Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questi erano un gruppo di cavalieri di rinoceronti comodo d'élite dell'armata della Nazione del Fuoco e combattenti fedeli al Signore del Fuoco durante la Guerra dei Cent'Anni (in originale "Rough Rhinos"). Dopo la fine della guerra, si guadagnavano da vivere eseguendo lavori da mercenari e guardie come per esempio da Loban e Lao Beifong. Originariamente erano composto da cinque membri, ognuno specializzato in una genere di combattimento, ma dopo la fine della guerra prendevano diversi ex-soldati come nuovi membri.

Storia[]

Guerra dei Cent'Anni[]

Inizialmente erano stati formati per essere una squadra d’assalto speciale all'interno dell’armata sotto il comando del Principe Ereditario Iroh. Intorno all'anno 91 DG attaccarono il villaggio di Jet e uccisero, tra molti altri, anche i suoi genitori, dando origine al suo odio passionale per la Nazione del Fuoco. Dopo che Iroh, dopo il suo assedio fallito di Ba Sing Se quattro anni dopo, si ritirò dal suo rango, Mongke e i suoi uomini lasciarono l’armata e diventarono soldati liberi al servizio di Signore del Fuoco Ozai. Spesso gli vennero assegnati missioni in territorio nemico per distruggere villaggi dissidenti nel Regno della Terra.

In questo arco di tempo, tra il 95 e il 99, Ozai gli incaricò della ricattura e eliminazione di Onomu, una Generale dissertatrice dell’Armata del Fuoco che aveva rubato alcuni documenti segreti ed era fuggita nel Regno della Terra. Il Signore del Fuoco credé che erano le persone perfette per questa missione: non erano solo molto fedeli a lui, ma anche brutali e efficaci, inoltre era sicuro che potevano gestire questo problema imbarazzante per lui senza che il suo popolo lo venga a sapere.

Nel tardo 99 DG, i Rinoceronti Selvaggi attaccarono l’ennesimo villaggio sulla costa occidentale del Regno della Terra che costrinse tanti abitanti a diventare fuggitivi, tra cui anche Than e Ying.

Qualche mese dopo ebbero il loro primo incontro con il Team Avatar che attaccarono di notte quando questo si stava riposando in un bosco vicino al villaggio di Chin. Ma il loro attacco fallì e i ragazzi riuscirono a fuggire su Appa. Alcuni giorni più tardi arrivarono al villaggio e decisero di conquistarlo in nome del Signore del Fuoco, interrompendo il processo di Avatar Aang per il presunto assassinio di Chin il Grande compiuto per mano di Avatar Kyoshi e salvandogli inavvertitamente la vita. Affrontarono il Team Avatar che, dopo una battaglia violenta, li cacciarono via.

Alcune settimane dopo s’imbatterono nuovamente nel gruppo di ragazzi in un piccolo villaggio del Regno della Terra. Catturarono Sokka per sbaglio, dato che credevano che lui era l’Avatar, ma questo venne presto salvato da Aang, Katara e Toph. In seguito a questa sconfitta, il gruppo decise di dare la caccia a Iroh e Zuko, dichiarati traditori dalla loro nazione, e li incontrarono nella zona di confine con il deserto Si Wong. Il gruppo di cinque circondò i due fuggitivi, ma questi non si arresero a loro e, dopo una breve schermaglia, riuscirono a prendere i soldati alla sprovvista e di usare un’esplosione per la fuga.  

Nell'estate di quel anno, i Rinoceronti Selvaggi tornarono in patria per fare da guardia a una prigione insieme ad altri soldati. Questa prigione venne attaccata dal Team Avatar dopo la Giornata del Sole Nero che volevano liberare i prigionieri. In quell'occasione Mongke era rimasto da solo con i soldati semplici e vennero ben presto sconfitti.  

Guardie alla Raffineria[]

Dopo la fine della guerra, il gruppo dovette cambiare mestiere per rimanere a galla e decisero di proporre i loro servizi al miglior offerente e di prendere nuovi membri, generalmente ex- soldati. Grazie a questo nuovo sistema finirono nel Regno della Terra come guardie speciali alla nuova raffineria della terra e del fuoco lavorando per Loban e Lao Beifong. La loro mansione consisteva nel proteggere la struttura da intrusi particolarmente ostinati o di eseguire altri ordini vari sia in superficie che nelle due miniere.

Un giorno vennero chiamati a scortare via alcuni ospiti indesiderati e con grande soddisfazione Mongke e i suoi uomini scoprirono che si trattava del Team Avatar. Vedendo che i ragazzi si ostinavano a non obbedire agli ordini di lasciare la raffineria, i mercenari erano veloci a ricorrere alle maniere forti e passarono all'attacco, ma dopo alcuni minuti finì nell'ennesima sconfitta umiliante.

Poco dopo Vachir e Kahchi, che erano di turno di guardia nella miniera di ferro, vennero sepolti insieme a altre persone in seguito al crollo della struttura precaria di partenza che collassò per colpa di un combattimento contro Sokka e Katara. Dopo il salvataggio, Loban ordinò ai due di salire sui loro rinoceronti e di aiutarlo a trascinare una gigantesca maschera di ferro in spiaggia per trasportarla alla Nazione del Fuoco. Ma una tempesta violente gli impedì di caricarlo sulla nave e di salpare e in più Sokka a Satoru s'intromisero e li sconfissero. Dopo la comparsa del Generale Vecchio ferro i rinoceronti se la diedero a gamba e lasciarono gli umani in balia dello spirito.

Membri[]

Membri originali[]

Mongke:

Ogodei:

Kahchi:

Yeh-Lu:

Vachir:

Nuovi membri[]

Utor:

Seijir:

Junho:

Trivia[]

  • Inizialmente soltanto Mongke era descritto come dominatore del fuoco, ma nel videogioco RPG "Avatar Legends" venne aggiunto che anche Vachir lo era, anche se non si é visto mai usarlo.
  • Secondo Iroh, i Rinoceronti Selvaggi erano conosciuti anche come un gruppo di cantanti
  • I nomi del membri originali sono inspirati a guerrieri associati all'armata di Ghenghis Khan,
  • Ogni membro sembra essere un rappresentante delle varie specialità dell'armata del fuoco: Mongke è un dominatore del fuoco, Vachir un arciere, Ogodei un ingegnere, Yeh-Lu un bombardiere e Kahchi un soldato regolare.
  • Il nome originale "Rough Rhinos" somiglia molto ai "Rough Riders", una unita della cavalleria statunitense guidato da- a quei tempi- Colonnello Theodore Roosevelt
  • Nel fumetto "Sokka l'Avatar", Yeh-Lu era stranamente assente.
  • Per la loro fama di guerrieri impavidi, crudeli e molto efficaci, finora hanno solo accumulati fallimenti...
Advertisement