Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement
L2 E20 Re Kuei Basco

Re Kuei

(Nota: qua si parla della posizione politica, per gli episodi consultare le pagine apposte)

Il Monarca della Terra (nelle forme di Re se è un uomo, o Regina se è una donna) è il governatore supremo del Regno della Terra. Il suo titolo completo è “Sovrano di tutte le terre del regno e glorioso difensore di Ba Sing Se”. Per tradizione, il monarca risiede nella capitale, dove il palazzo reale compone il suo distretto proprio all’intero dell’anello superiore e funziona sia come residenza del sovrano che la sede del governo.

Il Re della Terra (o Regina) è il capo supremo di tutti gli stati che compongono l'immenso regno e ha il potere su tutti i governatori locali, anche se alcuni di loro agiscono con una grande autonomia. Con la incoronazione di Re Wu nell’anno 174 DG, è salito sul trono il cinquantaquattresimo Monarca della Terra. Dopo l'usurpazione del trono da parte di Kuvira e in seguito al suo attacco fallito alla Repubblica Unita, Re Wu annunciò di voler rinunciare al suo trono e abolire la monarchia in favore a una federazione di stati indipendenti con governi aletti democraticamente. Ha preso esempio dal sistema di governo della Repubblica Unita e ha ricevuto il pieno sostegno anche da parte dell’Avatar Korra.

Seguendo la tradizione, quando un monarca sale sul trono, lascia indietro ogni possessioni personali, incluso il suo nome e sarà chiamato soltanto “sua maestà” oppure con il suo numero da reggente; tutto questo doveva amplificare il suo stato da essere staccato e sacrosanto. Tuttavia, questo non era uno standard universale, dato che alcuni monarchi poco autoritari come Re Kuei e Re Wu preferivano il loro nome natio al titolo reale e permisero ai cittadini comuni di usarlo. A parte loro, il Monarca della Terra venne venerato da alcuni cittadini come un dio sceso in terra, anche se, nel corso della storia, la loro posizione politica stava continuamente alternando tra mera figura rappresentativa e reggente vero e proprio.

Così come il suo potere, anche la sua relazione con il popolo ebbe i suoi alti e bassi: alcuni monarchi come Re Kuei governavano con un approccio populista, mentre sua figlia Hou-Ting riportò in voga lo stato sacro-santo tradizionale che voleva farsi venerare come una dea onnipotente. Più volte, nel corso della storia, stili di governo autoritari avevano portato a rivolte e anarchia, due volte solo nella in pochi secoli.

Storia[]

(Attenzione, questi paragrafi contengono informazioni provenienti da fonti inediti in Italia come i romanzi di Yangchen e Kyoshi)

Origine[]

I territori del Regno della Terra vennero gradualmente conquistati e messi sotto il governo di Ba Sing Se e in un momento non precisato della storia un sovrano completò le guerre di conquista e si incoronò a Reggente Supremo di tutto il regno. Da quel momento, il Re (o Regina della Terra) governerà il Regno della Terra dalla sua sede a Ba Sing Se che non lascerà mai più dopo la sua ascensione al trono. Il suo potere nella capitale era assoluto, anche se usavano un vasto sistema di burocrazia per eseguire i loro ordini.

Fuori dalla capitale, la situazione rimarrà sempre più caotica e complessa. Il regno era semplicemente troppo vasto per essere controllato da un governo centrale, così il Monarca della Terra lasciò al potere alcuni reggenti secondari come il Monarca di Omashu, almeno finché gli rimasero fedeli. Anche in altre regioni, i vari governatori scelti dal monarca ricevettero grande autonomia, tutto a prescindere della loro fedeltà.

In questa era antica, molti Monarchi della Terra erano immensamente potenti e cercarono di esercitare più influsso sul regno possibile, controllando le loro landa a volte anche con forza e brutalità. I primi Monarchi della Terra vennero spesso descritti anche come “fieri Re della guerra” che usarono ogni mezzo per eliminare potenziali rivali, persino i propri fratelli e sorelle. Fratricidi non furono una rarità, spesso usarono il veleno Shirshu per una morte crudele e lenta. Molte volte nella storia del regno, comandanti militari, ministri o altri membri della famiglia reale cercarono di scacciare il Monarca della Terra reggente per usurpare il potere, alcuni ebbero successo, alcuni venero sconfitti e giustiziati. Una delle prime linee di sangue che perdurò per un lungo lasso di tempo fu la dinastia Hao.

