Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Il Mondo degli Spiriti, o mondo spirituale, è un piano di realtà parallelo che coesiste con il Mondo materiale. È abitato dagli spiriti, esseri paranormali e soprannaturali, che spesso sono incarnazioni di vari aspetti della natura e della vita.

Storia[]

Spiriti contro umani[]

Wan tartaruga fuoco

La tartaruga leone dona i domini

Durante l’era di Raava di oltre diecimila anni fa, i portali spirituali ai due poli erano perennemente aperti, permettendo il libero passaggio tra i due mondi che era, tuttavia, molto più facile per gli spiriti per via della localizzazione sfavorevole per gli umani. In quest’era, gli spiriti erano i dominatori del mondo che vivevano liberamente su tutto il globo mentre gli umani si rifugiavano sui gusci delle tartarughe leone che funsero da protettori. Quando gli esseri umani dovettero avventurarsi delle pericolose foreste spirituali per procurarsi del cibo, queste creature ancestrali gli conferivano temporaneamente il potere di dominare uno dei quattro elementi per proteggersi contro gli spiriti spesso ostili che usavano attaccare gli umani e sfigurarli.

B2 E07 Wan spiriti

Gli spiriti disprezzano gli umani

Durante il periodo di vita di Wan, erano davvero poche le persone che non temevano gli spiriti o erano addirittura amici loro, la maggior parte li considerava un nemico da odiare e da abbattere se ne fossero stati capaci. Le tensioni tra umani e spiriti raggiunsero il culmine dopo la fuga dello spirito del caos e dell’oscurità Vaatu che trasformò molte entità in spiriti oscuri e che attaccavano gli umani con una ferocia mai vista. In vista dei tanti morti e per impedire che qualcuno liberi Vaatu dalla sua prigione nell’Albero del Tempo, Avatar Wan decise di chiudere i due portali subito dopo la Convergenza Armonica dell’anno 9.820 AG. Con questo, separò i due mondi in modo quasi totale, rendendo lo scambio molto difficile; attraversare la barriera tra i due mondi era possibile soltanto sotto determinate circostanze o in determinati luoghi. Solo l’Avatar, in veste di ponte fra i due mondi, poteva farlo per conversare con gli spiriti e chiedergli consiglio, ma persino lui era limitato alla sua forma spirituale.

Nel corso dei secoli[]

Frattura 2 Yangchen contro Vecchio Ferro

Yangchen tenta di trattare con Generale Vecchio Ferro

Avatar Yangchen visitò il mondo spirituale per la prima volta da ragazzina con la sua sorella Jetsun come guida, ma questa rimase intrappolata nell'altro mondo e morì per salvare la vita all'Avatar. Da adulta, Yangchen prese spesso la parte degli umani quando incontrò dispute con gli spiriti nel mondo materiale. La Nomade dell’Aria si fidava della capacità degli esseri umani di rispettare la loro parte di patti stretti e rispettare l’equilibrio del mondo, ma venne spesso e volentieri delusa amaramente.

Koh e Kuruk

Kuruk e Koh

In seguito a queste azioni, spesso a discapito degli spiriti, durante il periodo di vita del suo successore Kuruk, molti di loro erano diventati oscuri e si fecero strada attraverso alcuni passaggi creati dal nulla per spargere il caos e uccidere più umani possibile. L’Avatar affrontò questi spiriti oscuri, ma questi duelli violenti ebbero un impatto negativo sulla sua mente e sulla sua anima. Col passare del tempo, Kuruk decise che cacciare spiriti irredimibili attivamente, inseguendogli persino nel Mondo degli Spiriti attraverso questi passaggi misteriosi che gli permisero di raggiungerlo con il suo corpo fisico e di usare i suoi domini. Dopo innumerevoli battaglie, scoprì la fonte di questi passaggi, ovvero uno spirito maligno di nome “Padre Lucciola “[Father Glowworm]. Anche se Kuruk riuscì a ferirlo dopo un duello all’ultimo sangue, questo riuscì a fuggire, lasciando indietro un uomo esausto e ferito sia nel corpo che nell’anima.

L1 E20 Aang incontra Koh

il lato oscuro del Mondo degli Spiriti

Alcuni anni dopo, durante le nozze tra Kuruk e la sua fidanzata Ummi, lo spirito maligno Koh, il Ladro dei Volti, volle punire l’Avatar per la sua guerra contro gli spiriti e rapì la donna davanti ai suoi occhi e la trascinò nel Mondo degli Spiriti.

Alcuni anni dopo, nel 296 AG, Yun venne trascinato nel Mondo degli Spiriti da un Padre Lucciola indebolito che voleva divorarlo per ripristinare la sua forza. Ma il ragazzo riuscì a resistere e lo distrae abbastanza per poterlo sconfiggere, poi mangiò il suo occhio e assorbì la sua essenza. Dopo questa battaglia violenta, scavò il terreno fino a tornare nel mondo materiale. Durante l’era di Kyoshi, molto spiriti desideravano tornare nel loro mondo dopo essere stati disturbati e minacciati dai daofei e anche come reazione delle azioni ostili di Kuruk contro gli spiriti oscuri.

Era moderna[]

B2 E02 spirito

Spiriti oscuri l polo Sud

All’inizio dell’era di Roku, il mondo materiale stava sperimentando un altro periodo di una attività spirituale alterata, incluso un numero aumentato di spiriti oscuri che si concentravano nelle regioni polari nelle vicinanze dei portali chiusi. Membri spirituali delle Tribù dell’Acqua credevano che fosse una conseguenza della industrializzazione del mondo dove le nazioni stavano abusando delle sue risorse naturali per sostenere suo sviluppo tecnologico in continuo espandimento. Altri dichiaravano che fosse invece un risultato della occupazione di terreno sacro agli spiriti per ambizioni politiche o lo sterminio di creature ancestrali come i draghi.

