Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la prima parte della trilogia inerente al fumetto "Squilibrio", il sesto fumetto di "La Leggenda di Aang" e il primo ad aver avuto un team di disegnatori diverso da Guruhiru. È stato rilasciato in patria il 18 Dicembre 2018, mentre é stato pubblicato in Italia nell'Ottobre 2022 in formato libreria contenente tutte le tre parti un unico volume.

Storia[]

Arrivo alla Città dei Gru-Pesce[]

Squilibrio 1 Arrivo in cità

Che è successo in questi mesi?

Dopo la loro avventura la polo Sud, Aang, Sokka, Katara e Toph sono in volo dalla Tribù dell’Acqua del Sud per tornare al Regno della Terra. Il volo è lungo e il guerriero del sud inizia ad annoiarsi e chiede se Appa non stia rallentando, proponendo di dargli una spintarella o un sistema di propulsione.  Mentre Aang gli risponde che va bene così, Toph gli chiede se magari potessero fermarsi alle Industrie della Terra e del Fuoco di suo padre. Sokka, che non vede l’ora di tornare a Yu Dao da Suki, è contrario, ma la dominatrice della terra spiega che deve solo controllare alcune cose come partner esecutiva, ma li avvisa anche che la Città dei Gru-Pesce è cresciuta moltissimo dall'ultima volta che ci sono stati. Scombussolato da queste informazioni e del nuovo nome di quel posto, Aang chiede spiegazioni, a cui si unisce Sokka che trova questo nome orribile, mentre Katara si meraviglia del solo fatto che quelle poche case vengono chiamate una vera città.  Mentre Toph aggiunge che non è neanche più una città, ma una cosa addirittura più grande, il gruppo avvista davanti a loro nella baia si estende ora quello che porta il nome di Città del Gru-Pesce: una metropoli.

Squilibrio 1 Team atterraggio

Non l'accoglienza che si erano aspettati...

Sorvolando il mare di case costruite alla veloce e in modo caotico, Aang fa fatica a credere che si trovino davvero nello stesso posto, il che spinge Katara e chiedergli preoccupata se sta bene a vedere cosa ne è stato di questo santuario per i Nomadi dell’Aria. Il dominatore dell’aria spiega che non è solo quello, ma che gli sembra che queste case fossero spuntate in una notte. Sokka avvista una piccola piazza per permettere a Appa di atterrare, ma appena messo piede nota con delusione che nessuno sembra mostrare alcuna gioia nel vederli, anzi, agente li fissa con uno sguardo diffidente. L’Avatar li saluta e gli mostra persino il suo turchetto da dominatore dell’aria con le biglie, ma nemmeno questo impressiona gli spettatori.

Squilibrio 1 Lao Team Avatar

Lao ha bisogno dell'Avatar per... cosa?

In quel momento sbuca dalla folla Lao Beifong con diverse guardie e per prima cosa ringrazia sua figlia per avergli portato l’Avatar in questo momento di bisogno. Confusa, la ragazza nota che pensava che volesse parlare con lei come partner esecutiva, ma il nobile spiega che, anche se è sempre contento di vederla, questa città ha bisogno della saggezza e la guida dell’Avatar. Rivolgendosi al Nomade dell’Aria, spiega che l’espansione esponenziale della Città dei Gru-Pesce ha portato a nuove sfide, tra cui anche concorrenza in affari. Il problema principale però è il fatto che non ha ancora un governo ufficiale, così gli imprenditori delle varie imprese hanno creato un comitato per la crescita della città, chiamato Consiglio per gli affari. Dopo che Sokka mette in dubbio la scelta per il nome della città, Lao gli offre di assistere alla riunione nel consiglio di stasera dove verranno i problemi che stanno affrontando.

Una frattura inaspettata[]

Squilibrio 1 Crollo edificio

Che catastrofe!

