’arrivo del Generale Mak che fece rapporto sulla situazione a Yu Dao.

Promessa 3 Sokka Suki bacio

Riunione

Vedendo che la situazione stava degenerando, nel giorno della imminente battaglia per Yu Dao Suki decise di andare alla Accademia del dominio del metallo con un dirigibile per prendere Toph e Sokka per chiedergli aiuto. Aveva saputo che si trovavano lì dopo che un certo Kunyo si era lamentato a palazzo di una “ragazzina della terra” e un “selvaggio della neve” che gli avevano rubato la sua scuola. Dopo aver salutato Sokka con un bacio, convinse loro due a venire con loro per tentare di fermare l’armata del fuoco dal raggiungere Yu Dao. Spiegò il suo piano durante l’atterraggio vicino alla processione, così Sokka propose che Toph crei uno scivolo sotterraneo per permettergli di accedere agli carrarmati da sotto e prendere possesso di uno di loro. Durante il tragitto, Suki espresse la sua preoccupazione per lo stato fisico e mentale del Signore del Fuoco notando che sembrava molto solo. Una volta raggiunti il campo di battaglia, la ragazza rimase nel carrarmato, il che però le impedì di parlare con Zuko prima dell’inizio delle ostilità. Si unì poi a Toph nella sua lotta contro i soldati del fuoco notando che sembra che siano aumentati di numero dopo la guerra, difatti le due ragazze stavano per venir sopraffatti. Fortunatamente ricevettero aiuto appena in tempo da parte di Penga, Ho Tun e Tizio Dark che li salvarono con il loro dominio del metallo.

102 DG[]

Guardiana di Azula[]

Ricerca Suki blocca Azula

Suki blocca il Chi di Azula

Dopo questa avventura, Suki tornò alla Nazione del Fuoco insieme a Zuko per assumersi un nuovo incarico insieme a Ty Lee: controllare la cella di Azula e Ozai durante un loro incontro. Lei notò alla sua amica che il Signore del Fuoco dal suo ritorno da Yu Dao sembrava più sereno, il che la tranquillizzò un po', ma quando Zuko annunciò di voler parlare con sua sorella, la ragazza espresse i suoi timori e fece rapporto che aveva osservato come padre e figlia erano rimasti in silenzio da molte ore senza scambiarsi neanche una singola parola. Il nobile ignorò l’avvertimento della Guerriera Kyoshi e entrò nella cella per poter parlare con tutti su una tazza di tè caldo. Azula reagì con furia a questo gesto e gli fece cadere il vassoio con le tazze, il che fece scattare Suki e Ty Lee che proseguirono a bloccarle il Chi, immobilizzandola. Non nascose le sue obiezioni quando Zuko annunciò di voler parlare con sua sorella in privato, ma venne mandata via.

Ricerca 1 Suki Sokka abbraccio

Felice di rivedere Sokka

Il giorno seguente Suki incontrò Sokka che era venuto a palazzo insieme ad Aang e Katara seguendo una richiesta urgente da parte di Zuko. Reagì giusto in tempo per fermare il suo ragazzo e l’Avatar dall'attaccare una Azula liberata chiedendogli di rimanere calmi e di lasciare che il Signore del Fuoco si spieghi. Mentre Zuko raccontò del suo piano di voler rintracciare sua madre Ursa con l’aiuto di sua sorella, Suki e Sokka si salutarono con un abbraccio e un bacio passionale.

Ancora un giorno dopo, Suki osservò come il Team Avatar e Azula si prepararono a partire su Appa verso Hira’a, mentre lei rimase a palazzo insieme a Iroh come Signore del Fuoco temporaneo. Quando questo commentò che questa ancora non gli sembrava essere casa, Suki chiese cosa potesse fare per rendere il palazzo più ospitale, così Iroh notò che gli bastava più tè.

La casa delle conchiglie[]

(questo capitolo include informazioni dal fumetto "Conchiglie")

Dopo il suo ritorno da Hira’a, Suki visitò con Sokka un mercato dove trovarono la Casa delle Conchiglie di Mister Conchiglia. La ragazza non sapeva che al guerriero del sud piacevano le conchiglie e quando questo le raccontò che aveva iniziato la sua collezione da ragazzino, gli chiese come mai non l’aveva mai vista. Sokka si corresse velocemente dicendo che aveva voluto diventare un collezionista da quando era stato ragazzino.

Shells Suki Jojan

Ti avverto...!

