Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Sheng era una dottoressa che ha lavorato per l'Impero della Terra sotto il comando di Kuvira e ha continuato a servire Guan anche dopo la resa della Grande Unificatrice. Una scienziata priva di emozione e fissata con l'ottenere risultati a tutti costi che ha poco rispetto per le sua cavie umane, ha unito le tecniche di ipnosi del Dai Li alla sua tecnologia magnetica per creare una insidiosa macchina per il lavaggio del cervello.

Storia[]

Rovine 2 Sheng Dai Li

Sheng si é inspirata al Dai Li

Dopo aver finito gli studi di medicina e psicologia, Sheng si è unita all’Impero della Terra per seguire Kuvira che ammirò moltissimo. Ha collaborato con Baatar Jr prima che questo lasciò il suo dipartimento per diventare la mano destra della Grande Unificatrice. In seguito ha iniziato a studiare metodi per rieducare i prigionieri mandatigli nel suo campo e per caso si è imbattuta in scritti che spiegarono le antiche tecniche di indottrinamento del Dai Li. Li studiò attentamente, ma giunse alla conclusione che erano troppo inaffidabili e poco permanenti per i suoi standard, così decise di provare a combinarli con la moderna tecnologia magnetica per manipolare direttamente il cervello. Dopo mesi di sperimenti sotto il comandante Guan, finalmente era sull'orlo di sviluppare una tecnologia molto più funzionale e efficace per il lavaggio del cervello.

Rovine 1 Guan Sheng dichiarazione

Fiera del suo lavoro svolto

Dopo aver ricevuto le notizie della resa inaspettata di Kuvira a Città della Repubblica, Sheng si affrettò a rintracciare Guan che si stava facendo la sua barba mattutina. Questo le chiese se aveva buone notizia che narravano della vittoria schiacciante dell’Impero della Terra sulla Repubblica Unita, ma Sheng dovette deluderlo e comunicò tutto con un tono neutrale. Guan si alzò di scatto e chiese la sua opinione su come era possibile, ma anche lei non riusciva a capire. Dopo un momento di silenzio Guan le chiese come stavano andando gli sperimenti, il che Sheng interpretò correttamente che il militare non aveva nessuna intenzione di seguire l’ordine di resa generale e lo seguì fuori dalla tenda per osservare alcuni soldati esercitarsi davanti a loro. Quando Guan notò che questi soldati erano stati ritenuti come troppo patetici e un disonore per la loro uniforme, Sheng aggiunse che persino Kuvira aveva visto poche speranze che si potessero riscattare, insieme li hanno resi una formidabile forza combattiva.

Rovine 1 Guan Sheng lavaggio cervello

Per lei persone sono solo soggetti per sperimenti

Tre mesi dopo, Guan marciò a Gaoling per consegnare i suoi documenti per la candidatura alle elezioni e dopo il suo ritorno raccontò di essersi imbattuto in Kuvira in persona. Deluso e pensieroso notò che non era più la donna coraggiosa che aveva inspirato tutti loro, aggiungendo la teoria che l’Avatar le doveva averle corrotto la mente. Sheng propose con un tono neutro che allora dovrebbero essere loro a ricalibrarla, come se parlasse di una macchina qualunque. Quando Guan le chiese se erano arrivate le prima “reclute” per la campagna elettorale, la dottoressa lo invitò a seguirla e affermò che stavano rispondendo bene alle loro comunicazioni. Queste reclute si rivelarono tre persone civili legate a delle sedie con uno strano elmo in testa che con una espressione vuota stavano ripetendo parola per parola i comandi che Sheng le stava elencando: un lavaggio al cervello.