Dopo la morte di Lu Ten, Iroh raggiunse il Mondo degli Spiriti nella speranza di ritrovare l’anima di suo figlio, ma dovette accettare l’amara realtà che il Mondo degli Spiriti non era l’aldilà. In compenso, il Generale della Nazione del Fuoco riscoprì sé stesso e rinnovò la sua passione per la vita, decidendo di abbandonare la sua carriera politica e militare per inseguire la strada dell’illuminazione per i suoi nipoti e chiunque ne avesse bisogno.

L1 E07 Hei Bai

Hai Bai in forma mostro

Durante il solstizio d’invero dell’anno 99 DG, un Hei Bai infuriato rapì Sokka e alcuni abitanti del villaggio di Senlin per vendicarsi degli umani per la dissacrazione della sua foresta che era bruciata a terra per mano della Nazione del Fuoco. Avatar Aang lo calmò rassicurandolo che la foresta ricrescerà col tempo, così Hei Bai tornò alla sua forma pacifica e riportò i suoi ostaggi nel mondo materiale. Alcune settimane dopo, Aang vistò il Mondo degli Spiriti dall‘oasi spirituale per sapere da Koh l’identità degli spiriti della luna e dell’oceano.

Wan Shi Tong

Wan Shi Tong

Nella primavera dell’anno successivo, un Wan Shi Tong infuriato trasferì la sua biblioteca dal deserto Si Wong nel Mondo degli Spiriti dopo aver saputo che il Team Avatar voleva usare la conoscenza acquisita dalla sua collezione di conoscenza per un piano militare offensivo contro la Nazione del Fuoco.

Dopo essere stato ucciso da Azula e riportato in vita da Katara, lo spirito di Aang si ritrovò imprigionato nel Mondo degli Spiriti. Per guarire lo spirito dell’Avatar e salvare la connessione con le sue vite precedenti, entrò in contatto con le sue quattro vite più recenti e seppe da loro i loro problemi, errori e difficoltà, dato che anche loro erano pur sempre esseri umani imperfetti. Quando si risvegliò nel mondo reale tre settimane dopo, non si ricordò nulla di questa avventura spirituale.

Riunificazione dei due mondi[]

B2 E09 Mondo Spiriti portali

i portali visti dal Mondo degli Spiriti

Nell’anno 171 DG, Avatar Korra venne ingannata da suo zio Unalaq affinché riaprisse prima il portale spirituale del Sud e poi anche quello del Nord per permettere al Capotribù del Nord di entrare fisicamente nel Mondo degli Spiriti in vista della nuova Convergenza Armonica. La sua ambizione e la sua oscurità contagiò l’intero mondo spirituale e intaccò l’equilibrio di moltissimi spiriti che divennero oscuri. Queste emozioni negative vennero amplificate durante l’evento astronomico quando Vaatu usò l’energia negativa scaturita per liberarsi dalla sua prigione dell’Albero del Tempo e di unirsi a Unalaq per diventare l’Avatar oscuro. Dopo averlo sconfitto a duro prezzo, Korra decise di lasciare aperti i due portarli, credendo che umani e spiriti fossero destinati a convivere in pace e armonia.

B3 E01 liane edificio crollo

Invasa dalle liane

Purtroppo, questa coesistenza armonica si rivelò una sfida enorme, specialmente per gli esseri umani nel mondo reale. A Città della Repubblica, una metropoli di milioni di abitanti, comparve una foresta spirituale che si stava espandendo tramite le liane spirituali che costrinsero migliaia di persone ad evacuare le proprie case. La vegetazione selvaggia divenne la casa di alcuni spiriti che erano venuti nel mondo materiale, rendendolo la zona quasi inabitabile per gli umani. La rabbia delle persone sfollate si scaricò prima sul presidente Raiko e su Korra, poi si trasferì anche sugli spiriti che reagirono con indignazione e scetticismo di fronte a questa accoglienza non proprio calorosa.

B4 E09 Korra libera prigionieri

Korra libera i prigionieri

Col passare degli anni, le persone impararono comunque a coesistere con questa nuova realtà anziché combatterla, ma le tensioni non scomparvero. Alcune persone come Varrick e Kuvira scoprirono come usare queste piante a loro vantaggio ricordandosi dell’attacco di Vaatu e iniziarono delle ricerche per trovare nuove tecnologie. Nonostante divenne presto chiaro che queste liane fossero fatte di energia pura che divenne instabile nel mondo reale, la loro potenza distruttiva era troppo allettante per non usarla come arma bellica. Kuvira e la sua armata iniziò a raccogliere queste liane anche dall’Albero Banyano nella palude, facendo reagire anche quelle di Città della Repubblica in modo aggressivo e ostile on confronto agli umani. Infuriati per questa dissacrazione, le liane catturarono visitatori ignari e li imprigionarono in pozzi di liquido spirituale mentre le loro anime vennero trasferite nel Mondo degli Spiriti. Fortunatamente, Korra riuscì a a liberali dopo essersi riconnessa con Raava.

Questo equilibrio instabile venne scosso ancora di più con la creazione accidentale di un terzo portale spirituale nel cuore di Città della Repubblica quando il cannone di Kuvira si sovraccaricò assorbendo l’energia delle liane spirituali e Korra tentò di contenere la scarica energetica con il dominio dell’energia. Facendo questo però, causò un'esplosione che perforò la barriera tra i due mondo e creò un nuovo portale spirituale.