Mentre si guardavano introno nel negozio, Suki iniziò a dubitare delle testimonianze di San che queste conchiglie erano davvero rare. Scoppiò quasi a ridere quando Sokka quasi ci cascò quando San gli offrì due conchiglie al prezzo di trenta Ban come offerta, mentre da sole valevano ognuna quindici Ban, chiamandolo uno stupido. Quando una ragazza di nome Giya entrò nel negozio, Mister Conchiglia e Jojan credevano che era una collazionatrice falsa e la scoraggiavano dal comprare delle conchiglie, il che spinse Suki a chiedere se c’erano dei problemi. Quando San le sbuffò seccato di farsi gli affari suoi, la ragazza rispose arrabbiata che dovrebbe trattare i suoi clienti con più rispetto. Jojan la afferrò a un braccio per buttarla fuori dal negozio, ma la Guerriera Kyoshi si ribellò e lo avvertì di lasciarla andare. Dato che non considerava la ragazza come una minaccia, questo si rifiutò, così Suki lo lanciò a terra con una mossa marziale. Il proprietario provò ad attaccarla con il dominio del fuoco per "metterla in riga", il che spinse Sokka ad offrirle platonicamente il suo aiuto, ma Suki lo baciò solo sulla guancia e lo ringraziò per l’offerta, ma era a posto Proseguì ad atterrare il proprietario del negozio e gli bloccò il Chi, poi la coppia si avviò per andarsene, ma non senza un avvertimento per Jojan di lasciar stare in futuro una persona se gli viene ordinato.

Shells Suki dimostrazione

Suki come maestra

Fuori dal negozio, raggiunsero Giya che si presentò e chiese se stavano bene. Chiese a Suki dove aveva imparato a combattere così e ridacchiò quando Sokka si vantò del fatto che la sua ragazza era una Guerriera Kyoshi. Giya si dimostrò confusa e chiese perché allora non portava il loro make-up caratteristico, così Suki le spiegò che lo avevano solo quando erano di servizio. La giovane donna raccontò che voleva sempre essere una donna forte per via degli imbecilli sul mercato, così Suki le offrì di insegnarle qualche mossa di autodifesa, ma una Giya timida si preparò a ritirarsi spaventata. Per fermarla, Suki iniziò a raccontarle l’origine delle Guerriere Kyoshi: durante il tempo dell’Avatar Kyoshi, esisteva sulla sua isola un mercato che era infestata da gente poco raccomandabile, così Kyoshi se ne sbarazzò e insegnò alle donne come difendersi. In pochi anni una schiera di queste donne normali si erano unite come discepole di Kyoshi e divennero le prime Guerriere.

Dopo aver finito il suo racconto, Suki disse a Giya che la sua forza era un’abilità imparata, non congenita. La ragazza accettò la sua offerta e portò anche alcune delle sue amiche, così Suki si mise la sua uniforme di Guerriera Kyoshi e iniziò ad insegnarle la sua arte marziale.

Visita all'accademia di dominio del metallo di Toph[]

(questo capitolo include informazioni dal fumetto "'Accademia del dominio del metallo di Toph")

Accademia Toph Suki proposta

Suki le propone di andare a vedere il concerto

Alcune settimane dopo l’annuncio del nuovo governo di Yu Dao, Suki e Sokka andarono a visitare l’accademia del dominio del metallo di Toph, ora allargata e modernizzata grazie allo sponsoring di Industrie della Terra e del Fuoco. La ragazza rimase subito impressa dai cambiamenti vistosi, ma si accorse subito che c’era qualcosa che stava infastidendo Toph e che sembrava essere non contenta di questo sviluppo. La dominatrice della terra spiegò che si era stancata delle sue giornate sempre uguali e monotone e si stesse annoiando, cosi Suki le propose un modo per movimentare la sua routine. Questa idea piacque a Toph, ma si riprese subito quando seppe che non l’avrebbero portata a un’avventura, ma solo a un concerto in città.

Accademia Toph Sokka Toph zombie

Si é persa completamente

Mentre Suki non vedeva l’ora di andare vedere una band di nome “Affidati all'amore”, Sokka spiegò a Toph la storie di come avevano incontrato Chong, Lily e Moku vicino ad Omashu, Eccitata, la Guerriera Kyoshi trascinò i suoi amici dentro nella sala dove annunciò che avevano preso dei posti in prima fila, poi si perse completamente nelle canzoni della band. Stava ancora ballando e cantando tre ore dopo senza nessun segno di stanchezza mentre Sokka e Toph erano allo stremo; quando la dominatrice della terra annunciò che ne avesse abbastanza, cercò di fermarla avvertendola che si stava perdendo la sessione di danza interpretativa.