Rovine 2 Sheng Kuvira

Non fare la finta tonta

Subito dopo la cattura di Mako, Asami e Bolin, Sheng li preparò per il lavaggio del cervello senza mostrare alcuna emozione. Dopo aver calibrato la sua macchina, attese l’arrivo di una Kuvira ancora imprigionata in una cella di platino portatile e attese la fine della presentazione di Guan. Prima di iniziare, la donna spiegò che aveva collaborato con Baatar Jr e come aveva cercato di unire le tecniche di indottrinamento del Dai Li con la sua tecnologia e come li aveva resi molto più efficaci e duratori. Voltandosi per la prima volta verso la prigioniera con un’aria leggermente triste, rivelò che lei si era arresa prima che potesse condividere questa sua scoperta con lei. Quando Kuvira ripose che l’avrebbe fermata se l’avesse scoperto dichiarando questi esperimenti come “disumani”, Sheng la contradisse accusandola di “fare l’ingenua”. Forse non aveva direttamente autorizzato questi esperimenti, ma ha sempre voluto ottenere risultati dai suoi sottoposti ad ogni costo, non si era mai preoccupata di come li avevano ottenuti, zittendo la ex-dittatrice sul colpo che si sentì in colpa.

Rovine 2 Wu lavaggio cervello

Anche Wu subisce la stessa sorte

Ignorando gli ordini e le suppliche di Kuvira di non farlo, Sheng attivò la macchina per il lavaggio del cervello su Mako, Bolin e Asami senza nessun rimorso e installò in loro gli comandi di eseguire fedelmente ogni ordine di Guan e di considerare più l’Avatar come una loro amica, ma come il nemico. Dopo la fine della procedura con successo, Kuvira doveva essere la prossima, ma questa riuscì a fuggire usando l’unica opportunità che aveva e se la diede a gambe. Il giorno successivo le venne portato Re Wu che sottomesso allo stesso processo.

Rovine 3 Kuvira sorprende Guan e Sheng

Kuvira li ha incastrati- letteralmente

Alcuni giorni dopo Kuvira venne riportata alla loro base da Guan in seguito alla sua resa e proposta di lasciarsi lavare il cervello in cambio di una coscienza pulita. Dopo averla attaccata alla macchina, Sheng le diede il bentornato nell'Impero della Terra e iniziò a impostare il settaggio per il processo, esprimendo la sua gioia di poter finalmente condividere la sua invenzione con lei. Questa distrazione però le risultò fatale, dato che Kuvira aveva nel frattempo fatto levitare gli altri due elmi del macchinario e li face cadere sulle loro teste per fissarli e rendere Sheng e Guan temporaneamente quasi ciechi.

Rovine 3 Asami fulmina Sheng

La vedetta di Asami

Quando la ex-dittatrice affermò con un soggioghino che li stava battendo al loro stesso gioco e annunciò che rivelerà al mondo come avevano imbrogliato alle elezioni, Sheng le fece notare che lei non sapeva come funzionava il macchinario, ma Kuvira le contradisse che invece si, lo sapeva, grazie a Baatar Jr che ci aveva messo meno di un giorno per capirlo. Mentre Kuvira venne attaccata da Mako e Bolin, Sheng riuscì a staccarsi l’elmo dalla testa e si affrettò di raccogliere i suoi appunti per fuggire, ma venne già attesa da una Asami nuovamente in possesso della sua mente e in cerca di vendetta. Alzando il suo guanto elettrico, la donna d’affari la colpì al petto e la stese con una scarica elettrica affermando che questo era “per averle mandato in pappa il cervello”.

Non si sa di cosa ne fosse in seguito, ma si presume che sia stata arrestata e portata in prigione, mentre il destino della sua macchina è completamente ignoto.

Personalità[]

Sheng é una scienziata fredda e razionale che brama soltanto il progresso dei suoi studi ad ogni costo. Una donna geniale e intelligente che però è pronta a calpestare i diritti delle persone per raggiungere risultati. Non mostra quasi mai emozioni, né quando parla di Kuvira né quando accende la macchina del lavaggio del cervello provocando dolore alle sue vittime, li vede solo come oggetti di studio senza nessun valore emotivo. Un barlume di emozione si può intuire quando dichiara la sua delusione per la resa di Kuvira prima che potesse condividere le sue scoperte con lei, o quando le dà il bentornato dopo la sua fuga, indicando una certa ammirazione nei suoi confronti.

Trivia[]

  • La sua espressione somiglia molto a quella iniziare di Zhu Li prima del quarto libro, come una sua versione "oscura".
  • È chiaramente inspirata ai innumerevoli scienziati che avevano lavorato nei campi di concentramento durante l'era nazista o dell'occupazione nipponica in Corea.
Advertisement