Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il diciannovesimo episodio del terzo libro di La leggenda di Aang: Fuoco, e il cinquantanovesimo in totale. Inoltre è la seconda parte del finale diviso in quattro parti trasmesso insieme come special televisivo.

Sinossi[]

Zuko chiede a June di aiutarli a ritrovare l'Avatar, ma il suo Shirshu non riesce a prendere la sua traccia, così provano invece a ritrovare Iroh. Il gruppo così torna a Ba Sing Se dove apprendono che sul posto sono arrivati molti vecchi amici: Pakku, Re Bumi, Jeong Jeong e Piandao che rivelano di far parte di un'organizzazione segreta di nome "Ordine del Loto Bianco" e che stanno per liberare la capitale su richiesta di Iroh. Zuko è molto nervoso di rivedere suo zio pensando che lo odi, invece viene accolto a braccia aperte. Da egli apprende che solo lui può diventare il nuovo Signore del Fuoco, capace di portare una fine pacifica a questa guerra, ma per farlo deve sconfiggere Azula. Zuko e Katara tornano alla Nazione del Fuoco mentre Suki, Toph e Sokka decidono di affrontare la flotta del fuoco per impedire che distruggano il Regno della Terra. Nel frattempo Aang si rende conto che l'Isola, su cui si trova, è una tartaruga leone senziente che gli apre una nuova strada su come sconfiggere il Signore del Fuoco...

Storia[]

L3 E19 Zuko parla con June

June inizialmente non sembra interessata

Prima di avvicinarsi a June, Sokka fa notare che si ricorda di lei, aveva aiutato Zuko a trovarli, cosa che il principe non nega, come nei bei vecchi tempi. La cacciatrice di taglie riconosce Zuko subito e chiede come vada con suo zio, poi nota con un sorrisetto che ha evidentemente messo a posto le cose con la sua ragazza, cosa che mette in imbarazzo sia il diretto interessato che Katara accanto a lui. Bando alle ciance, Zuko viene avanti con la sua richiesta, trovare l’Avatar, e alla reazione disinteressata di June le grida in faccia che la fine del mondo non è neanche uno spasso.

L3 E19 June Nyla

Neanche uno Shirshu riesce a trovare Aang

In qualche modo quella frase scuote la avida donna che accetta la richiesta senza chiedere soldi in cambio. Il gruppo esce fuori, dove Appa e Nyla, lo Shirshu, hanno appena stretto amicizia, e gli dà da annusare il bastone di Aang per trovare la sua traccia. Nyla inizia ad annusare e cammina intorno, ma non riesce propria trovare la taccia, si deve arrendere dopo alcuni minuti e si mette a terra desolata davanti alla sua padrona. June deduce che il loro amico è davvero sparito, nel senso è come se non esistesse.

Intanto Aang sta esplorando questa strana isola con Momo, ma non sa orientarsi, ma almeno sa di non trovarsi nel Mondo degli Spiriti perché riesce a dominare, ma dove sono allora? Guardandosi intorno ancora, gli viene in mente l’idea di salire sul punto più alto dell’isola per magari capire dove si trovano.

L3 E19 Muro Ba Sing Se

Di ritorno a Ba Sing Se

La frase di June che “Aang non esiste” innervosisce Sokka che chiede spiegazioni, ma la donna spiega solo che se fosse morto potrebbe ancora trovarlo, ma non così. La cacciatrice di taglie sta per salutarli quando Zuko la ferma, ha ancora un’altra persona da cercare che è inoltre l’unica capace di affrontare il Signore del Fuoco. Tira fuori il sandalo puzzolente di suo zio e Nyla lo annusa subito, poi parte in quarta per seguire la traccia, costringendo il resto del gruppo a salire velocemente su Appa per tenere il passo. Lo Shirshu corre per monti e prati fino a raggiungere le mura distrutte di Ba Sing Se la stessa sera. Una volta arrivati a destinazione, June spiega che devono essere vicini, dato che Nyla è diventata molto agitata, per cui li saluta e gli augura tanta fortuna. Zuko decide di riposarsi per la notte e di ricominciare la ricerca domani mattina.