Korra spirito anguilla drago

Non tutti sono contenti

Dopo la conclusione della invasione della Repubblica Unita dalla parte dell’Impero della Terra, Korra e Asami usarono questo portale per visitare il Mondo degli Spiriti facendo una breve vacanza. Al loro ritorno però scoprirono che l'imprenditore Wonyong Keum, il proprietario del terreno intorno al portale, voleva trasformare l’area in un parco di divertimento e organizzare gite nel Mondo degli Spiriti. Diversi spiriti si ribellarono a questa idea; uno spirito anguilla-drago implorò Korra di chiudere questo portale dato che stava rendendo vulnerabile il suo mondo agli attacchi degli umani che volevano solo abusarne.

Spirito anguilla-drago

Non vogliono essere abusati

Questo conflitto prese una brutta piega quando Keum assoldò la triade del Triplo Terrore per terrorizzare i Nomadi dell’Aria, venuti in difesa del portale, che causò caos e distruzione. Lo spirito drago-anguilla divenne oscuro e attaccò il capo della triade, Tokuga, e lo sfigurò, poi avvertì l’Avatar che gli spiriti non avrebbero tollerato altri incidenti del genere. Come avvertimento agli umani che osavano attraversare il portale, il bellissimo prato fiorito che si trovava all’uscita del portale nel mondo spirituale si trasformò in una landa deserta e ostile; anche se il portale era ancora aperto, nel momento in cui un umano mise ci mise piede, spuntavano liane piene di spuntoni che attaccavano chiunque intorno.

Mondo spirituale deserto

Un avvertimento agli umani

Durante l’insurrezione di Tokuga, Asami guidò il dirigibile del criminale attraverso il portale, sapendo che gli spiriti erano immuni al gas tossico che stava uscendo dalla cabina e che stava minacciando gli abitanti di Città della Repubblica. Il dirigibile si schiantò e attimi dopo arrivò lo spirito drago-anguilla che castigò l’Avatar per questa nuova dimostrazione della ostilità e la mancanza di rispetto degli esseri umani in confronto agli spiriti. Korra stava già considerando la chiusura del portale quando Keum si intromise e annunciò di voler rinunciare alla suo diritto di proprietà del territorio intorno al portale dopo che Korra e Asami gli avevano salvato la vita. Sentendo questo, lo spirito si calmò e permise la permanenza del portale, ma avvertì l’Avatar che non se ne staranno calmi se gli esseri umani non dovessero migliorare. Dopo l’elezione di Zhu Li Moon come nuovo presidente della Repubblica Unita, Trasferì il terreno regalato alla città da Keum alla Nazione dell'Aria affinché essa lo proteggesse da ogni attacco o abuso.

Relazione con il Mondo Materiale[]

B3 E09 Korra Aiwei meditazione

Korra insegue Aiwei meditando

Prima dell'apertura dei portali spirituali del Nord e del Sud, il viaggio tra i due mondo era estremamente difficile e duro. Unica eccezione era l’Avatar che, per natura, è mezzo spirito e mezzo umano e funge da ponte fra i due mondi. Ma persino lui poteva raggiungere l’altro mondo solo in forma di spirito, il suo corpo rimaneva nel mondo reale. Questi limiti valevano anche per gli spiriti; solo pochi potevano assumere forma fisica nel mondo materiale e per farlo dovevano rinunciare alla loro immortalità. Da quando l’Avatar Korra aveva aperto i portali, il tragitto divenne molto più facile, dato che gli abitanti dei due mondi potevano visitare l’altro mondo con il loro corpo fisico.

L1 E20 Zhao rifiuta aiuto

La trascina via Zhao

A parte quel metodo, accessibile solo dopo l’anno 171 DG, solo poche persone erano riusciti in passato a raggiungere il Mondo degli Spiriti; o avevano l’aiuto di uno spirito mentre questo si spostava da un mondo all’altro o erano capace di raggiungerlo meditando. Nel mondo materiale esistono certe località che possiedono una forte connessione con quello spirituale e possono fungere da ponti, come l’Oasi Spirituale al Polo Nord o la Valle dell’Oblio vicino a Hira’a, e venivano spesso venerati dalla popolazione locale. Alcune entità molto potenti avevano l’abilità di creare dei passaggi tra i due mondo anche quando i portali erano chiusi. Poi, ogni anno, la barriera è debole di natura durante i solstizi mentre nel corso della giornata è più debole durante l’alba e l’imbrunire quando l’attività spirituale raggiunge il culmine.

Korra Asami ritorno portale

Korra e Asami attraversano un portale

Persone che raggiungono il Mondo degli Spiriti tramite la meditazione sono privi del loro dominio. L'unica eccezione è nuovamente l’Avatar che può usare il dominio dell’energia anche quando non è entrato attraverso un portale, dato che in quel momento è connesso con tutta l’energia di quel mondo.

B4 E13 Kuvira Korra mondo spiriti

Korra e Kuvira nel Mondo degli Spiriti

La decisione dell’Avatar Korra di tenere aperti i portali anche dopo la Convergenza Armonica e la creazione accidentale di un terzo portale nel cuore di una metropoli come Città della Repubblica aveva messo a rischio l’equilibrio già in bilico tra umani e spiriti. Alcuni umani avevano paura di questi esseri sconosciuti mentre altri non esitarono a voler abusare di questo nuovo mondo accessibile al genere umani trasformandolo in un parco di divertimento con gite organizzate. Parte della flora del Mondo degli Spiriti come le liane spirituali venne addirittura usata per una guerra umana.

