Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il settimo episodio del terzo libro di La leggenda di Aang: Fuoco, e il quarantasettesimo in totale.

Sinossi[]

Il Team Avatar inizia di essere a corto di soldi, così Toph propone di usare l'imbroglio e le truffe per scroccare alcune monete dalla gente della città. Il piano funziona anche troppo bene, ma Katara inizia ad essere preoccupata e li incita di smetterla, usando un tono molto autoritario che infastidisce specialmente Toph. Le due ragazze iniziano a litigare pesantemente e si voltano le spalle cocciute. Fortunatamente riescono a superare questi momenti di discordia, dato che le truffe hanno attirato l'attenzione delle autorità e Toph è ricercata. Per guarire la frattura nel gruppo, Katara offre a Toph un'ultima truffa, ovvero guadagnarsi i soldi della taglia. Purtroppo il piano le si rivela contro, dato che l'Uomo Combustione le cattura per attirare l'Avatar Aang. Per fortuna riescono a liberarsi per sfuggire ancora una volta da questo assassino letale...

Storia[]

L3 E07 Toph catturata

Toph tradita da Katara?!

Ci troviamo in una città del nome Fontana di Fuoco, con in mezzo una gigantesca statua del Signore del Fuoco Ozai e Toph che si avvicina correndo a fiato corto come se stesse scappando da qualcosa o qualcuno. E difatti alcune guardie la stanno inseguendo e la catturano con una rete. Mentre è a terra furiosa, Toph grida a Katara che l’ha tradita, ma questa rimane impassibile e incrocia solo le braccia affermando che se l’ha cercata da sola e che non aveva altra scelta. Dopo che si è voltata, le guardie trascinano via la ragazza cieca di peso.

L3 E07 Aang allenamento

Aang si allena per il senso sismico

Tre giorni prima: Toph e Katara stanno allenando Aang che li affronta con gli occhi bendati per imparare meglio il senso sismico insegnatogli dalla dominatrice della terra cieca. Il ragazzo si concentra e riesce a percepire non solo la posizione delle avversarie, ma anche di vedere i loro attacchi di terra e acqua. Purtroppo Toph lancia una roccia che Aang evade, ma che al suo posto colpisce Katara dietro di lui. Al posto di scusarsi, Toph la deride e inizia a provocarla ulteriormente. Mentre Aang, ancora bendato, cerca di capire cosa sta succedendo, le due ragazze iniziano a combattere tra di loro e Sokka, che si era nascosto dietro a una roccia, accorre gridando “attacco alle spalle!” Ovviamente Aang lo blocca subito e gli spiega che gridando “attacco alle spalle!” rovina l’attacco alle spalle.

L3 E07 Katara Toph rissa

Ragazze, calmatevi!

Il combattimento tra Toph e Katara continua sempre con più ardore, finché le due ragazze non combattono nel fango e Aang non li interrompe preoccupato. Katara suggerisce quindi di terminare la lezione di oggi e si allontana per pulirsi dal fango, mentre Toph propone di andare in paese per divertirsi, a cosa i due ragazzi si aggiungono subito.

L3 E07 Truffatore in strada

Un modo per fare soldi o per perderli...

Sokka, Aang e Toph passeggiano per la città e il guerriero del sud osserva ardente i falchi messaggeri che volano sopra le loro teste. Sokka afferma che gli piacerebbe averne uno per mandare messaggi, ma Aang nota che hanno solo due monete di argento. Toph si ferma e suggerisce di procurarsi più soldi e indica alcune persone intorno a un tavolino in strada, evidentemente giocando d’azzardo. Un uomo mescola tre ciotole con una pietra sotto e la gente deve indovinare dove sia; Toph spiega che gente vedente è svantaggiata, ma lei riesce a percepirei dove si trova la pietra anche se l’uomo al tavolino imbroglia.

L3 E07 Toph vittoria

Vittoria!!

