Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è la prima parte della trilogia della novella grafica "Mondi Contesi" (in originale "Turf Wars") della serie animata La Leggenda di Korra. È stata pubblicata in patria il 26 del Luglio 2017, mentre in Italia è uscito il 26 Ottobre del 2021 in formato combinato con le altre parti.

Storia[]

Imprevisti, ricordi e rivelazioni[]

Mondo spirituale Mondi contesi

Korra e Asami arrivano nel Mondo spirituale

Korra e Asami entrano nel mondo degli spiriti attraverso il portale e si ritrovano in una landa maestosa con un panorama mozzafiato. Dopo aver dato il benvenuto a Asami, Korra la avverte di stare vicina a lei, dato che il mondo degli spiriti è imprevedibile, cosa che non dà certo fastidio all'altra donna. La erede di Industrie del Futuro chiede da dove inizieranno la loro vacanza quando vedono volare da loro un uccello-dragone. Il loro viaggio li porta prima da un bosco con piante gigantesche, poi un campo di funghi giganti e alla fine a una laguna tropicale.

Spirito roccia MC

Sbalzati via come due insetti

Alla fine finiscono davanti a una roccia massiva e decidono di fare a gara chi la scala per prima. Asami è in vantaggio sull’Avatar, ma prima che Korra potesse rispondere, la roccia iniziò a muoversi e si rivela di essere uno spirito abbastanza arrabbiato che vuole sapere chi osava salirgli sopra. La donna del sud inizia subito a chiedere perdono, ma lo spirito la interrompe notando che erano ovviamente degli “fastidiosi umani”. Lo spirito se li toglie di dosso afferrandogli per il collare e Korra, sentitosi offesa dall'essere chiamata “fastidiosa umana” si rivela come l’Avatar, ma questo aumenta la rabbia dello spirito che afferma che l’Avatar era ancora peggio di un umano qualsiasi. Inoltre afferma che non si era lamentato dalla sua decisione di aver tenuto aperto i portali del nord e del sud, ma ritiene la creazione del terzo portale come troppo, dato che i mondi dovrebbero rimanere separati. Ignora poi l’affermazione dell’Avatar che quello era stato un incidente e lancia via le due donne ordinandole di non tornare mai più.

Asami Korra bacio

Il loro primo bacio

Ancora a mezz’aria, Korra usa il dominio dell’aria per ammortizzare la caduta, ma l’atterraggio si rivela lo stesso abbastanza duro. Una volta sedute sicure sul suolo, Korra chiede a Asami se sta bene e vede sollevata che l’altra donna si sta già alzando in piedi. Con un sospiro la donna del sud si lamenta che la loro vacanza, che doveva essere perfetta, è quasi finita male, ma Asami non ci dà tanto peso, dato che avevano già passato di peggio e uno spirito contrariato non rovinerà la loro vacanza. Mentre aiuta su la sua amica, nota che avevano perso le loro provviste e che dovranno tornare alla città. Ma prima di incamminarsi, Asami afferma che prima voleva fare una cosa finché sono ancora in vacanze e le due donne si scambiando un bacio per poi riconoscere che queste giornate erano state meravigliose.

Korra Asami rivelazione

Korra rivela i suoi dubbi

Sulla via del ritorno, Korra si ricorda quando Asami l’aveva portata al circuito di prova dietro la sua villa e ammette che si era sentita sollevata da aver conosciuto qualcuno così intensa come lei. Come risposta, Asami ammette che i tre anni, in cui Korra era stata via, erano stati gli anni più lunghi della sua vita e che le aveva quasi scritto cosa prova per lei. Quando Korra chiede la ragione perché non lo aveva fatto, l’altra donna ammette che aveva avuto tanta paura che lei non avrebbe provato lo stesso e che non sarebbe più tornata. Le due parlano di come hanno realizzato i propri sentimenti una per l’altra e Korra si ricorda come Asami si era presa cura di lei dopo il suo avvelenamento quando lei stessa non poteva. Continua che era confusa, ma che non era stato uno sbaglio che aveva scritto solo a lei. La loro discussione viene interrotta dell’arrivo dell’Uccello Dragone, il che spinge Asami a chiedersi come riesce sempre a trovarle. Secondo la donna del sud riesce a percepirla in qualche modo, non tutti gli spiriti la odiano.  

