Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la seconda parte della trilogia inerente al fumetto "Squilibrio", il sesto fumetto di "La Leggenda di Aang" e il primo ad aver avuto un team di disegnatori diverso da Guruhiru. È stato rilasciato in patria il 14 Maggio 2019, mentre é stato pubblicato in Italia nell'Ottobre 2022 in formato libreria contenente tutte le tre parti un unico volume.

Storia[]

Indagini[]

Squilibrio 2 Sokka detective

Detective Sokka pronto alle indagini

La mattina successiva alla Città dei Gru-Pesce, Aang torna dai suoi amici dopo aver salvato il dominatore del fuoco che aveva sabotato la fabbrica. Racconta a loro che era stato così riconoscente per avergli salvato la vita che ha confessato tutto, ovvero che era stato ingaggiato da due ragazzine, una delle quale era una dominatrice della terra. Katara e Toph vogliono sapere il motivo dietro a questo attacco, ma Aang risponde che a lui non è stato detto nulla a riguardo. Lao aggiunge che la sua fabbrica non era stata l’unica ad essere stato presa di mira ieri notte, il che indica una violenza organizzata e non casuale. Sokka entra in modalità detective e suppone che ci sia qualcosa di strano nascosto nelle viscere di questa città e, indossando il suo cappello da investigatore, dichiara che devono iniziare delle indagini.

Squilibrio 2 Team Avatar indagini

Forse una traccia?

Passano le ore di intense investigazioni sul luogo degli attacchi e Sokka inizia di vedere una connessione: tutte le fabbriche colpite, anche se producono beni diversi, appartengono a non-dominatori. Di più, studiando i danni, giunge alla conclusione che gli aggressori devono essere stati dominatori. Aang fatica a capire il motivo dietro a questo, dato che non è stato rubato nulla, ma il suo amico ha già una riposta: hanno preso di mira le macchine che sostituiscono i dominatori. Lo spiega al suo amico così: mentre lui non ha problemi ad accettare che sua sorella sia una dominatrice che sa fare cose che lui non riuscirà mai a fare, il dominio rimane un’abilità riservata a relativamente poca gente e alcuni lo usano per opprimere le altre persone, soprattutto non-dominatori- come visto nella Guerra dei Cent’Anni. Aang aggiunge che ora, con l’invenzione di queste macchine che rendono tutti quasi uguali, alcuni dominatori potrebbero sentirsi minacciati di perdere tutto e decidere di attaccare le fabbriche nuove. Deciso a colmare il divario fra dominatori e non-dominatori, Aang annuncia che andrà a parlare con gli imprenditori dominatori per chiedergli di aiutare le imprese dei non-dominatori, e sa già da chi iniziare.

Squilibrio 2 Liling parla con Aang

Sembra che vada tutto bene, no?

Il gruppo fa visita alla casa lussuriosa di Liling, ma Katara è scettica sul fatto che questa donna potrebbe voler aiutare la concorrenza. Aang risponde che vale la pena provare, dato che era stata lei a proporre di instaurare un corpo di polizia per fermare la violenza, vediamo prima cosa dice. Dopo i dovuti saluti, il gruppo e la proprietaria di casa iniziano a chiacchierare sulla storia di questa città partendo dal festival di Yangchen e come sia cambiata in questi anni. Aang ammette che sa che il progresso è importante, ma aveva sperato che fosse un po' più lento con più rispetto per l’ambiente. Liling afferma di poterlo capire, lei era cresciuta in un villaggio non lontano da qui e lo ha visto quando era stato quasi deserto, e ci è tornata dopo che aveva vissuta per anni a Ba Sing Se. Esprime anche il suo rimpianto di non aver fatto di più per guidare meglio il suo sviluppo, il che spinge Aang a parlare degli attacchi di ieri sera. Le spiega che ha capito che erano stati dominatori ad aver attaccato imprese di non-dominatori e le chiede di supportare le vittime per appianare questi conflitti, cosa che Liling accetta come idea.