L’uomo incita Toph a giocare, la quale si finge imbranata e incapace di potersi orientare, ma in realtà segue la pallina con grande attenzione e la localizza nonostante i vari tentativi di truffa.  Dopo la sua prima vincita, l’uomo propone di aumentare la posta offrendo quaranta monete d’argento per la spada di Sokka e Toph accetta. Inizia la partita e la ragazza cieca non si lascia confondere, usa poi il dominio per imbrogliare anche l’imbroglione. Toph vince e i ragazzi si allontanano con il bottino ridendo.

L3 E07 Sokka travestito

Sokka travestito da poliziotto

Con i soldi si comprano un mucchio di viveri che riportano da Katara che sta cucinando il pranzo. Alla domanda come hanno potuto permetterselo, Aang spiega che Toph ha vinto i soldi imbrogliando contro un imbroglione sulla strada. Katara non è entusiasta di questa cosa e esprime il suo parere che non dovrebbero farlo diventare un’abitudine, ma Toph ovviamente non vede dov'è il problema. Difatti continuano con questo schema imbrogliando in vari giochi e vincendo sempre più soldi. Alla fine Toph fa persino finta di venir investita da una carrozza di un nobile e Sokka, che si finge un soldato, lo ferma dalla fuga e si lascia pagare per mantenere il silenzio.

L3 E07 Katara rimpovera Toph

Katara smaschera Toph immediatamente

Katara inizia a preoccuparsi e incita i suoi amici di smetterla con queste truffe, ma Toph si contrappone a lei e inizia a prenderla in giro per la sua rigidità. Katara però intuisce il suo ragionamento che la dominatrice della terra si sta gustando la sua nuova libertà senza genitori che le dicono cosa fare, colpendo il punto dolente in pieno. Quando continua che forse non li odia neanche, ma che al contrario le mancano, Toph si arrabbia molto, ma Katara non smette, ricordandogli che hanno già alle calcagna un pazzo che spara raggi dalla fronte, non hanno bisogno di altre rogne. Toph però grida che smetterà solo quando lo vorrà lei e non quando qualcuno glielo ordina, poi si allontana scocciata e arrabbiata.

L3 E07 Sokka poster

Forse dovremmo veramente smetterla...

Sokka si prende dei soldi e torna in città, dove si compra finalmente un falco messaggero che chiama "Falco", ma che avverte che c’è già un lemure nella loro squadra, perciò niente litigi. Per caso vede appeso un volantino da ricercati di Toph e intuisce subito che Katara ha avuto ragione. Lo tira giù per mostrarlo alla diretta interessata che ovviamente esige che le viene letto cosa c’è scritto sul foglio, dato che non sa leggere. Sokka le spiega che è ricercata e che le hanno dato il soprannome “La fuggitiva”, ma la reazione di Toph è diversa da quella anticipata: al posto di preoccuparsi esulta fiera di questo sviluppo. Il ragazzo cerca di farle capire che queste truffe stanno attirando troppa attenzione, ma Toph gli fa cambiare opinione quando gli fa notare che ora hanno i soldi per l’invasione. Se non lo dirà a Katara, gli darà i soldi per comprare un’armatura per Appa e altre attrezzature.

L3 E07 Sokka presenta Falco

Date il benvenuto al nuovo membro del team!

In quel momento arrivano gli altri due e sua sorella vuole sapere se davvero si è comprato un falco, cosa che Sokka ovviamente conferma. Con grande fierezza gli spiega che è un falco messaggero, così possono mandare messaggi per tutto il mondo, incluso a nonna Kanna. Quando Aang chiede come funzioni, il guerriero deve ammettere che non ci ha mai pensato. Inoltre Momo lo ha avvistato e i due animali iniziano a litigare e rincorrersi proprio intorno a Sokka.