Aang accetta volentieri, sarebbe felice di trascorrere il pomeriggio qua prima di ripartire per Yu Dao, cosa che scoccia Sokka per l’ulteriore ritardo di vedere Suki, ma un istante più tardi avvista sulla bancarella del mercato un elmo della Tribù dell’Acqua insolito. Sta lottando con sé stesso se comprarlo o no, ma prima che potesse decidersi, dietro di loro si scontrano due gruppi di dominatori, uno della terra e l’altro del fuoco. Il venditore della bancarella si affretta a chiudere il suo negozio temendo il peggio e già un attimo dopo i due capi delle gang si preparano a darsi a botte. Aang s’intromette e li divide con il dominio dell’aria chiedendo cosa stia succedendo, ricevendo riposte contraddittorie dove ognuno incolpa l’altro di essere il cattivo. Toph non ha tutta questa pazienza e separa le due fazioni con un muro, spingendo i dominatori del fuoco ad attaccare perché si credono in svantaggio, provocando una rissa. Sokka capisce l’antifona e si ritira, spiegano a Lao che preferisce lasciare queste cose ai dominatori, ma un secondo dopo uno dei dominatori della terra viene scaraventato contro un muro di una casa, il quale viene danneggiata così tanto che inizia a crollare. Toph cerca di impedirlo, ma è costretta a chiedere aiuto a Aang che si precipita a prenderla al volo per salvarla dalle macerie dell’edificio che un istante dopo collassa del tutto in una nuvola di polvere. La ragazza chiarisce che voleva il suo aiuto per tener su l’edificio, ma Aang dichiara che sarebbe crollato lo stesso, dato che era stato costruito molto male.

Squilibrio 1 Cittadini post crollo

La situazione non è semplice

I due tornando da Katara che annuncia che l’edificio era stato vuoto, per cui nessuno è stato ferito, purtroppo le due gang di dominatori se la sono date a gambe. Aang studia le macerie davanti a sé con l’aria triste e si chiede quante persone hanno perso casa, finché Lao lo interrompe e gli spiega che la città è tormentata dalla violenza dei dominatori ed era questa la ragione perché aveva ritenuto bisogno l’autorità dell’Avatar. Questo ribadisce che pensava avesse bisogno della sua “saggezza e guida”, ma Lao aggiunge che ha bisogno di tutto quello che possa offrigli, il che soddisfa il Nomade dell’Aria che accetta di venire alla riunione del consiglio di stasera, ma prima deve aiutare queste persone.  

Squilibrio 1 Cittadino rifiuta aiuto di Aang

Una reazione scontrosa...

Aang e Toph si offrono di creare una nuova casa, ma gli abitanti dell’’edificio distrutto si rifiutano di accettare il loro aiuto, dichiarando che non volevano l’aiuto dei dominatori se erano stati dominatori a distruggere la casa. Aang cerca di spiegarsi che lui non è come questi tipi di prima, ma la gente continua a ostentarsi a rifiutare questa offerta, accusandolo di volerli costringere ad accettare il suo aiuto. A malincuore l’Avatar deve rassegnarsi mentre Toph non riesce a capire che problemi hanno. Suo padre afferma che già la loro presenza all'incontro del consiglio d’affari sarà un grande aiuto per affrontare questo problema della violenza dei dominatori. Toph rifiuta di partecipare, loro vogliono l’Avatar, lei preferisce andare alla fabbrica della Terra e del Fuoco per vedere se Satoru la inventato qualcosa di nuovo. Mentre Sokka accetta di venire a questo incontro, Katara annuncia di voler andare con Toph, così il gruppo si separa.

Squilibrio 1 strade Città Gru pesce

Strade strette e caotiche

Durante il viaggio su una carrozza trainata da cavalli-struzzo, Aang si meraviglia ancora una volta di quanto questa città sia cresciuta in questo breve lasso di tempo, diventando così intensa. Lao spiega che sono arrivate troppe persone, le fabbriche non sono capaci di assumere tutti, nemmeno i più abili dominatori, il che spinge alcuni di loro di guadagnarsi soldi con mezzi meno onesti – spesso a discapito dei non-dominatori. Prima di arrivare a destinazione, Lao aggiunge che ha già un piano per risolvere questo conflitto.