Squilibrio 2 Liling Yaling Ru

Liling presente le sua due figlie

La conversazione viene interrotta quando il gatto di Liling butta giù una statuetta di Kyoshi mentre questa viene inseguita da Momo e, pensando che era stato il suo lemure ad aver causato il danno, Aang si offre di ripararlo. La proprietaria della casa lo calma e chiama sua figlia Yaling, affermando che poteva farlo lei, dato che era una dominatrice della terra molto abile. Questa entra nella stanza insieme a sua sorella Ru e in pochi istanti ripara la statuetta in modo perfetto. Toph rimane poco impressa di questa dimostrazione vantandosi del fatto che aveva inventato il dominio del metallo modellando un vaso fatto del metallo di un meteorite. Yaling ne rimane scioccata e affascinata e osserva incredula come Toph manipola il metallo con una facilità impressionante. Questa le chiede se ieri sera era stata alla scogliera di Tienhai, cosa che Yuling nega.

Il primo sospetto[]

Squilibrio 2 Ru critica Yaling

Ma cosa stai facendo?

Il Team Avatar lascia la villa con Liling che promette di mandare rinforzi e materiali alle fabbriche danneggiate mentre Yuling chiede a Toph di insegnarle il dominio del metallo. Una volta da sole, Ru chiede a sua sorella cosa aveva in mente di voler frequentare una amica dell’Avatar, ma questa risponde allegra che, essendo una dominatrice della terra, prima o poi verrà dalla loro parte. Allo scetticismo di Ru, sua sorella afferma che non le interessa cosa pensa, lei vuole imparare il dominio del metallo e basta, ma si fa promettere da lei che non dirà nulla di tutto questo alla madre, dato che questo aveva già abbastanza cose a cui pensare come l’incontro di domani sera.

Squilibrio 2 Toph dubita di Liling

Quella famiglia nasconde qualcosa

Durante la camminata di ritorno, Toph rivela che è convinta che queste donne sono coinvolte negli attacchi di ieri notte. Come prova della sua teoria propone il fatto che i passi delle due sorelle erano identiche di quelle che ha sentito scappare dopo l’esplosione e poi anche la bugia di Yuling di non essere stata alla scogliera Tienhai. Dovrebbe mentire solo se era stata lei ad essere stata la dominatrice della terra che ha fatto cadere il sabotante per tappargli la bocca per sempre. Aang aggiunge che difatti quel dominatore del fuoco aveva raccontato di essere stato ingaggiato da due ragazze e ormai sono sicuri che erano state proprio loro. Sokka però deve fargli notare che non hanno prove, ma Toph lo calma rivelando che sta lavorando su Yaling che vuole imparare il dominio del metallo da lei a tutti i costi; mentre farà finta di insegnarglielo, le farà certe domande per scoprire il loro piano.

Squilibrio 2 Sokka saluta Suki

Una coppia riunita

Al loro ritorno alla fabbrica della Terra e del Fuoco, ad attenderli c’è inaspettatamente Suki che era arrivata in groppa a un anguilla-segugio prestata da un’amica di Yu Dao dopo aver ricevuto la lettera di Sokka. Questo non esita ad abbracciarla tutto felice, il che inorridisce Toph che annuncia che era meglio che se ne vada per andare a trovare Satoru per aiutarlo a riparare i danni alle macchine. Mentre lei si mette al lavoro, il ragazzo ammette di sentirsi in colpa per questa situazione, dato che erano state le sue macchine ad aver reso inutili i dominatori. Toph risponde che anche senza queste macchine non ci sarebbe stato comunque abbastanza lavoro in questa città per tutti e afferma che questa gente cerca solo qualcuno da incolpare. Satoru quindi deduce che, secondo lei, dovrebbe smerla di sentirsi in colpa, cosa che la ragazza conferma.  