L3 E19 Aang parla con Roku

Aang chiede consiglio a Roku

Durante il cammino Aang trova una strana piattaforma nella foresta a forma esagonale che non sembra roccia normale, difatti non riesce a dominarla. Nella sua frustrazione Aang si ricorda che può sempre chiedere a Roku, così inizia a meditare per parlargli. Lo spirito del suo predecessore appare davanti a lui e gli dà ragione: ogni Avatar passato e la sua conoscenza sono a sua disposizione. Ma purtroppo persino Roku non sa rispondere alla sua domanda, non sa dove si trovano, ma capisce che il ragazzo si è perso in più sensi. Aang si apre subito e chiede cosa deve fare quando affronta il Signore del Fuoco.

L3 E19 Arrivo Loto Bianco

Amici o nemici?

Team Avatar sta dormendo beato davano al muro distrutto quando Toph e Zuko si svegliano di scatto appena in tempo per vedere che sono circondati dalle fiamme. Ma al posto di soldati del fuoco davanti a loro appaiono una serie di persona note vestiti in modo strano: Jeong Jeong, Piandao, Pakku e infine Bumi che li saluta con la sua risata particolare.

L3 E19 Roku consiglio per Aang

Roku si pente di non essere stato abbastanza determinato

Aang continua a lamentarsi che tutti i aspettano da lui che lui uccida il Signore del Fuoco, ma non riesce proprio a farlo, ma Roku racconta che nella sua vita ha cercato di essere disciplinato. Aveva dimostrato pietà, ma gli si è rivoltata contro, se fosse stato più decisivo, avrebbe potuto fermare Sozin e la guerra prima che fosse iniziata. Prima di sparire, l’Avatar del fuoco da un consiglio al suo successore: deve essere più determinato. 

L3 E19 Bumi Piandao Jeong Jeong Pakku

Un gruppo di straordinari maestri

Toph non riconosce questi tipi vecchi davanti a lui, così Katara le presenta per primo il suo maestro Pakku che saluta con un inchino, ma questa la corregge che ora è anche il suo nuovo nonno- ha chiesto la mano di Nonna Kanna e lei ha accettato. Continuano le presentazioni con Jeong Jeong e Piandao, salutato da Sokka, e Bumi, ma Toph si chiede come tutti questi si conoscono. Piandao spiega che tutti loro fanno parte di una società segreta antica, l’Ordine del Loto Bianco. Jeong Jeong aggiunge che questa riunione straordinaria è stata richiesta dal Grande Loto, ovvero Iroh, il che rende felice il gruppo, dato che stanno cercando proprio lui. Quando stanno per andare da lui, Bumi si blocca e con una voce agitata chiede dove sia Momo, così Sokka spiega che è sparito insieme a Aang, il che calma in vecchio Re di Omashu.

L3 E19 Kyoshi consiglio per Aang

Il consiglio di Kyoshi non piace ad Aang

Aang non si arrende e chiede ora il parere di Avatar Kyoshi, la quale ricorda il suo incontro con Chin il Conquistatore che ha dovuto fermare per permettere che il mondo entri in un periodo di grande equilibrio e pace. Aang ribatte che tecnicamente non lo ha ucciso, dato che era stato troppo cocciuto per spostarsi ed è caduto a morte da solo. Kyoshi però afferma che per lei non ce differenza, avrebbe fatto di tutto per fermare Chin e dà a Aang il consiglio che solo la giustizia potrà portare la pace. Quando la Avatar della terra è sparita, Aang nota con delusione che non avrebbe dovuto chiedere consiglio a Kyoshi.

L3 E19 Bumi racconto

Bumi racconta come ha liberato Omashu da solo

Sokka intanto chiede a Bumi come abbia fatto a fuggire dalla sua prigione, così il vecchio Re racconta entusiasta che ha aspettato il momento perfetto, il quel era stato il Giorno del Sole Nero. Dopo essersi liberato dalla sua gabbia, Bumi ha sconfitto i soldati del fuoco che, dopo aver scoperto non possedere più il dominio del fuoco, hanno dovuto osservare impotenti come il Re da solo distrusse gli edifici degli invasori. I soldati se la diedero a gambe, così alla fine Bumi poteva dedicarsi a distruggere la gigantesca statua di Ozai in cima che fini a cedere nel baratro davanti alle città. Il monarca strambo chiede poi ai ragazzi se durante l’eclissi hanno fatto qualcosa di speciale, ma questi risposero solo di no, imbarazzati.

