Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è l'ultimo, e quattordicesimo, episodio del secondo libro: Spiriti di La Leggenda di Korra e il ventiseiesimo in tutto. È stato trasmesso insieme alla puntata precedente come special online TV. Inoltre indica la fine della prima "stagione".

<<< episodio precedente

Ripasso e sinossi[]

Dopo essersi fuso con Vaatu, Unalaq è diventato un Avatar Oscuro e ha strappato lo spirito Raava da Korra! Distruggendo Raava, Unalaq e Vaatu si sono trasformati in uno spirito oscuro potentissimo. Tenzin è riuscito a liberare Jinora dalla Nebbia delle Anime Perdute, ma la missione spirituale della figlia non è finita. Qualcuno salverà il mondo dall'oscurità?

Unavaatu, la fusione tra Unalaq e Vaatu, ha raggiunto Città della Repubblica e inizia a seminare il caos. Korra, Mako e Bolin vengono trovati da Tenzin, Bumi e Kya e guariti; la ragazza ammette che non è più l'Avatar. Tenzin consola la ragazza disperata e le propone di meditare nell'Albero del tempo per connettersi con l'energia cosmica e il suo spirito. Il tentativo funziona: Korra riesce a generale una proiezione gigantesca di sé stessa che si avvia per Città della Repubblica, dove affronta Unavaatu. La battaglia tra i due giganti è violenta e drammatica, Korra tenta di trovare il frammento di Raava, ma fallisce. Sta per essere sopraffatta dal nemico, quando Jinora la salva e le permette di trovare Raava. Dopo averla estratta, Korra purifica Unavaatu, salvando il mondo dall'oscurità, per poi tornare nel Mondo Spirituale per ripristinare la fusione con Raava.

Storia[]

B2 E14 cielo repubblica

Lo strano cielo sopra la città

Sopra il cielo di Città della Repubblica danza un’aurora strana: Pema, Ikki e Meelo l’ammirano dall'Isola del Tempio dell’Aria. Il presidente Raiko e Lin stanno organizzando l’armata, ma il Generale Iroh vorrebbe sapere quale nemico devono affrontare.

B2 E14 Unavaatu flotta

Unavaatu annienta la flotta

In quel momento appare in cielo come una cometa lo spirito nato dalla fusione tra Unalaq e Vaatu, causando subito il caos con il suo atterraggio. Appena messo piede nella baia della città, annuncia di volersi riprendere il Mondo Fisico e si avvicina al porto, dove viene già atteso dalle navi da guerra del Generale. La flotta passa subito all'attacco, ma Unavaatu non viene scalfito minimamente e annienta il nemico con uno tsunami. Poi si avvicina alla statua di Aang e la sradica, buttandola in mare.

B2 E14 Korra disperata

Korra teme di essere stata l'ultimo Avatar

Nello stesso momento Tenzin, Kya e Bumi trovano Mako, Bolin e Korra svenuti nella neve e li portano nel Mondo Spirituale per permettere alla guaritrice di curarli. Una volta arrivati, Kya li immerge nell'acqua spirituale accanto all'Albero del Tempo e i tre si svegliano poco dopo di subbuglio. Tenzin racconta che ha trovato Jinora, ma che sua figlia aveva detto che il mondo era in pericolo, a cui una Korra depressa dà subito ragione. Con aria tetra la donna del Sud racconta cos'è successo: ha fallito nel fermare Unalaq e Vaatu, e ora ha perso anche lo spirito di Raava. In preda al panico, Bolin le chiede se non possa farsi consigliare da uno dei suoi predecessori, ma Korra sospira dicendo che ha perso il contatto con loro. Il ciclo dell’Avatar si è concluso: lei è stata l’ultimo esponente. Mentre scoppia in lacrime, Kya sussurra a Tenzin che ora lei abbia bisogno di lui come non mai.

B2 E14 Vaarick fuga

L'attacco permette la fuga a Varrick

A Città della Repubblica, ora è la flotta aerea a provare a fermare Unavaatu, ma anche loro vengono abbattuti facilmente. Vedendo il dirigibile del presidente, lo spirito lancia un raggio energetico dal petto che lo abbatte e distrugge alcuni grattacieli. Lin e i suoi uomini riescono a salvarsi buttandosi giù, e il capo della polizia porta in salvo il presidente prima che il velivolo si schianti. Unavaatu fa crescere liane spirituali che si espandono per tutta la città, invadendone l’architettura. Una di queste piante libera Varrick dalla prigione, e il commerciante e la sua assistente fuggono con l’aiuto di uno zaino che spiega ali da aliante.