Squilibrio 2 Yaling Toph in spiaggia

Il piano di Toph sta funzionando

La mattina seguente, Toph si ritrova con Yaling in spiaggia per la prima “lezione” nel dominio del metallo. La ragazza si dimostra volenterosa, ma continua a non avere successo, ma la sua maestra la calma dicendo che è solo la prima giornata. Questa poi nota che ha anche cercato di insegnarlo a Aang, ma ha capito che non ne ha la stoffa- sarà un fantastico dominatore dell’aria, ma non è portato per il metallo, il che sorprende Yaling. Toph la lusinga facendole i complimenti e la rassicura che invece lei ce la farà e si scusa per Aang e le sue “scarse abilità sociali”. Poi sposta la chiacchierata sulla generosità di Liling di aiutare le imprese dei non-dominatori, ma ammette anche che a lei non dispiacerebbe se queste macchine non venissero riparate. Vedendo che l’altra ragazza inizia ad abboccare, descrive la sua amicizia con l’Avatar solo come un vantaggio perché riceve cose gratis, ma in fondo lo considera troppo calmo. Yaling le racconta così che in città ci sono tante persone che credono che dopo la fine della guerra la loro situazione sia peggiorata, specialmente la relazione tra dominatori e non-dominatori. Rivela anche che stasera si riuniscono gente come loro che vogliono riportare l’ordine naturale e chiede a Toph se vuole venire, cosa che questa ovviamente accetta e riceve la parola d’ordine.

Il risentimento dei dominatori[]

Squilibrio 2 Sokka barba

Tempo di travestimenti!

Toph ritorna dagli altri con le informazioni acquisite per scoprire le persone che hanno attaccato la fabbrica di suo padre.  Lei vuole andarci direttamente per risolvere la questione con la forza, ma Katara le propone di pensarci con calma, dato che non sanno nulla delle cause di questi attacchi e non hanno neanche una prova contro Liling che gli permetterebbe di arrestarla. Toph risponde che possono trovare le prove “spaccando alcune teste” durante l’incontro, ma Sokka invece propone di infiltrarsi di nascosto per raccogliere informazioni. Mentre la dominatrice della terra va apertamente come ospite di Yaling, loro quattro s’infiltreranno usando travestimenti. Sokka non vede l’ora di tirar fuori la sua vecchia barba da Wang Fuoco- a garnde shock di sua sorella che non si aspettava che tenesse tanti souvenir-, Toph accetta a malavoglia, ma solo perché vuole beccare 'sti tipi.

Squilibrio 2 caverna

Quanta gente...!

Dopo il calare della notte, il Team Avatar travestito segue Toph e Yaling in segreto fino al luogo dell’incontro. Osservano come le due ragazze passano per una porta controllata da una guardia e, dopo aver atteso alcuni minuti, si avviano per presentarsi davanti alla guardia recitando la parola d’ordine: squilibrio. Funziona e il gruppo accede alla riunione; poco dopo si ritrovano davanti all'ingresso di una delle vecchie miniere sotto la città che dovevano essere in accessibili, ma li si sono radunate dozzine di persone che attendono davanti a una piattaforma dalla quale Liling controlla la situazione. Il gruppo si cerca un posto e tra la folla ritrovano anche alcuni membri del Consiglio e anche uno dei ragazzini della spiaggia di ieri.  

