Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il ventunesimo capitolo del primo romanzo su Kyoshi "L'ascesa di Kyoshi".

Sinossi[]

Sul viaggio verso il palazzo del Governatore Te, la Compagnia dell’Opera Volante non perde un momento per allenare Kyoshi, gustandosi ampiamente il loro stato di maestri dell’Avatar e il loro potere su di esso. Wong addestra la ragazza nell'uso dei ventagli di guerra con grandissimo impegno e zelo, ma anche con altrettanta grandissima severità. Non bastano i movimenti, le fa cantare anche le opere complete di Yuan Zhen per esercizio per il respiro, rimanendo offeso quando Kyoshi inizia a protestare. La ragazza resiste comunque a tutti gli esercizi faticosi e scherni, dato che ha, in effetti, visto che la sua precisione nel dominio della terra è aumentata notevolmente. Lek commenta che questo sia in realtà come barare e che non dovrebbe affidarsi così tanto alle sue armi, dato che potrebbe non averle sempre a disposizione. Kyoshi ribatte che nessuno gliela potrà rubare e che li ha sempre con sé, ma il ragazzo risponde che potrebbe nascere una situazione dove deve lasciarli indietro, come lo aveva fatto Jesa a Yokoya. La nozione dei suoi genitori irrita Kyoshi che ancora non gli ha perdonato per aver accettato Lek nel gruppo invece che lei. Al posto di aprirsi con lui, taglia in due il assolino che si stavano passando per l’esercizio e li fa volare conto di lui con troppa energia. Spaventata, la ragazza gli chiede perdono per questa azione sconsiderata, ma Lek si rialza con un sorriso impertinente e annuncia che dovrà riferire a Rangi di questa sua perdita di controllo. Con questo, ogni nozione di imbarazzo evapora da Kyoshi che inizia ad insultarlo chiamandolo “moccioso”, ma questo la ferma con un dito alzato ed esige di essere chiamato “Sifu Moccioso”.

Dato che Kyoshi ha imparato a dominare il fuoco anche senza ventaglio e si dimostra addirittura dotata in questo elemento- al contrario che nel suo elemento natio- Rangi continua ad allenarla. Le spiega che i suoi progressi dall'ultima volta sono dovuti al fatto che sia migliorato il suo stato emotivo e che sia diventata più rilassata e calma, il che aiuta nel dominio del fuoco. Con una certa rabbia, aggiunge però anche che non dovrebbe sentirsi a suo agio in compagnia di daofei in procinto a rischiare la sua vita per compiere un tradimento contro il Regno della Terra. Le lancia contro una fiammata che Kyoshi evita gettandosi a terra in modo irrispettoso facendo arrabbiare la dominatrice del fuoco per la sua schivata rozza. Rangi continua che, ora che sappia dominare il fuoco almeno al livello di principiante avanzato, potrebbero andare dai saggi e dimostrare che sia l’Avatar, ma per Kyoshi questa idea è ridicola, dato che tutti i saggi noti sono sulla lista di Jianzhu. Esitante, Rangi suggerisce di rivolgersi quindi a sua madre, il che fa sentire in colpa la sua ragazza per averla separata dalla sua famiglia. Mentre la abbraccia per consolarla, le chiede se pensasse davvero che Hei-Ran potrebbe aiutale o se potesse rimanere fedele a Jianzhu. La dominatrice del fuoco sospira e deve ammettere che non lo sa, ma aggiunge che, se non si può fidare neanche di sua madre, non si possa più fidare di nessuno. Cambiando discussione, Kyoshi chiede perdono per averle tolto cosi tanto e le chiede come possa ripagarla, ricevendo la risposta inaspettata che deve diventare un grande Avatar che sia una guida virtuosa e giusta. Questo commento e il compito segreto di Lao Ge fanno perdere l’equilibrio a Kyoshi sulla sua trave stretta sulla quale si stavano esercitando che non riesce ad approfittare dei movimenti esagerati che Rangi compie nella speranza di farla attaccare. Alla fine, Kyoshi si mette in imbarazzo quasi cadendo dalla trave agitandosi e cercando disperatamente di imitare qualche mossa da dominio del fuoco.