Si accorse solo dopo che Toph non era più tornata e la trovò alcuni giorni dopo sulle scale per l’accademia. Preoccupato, Sokka chiese se avessero bisogno di aiuto, ma si accorse che la dominatrice della terra fosse in piena forma e che stava portando dei ragazzi nuovi che Suki descrisse come “un bel gruppetto”. Chong e la sua band si accingevano a lasciare Yu Dao la sera stessa e Suki chiese quale sarebbe stata la prossima tappa della tour. A suo grande shock, Chong spiegò che la band si era sciolta, anche se continueranno a suonare solo per amore, non per i soldi. Quando Sokka commentò con un tono sarcastico che non vedeva l’ora di sentire altra musica da loro, la sua ragazza lo fissò con uno sguardo pungente. Poco dopo, i ragazzi salutarono Chong, Moku e Lily che partivano a bordo della loro carrozza di lusso che avevano comprato grazie ai soldi del concerto e Suki chiese a Sokka di essere gentile quando questo affermò che sperava di non incontrali mai più.  

Cospirazione contro Signore del Fuoco Zuko[]

Fumo Ombra Suki Zuko

Suki informa Zuko della situazione

Da Mai e Kei Lo, Suki apprese poco dopo che una organizzazione militante di come Nuova Società di Ozai aveva pianificato un attacco al Signore del Fuoco che stava tornando alla capitale insieme alla sua famiglia e mandò subito un falco messaggero per avvertire Zuko sulla sua nave. Il rapace tornò con il piano per evitare l’attacco, così le Guerriere Kyoshi si prepararono per il suo arrivo in fretta e furia. Alcune ore più tardi, Suki e Iroh salirono su un sommergibile per incontrare la nave ancora in alto mare e prendere a bordo il Signore del Fuoco e la sua famiglia.  Dopo un saluto caloroso, Suki riferì che il piano era stato azionato come richiesto, cosi lei e i passeggeri si avviarono verso una spiaggia deserta a bordo del sottomarino, dove presero poi una carrozza per raggiungere la capitale su un sentiero secondario mentre Iroh faceva da esca per la parata principale.

Fumo Ombra Zuko colonna di fuoco

La vera forza di Zuko è terrificante

Inizialmente il tragitto sembrava pacifico, finché ad un tratto un albero cadde proprio sulla strada davanti a loro. Inizialmente Suki pensava che fosse stato solo un caso, ma Zuko la avvertì che doveva essere una trappola testa dal nemico. La capa delle Guerriere Kyoshi incitò le sue compagne di stare allerta e difatti poco dopo sbucò dal bosco una dozzina di persone mascherate, i membri della Nuova Società di Ozai. Suki sparò il segnale di aiuto per chiamare rinforzi mentre Zuko uscì dalla carrozza e rifiutò l’ordine del nemico di rinunciare al suo trono in favore a Ozai. Il suo rifiuto scatenò una battaglia dove Suki sconfisse alcuni membri della organizzazione, ma alla fine venne catturata dalle reti nemiche. La situazione sembrava disperata finché uno degli aggressori, Kei Lo, tradì i suoi compagni e li liberò appena in tempo prima dell’arrivo dei rinforzi, ovvero Mai, Ty Lee e altre Guerriere Kyoshi. Suki si unì alle sue compagne finché Zuko non spaventò gli aggressori con una dimostrazione impressionante del suo dominio del fuoco e li spinse alla fuga. Le guerriere catturarono e arrestarono buona parte dei ribelli, ma il loro capo riuscì a fuggire.

Il gruppo raggiunse il palazzo imperiale alcune ore dopo dove Zuko ringraziò le Guerriere Kyoshi per il loro servizio e Suki ripose con un sorriso che era stato un onore. Il dominatore del fuoco la fermò prima di potersi congedare chiedendole dove si trovava Mai, così Suki rispose che glielo avrebbe rivelato se voleva andarla a vistare.

Fumo Ombra 2 Ty Lee chiama Suki

Suki e Ty Lee

Per un mese la situazione sembrava tranquilla finché non vennero rapiti alcuni bambini da quelli che sembravano spiriti oscuri, tra cui anche Tom-Tom, il fratellino piccolo di Mai. Le Guerriere Kyoshi continuarono con le loro pattuglie notturne a palazzo; una notte Ty Lee discusse con Suki sul fatto che, secondo lei, dovrebbero aiutare con il ritrovamento dei bambini anziché controllare il palazzo. La sua capa la calmò dicendo che Aang e Zuko si stavano informando sulla questione e che dovrebbero aspettare fino al loro ritorno prima di agire. Difatti, Lord Zuko tronò alcune ore dopo e Suki si accostò accanto a lui per parlare di quello che avevano trovato sulle Kemurikage. Prima di ciò gli fece rapporto che tutto sembrava tranquillo, ma poi gli offrì un orecchio per parlare in privato. Zuko le raccontò del rapimento di Tom-Tom e confessò il suo timore che dopo questa esperienza potrebbe non essere più il bambino spensierato di prima.

Fumo Ombra 2 Azula fulmine

Questo fulmine...!