B2 E14 Tenzin Korra

Tenzin incita Korra a considerarsi indipendente da Raava

Korra è disperata e depressa, Tenzin cerca di consolarla e di darle nuova speranza. Il dominatore dell’aria ammette di non essere stato il miglior mentore per lei, visto che anche lui aveva bisogno di crescere spiritualmente. Consiglia a Korra di abbandonare la persona che crede di essere e connettersi con il suo spirito interiore. In un primo momento la donna sbuffa dicendo che non è possibile visto che non è più connessa con Raava, e quindi non è più l’Avatar. Tenzin ripete che non sta parlando dello spirito della luce e la incita a seguirla, perché ha una cosa da mostrarle.

B2 E14 albero del tempo

L'Albero del Tempo è più di una prigione

Il maestro dell’aria la guida davanti alla prigione di Vaatu, cosa che stupisce Korra, e le spiega che è chiamata l’Albero del Tempo ed è molto più della semplice prigione per lo spirito dell'oscurità. Si narra che le sue radici uniscano il Mondo degli Spiriti e quello Fisico. Korra inizia a capire e il suo maestro continua dicendo che gli antichi saggi meditavano all'interno dell’albero per connettersi con l’energia cosmica dell’universo.

B2 E14 ricordi Korra

Korra vede i suoi ricordi

I due entrano nell'apertura nel tronco e Korra vede alcuni suoi ricordi del passato. Tenzin continua la spiegazione dicendo che l’Albero del Tempo si ricorda di tutto e ripete che il suo potere più grande non è lo spirito di Raava, ma il suo spirito interiore. Anche Wan, prima di fondersi con Raava, era stata una persona comune che è diventata una leggenda per quello che era. Non era una mera proiezione di Raava, ma un individuo unico, proprio come lo è Korra.

B2 E14 Korra meditazione

Korra inizia a meditare

In quel momento Korra vede l’immagine di Unavaatu che sta distruggendo Città della Repubblica e vuole subito andare ad aiutare i suoi amici, ma come fare? Tenzin le dà il consiglio di usare il metodo degli antichi: deve dominare non gli elementi, ma l'energia dentro di sé. La ragazza è ancora dubbiosa di esserne in grado, ma il dominatore dell’aria ha piena fiducia in lei. Un ultimo abbraccio e la lascia da sola.

B2 E14 spirito Korra

Incontra il suo spirito interiore

Korra inizia a meditare e sente Raava che spiega a Wan che la luce non può esistere senza l’oscurità e viceversa, e sente il consiglio di Tenzin di cercare la luce nell'oscurità. Ad un tratto si ritrova in un luogo strano, immerso nelle stelle, e sotto di lei una strada illuminata che si estende fino a una proiezione astrale di sé stessa. Dopo un attimo di tentennamento, decide di seguirla fino a passare per una sfera di luce nelle mani della sua proiezione.

B2 E14 Blue Korra

Lo spirito di Korra gigante e azzurro

Il suo corpo fisico si illumina e da esso compare una proiezione astrale azzurra di sé stessa, che uscendo dall'Albero del Tempo cresce sempre più in statura, sorprendendo i suoi amici fuori. La Korra gigantesca alza la mano per toccare l’arco luminoso della Convergenza Armonica e sparisce. Affascinati e scioccati da tale fenomeno, i suoi amici rimangono indietro, e Bumi chiede cosa suo fratello le abbia detto di preciso.

B2 E14 scontro raggi

Unavaatu e Korra si scontrano

A Città della Repubblica regna il caos: Unavaatu ha iniziato a seminare terrore e distruzione. Ma in quel momento una luce azzurra compare nel cielo e lo colpisce in pieno, scaraventandolo indietro. È Korra che è entrata in scena e s’innalza dalle acque nella sua forma gigantesca e azzurra. I due giganti si affrontano in uno scontro tra raggi energetici che Korra riesce a vincere, ma non è ancora finita.

B2 E14 Unavaatu Korra

Korra finisce nelle grinfie di Unavaatu

La donna usa la sua forza e la sua esperienza nel combattimento corpo a corpo a suo favore e scaraventa via l’avversario più volte, alla fine atterrandolo. Nel momento in cui lo ha in pugno, anziché continuare a colpirlo, inizia a cercare Raava in Vaatu, ma senza successo. La distrazione si rivela fatale e Unavaatu riesce a catturarla con i suoi tentacoli e la colpisce violentemente con il suo raggio energetico.

B2 E14 Unavaatu vantaggio

Unavaatu sta per cancellare lo spirito di Korra...

Mentre la battaglia a Città della Repubblica infuria, degli spiriti oscuri nel mondo spirituale tentano di attaccare il corpo indifeso di Korra, ma i suoi amici sono pronti a difenderla.

Purtroppo la Korra gigante sta iniziando sempre di più a subire colpi, finendo in netto svantaggio contro Unavaatu. Alla fine viene atterrata e lo spirito oscuro inizia ad usare la tecnica speciale di Unalaq, la Guarigione Spirituale inversa per distruggere lo spirito di Korra.