Almeno finché i portali erano chiusi, il tempo scorreva diversamente dalla nostra realtà. Al suo ritorno dal mondo spirituale, Sokka ha dichiarato che “non avevano bagni” correndo a svuotare la sua vescica.

Aspetto[]

In genere, le leggi della natura non sono così rigide come nel Mondo Materiale. I concetti di “qua” e “là” non sono fissi, dato che spazio e tempo non si comportano come lo siamo abituati. Alcuni posti del Mondo degli Spiriti somigliano molto a quello umano, a volte così tanto che un visitatore non si rende subito conto della differenza. Altri posti invece sono così strani e astratti che provocano disorientamento e panico per quanto siano diversi dal mondo reale.

Mondi spirituale Korra Asami

un luogo bizzarro

Mentre il Mondo degli Spiriti contiene alcuni luoghi ben definiti, il senso spazio-temporale sembra essere quasi elastico: visitatori hanno già sperimentato di spostarsi da un punto all’altro in un modo apparentemente impossibile senza avere la percezione reale di muoversi, superando distanze immense in pochi secondi. Altri hanno attraversato luoghi che sembravano vicini ma non avevano nessuna connessione tra di loro, come se guardassero un filmato su uno schermo davanti a loro. In alcuni punti sembra che la forza di gravità non funzionasse come dovrebbe, come nella biblioteca di Wan Shi Tong che è appesa in un albero a testa in giù, ma al suo intero ci si cammina normalmente. Inoltre, lo stato emotivo del visitatore può impattare direttamente l’ambiente circostante, il che vale specialmente per l’Avatar. La presenza di Unalaq ha reso molti spiriti neutrali ostili e uno scatto di rabbia di Korra ha fatto apparire una tempesta e terremoti. È importante rimanere calmi e sereni per impedire che avvengano imprevisti come “il terreno che ti sparisce sotto i piedi” (cit. Korra).

Località particolari[]

Reame di Koh[]

Il nascondiglio di Koh, il Ladro di Volti, si trova sotto a un albero gigante contorto. La zona circostante è deserta, scura e quasi inabitato a parte alcune vittime di Koh senza volto e un lupo gigante. Per chiunque abbia intenzione di avvicinarsi a lui, è severamente consigliato di rimanere sempre con l’espressione neutra, dato che lo spirito maligno ruba il volto di ogni persona che mostra dei sentimenti davanti a lui.

Picco di Hai-Ryo[]

B2 E10 casa Iroh

una montagna paurosa

Questa è una montagna alta che si trova vicino al negozietto del tè di Iroh nel Mondo degli Spiriti. All’arrivo di Korra nell’anno 171 DG, il picco era nascosto tra nuvole oscure di una tempesta violenta ed abitato da una moltitudine di spiriti oscuri a forma di leone. In cima si trova il nido di uno spirito uccello-drago, da dove uno dei cuccioli era sparito ed era finito nella foresta sottostante dove venne trovato da Korra. L’Avatar, tornata bambina, lo riportò dai suoi fratellini, il che dissolse la tempesta oscura e fece nascere uno spirito uccello-drago adulto che da lì in poi divenne un prezioso alleato di Korra.

Nebbia delle Anime Perdute[]

Nebbia anime perdute

Con questo termine si descrive una fitta nebbia che copre una valle che funge da prigione per esseri umani nel Mondo degli Spiriti. In realtà, questa nebbia è uno spirito incorporeo che più far impazzire i suoi prigionieri, imprigionandoli nei loro ricordi più tetri e terribili, derubandogli di conseguenza dalla volontà di voler fuggire. Dopo che Zhao era stato trascinato via dallo spirito dell’oceano La, la sua anima finì in questa prigione dove continuò a ripetersi all'infinito il suo monologo narcisistico di essere il conquistatore del Nord e l'assassino della luna. Nell’anno 171 DG, Unalaq intrappolò qua Jinora mentre Tenzin, Kya e Bumi ci finirono di spontanea volontà per cercarla. I tre fratelli stavano per soccombere al potere psichico della nebbia, finché Tenzin non riuscì a superare le sue insicurezze riguardo la sua identità, il che spazzò via la nebbia giusto per quel lasso di tempo per salvare la sua famiglia. Alcune settimane dopo, Zaheer scaraventò Aiwei nella nebbia, condannandolo a vagare qua per l’eternità.

Foresta di Xai Bau[]

B3 E09 Zaheer Aiwei Korra

Una foresta ambra

Questo posto si trova nel cuore del Mondo degli Spiriti in una valle popolata densamente da alberi multicolori. Il terreno tra questi è coperto da erba che fa posto solo ad alcuni macigni sparsi per la valle. Un piccolo ruscello con l’acqua rossa passa attraversa la zona piena di colline e il cielo ha un colore giallo-arancione. Zaheer ha incontrato qua Aiwei dopo la loro fuga da Zaofu e ha parlato con Korra per farle perdere abbastanza tempo da permettere a Ming-Hua e Ghazan di catturare l’Avatar nel mondo reale. Pochi giorni dopo, Korra ha incontrato qua Iroh che gli ha dato dei consigli su come reagire all'ultimatum del Loto Rosso.