Kirima la salva dall'ulteriore imbarazzo con la dichiarazione che ora sia il suo turno con l’Avatar, ma Rangi inizia improvvisamente a litigare con la dominatrice dell‘acqua e le lancia una palla di fuoco di avvertimento. Kirima nota che non stia dando un buon esempio alla sua studentessa usando nuovamente il suo sopranome “chignon” che Kyoshi sa che deve infastidire la dominatrice del fuoco immensamente. Rangi le ordina di non chiamarla cosi, dato che ogni riferimento irrispettoso al chignon di un cittadino della Nazione del Fuoco è considerato un sacrilegio, quindi Kyoshi pensa che sia solo quello che le fa odiare Kirima. In segno di scherno, questa s’inchina davanti alla dominatrice del fuoco e annuncia che tornerà fra cinque minuti.

Di nuovo da sole, Rangi avverte Kyoshi che sappia dell’episodio di prima con Lek e le ordina di riassumere la Posizione del Cavallo nonostante lo avessero già fatto prima. La studentessa non può far altro che obbedire e, una volta assunta la posizione, Rangi le ordina di non muoversi assolutamente. A sorpresa e a grande noia di Kyoshi, questa inizia a salire sul suo ginocchio piegato con l’avvertimento di rimanere impassibile anche davanti a distrazioni. Quando scende finalmente dal ginocchio, Rangi spiega che non vuole che Kirima le iniziasse ad insegnare il dominio dell’acqua, dato che devono seguire almeno una delle regole dell’addestramento dell’Avatar, ovvero l’ordine dei elementi: terra, fuoco, aria e infine acqua. Kyoshi non capisce l'attaccamento a questa regola, ma Rangi le spiega che deve essere cosi, perché si dice che sfidare l'ordine naturale degli elementi porti sfortuna all’Avatar. Kyoshi non vuole darle una promessa che non sa di mantenere, inoltre deve usare ogni arma a disposizione, ma Rangi la implora di provarci, dato che, una volta iniziato l'allenamento con Kirima, non si possa più tornare indietro per fare le cose nel modo giusto. Le chiede comunque di sorridere, ma Kyoshi risponde che non possa rilassarsi mentre si trova nella Posizione del Cavallo. La dominatrice del fuoco le fa i complimenti per la sua concentrazione, ma si avvicina a lei con una nuova sfida: un bacio prolungato. Kyoshi fatica a mantenere la Posizione del Cavallo mentre Rangi si aggrappa a lei e le accarezza i capelli, finché finalmente rompe il contatto e si allontana con l'avvertimento seducente che manchino ancora sette minuti. L’Avatar si tiene per sé ogni lamentela, dato che considera la fatica dell’esercizio uno scambio conveniente.

Verso sera, mentre gli altri si accampati intorno a fuoco, Kyoshi va da Lao Ge in segreto, il quale la rimprovera per il fatto che i suoi chakra dell’acqua e dell’aria stiano traboccando come se dovesse sentirsi in imbarazzo per quello. La ragazza spiega che non sa di cosa parli, non sa nemmeno cosa fossero questi chakra, così il vecchio le spiega che siano i centri del “qi” nel proprio corpo che possono essere o chiusi oppure aperti; aggiunge che a lui piace lavorare con persone che ne hanno tutti i sette chakra o tutti aperti o tutti chiusi. Spiega che queste persone siano meno influenzabili dalle emozioni più forti e contorte e quindi alleati più affidabili. Kyoshi suppone correttamente che quindi abbia a che fare con il movimento dell’energia all'interno del corpo e quindi anche con il dominio.

