Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Lirin era stata una guerriera della Tribù del Sud e una guardie di prigione che, nonostante abbia giurato fedeltà al premier Hakoda, ha finito per tradirlo per seguire le idee tradizionaliste di Gilak.

Storia[]

Lirin era una delle guerriere femminili attive della Tribù del'Acqua del Sud verso la fine della guerra, durante il periodo di transizione nei tempi di pace si è unita alle guardie per il nuovo premier Hakoda facendo un giuramento di fedeltà. è diventata una delle due persone più fidate che seguiva anche missioni speciali.

Dopoché Sokka e Katara erano tornati al municipio raccontando del nascondiglio di Gilak sotto il vecchio relitto incastrato nei ghiacci, Hakoda ordinò a lei e altri due uomini di accompagnarlo a una spedizione di ricognizione. Mentre stavano scendendo verso la nave, Lirin dovette ammettere che l'idea di nascondersi proprio lì era geniale, dato che nessuno si voleva avvicinare per le voci paurose che circondarono il relitto. Il gruppo perlustrò i vasti tunnel, ma non trovarono la supposta armata, ma in compenso s'imbatterono in un messaggio scritto sul muro che avvertiva Hakoda che "presto scoprirà la verità".

Avvertiti da questo messaggio, Lirin e gli altri aumentarono la sicurezza nei pressi del festival in onore della collaborazione tra le Tribù dell'Acqua e Industrie della Terra e del Fuoco nella Ricostruzione del Sud. Ma nonostante i loro sforzi non poterono impedire che Gilak irrompesse nella città e che dichiarasse a tutti le sue idee nazionaliste.

Nord Sud 3 Lirin

Lirin libera Gilak

Durante l'incarcerazione del capo dei tradizionalisti, Lirin venne da lui per portargli da mangiare e ammise di aver ascoltato bene il suo discorso che aveva dato in piazza poco prima. Gli rivelò che anche lei pensava che aveva ragione con la sua considerazione negativa di tutti gli stranieri qua presenti al Sud e che anche lei non si è mai fidata di quelli del Nord. Con questo gli diede la cena con nascosto sotto la scodella la chiave della sua cella.

La notte successiva Lirin ano in prigione per dare il cambio al suo compagno, ma Gilak si era già liberato ed aveva atterrato la giovane guardia. Gilak le chiese scusa per la violenza, ma la donna affermò che capiva perfettamente, dato che molte persone dovevano ancora vedere la verità su Hakoda. In seguito osservò come Gilak liberò Thod e i due dichiararono nuova fedeltà alla causa "per la tribù".

Poco dopo Lirin si unì agli altri nazionalisti alla intrusione violenta al municipio dove era in atto una conferenza internazionale con Signore del Fuoco Zuko e Re della Terra Kuei. Vedendo l'espressione scioccata e delusa del premier, Lirin cercò di spiegarsi con la nota che la tribù era in grave pericolo e che lui era troppo cieco per vederlo. Nel combattimento seguente la guerriera attaccò Katara, ma le vennero legate le mani con la frusta di acqua della ragazza che le chiese con un tono arrabbiato se si era dimenticata del giuramento che aveva fatto. Lirin riuscì a fuggire con Gilak e gli altri, ma da lì in poi era sparita.

Non si sa cosa ne sia stata, ma si crede che abbia perso il suo stato di guardia e che ha dovuto provare a costruirsi una nuova vita altrove, oppure che ha avuto affrontare una punizione in carcere.

Trivia[]

  • Si può dire che Lirin funge da esempio per la cultura del Sud dove donne non solo potevano diventare dominatrici dell'acqua offensive, ma anche guerriere che portano armi.
Advertisement