Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Mushi era un dominatore della terra di Città della Repubblica e un membro della triade del Triplo Terrore, incaricato nella “protezione” di un quartiere nel centro della città insieme a Viper e Ping Duedita. Dopo che Tokuga era diventato il nuovo capo della triade e dichiarò la guerra contro la triade dei Cristalli Rampicanti, Mushi finì tra le linee e venne arrestato dalla polizia.

Storia[]

170 DG[]

Viper ping Cheng

Mushi, Viper e Ping

Un giorno come tanti, Mushi, Viper e Ping fecero il loro giro per “incentivare” alcuni clienti a pagare il loro contributo alla triade per poter usufruire della sua protezione. Il trio di criminali si fermò con la loro macchina davanti al negozio di fonografi del Signor Chung che gli doveva ancora dei soldi. Quando questo gli disse che non avesse il soldi per via degli affari che stavano andando male e gli offrì in cambio un fonografo nuovo, Ping lo incenerò con il suo dominio del fuoco e si apprestavano a dargli una lezione seria. Tuttavia, i criminali vennero interrotti dall'arrivo dell’Avatar Korra che li sfidò a combattere, spronando i tre gangster a scoppiare a ridere. Con un tono arrogante, Viper le fece capire di trovarsi nel territorio della triade del Triplo Terrore e la avvertì che l’avrebbero mandata all'ospedale se non si fosse immediatamente ritirata. La giovane ragazza del Sud però non si lasciò sconcertare e contraccambiò che saranno loro a dover aver bisogno di un ospedale, scatenando l’ira di Viper che procedette ad attaccare la ragazza sfacciata.

Il dominatore dell’acqua venne sconfitto dall’Avatar in solo due colpi, arrabbiando Mushi che saltò all'attacco, ma finì come bersaglio del dominio della terra della ragazza prima che potesse lanciare il suo attracco. Venne scaraventato in aria per poi finire prima contro un cavo e poi contro un cartello di legno, poi cadde contro una pergola e poi sulla tenda del negozio per poi finire finalmente a terra, gemendo dal male.

L’Avatar sconfisse poi anche Ping, nel frattempo Mushi e Viper cercarono svignarsela di nascosto a bordo della loro macchina. Quando passarono davanti al negozio, Mushi alzò il terreno sotto Ping per aiutarlo a salire in macchina per poi premere l'acceleratore per fuggire, ma Korra li fermò nuovamente. Il suo dominio della terra fece perdere il controllo di Viper sullo sterzo e finì per schiantarsi contro un altro negozio. Pochi minuti dopo arrivarono gli agenti della polizia per arrestare Mushi e i suoi compagni, ma anche Korra.

171 DG[]

Poco dopo la sconfitta dell’Avatar Oscuro per mano di Korra, Mushi e la triade del Triplo terrore venne assoldata da Hundun insieme ai Paritari rimasti per eliminare l’Avatar. Il dominatore della terra la incontrò sull’Isola del Tempio dell'Aria, a Città della Repubblica, alla Tribù dell'Acqua del Sud e alla fine anche nel Mondo degli Spiriti. Ogni volta però subì una sconfitta lampante.

174 DG[]

Durante i mesi caotici in seguito alla invasione della Repubblica Unita, Mushi seguì il nuovo capo della sua triade, Tokuga, nella sua guerra contro la triade dei Cristalli Rampicanti. Ma prima di poter concludere una battaglia contro gli odiati rivali di territorio, intervenne la polizia di Città della Repubblica, spingendo tutti i partecipanti alla guerriglia alla ritirata. Mushi era uno degli sfortunati che vennero arrestati.

Durante il suo viaggio verso il quartier generale provvisorio della polizia a bordo di una delle loro macchine, Mushi salutò Ping Duedita che aveva subito la sua stessa sorte. In silenzio, seguì una chiacchierata tra il suo amico con Mako e Bolin dove lodava i ragazzi per essere diventati poliziotti. I due criminali rimasero in carcere, dato che Tokuga non ci pensava minimamente a tirarli fuori.  

Comparsa[]

La Leggenda di Korra[]

Libro uno: Aria (气)[]

  • 101. "Benvenuti a Città della Repubblica"

Libro due: Spiriti (神靈)[]

  • 205. "I Pacificatori" (solo in foto)

Graphic novel[]

  • Mondi Contesi, prima parte

Avatar videogochi[]

  • The Legend of Korra (videogioco)
Advertisement