Squilibrio 2 Liling discorso

Liling mostra la sua vera natura

Dalla sua piattaforma, Lilin, accompagnata da sua figlia Ru, inizia il suo discorso annunciando a tutti i presenti la proposta di Lao Beifong di far passare una legge che vietava ai dominatori di usare la loro abilità per rimpiazzarli con macchine controllate da persone come lui. Ovviamente la folla reagisce con grande rabbia a questa storia, così Liling continua affermando che l’ordine naturale è quello che mette i dominatori nella posizione di leader perché sono semplicemente più portati a governare. Mentre Yaling appare condividere queste parole, sua sorella Ru invece sembra sentirsi bistrattata e attaccata da queste parole forti. Intanto sua madre continua implorando i dominatori presenti di accantonare le loro differenze tra nazioni e unirsi contro la prepotenza dei non-dominatori. Una donna della folla chiede come faranno a combattere contro di loro, dato che la metà del Consiglio è composto da loro, inoltre gli basta lamentarsi al Re della Terra per fargli inviare l’esercito per punirli. Con uno sguardo sinistro e sadico, Liling annuncia che ha un piano per allontanare i non-dominatori dalla città senza attirare l’attenzione del Re, ovvero facendo fallire le loro fabbriche e mandandoli in bancarotta.

Squilibrio 2 Tutti contro l'Avatar

La folla si rivolge contro l'Avatar

Il Team Avatar ha sentito abbastanza e dichiara quella donna fuori di testa, ma sapendo che sono in territorio nemico vogliono andarsene in silenzio, ma in quel momento Toph viene portata sul palco da Yaling. Ru è scioccata di vedere l’amica dell’Avatar, ma sua sorella la calma dicendo che lei supporta la loro causa. Questa però usa questo momento per rivelare la sua vera agenda e chiama Liling una pazza, poi la dichiara in arresto. Indignata di questo tradimento, Yaling la attacca, ma Toph risponde che erano state loro ad aver attaccato la fabbrica di suo padre e stanno agendo come governare fosse il loro diritto naturale. La sua avversaria la accusa quindi di aver tradito i suoi simili e di preferire i non-dominatori a loro, ma la dominatrice del metallo risponde che i non-dominatori in questione sono i suoi amici e la sua famiglia e che preferisce loro a chiunque. Per permettere a Toph di fuggire, Aang e il resto del Team Avatar si rivela, il che sorprende Liling solo per un attimo. Dopo essersi ripresa, annuncia che non voleva essere la sua nemica, ma ora l’ha costretta a diventarlo. Dichiara davanti a tutti come l’Avatar abbia scelto di stare dalla parte dei non-dominatori e chiede ai suoi seguaci se volevano davvero un Avatar ragazzino che li abbandona quando ne hanno più bisogno. La sua tattica funziona, ora tutti i presenti incolpano l’Avatar per tutto quello che era successo e il gruppo viene spinto nell'angolo. Aang cerca di negoziare, ma Liling dichiara che è troppo tardi, ormai ha deciso da che parte stare, poi ordina a tutti di attaccare l’Avatar e di cacciarlo fuori dalla città.

Squilibrio 2 Suki blocca Yaling

Suki blocca il Chi di Yaling

La folla attacca il Team Avatar che per ora si sta difendendo bene, incluso i non-dominatori Sokka e Suki. Mentre combattono, Yaling accusa Toph di essere un’insegnante pessima, ma questa risponde che ha insegnato a una scuola intere di come dominare il metallo, lei sta fallendo solo perché è una pessima dominatrice. Questa accusa fa incavolare Yaling che dichiara di essere una migliore dominatrice della terra di Toph e i due si scontrano violentemente usando guanti di terra. Entrambe le ragazze vengono scaraventate via dall'impatto e Yaling atterra vicina a Ru, dove si ritrovano davanti a Sokka e Suki. La dominatrice della terra li deride per le loro armi, ma Sokka si rivolge a Ru e le chiede come riesca ad essere d’accordo con sua madre che sta prendendo di mira i non-dominatori come lei. Yaling attacca prima che riesca a rispondere, così Suki la mette fuori gioco bloccandola il Chi.

Squilibrio 2 Liling deride Aang e Katara

Sembra essere sicura di sé...