Passaggi conosciuti[]

Meditazione[]

Asami guardia Korra

Mentre Korra medita, Asami la protegge

La barriera tra i due mondi può essere oltrepassata solo in forma spirituale, e per riuscire a meditare così profondamente per farlo, bisogna essere o molto talentuosi o ci si deve esercitare molto. Ma neanche questo è un garante di successo, dato che persino una persona altamente spirituale come Tenzin non ci è riuscito dopo anni di allenamento, mentre sua figlia Jinora ci è riuscita senza nessuno sforzo. In caso di successo, l’anima si separa dal corpo, il quale rimane immobile nella posizione assunta prima di iniziare, completamente immobile e indifeso. A parte l’Avatar, un essere nato tra la fusione tra uno spirito e un essere umano che si è definito il ponte tra i due mondi, solo pochissime persone altamente spirituali ci sono riusciti come Iroh, Jinora, Zaheer, Aiwei e Jetsun. La permanenza nel Mondo degli Spiriti non deve prolungarsi troppo, dato che il corpo senza anima non dura molto e muore dopo un certo periodo.

Valle dell’Oblio[]

Valle Oblio

Questa valle si trova nelle vicinanze di Hira’a nella Nazione del Fuoco e consiste in una foresta molto fitta e selvaggia con al suo interno quattro laghetti perfettamente rotondi e limpidi. Una volta per stagione, uno spirito lupo blu verrà qua per dissetarsi da uno di questi laghi e da questo comparirà a breve la Madre dei Volti, uno spirito antico capace di dare volti nuovi alle persone. L’avvicinarsi di questo spirito si può intuire osservando la vegetazione e la fauna della foresta: quando si avvicina, compaiono dappertutto segni simili ad espressioni facciali.

Solstizi[]

Il solstizio è un evento astronomico che avviene due volte all’anno ed è anche il momento in cui i due mondi sono più vicini del normale. Per questo motivo, durante i solstizi è molto più facile raggiungere il Mondo degli Spiriti che nel resto dell’anno. Aang usò queste circostanze per parlare direttamente con Roku che gli informò sull’avvento della Cometa di Sozin. Lo stesso Roku aveva usato la luce del sole del solstizio per costringersi a raggiungere lo Stato dell’Avatar per la prima volta.

Oasi degli Spiriti[]

L1 E19 Oasi spirituale

L’oasi degli spiriti è una radura verde che si trova al Polo Nord dietro alla capitale della Tribù dell’Acqua del Nord, ai piedi di una cascata. È il centro spirituale dell’intero Polo Nord e, in contrasto al clima artico circostante, caldo e invitante che favorisce persino la crescita di alberi. Nel centro dell’oasi si trova uno stagno nel quale nuotano le forme mortali degli spiriti della luna e dell’oceano, Tui e La, sotto forma i due pesci koi eseguendo una danza eterna e infinita. Sotto circostanze normali, questo stagno si comporta in modo innocuo e normale, ma si può trasformare inaspettatamente in un portale per il Mondo degli Spiriti in entrambe le direzioni. È noto almeno una occasione in cui una persona era stata rapita e trascinata via attraverso questo stagno, ovvero Ummi, la fidanzata di Kuruk.

La sua acqua possiede altissime proprietà spirituali di guarigione; grazie ad essa, Katara è riuscita a resuscitare un Aang clinicamente morto.

Portali spirituali[]

Fino all’anno 174 DG, il mondo possedeva due portali spirituali, posti ad entrambi i poli e per cui difficili da raggiungere per gli umani. Entrambi i poli erano coperti da una foresta ricca che era la casa di innumerevoli spiriti e che trae l'energia dai portali chiusi millenni fa da Avatar Wan. Nell’anno 151 DG, Tonraq distrusse la foresta del Nord quando si lasciò prendere la mano durante l'inseguimento di alcuni barbari ostili, il che arrabbiò gli spiriti residenti che, per vendetta, attaccarono la capitale.

Portale Sud

il portale del sud

Durante la Guerra dei Cent’anni, intorno al Polo Sud, iniziò ad alzarsi una terribile tempesta interminabile che coprì il polo e il portale sotto uno spesso strato di ghiaccio. Quando Avatar Korra riaprì il portale nel 171 DG, fece cessare la tempesta e ricomparire la foresta, inoltre permise il ritorno delle luci del Sud. Questo poteva essere fatto solo durante il solstizio, mentre quello del Nord poteva essere aperto in seguito in un altro momento. Con l’apertura di entrambi i portali, si è ripristinato il libero passaggio tra i due mondi anche in forma fisica. Avatar Wan li aveva chiusi per creare un equilibrio tra umani e spiriti e anche per impedire che un essere umano possa raggiungere l’Albero del Tempo in forma fisica e liberare Vaatu.

Mentre, nel mondo reale, i due portali si trovano agli antipodi, nel mondo spirituale sono molti vicini tra di loro. Portano a una radura a forma di ellisse dove al suo centro si trova l’Albero del Tempo e dove, diecimila anni fa, si era consumata la battaglia tra Vaatu e Wan unito a Raava. La radura mostra una forma a Yin-Yang con i due portali nei fuochi dell'ellissi, circondata da una catena montuosa.

B4 E13 Portale degli Spiriti

Un terzo portale

Dopo l’attacco di Kuvira a Città della Repubblica, venne accidentalmente creato un terzo portale spirituale nel centro della metropoli. Quando la dittatrice, in un disperato tentativo di eliminare l’Avatar, fece fuoco con il suo cannone ad energia spirituale, questo assorbì l’energia delle liane spirituali dalla foresta circostante e si sovraccaricò. Quando Korra tentò di contenere l’energia, causò un’esplosione che perforò la barriera tra i due mondo creando questo nuovo passaggio. Questo portale porta a una pianura coperta di erba e fiori con alberi contorti simili all’Albero del Tempo.

