Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Pabu é l'animaletto da compagnia di Bolin e appartiene alla specie dei Furetti di Fuoco. Si sono conosciuti quando Bolin lo ha salvato dal diventare mangime per un pitocondra e da allora sono insperabili. Pabu é prono a finire nei guai per via della sua curiosità, ma si é dimostrato molto leale e degno di fiducia. È anche la mascotte della squadra di dominio sportivo di Bolin, appunto i "Furetti di Fuoco" (Fire Ferrets)

Storia[]

Origini (questo paragrafo include informazioni di "Republic City Hustle")[]

Bolin implora Mako a tenere Pabu

Pabu venne acquistato da Sig. Feng nell'anno 167 DG, il proprietario di un negozio per animali, per nutrimento per la sua pitocondra. Dopo aver saputo di questo destino atroce, Pabu riuscì a scappare dal negozio e corse da Bolin, rifugiandosi sulla sua testa. Venne riportato da Mr. Feng, che gli offrì di venderlo per cinque Yuan, soldi che il ragazzino non possedeva e Mako si rifiutava di dargli. Cosi il furetto di fuoco venne riportato nel negozio e buttato nella gabbia del serpente, ma riuscì a stare in vita fino all'imbrunire. Dopo il calare della notte, Bolin irruppe nel negozio e lo liberò dalla gabbia. Pabu salutò il ragazzino, ma i due vennero quasi strangolato della pitocondra che attaccò gli intrusi. Furono salvati da Mako, che dopo aver visto la dedizione del fratellino, gli permise di tenere il furetto di fuoco con l’unica condizione che sarà lui e occuparsi del suo cibo. Come ringraziamento, Pabu saltò addossa Mako e gli leccò la guancia.

170 DG[]

Mascotte dei Furetti di Fuoco[]

Tre anni dopo, Bolin aveva addestrato Pabu finché obbedisse ai suoi ordini e riuscisse ad eseguire piccole acrobazie su comando, come per esempio capriole o camminare sulle zampe anteriori- come si vede in occasione die tentativi del dominatore sportivo di procurarsi i soldi per potersi iscrivere al campionato.

Pabu mostra le sua doti

Per questo trucchetto davanti alla stazione, Bolin lo vestì con una giacchetta e un fez e lo fece camminare su una sottile trave sollevata da terra. Mentre Bolin annunciò il trucco in modo drammatico, Pabu si perse il momento giusto, dato che era ancora occupato a leccarsi il pelo. Dopo un piccolo incoraggiamento Pabu eseguì il trucco e saltò a terra con una capriola, ma purtroppo tutto quanto rese solo un unico micro Yuan.

Pabu e Naga salvano Mako e Korra

Quella sera Mako e Korra stavano cercando Bolin, che aveva accettato un lavoretto per la triade del Triplo Terrore, e trovarono Pabu sulle strade. Naga lo inseguì fino a un palo della luce, ma Korra l’avvertì subito che il furetto di fuoco “non era cibo, ma un amico”. I due animali si salutarono e decisero di diventare amici, e insieme ripresero le ricerche di Bolin. La ricerca divenne un inseguimento quando scoprirono che i Paritari avevano rapito lui e altri membri della triade. Mako e Korra vennero messi fuori gioco da alcuni bloccanti del Chi, ma l’intervento di Naga e Pabu li salvò; l’animaletto si aggiunse fieramente ai ruggiti del cane polare. La ricerca continuò, Pabu si abituò così tanto a Naga che stette sulla sua testa e si addormentò addirittura lì.

Che magnata...

La sera prima del torneo, Bolin diede un bagno al suo animaletto, una cosa che non rientrava nelle sue cose piacevoli. Quando Mako ignorò la richiesta di suo fratello per consigli d’amore, Bolin si rivolse a Pabu, affermando che lui sapeva che stava parlando del “vero amore”.

Dopo che Bolin divenne testimone del bacio tra Mako e Korra, Pabu seguì il suo padrone al ristorante di Narook, dove il dominatore della terra tentò di sopprime i suoi sentimenti in innumerevoli porzioni di pasta. Rimasero lì per tutta la notte e quando Mako li trovò la mattina dopo, anche Pabu era sdraiato in und ciotola con la pancia distesa, Bolin pianse che ormai lui era l’unico rimasto al mondo di cui poteva fidarsi. Quando i due umani lasciarono il ristorante, Pabu si lasciò trascinare via, dato che aveva mangiato truppa pasta per poter camminare.