Korra trascina Asami

Asami non riesce a frenare l'entusiasmo di Korra

Mentre stanno salendo sulla creatura, Asami esprime il suo desiderio di restare più a lungo, perché una volta tornate a Città della Repubblica non avranno un momento di pace. A Korra viene un’idea e chiede allo Spirito Dragone di cambiare rotta: anziché tornare lo portale di Città della Repubblica, li porta al portale del sud per permettertele di visitare i suoi genitori. Asami si dimostra esitante, ma la sua ragazza la assicura che saranno entusiasti di sapere di questo nuovo sviluppo.

Korra arrabbiata con Tonraq

Tensioni in famiglia

Difatti Senna e Tonraq sono felici di rivedere loro figlia, anche se aspettavano che la loro vacanza durasse di più. Il capotribù chiede se stavano bene, ma sua figlia lo rassicura che era tutto a posto, così Senna le invita a cena. Il pasto inizia leggermente teso, finché Korra si dà una mossa e rivela ai suoi genitori che lei e Asami ora sono una coppia. Tonraq e Senna si dimostrano molto felici, ma li avvertono subito di mantenere la vita personale privata. Korra non ne vuole sapere, ma sua madre l’avverte che non tutti saranno così aperti, a cosa Tonraq aggiunge che sa che ogni tanto si fa prendere dall'entusiasmo. La giovane donna però ormai è arrabbiata e chiama i suoi genitori dei bigotti, il che spinge Asami a proporre di andarsene, cosa che le due donne fanno subito. Tonraq cerca di scusarsi per le sue parole, ma Korra lo ignora.

Korra Asami ritorno portale

I due tornano a casa

Sulla via per il portale degli spiriti, Korra si scusa per il comportamento dei suoi genitori, ma Asami afferma che non se l’è affatto presa e che capisce il loro ragionamento, è per quello che non era entusiasta di incontrali così presto. Sentendo questo, Korra inizia a sentirsi in colpa per averle fatta fretta e capisce il senso delle parole di suo padre. Asami la calma notando che la loro relazione è qualcosa di speciale e raro e non tutti saranno d’accordo, ma le due donne si promettono di stare sempre al fianco dell’altra.

Guerre di territorio[]

Presentazione Wonyong Keum

Keum si presenta tutto arrogante

Appena passate il portale degli spiriti, notano subito una discussione accesa tra alcuni uomini e i dominatori dell’aria con Jinora al comando. Appena che la giovane maestra dell’aria avvista le due donne, corre da loro e le informa di questo uomo che era venuto all'improvviso e le ha ordinato di lasciare il portale. Korra chiede di chi si tratta, ma questa persona si presenta da solo come Wenyong Keum e Asami lo riconosce all'istante e rifiuta seccata le sue condoglianze viscide. L’imprenditore allora spiega che vuole trasformare l’aera intorno al portale in una attrazione turistica per persone esigenti per permettere a chiunque di poter visitare il mondo degli spiriti. Arrabbiata di questi piani, Asami lo sgrida che persone come lui non hanno il diritto di avvicinarsi al portale, ma viene interrotta da uno spirito anguilla-drago che minaccia Keum, chiamandolo un “umano che non rispetta ciò che è sacro” che crede che “un pezzo di carta” gli dà il potere di saccheggiare e depredare il mondo degli spiriti.

