Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la terza e ultima parte della trilogia inerente al fumetto "Squilibrio", il sesto fumetto di "La Leggenda di Aang" e il primo ad aver avuto un team di disegnatori diverso da Guruhiru. È stato rilasciato in patria il primo Ottobre 2019, mentre é stato pubblicato in Italia nell'Ottobre 2022 in formato libreria contenente tutte le tre parti un unico volume.

Storia[]

Una soluzione perfetta?[]

Squilibrio 3 Katara critica Toph

Ma ti rendi conto cosa stai proponendo?

Dopo aver finito di parlare, Toph nota scombussolata come i suoi amici si sono zittiti di colpo e gli chiede la ragione. Katara spiega incredula per questa reazione che ha appena consigliato ad Aang di portare via il dominio a Liling, per cui era ovvio che erano abbastanza sconvolti, ma la dominatrice della terra insiste nella sua idea.  Per lei ha perfettamente senso, quella donna ha tramato di cacciare via i non-dominatori e ingaggiato criminali per sabotare le varie fabbriche, incluso quella di suo padre; non potrà guidare un gruppo di dominatori suprematisti se lei stessa non è più una dominatrice. Katara continua a rifiutare questa idea e le ricorda che Aang lo aveva fatto finora solo con Ozai che stava minacciando il mondo intero, Liling non è come lui. Toph si rende conto che la sua amica è letteralmente sconvolta da questa idea e le chiede spiegazioni, così Katara chiarisce che togliere il dominio è come eliminare una parte del suo essere, non si può farlo a cuor leggero.

Squilibrio 3 Aang insicuro

Aang non è cosí sicuro

Mentre le due ragazze continuano a discutere, Suki chiede a Aang di cose ne penserebbero gli altri dominatori se lo farebbe davvero. Sokka le fa notare che con Ozai era diverso, lui era stato una persona davvero cattiva e nessuno obietta sul fatto che sia stato un bene che abbia perso il dominio. Anche Liling è cattiva, ma rimane comunque una civile e l’Avatar rischierebbe di rovinare il suo rapporto con gli altri dominatori. Il Nomade dell’Aria inizia da diventare nervoso e annuncia di voler andare da Liling per cercare di convincerla a fermare i suoi attacchi pacificamente, cosa che Toph dichiara uno sforzo inutile.

Squilibrio 3 Liling arrabbiata con Aang

Perdere il dominio é peggio di morire?

Aang si siede davanti alla cella di Liling e le spiega che lui ci tiene sia ai dominatori che ai non-dominatori e le chiede cosa possa fare per risolvere questo conflitto in modo pacifico, dato che difenderà anche i non-dominatori. La donna d’affari lo prende in giro per la sua volontà di voler cambiare il mondo parlando, chiamandolo troppo tenero, non era nemmeno riuscito a togliere la vita a Ozai che stava tentando di radere al suolo il Regno della Terra. Il ragazzo non si lascia perturbare e dichiara che era riuscito sia a salvare il Regno della Terra che la vita al Signore del Fuoco, quindi è sicuro che risolverà anche questo conflitto in modo pacifico. Questa dichiarazione infuria Liling che gli grida che avrebbe dovuto uccidere Ozai anziché togliergli il dominio, perché ritiene una vita senza dominio non è degno di essere vissuta. Con più serietà, Aang annuncia che non permetterà a lei e ai suoi seguaci di far del male ad altri non-dominatori della città, ma la donna gli risponde con la domanda retorica fin dove vuole spingersi a proteggerli.

Tutto per liberare Liling[]

Squilibrio 3 Yaling Ru piano

Yaling non si lascia fermare da niente

La mattina seguente Yaling ha finalmente recuperato il suo dominio della terra e non vede l’ora di andare a salvare la madre. Ru la informa che la stanno tenendo alla Industrie della Terra e del Fuoco e che è controllata dal Team Avatar e le guardie di Lao, per cui secondo lei sarebbe meglio intrufolarsi di notte. Sua sorella rifiuta questa tattica e propone invece di allontanare l’Avatar e i suoi amici per poi irrompere per tirala fuori; lei dichiara di essere pronto e tutto mentre Ru sembra esitante.