Attacco di Amon[]

Con la divisa dei Furetti di Fuoco

Alla finale del torneo Pabu si era posizionato sulla spalla di Bolin con addosso una versione mini della loro uniforme e prima del fischio d’inizio mostrò ancora una volta un suo trucchetto. Camminò sulle zampe anteriori e saltò attraverso una tavola di terra, simile a una moneta Yuan. Alla vista dello spettacolo dei loro avversari, Bolin lo rassicurò che era solo tanto fumo e niente arrosto.

Pabu libera i suoi amici

Dopo la fine della gara, lo stadio venne attaccato dai Paritari e la squadra venne prima fulminata, poi legata a un palo sotto il campo di dominio dal Tenente. Pabu si avvicinò a loro nuotando e Bolin gli ordinò di mordere le corde, battendo i denti. Quando il furetto di fuoco capì e iniziò, Bolin rise che Pabu non era un animaletto da singolo trucchetto. Terminò la missione alcuni minuti dopo, anche se una volta si spaventò delle esplosioni nell’arena, permettendo ai tre amici di scappare e di contrattaccare.

Cambio casa[]

Insieme convincono Korra

Alcuni giorni dopo l’arena di dominio sportivo venne chiusa, così i due fratelli e Pabu si trasferirono alla villa lussuosa dei Sato. Korra non ne era stata messa al corrente e gli stava offrendo un appartamento al Tempio dell’Aria, ma quando seppe che volevano trasferirsi alla casa di Asami, si rattristò e stava per andarsene. Ma prima di scendere dalle scale, Bolin si prese Pabu e fece finta che il furetto stesse parlando con l’Avatar, implorandola di andargli a visitare il giorno successivo. La scena fece ridere Korra così tanto che si arrese e acconsenti.

Pabu e Bolin si godono la piscina

Il giorno dopo Pabu stava nuotando insieme dagli altri nella immensa piscina interna, buttandosi dell’acqua da una statua di una tartaruga leone. Per dimostrare i vantaggi di una vita lussuosa, Bolin ordinò al serviente di asciugarlo, ponendo enfasi a non dimenticare il “signor Pabu” in testa sua. Dopo la passata con l’asciugamento il pelo di Pabu si gonfiò in modo ridicolo, ma i due procedettero subito a saltare nuovamente nell'acqua, a gran rabbia del butler. Pabu rimase sulle spalle di Bolin per il resto della giornata e anche durante la fuga dalla villa.

Dopo la rivelazione delle connessioni di Hiroshi Sato con i Paritari, il gruppo si trasferì all'isola del Tempio dell’Aria e appena sceso dalla nave, Pabu venne avvistato da Meelo. Mentre Jinora spiegò le peculiarità dei furetti di fuoco, ma Ikki la ignorò e si lanciò addosso a lui gridando quanto sia carino. Questa attenzione non piaceva al piccolo animaletto che soffiò prima di scappare via.  Dopo che la bambina aveva smesso di inseguirlo, Pabu dovette scappare da Naga che aveva deciso di giocare va prendersi.

Pabu consola una Korra abbattuta

Dopo aver assistito al giuramento di Saikhan come nuovo capo della polizia, Korra si era allontanata dal gruppo triste e frustrata, Pabu fu il primo a trovarla seduta sopra una scogliera. Notando la sua tristezza, le saltò sulle gambe e iniziò a leccarle le lacrime dalle guance per consolarla. All'arrivo dei suoi amici, Pabu tornò sulla spalla di Bolin e lasciò a loro il compito di sollevarla il morale.

Mentre la squadra Avatar iniziava le sue pattuglie, Pabu restò al tempio, anche nel periodo in cui Mako, Bolin e Asami erano in prigione e Korra risultava dispersa. Tornò sul suo posto sulle spalle di Bolin durante l’attacco dei Paritari sull’isola e durante la loro fuga.

Città sotto assedio[]

Naga e Pabu liberano Bolin, Asami e Iroh

Pabu e il resto della squadra Avatar si nascosero nelle fogne con Gommu in attese dell’arrivo delle Forze Unite. Quando Asami non riusciva a mandare giù la zuppa di Gommu, la nascose dietro di lei e Pabu usò subito questo l’occasione e se la mangiava con gusto. Dopo il salvataggio del Generale Iroh, Pabu accompagnò il militare, Asami, Bolin e Naga sulla loro missione di distruggere l’aeroporto dei Paritari situato nelle montagne da Nord della città.