Korra spirito anguilla drago

Lo spirito avverte gli umani

Lo spirito chiede a Korra di chiudere questo portale, insistendo che non ha mai dovuto essere creato e che gli esseri umani lo sfrutteranno soltanto. Korra vuole sapere perché ad un tratto gli interessi così tanto i conflitti umani, dato che qualche settimana fa aveva rifiutato di aiutarla, così lo spirito spiega che il problema è che questo portale si trova nel cuore di una metropoli e che vuole proteggere i suoi simili. Korra lo capisce, ma aggiunge che era quasi morta nella sua creazione e che il portale abbia un effetto armonico sui cittadini di Città della Repubblica. Lo spirito si ritira, ma non senza l’avvertimento che, se non chiuderà il portale, lei e la terrà responsabile della sua protezione. Asami rassicura Korra che non sarà da sola in questo e i dominatori dell’aria si aggiungono a questo. Ancora infuriato per l’invasione della sua proprietà, Keum ordina al gruppo di andarsene, ma Korra entra nello Stato dell’Avatar e riesce a far scappare lui e i suoi uomini a gambe levate.

Tokuga comparsa

Tokuga non si arrende

Quella notte sulle strade due triadi stanno combattendo una contro l’altra, la triade del Triplo Terrore e quella dei Cristalli Rampicanti che sembrano in vantaggio. Una persona li sta osservando in segreto finché Ping Duedita, che sta cercando tenere a galla i suoi uomini, non lo chiama come capo suggerendo la ritirata, ma l’uomo misterioso obietta e si rivela. Mette fuori gioco un avversario ma viene sorpreso da un macigno che lo manda a terra. Dopo essersi ripreso, si ritrova davanti a tre membri dei Cristalli Rampicanti con la sua capa, Jargala Omo, che gli ordinano di arrendersi. L’uomo di nome Tokuga si rifiuta e evita ogni attacco con grande maestria per poi bloccargli il chi, ma prima che potesse dare il colpo di grazie viene fermato dal suono di sirene della polizia. Inoltre vede saltare giù da un’aeronave della polizia Lin Beifong e i suoi dominatori del metallo, così i due capi ordinano ai propri uomini di ritirarsi. Lin cattura un Viper in fuga, mentre Mako e Bolin riescono a arrestare Ping e lo sbattono nella macchina insieme a Mushi.

Ping si tradisce

Ping si tradisce

Sul loro viaggio verso il quartiere generale provvisorio della polizia, Ping Duedita cerca di iniziare una conversazione casuale con i due fratelli, ma riesce ad attaccare solo con Bolin. Più tardi Lin lo interroga per scoprire il nome del nuovo capo del Triplo Terrore, ma Ping se lo lascia solo scappare in seguito a un trucchetto proposto da Mako. Conscio che questo suo errore gli costerà la vita, Ping sputa il rospo su come Tokuga aveva usato il caos dopo l’attacco di Kuvira a suo favore sconfiggendo Viper e diventando il nuovo capo e che ora stava reclutando nuovi membri. Concludendo che il suo piano attuale è quello di conquistare il territorio del Cristalli Rampicanti, Lin annuncia che Tokuga ora si è meritato il primo posto tra i ricercati.

Aiutare gli sfollati[]

Korra frustrata con Raiko

Korra non si meraviglia di nulla

La mattina seguente Zhu Li annuncia ai volontari al campo degli sfollati temporaneo che avranno una giornata piena. In quel momento entrano Korra e Asami e vengono salutati da tutti, poi Tenzin le spiega che è grazie a Zhu Li che la situazione non è peggiore di quello che sarebbe sotto la leadership del presidente Raiko. Difatti nota che la sua popolarità era calata così tanto dopo la sua resa a Kuvira che persino un lemure volante potrebbe vincere contro di lui. Le due donne offrono il loro aiuto, così Kya suggerisce che un’apparizione dell’Avatar potrebbe sollevare l’animo delle persone. Korra chiede se Asami vuole accompagnarla, ma questa declina l’offerta, dato che preferisce parlare con Zhu Li per suggerimenti pratici. Il litigio in erba viene per fortuna interrotto da Tenzin che spinge l’Avatar fuori dalla tenda per incontrare la folla mentre Asami distoglie lo sguardo con aria triste e Kya la fissa con compassione.