Dominatori contro non-dominatori?[]

Squilibrio 1 Aang Sokka davanti Consiglio

Uhm... abbiamo un problema

Il proprietario di Industrie della Terra e del Fuoco si presenta davanti al consiglio affiancato dai due ragazzi, e si affrettano a prendere posto. Sokka nota subito una cosa strana: il consiglio è diviso in due fazioni, da un lato sono seduti i dominatori, dall'altra i non-dominatori, il che insospettisce anche Aang. Lao Beifong inizia a parlare davanti al consiglio ricordando a tutti la situazione attuale riguardo i dominatori e propone la sua idea: vietare il dominio per le strade. Mentre Aang viene solo colto di sorpresa, due membri del consiglio dominatori non tardano a dichiarare questa proposta una follia, accusando Lao ad aver spinto la sua propaganda anti-dominatori troppo in là. Una donna non-dominatrice risponde irata allora facciano una proposta migliore, dato che lei ha paura di camminare di notte nel suo quartiere. La discussione degrada presto in un litigio acceso, così Sokka e Aang capiscono perché dominatori e non-dominatori sono divisi così.

Squilibrio 1 Satoru racconto

Una buona idea ha creato un sacco di problemi

Nel frattempo Katara e Toph arrivano alla fabbrica che si è ingrandita moltissimo e vengono accolte da Satoru che le porta subito a fare un giro. La dominatrice dell’acqua nota le stesse guardie che aveva visto prima al fianco di Lao e l’ingegnere spiega che hanno avuto problemi con irruzioni alla fabbrica, per cui hanno dovuto assumerli. Evita di rispondere alla sua domanda su cosa sia successo alle guardie dell’ultima volta proponendo di fargli vedere la nuova linea di produzione migliorata, veloce e avanzata. Katara però nota subito una cosa, ovvero che non vede in giro nessun dominatore che controlla le macchine. Satoru risponde che “è complicato”, ma Toph esige spiegazioni in qualità di partner esecutivo, facendogli finalmente sputare il rospo. Dopo l’implementazione della nuova macchina non avevano più bisogno di così tanti dominatori e ne hanno licenziato parecchi, dato che chiedevano un salario più alto. Purtroppo questo ha fatto arrabbiare la comunità dei dominatori che si sentono sostituiti dalle macchine e infine se ne sono andati anche i dominatori rimasti in segno di solidarietà. Satoru insiste che non era stata la sua intenzione, voleva solo aumentare l’efficacia e la produttività della fabbrica. Aggiunge poi che la situazione è diventata ancora più delicata dopo che anche le altre fabbriche hanno installate macchine simili, spingendo altri dominatori fuori dal loro lavoro, inoltre datori di lavoro dominatori si rifiutano di assumere non-dominatori. Finalmente Katara capisce perché le guardie sono diverse, sono non-dominatori. Toph chiama questo odio per le nuove macchine una follia dichiarando che le adora nonostante sia una dominatrice- ma avverte Satoru subito di non inventare una macchina che domina il metallo.

Squilibrio 1 Liling proposta

Quella donna sembra molto generosa...

Di ritorno al Consiglio, Lao chiama Aang in cattedra per parlare, il quale si rende subito contro della tensione palpabile che si propaga davanti a lui. Racconta di aver visto con i suoi occhi il problema della violenza dei dominatori, ma dichiara anche che è contrario al divieto del dominio perché punirebbe anche i dominatori onesti. In compenso propone di instaurare un corpo di polizia in grado di stabilire l’ordine pubblico, una proposta che trova il suo pieno sostegno in Liling, un membro del Consiglio. La donna rivela di aver già una squadra di sicurezza privata composta solo da dominatori provenienti tutti dalla Città dei Gru-Pesce. Li dichiara persone leali e oneste che, se addestrati bene, potrebbero essere un buon inizio per creare una sorta di polizia. Lao la interrompe chiedendo di inserire anche non-dominatori come rappresentanti della fazione più numerosa della popolazione, proposta che Liling accetta, ma solo dopo che la polizia sia creata e il problema attuale risolto. Lao esprime i suoi dubbi all’Avatar, ma questo è d’accordo con la donna, ritenendo che sia una proposta logica per garantire velocemente la sicurezza per tutti i cittadini. Liling ringrazia l’Avatar per la sua saggezza, dichiarando che la Città dei Gru-Pesce abbia bisogno di una vera leadership e non leggi ingiuste che puniscono persone oneste, sparando una ovvia freccia contro Lao. Chiede poi agli altri membri del Consiglio di dare il loro voto e la proposta di Aang viene così accettata univocamente.

