Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il quinto episodio del quarto Libro di La leggenda di Korra, Bilancio, e il quarantaquattresimo in totale.

<<< episodio precedente

Ripasso e sinossi[]

"Dopo tre anni, Kuvira ha riunito gli Stati dello scomparso Regno della Terra sotto la bandiera dell’Impero della Terra. Rimane solo una regione: Zaofu. Nel frattempo Asami ha rimesso in piedi l’azienda del padre e vuole ridisegnare l’infrastruttura della città. I tre giovani dominatori dell’aria hanno trovato l’Avatar: Korra si è liberata del veleno ed è pronta per tornare all'azione!"

Kuvira ha raggiunto Zaofu, l'ultimo ostacolo davanti all'unione dell'Impero della Terra, ma Suyin Beifong si dimostra testarda. La Grande unificatrice usa Bolin per addolcirla, ma anche questo stratagemma non funziona e alla fine dichiara un ultimatum di 24 ore, oppure passerà all'attacco. Mentre Bolin, Zhu Li e Varrick si rendono conto che Kuvira è pazza e decidono di disertare, Korra raggiunge Zaofu e cerca di parlare con Kuvira per evitare uno scontro. Ma Suyin tenta di risolvere il problema a modo suo...

Storia[]

l'armata di Kuvira alle porte

L’armata di Kuvira ha raggiunto Zaofu, e Suyin e la sua famiglia si preparano ad accoglierla, dato che per chiamare rinforzi esterni è ormai troppo tardi. La città è sotto assedio.

Kuvira sa che Suyin non cederà facilmente

Bataar Jr. è sicuro che sua madre si arrenderà facilmente, ma Kuvira non condivide questo ottimismo. Il primogenito di Suyin è disposto a prendere la sua città natia con la forza, ma la sua fidanzata lo ferma: devono stare attenti e usare per prima la diplomazia piuttosto che la violenza; a tal proposito Kuvira pensa di usare Bolin per persuadere la matriarca di Zaofu.

Korra decide di parlare con Kuvira

I tre fratelli e Korra sono in viaggio per tornare a Città della Repubblica, ma la giovane donna vuole andare a Zaofu per parlare con Kuvira, inoltre vuole far sapere al mondo che l’Avatar è di nuovo presente sul palcoscenico mondiale. Meelo si entusiasma nell'immaginare una lotta tra la dittatrice e Korra, ma questa ferma i suoi spiriti bollenti, perché non vuole usare la forza con la donna che ha salvato la vita a suo padre.

L'energia è molto instabile

Sul treno Varrick sta registrando i suoi progressi nella creazione della nuova tecnologia basata sulle “liane degli spiriti” e spiega che vuole utilizzarle come generatore di energia, ma ammette subito che sono molto instabili. E infatti dopo pochi secondi l’intero macchinario si sovraccarica e spara un potente raggio di energia viola che distrugge la parte posteriore del treno e quasi scaraventa fuori Zhu Li. Varrick riesce a tirarla in salvo, ma invece di dimostrare qualche sentimento per la sua assistente, le ordina di ripulire il disastro.

Kuvira minaccia Varrick

Avvertito il violento boato, sopraggiungono Bataar Jr. e Kuvira che chiedono immediatamente spiegazioni: Varrick dichiara l’esperimento un fallimento e vuole cancellarlo, ma Kuvira obietta energicamente. L’inventore si meraviglia di sé stesso, perché ultimamente sente una strana voce nella sua testa che gli dice che questa tecnologia è pericola e non deve esistere, e Zhu Li fa notare seccata che questa cosa si chiama coscienza. Kuvira non ne vuole sentire e gli ordina di continuare questo progetto, minacciando di soffocarlo dominando il metallo intorno al suo collo e sollevandolo in aria. Senza pietà alcuna lo solleva sopra le rotaie del treno in corso, dandogli una scelta: o ubbidisce o finisce sfracellato. Spaventato a morte, Varrick si deve arrendere.