Korra discorso agli sfollati

Korra riesce a inspirare la gente

Mentre Korra e Tenzin camminano per il campo, vengono presto circondati da una folla immensa, spingendo la donna del sud a scusarsi per gli inconvenienti e offrile ogni aiuto. Diverse persone iniziano a proporre le loro richieste, anche futili, mettendola sotto una pressione enorme. Il maestro del dominio dell’aria si avvicina a Korra e le propone di tornare dentro, ma l’Avatar ha un’idea e crea un podio con il dominio per avere l’attenzione di tutti. Dopo aver dato un discorso emozionante e incoraggiante, Korra torna nella tenda e sospira scoraggiata su come avverare le sue promesse. Vedendo Asami disegnare con concentrazione, le chiede a cosa sta lavorando, cosi le spiega i suoi progetti per le nuove zone abitative; Kya e Tenzin le osservano e notano che sono una bella squadra. Alla fine Korra suggerisce di mostrare questi schizzi a Raiko per ottenere i soldi per la costruzione.

Raiko Wenyon

Raiko ascolta solo Wenyon

Intanto il presidente sta discutendo su un poster per la sua campagna di rielezione, dove viene raffigurato con una posa eroica come colpisce il colosso di Kuvira. Il politico afferma che il titolo sia ingannevole, dato che Kuvira era stata sconfitta dall’Avatar, non da lui. Wenyan, il manager della campagna elettorale, spiega che, dopo la sua resa prematura alla dittatrice, la gente lo sta vedendo come un codardo che ha abbandonato la città, per cui devono presentarlo come forte e impavido. In quel momento arrivano Asami, Korra e Zhu Li per chiedergli i soldi per iniziare il progetto del nuovo quartiere abitativo per gli sfollati, ma Raiko si oppone, affermando che le casse della città sono vuote. Zhu Li e Asami offrono dei soldi di Industrie di Varrick e Industrie del Futuro, ma Raiko si aggiunge solo quando Wenyan preme che aiutare questo progetto sarà utile per la sua rielezione. Già sull'uscio della porta, Korra si volta e chiede del nuovo portale degli spiriti, suggerendo di comprare la zona intorno da Wenyong Keum e di trasformarlo in un parco pubblico, ma il presidente ripete che non ha soldi e le ordina di andarsene. Korra inizia ad arrabbiarsi, ma per fortuna Asami interviene e guida l’Avatar infuriato fuori, calmandola che troveranno altri modi.

Un piccolo segreto… per ora[]

Kya Turf wars

Kya ha capito tutto

Di ritorno all'Isola del Tempio dell’Aria, Korra e Asami guardano il tramonto, quando sopraggiunge Kya che li fa i complimenti per essere una bellissima coppia. Quando Asami chiede come faccia a saperlo, la figlia di Aang spiega sorridendo che lo ha sospettato già quando ha saputo che loro due volevano fare una vacanza da sole e nota che ha fatto la stessa cosa con la sua prima fidanzata. Questa informazione sorprende le due donne, così Kya spiega che semplicemente non lo dice a tutte le persone che incontra. Chiese come hanno reagito i suoi genitori, così Kya racconta che erano stati molto comprensivi, Korra aggiunge triste che invece i suoi erano troppo preoccupati per le cose che la gente potrebbe dire. La donna del sud più anziana non si sorprende e spiega che fa parte delle tradizioni delle Tribù dell’Acqua a voler mantenere affari di famiglia privati.