Giochi di potere[]

Durante l’infanzia dell’Avatar Yangchen, il giovane Re della Terra dovette affrontare la minaccia al potere del Generale Nong. I due contendenti si fecero la guerra per molti anni finché la Nazione del Fuoco e le Tribù dell’Acqua non decisero di prendere parte al conflitto per farlo terminare e aiutarono Nong con un finanziamento. Re Feishan, tuttavia, riuscì a prevalere, ma, sentendosi profondamente offeso, diede inizio alla catastrofe diplomatica conosciuta come l’Affare di Platino che portò a un periodo di isolazionismo per tutte le tre nazioni. Feishan era uno dei pochi sovrani che si interessavano veramente dei suoi sudditi e venne considerato uno dei Monarchi della Terra più competenti, ma poteva essere estremamente crudele e spietato contro chiunque volesse mettere in discussione la sua autorità.

Temendo la reazione di questo Re colerico se dovesse venire a sapere le attività illegali delle città Shang, i capi delle uniche quattro città ancora aperte al commercio internazionale cercarono di liberarsi dalla sua autorità tramite il progetto segreto “Unanimità” [unamity project]. Il progetto però fallì e Yangchen arrestò tutte le persone coinvolte, ma informò il Re che gli incidenti misteriosi visti a Bin-Er erano solo un’anomalia spirituale, nascondendogli la cospirazione politica sottostante. Alla Nomade dell’Aria venne concessa l’amministrazione della città Shang Bin-Er quando gli promise di poter aumentare gli incassi e migliorare la situazione dei cittadini se si affidava alla conoscenza del suo predecessore Avatar Szeto.

Mezzo secolo dopo, la posizione del Monarca della Terra era altamente contestata tra i membri della dinastia reggente. I principi e le principesse si ammazzarono tra di loro in conflitti meschini per diventare l’erede al trono; questa fase entrò nella storia come la “Guerra dei segreti e dei pugnali” [war of secrets and daggers].

Cambio costituzionale e declino[]

Kyoshi threatens the 46th Earth King

Kyoshi minaccia il 46° Re della Terra

Durante il governo del quarantaseiesimo Re della Terra, la situazione politica del Regno della Terra iniziò a cambiare. Il monarca avido cercò di riunire il regno sotto il suo impero centralistico, usando a suo favore le ribellioni civili che soggiogavano le sue lande. Per raggiungere questo scopo, usò violenza e oppressione che però scatenarono una guerra civile e una rivolta dei cittadini. Questi eventi e l’intervento dell’Avatar Kyoshi portarono a un cambiamento nel governo e trasformarono il regno in una monarchia costituzionale per impedire che futuri monarchi abusassero del loro potere.

Questo cambiamento radicale venne usato dai vari burocrati e governatori locali per raccattare più potere, il che portò a una monarchia stagnate e sempre più corrotta. I Re e le Regine cedevano (o vennero costretti a cedere) sempre più poteri e controllo sulle operazioni giornaliere a governatori e burocrati che si erano radunati intorno a loro. Per fare un esempio sulla complessità della burocrazia, il monarca usava ben sessantasette sigilli diversi in base al documento in questione.

Una eccezione a questa tendenza di declino fu il Re Jialun, un reggente estremamente cauto, furbo e calcolatore che salì sul trono poco dopo la morte di Kyoshi. Davanti al pubblico si finse un completo imbecille che non poteva far male neanche a una mosca, ma in realtà stava manipolando tutti quanti intorno a sé solo per il proprio beneficio. Con questo atteggiamento voleva annullare i cambiamenti genuini iniziati dall’Avatar Kyoshi, il che culminò nella purga dei Saggi della Terra che si rifiutarono di assecondarlo per conservare gli insegnamenti dell’Avatar che entrò nella storia come la “Notte dei Saggi zittiti” [“Night of the silenced sages”]. Sotto il suo governo, il Regno della Terra sprofondò nella corruzione più profonda, dato che rilasciò molte leggi e fece tanti favori con lo scopo ultimo solo di aumentare le sue ricchezze. Nonostante Jialun aveva rischiato più volte un conflitto internazionale, la sua corte continuò a vederlo come un sovrano incompetente e stupido che faceva solo errori per via della sua ingenuità.

I suoi discendenti non possedevano la sua furbizia estrema a non seppero come conservare il loro potere in questo apparato burocratico corrotto. Durante la Guerra dei Cent’anni, salì sul trono il Cinquantunesimo Monarca della Terra che morì però molto presto e lasciò come unico erede solo suo figlio di quattro anni, Kuei. Per via della immaturità estrema del nuovo sovrano, la posizione del Re della Terra subì il suo degrado maggiore della sua storia, ovvero una marionetta impotente che visse in isolamento in mezzo al lusso e una corte obbediente. In realtà, il potere stava nelle mani del suo Gran-Segretario e capo del Dai Li, Long Feng, che controllò Ba Sing Se con una mano di ferro; installò uno stato di polizia dove controllava tutti e tutti e rese illegale anche solo parlare della guerra che stava devastando il regno da quasi un secolo.