Mentre stavano parlando, Suki notò del fumo che stava uscendo dalla camera di Kiyi e si affrettarono ad accorrere, seguiti da Aang e Ty Lee. Purtroppo arrivarono in ritardo, dato che le Kemurikage false avevano già in braccio la bambina addormentata e si stavano muovendo verso il tetto. Il gruppo passò all'attacco e Suki si buttò sulla figura che stava tenendo Kiyi, ma questa la passò a una sua compagna mascherata e si affrettavano a fuggire coperti da uno scudo di fumo nero. Aang usò il suo dominio per ripulire l’aria e Zuko riuscì a colpire uno delle figure misteriose con un pugno di fuoco e farla precipitare sul tetto sottostante. Questa persona si rivelò di essere Azula e, usando il suo fulmine per tener lontano Suki e gli altri, permise la fuga a lei e alle sue compagne con Kiyi.

Fumo Ombra 3 Ty lee Aang Suki

Capisce i sentimenti di Aang

La mattina seguente, Suki prese parte a una riunione nella sala del trono dove rivelò a Mai che il rapinatore aveva usato il dominio del fulmine e che era stata quasi sicuramente Azula travestita. Mai invece confessò finalmente di aver saputo che suo padre Ukano era il capo della Nuova Società di Ozai, così Suki propose l’idea che la nuova forza militante in giro per la capitale, la Società della Sicurezza Nazionale, era in realtà la stessa organizzazione. Zuko e Aang iniziarono a litigare sul modo giusto per proseguire, finendo con l’espulsione forzata dell’Avatar da palazzo. Suki e Ty Lee scortarono fuori un Aang deluso e frustrato e, ragionando che Sokka non si sarebbe arreso senza investigare, proposero di andare a perlustrare la stanza di Kiyi per trovare qualche indizio su Azula e le sue compagne. Non trovarono nulla nella stanza, ma Ty Lee si ricordò di uno dei passaggi segreti del palazzo e lo mostrò ai suoi amici uno che era proprio lì dove le Kemurikage false erano sparite la sera precedente. Il trio raggiunse la prigione della capitale dove implorarono il Signore del Fuoco dargli ascolto. Zuko si rifiutò però, così Aang se lo prese con sé con la forza, in pratica rapendolo, costringendo Suki e Ty Lee rincorrerli per non perderli di vista.

Quando l’Avatar mostrò il passaggio segreto al Signore del Fuoco, questo decide di seguirlo, deciso a ritrovare sua sorella. Chiese però a Suki e Ty Lee di rimanere a palazzo nel caso di un imprevisto, cosa che le due donne accettarono subito. Fortunatamente la missione di salvataggio andò a buon fine e il giorno seguente Zuko diede un discorso pubblico ai suoi sudditi in cui si scusò per il suo comportamento durante questa crisi e promise di diventare un Signore del Fuoco degno del suo popolo. Suki e le sue compagne rimasero in disparte mentre erano in servizio di guardia.

Problemi alla Città del Gru-Pesce[]

Squilibrio 2 Sokka saluta Suki

Sokka la abbraccia felice

Dopo la loro avventura al Polo Sud, Sokka chiese a Suki di incontrarlo a Yu Dao, ma purtroppo il gruppo venne fermato a Città dei Gru-Pesce per pacificare un conflitto tra dominatori e non-dominatori. Dopo esser si reso conto che resteranno lì per un bel po' di tempo, Sokka mandò un massaggio alla sua ragazza con la richiesta di raggiungerlo a Città dei Gru-Pesce. Impaziente, la ragazza si prestò un anguilla-segugio per essere il più veloce possibile e incontrò il Team Avatar il giorno seguente davanti alle porte di Industrie della Terra e del Fuoco dove abbracciò Sokka immediatamente.

Squilibrio 2 Sokka Suki

Suki e Sokka bloccano Yaling

La ragazza si unì agli altri nella loro casa temporanea dove giocò a carte con Sokka sconfiggendolo più volte. Il gruppo attese il ritorno di Toph con informazioni su Liling e i suoi dominatori suprematisti che stavano causando le tensioni in città. Il Team decise di infiltrare un incontro segreto travestendosi da cittadina della Nazione del Fuoco mente Toph andò lì come ospite ufficiale di Yaling. Suki ascoltò il discorso aggressivo di Liling dove rivelò il suo piano di voler scacciare dalla città tutti i non-dominatori per ripristinare “ordine naturale”. Mentre il gruppo voleva andarsene senza farsi notare, Toph si rivelò davanti a tutti come nemica del movimento suprematista, istigando una battaglia furiosa che costrinse anche Suki e i suoi amici a rivelarsi e di difendersi. La Guerriera Kyoshi bloccò il Chi di Yaling per poi aiutare Aang ad arrestare e bloccare anche Liling.

