Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement

Nota: qua si parte del fenomeno astronomico. Per gli episodi consultare le pagine Il solstizio d'inverno, prima parte- Lo spirito della foresta e Il solstizio d'inverno, seconda parte - L'Avatar Roku

L1 E08 tempio al tramonto

Il solstizio d’inverno è un fenomeno astronomico naturale dove il sole è nella sua massima distanza dall’equatore e per l’emisfero opposto è il giorno più corto di tutto l’anno. Con l'avvicinarsi di tale data, la barriera che normalmente separa il Mondo Materiale dal Mondo degli Spiriti, si assottiglia fino a quasi scomparire; durante il solstizio, gli spiriti possono esercitare un potere straordinario nel mondo degli umani. È anche la data in cui per gli umani è più facile raggiungere il Mondo degli Spiriti, meditando o con l’aiuto di uno spirito.

Storia[]

Tempio Roku Santuario

Il raggio del sole del solstizio

Intorno all’anno 55 AG, l’Avatar Roku si rese conto che non stava facendo alcuni progressi nell’imparare a padroneggiare lo Stato dell’Avatar e tentò di usare la luce del sole del solstizio per aiutarlo. Arrivata tale data, allineò i suoi occhi con un raggio di luce proveniente dal sole e filtrato dalla gemma solare nel santuario; inizialmente, questo metodo radicale si provò un successo, ma Roku rimase bloccato nello Stato dell’Avatar per via dell’energia straordinaria che stava ricevendo. Distrusse la metà superiore del tempio prima che il Saggio del Fuoco Kaja riuscì a sbloccarlo allineando nuovamente gli occhi dell’Avatar con il raggio del sole che entrava attraverso la gemma.

L1 E07 Hei Bai

Aang e Hei Bai

Nei giorni prima del solstizio d’inverno dell’anno 99 DG, Aang vuole fermare lo spirito Hei Bai, diventato oscuro per via della distruzione causata dalla Nazione del Fuoco che aveva bruciato al suolo la sua amata foresta. Spinto dalla sete di vendetta e dall’odio verso gli umani, lo spirito si apprestava a distruggere il villaggio di Senlin che in realtà era innocente. Dato che la barriera tra i due mondi era già molto debole, Hei Bai era capace di rapire diverse persone, tra cui anche Sokka, durante il primo tentativo di Aang di calmarlo. Il Nomade dell’Aria lo inseguì e riuscì ad afferrare la mano del suo amico giusto nel momento in cui lui e lo spirito scomparvero nel Mondo degli Spiriti. Senza rendersene conto, lo spirito e il corpo di Aang si separarono e si ritrovò a terra davanti alla statua di Hei Bai senza il suo dominio. Nonostante gli sembrava di essere ancora nel mondo materiale, in realtà si trovava nel mondo spirituale e chiamò l’aiuto di Roku perché non sapeva come tornare indietro. In risposta alla sua richiesta, arrivò Fang, l’animale guida del suo predecessore, che lo portò fino al tempo dell’Avatar sull’isola a falce di luna nella Nazione del Fuoco. Entrando in contatto telepatico don Aang, il drago gli comunicò come entrare in contatto con Roku venendo davanti alla sua statua durante il solstizio quando il raggio di sole passava attraverso la gemma rossa e gli cadeva sugli occhi. Grazie a Fang, Aang tornò nel suo corpo e affrontò Hei Bai una seconda volta, calmandolo con la prospettiva che la sua foresta ricrescerà nel corso degli anni. Tornando alla sua forma normale, Hai Bai rilasciò i suoi ostaggi che tornarono nel mondo materiale.

L1 E08 Roku possiede Aang

Roku possiede Aang

Immediatamente in seguito a questo, il Team Avatar si mise in viaggio per raggiungere il tempio per permettere all’Avatar di incontrare il suo predecessore. Riuscirono ad arrivare a grande fatica e a poche ore dal tramonto, ma vennero fermati da Zhao e Zuko; grazie a uno schema tattico, Aang riuscì a raggiungere la statua nel momento giusto. La luce del sole colpì gli occhi della statua di Roku che iniziarono a brillare, permettendo ad Aang di parlare con la sua vita precedente. Grazie a questa conversazione, il ragazzo seppe dell’arrivo della Cometa di Sozin a fine estate prossima, che avrebbe dato un potere incredibile ai dominatori del fuoco e che il Signore del Fuoco lo avrebbe usato per vincere la guerra. Roku avvertì Aang che doveva diventare maestro dei quattro elementi prima di tale data, altrimenti neanche lui riuscirà a riportare l’equilibrio nel mondo. A pochi secondi prima del trameno che segnò la fine della conversazione, Roku permise ad Aang e i suoi amici la fuga prendendo brevemente possesso del corpo del suo successore per debellare la minaccia che lo stava aspettando fuori dalla stanza del santuario.

B2 E02 portale del Sud

Grazie al potere del solstizio si apre il portale

Nell’anno 171 DG, Korra aprì il portale spirituale del Sud nel giorno del solstizio d’inverno dell'emisfero antartico come il primo passo a ripristinare l’equilibrio spirituale della Tribù dell’Acqua del Sud. L’apertura di un portale era possibile soltanto durante il solstizio d’inverno, come detto da Unalaq.

Trivia[]

  • Anche i Guerrieri del Sole avevano una forte connessione con il solstizio, dato che possedevano un santuario che era accessibile soltanto quando i raggi del sole colpivano una gemma sopra la porta. Difatti, i templi dei Saggi del Fuoco che derivano dalla cultura dei Guerrieri del Sole, usarono anche loro delle gemme del sole.
  • Il termine “solstizio d’inverno” qua viene usato in un modo leggermente diverso dal mondo reale a cui, persone dell’emisfero Nord, siamo abituati. Si riferisce sempre della stagione attutale dell'emisfero in cui ci si trova, per cui il solstizio d‘inverno di Aang era avvenuto intorno a Dicembre come siamo abituati noi, mentre quello di Korra probabilmente è avvenuto a Giugno, quando nell’emisfero del Nord è estate, ma inverno in quello del Sud. Se si fa questo ragionamento, ha senso anche la linea temporale.
Advertisement