Le parole di Hiroshi colpiscono Asami

Intanto, a Città della Repubblica, Asami finalmente ha deciso di andare a trovare suo padre in prigione per ridargli tutte le lettere che lui le aveva mandato nel corso degli anni e che lei non ha mai aperto. L’uomo appare invecchiato e dimagrito molto, si dimostra desolato dall'apprendere che sua figlia vuole tagliare anche l’ultimo legame con lui, ordinandogli di non scriverle o parlare mai più. Prima che se ne vada, Hiroshi la ferma e le dice che nonostante tutto è fiero di lei e che sia la cosa più bella che abbia mai creato. Scioccata, la giovane donna scappa dal tavolo e cerca di calmarsi passeggiando un po' nel parco dell'Avatar Korra.

Kuvira e Bataar Jr. chiamano Bolin e gli offrono una posizione nella “cerchia ristretta”, con la missione di convincere Suyin ad accettare di integrare la provincia di Zaofu nell’Impero. Bolin è strafelice di essere d’aiuto, ma quando vede l’esercito presente alle porte della città del metallo, esprime il dubbio che potrebbe mandare un messaggio sbagliato; Kuvira lo calma dicendo che lui rappresenterà la pace.

Le trattative non vanno bene

Kuvira, Bataar jr. e Bolin incontrano la famiglia di Suyin e l’atmosfera si fa subito tesa, il ragazzo tenta di placarla, ma invano. Bataar e Suyin cercando di convincere il loro primogenito a lasciare Kuvira, ma questo gli ride in faccia, esattamente come l’ex capa delle guardie. Bolin non si arrende neanche davanti alle reazioni acide dei membri della famiglia Beifong, inclusa la sua ragazza Opal, e continua a cercare un dialogo, lodando le imprese dell’esercito di Kuvira. Opal ribatte arrabbiata che ha visto solo metà della verità, perché quando se n’erano andati, la popolazione ha dovuto iniziare a lavorare come schiavi e tutti i dissidenti sono spariti chissà dove, ma il ragazzo non ci vuole credere. Suyin è esterrefatta dalla tattica di Kuvira di usare Bolin per addolcirla e le ordina di andarsene, così la “Grande Unificatrice” tira fuori il suo ultimo asso: un ultimatum di 24 ore, oppure si prenderà Zaofu con la forza.

Suyin saluta Korra

Korra, Meelo, Ikki e Jinora finalmente raggiungono Zaofu su Pepper e alla vista dell’armata massiccia temono di essere arrivati troppo tardi. Appenata atterrata, Suyin e gli altri la salutano gioiosi con un abbraccio, ma non c’è tempo per i festeggiamenti: devono fermare Kuvira.

Ora è Bolin a subire le minacce di Kuvira

Bolin finalmente inizia a nutrire dei dubbi e chiede a Kuvira cosa succede veramente alle città che hanno “salvato” e quante volte ha usato questi "metodi alternativi" per convincere la gente: la donna gli spiega che, ora che appartiene alla cerchia interna, deve accettare alcune verità scomode. I tentennamenti del ragazzo aumentano ogni secondo, finché Kuvira non inizia a mostrare il suo carattere severo e crudele e lo minaccia di mandarlo in un campo di rieducazione se la sua fedeltà dovesse indebolirsi ulteriormente. Spaventato, Bolin le giura nuova fedeltà assoluta, ma ormai la sua comandante lo ha preso di mira.

Il momento in cui Kuvira decide di ribellarsi a Suyin

Korra chiede a Suyin come mai la relazione con Kuvira fosse degenerata fino a questo punto, così la matriarca racconta che era la sua protetta da quando aveva otto anni, anzi, quasi una figlia, e che era una comandante nata che scalava velocemente i ranghi. Ma tre anni prima, dopo la caduta del Regno della Terra, Raiko propose a Su di prendere il potere ed unire le terre, ma la donna si rifiutò, affermando che non voleva imporre i suoi ideali sulle persone e non voleva essere vista come conquistatrice. Kuvira, presente all'incontro come capa delle guardie, si oppose e la incitò a ripensarci, perché quella era l’opportunità di cambiare le cose e di portare gli ideali di Zaofu nel mondo. All'ennesimo rifiuto della matriarca, Kuvira aveva deciso di tradirla, complottando alle sue spalle con Bataar Jr. Qualche giorno dopo, Kuvira annunciò la sua partenza per Ba Sing Se ignorando l’ordine avverso di Suyin, portandosi dietro quasi tutte le guardie di Zaofu e anche altre persone. Kuvira ebbe successo, così Raiko e gli altri governanti la nominarono capo provvisorio del Regno della Terra; ma dopo lo scandalo all'incoronazione, Suyin aveva subito intuito che sarebbe tornata a Zaofu per conquistarla.