L3 E07 Toph arrabbiata

Toph accusa Katara di comportarsi come una madre

Giunta l’ora della cena, Katara nota con acidità che Sokka e Toph sono tornati dalle loro solite truffe e continua con la sua predica maternale. Quando la dominatrice della terra continua a reagire con testardaggine, Katara le rivela il poster da ricercata che aveva trovato tra le sue cose. Toph si arrabbia non per il poster, ma per il fatto che qualcuno abbia messo le mani sulle sue cose e le due ragazze ripartono con il litigio. Katara cerca di riportarla alla ragione, ma Toph grida che lei non è sua madre e che non può dare ordini in giro. La ragazza del sud si sorprende di questa accusa che sta trattando gli altri come una madre e se la prende leggermente, ma Toph si allontana seccata annunciando che d’ora in poi le starà alla larga.

L3 E07 Sokka Aang piano

Ho un piano infallibile!

Le due ragazze tengono il broncio e rifiutano di parlarsi, così Sokka ha un’idea che manderà una lettera a Katara facendo finta che provenga da Toph che le vuole chiedere scusa. Scrive la lettera e la manda con il suo falco, ma purtroppo si è scordato di un importante particolare: Toph non sa scrivere! Katara difatti non ci casca e strappa la carta arrabbiata, così Aang propone di provarlo con la dominatrice della terra, ma Sokka risponde che è lo stesso problema, così si fa forza e decide di parlare di persona.

L3 E07 Sookka Toph discorso

Sokka non è mai stato così sincero con qualcuno

I due si allontanano e si siedono su una roccia sopra un lago, ignori del fatto che Katara si trova nell'acqua sotto di loro e sente tutto. Sokka racconta a Toph che, dopo la morte delle loro madre, Katara si è presa la carica di mantenere unita la famiglia dimostrando grande maturità e che la rispetta molto per questo. Certo, a volte è snervante e autoritaria, ma lo fa sempre per il bene del gruppo. Poi il ragazzo le confida un segreto: non è più sicuro di ricordarlo il volto di sua madre, ormai vede solo la faccia di Katara. Toph inizia a calmarsi e ammette che non ci ha mai pensato in quel modo, deve ammettere che le piace il suo lato materno e compassionevole, sembra che ne importi veramente tanto di lei, più della sua stessa madre biologica. Dopo aversi asciugata una lacrima, Toph torna al suo solito essere testardo e duro e si fa promettere da Sokka che non le dirà mai quello che gli aveva appena rivelato, cosa che Sokka promette subito. Sotto di loro però, Katara ha sentito tutto.

L3 E07 Katara Toph ultima truffa

Che cambiamento di umore...

Quando i due tornano al campeggio, Katara si avvicina alla sua amica con l’intento di parlarle con calma, ma Toph la ferma prima e chiede perdono per il suo comportamento infantile e stupido. Katara risponde che non era venuta per scusarsi, ma di proporre un’ultima truffa, il che sciocca tutti quanti. Con un sorriso malignino le promette che sarà la truffa ultimativa, il che entusiasma Toph così tanto che si aggiunge all'istante. Sokka e Aang intano hanno perso conoscenza per via dello shock.

L3 E07 Katara Uomo combustione

Questa non ci voleva...!

Katara le spiega il suo piano: incassare la taglia sulla testa della “Fuggitiva”; lei la consegnerà alla autorità e si lascerà catturare per poi fuggire con il dominio del metallo. Così si torna alla scena iniziale con Toph che viene catturata e Katara che riceve le lodi del capo della polizia locale che la invita ad andare alla prigione per prendere i soldi della taglia. Purtroppo nella prigione li aspetta una brutta sorpresa: la cella non è fatta di metallo, ma di legno. Inoltre Katara, quando vuole ritirare i soldi dal sindaco, viene fermata dall’uomo con il tatuaggio sulla fronte, il che significa che era stata una trappola.