Squilibrio 3 Sokka avvertimento

Sicuro che ti andrebbe bene?

Poco dopo era anche presente durante la discussione del Team Avatar su cosa farne della capa del movimento suprematista ed era scioccata quando Toph suggerì di toglierle semplicemente il dominio per risolvere il problema. Preoccupata e scettica, chiese a Aang cosa potrebbe pensare la comunità dei dominatori se lo facesse davvero, dato che finora lo aveva fatto una sola volta con Ozai.

Il giorno seguente, Yaling e i suoi compagni del movimento irruppero nella fabbrica per liberare sua madre con la forza e Suki divenne uno dei loro bersagli principali per via della sua abilità del blocco del Chi. Mentre la Guerriera Kyoshi lottò contro gli aggressori, la dominatrice della terra la imprigionò tra lastre di terra bloccandola per deriderla brevemente.

Squilibrio 3 Suki maestra

Suki come maestra

Visto il pericolo di una Liling nuovamente libera e l’alta probabilità di nuovo attacco, la capitana delle guardie della fabbrica le chiese di insegnargli il blocco del Chi per difendersi contro i dominatori. Suki presentò questa idea a Aang e Sokka con il suo ragazzo che la lodò immediatamente per il suo talento e la sua intelligenza. La ragazza affermò di poter insegnare la base del blocco del Chi in alcune ore, dato che le guardie erano già ben allenate e si mise subito al lavoro. La vista di una vera e propria armata di bloccanti del Chi impressionò persino l’Avatar e durante l’allenamento Suki creò un buon rapporto con il capitano delle guardie.

Passate parecchie ore, Sokka si avvicinò a lei per chiederle di fare una pausa, ma in quel momento beccò Ru, sorella non-dominatrice di Yaling, che li stava spiando da dietro a una colonna. Lui e Suki la calmarono e riuscirono a convincerla a seguire il suo cuore che le diceva di tradire sua madre era per il bene di tutti. Ru rivelò che sua madre avrebbe attaccato domani mattina con tutta la sua forza, il che permise al gruppo di prepararsi adeguatamente. Come ultima cosa, la non-dominatrice chiese a Suki di insegnarle come bloccare il Chi.

Squilibrio 3 Lao ringrazia Aang

Lao e Satoru ringraziano Suki e Aang

Come annunciato, la mattina iniziò un attacco furioso alla fabbrica, ma grazie agli preparativi il Team Avatar riuscì a respingere gli invasori. L’allenamento diede i suoi frutti quando le guardie riuscirono a bloccare il Chi ad alcuni dominatori e il capitano ringraziò la sua maestra per l’aiuto. Dopo la fine del combattimento, Lao Beifong, ringraziò Suki per il suo aiuto provvidenziale e ammise che gli dispiacerebbe vederla andare via. Dato che Aang le aveva già chiesto prima di restare a Città dei Gru-Pesce e di chiamare qua alcune delle Guerriere Kyoshi per aiutare la nuova polizia composta da non-dominatori, la ragazza gli promise che sarebbe rimasta finché ne sarà bisogno. Satoru era scettico sulla possibilità che dominatori e non-dominatori potevano davvero collaborare, ma Aang e Suki lo rassicurarono che era sicuramente possibile con il tempo.  

In quel momento Suki avvistò una Ru seduta in disparte con l’aria pensierosa che stava fissando sua madre e sua sorella imprigionate in una gabbia. La Guerriera Kyoshi si avvicinò a lei e le chiese come si stava sentendo; quando ricevette la risposta cinica che dovrebbe trovarsi nella stessa gabbia come loro, Suki la corresse dicendo che aveva preso la decisione giusta quando ha dovuto. Ru ammise che avrebbe dovuto farlo molto prima, cosa che Suki non negò, ma aggiunse che l’affare ormai era passato e che ora doveva decidere cosa fare in futuro.

Personalità[]

Suki è una ragazza dura, testarda e coraggiosa che non aveva paura di dire quello che pensa, ma anche molto sensibile e spiritosa. Una donna per l’azione che non esita a prendersi le sue responsabilità e fa la sua parte, il che le ha guadagnata persino il rispetto di Hakoda. Possiede un senso dell’umorismo molto tagliente come quando ha preso in giro Sokka al loro prima incontro quando si vantava della sua forza combattiva davanti a tutte le Guerriere Kyoshi. Ogni tanto però l’umorismo goffo di Sokka troppo per lei, ma lo accetta comunque come parte della sua personalità. Non le piace essere zittita o mancata di rispetto; quando Sokka le ha detto di tacere durante lo spettacolo teatrale si è arrabbiata, ma poco prima le scene sul palco con lei e lo Sokka finto lo hanno fatto ridere molto, a discapito del suo ragazzo vero.