Korra vuole cercare una via pacifica

Suyin chiede a Korra di usare lo Stato dell’Avatar per annientare l’esercito di Kuvira, ma la donna si dimostra scettica e insicura, vuole tentare di parlare prima di combattere. Questa reazione sorprende e scombussola la Beifong, che afferma arrabbiata che nessuno può ragionare con lei.

"Kuvira è pazza!" (cit.)

Varrick si sente indignato e borbotta arrabbiato per essere costretto a lavorare ancora su quel progetto, entrando quasi nel panico, ma Zhu Li rimane calma e gli versa del tè. Quando lo sorprende l’arrivo inaspettato di Bolin da una botola nel tetto del treno, per un momento pensa che le "voci" siano tornate, ma a suo grande sollievo è solo il suo ex-protetto. I due finalmente hanno capito che Kuvira è pazza e che sta minacciano tutto e tutti, devono scappare subito, e lo fanno dalla botola da dove era entrato.

Kuvira propone una tregua

Korra si avventura nell'accampamento nemico e chiede di parlare con Kuvira, la quale la saluta con un tono apparentemente amichevole, chiedendo addirittura come sia andata la guarigione a casa. Ma questo cambia quando Korra le chiede di lasciare Zaofu, inoltre indirettamente le dà la colpa per il caos che si era propagato durante la sua assenza e che lei aveva intenzione di risolvere, anche se non tutti sono favorevoli. Korra nota con amarezza che capisce cosa prova, anche lei ha preso delle decisioni che la gente non ha gradito molto. Kuvira quindi le propone una tregua, almeno finché Korra non avrà parlato con Su.

Zhu Li difende il suo capo

Intano la fuga di Varrick, Zhu Li e Bolin è stata scoperta da Batarr. Jr. e li dichiara dei fuggitivi. I tre hanno rubato delle armature corazzate, Bolin suggerisce di tornare a Zaofu per aiutarli nella battaglia imminente, ma su ragionamento di Varrick il trio opta per raggiungere Città della Repubblica per avvertire del pericolo della nuova super-arma di Kuvira, ma vengono raggiunti e sorpresi da Baatar Jr. e due soldati. Inizia una battaglia violenta, dove Zhu Li si dimostra sorprendentemente abile a pilotare queste armature, al contrario di Varrick che le aveva progettate.

Baatar jr. cattura Varrick

Bolin invece ha seri problemi con il fidanzato di Kuvira che è così arrabbiato da non badare alla vita di chiunque intorno e deve abbandonare la sua armatura per non essere schiacciato. Zhu Li tiene a bada gli altri due soldati, finché Varrick per sbaglio non la colpisce a tradimento; riesce a riprendersi, ma rimane l’unica ancora armata, dato che anche Varrick deve scappare a piedi. Bolin riesce a sconfiggere i due soldati con il dominio della lava, ma Bataar li blocca entrambi, dato che ha Varrick in pugno. Questi prontamente dà la colpa alla sua assistente per non averlo protetto a dovere.

Asami decide di dargli una chance

Asami si è ripresa dallo shock delle parole gentili di suo padre e ritorna in prigione, dove rivela di essere venuta prima per ferirlo come lui aveva ferito a lei, ma al posto della rabbia ha solo provato tristezza. Le sue azioni hanno rovinato il passato e un futuro insieme, non è sicura se sarà capace di perdonargli, per quante volte chieda anche scusa. Ma almeno ci vuole provare, con un sorriso triste tira fuori una scacchiera di Pai Sho e lo invita a una partita come nei bei vecchi tempi.