L3 E19 Kuruk

Il prossimo è Kuruk

Il prossimo Avatar a cui Aang chiede consiglio è Kuruk che racconta che era stato sempre un Avatar che ha “seguito il flusso” in questo periodo di pace. Ma poi ha perso la sua donna amata a Koh, il Ladro di Volti, per colpa sua. Kuruk si dà la colpa per questo, se fosse stato più attento e attivo avrebbe potuto salvarla. Il suo consiglio per Aang consiste nel dovere essere lui l'artefice del suo destino, e del destino del mondo. Aang inizia a disperarsi, ormai è già il terzo Avatar che gli dice che deve fare quello che vuole evitare.

L3 E19 Katara consola Zuko

Katara consola Zuko

I membri del Loto Bianco portano i ragazzi all'accampamento, dove Piandao rivela a Zuko che suo zio lo sta già aspettando nella sua tenda. Il ragazzo però esita ad entrare e spiega a una Katara preoccupata che è sicuro che suo zio lo odi, come può guardarli in faccia dopo tutto quello che gli ha fatto? La ragazza lo calma, se prova sincero pentimento, suo zio lo perdonerà, così Zuko si fa forza e entra. Nella tenda però trova Iroh che dorme come un ghiro e russa come un orso, così, con un sorriso felice, decide di attendere il suo risveglio.

L3 E19 Yangchen

Persino Yangchen gli consiglia di uccidere Ozai...?!

Aang è stufo di questi suggerimenti violenti, ma ha ancora una speranza: se chiede a un Nomade dell’Aria come lui, quello capirà il suo dilemma. Davanti a lui compare così Avatar Yangchen, una Nomade dell’Aria come lui, e le parla subito degli insegnamenti dei suoi fratelli, ovvero che ogni vita è sacra. Purtroppo Yangchen lo deve fermare: i monaci lo hanno ducato bene, è un animo gentile, ma questa questione non riguarda solo lui, ma tutto il mondo. Aang afferma che tanti grandi Nomadi dell’Aria si sono staccati dal mondo per essere liberi, ma anche su questo Yangchen ha da ridire: l’Avatar non potrà mai staccarsi completamente dal mondo, perché il suo obbligo solo è appunto il mondo. Il suo consiglio sciocca Aang, secondo lei un dovere altruistico lo chiama, per il quale dovrà sacrificare i suoi stessi bisogni spirituali e fare ciò che è necessario per proteggere il mondo. Il ragazzo teme che si deve rassegnare: dovrà uccidere il Signore del Fuoco.

L3 E19 Iroh abbraccia Zuko

Iroh non è per nulla arrabbiato con Zuko, anzi

Giunta l’alba, Iroh si sveglia e nota Zuko dietro di lui, ma in un primo momento non si gira. Il ragazzo inizia a ammettere i suoi errori e afferma che gli dispiace moltissimo e che non sa come riscattarsi, poi scoppia in lacrime. Ma prima di poter continuare, Iroh si gira a lo trascina in un abbraccio caloroso e con le lacrime agli occhi afferma che non è mai stato arrabbiato con lui. Era triste, perché aveva temuto che aveva perso la sua via, ma ora è felice e fiero che l’ha ritrovata da solo. Sollevato e felice anche lui, Zuko lascia scorrere le sue lacrime e fa la battuta che trovare lui non era stata difficile, dato che ha lasciato dietro una “traccia molto forte”.

L3 E19 Aang realizazzione

Ma cos'è questa isola?

Anche Aang si sveglia, ma quando vede avvicinarsi delle montagne all'orizzonte si meraviglia, così sale sull'albero più alto a si rende conto che l’isola si sta avvicinando a quelle terre: si sta muovendo! Il ragazzo si butta in acqua per osservare l’isola da sotto e nota che non è collegata al suolo, inoltre vede una gigantesca zampa che la propella in avanti. L’intera isola in verità è una gigantesca creatura marina!