B2 E14 Bolin Desna Eska

Desna, Bolin e Eska collaborano

Gli umani stanno lottando contro un’armata di spiriti oscuri e vengono pian piano spinti indietro, finché Bolin non viene acchiappato e scaraventato a terra. A salvarlo è l’arrivo tempestivo di Eska e Desna che affermano che si sono stufati di questi spiriti. Bolin esulta gioioso e bacia la ragazza per poi unirsi a loro nella lotta.

B2 E14 Jinora salva Korra

Jinora risveglia la luce di Raava

Korra sta per essere sopraffatta dall'oscurità, Unavaatu già gioisce del fatto che fra poco sarà il nuovo e unico Avatar. In quel momento appare una luce nel cielo che si pone tra i due nemici, Meelo e Ikki con il loro telescopio riconoscono subito la sorella Jinora. La dominatrice dell’aria fa brillare una luce dorata accecante che paralizza brevemente lo spirito oscuro, liberando Korra dalla tecnica di Unalaq. Inoltre accende una piccola luce nel petto di Unavaatu: è il frammento di Raava in lui!

B2 E14 Korra purifica Unavaatu

Korra purifica Unavaatu

Korra passa subito all'attacco e sommerge il nemico con una raffica di pugni per poi perforare il suo petto. La sua mano riesce ad afferrare Raava e ad estrarla e a gesto compiuto inizia ad eseguire i movimenti della sua Guarigione Spirituale. La luce dorata inizia a sommergere Unavaatu e lo ricopre, che troppo tardi si rende contro dalla sua fine. Un ultimo grido e lo spirito si dissolve in una pioggia di frammenti dorati. Korra gli dice addio, ma Raava la incita a tornare subito nel Mondo Spirituale: la Convergenza Armonica sta per finire, e devono sbrigarsi per riuscire a fondersi nuovamente. Con questo, Korra porta con sé Raava e Jinora, e si avvia.

B2 E14 Jinora risveglio

Jinora racconta della vittoria di Korra

Oramai gli umani sono costretti alla ritirata: l’armata degli spiriti oscuri ha raggiunto l’apertura dell’Albero del Tempo, e Korra è in pericolo. La comparsa improvvisa dello spirito gigante di Korra scaccia via le entità oscure e le purifica. Lo spirito di Jinora saluta suo padre per rivedersi più tardi, mentre la proiezione gigante di Korra si dissolve, ritornando nel suo corpo. Nello stesso istante Jinora si sveglia nel mondo reale e saluta sua nonna, Asami, Tonraq e Senna, e gli racconta orgogliosa dell’impresa di Korra: ha salvato il mondo!

B2 E14 Korra fusione Raava

Raava e Korra si rifondono: è tornato ad esistere l'Avatar

Il tempo sta per scadere, ora manca un’ultima cosa da fare: Korra e Raava s’innalzano in cielo fino a toccare l’arco della Convergenza Armonica, pochi secondi prima della sua fine. La luce viola, che ha ricoperto la Terra, si ritira ai poli e svanisce, i due portali degli Spiriti assumono nuovamente la loro forma eretta. Korra discende sulla terra, e Tenzin riconosce subito che è tornata ad essere l’Avatar. Lo conferma la ragazza che per un attimo mostra i suoi occhi brillanti della luce bianca di Raava. È finita!

B2 E14 Eska Desna reazione

La loro reazione fredda scombussola Korra

Il Mondo Spirituale si schiarisce e gli amici di Korra si congratulano con lei. Ma la ragazza decide di parlare prima con Eska e Desna e si scusa con loro per aver terminato la vita di loro padre, ma ormai era fuso in modo permanente con Vaatu. A sua gran sorpresa i due gemelli si dimostrano impassibili alla scomparsa di Unalaq, Desna lo considera un uomo spregevole e sua sorella concorda. L’unica preoccupazione sarà come spiegarlo alla loro madre.

B2 E14 Bolin Eska fine

Bolin ed Eska si lasciano finalmente

Il prossimo a parlare con loro è Bolin che propone ad Eska di trasferirsi a Città della Repubblica (okay, anche Desna) ma la dominatrice dell’acqua rifiuta, perché devono tornare alla tribù del Nord. Si scusa per essersi lasciata trasportare, ma afferma che Bolin avrà sempre un posto nell'organo che le pompa il sangue, terminando la loro relazione in modo amichevole. Persino Bumi ha il suo momento felice quando viene riunito con il suo spirito-amichetto Bum-Ju.

