Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa fortezza, in origine soltanto un deposito rinforzato, era stato un punto di sostegno della Nazione del Fuoco nelle vicinanze di Taku, nel Regno della Terra, durante la guerra. Verso la fine del conflitto, il suo comandante era stato il Colonnello Shinu ed era la base dei leggendari arcieri Yuyan.

Storia[]

Già prima di essere usata dall'armata del fuoco, Pohuai era stata una fortezza dell’armata del Regno della Terra ed ospitava le guardie del corpo del Monarca della Terra, le guardie Brocade. Nell’anno 17 dell’era di Yangchen, una squadra delle guardie doveva venire a Taku per accompagnare il Re della Terra a una convocazione tra i governatori del mondo in seguito al famoso Affare di Platino.

Nell'anno 296, il saggio di Pohuai, Ryong, era stato uno dei rivali politici di Jianzhu, il governatore affettivo del Regno della Terra di quel tempo. Si unì al complotto del Ciambellano Hui per scacciare via Jianzhu, ma il piano fallì e lui e gli altri complottisti vennero uccisi con del veleno.

Dopo lo scoppio della Guerra dei Cent’anni, la zona introno a Pohuai cadde presto sotto il dominio della Nazione del Fuoco che trasformò la fortezza in un deposito per le loro armi per coordinare meglio l’invasione in corso.

Nell’anno 99 DG, durante la sua ricerca dell’Avatar, il Comandante Zhao arrivò alla fortezza per richiedere l’uso degli arcieri Yuyan dal Colonnello Shinu. La sua richiesta, tuttavia, venne respinta e venne accusato di voler solo inseguire una sua ricerca privata che non aveva nulla a che fare con la guerra attuale, ma in quel momento arrivò la lettera che Zhao era stato promosso ad Ammiraglio e quindi a un ragno superiore a Shinu. Con un sorriso beffardo, Zhao ora trasformò la sua richiesta in un ordine e gli arcieri seguirono il suo ordine- nessuno dei due si era accorto che qualcuno li stava spiando dal tetto.

Gli arcieri rincartocciarono a catturarono Aang dopo poco tempo e lo portarono alla fortezza, dove lo incatenarono nella prigione. Zhao non si lasciò perdere l'occasione di vantarsi della sua genialità e si perse beffe del ragazzo, poi andò a proclamare la vittoria della Nazione del Fuoco davanti a tutti gli uomini presenti nella fortezza. Il suo momento di gloria durò solo poco, dato che un uomo sconosciuto mascherato usò questa distrazione per infiltrarsi nuovamente e liberò Aang dalla prigionia. I due iniziarono la fuga riuscendo ad uscire dalla fortezza saldamente guardata, anche se l’uomo mascherato venne colpito da una freccia degli arcieri e reso incosciente, ma salvato dal Nomade dell’Aria. I due riuscirono a fuggire, a grande furia di Zhao.

Alcuni decenni dopo, la zona intorno a Pohuai e Taku divenne parte della Repubblica delle Nazioni Unite.

Descrizione[]

La fortezza era stata una costruzione fatta in pietra con multiple mura circolari che proteggevano una torre al suo centro alta più di cinquanta metri. I muri erano scoperti da uno strato di metallo per proteggerli dagli attacchi di dominatori della terra. All’interno della torre si trovavano depositi di armi per l’armata, riserve di cibo, delle camere e, nel sotterraneo, una prigione per più persone. Negli anelli tra i muri si trovavano aree di addestramento per gli arcieri e dominatori del fuoco che sostenevano qua parte del loro allenamento base prima di venir mandati sul fronte. Da Pohuai partiva una linea di binari per portare viveri e materiali fin davanti al muro esterno di Ba Sing Se.

Advertisement