Una volta raggiunto il perimetro, gli umani ordinarono ai due animali di rimanere indietro e di aspettarli, ma dopo un po' si insospettirono e ignorarono l’ordine. Salvarono i tre umani, che erano stati resi incoscienti da una scossa elettrica del recinto invisibile e catturati dal nemico; Naga sfondò le barre della cella con la forza bruta, mentre Pabu morse le corde.

171 DG[]

Uno star dei moventi[]

Non é il suo stile...

Dopo che Bolin venne costretto al matrimonio con Eska, anche Pabu ricevette nuovi vestiti nello stile della Tribù dell'Acqua del Nord. In seguito scapo insieme all'umano.

Quando Varrick scelse Bolin come il suo nuovo star dei moventi e il protagonista di “Nuktuk-Eroe del Sud”, Pabu lo accompagnò e ricevette il ruolo di Juji, il procione delle nevi e fedele amico di Nuktuk. Alla presentazione del finale della saga all’arena di dominio sportivo, Pabu era seduto nella sua loggia privata insieme a Naga, entrambi in costume per somigliare ai loro personaggi e ricevettero una torta enorme.

Infiltrazione nel campo nemico...

Poco dopo, quando Team Avatar decise di tornare alla Tribù dell’Acqua del Sud per fermare Unalaq prima della Convergenza Armonica, Pabu si unì a loro. Ma lui e Naga vennero lasciati indietro al Complesso del Loto Bianco, mentre Team Avatar, Bumi, Kya e Tenzin partirono per il Polo Sud, ma li seguirono in segreto. Trovarono Bumi nella neve alcune ore dopo che era stato separato dal suo gruppo e insieme s’infiltrarono nell'accampamento delle truppe del nord per liberare i suoi amici. Pabu si sedette sulla testa di Naga quando questa irruppe nella tenda di Unalaq e mise fuori gioco Eska e Desna, aiutando Bumi a liberare gli altri. In seguito Pabu tornò al complesso insieme a Naga, Tonraq e Asami volando su Oogi.

Avventure a Ba Sing Se[]

Animali non permessi!

Dopo che l’appartamento di Mako e Bolin era diventato inabitabile per colpa delle liane spirituali, Pabu e Bolin si trasferirono sull’Isola del Tempio dell’Aria, dove il furetto di fuoco si divertì a giocare con Naga e i bambini. In seguito accompagnò i suoi amici per il loro viaggio per il Regno della Terra fino a Ba Sing Se alla ricerca di nuovi dominatoti dell’aria. Più di una volta dovette consolare Bolin per i ripetuti fallimenti a reclutare nuovi membri per ricostruire la Nuova Nazione dell’Aria.

Appena arrivati all’Anello Superiore di Ba Sing Se, il gran-segretario Gun notò Pabu, Naga e Oogi immediatamente e istruì la squadra Avatar di nasconderli all’istante per evitare una punizione severissima da parte della regina Hou-Ting che odiava ogni animale. Bolin risolvé il problema nascondendo il furetto di fuoco sotto la sua maglietta, ma notò preoccupati che gli altri due erano più difficili da nascondere. Pabu rimase con gli altri quando Mako e Bolin si misero alla ricerca di Kai, l’unica nuova recluta finora acquisita.

Appena in tempo...

Pabu era il primo ad accorgersi del ritorno dei due fratelli dalla loro avventura nell’Anello Inferiore. Quando arrivò la regina, si nascose nella maglietta di Bolin, ma si lamentò del sudore, dato che il dominatore della terra fino a poco far stava correndo. Ma nonostante il suo nascondiglio, il naso della regina si accorse della sua presenza e iniziò a starnutire; prima che lei potesse accorgersene, Pabu usò un momento di distrazione per scappare velocemente. Più tardi Pabu dovette nascondersi nuovamente, dato che il gruppo pensava che stava arrivando di nuovo la monarca, ma con una certa esitazione, però Bolin lo rassicurò che stavolta non era sudato.

A Zaofu[]

Quando il gruppo fece una piccola pausa, Pabu osservò Naga che stava giocando con Korra per poi tornare sull'aeronave di Lin per avviarsi per Zaofu, dato che avevano ricevuto notizie di un nuovo dominatore dell’aria nella città del metallo. Dopo l’atterraggio, quando Lin si rifiutava categoricamente di scendere con loro, Pabu era seduto sulla testa di Naga e insieme osservarono la poliziotta con aria curiosa. I due animali seguirono come, alcune ore dopo, le due sorelle Beifong s’incontrarono sull'aeronave e si unirono agli altri per seguire l’invito della matriarca di Zaofu per un giro per la città.

Beccato...