Spiriti noti[]

B2 E07 Wan spiriti amici

Esseri strani e diversi

Il genere degli spiriti è incredibilmente vasto e multiforme, non esiste quasi nessuna forma immaginabile che è impossibile per loro. La maggior parte degli spiriti somiglia a un qualche aspetto della natura e, in rare occasioni, umani possono trascendere il reame dei mortali e diventare spiriti dopo la loro morte. Negli spiriti domina o la luce o l'oscurità, dipende chi tra Raava e Vaatu ha vinto durante l’ultima Convergenza Armonica. Tuttavia, spiriti della luce non possono esistere senza quelli dell’oscurità e viceversa, anche quando una fazione sconfigge l’altra, col passare del tempo, l’altra tornerà. Uno spirito benevole più diventare oscuro e quindi ostile se pervaso da sentimenti negativi come la rabbia o la tristezza perdendo quindi il suo equilibrio, e tornare normale quando questi sentimenti cessano.

(Nota: questa lista contiene nomi finora non ufficialmente tradotti dall'inglese o non dichiarati in nessuna delle opere).

  • Spirito Aye-aye [Aye-aye spirit]: uno spirito simile a un lemure che era la guardia di un’oasi nella foresta spirituale e che è diventato amico di Wan.
  • Spirito scimmia [baboon spirit]: uno spirito simile a un monaco scimmia che spende il suo tempo solo meditando e non vuole essere disturbato.
  • Spiriti pipistrelli [Bat spirits]: Uno sciame di spiriti piccoli con denti affilati che abitavano in una caverna sotto un sito di meditazione abbandonato al Tempio dell’Aria dell’Est. Per via dell’abbandono del sito, sono diventati oscuri e hanno attaccato gli umani, ma Korra li ha pacificati tramite la guarigione spirituale.
  • Bum-Ju: uno spirito a forma di coniglio- libellula che è diventato un amico inseparabile di Bumi.
  • Spirito carota [carrot spirit]: uno spirito rilassato che amava fare il bagno nell'oasi guardata dallo spirito Aye-Aye.
  • Spiriti gattogatore[Catgator spirit]: Questi vivono nelle paludi e nei fumi del Mondo degli Spiriti che sono molto più grandi delle loro controparti reali. Umani che vengono divorati da loro finiscono in un altro punto del Mondo spirituale a caso; uno di loro ha separato Korra da Jinora.
  • Spirito dalla coda arrotolata e naso blu [Curly-tailed blue nose]: uno spirito simile a un primate di cui faccia era stata rubata da Koh prima dell’arrivo di Aang nel Mondo degli Spiriti.
  • Spirito ragno oscuro [Dark Spider spirit]: questo spirito dall’aspetto raccapricciante vive nel tronco di un albero morto, dal quale caccia le prede attirandole con un’esca luminosa. Non sopporta la presenza di esseri umani e quando ne trova uno, lo getta nella Nebbia delle Anime Perdute, come successo a Tenzin, Bumi e Kya.
  • Spirito uccello-drago [Dragon bird spirit]: queste creature chimeriche simili a una fenice fanno il nido sui picchi più alti.
  • Spirito anguilla- drago [Dragon eel spirit]: uno spirito chierico che è venuto ad abitare la foresta spirituale di Città della Repubblica nonostante non si fidi del genere umano. È in continuo litigio con Korra.
  • Spiriti coniglio-libellula [Dragonfly bunny spirits]: spiritelli allegri che abitano al Tempio dell’Aria dell’Est. Bum-Ju e Piede Peloso sono tra loro.
  • Padre Lucciola [Father Glowworm]: uno spirito maligno che brama sangue umano ha la capacità di attraversare la barriera tra i due mondi e ha incontrato molti Avatar, era nemico specialmente di Kuruk.
  • Fang: il drago di Roku che morì insieme a lui nell'eruzione che ha distrutto la sua isola. Ora può comunicare con persone del mondo mortale telepaticamente e dargli visioni del mondo spirituale. Da spirito, Fang è invisibile e intangibile.
  • Spirito galleggiante [floating spirit]: uno spirito diventato oscuro per colpa di Unalaq al Polo Sud e che Bumi è riuscito a calmare tramite il suo flauto.
  • Spirito della nebbia [fog spirit]: lo spirito dietro alla Nebbia delle Anime Perdute. Possiede l’abilità di infettare menti degli esseri umani che lo attraversano e li fa impazzire facendoli rivivere per l’eternità gli attimi peggiori della loro memoria.
  • Spirito rana [frog spirit]: uno spirito che abita nelle foreste che può ingrandirsi e rimpiccolirsi a piacimento. Ha attaccato Wan che, per sbaglio, lo ha calpestato.
  • Generale Vecchio Ferro: uno spirito gigante umanoide che era amico e protettore di Lady Tienhai durante l’era di Raava e che disprezza il genere umano. Ha la capacità di dominare il ferro per coprirsi con un’armatura dalla testa ai piedi.
  • Spirito del Grande Raccolto [Great harvest spirit]: parenti umani nascondevano dei dolcetti sotto i cuscini dei figli dicendo che era un regalo di questo spirito.
  • Camminatore di cuori della montagna di Yaoping [Heartwalker of Yaoping mountain]: Avatar Yangchen aveva stretto un patto con lui che lascerà il mondo materiale se gli umani rispettavano il suo territorio, ma purtroppo questi non stettero ai patti. Durante l’era di Kuruk, questo spirito era già diventato oscuro e ostile.
  • Hei Bai: Normalmente, questo spirito si mostra come un panda pacifico, ma quando si arrabbia cambia forma e diventa una entità terrificante e feroce. È lo spirito della foresta Senlin ed è diventato oscuro quando la Nazione del Fuoco lo ha raso al suolo. Dopo essere diventato amico di Aang, lo ha aiutato nella sua avventura nel Mondo degli Spiriti.
  • Iroh: Grazie alla sua forte connessione con gli spiriti, Iroh è riuscito a lasciare indietro il suo corpo mortale e di trasferirsi nel Mondo degli Spiriti in modo permanente. Anche lì serve il tè a chiunque voglia e gioca a Pai Sho, come lo aveva fatto a Ba Sing Se.
  • Kemurikage: Queste sono le anime diventati spiriti di donne che hanno vissuto secoli prima della fondazione della Nazione del Fuoco. Dopo essersi vendicati del sanguinario Toz, si sono ritirati nel Mondo degli Spiriti, ma sono ancora noti come figure leggendarie che, almeno secondo i miti, rapiscono i bambini dispettosi e maleducati.
  • Spiriti gentili: un gruppo di spiriti vari che hanno frequentato l’oasi dello spirito Aye-aye. Erano i primi a provare pietà per Wan dopo il suo esilio dalla sua tartaruga leone.