L3 E07 Katara consola Toph

Un raro momento di emozione per Toph

Il sole sta per tramontare e i loro amici iniziano a preoccuparsi, ci stanno mettendo troppo tempo. Sokka e Aang si mettono in cammino e lasciano i tre animali da soli con Appa che funge da guardiano. Katara e Toph si trovano imprigionate in una cella di legno, il che è impervio ai loro domini. La dominatrice della terra implica che non era stata una trappola per loro, ma per Aang, il che infastidisce Katara ancora di più. La scoccia anche il fatto che questa era stata tutta la sua idea, voleva farle vedere che anche lei ha un lato spiritoso e leggero, a cosa Toph risponde che per lei è spiritosa- le piace litigare con lei. Le due ragazze si scusano per le cose che si sono dette, Toph ammette che si era arrabbiata così tanto per la frase sui suoi genitori perché forse ha ragione. Cerca di non pensarci, ma probabilmente, quando è scappata di casa, li ha feriti molto, il che le fa venire le lacrime agli occhi. Katara la consola con un abbraccio caloroso.

L3 E07 Sokka Aang spaventati

Come cavolo fa?!

Aang e Sokka passano per le strade della città e notano il silenzio innaturale che li circonda. Ad un tratto Aang avverte la presenza di un nemico e si scansa appena in tempo prima di venir colpito dal raggio di combustione dell’uomo con il tatuaggio. L’assassino continua ad attaccare senza pietà, distruggendo anche parte della statua di Ozai e spingendo i due ragazzi alla fuga.

L3 E07 Katara dominio del sudore

Il dominio del sudore!

Nel frattempo Toph e Katara cercando di uscire dalla gabbia di legno, ma nessuno dei loro domini funziona. Katara propone di usare il braccialetto di metallo di Toph, ma questa rivela che l’aveva lasciato al campo perché temeva che glielo avrebbero tolto. Mentre si asciuga la fronte per il caldo, Katara ha un’idea: userà il suo sudore per dominarlo, così inizia a fare esercizi sul posto. Quando la ragazza cieca le chiede se sta bene, le spiega che sta producendo la sua acqua. Dopo alcuni minuti ha accumulato abbastanza sudore da poter generare una sottile lama con la quale inizia a colpire il legno davanti a lei suscitando i complimenti dalla sua amica.

L3 E07 Uomo combustione colpito

Il punto debole di questo tipo?

Sokka e Aang decidono di dividersi per confondere le idee all'assassino che si avvicina senza pietà, ma dopo pochi minuti Aang viene scaraventato contro la statua del Signore del Fuoco e perde quasi conoscenza. L’uomo con il tatuaggio si erge davanti a lui, pronto per il colpo finale, ma fortunatamente viene bloccato da Katara che gli circonda la testa con del ghiaccio. I suoi amici salvano Aang e lo incitano alla fuga, mentre il loro avversario si libera e li insegue. Toph si difende da un raggio di combustione, ma i frammenti del macigno usato come scudo per caso colpiscono il tatuaggio dell’uomo silenzioso, il che lo fa barcollare e cadere all'indietro. L’assassino tenta subito di riprendersi e di sparare un altro raggio, ma inaspettatamente il suo Chi risulta bloccato e l’esplosione scaraventa indietro lui. Quando si è ripreso, i suoi bersagli sono già fuggiti. Mentre corrono per le strade, Sokka trova il nome perfetto per questo tizio: Uomo Combustione.

L3 E07 Toph lettera per genitori

Vuole fargli sapere che sta bene

Il gruppo atterra lontano dalla città per passare la notte, dove Toph chiede aiuto a Katara: vuole scrivere una lettera ai suoi genitori, cosa che la dominatrice dell’acqua accetta con gioia. Poco dopo la lettera viene affidata al falco di Sokka che si allontana nella notte. Purtroppo Sokka non era stato avvertito di questo e si chiede dove sia finito il suo amato falco.