Pabu era seduto sul suo solito posto sulle spalle di Bolin, quando questo stava spiando l’allenamento nel dominio del metallo di Suyin e Korra, ma quando venne beccato, il ragazzo lo usò come scusa per giustificare la sua presenza. Prima annunciando che lo stava cercando, ma Korra sorrise che si trovava sulla sua spalla, poi questo spiegando che lo aveva morso e che il suo morso era velenoso. Il furetto di fuoco rimase sulla sua veduta preferita anche quando più tardi Bolin si rivolse a Suyin per iniziare il suo allenamento nel dominio del metallo, ma vennero interrotti dal duello tre le due sorelle Beifong.

Pabu sveglia Bolin

Alcuni giorni dopo, Pabu si svegliò nel cuore della notte e scoprì i membri del Loto Rosso che si erano infiltrati nella città blindata. Iniziò a strillare e agitarsi, ma quando Bolin finalmente si era svegliato, i criminali erano già spariti e gli venne ordinato di tornare a dormire. Ma pochi minuti dopo Pabu vide Zaheer, Ming-Hua, Ghazan e P’Li che stavano potando via una Korra sedata, passando davanti alla finestra. Saltò sulla pancia del suo padrone per svegliarlo per poi correre verso la finestra e stavolta riuscì ad allertarli prima che sparissero nell’oscurità.

Il furetto era seduto sul suo solito posto anche la mattina seguente, quando il Team Avatar stava perlustrando la zona della battaglia, ma scappò schifato quando Varrick iniziò a farsi grattare i piedi con la pietra pomice raccolta.

Minaccia del Loto Rosso[]

Per una volta che Bolin stava per vincere...

Dopo aver rintracciato Aiwei all'Oasi delle Palme Nebbiose, Naga e Pabu attesero gli altri fuori dall'hotel, dove il furetto di fuoco si divertì a giocare con degli spiriti. Più tardi fece un pisolino su Naga nella stanza troppo piccola del hotel che Mako si era scelto per poi inavvertitamente rovinare una partita di Pai-Sho che Bolin stava per vincere contro Asami saltandoci sopra. Mentre il ragazzo si lamentò della perdita di questa vittoria storica, Pabu mangiucchiò la bambola di Nuktuk fatta da Lily staccandogli la testa. Dopo essersi spostati nella stanza di Aiwei, Pabu si riposò tra le gambe di Naga finché Mako non mandò via il cane polare con Korra e Asami per scappare da Ming-Hua e Ghazan. Il furetto di fuoco rimase in disparte per tutto il combattimento e non venne scoperto.

Lin sa come calmare gli animali

Una volta al sicuro, Pabu uscì dalla stanza di Aiwei e si ritrovò con Naga che aveva perso Asami e Korra dopo un assalto delle truppe della regina della terra. I due animali attesero i loro padroni accanto alle due jeep abbandonate fuori le mura della cittadina, venendo poi trovati lì da Lin Beifong. Dopo averla riconosciuta, Pabu le saltò addosso e iniziò a correre intorno al suo busto, ma venne preso al collo e fermato. La capa della polizia lo piazzò poi in testa a Naga e gli offrì del cibo per tenerlo buono, che accettò con gioia.

Dopo il ritorno di Bolin all’Oasi delle Palme Nebbiose, Pabu subito corse dal suo padrone e gli salì sulla spalla. Sommerso dalla gioia di rivederlo, il ragazzo lo sommerse di baci e bracci promise di non separarsi mai più, dando qualche fastidio a Nonna Yin.

Yin sgrida Naga e Pabu

Pabu accompagnò il resto del gruppo a Zaofu dove venne lasciato nella custodia di Yin mentre il Team Avatar e i suoi alleati si avviarono a nord per salvare la Nazione dell’Aria dal Loto Rosso. Durante l’attesa, lui e Naga iniziarono a tirare la sciarpa che Mako aveva regalato a Yin come se fosse una corda, ma quando la donna anziana li beccò, li sgridò severamente. Percependo la sua delusione, Naga e Pabu inchinarono la testa in vergogna.

174 DG[]

Nei tre anni successivi Pabu venne lasciato indietro da Bolin a rimanere sull’Isola del Tempio dell’Aria, mentre il suo padrone si era aggiunto all'armata di Kuvira per la sua missione di riunire il Regno della Terra. Quando tutta la famiglia di Tenzin era presente alla cerimonia di apertura della nuova Stazione del Treni Centrale di Città della Repubblica, Pabu era seduto sulla spalla di Ikki e più tardi si aggiunse alla cena, dove Jinora gli diede da mangiare.