Suki è anche molto leale e compassionale. Anche se crebbe con la credenza ferma che la sua isola doveva rimanere separata dal mondo, l’incontro con l’Avatar le fece realizzare che nel mondo esisteva tanta sofferenza e la inspirò a lasciare la sua patria per aiutare la gente. Ha mostrato il suo lato gentile e premuroso specialmente con Sokka e anche con Appa, il quale lo doveva convincere a fidarsi di lei quando lo aveva trovato ferito gravemente. Quando si fida di una persona non smette di credere in lei, come visto nei mesi di prigionia alla Roccia Bollente dove attese il ritorno di Sokka nonostante le provocazioni di Azula e il direttore della prigione. La radice di questo è la sua credenza ferma che la comunità era più importante del singolo individuo e che insieme si ha più possibilità di superare le avversità e salvare tutti. Può sembrava testarde e spavalda, ma sa riconoscere i propri errori e chiedere scusa, come si è scusata con Mingxia o con Zuko.

Il suo senso del dovere è molto alto e quando accetta un incarico lo vuole portare a termine ad ogni costo, come visto quando voleva proteggere Appa o fare da guardia al Signore del Fuoco. È aggressivamente protettiva nei confronti delle persone a lei care e pronta a subire dolore e sfortuna per assicurare la loro sicurezza. Anche in faccia al pericolo rimane calma e fredda, come ha fatto scappare via Appa usando la sua paura del fuoco e salvarlo da Azula. L’essere una combattente coraggiosa con una mente sveglia e un’amica empatica la rende una capitana perfetta delle Guerriere Kyoshi a cui viene spesso chiesto aiuto. Persino Zuko si fida ciecamente di lei e si confida con Suki anche in cose private, sapendo che con lei poteva parlare senza paura; anche se una volta lo aveva tradito quando ha spifferato a Mai che stava vedendo suo padre in prigione in segreto, ma quando si rese contro che era stato un bene, l'ha perdonata.

Abilità[]

  • Maestria con il Ventaglio da Guerra: Suki e le guerriere Kyoshi sono addestrate all'utilizzo del ventaglio da guerra (che l'avatar era solita utilizzare per rafforzare il suo dominio dell'aria), il quale viene utilizzato come arma da contatto ravvicinato, come difesa e come arma da tiro, bensì viene considerato anche come un estensione del proprio braccio. Suki si è vista utilizzare quest'arma nelle lotte contro l'esercito del fuoco e contro Azula. È riuscita ad insegnarne l'utilizzo anche a Sokka.
  • Maestria con la Katana: Nell'episodio "Appa" si è visto come Suki e le guerriere Kyoshi sappiano utilizzare la Katana nei combattimenti. Apparentemente sanno come usarla sia per attaccare sia per difendersi.
  • Maestria con lo scudo: Suki e le guerriere Kyoshi sanno utilizzare degli scudi "retrattili" come i loro ventagli anche in combinata, così da creare difese impenetrabili.
  • Arti Marziali: Si è visto come lo stile di lotta di Suki comprenda le filosofie e gli stili dei domini della terra e dell'acqua (ciò potrebbe essere causato dal fatto che l'Isola di Kyoshi malgrado appartenga al Regno della Terra sia stata influenzata dalla cultura antartica): usare la forza del proprio nemico contro di lui (dominio dell'acqua), tenere una difesa salda e concentrata tenendo gli arti il più vicino possibile al corpo (dominio della terra). Con questo stile misto Suki si è vista abbattere vari avversari, tra cui Sokka, Ty Lee, e alcuni soldati della nazione del fuoco.
  • Acrobatica: In più situazioni Suki si è vista essere una maestra dell'acrobatica, la situzione principale che lo dimostrò fu la cattura del sorvegliante della prigione.
  • Blocco del Chi: Dopo che Ty Lee si fu unita alle guerriere Kyoshi, a queste ultime venne insegnato come bloccare il chi e intaccare i nervi del proprio avversario rendendolo inoffensivo. Lo ha dimostrato per la prima volta contro Azula.
  • Leadership: Già da piccola Suki si dimostrò essere autoritaria verso le sue amiche e questa dote le servì in futuro per diventare il capo delle Guerriere Kyoshi. Suki non ha mai perso questa abilità: riuscì a farsi sentire anche nel Team Avatar, permise a Ty Lee di unirsi al gruppo ecc. Alla Roccia Bollente si faceva rispettare dagli altri prigionieri e riuscì a capeggiare una rivolta contro le guardie.
  • Spiritualità: Suki in un momento di depressione nella sua cella venne contattata dallo spirito dell'avatar Kyoshi che le disse di non perdere la speranza perché le sue amiche crescevano ancora in lei e da lì Suki trovò la forza e la perseveranza per resistere alla prigione. Suki è stata la prima persona (non avatar) a venire contattata dallo spirito di un Avatar.