B2 E14 Korra dubbi

Korra ha dubbi se deve chiudere i portali

Korra e Tenzin si allontanano dal gruppo per parlare: il dominatore dell’aria chiede se ora, dopo essersi nuovamente unita a Raava, le è tornata la connessione con gli Avatar precedenti, ma la ragazza scuote tristemente la testa. Tenzin sospira un momento per poi chiedere se adesso voglia chiudere il portale del Nord che si trova davanti a loro. Korra annuisce, ma poco prima di toccare il portale si ferma, dando voce al suo dubbio che Unalaq in fondo avesse ragione: l’Avatar non dovrebbe essere il ponte tra i due mondi, quindi Wan davvero aveva commesso un errore? Davvero spiriti e umani dovrebbero essere separati? Korra è indecisa, ma il suo maestro afferma che ormai non ha più nulla da insegnarle, lei è l’Avatar, e seguirà ogni sua decisione.

B2 E14 Mako Korra fine

Mako e Korra terminano la loro relazione, per davvero

Il gruppo torna nel Mondo Materiale e raggiunge la Capitale del Sud. Nel palazzo, Mako ferma Korra e finalmente le racconta la verità sul litigio: in quel momento l’aveva lasciata. La ragazza ammette di esserselo ricordato, perché la meditazione nell’Albero del Tempo le aveva ripristinato completamente la memoria. Korra vuole sapere perché non le aveva detto subito la verità, e il ragazzo ammette che non voleva ferirla e che in fondo voleva dimenticarsi di quella litigata. I due capiscono che una relazione tra di loro non funzionerà mai e decidono di terminarla, stavolta per davvero. Un ultimo bacio di addio, la promessa di volersi sempre bene, poi la loro relazione è ormai solo storia. Quando Korra se ne è andata, Bolin offre un abbraccio di consolazione al suo fratellone.

B2 E14 Korra discorso

Il discorso dell'Avatar ha importanza storica

Quella sera il popolo del Sud si riunisce davanti al palazzo, e Korra annuncia ufficialmente la fine della guerra civile, la sconfitta di Unalaq e la ritirata delle truppe del Nord. Inoltre gioisce nel dare la notizia che d’ora in poi la Tribù dell’Acqua del Sud sarà indipendente e che il Consiglio degli Anziani ha eletto suo padre Tonraq come il primo capotribù. Ma il discorso dell’Avatar non è finito, infatti annuncia che ha deciso di lasciare aperti i Portali degli Spiriti, così che umani e spiriti possano incontrarsi e vivere insieme; rinuncia al suo ruolo come ponte tra i due mondi, ma conserva quello di usare la luce di Raava per proteggere l’armonia e la pace. La Convergenza Armonica ha cambiato l'energia del mondo, lei lo sente, è iniziata davvero una nuova era!

B2 E14 finale

Spiriti e umani insieme... e non è tutto...

Personaggi apparsi[]

Korra

Mako

Bolin

Tenzin

Jinora

Kya

Bumi

Unalaq

Vaatu

Raiko

Lin Beifong

Pema

Ikki

Meelo

Tonraq

Asami Sato

Senna

Katara

Varrick

Zhu Li Moon

Trivia e note[]

  • L'Albero del Tempo è ispirato all'albero Methusalah, uno degli alberi più vecchi del mondo
  • La visione dello spirito interiore di Korra combacia con quello di Aang quando ha aperto i suoi chakra in "Il guru"
  • Il consiglio di Tenzin di non dominare gli elementi, ma l'energia stessa, è lo stesso che la tartaruga leone ha dato ad Aang in "La cometa di Sozin, parte quattro"
  • La reazione di Bolin all'entrata in scena di Eska è uguale alla sua quando è stato salvato dai Paritari in "La rivelazione"
  • Il discorso di Korra davanti al popolo del Sud è simile a quello di Wan dopo aver chiuso i portali spirituali
  • Lo scontro titanico tra Korra e Unavaatu è ispirato a scene come quelle da Gozilla, Pacific Rim e Clash of the Titans
  • Quando Mako, Tenzin, Kya e Bolin tentano di fermare gli spiriti, usano gli elementi seguendo il Ciclo dell'Avatar (Fuoco-Aria-Acqua-Terra)
  • Il titolo è un riferimento a una frase di Unalaq quando ha spiegato a Korra come aprire il portale del Sud
  • Il fatto che Korra ha perso il contatto con i suoi predecessori ha fatto arrabbiare tantissimi fan
  • I creatori stessi hanno ammesso di non sapere esattamente cos'ha fatto Jinora, forse ha portato un frammento di luce dal mondo degli spiriti, come un messaggero, altri affermano che ha portato la teiera di Wan (che avrebbe anche senso, dato che Iroh aveva detto che si possa "sentire ancora il gusto della luce" nel té)
  • Ironia, Unalaq voleva iniziare una nuova era di oscurità, Korra ha iniziato una nuova era di cambiamento
Advertisement