Lao Ge l’avverte che i suoi sentimenti di amore e piacere sono bloccati dal dolore e dai sensi di colpa, il che è svantaggioso per un assassino, cosi le chiede se abbia ripensamenti riguardo al suo bersaglio. Kyoshi dichiara fermamente di non avertene avuto, ma lo stesso non è sicura di poter uccidere il Governatore Te, per lei aiutare a liberare un prigioniero è una cosa, un assassinio a sangue fredda un’altra. Lao Ge le chiede se sapesse chi sia stato il Guru Shoken, cosa che la ragazza nega, così le spiega che fosse stato un filosofo antico, un contemperarono del Guru Laghima, ma molto meno popolare. Cita un suo proverbio denigrante verso lo spirito dell’illuminazione, il che fa capire a Kyoshi il motivo perché non fosse stato cosi popolare. Questo il vecchio non può negare, ma afferma che, mentre era ritenuto un eretico da alcuni, altri lo vedevano come un saggio, poi prosegue a spiegarle il significato di quel proverbio. Secondo Shoken, non bisogna farsi vincolare da piccole preoccupazioni, ma proseguire sul proprio cammino personale camminando dritto verso un unico obiettivo senza farsi influenzare dal giudizio degli altri. La ragazza ammette di non poterlo fare, dato che si sta preoccupando troppo di quello che Rangi possa pensare di lei. Lao Ge annuisce e dichiara che, senza quella dominatrice del fuoco accanto a lei, potrebbe forse non provare nessun rimorso ed avvicinarsi all'ideale di Shoken, dato che viene influenzata dalla sua morale. Kyoshi inizia a sentirsi come un Avatar fallito al quale manca il cuore come nuova illuminazione, ma Lao Ge le calma raccontando che persino l’Avatar Yangchen fosse stata una devota lettrice di Shoken. Queste parole fanno ricordare a Kyoshi le frase sulla presunta longevità di Tiguai detto l’Immortale, cosi, senza pensarci, gli chiede se fosse lui Shoken. Il vecchio sbuffa e lo nega, dichiarando di essere sempre stato più bello di “quello sciocco”.

Note[]

Continuità[]

  • Lek spiega che alcuni dominatore della terra usino delle armi per amplificare il loro potere tramite martelli o mezze. Abbiamo visto Gow che usava martelli in "Il viaggio di Zuko" .
  • Rangi spiega che il dominio del fuoco venga influenzato molto dal suo stato emotivo, il che combacia con l'osservazione di Iroh in "Il dominio della terra" che Zuko non imparerà a dominare il fulmine prima di aver superato i suoi tumulti interiori.
  • Kyoshi si ricorda che alcuni perdenti di Agni Kai importante si radessero parti della loro testa per simboleggiare l'umiltà della sconfitta. ma lasciassero sempre intoccato il chignon. Zuko ha aderito a questa prassi dopo l'Agni Kai contro suo padre che spiega la sua acconciatura insolita vista nel primo libro "Acqua".
  • Rangi avverte Kyoshi di non deviare dall'ordine stabilito degli elementi, un avvertimento simile di Jeong Jeong ad Aang in "Il maestro del dominio del fuoco".
  • Kyoshi nota che controllare il Chi sia la base di tutti gli stili di dominio, specialmente del fuoco, simile alla spiegazione di Iroh a Zuko in "Il ragazzo nell'iceberg".
  • Simile al Guru Pathik in "Appa", Lao Ge dimostra di saper leggere i chakra delle persone e intuire il loro stato emotivo.

Trivia[]

  • Il fatto che Shoken fosse stato un contemporaneo del Guru Laghima indica che abbia vissuto quasi tremilaseicento anni fa. Il modo in cui Lao Ge si riferisce a lui implica che lo abbia conosciuto dal vivo.
  • F.C. Yee usa la scrittura "Qi" per l'energia nel corpo mentre nella serie animata si usava "chi" (pronuncia "ci").

Riferimenti[]

  1. Ehasz, Elizabeth Welch (writer) & MacMullan, Lauren (director). (May 12, 2006). "Zuko Alone". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 7. Nickelodeon.
  2. ↑ Ehasz, Aaron (writer) & Spaulding, Ethan (director). (June 2, 2006). "Bitter Work". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 9. Nickelodeon.
  3. ↑ Ehasz, Aaron (writer) & MacMullan, Lauren (director). (June 3, 2005). "The Storm". Avatar: The Last Airbender. Season 1. Episode 12. Nickelodeon.
  4. ↑ Hedrick, Tim (writer) & MacMullan, Lauren (director). (October 21, 2005). "The Deserter". Avatar: The Last Airbender. Season 1. Episode 16. Nickelodeon.
  5. ↑ DiMartino, Michael Dante, Konietzko, Bryan (writers) & Filoni, Dave (director). (February 21, 2005). "The Boy in the Iceberg". Avatar: The Last Airbender. Season 1. Episode 1. Nickelodeon.
  6. ↑ Ehasz, Elizabeth Welch (writer) & Volpe, Giancarlo (director). (October 13, 2006). "Appa's Lost Days". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 16. Nickelodeon.
Advertisement