Vedendo che il Team Avatar sta avendo la meglio su suoi seguaci, Liling li distrae con una scossa di dominio della terra per poi creare e un tunnel per la fuga per le sue figlie e gli altri. Lei vuole rimanere indietro contro le proteste di Ru e Yaling, ma la donna le calma affermando che al massimo la possono rinchiudere, loro devono scappare per portare avanti la causa. Yaling risponde che può ancora combattere, ma sua madre la chiama inutile senza il suo dominio, poi la incita di andarsene e inizia a far crollare la caverna con il suo dominio. Mentre Toph la contrasta, Aang e Suki catturano Liling e la dichiarano in arresto, ma la donna nota sogghignando che questo era solo l’inizio.

Cosa farne di Liling?[]

Squilibrio 2 Ru incita Yaling

Sembra essere arrabbiata con sua sorella

Dopo aver raggiunge la superficie, Yaling crolla in ginocchia, ancora traumatizzata per il fatto che gli era stato bloccato il Chi con tanta facilità. Sua sorella cerca di consolarla notando che il blocco del Chi non dura per sempre e che il suo dominio tornerà presto, ma Yaling teme che non tornerà e diventerà come lei, insinuando che questo per lei sarebbe una tragedia. Questo commento pungente infuria la non-dominatrice che si alza di scatto, poi la incita freddamente di tornare a casa per trovare un modo per salvare la mamma.

Squilibrio 2 Toph proposta

Toglierle il dominio?!

Liling viene imprigionata in una cella di metallo fatta da Toph in un magazzino della sua fabbrica, mentre gli altri discutono sul da farsi. La dominatrice del metallo afferma che ora basta catturare le sue figlie, ma Sokka chiarisce che la faccenda è più complicata di così: non è solo lei il problema, ma anche la folla dei suoi seguaci che supporta la sua idea. Katara ribadisce che però è lei ad aver inculcato queste idee della supremazia dei dominatori e di incolpare i non-dominatori di ogni loro problema. Suo fratello però rimane fisso con la sua idea che Liling stava solo portando in superficie risentimenti tra i due gruppi che stavano fermentando già da molti anni. Aang però dichiara che devono comunque decidere cosa fare con lei e propone di contattare le autorità del Regno della Terra, ma Toph propone un’altra soluzione: Aang dovrebbe fare di lei un esempio per tutti e farle la stessa cosa che aveva fatto con Ozai, ovvero toglierle il dominio.

Personaggi apparsi[]

Trivia e note[]

  • L'ultima frase é un ovvio riferimento al finale del combattimento tra Aang e Ozai in "La cometa di Sozin: un mondo nuovo"
  • Sokka tira fuori vari oggetti che ha raccolto nel corso delle sua avventura, tra cui il capello da detective visto in "La Giornata dell'Avatar" e la barba finta indossata in "La festa da ballo" e in "La fuggitiva". Ha ammesso di aver ancora molti altri souvenir.
  • Aang ha i capelli per la seconda volta, ma dato che stavolta é una parrucca, gli prude da morire.
  • Piccolo errore: Toph sente i passi di due persone che scappavano dalla fabbrica dopo l'esplosione, ma si scopre che erano i due dominatori del fuoco che avevano poi inseguito e catturato. Improvvisamente questi poi diventano quelli di Ru e Yaling...?
  • Si scopre che una scogliera della città dei Gru-Pesce porta il nome di scogliera Tienhai
  • La retorica di Liling somiglia molto a quella di Amon, incluso il fatto di dare la colpa all'Avatar per ogni cosa. Lei usa il risentimento presente dei dominatori per metterli contro i non-dominatori, mentre Amon fa l'opposto.
  • Sapendo che fra qualche anno sarà creato una polizia che usa il dominio del metallo, sentire Toph che esige di rimanere l'unica dominatrice del metallo in città é interessante.
  • La gatta di Liling é il secondo esemplare di un gatto "normale" che vediamo, il primo era Miyuki, la gatta dell'erborista. Ovviamente, essendo un gatto, butta giù le cose...
Advertisement