Squilibrio 3 Katara parla con Aang

Il dominio fa parte della sua identità

Aang raggiunge Katara fuori dalle mura della fabbrica e le chiede come sta, scambiando per una volta i ruoli so chi consola chi. La ragazza spiega che non è d’accordo con il suggerimento di Toph, ma Aang deve ammettere che non ha tutti i torti dicendo che con possa guidare un movimento di dominatori suprematisti se non è una dominatrice. Quando Katara deduce che sta pensando veramente di toglierle il dominio, Aang spiega che in effetti sarebbe un modo non violento per fermare quella donna decisa a tutto. La sua ragazza racconta che il suo dominio dell’acqua è una parte importante di lei e della sua cultura, se perdessi quello, perderebbe una parte della sua identità. Secondo lei portare via il dominio non è una cosa tanto non-violenta come lui dice, al contrario, per lei è molto violento. Per cui le fa la domanda se i crimini di Liling meritano davvero una punizione che le porta via una parte della sua identità?

Squilibrio 3 Consiglio in fiamme

Satoru da l'allarme

In quel momento accorre un Satoru agitato con l’annuncio che il palazzo del Consiglio d’Affari è sotto attacco, il che fa scattare tutti subito all'azione. Dopo aver saputo che i membri del consiglio sono ancora dentro per via di una riunione, Aang e Katara usano il dominio dell’acqua per spegnere l’incendio mentre Toph irrompe nell'edificio abbattendo un muro e guida fuori suo padre e gli altri. Intanto Aang si sta chiedendo che senso aveva questo attacco, dominatori hanno appiccato il fuoco e se ne sono poi andati senza rubare o distruggere nulla? Katara si unisce alle sue preoccupazioni e teme che ci deve essere sotto qualcos’altro.

Squilibrio 3 Yaling libera Liling

Liling é di nuovo libera

Difatti è così, era questo il piano di Yaling per allontanare l’Avatar mentre lei e i suoi seguaci dominatori si presentando davanti alla fabbrica della Terra e del Fuoco guardato solo da non-dominatori. Sicuri della loro vittoria e incredibilmente arroganti, la dominatrice lancia il suo attacco e inizia una battaglia violenta dove Yaling per prima immobilizza fuori uso Suki per via delle sue abilità nel Blocco del Chi imprigionandola in lastre di terra. Quando Sokka tenta di venire in suo aiuto, la imprigiona tra mura di terra, poi sconfigge il capo delle guardie per prendere le sue chiavi. Si affretta di raggiungere su madre e le apre la cella per poi abbracciarla felice. La donna la consola dicendo che era sicura che sarebbe venuta per salvarla e la invita di tornare a casa, dato che avevano tanto lavoro da fare.

Squilibrio 3 Capo guardie richiesta

Imparare il Blocco del Chi?

Quella sera Aang, Katara, e Toph e Satoru tornano alla fabbrica esausti e capiscono immediatamente perché il Consiglio degli Affari era stato attaccato. La capitana delle guardie si scusa per aver permesso la fuga di Liling, ma afferma che, nonostante erano ben addestrati, questa folla di dominatori li ha completamente sopraffatti. Katara racconta che Aang ha fatto venire qua i membri del consiglio per proteggerli meglio, ma teme che finché Liling e i suoi seguaci erano liberi, nessun non-dominatore era più al sicuro. Esprime poi la sua frustrazione per il fatto che quella donna sembra essere sempre un passo avanti a loro, così si offre di almeno guarire il braccio della guardia. Questa le chiede se magari Suki sarebbe pronta ad insegnare a lui e i suoi uomini il blocco del Chi.

Preparativi e una frattura in famiglia[]

Squilibrio 3 Suki maestra

Suki inizia ad insegnare alle guardie

Dopo aver discusso la questione con la Guerriera Kyoshi, Katara presenta questa idea a Aang e Sokka. Il guerriero lode la sua ragazza subito per la sua intelligenza e il suo talento, dichiarando che lei poteva fare qualsiasi cosa. Aang invece vuole sapere quanti tempo ci vuole per imparare il blocco del Chi, dato che teme che Liling attaccherà molto presto. Suki spiega che difatti per impararlo bene ci vorrà del tempo, ma dato che queste guardie sono ben addestrate, è sicura che potrà insegnarle e loro almeno le basi.