Comparsa[]

Avatar: La Leggenda di Aang[]

Libro uno, Acqua (水)[]

  • 104. "Le Guerriere di Kyoshi"

Libro due, Terra (土)[]

  • 212. "Il Passo del Serpente"
  • 216. "Appa"

Libro tre, Fuoco (火)[]

  • 314. "La Roccia Bollente, prima parte"
  • 315. "La Roccia Bollente, seconda parte"
  • 316. "I Predatori Meridionali"
  • 317. "Lo spettacolo teatrale"
  • 318. "La Cometa di Sozin, prima parte: Il Re Fenice"
  • 319. "La Cometa di Sozin, seconda parte: Gli antichi maestri
  • 320. "La Cometa di Sozin, terza parte: Dentro l'inferno"
  • 321. "La Cometa di Sozin, quarta parte: Un Mondo nuovo

Fumetti di Avatar[]

  • Iss. #26. "Bumi vs. Toph, Round One"
  • Iss. #37. "Shells"
  • Iss. #40. "Sisters"

Graphic novel[]

  • Trilogia "La Promessa"
  • Trilogia "La Ricerca"
  • Trilogia "Fumo e Ombra"
  • Squilibio parte due e tre
  • L'accademia del dominio del metallo di Toph Beifong
  • Suki da sola

Avatar Legends: The Roleplaying Game[]

  • Core Book
  • Wan Shi Tong's Adventure Guide

Avatar games[]

  • Avatar: Generations
  • Avatar: The Last Airbender: Quest for Balance

Trivia[]

  • Il nome Suki è un diretto riferimento a "Tsuki", ovvero "luna" in giapponese. Ha questo in comune con Yue, di cui nome proviene dalla parola cinese per luna; entrambe le ragazze di Sokka hanno a che fare con la luna.
  • È stato detto dagli creatori che Sokka non le avesse mai rivelato tutta la storia di Yue, anche se lo aveva menzionato per giustificare la sua natura iper-protettiva.
  • Alla fine Suki è rimasto l'unico membro del Team Avatar da non aver avuto una "gita" con Zuko.
  • Originariamente Suki non doveva più apparire dopo il suo debutto in "Le Guerriere di Kyoshi", ma tornò per la sua popolarità tra fan e membri dei animatori e alla fine divenne ufficialmente membro del Team Avatar.
  • Durante alla ComiCon di San Diego del 2006 i creatori per scherzo avevano detto che era uscita con il tipo con la schiuma davanti alla bocca, ma non è canonico.
  • Suki è una delle pochissime persone che erano riusciti a fuggire dalla Roccia Bollente.
  • Inizialmente F.C. Yee, l'autrice dei romanzi di Kyoshi, voleva collegare la tecnica del "passo della polvere" alla tecnica di Suki di saltare sopra le teste dei prigionieri della Roccia Bollente, ma questa scena venne tagliata.
  • È l'unico membro del Team Avatar originale che finora non era mai stata menzionata o mostrata in La Leggenda di Korra, a parte la scena di apertura dove si vedevano tutti quanti da giovani.
  • Nel film dal vivo Suki e le Guerriere di Kyoshi dovevano apparire, ma le loro scene vennero tagliate all'ultimo. Ma nei fumetti e nei romanzi appartenenti a questo universo, sono tutt'ora presenti, perché erano stati pubblicati prima di questa modifica.
  • Il titolo del suo fumetto personale è "Suki alone" che è un riferimento all'episodio "Zuko alone" (Il viaggio di Zuko) e "Korra alone" (Korra è sola).
  • Il suo colore degli occhi cambia notevolmente durante la serie e i fumetti, passando da castani a blu fino a diventare persino verdi.

Riferimenti[]