L2 E20 Azula minaccia Re Kuei

Azuala tiene il Re in ostaggio

La sua corruzione era così malandata che non esitò ad entrare in combutta con la Principessa Azula della Nazione del Fuoco per riconquistarsi il potere che aveva perso dopo che il Team Avatar aveva aperto gli occhi al Re. Insieme a lei, organizzò un colpo di stato, ma venne sconfitto da Azula nel suo gioco di manipolazione e dovette arrendersi a lei, consegnandole quindi la città e il potere su un tavolo d’argento. Grazie a questo, Re Kuei venne costretto all’esilio e lasciò Ba Sing Se per la prima volta nella sua vita e come primo Monarca della Terra in secoli e secoli. Quando la Nazione del Fuoco aveva preso il potere, la usurpatrice lasciò il governo a una Joo Dee che funse da marionetta e “Amministratrice Burocratica Suprema”.

Rinascita e abolizione[]

Promessa 2 Re Kuei decisione

Re Kuei vuole essere duro

Dopo la fine della guerra, la posizione del Monarca della Terra venne ristabilita e Re Kuei salì nuovamente sul suo trono. Per la prima volta davvero al vertice del potere, il giovane monarca si impegnò a sanare le ferite riportate dalla lunga guerra come lo scioglimento delle colonie abusive della Nazione del Fuoco sul suo territorio nel “Movimento per la Restaurazione dell’Armonia”.  Tuttavia, preso dalla voglia di dimostrarsi finalmente potente e capace, rischiò un nuovo conflitto quando una colonia, quella di Yu Dao, si rifiutò di seguire i piani di scioglimento. Indignato e cocciuto, Kuei si rifiutò di palare con Signore del Fuoco Zuko per una soluzione diplomatica ed era già pronto a mandare la sua armata per scacciare via i colonialisti con la forza. Fortunatamente, venne fermato in tempo da Aang che lo spinse ad osservare meglio i suoi sudditi per prendere la decisione migliore per loro. Alla fine, il movimento portò alla scissione dei territori contestati e la formazione di una nazione nuova, ovvero la Repubblica Unita.

Hou Ting arrabbiata

La vanitosa Hou-Ting

Alcuni decenni dopo, sua figlia Hou-Ting salì sul trono come il Cinquantatreesimo Monarca della Terra che invece scelse uno stile di governo diametralmente opposto a quello di suo padre che considerò solo un debole. Ristabilì il Dai Li come guardia speciale e spese somme immense solo per interessi personali senza curarsi da dove provenivano. Inoltre, cercò di stringere il suo pugno sulle province lontane con tasse molto alte e vide i suoi sudditi come proprietà personale che poteva usare a piacimento. Per via di questo, la regina divenne presto impopolare, ma nessuno osava ribellarsi a lei perché aveva ristabilito lo stato di “essere sacro-santo intoccabile”. Il suo governo finì per mano di Zaheer che la uccise nell'anno 171 DG, la sua morte fece cadere il regno del caos e lasciò il trono vacante per tre anni.

Suo pronipote Wu era l’unico successore disponibile, ma per via della instabilità nel suo regno che si era letteralmente frammentato in vari stati autonomi, venne costretto alla fuga e si rifugiò a Città della Repubblica. Visse alla capitale della Repubblica Unita per tre anni mentre alla Generale Kuvira venne affidata la missione di stabilizzare e riunire il regno per poi consegnarlo a Wu nel giorno della sua incoronazione. Purtroppo, questo non avvenne: pochi minuti dopo l’incoronazione, Kuvira rifiutò di consegnargli il potere e dichiarò la fine del Regno della Terra in favore del suo Impero della Terra sotto il suo comando, dato che riteneva la posizione del Monarca della Terra obsoleta e antiquata.

In seguito, l’inesperto Wu divenne il bersaglio a veri tentativi di rapimento da parte di simpatizzanti di Kuvira, ma, grazie al Team, Avatar, riuscì a cavarsela ogni volta e pian piano crebbe come persona e futuro Re. Imparando con ogni nuova esperienza, riuscì a riguadagnarsi la fiducia della gente specialmente con il coordinamento dell’evacuazione di Città della Repubblica in vista dell'attacco imminente di Kuvira. Dopo la sconfitta della dittatrice, Wu decise di iniziare un processo di democratizzazione del regno e di abolire la monarchia in favore a stati indipendenti con governi eletti dal popolo.