Squilibrio 3 Ru Liling discussione

Liling la tratta con tanta arroganza e superbia

Nel frattempo Liling e Yaling tornando a casa loro per essere accolti da una Ru felice che spiega che ha fatto preparare i bagagli per fuggire con la prima nave di stanotte. Ma sua madre si rifiuta di andarsene con un qua un Avatar che cospira con i non-dominatori e promette che lo butterà fuori da qui. Sua figlia rimane preoccupata e le propone di ricominciare da capo in un’altra città, ma la donna la zittisce e spiega con una certa ira che non permetterà che si ripeta quello che era successo a Ba Sing Se dove hanno peso tutto quando è caduta nelle mani della Nazione del Fuoco. Ricorda Ru di come era stato a dover fuggire in fretta e furia con solo i vestiti che avevano addosso e incolpa il Re della Terra di essersi lasciato giocare così facilmente da Azula perché è un non-dominatore. Con l’aria da docente spiega che, se fosse stato un dominatore, avrebbe potuto controllare i suoi agenti e di proteggere meglio la sua città, quindi lei non permetterà che i non-dominatori rovineranno la sua città come lo ha fatto Kuei. Ora anche lei arrabbiata, Ru contraccambia che non era stata colpa del Re della Terra che hanno dovuto lasciare Ba Sing Se, era stata la Nazione del Fuoco che li ha attaccati nella loro conquista del mondo. Liling risponde che il Signore del Fuoco stava solo facendo cosa dovrebbe fare qualsiasi leader forte e dominatore, ovvero sfruttare la debolezza. Ormai infuriata, Ru le chiede se quindi era così che la stava vedendo, una debole perché non è una dominatrice? Liling la rassicura che la ama esattamente come Yaling, ma è così come funziona il mondo, i non-dominatori devono accettare il fatto che non sono potenti come i dominatori. Le ordina poi di disfare i bagagli e di prepararsi per un attacco alla fabbrica per cacciare via l’Avatar, poi lascia la ragazza da sola.

Squilibrio 3 Sokka Aang discussione

Sokka é sempre la voce della ragione

Di ritorno alla fabbrica, Suki segue i suoi nuovi studenti che si stanno esercitando nelle basi del blocco del Chi. Aang rimane impressionata di un intero esercito di bloccanti del Chi, a cosa che Sokka aggiunge che hanno già appreso le basi, ma che non si può imparare tutto in una notte. Con uno sguardo truce note che non ci crede che aveva pensato che Liling fosse una persona a posto, invece è una donna orribile con idee orribili. Il Nomade dell’Aria si pente un po' di non aver tolto il dominio a Liling quando poteva, ma il suo amico lo ricorda che il movimento suprematista non riguarda solo lei, ma una schiera intera di dominatori, tra cui anche alcuni membri del consiglio. Seguendo questo pensiero, dovrebbe togliere il dominio anche a loro, cosa che Aang nega subito di voler fare. Cambiando leggermente argomento, da la colpa per questa crisi alla macchine della fabbrica, paragonandoli alla macchine da guerra della Nazione del Fuoco. Era meglio quando gli umani provavano a vivere in armonia con la natura, ma le macchine causano solo inquinamento e problemi. Sokka contraccambia che l’era pre-macchine non era stata un granché per gente come lui, i non-dominatori, e le macchine hanno rese le cose più eque, facendo l’esempio di Satoru che può gestire da solo una fabbrica, una cosa finora impossibile. L’inquinamento è terribile e deve essere affrontato, ma non si può incolpare le macchine per l’ascesa dei suprematisti, ma deve incolpare i dominatori che stanno causando problemi. Aang gli chiede scusa per le sue parole e si allontana per riposare.

Squilibrio 3 Ru decisione

Ru deve prendere una scelta

Mentre Sokka aspetta che Suki finisca la lezione, avvista nella ombra Ru e la chiede di venir fuori. La ragazza spiega che ha continuato a pensare a quello che aveva detto nella grotta, come faceva ad andargli bene cosa stava facendo la mamma. Ammette che, anche se sono sua madre e sua sorella, difatti non gli va bene, ma come può mettersi contro di loro? Sokka le racconta di un certo amico che era stato in una situazione simile con suo padre e sua sorella che erano persone terribili e, dopo parecchie difficoltà, si è ribellato a loro e alla fine ce l’aveva fatta e ha aiutato a porre fine alla guerra. Come ultimo consiglio avverte Ru che ora ha la possibilità di fare la cosa giusta e le consiglia di non sprecarla. La ragazza si pensa per qualche attimo, poi rivela che sua madre sta pianificando di attaccare la fabbrica domani mattina per allontanare l’Avatar e consiglia a tutti di andarsene subito. Quando Suki e Sokka annunciano che non se ne andranno e che, grazie all'avvertimento, saranno pronti, Ru gli chiede solo di non farle troppo male, poi chiede a Suki di insegnarle il blocco del Chi.

