Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


L'Uccello-Dragone è uno spirito antico che fa il nido nel Mondo degli Spiriti, più precisamente sul Monte Hai-Riyo. Uno di essi è diventato amico dell'Avatar Korra e l'ha aiutata molte volte.

Storia[]

Centinaia di anni fa, durante il regno della dinastia Hao, un uccello-drago era noto per aver creato una rara chimera tra un essere umano e uno spirito, quando volò attraverso il corpo del figlio di un governatore del Regno della Terra. Il ragazzo ricevette in seguito un becco e abilità inusuali (Questo evento venne descritto da un saggio, i cui scritti dovevano essere letti dall'Avatar Kyoshi).

Spirito uccello-drago ferito

Da piccolo sembra molto vulnerabile

Nell'anno 171 DG, dopo che l'Avatar Korra era arrivata nel Mondo Spirituale per la prima volta e per via della paura e delle sue insicurezze si era trasformata in una bambina di quattro anni, un pulcino di uccello-drago inavvertitamente la spaventò moltissimo. Nello spavento, la bambina lo schiaffeggiò e lo buttò a terra, e durante la caduta si fece male all'ala. Korra si scusò subito e lo prese in braccio desolata, quando arrivò il saggio Iroh che li portò alla sua casa (un negozio di té).

Quando Korra poco dopo voleva sapere come trovare Jinora, Iroh le propose di aiutare questa piccola creatura, perché riportarlo a casa potrebbe darle un aiuto per trovare Jinora. Il piccolo Avatar acconsentì e si mise in viaggio per scalare il ripido e spaventoso picco del monte Hai-Riyo, dove questi spiriti usano fare il nido.

B2 E10 Korra Uccello Drago

L'uccello-drago porta Korra da Jinora

Dopo aver raggiunto la cima, Korra trovò un nido con altri tre pulcini di uccello-drago. Subito dopo l'arrivo poggiò il fratellino ferito nel nido e pochi attimi dopo i quattro pulcini si riunirono in un singolo uccello-drago adulto che volò intorno al piccolo per poi permettere a Korra, di nuovo adulta, di salirgli in groppa.

Lo spirito la portò nelle vicinanze dei due portali degli spiriti vicini all'Albero del Tempo, per poi ripartire. Però doveva essere rimasto nelle vicinanze, dato che tornò poco dopo per salvare lo spirito di Korra dalla distruzione per mano di Unalaq, dandogli uno schiaffo sonoro con la sua coda per poi volare via con l'Avatar.

Korra Asami spirito uccello drago

La aiuta anche anni dopo

L'uccello-drago rivide Korra tre anni dopo, quando la donna andò nel Mondo degli Spiriti con Asami per una vacanza romantica e lo salutò appena dopo il loro arrivo attraverso il nuovo Portale degli Spiriti di Città della Repubblica. Permise alle due donne di salirgli in groppa per un volo panoramico in giro, poi tornò alcuni giorni dopo quando dovevano ritornare a casa. Asami chiese come mai sapeva sempre dove si trovava Korra, e la sua amica/partner le rispose che non tutti gli spiriti la odiavano. Durante il volo verso casa, la donna del sud cambiò programma e chiese allo spirito di portarli dai portali del due poli, cosa che l'uccello-drago fece all'istante.

Apparenza[]

Un pulcino di uccello-drago è molto piccolo, sta nelle meni di una bambina, e ha un piumaggio rosso-fucsia con alcune piume rosa sparse, specialmente sulla schiena. Nonostante sembri un uccello, ha anche caratteristiche tipiche dei serpenti, come una lunga coda, orecchie appuntite e corna. Quando viene ferito, dalla lesione non esce sangue, ma cenere incandescente.

In forma adulta è di colore quasi esclusivamente giallo/oro con piume rosse sulle ali. Sopra gli occhi e sulla schiena si trovano piume di colore giallo chiaro. Gli occhi sono rossi con iridi gialle. Le caratteristiche dragonesche sono più appariscenti, come le corna arancioni prominenti, orecchie lunghe e snelle, baffi e un addome coperto da scaglie. Di uccello conserva le sue ali maestose, talloni lunghi e un becco impressionante.

Carattere[]

Spirito Uccello-Drago

Lo spirito salva Korra

Da piccolo è molto fragile e pauroso, ma da adulto si dimostra feroce e aggressivo. Nonostante questo, un uccello-drago è molto fedele a coloro che hanno dimostrato di curarli, come visto con Korra e il vecchio Iroh. Gli uccelli-drago fanno i nidi in posti alti, ripidi e difficili da raggiungere, è capace di ritornare nella sua forma immatura o di diminuire la statura per nascondersi o per passare per foreste strette, anche se così si rende più vulnerabile.

Trivia[]

  • L'uccello-drago somiglia a Fenghuan, la fenice cinese, un uccello mistico considerato il simbolo dell'imperatrice e rappresenta il Yang; viene spesso associato al dragone dell'imperatore, che invece sta per il Ying
  • Nella libreria di Wan Shi Tong si trova una statua che somiglia molto a un uccello-drago
  • Il nome della vetta di montagna dove fa il nido, la cima Hai-Riyo, prende il nome da un animale ibrido della mitologia cino-giapponese
  • È capace di percepire l'Avatar Korra in tutto il Mondo degli Spiriti
Advertisement