Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo fumetto corto si inserisce nelle avventure viste nel secondo libro: Terra di La leggenda di Aang che venne pubblicato in patria da “Nickelodeon Comics Club” nel novembre del 2009 e riciclato più tardi prima per il Free Comics Book Day del 2011 e poi riproposto dalla Dark Horse Comics in “The Lost Adventures”. Giunse in Italia all'interno della antologia “Le avventure perdute”, pubblicata nel febbraio del 2024 dalla Tunuè Comics.

Trama[]

Il gruppo fa una pausa accanto a un torrente pieno d’acqua limpida e usa l'occasione per fare il bucato e godersi un bagno, tutti tranne Toph che si diverte a calpestare il terriccio canticchiando e alzando molta polvere. Leggermente infastidita dalla sua ostentazione di rimanere sporca, Katara le chiede se non volesse unirsi a loro per darsi una pulitina assai necessaria. La dominatrice della terra però non ci pensa nemmeno e spiega che la sua sporcizia con “uno strato protettivo di terra” è una cosa che soltanto i dominatori della terra possono capire. Ignora persino la domanda sarcastica di Sokka che quindi anche la sua puzza servisse ad allontanare gli amici tirando una smorfia, ma rimane ferma nella sua posizione mentre Aang cerca di calmare gli animi bollenti.

Dopo alcuni minuti, Katara ne ha abbastanza e prende Toph per un braccio per trascinarla nell'acqua ignorando le sua proteste, finché non viene fermata bruscamente da un muro di terra sbucato dal nulla con il quale si schianta. La dominatrice dell’acqua non si arrende e avverte che, se non vuole venire nell'acqua, farà venire l’acqua da lei. Generando un turbine d’acqua, prende Toph dal suolo e la getta nel torrente senza nessuna pietà. Al posto di protestare, questa inizia a dimenarsi come una forsennata gridando aiuto in preda al panico, ignorando il fatto che l’acqua fosse profonda solo una decina di centimetri. Continua a gridare come se stesse annegando finché Katara, presa dalla pietà e per farla smettere, non divide l’acqua finché Toph non tocca la terra.

Toph ancora non si è resa conto di non essere in pericolo di vita e continua a dimenarsi anche giacendo sul fango sul fondo della laguna gettando fango sui vestiti dei suoi amici, che loro avevano appena lavato, e su loro stessi. Katara si lamenta del fatto di dover rifare tutto mentre Aang cerca di sdrammatizzare dicendo che ora tutti erano coperti dallo strato protettivo di terra; Sokka aggiunge con un sospiro un avvertimento ironico alla Nazione del Fuoco di prepararsi al loro fango.

Personaggi apparsi[]

  • Aang
  • Toph
  • Katara
  • Sokka
  • Appa
  • Momo

Trivia e note[]

  • Anche questo fumetto si colloca prima di “Lo spirito della conoscenza
  • In una vignetta manca il collare di Sokka
  • Il fatto che Toph non sappia nuotare e vada in panico quando cade nell'acqua viene ripreso in “Il viaggio a Ba Sing Se: Il Passo del Serpente
  • La sua frase riguardo lo “strato protettivo di terra” ricompare in “I Racconti di Ba Sing Se” dove Katara la trascina poi in un salone di bellezza per farla lavare
  • Questo fumetto segna la prima collaborazione con Gurihiru e la Dark Horse Comics che avrebbe portato alla pubblicazione delle novelle grafiche come “La promessa” o “La ricerca”
Advertisement