Korra Asami Kya

Kya le consiglia di scrivere la loro storia da sole

L’Avatar vuole poi sapere come Aang aveva reagito e le viene detto che l’ha sostenuta sempre, dato che era cresciuto ai templi dell’aria, dove nessuno ha mai dovuto nascondere chi amava. Racconta poi che anche la Nazione del Fuoco era stata molto tollerante, ma questo cambiò quando il Signore del Fuoco Sozin ha preso il potere e dichiarò relazioni omosessuali un reato. Persino l'Avatar Kyoshi, che amava sia donne che uomini, non era riuscita a portare aventi progressi significativi, più che altro perché il Regno della Terra era sempre stato il più lento ad accettare cambiamenti ed è il più repressivo dal punto di vista militare. Queste notizie attristano Korra che inizia a temere che non troveranno accettazione e credere che i suoi genitori hanno avuto ragione, ma Asami la calma notando che, almeno qua a Città della Repubblica, le persone siano diventate più tolleranti. Kya chiude la questione con l’avviso che è la loro storia e loro sapranno quando è giunto il momento di condividere la notizia.

Jinora avvertimento

Jinora li avverte del nuovo problema

La discussione viene interrotta dall'arrivo di Mako e Bolin, così Kya lascia la giovane coppia con l’offerta di esserci in caso di bisogno. I quattro amici iniziano a parlare delle novità e Korra si congratula con Bolin per il suo nuovo lavoro come poliziotto, mentre questo le chiede come è andata la loro vacanza. Le risposte imbarazzate delle due donne insospettiscono di due fratelli, mentre discutono se possono rivelare le novità, Mako nota che si comportano in un modo strano e Bolin vuole sapere tutto il gossip. Giustamente quando Korra e Asami si sono decise, compare la proiezione spirituale di Jinora e la informa di un attacco della triade del Triplo Terrore al portale degli spiriti.

Lotta per il portale[]

Bolin lama di lava

Bolin salva Mako

Team Avatar raggiunge il portale per vederlo circondato da spiriti e i criminali che combattono contro i dominatori dell’aria, si buttano subito nella mischia. L’arrivo dell’Avatar gira le carte in tavola a sfavore della triade; mentre Korra, Bolin e Asami aiutano i dominatori dell’aria, Mako attacca Tokuga, ma che riesce a sconfiggerlo usando la sua debilitazione a suo vantaggio. Suo fratello giunge in suo aiuto distruggendo le spade a uncino del capo della triade con il dominio della lava rendendolo innocuo. Ma prima che possano arrestarlo, Tokuga fugge usando bombe di fumo.

Korra Tokuga spirito

Forse ha sbagliato...?

La battaglia intorno al portale si intensifica con l’arrivo di alcuni spiriti capitanati dallo spirito anguilla-drago, che iniziano ad attaccare i criminali. I membri della triade si rendono contro della loro inferiorità e cercano di fuggire, mentre Korra cerca di calmare lo spirito anguilla- drago di cessare l’attacco. Lo spirito si rifiuta infuriato, notando che lei aveva fallito di proteggere il portale, ma la donna contraccambia che attaccare gli umani creerà solo più paura e rabbia, ma non viene ascoltata. Lo spirito diventa oscuro e proclama che, dato che erano stati gli esseri umani a creare questa battaglia, uno di loro dovrà pagare. Poggia il suo sguardo su Tokuga che ha osservato tutto dalla distanza e passa all'attacco inseguito da Korra. Ma la donna interrompe il suo inseguimento quando vede Asami a terra e circondata da membri della triade e decide di salvare la sua ragazza. Intanto Tokuga prova ad attaccare lo spirito drago-anguilla, ma le sue armi falliscono e lo spirito infuriato vola attraverso il suo corpo, sfigurandolo. Scioccato, Tokuga ordina la ritirata immediata e gli spiriti tornano nel moro mondo.

Korra Asami imbarazzate

Beccate in flagranti

Risvegliandosi, Asami si ritrova nelle braccia di Korra e i due si scambiano un bacio passionale, rivelando quindi il loro piccolo segreto. Tutti reagiscono con felicità, solo Mako ci mette un po' di più a processare questo sviluppo inaspettato. Cambiando discorso, Bolin si chiede la ragione per questo attacco della triade del Triplo Terrore al portale anziché continuare la loro schermaglia con i Cristalli Rampicanti, Korra se la spiega con la tesi che qualcuno deve averli assoldati per intimorire i dominatori dell’aria e ha già un’idea chi potrebbe essere stato.