Personaggi apparsi[]

Toph

Aang

Katara

Sokka

Momo

Appa

Falco

Uomo Combustione

Truffatore

Sindaco

Trivia e note[]

Posters panshot

I poster sulla strada

  • Sul primo poster a destra si legge 今晚街坊會議主題 : 空氣質量 街頭聚賭, "Programma per la conferenza in strada: qualità dell'aria e gioco d'azzardo"
  • A sinistra di esso si legge 餘烬島劇院, "Teatro dell'Isola di Ember", e, dato che mostra due draghi intrecciati, potrebbe essere una pubblicità per lo spettacolo di "Amore tra draghi", quello che Zuko e Azula hanno visto più volte durante le ferie sull'isola
  • Poi arriva un annuncio per aspiranti falconieri:
傳訊鳥訓練班
日出時於郵政局集合
每課三銅板
Classe per l'addestramento di falchi messaggeri
Incontro all'alba davanti all'ufficio della posta
Ogni lezione costa tre monete di rame
  • Poi arriva 火 - 緝拿 che vuol dire "Fuoco - Arresti", indicando che inizia la sezione per i ricercati
  • Sul poster di Toph si legge:
緝拿逃犯
當局懸賞一千金幣緝捕十二歲女童
她喬裝盲人個子雖小極之危險
報訊即賞
Ricercata - La Fuggitiva
Le autorità offrono una ricompensa di mille monete d'oro per l'arresto di questa ragazzina di dodici anni
Si traveste da persona cieca e anche se è piccola, è estremamente pericolosa
Ogni informazione verrà subito ricompensata
  • Sokka porta di nuovo la barba finta come in "La festa da ballo"
  • È ironico che Toph cerchi ogni scusa per infrangere la legge e poi diventerà una poliziotta
  • Per la prima volta Aang dimostra l'abilità del senso sismico. Gli tornerà utile durante la battaglia finale contro Ozai
  • L'armatura per Appa diventa realtà durante i preparativi per l'invasione, sarà Sokka a costruirla su misura per lui
  • Si insinua il metodo per sconfiggere l'Uomo Combustione: colpire il suo tatuaggio. Verrà usato di nuovo nel suo combattimento finale e poi in futuro anche contro P'Li (La minaccia interna)
  • Toph si giustifica dicendo che ha "truffato un truffatore", usando una scusa molto simile a quella di Katara che aveva detto che è legale rubare a dei pirati (Il dominio dell'acqua)
  • Sokka parla con il suo falco come Aang parla con Momo, affermando che lo aiuti a pensare meglio
  • Sokka finalmente trova un nome per il loro inseguitore: Uomo Combustione. Il suo nome vero rimarrà avvolto nel mistero, ma si suppone che Zuko lo sappia
  • Per la seconda volta Aang fa una promessa "da Avatar" per poi infrangerla, stavolta però intenzionalmente
  • Toph non è più abituata a simulare di essere cieca e incapace, gioisce quando vince senza che nessuno glielo dice e senza vista non dovrebbe saperlo. Difatti sul volantino c'è scritto che si "traveste da persona cieca"
  • Toph si è fatta un braccialetto con il metallo del meteorite che Sokka le aveva regalato in "L'arte del combattimento"
  • Sokka si dimentica due volte che Toph non sa né leggere né scrivere. Katara lo dimentica solo una volta
  • Sokka ammette che non riesce quasi a ricordarsi del volto di sua madre
  • Il modo di imbrogliare l'assicurazione o di rubare soldi fingendo di essere stato investito per poi incassare soldi per il silenzio è una tattica molto attuale
  • Nel primo giro del gioco in strada, l'imbroglione aggiunge un sassolino per aumentare la possibilità di vincita della vittima. Poi, inavvertitamente, cambia marcia e lo lascia perdere ogni volta per spingerlo a rischiare sempre di più
  • Il falco di Sokka non tornerà mai più, non si sa cosa gli sia successo
  • È interessante che la polizia locale abbia una prigione di legno, dato che il dominio del metallo dovrebbe essere ancora abbastanza ignoto e il legno non ha tanto senso per eventuali dominatori del fuoco
  • Toph è capace di "vedere" anche pietre che non sono in diretto contatto con il suolo
  • Questo è l'unico episodio che inizia già nel ben mezzo dell'azione per poi tornare indietro nel tempo per spiegarla
  • La città si chiama "Fontana di Fuoco" (Fire Fountain City) da quando ha la statua di Ozai. Prima si chiamava Chung-Ling del Nord (North Chung-Ling)
Advertisement