I due a tempio

Dato che Naga era anche venuta a restare sull'isola, il furetto aveva di nuovo la sua compagna di giochi preferita. Un giorno Jinora, Ikki e Meelo tornarono dalla loro missione di riportare indietro Korra, mentre Pabu stava giocando a caccia della coda della cagna polare. Venne poi trascinato vai da Naga che accorreva agitata per salutare la sua padrona, dato che Pabu aveva ancora azzannato la sua coda. Dopo il saluto tra Korra e Naga, Pabu ripresa il suo posto sulla testa dell’altro animale.

Aiuta Bolin anche in questa idea stupida

Qualche tempo dopo, Pabu stava saltellando tra i numerosi alberi dell‘Isola del Tempio dell’Aria quando sentì Bolin che lo stava chiamando. Guardò fuori dalle foglie e rispose alla chiamata per poi saltare nelle braccia del suo padrone e godendosi un lungo atteso abbraccio caloroso. Rispose con tono positivo alla richiesta di aiuto di Bolin di assisterlo nella riconquista di Opal. Il furetto portò alla ragazza un pezzo di carta legato al suo collo con il messaggio che si era rotto entrambe le gambe- ma in realtà la stava attendendo per un picnic romantico. Pabu saltò sulla spalla del suo padrone e prese un panino dolce fatto in casa dal cestino per poi essere lanciato in aria per fare una capriola. Bolin lasciò la presa su di lui quando Opal gli gridò arrabbiata se davvero non aveva niente di meglio da fare che un picnic romantico. Quando la ragazza si ritirò, si voltò un momento per scusarsi con Pabu che aveva dovuto assistere a questa scena.

Pabu alle nozze

Alcune settimane dopo la battaglia per Città della Repubblica, Pabu fece da ministrante al matrimonio tra Varrick e Zhu Li. Seguendo il comando di Bolin, il furetto, vestito con una roba officiale, gli salò in spalla e gli consegnò i giuramenti che aveva portato su un foglio legato intorno al suo collo.

Personalità[]

Pabu ha un carattere a volte irrispettoso e combina-guai, ma anche molto amichevole. Ha un legame molto forte con Bolin, che gli aveva salvato la vita, e gli sta quasi sempre attaccato. Inoltre è molto amichevole e considerevole con coloro che Bolin considera amici, come visto quando consola Korra, permette di essere accarezzato da Jinora o la sua amicizia con Naga.

Nonostante la sua fedeltà al suo padrone, Pabu é ben capace di ragionare con la sua testa e mette in dubbio decisioni poco elaborate sue. Si stava per esempio opponendo ai tentativi di fargli il bagno e si lamentò di doversi nascondere in una maglietta sudata e puzzolente. Ma generalmente esegue tutti gli ordini del suo padrone.

Abilità[]

Essendo un furetto di fucoo, Pabu è molto agile, acrobatico e veloce, inoltre ha imparato dei trucchetti da circo come camminare sulle zampe anteriori e fare capriole seguendo ordini, come visto anche alla finale del torneo di Dominio Sportivo. Possiede anche denti molto affilati capaci di mordere corde e li mette in uso anche seguendo i comandi di Bolin. Inoltre sa nuotare molto bene. Generalmente è molto intelligente e capisce concetti di amici-alleati-nemici, come quando si è nascosto dalla regina della terra oppure quando avverte Bolin dall'intrusione del Loto Rosso a Zaofu.

Trivia[]

  • Pabu venne rivelato come uno dei primi personaggi alla Comic-Con di San Diego 2011
  • Bryan Konietzko rivelò che Pabu é stato inspirato da Futa, il panda rosso apparentemente bi-pedale che ha fatto scalpore in Giappone durante la produzione della serie.
  • Pabu copre più o meno lo stesso ruolo di Momo nella serie originale:
    • Sia Momo che Pabu apparvero nel terzo episodio della serie
    • Entrambi vennero fraintesi come altri animali
    • Entrambi si riempivano la pancia in modo comico nel quinto episodio della serie , Momo durante la permanenza del gruppo a Omashu con Re Bumi, Pabu quando Bolin mangiò più ciotole di pasta per scaricare la rabbia per il bacio tra Korra e Asami.
    • Al loro primo incontro, Naga lo stava per considerare una preda, proprio come Sokka inizialmente voleva mangiare Momo.
  • Nonostante sappia nuotare bene e volentieri, Pabu odia fare il bagno.
Advertisement