L3 E19 Gruppo davanti Ba Sing Se

Davanti a loro li aspetta una giornata importante

Durante la colazione, Zuko nota che, a parte l’Avatar, suo zio è l’unica persona che ha la possibilità di sconfiggere il Signore del Fuoco, ma Iroh si rifiuta. Per primo non è sicuro di poterlo battere, per secondo sarebbe la via sbaglia di finire la guerra, un fratello che uccide suo fratello, altra violenza inutile in nome della sete di potere. L’unico modo per portare termine a questa guerra in modo pacifico è se viene sconfitto dall’Avatar. Zuko gli chiede se poi vorrà almeno prendere il suo posto legittimo sul trono, ma Iroh rifiuta a anche questo, dove essere uno giovane idealista con un cuore puro e onore disputato: Zuko. Allo scetticismo del giovane se proprio lui, che ha fatto così tanti errori, ne sia degno, suo zio risponde che si è riconquistato il suo onore con le sue mani ed è l’unico che può fare lo stesso con la Nazione del Fuoco. Finalmente Zuko accetta l’idea e gli promette che ci proverà.

L3 E19 Zuko Katara partenza

Zuko e Katara si mettono in viaggio per la capitale...

Toph alza poi la domanda cruciale: e se Aang non tornasse? Iroh è sicuro che affronterà il Signore del Fuoco dato che la cometa sta per arrivare, poi racconta di aver avuto da giovane una visione: conquistare Ba Sing Se; solo ora però ha capito che intendeva riconquistarla dalla Nazione del Fuoco per permettere al Regno della Terra di essere libero. Suki capisce che questo era stato il motivo per aver richiamato i membri del Loto Bianco, a cosa Iroh annuisce, poi si rivolge nuovamente a suo nipote per chiedergli di tornare nelle Nazione del Fuoco per salire sul trono quando Ozai cadrà, per ripristinare la pace e l’ordine. Ma lo avverte che sarà Azula ad attenderlo e sa che da solo non ce la farà a batterla, gli servirà un aiuto. Zuko chiede a Katara di andare con lui e la ragazza accetta subito, Sokka e Toph intanto andranno incontro alla flotta di aeronavi per fermarla e per assistere Aang nella battaglia finale.

L3 E19 Sokka Toph Suki partenza

Sokka, Toph e Suki andranno ad aiutare Aang

Piandao regala a Sokka, Suki e Toph un segugio-anguilla per raggiungere la base della Nazione del Fuoco in meno di un giorno, poi saluta il suo allievo. Zuko e Katara invece salgono su Appa per tornare alla capitale della Nazione del Fuoco, ma prima di partire Zuko vuole sapere da suo zio che farà quando lui sarà Signore del Fuoco. Il vecchio Generale annuncia che, dopo aver liberato Ba Sing Se, si riprenderà il suo negozio di Tè e giocherà a Pai Sho per tutto il tempo. I due gruppi si salutano con l’ultimo consiglio del saggio Iroh: lui è certo che oggi il destino sarà un loro amico.

L3 E19 Aang Tartaruga leone

Questa creatura sembra essere molto saggia e antica

Aang continua a nuotare intorno alla creatura marina per provare la sua testa e presto la trova: davanti a lui si apre un occhio gigante. Il ragazzo viene spinto in superficie da una zampa mostruosa e si ritrova faccia a faccia con un viso ancora più grande: questa creatura è una tartaruga leone! Il ragazzo s’inchina rispettosamente e chiede alla creatura antica una soluzione al suo dilemma di non voler togliere una vita, ma tutti si aspettano che lo faccia. La tartaruga-leone inizia a parlare e recita una frase criptica: “La vera mente può affrontare tutte le bugie e le illusioni senza perdersi. Il vero cuore può assaggiare il veleno dell’odio senza rimanerne ferito. Dalla notte dei tempi, l’oscurità prospera nel nulla, ma cede sempre alla luce purificatrice”. Con queste parole la creatura alza una delle sue zampe anteriori e con due delle sua artiglia tocca la fronte e il petto di Aang e li fa risplendere in una luce verdastra. Dopo questa azione, la tartaruga-leone fa scendere l’umano sulla terra ferma nella zona di Wulong e gli consiglia di aspettarlo, arriverà da solo, poi si avvia nuovamente per il suo viaggio attraverso i mari. Aang, ora più sicuro e deciso, rimane lì ad attendere.

