Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Mongke (蒙哥, Méng gē) era stato il capo di un gruppo di mercenari liberi della Nazione del Fuoco chiamato i "Rinoceronti Selvaggi" ("Rough Rhinos" in originale). Prima di lasciare l'armata del Fuoco, Mongke era stato un Colonnello molto aggressivo, responsabile della distruzione di decina di villaggi nel Regno della Terra.

Storia[]

Soldato[]

Mongke era stato un soldato sotto il comando del Generale Iroh e avanzò fino al rango di Colonnello. Già allora era a capo di un squadra di cavalieri di rinoceronti comodo che divennero poi i "Rinoceronti Selvaggi". Il gruppo era responsabile per svariati crimini nel Regno della Terra, tra cui anche, nell'anno 91 DG, la distruzione del villaggio di Jet e l'uccisione di molti civili. Quando quattro anni più tardi Iroh si ritirò dall'armata, Mongke dall'armata e si mise in proprio con la sua squadra, diventando un mercenario al servizio della Nazione del Fuoco.

Cacciatori di taglie[]

Negli anni eseguì molte richieste, tra cui anche l'inseguimento e la cattura dell Ex-Generale Onumu che aveva disertato. Mongke era fermamente deciso di portare a termine la missione e la considerò la missione più importante per la sua squadra, ma non riuscirono mai a catturala. Nell'anno 99 DG i Rinoceronti Selvaggi attaccarono l'ennesimo villaggio e costrinsero molto abitanti a diventare fuggitivi, tra cui anche Than e Ying.

Mongke posa

Pronto alla lotta

Mezz'anno dopo Mongke accettò la richiesta di catturare l'Avatar e riuscirono a rintracciarlo dopo alcune settimane di ricerca, quando i tre ragazzi facevano pausa in una foresta. Li attaccarono a sorpresa ancora prima del sorgere del sole, ma il gruppo riuscì a fuggire, gli rimase solo il boomerang di Sokka come trofeo.

I Rinoceronti Selvaggi raggiunsero il villaggio di Chin al tramonto per conquistare la zona per il Signore del Fuoco. Non riconoscendo Aang, vestito come Kyoshi, volle parlare con il capo del villaggio, ma questo ordinò all'Avatar di sconfiggere questi furfanti. Dopo che il dominatore era riuscito a sconfiggere Kahchi, Mongke ordinò di attaccare piuttosto il villaggio e di raderlo al suolo. Incontrò l'Avatar poco dopo in un vicolo e lo affrontò in duello. Il mercenario riuscì a spazzare via i ventagli che Aang usava per rafforzare il suo dominio dell'aria, ma venne ultimamente sconfitto quando questo lo scaraventò contro un muro di legna.

Alcune settimane più tardi, Mongke e i suoi uomini seppero che alquanto pare l'Avatar era stato avvistato in un villaggio a pochi chilometri dalla loro posizione attuale e si misero al suo inseguimento. Al loro arrivo videro come Sokka sembrava di dominare sia acqua che terra e pensarono che fosse lui. Quando Kahchi catturò Sokka, s'intromise Katara che sconfisse le sue fiamme con il suo dominio dell'acqua, ma Mongke annunciò arrogante che neanche la potenza combinata di Katara, Aang e Toph potesse mai rivaleggiare la sua da, un maestro del dominio del fuoco. Ma prima di poter finire la sua frase, i tre ragazzi annunciati scatenarono i loro attacchi e lo sconfissero, facendolo fuggire a gambe levate.

Più tardi i mercenari s'imbatterono nei fuggitivi Iroh e Zuko che stavano viaggiando nei pressi del deserto Si Wong. Dato che erano ricercati, Mongke decise di arrestarli nonostante avesse in passato servito per il Generale, attaccò Iroh con le sua palle di fuoco, ma questo deviò i suoi attacchi con facilità, nel frattempo Zuko si era infilato dietro di lui e lo calciò già dalla sua sella.

Dopo la guerra[]

Dopo la fine della Guerra dei Cent'anni, Mongke e i suoi rinoceronti accettarono richiesta da chiunque, tra cui anche quello di diventare le guardie personali di Loban e Lao Beifong.