L'attacco di Liling[]

Squilibrio 3 Liling contro Aang

Liling non ha rispetto per l'Avatar

Al sorgere del sole, Aang l’arrivo di Liling attende sul tetto di un edificio, ma prima avvista un gruppo di persone civili che stanno venendo da lui. Dopo essere atterrato davanti a loro, questi spiegano che sono dominatori che vorrebbero aiutare i non-dominatori, dato che non fanno parte dei seguaci di Liling. In quel momento questi sbucando da una strada e Aang propone che, se vogliono aiutare davvero, andate a proteggerli, ma questo per loro è troppo e se ne vanno velocemente a nascondersi. Avvicinandosi all’Avatar, Liling nota che sta ancora dalla parte sbagliata, ma il ragazzo risponde che è lei a stare dalla parte sbagliata e che ha ferito e cacciata da casa persone innocenti. La capa dei suprematisti gli fa una proposta, ovvero portare via tutti i non-dominatori dalla città, ma Aang si rifiuta. Stringendo le spalle con un sorrisetto, Liling dichiara che, se è così, dovrà buttarlo fuori con la forza e usa il dominio della terra per alzare il terreno sotto i piedi del ragazzo che si porta in salvo con un salto. Volando via, guida la folla verso un labirinto che il gruppo avere eretto in anticipo e, dome previsto, entrano senza pensarci tanto. Mentre stanno cercando l’uscita del labirinto, le sue mura iniziano ad un tratto a muoversi grazie al controllo di Toph. Questa apre una parete per rivelare Suki e il resto delle guardie bloccanti del Chi che sopraffanno presto una parte dei dominatori.

Squilibrio 3 Yaling contro Toph

Una battaglia violenta

Un altro gruppetto finisce in un vicolo cieco dove li attende Katara che li imprigiona nel ghiaccio e un altro viene rinchiuso tra le pareti di metallo del labirinto da Toph. Liling ordina a sua figlia Yaling di inseguire la dominatrice del metallo, la quale riesce a colpirla saltando abilmente in aria e colpendola in volo. La dominatrice cieca non si arrende e si fa inseguire fin sul tetto della fabbrica dove il loro duello continua. Con un tono sarcastico Yaling chiede a Toph se non voleva risolvere tutto in maniera pacifica, ma la sua avversaria risponde che quello è roba da Aang, lei preferisce combattere.

Squilibrio 3 Sokka posa

Cerca di intimorire gli avversari

Alcuni dominatori irrompono nella fabbrica dove li attendono Sokka e Satoru. Uno degli aggressori gli chiede se è uno di questi bloccanti del Chi e il guerriero lo conferma lanciando pugni a random per fare impressione, poi colpisce uno di loro con il suo boomerang alla testa. Ma al posto di andarsene, il gruppo parte all'attacco, il che coglie Sokka impreparato dato che sperava che scappassero davvero. Nello stesso istante il duello tra Yaling e Toph giunge al culmine finché le due dominatrici non fanno crollare il tetto sopra. Yaling cade a terra mentre Toph riesce ad aggrapparsi a un cavo di metallo che usa per scendere con calma a terra. Il gruppo di dominatori vuole buttarsi su di lei, ma Toph li blocca dietro a una parte di metallo senza neanche voltarsi.

Squilibrio 3 Ru contro Liling

Ru prova di attaccare sua madre

Fuori dall’edificio, Liling si chiede come si possibile che abbiano saputo di questo attacco finché Ru, comparsa dietro di lei, non le rivela di essere stata lei ad aver spifferato tutto. La donna è scioccata per questo tradimento, ma la ragazza le butta in faccia che aveva seguito i suoi piani solo perché pensava che in fondo volava proteggere loro due, ma ora ha capito che i non-dominatori non sono una minaccia e non vogliono portare via nulla dai dominatori. Afferma che ogni cosa che sua madre ha fatto era orribile, ma questa ricambia che l’aveva fatto solo per loro due, cosa che Ru non crede più e l’accusa di averlo fatto solo per sé stessa. Le ordina di ritirare l’attacco alla fabbrica e quando su madre si rifiuta, tenta di attaccarla per bloccarle il Chi, ma Liling la butta a terra con facilità e la chiama una ragazzina ingrata. Completamente divorata dall'odio, cerca di seppellire la sua stessa figlia, ma fortunatamente in quel momento arriva Aang che ha visto cosa stava succedendo.