Questo processo si materializzò tre mesi dopo con le prime elezioni nello stato di Gaoling; il regno rischiava però nuovamente di cadere nel caos grazie al Comandante Guan, un officiale dell'Impero della Terra che si rifiutava di arrendersi, che fece il lavaggio del cervello a gran parte dei cittadini per farsi eleggere come nuovo governatore. In seguito alla resa di Guan, smascherato e sconfitto da Kuvira, Wu annunciò lo spostamento delle elezioni e la possibilità di ogni stato di decidere da solo il proprio programma. Riconfermò il suo desiderio sincero di voler continuare con questo processo di democratizzazione, ma offrì di servire come Re della Terra fino alla fine della transizione.

Monarchi noti[]

  • Ventiduesimo Monarca: sotto il suo governo era stata l’ultima volta che la la flotta del fuoco ha potuto mostrare le sue bandiere pubblicamente finché il divieto non venne revocato nell’anno 296 AG.
  • Re della Terra Zoulai: (circa ottavo- settimo secolo AG), un compagno stretto dell’Avatar dei suoi tempi, ha vissuto almeno tre secoli prima di Yangchen.
  • Re della Terra Feishan: (circa quinto- quarto secolo AG), era sul trono durante l’adolescenza di Yangchen.
  • Quarantesimo Re della Terra: ca. quarto secolo AG, è stato assassino da Tieguai l'Immortale.
  • Re della Terra Yi Ming (ignoto, tra il 295 e il 270 AG): costruttore del metrò di Ba Sing Se.
  • Quarantaseiesimo Re della Terra: (ca 270 DG, cambio a una Monarchia costituzionale)
  • Re della Terra Jialun  (ignoto, salito sul trono prima del 66 AG e morto dopo il 54 AG)
  • Cinquantunesimo Re della Terra (ignoto, morto intorno al 80 DG)
  • Cinquantaduesimo Re della Terra Kuei: (ignoto fino al 100 DG, disposto e poi ripristinato, fine governo ignoto)
  • Cinquantatreesimo Monarca della Terra Hou-Ting: (ignoto fino all’anno 171 DG)
  • Cinquantaquattresimo Re della Terra Wu: (174 DG – presente) piani per abolire la monarchia

Governatori non ufficiali e abusivi:[]

Essendo una nazione immensa de-centralizzata, il governo tradizionale del Monarca della Terra è stato messo spesso in dubbio da individui vari, inclusi amministratori, usurpatori e governatori temporanei.

  • Jianzhu: (Ignoto- 286 AG) un potente Saggio della Terra che ha controllato gran parte del Regno della Terra attraverso una fitta rete di alleati.
  • Long Feng: (Ignoto- 100 DG) il Gran-Segretario di Re Kuei e capo del Dai Li, ha tenuto sotto controllo il giovane Re tramite intrighi e manipolazione.
  • Azula: (primavera- estate 100 DG) Usurpatrice della Nazione del Fuoco.
  • Kuvira: (171 – 174 DG) presidentessa temporanea del Regno della Terra e anche dittatrice dell'Impero della Terra.

Trivia[]

  • I Monarchi della Terra portano vestiti in vari toni appariscenti di giallo. Nella Cina imperialistica- maggior inspirazione per il Regno della Terra- il giallo era un colore riservato solamente all'Imperatore e venne spesso associato all'elemento della terra.
  • I vestiti che porta Re Kuei sono basati sui Chaofu, la roba tradizionale degli imperatori Manchu della dinastia dei Quing, mentre quello di Hou-Ting é simile al gipao dell’era Guangxu (fine diciannovesimo secolo)
  • I Monarchi della Terra possiedono molte similitudini con imperatori cinesi: governatori in teoria onnipotenti e segregati dal popolo, ma in realtà spesso controllati strettamente da servi e burocrati. Re Kuei e Regina Hou-Ting sono ispirati da persone realmente esistiti, il primo somiglia all'Imperatore Xuantong e la seconda alla Imperatrice Dowanger Cixi.
  • Sui volantini per il Team Avatar pubblicati da Hou-Ting, il suo titolo “Regina della Terra” è scritto in 土國皇后  (Tǔ guó huánghòu) che letteralmente vuol dire “Imperatrice del Regno della Terra”.
  • Finché Re Kuei non aveva accompagnato il Team Avatar, nessun Monarca della Terra della storia ha mai visto il muro esterno di Ba Sing Se.
  • Alcuni Monarchi della Terra hanno avuto più di una moglie, questo descrive l’unico esempio di poligamia nel mondo di Avatar.
  • Molti monarchi hanno usato dei sosia per proteggersi da assassini. Il Re della Terra intorno all’anno 295 AG era famoso per un numero esagerato di loro.
Advertisement