Ozai, Re Fenice, ha raggiunto la base delle sua flotta di aeronavi e annuncia che è giunto il momento per questa terra di finire in fiamme e per la nascita di un mondo nuovo da queste ceneri. Dietro di lui attendono quattordici aeronavi da guerra, pronti alla partenza, mentre il cielo inizia a tingersi in una luce arancione: è arriva la cometa!

Personaggi apparsi[]

Aang

Sokka

Zuko

Katara

Toph

Appa

Momo

Suki

June

Nyla

Iroh

Ozai

Re Bumi

Jeong Jeong

Pakku

Piandao

Roku

Kyoshi

Kuruk

Yangchen

Tartaruga leone

Trivia e note[]

  • June non si è dimenticata del fatto che Zuko aveva usato la collana di Katara per trovarla in "Bato della Tribù dell'Acqua", già lì ha pensato che lei fosse la sua ragazza che era scappata
  • Al contrario di quell'episodio, ora tratta il suo Shirshu molto meglio
  • Per la seconda volta vediamo Zuko piangere anche dal suo occhio cicatrizzato, la prima era stata in "Il dominio della terra"
  • Il sandalo di Iroh ha guidato Zuko per la seconda volta, la prima era stata in "Il solstizio d'inverno- il Mondo degli Spiriti" quando Iroh l'ha lasciato indietro sulla strada come traccia per suo nipote. Si vede che l'ha conservato per tutti questi mesi
  • Per essere precisi, in questi due episodi, questo e il prossimo, non c'è un Signore del Fuoco ufficialmente in carica
  • Aang incontra Kuruk e Yangchen per la prima volta ufficialmente conoscendo anche il loro nome, almeno nella serie animata. Se si considera canonico il videogioco "Fuga dal Mondo degli Spiriti" ("Escape from the Spirit World") li conosceva già, ma gli avvenimenti lo hanno portato a considerarlo solo uno strano sogno.
  • Nella serie animata, Aang ha parlato con Roku per l'ultima volta
  • Aang parla con tutti gli Avatar di un ciclo completo, tornando indietro fino all'ultimo Avatar Nomade dell'Aria
  • Abbiamo visto questi Avatar già in "Potenza e vulnerabilità", ma non abbiamo sentito le loro voci o saputo i loro nomi
  • Aang conosce lo spirito che ha rubato il volto all'amata di Kuruk, Koh, che ha già incontrato in "L'assedio del Nord- seconda parte"
  • Il titolo dell'episodio si riferisce sia ai maestri vecchi del Team Avatar che al più vecchio maestro di tutti, la tartaruga leone
  • Questo è l'unico episodio dove appare Ozai, ma non Azula
  • La storia di Zuko e Iroh somiglia molto alla "parabola del figlio prodigo / del figlio perduto e ritrovato", presente nel Vangelo secondo Luca 15, 11-32. Come loro due, il figlio della parabola ha tradito la fiducia del padre e ha speso tutta la sua eredità e finisce in povertà assoluta. Dopo aver riconosciuto i suoi errori torna dal padre e lo implora di riprenderlo, anche come umile servo. Ma al posto di mostrarsi irato, il padre lo abbraccia felice e lo riaccetta in casa, inoltre organizza persino una festa in suo onore
  • Questa è l'unica volta che Iroh chiama Aang con il suo nome e non con il suo titolo di Avatar
  • Appare la famosa cometa di Sozin, già annunciata da Roku in "Il solstizio d'inverno- Avatar Roku"
  • Aang ammette di far finta di parlare con Momo perché questo lo aiuta a concentrarsi meglio. Il lemure è stato aggiunto in quella scena appunto per aver qualcuno con cui Aang più interagire e parlare
  • Ad essere pignoli, il fatto che una cometa passi così vicina alla Terra senza schiantarsi è abbastanza illogico, perché le comete normalmente sono molto più distanti della Luna!
  • Le parole della tartaruga leone sono diventate famose in futuro grazie ad Aang, dato che Zhu Li le ha recitate parola per parola nel suo discorso dopo le elezioni in "Mondi contesi, parte tre" della storia di Korra
Advertisement