  1. Malis, Nick (writer) & Volpe, Giancarlo (director). (March 4, 2005). "The Warriors of Kyoshi". Avatar: The Last Airbender. Season 1. Episode 4. Nickelodeon.
  2. Hicks, Faith Erin (writer), Wartman, Peter (artist), Matera, Adele (colorist). Suki, Alone (July 27, 2021), Dark Horse Comics.
  3. From older Avatar: The Last Airbender official site, originally on Nick.com. Encyclopedia now broken, archived at The Lost Lore of Avatar Aang - Character: Suki.
  4. Ehasz, Elizabeth Welch (writer) & Volpe, Giancarlo (director). (October 13, 2006). "Appa's Lost Days". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 16. Nickelodeon.
  5. Chan, May (writer) & Dos Santos, Joaquim (director). (July 16, 2008). "The Boiling Rock, Part 1". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 14. Nickelodeon.
  6. Hamilton, Joshua (writer) & Spaulding, Ethan (director). (July 16, 2008). "The Boiling Rock, Part 2". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 15. Nickelodeon.
  7. DiMartino, Michael Dante, Konietzko, Bryan (writers) & Dos Santos, Joaquim (director). (July 19, 2008). "Sozin's Comet, Part 4: Avatar Aang". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 21. Nickelodeon.
  8. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). The Promise Part One (January 25, 2012), Dark Horse Comics.
  9. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). The Search Part One (March 20, 2013), Dark Horse Comics.
  10. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). Smoke and Shadow Part One (September 23, 2015), Dark Horse Comics.
  11. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hicks, Faith Erin (writer), Wartman, Peter (artist), Hill, Ryan (colorist). Imbalance Part One (December 18, 2018), Dark Horse Comics.
  12. ↑ From older Avatar: The Last Airbender official site, originally on Nick.com. Encyclopedia now broken, archived at The Lost Lore of Avatar Aang - Creature: Kyoshi Island.
  13. Avatar Extras for "The Warriors of Kyoshi" on Nicktoons Network.
  14. "Kyoshi Island", Avatar: Generations. Navigator Games & Square Enix Mobile London (August 11, 2022). Square Enix.
  15. ↑ Avatar fact card of Suki. Archived from the original on February 8, 2006.
  16. Avatar: The Last Airbender: Legacy, page 35.
  17. ↑ "Razor Reef", Avatar: Generations. Navigator Games & Square Enix Mobile London (December 14, 2022). Square Enix.
  18. ↑ Ehasz, Aaron (writer) & Filoni, Dave (director). (December 2, 2005). "The Siege of the North, Part 2". Avatar: The Last Airbender. Season 1. Episode 20. Nickelodeon.
  19. DiMartino, Michael Dante, Hamilton, Joshua (writers) & Spaulding, Ethan (director). (September 15, 2006). "The Serpent's Pass". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 12. Nickelodeon.
  20. Ehasz, Aaron (writer) & Dos Santos, Joaquim (director). (November 30, 2007). "The Day of Black Sun, Part 2: The Eclipse". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 11. Nickelodeon.
  21. ↑ O'Bryan, John (writer) & Spaulding, Ethan (director). (November 17, 2006). "The Earth King". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 18. Nickelodeon.
  22. ↑ Ehasz, Elizabeth Welch (writer) & Dos Santos, Joaquim (director). (July 17, 2008). "The Southern Raiders". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 16. Nickelodeon.
  23. Hedrick, Tim, Hamilton, Josh, O'Bryan, John (writers) & Volpe, Giancarlo (director). (July 18, 2008). "The Ember Island Players". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 17. Nickelodeon.
  24. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer) & Spaulding, Ethan (director). (July 19, 2008). "Sozin's Comet, Part 1: The Phoenix King". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 18. Nickelodeon.
  25. ↑ DiMartino, Michael Dante, Konietzko, Bryan (writers) & Dos Santos, Joaquim (director). (July 19, 2008). "Sozin's Comet, Part 3: Into the Inferno". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 20. Nickelodeon.
  26. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). The Promise Part Two (May 30, 2012), Dark Horse Comics.
  27. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). The Promise Part Three (September 26, 2012), Dark Horse Comics.
  28. Yang, Gene Luen (writer), Hicks, Faith Erin (artist), Peter, Cris (colorist), Heisler, Michael (letterer). "Shells" (May 3, 2014), Dark Horse Comics.
  29. ↑ Hicks, Faith Erin (writer), Wartman, Peter (artist), Matera, Adele (colorist). Toph Beifong's Metalbending Academy (February 16, 2021), Dark Horse Comics.
  30. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). Smoke and Shadow Part Two (December 16, 2015), Dark Horse Comics.
  31. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). Smoke and Shadow Part Three (April 12, 2016), Dark Horse Comics.
  32. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hicks, Faith Erin (writer), Wartman, Peter (artist), Hill, Ryan (colorist). Imbalance Part Two (May 14, 2019), Dark Horse Comics.
  33. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hicks, Faith Erin (writer), Wartman, Peter (artist), Matera, Adele (colorist). Imbalance Part Three (October 1, 2019), Dark Horse Comics.
  34. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Wan Shi Tong's Adventure Guide, Version 1.0, 2022, p. 33.
  35. Avatar: The Last Airbender—The Art of the Animated Series, page 47.
  36. Avatar and Shipping at Comic Con 2006 Pt. 1. YouTube (July 25, 2006). Retrieved on June 15, 2012.
  37. ↑ Panel: Inside the World of Avatar, The Last Airbender. Miami Book Fair Online (November 17, 2020). Retrieved on December 10, 2020.
Advertisement