Frattura 2 Rinoceronti Selvaggi

Vuole prendersi la rivincita

In questa veste accompagnarono i loro datori di lavori a Yu Dao, ma appena avvistò l'Avatar, lo bloccò e lo dichiarò una persona non grata. L'ordine di scortarlo fuori dalla raffineria gli fu un piacere e diede a Aang la scelta se collaborare o di usare la forza. Quando il ragazzo decise di non ubbidire, accettò la sfida con grande piacere, ma venne spinto indietro sia dal dominio della terra di Toph che quello dell'aria di Aang che lo buttò fuori dall'edificio. Mongke si riprese e attaccò ora Sokka, ma questo pass`po al contrattacco con la sua spada. L'impatto però venne bloccato dall'armatura del mercenario che si fece beffe del guerriero del sud, notando che ha già usato bastoncini più grossi delle braccia del ragazzo. Sokka se la diede a gambe, spingendo Mongke e due dei suoi uomini ad inseguirlo fino a raggiungere un fiume, dove li stava già attendendo Katara. Il dominatore del fuoco era ancora convinto di poterla battere, ma lui e i suoi compagni finirono rinchiusi nel ghiaccio fino al collo. dato che la ragazza li lasciò lì, Yeh-Lu, uno dei due compagni, consigliò a Mongke di utilizzare più strati alla loro armatura, dato che stavano tremando dal gelo.

Personalità[]

Mongke era stato un guerriero arrogante, fiero e coraggioso, ma anche molto crudele e brutale. Invadere villaggi e causare distruzione gli piaceva molto e lo fece sempre nel nome del Signore del Fuoco, a cui era ciecamente fedele. Ma la sua arroganza e il suo orgoglio gli fece spesso sovrastimare sé stesso e sottostima gli avversari, specialmente se non erano dominatori del fuoco. Ma nonostante la sua aggressività e tenacia, Mongke considerava la sua vita più importante della missione e sapeva quando era meglio battere in ritirata. Se la situazione era davvero drammatica, non esitava a sacrificare i suoi sottoposti per salvarsi la pelle.

Abilità[]

Mongke era stato un dominatore del fuoco molto abile e potente, difficile da sconfiggere, specialmente quando combatteva insieme ai suoi compagni. Era un tattico molto intelligente che aveva un intuito per i punti deboli dei suoi avversari, sia persone che villaggi interi. Era arrivato molto vicino a catturare l'Avatar, ma venne sconfitto aver sottostimato l'avversario. A parte quello, si dice che lui e i suoi compagni erano stati dei cantanti molti bravi.

Comparsa[]

Avatar: La Leggenda di Aang[]

Libro due: Terra (土)[]

  • 205. "La Giornata dell'Avatar"
  • 211. "Il deserto"
  • 217. "Il lago Laogai" (flash-back, senza dialogo)

Avatar fumetti[]

Libro due: Terra (土)[]

  • #8. "L'Avatar Sokka"

Graphic novel[]

  • La Frattura, prima parte
  • La Frattura, seconda parte

Avatar Legends: The Roleplaying Game[]

  • Core Book
  • Adventure Booklet 3: Ash & Steel

Avatar: Generations

Trivia[]

  • Il suo nome somiglia a Möngke Khan, il quarto Khagan dell'Impero Mongolo, che conquistato la Siria e l'Iraq.

Riferimenti[]

  1. O'Bryan, John (writer) & MacMullan, Lauren (director). (April 28, 2006). "Avatar Day". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 5. Nickelodeon.
  2. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). The Rift Part One (March 5, 2014), Dark Horse Comics.
  3. From older Avatar: The Last Airbender official site, originally on Nick.com. Encyclopedia now broken, archived at The Lost Lore of Avatar Aang - Character: Rough Rhinos.
  4. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Wan Shi Tong's Adventure Guide, Version 1.0, 2022, p. 126.
  5. Hedrick, Tim (writer) & MacMullan, Lauren (director). (November 6, 2006). "Lake Laogai". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 17. Nickelodeon.
  6. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Wan Shi Tong's Adventure Guide, Version 1.0, 2022, p. 136.
  7. ↑ From older Avatar: The Last Airbender official site, originally on Nick.com. Encyclopedia now broken, archived at The Lost Lore of Avatar Aang - Character: Ying.
  8. Hamilton, Joshua (writer), Ridge, Justin (artist), Sno Cone Studios (colorist), Comicraft (letterer). "Sokka the Avatar" (September 9, 2006), Nick Mag Presents: Avatar: The Last Airbender.
  9. ↑ Hedrick, Tim (writer) & MacMullan, Lauren (director). (July 14, 2006). "The Desert". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 11. Nickelodeon.
  10. Introduction, Avatar: Generations. Navigator Games & Square Enix Mobile London (August 11, 2022). Square Enix.
  11. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). The Rift Part Two (July 2, 2014), Dark Horse Comics.
  12. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Core Book, Version 1.0, 2022, p. 65.
  13. ↑ Hedrick, Tim (writer) & MacMullan, Lauren (director). (July 14, 2006). "The Desert". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 11. Nickelodeon.
Advertisement