Tokuga mostro

Tokuga é diventato mezzo spirito...

Wonyong Keum è seduto dietro alla sua scrivania quando uno dei suoi assistenti viene scaraventato a terra da un colpo di fuoco e si scusa per non essere stato capace di fermare gli intrusi. Entra un Tokuga deformato, ora metà uomo e metà spirito, e racconta che al portale è comparso l’Avatar. Keum, spaventato, chiede cosa gli è successo e il capo criminale grida che l’Avatar ha evocato degli spiriti per attaccarlo. Spinge imprenditore contro un muro e ringhia che “diventare un mostro” non faceva parte dei patti. Keum gli offre di pagare il doppio, ma Tokuga inizia a soffocarlo e annuncia che non se la caverà così facilmente, ora lui prenderà il controllo dell’impresa di Keum e tutti i suoi beni. Ora era lui il capo.

>>> parte due

Personaggi apparsi[]

Korra

Asami

Tenzin

Jinora

Ikki

Zhu Li

Raiko

Opal

Tokuga

Ping Duedita

Wenyong Keum

Wenyan

Jargala Omo

Trivia e note[]

  • La storia è una continuazione diretta del finale della serie televisiva
  • Quando Korra avverte Asami dei pericoli del mondo spirituale, dice che il terreno potrebbe sparire il terreno sotto i propri piedi, esattamente quello che era successo a lei e a Jinora in "Una nuova era spirituale".
  • Lo spirito uccello-dragone è lo stesso che in quella puntata è diventato amico di Korra.
  • Tra l'altro, Korra e Asami visitano un campo con foglie gigantesche, che abbiamo già visto in "La guida" e in "Oltre la foresta".
  • A fine vacanza, Korra si ricorda di come Asami la aveva portata a vedere gare automobilistiche in "Una triste verità".
  • In realtà le due donne si erano già conosciute prima, durante il galà di Tarrlok in "La voce nella notte".
  • L'ex-assistente del consiglio ora lavora per Raiko.
  • Korra si ricorda di come si sia sentita dopo il suo avvelenamento in "Il veleno del Loto Rosso" e che ha risposto solo alle lettere di Asami in "Korra è sola".
  • Lo spirito-roccia si riferisce alla decisione di Korra di tenere i portali aperto in "Luce nel'oscurità" e la creazione del terzo in "L'ultimo scontro".
  • Korra si riferisce all'episodio "Operazione Beifong", dove ha chiesto aiuto agli spiriti, senza successo. Lo spirito drago-anguilla è lo stesso con cui ha parlato quella volta.
  • Il braccio di Mako è ancora fasciato per via delle ferite subite durante l'attacco del colosso
  • La popolarità di Raiko è calato a valori negativi dopo la sua resa prematura a Kuvira in "Lo stratagemma di Kuvira".
  • Durante il suo discorso ai sfollati Korra si riferisce a un suggerimento di Tenzin che glielo aveva dato in "Una ventata d'aria fresca" , ovvero "il cambiamento può essere sia positivo che negativo, dipende dal punto di vista".
  • Si scopre che Bolin si è unito alla polizia e collabora con Mako
  • Kya ha avuto fidanzate
  • Kyoshi era stata bisessuale.
  • Sozin ha bandito relazioni omosessuali.
  • All'interno della pubblicazione di "Avatar", si parla di questo argomento per la prima volta in assoluto
  • Asami conosce Wenyong Keum per via di affari con Hiroshi Sato otto anni fa
  • La presenza del portale interferisce con le trasmissioni radio.
  • Tokuga ha spodestato Viper ed è il primo criminale che vediamo usare il blocco del chi.
  • Inoltre è il primo umano in secoli che è stato sfigurato dagli spiriti.
Advertisement