Squilibrio 1 Sokka Aang discussione

Sokka ha una spiegazione per tutto

Sula via verso la fabbrica, Aang e Sokka discutono la gentilezza di questa signora di volergli aiutare così spontaneamente e il guerriero decide di mandare un falco messaggero a Suki per dirle di venire a raggiungerli qua a Città dei Gru-Pesce, dato che non sembra che se ne andranno presto. Aang si lamenta un po' del fatto che la gente qua, durante l’espansione, era stata molto irrispettosa nel confronto dell’ambiente, alla quale Sokka risponde che il progresso è come una tartaruga-leone: troppo enorme per fermarla. Vengono raggiunti da Katara con la notizia che Lao aveva arrangiato una casa per loro, a grande gioia di suo fratello che non vede l’ora di farsi trattare bene. Aang invece non si sente ancora pronto per rientrare e la invita a fare un giro su Appa con lei.

L'eredità di Tienhai in pericolo[]

Squilibrio 1 Aang Katara isola

Vediamo cosa ci porta il futuro

Il trio si mette in volo e scopre nella baia davanti alla città un’isola e decidono di darci un’occhiatina. Durante il giro, Katara nota che il ragazzo ha “quello sguardo da Avatar” quando si sente responsabile di tutto quello che accade nel mondo. Aang ammette che difatti si sente come se avesse un po' delusa Lady Tienhai, che credeva nella capacità dell’umanità di conservare e preservare la natura nonostante la sua crescita. Inoltre lui si sente di nuovo come quel giorno di tre anni fa quando si era svegliato dall’iceberg e si è ritrovato in un mondo completamente cambiato. Katara però lo rassicura che la situazione non è la stessa di quella volta, la guerra è finita e inoltre non è da solo, ma il progresso è una cosa inevitabile, ci si deve abituare. Con uno sguardo più serio afferma di credere che nessuno ha liberamente voluto creare la città peggiore del mondo, sono solo persone molto diverse tra di loro che vogliono vivere la loro vita in questo posto, non è ancora troppo tardi per rimediare agli errori commessi. Aang risponde che spera che abbia ragione, ma non riesce a togliersi la sensazione di una certa inquietudine di dosso quando guarda questo posto, come se al posto del progresso regnasse il caos, ma continua a sperare che possa aiutare questa città a crescere in un modo che protegga e preservi.

Squilibrio 1 Ru Yaling banditi

Siete pronto ad ascoltarci ora?

Allo stesso tempo, in un angolo buio e losco della città, si sta riunendo una gang di dominatori del fuoco per discutere lo scarso bottino di questa giornata. Due ragazze di nome Ru e Yaling irrompono nel loro nascondiglio con la forza e gli chiedono se magari hanno voglia di fuggire alla vita criminale e di lavorare per loro, promettendoli di far parte di un movimento fantastico che avvantaggerà i dominatori e le loro famiglie. Il capo della banda rifiuta questa proposta e li invita di andarsene subito, così Ru, con un sorriso sinistro, afferma che hanno anche un ‘altro metodo per convincerli. Yaling sconfigge facilmente l’intera gang con il suo dominio della terra mettendo sottosopra l’intero nascondiglio, il che spinge i dominatori del fuoco finalmente ad accettare la loro grandiosa offerta.

Squilibrio 1 Team Avatar in spiaggia

Ripulire la spiaggia

La mattina successiva Aang sveglia i suoi amici al sorgere del sole per portarla alla spiaggia per ripulirla dalla spazzatura accumulata. Alle facce deluse e scocciate dei suoi amici, Aang spiega che voleva fare qualcosa, anche se solo ripulire la spiaggia e la prima ammettersi in moto è Toph che, con il suo dominio del metallo, crea una scultura di sé stessa usando pezzi di metallo in giro. La ragazza si pente di non aversi portato dietro i suoi studenti, ritenendo questo compito un esercizio perfetto. I quattro ragazzi iniziano a darsi da fare finché Aang non vene fermato da due ragazzi di nome Lian e Shen che gli chiedono entusiasti se fosse l’Avatar. I due ragazzi osservano stupefatti il suo dominio dell’aria e gli chiedono se davvero era amico del Signore del Fuoco Zuko. Dopo che hanno salutato l’Avatar chiamandolo un eroe, Aang torna al suo compito di ripulire la spiaggia, dove Sokka gli chiede se fossero anche fan suoi se non fosse un dominatore. Leggermente in imbarazzo, il Nomade dell’Aria risponde che lo spera, a cosa Sokka aggiunge con un sorriso che anche lui sta con lui solo per far colpo sugli stranieri.