Squilibrio 3 Toph Yaling

Toph si fida ciecamente di Sokka

Il duello di Yaling e Toph intanto continua con sempre più violenza finché la cittadina di Città dei Gru-Pesce non riesce a buttare a terra la sua avversarie con un cavo. Usando a suo favore un momento ci disorientamento per l’impatto, Yaling alza una grande masso di terra per avvicinarsi a lei con aria minacciosa e la chiama una delusione per essere la presunta migliore dominatrice della terra che era stata così stupida da schierarsi con dei non-dominatori. Sorridendo, Toph però risponde che non sarebbe mai così stupida da considerarsi migliore di lui solo perché lei era una dominatrice e lui no. Yaling esita confusa finché non viene colpita alla nuca dal boomerang di Sokka che le fa perdere conoscenza. Con soddisfazione Sokka nota che dominatori avranno anche abilità incredibili, ma un boomerang è meglio per appianare le differenze. Accorre poi subito alla sua amica per vedere come sta, questa lo ringrazia per averlo salvato e gli da un pugnetto amichevole sulla spalla.

Squilibrio 3 Liling affonda Ru

È pronta ad uccidere sua figlia?!

Aang vola accanto a Katara che ha anche lei vista la scena preoccupante tra Liling e Ru. La ragazzina implora la donna a risparmiarla mentre affonda sempre di più nel crepaccio nella terra, ma viene salvata in tempo da Aang che spazza via la dominatrice con un colpo d’aria. Mentre il Nomade dell’Aria chiede a Ru se sta bene, una Liling assolutamente fuori di testa appare davanti a loro con un masso gigante sopra la sua testa e avverte Aang che, qualunque cosa faccia, il suo messaggio arriverà a tutti i dominatori del mondo che difenderanno i loro diritti cacciando i non-dominatori. Finisce il suo sermone con la dichiarazione che potrà anche vincere questa battaglia, ma non finirà la guerra, ma Aang risponde arrabbiato che potrà fermare almeno lei.

Squilibrio 3 Aang Stato Avatar

Aang era sul punto di farlo

Il ragazzo entra nello Stato dell’Avatar e disintegra il masso, poi imprigiona Liling nel ghiaccio per prepararsi a toglierle il dominio. Katara accorre agitata e gli grida di non farlo mentre Ru incita Aang a proseguire. La dominatrice dell’acqua tenta di far ragionare il suo ragazzo spiegano che togliere il dominio dev’essere fatto solo per un buon motivo, non solo perché era la strada più facile. Dopo alcuni secondi Aang esce dallo Stato dell’Avatar e si calma annunciando a una Liling sollevata che continuerà a combattere quel veleno che ha iniettato in questa città, comparandola con i rifiuti che aveva raccolto sulla spiaggia. Dopo che l’Avatar se n’è andato, Liling chiama Ru una figlia ingrata e miserabile, ma questa risponde a tono chiamandola una madre terribile.

Verso il futuro[]

Squilibrio 3 Lao ringrazia Aang

Per stavolta è andata bene

Alcune ore dopo Lao ringrazia Suki per aver arrestato gran parte dei dominatori suprematisti e ammette che gli dispiaccia che se ne vada. Aang lo rassicura che non solo le ha chiesto di restare per un po', ma anche alla altre Guerriere Kyoshi di raggiungerla presto per aiutare ad addestrare una forza di polizia di non-dominatori. Suki gli promette che resterà a Città dei Gru-Pesce finché sarà necessario, dato che c’è già la base per una forza di polizia eccellente. Aang però aggiunge che vorrebbe avere nella polizia anche dei dominatori degni di fiducia che non erano seguaci di Liling. Satoru gli chiede che, dopo tutto quello che è successo, pensano davvero che dominatori e non-dominatori possono lavorare insieme e riceve l’unanime risposta che si, lo credono. Suki avvista una Ru triste e sola, seduta da parte, e le chiede come sta. La ragazza afferma triste di dover essere nella gabbia insieme a sua sorella e sua madre, ma la capa delle Guerriere Kyoshi è contraria a questa conclusione, dato che li ha affrontate quando era stato il momento. Ru si pente di non averlo fatto prima, ma Suki la consola che non importa, ma ora deve decidere cosa fare in futuro.