  • Volpi ricercatori di conoscenza [knowledge seekers]: spiriti simili a volpi che aiutano Wan Shi Tong a collezionare manoscritti e libri.
  • Koh, il ladro di volti: uno spirito antico e maligno che ruba il volto di ogni creatura che mostra emozioni davanti a lui. Uno degli spiriti più vecchi ancora esistenti, possiede una conoscenza immense e può prevedere eventi futuri. Avatar Kuruk lo odiava e ha cercato di ucciderlo per aver rapito la sua fidanzata, Ummi.
  • Lady Tienhai: uno spirito gigante umanoide a forma di donna bellissima, era amica del Generale Vecchio Ferro. Al contrario del suo amico e protettore, lei si affezionò agli esseri umani e divenne la protettrice della metropoli di Tienhaishi. Purtroppo, la fascinazione che provava nel confronto del genere umano portò alla sua morte della sua forma umana, il che fece arrabbiare il Generale Vecchio Ferro.
  • Spiritello della luce [light spirit]: un piccolo spirito giallo con due orecchie simile a due foglie che è diventato amico dell’Avatar Korra e l’ha guidata da Toph.
  • May-Jim: una rana con due teste; quella femminile si chiama May e quella maschile Jim.
  • Spiriti cani suricati della prateria [meerkat prairie dog spirits]: spiriti che vivono sottoterra in gruppo che possono trasformarsi in una sostanza appiccicosa per difendere le loro case.
  • Apifalene [Moth wasps]: spiriti simili ad api schifosi che attaccano in sciami e che sono attratti dalla luce.
  • Madre dei Volti: uno spirito ancestrale a forma di donna con quattro volti che ha il potere di dare un volto nuovo a chi lo chiede. Madre di Koh, appare nella Valle dell’Oblio una volta per stagione.
  • Piede Peloso [Furryfoot]: Uno spirito coniglio-libellula che è molto amico di Jinora.
  • Spirito a faccia di gufo [owl-faced spirit]: uno spirito estremamente veloce che ha attaccato la Tribù del Sud per essere poi pacificato da Unalaq con la guarigione spirituale.
  • Signora Dipinta: lo spirito protettore del fiume Jang Hui che un tempo era stato un essere umano che è trascesa nel Mondo degli Spiriti. È nota di possedere abilità guaritrici e spirituali.
  • Spiriti anguilla-fenice [Phoenix-eel spirits]: Questi spiriti hanno vissuto nelle caverne sotto l’isola Ma’inka della Nazione del Fuoco. Avatar Yangchen ha stretto un accordo con loro che avrebbero lasciato il mondo materiale se gli umani avessero rispettato il loro reame, ma dato che questi non stettero ai patti, questi spiriti divennero oscuri durante l’era di Kuruk.
  • Principessa Yue: dopo che Tui era stato ucciso da Zhao, Yue si sacrificò per resuscitare lo spirito della luna grazie alla sua connessione con la luna. Dopo essere diventata uno spirito, ha acquisito il dominio dell’acqua.
  • Spiriti palloncino [Puffball spirits]: Piccoli spiritelli rotondi e leggeri che amano giocare con il vento. Una volta hanno cercato di rubare un aereo da Asami e Korra.
  • Raava: il grande spirito della luce e della pace nel mondo sin dall'inizio del tempo. Raava era sempre in duello con la sua controparte Vaatu, lo spirito dell'oscurità e del caos. Quando si´e fusa con Wan, creò lo spirito dell’Avatar. Anche questo si può considerare uno spirito, almeno in parte.
  • Spirito rafano-loto [Radish-lotus spirit]: ha la forma di un rafano gigante capace di parlare. Ama giocare a Pai Sho contro Iroh, anche se non era davvero bravo in questo gioco.
  • Spirito roccia [Rock spirit]: uno spirito enorme che sembra essere fatto interamente di roccia solida. Quando Asami e Korra hanno cercato di scalarlo, si è arrabbiato moltissimo e li ha scaraventate giù con forza.
  • Rong: uno spirito che ha abitato sul Singing Path, un sito spirituale del Regno della Terra corrotto da daofei.
  • Ruggine [Rost]: uno spirito che appare come un umano anziano alto neanche mezzo metro e di cui pelle e vestiti sembrano essere fatti di ruggine arancione. Viene attratto dall'odore del metallo di meteorite che per esso è “delizioso”.
  • Shishi: creature ibride simili a leoni cinesi che si trovano spesso ai piedi di montagne come il picco Hai-Ryu.
  • Spirito balena: un essere gigante che viveva nel mare Ce Mo, diventato oscuro e che ha attaccato Korra, infettando la sua anima e portando all'amnesia.
  • Sognatore di roccia [Stone dreamer]: uno spirito che somiglia a una gigantesca pulce del canyon con centinaia di gambe. Ha dormito nei pressi del Tempio dell’Aria dell’Est fino a venir svegliato da minatori all'inizio dell'industrializzazione.
  • Spirito scimmia-tigre [Tiger-monkey spirit]: un essere scherzoso e irriverente, spesso rappresentato nelle opere classiche.
  • Tui e La: Poco dopo la creazione del mondo, i due spiriti ancestrali della luna e dell’oceano lasciarono il Mondo degli Spiriti per manifestarsi in quello materiale sotto forme di due pesci Koi che vivono dell’Oasi spirituale al Polo Nord. Erano stati i due dominatori dell’acqua originali che hanno creato le maree.
  • Vaatu: il grande spirito dell’oscurità e del caos che era stato il primo ad aver infranto la barriera tra i due mondi. Dall'inizio dei tempi, lui e la sua controparte Raava si duellano ogni diecimila anni per la supremazia finché non ingannò Wan a liberarlo.
  • Wan Shi Tong: lo spirito della conoscenza che migliaia di anni fa ha portato la sua immensa biblioteca nel mondo materiale per portare conoscenza al genere umano. Questa era accessibile a chi voleva, a patto che portasse un pezzo di conoscenza in cambio e non volesse usare le informazioni a scopo bellico. Purtroppo, gli umani lo avevano ripetutamente deluso, così ha fatto tornare indietro la sua biblioteca, rendendola quasi irraggiungibile. Lo spirito somiglia a un barbagianni gigante bianco e nero, ma quando si arrabbia diventa più simile a un serpente.
  • Spirito lupo [wolf spirit]: un lupo dalla pelliccia blu gigante con un disegno a forma di volto arrabbiato sul petto. Appartiene alla Madre dei Volti e la guida bevendo prima dal lago prescelto della Valle dell’Oblio.