Zhu Li tradisce il suo capo

Bataar Jr. consegna i tre traditori a Kuvira in manette, che ordina di mandare Zhu Li e Bolin nel capo di rieducazione per i dissidenti più ostinati, mentre Varrick dovrà riprendere a lavorare sul suo progetto “energia spirituale” sotto stretta sorveglianza.  Inaspettatamente Zhu Li si inginocchia davanti alla Grande unificatrice e la implora di prenderla con sé, lamentandosi di aver servito per anni una persona così infima come Varrick che non l’aveva mai riconosciuta e trattata sempre come una sua schiava. Dato che ha riconosciuto la mente di Kuvira essere più geniale di quella di Varrick, la implora di accettare i suoi servizi al posto suo e le giura eterna fedeltà. La sua tirata di lamentele impressiona Kuvira a tal punto che la perdona e le dà una possibilità di riscattarsi, a grande shock di Varrick che si sente tradito. Ma la donna ha deciso e si distanzia dal suo ex-datore di lavoro, ordinando ai soldati di “fare quella cosa”, così lo trascinano via attraverso le sue implorazioni.

Su ha rovinato i piani di Korra

Ormai è scesa la notte e Korra corre a Zaofu, dove trova Baatar e gli chiede dove sia Suyin, ma gli viene detto che lei e i gemelli Wing e Wei si sono intrufolati nell’accampamento per chiudere la faccenda a modo loro. Korra è sconvolta da questa rivelazione che rischia di mandare tutto all'aria.



>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Korra

Kuvira

Bolin

Bataar Jr.

Varrick

Zhu Li

Suyin Beifong

Bataar

Opal

Meelo

Jinora

Meelo

Ikki

Asami Sato

Hiroshi Sato

Trivia e note[]

  • Vediamo la scena in cui Suyin ha rifiutato l'incarico di comandante provvisorio del Regno della Terra, che è stata già accennata da Raiko in "l'incoronazione"
  • Si è già accennato che Kuvira è diretta a Zaofu: ha avvertito Suyin in "L'incoronazione" e i soldati dell'avamposto si erano lamentati del fatto che non potevano essere lì presenti per il grande momento
  • L'energia che scaturisce dalle liane spirituali genera una luce viola uguale al raggio di Vaatu, incluso lo stesso suono
  • Zhu Li ricorda la scena in "La minaccia interna", dove ha pulito i piedi di Varrick con la pietra pomice
  • Korra ricorda che Kuvira ha salvato Tonraq in "Entrare nel vuoto"
  • Varrick ha ridisegnato le armature meccaniche dei Paritari, ma non è bravo a pilotarli
  • Zhu Li ha rispettato Varrick soltanto per la sua mente geniale
  • Zhu Li è sorprendentemente abile in combattimento, come accennato da Varrick in "La notte dell mille stelle"
  • Gli anni in prigione hanno fatto pentire Hiroshi delle sua azioni
  • L'aspetto invecchiato di Hiroshi è ispirato a Hayao Miyazaki
  • Suyin ha preso con sé Kuvira da quando aveva otto anni: in origine l'episodio otto doveva essere dedicato alla loro storia, ma per motivi di budget i creatori dovettero fare quello che si è visto... La storia di Kuvira viene presentata nel fumetto "Rovine dell'impero"
  • Le reazioni di Korra e Suyin sono invertite: la Korra normalmente cosi aggressiva vuole parlare, la Su normalmente così calma invece vuole attaccare
  • Bataar Jr. si è unito a Kuvira perché era stufo di vivere nell'ombra del padre
  • Inizialmente Kuvira voleva spargere la filosofia e lo sviluppo di Zaofu nel mondo, in modo simile a Sozin che voleva portare il progresso della Nazione del Fuoco a tutto il mondo, ma in realtà stavano entrambi parlando di invasione
  • Per la prima volta vediamo solo Bolin e non anche Mako
  • Una scena che mostrava Kuvira fare esercizi di precisione con il dominio del metallo venne tagliata
Advertisement