Squilibrio 3 Aang Sokka fabbrica

Non ci resta altro che sperare

Aang cammina per la fabbrica pensieroso, seguito da Sokka, e si ricorda di come era stata l’ultima volta dove ha dovuto scegliere tra gli spiriti e gli esseri umani. Aveva scelto gli umani, ma non è riuscito a colmare il divario tra di loro e ora c’è un divario fra dominatori e non-dominatori- e anche stavolta non è riuscito a colmarlo. Il suo amico però lo ricorda che è riuscito a colmare il divario tre loro due, il che dovrebbe dargli almeno un po' di speranza, no?

Squilibrio 3 panorama

Vedaimo cosa ci riserve il futuro!

Tre giorni dopo il gruppo cammina per le strade e Katara chiede al suo ragazzo cosa gli aveva fatto cambiare idea sul voler togliere il dominio a Liling. Aang le risponde che era stato quello che gli aveva detto, ovvero che non dovrebbe essere la soluzione facile, ma ha capito che non avrebbe risolto il problema. Il problema di Liling non era il suo dominio, ma il suo estremismo.  Katara gli dà ragione, ma ammette che le dispiace che i dominatori che avevano affermato di non appartenere a Liling non hanno fatto nulla per proteggere i loro vicini non-dominatori e sono rimasti in disparte. Continuando la camminata, Aang ad un tratto annuncia di voler restare ancora un po' in questa città e pensa che, se riuscirà a superare i suoi problemi, potrebbe diventare qualcosa di davvero speciale. Katara gli dà ragione, anche lei sente che la città ha bisogno di lui; il ragazzo la corregge dicendo che ha bisogno di loro- e anche di un nome più bello.

Personaggi apparsi[]

Trivia e note[]

  • Ovvi e continui riferimenti al finale del terzo libro "La cometa di Sozin: un mondo nuovo" dove Aang toglie il dominio a Ozai
  • Si ricorda di come Azula abbia giocato il Re della Terra per conquistare da sola Ba Sing Se in "Il Guru" e "Il Regno della Terra è sconfitto".
  • La posa di Aang che attende sul tetto è quasi uguale a quella della sua statua nel porto di Città della Repubblica.
  • La discussione se è lecito di togliere il dominio a una persona e gli affetti su di lei si ritrova poi nel primo libro di "La Leggenda di Korra" dove Amon usa esattamente la stessa procedura, ma con un ragionamento estremamente diverso. Ragionando cosi, la perdita del dominio si rivela un trauma molto profondo e diventa chiaro perché le sua vittime cadano nella depressione.
  • Si pone comunque la domanda se la sua vista su questo problema è cambiata, dato che anni dopo toglie il dominio a Yakone senza grande pretese; come previsto da Katara e Sokka, questa azione non ha l'effetto desiderato e la sua ambizione non si spezza e porta alla "creazione" di Amon.
  • Generalmente questa situazione è l'inverso di quella vista con i Paritari.
  • Liling giustifica le azioni di Ozai come quelle di un leader forte, indicando che condivide la sua visione nonostante avesse sofferto personalmente per via della guerra, arrivando persino a provare pena per lui.
  • Nuovamente si nota a notare l'ammirazione e il rispetto che Toph porta verso Sokka, ma non lo dimostra per rispetto alla sua relazione con Suki, anche se la sua gelosia è evidente, ma lo maschera come disgusto.
  • Quando Toph cade dal tetto e riesce ad afferrare il cavo di metallo, le viene in mente di usarli come arma molto conveniente; la polizia di Città della Repubblica difatti implementerà cavi di metallo come arma principale per arrestare i criminali.
  • Suki addestra la prima polizia della Città dei Gru-Pesce...
  • Aang nota che questa città abbia bisogno di un nuovo nome, assecondando quindi il suo amico Sokka, un indizio che difatti fra poco avrà davvero un nome nuovo.... Non é ancora noto esattamente quando questo si avvererà.
Advertisement