Visitatori noti[]

Trivia[]

  • Come fatto notare da Sokka, non esistono bagni del Mondo degli Spiriti.
  • Bryan Konietzko ha creato gli spiriti basandosi sul concetto di essere di pura energia che possono cambiare stato elementare.
  • Spiriti hanno l’abilità di possedere un umano per un breve lasso di tempo. Questo però è a discapito dell’oste, dato che assume perennemente alcune caratteristiche dello spirito e viene così “sfigurato”. Inoltre, se la possessione dura per troppo tempo, l’oste é destinato a subire forti dolori e infine a morire. Per esempio, questo è successo a Yao, un amico di Wan, uno dei cacciatori e infine anche a Tokuga.
  • Molti spiriti fanno parte di un due controparti, alcuni alleati, alcuni nemici: Tui e La, Raava e Vaatu, Koh e la Madre dei Volti.
  • Per poter usare il dominio nel Mondi degli Spiriti, bisogna entraci con il corpo fisico. Anche per questo motivo è favorevole entrare attraverso i portali spirituali.
  • La meditazione è il metodo di accesso più antico e anche una forma di rilassamento.
  • Uno spirito può cambiare statura in base al suo stato emotivo. Una rana che Wan ha calpestato per sbaglio è cresciuta in pochi attimi da pochi centimetri a dieci metri di grandezza.
  • Concetti come la gravità e la distanza non sono assoluti e possono cambiare inaspettatamente.
  • Un essere incorporale può teletrasportarsi dappertutto o da ogni persona alla quale sta pensando.
  • Il cibo del Mondo degli Spiriti non ha effetto sul peso di una persona, almeno è così se quella persona è presente solo in forma spirituale.
  • L’anima di una persona può rimanere nel Mondo degli Spiriti solo per un lasso di tempo ridotto. L'assenza prolungata porta il corpo alla deteriorazione e infine alla morte; Katara ha notato che era straordinario che Jinora fosse riuscita a sopravvivere per una settimana intera senz'anima. Invece è probabile che Aiwei sia morto a pochi giorni dopo che Zaheer aveva gettato la sua anima nella Nebbia delle Anime Perdute.
  • Non c'è un modo per scrivere qualcosa. Un visitatore umano deve portarsi dietro carta e penna e scrivere ciò che gli viene dettato.
  • Il Mondo degli Spiriti non è il mondo dei morti o l’aldilà, anche se alcune persone con una fortissima connessione spirituale o con una grande riserva di energia spirituale possono trascendere il piano mortale e incarnarsi in una forma spirituale. Umani che diventano spiriti sono più simili di una essenza del passaggio del tempo, dato che, col progredire del tempo, le caratteristiche della memoria della loro forma fisica si indeboliscono.  La Signora Dipinta, per esempio, somiglia più a un fantasma mentre Iroh è ancora quasi uguale alla sua forma umana.
  • Alcune persone credono che esistano spiriti anche nello spazio aperto.
  • Nell’era di Kyoshi, molti anziani dei Nomadi dell’Aria credevano che il Mondo degli Spiriti fosse solo un piano tetro di oscurità che rispecchiava il distaccamento del visitatore. Solo in seguito hanno visto che non dev’essere per forza così.
  • In origine, i creatori della seria volevano far apparire quattro portali spirituali, ma decisero che sarebbe stato troppo complicato e ridussero il numero a due.  Ora, con il terzo, sembra che ci avessero ripensato.
Advertisement