Sabotaggio[]

Squilibrio 1 esplosione

Cos'é successo?

Quella notte Toph viene svegliata da rumori strani provenienti dalla fabbrica della Terra e del Fuoco e va subito ad investigare, poi scopre che una delle macchine era stata inceppata di proposito. Un attimo dopo questa esplode, allertando anche Satoru e il resto del Team Avatar, mentre Toph si salva creandosi uno scudo di metallo che la ripara dall'onda d’urto e dal calore. La dominatrice della terra percepisce due persone che si stanno allontanando di fretta e furia e deduce che sono quelle che hanno sabotato la macchina.

Squilibrio 1 Aang salva sabotatore

Aang salva il sabotatore

Lei e Aang si mettono al loro inseguimento mentre gli altri pensano all'incendio, riuscendo a raggiungere i fuggitivi dopo alcune centinaia di metri. Uno di loro tenta di attaccarli saltando a un tetto, e si rivela un membro della gang di dominatori del fuoco. Mentre Toph si occupa di lui, Aang insegue la seconda persona con il suo aliante che è il capo di quella gang che per sbaglio finisce per correre verso la scogliera. Aang cerca di trattare con lui, ma riceve solo una palla di fuoco in faccia, così lo intrappola con il dominio della terra e lo interroga sull'attacco alla fabbrica.  Ad un tratto la scioglierà sotto di loro si sgretola e il dominatore del fuoco sta per cadere nell'oceano, ma l’Avatar riesce a salvarlo all'ultimo. Si scopre che a provocare questa frana improvvise era stata Yaling per seguire l’ordine di sua madre di non lasciare niente conti in sospeso. Purtroppo devono constatare che il loro piano in questo caso aveva fallito.

Squilibrio 1 Liling piano

Non è poi così generosa...

Le due ragazze fanno rapporto a una terza persona che si rivela come Liling, membro del consiglio e evidentemente la madre di Ru e Yaling, che zittisce le due ragazze che si stanno dando la colpa a vicenda per questo errore. La donna afferma che non vuole litigi tra di loro quando ci sono cose molto più importanti in ballo, spingendo Rui e Yaling a chiedere scusa a vicenda e anche a lei. Mettendole le mani sulle spalle, le ribadisce che le aveva chiesto di fare quelle cose per il bene della loro famiglia e per il futuro della loro casa, e per raggiungere il loro scopre devono rimanere unite.  Le ragazze annuiscono, così Liling, con un sorriso sinistro, dichiara che il piano è già in atto e che nemmeno l’Avatar può ostacolarlo.

Personaggi apparsi[]

Trivia e note[]

  • Questo fumetto si attacca direttamente a quello precedente, ovvero "Nord e Sud".
  • Si fanno vari riferimenti al fumetto "La frattura", specialmente Aang che ricorda il suo incontro con Lady Tienhai.
  • L'isola che Aang e Katara trovano diventerà l'Isola del Tempio dell'Aria.
  • Quando Aang nota che Sokka, con quel elmo trovato sul mercato, sembra essere pronto ad affrontare una mandria di alci- leoni dai denti a sciabola, fa un collegamento all'episodio "Il dominio della terra" dove lui e Sokka dovevano affrontarne un esemplare.
  • La proposta di Lao Beifong di vietare il dominio per le strade somiglia molto alla prima legge pubblicata di Amon vietare il dominio dopo aver preso il controllo su Città della Repubblica.
  • Sembra che Lao sia diventato proprietario unico della sua ditta dopo che Loban ha lasciato il mondo degli affari.
  • Si vede da dove ha iniziato la mania di Toph di farsi statue
  • Si vede nuovamente che in segreto a lei piace Sokka, ma si ostina a non voler dire nulla.
Advertisement