Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo é il quattordicesimo episodio del secondo libro do La Leggenda di Aang, Terra, e il trentaquattresimo in tutto.

<<< episodio precedente

Sinossi[]

Finalmente il Team Avatar ha raggiunto Ba Sing Se! Purtroppo ci sono vari problemi che li ostacolano sia nella loro ricerca di Appa che quando vogliono parlare don il Re della Terra; la grandezza della metropoli è solo la più piccola di queste. Il gruppo viene accolto da Joo Dee che si offre di fargli da guida, ma ogni volta quando si menziona la guerra o le viene chiesto come arrivare dal Re, la donna sembra di comportarsi come un robot sempre sorridente. Non solo lei è strana, tutti gli abitanti sembrano aver paura, alla fine un signore gli spiega in segreto che parlare delle guerra qua è severamente proibito, o si rischia problemi con Il Dai Li, gli agenti segreti e conservatori della cultura. Quando vengono a sapere che il Re terrà una festa al palazzo, il gruppo decide di intrufolarsi per cercare di parlargli, ma vengono bloccati prima da Long Feng, Gran-Segretario del Re e capo del Dai Li, e il reggente segreto di Ba Sing Se. L'uomo gli ordina di stare buoni e di non interferire, altrimenti verranno esiliati dalla città e Aang non troverà mai il suo bisonte. Intanto Jet è sempre più ossessionato dal voler rivelare al mondo che Zuko e Iroh sono in realtà dominatori del fuoco e arriva fino a sfidarli in pubblico causando una scena. Ma nessuno gli crede e alla fine viene arrestato dal Dai Li che lo porta via...

Storia[]

Un mare di case...!

La immensa distanza tra il muro esterno di Ba Sing Se e il suo muro interno, quello vero, viene coperto tramite treni con propulsione a forza di dominio della terra. Il Team Avatar è su uno di questi e dopo ore di viaggio noioso finalmente raggiungono la loro meta. Mentre Katara è entusiasta, Sokka la calma con il suo pessimismo: finché non sono dentro e hanno parlato con il Re, non possono festeggiare.  Quando racconta le sue idee di cosa potrebbe ancora ancora accadere, Toph chiede con ironia se ha di nuovo bevuto succo di cactus. Aang osserva il paesaggio pensieroso, Katara cerca di tirarlo su di morale che troveranno Appa presto, ma il ragazzo ribatte che è una città così grande. Mentre Sokka risponde che è un bisonte dell’aria gigantesco, il treno passa sotto il muro interno e si vede finalmente la famosa Ba Sing Se!

Katara rassicura Aang che troveranno Appa

Vedendo con i suoi occhi la grandezza immaginabile della capitale del Regno della Terra, persino Sokka si deve ricredere, il mare di case raggiungono persino l’orizzonte! Quando il gruppo scende alla stazione, Toph inizia già a lamentarsi e spiega a un Sokka incredulo che è solo una città piena di mura e regole, anche loro si stancheranno molti presto. Guardando sopra la linea delle case, Aang tira fuori il suo fischietto e fa un tentativo di chiamare Appa quando ovviamente non funziona, giura che lo troverà. Sente che si trova qua.

Chi é questa donna?

Il treno riparte e dal nulla sbuca una donna con un sorriso molto inquietante che saluta Aang e i suoi amici. Si presenta come Joo Dee che ha ricevuto l’incarico onorevole di fare da guida all’Avatar e i suoi amici che riconosce tutti con il nome giusto. Quando gli chiede da dove vogliono partire con il tour turistico, Sokka le spiega delle informazioni importanti da consegnare al Re della Terra, ma la guida lo ignora come se non lo avesse neanche sentito. Il ragazzo ripete la sua richiesta, ma Joo Dee afferma con il suo sorrisetto brillante e inquietante che ora sono a Ba Sing Se, dove tutti sono al sicuro.

Un tour turistico

La guida gli mostra per primo l’Anello Inferiore, circondato da un muro altissimo. Katara le chiede a cosa serva, così le viene spiegato che Ba Sing Se ha molte mura; quelle esterne li proteggono, quelli interni mantengono l’ordine. L’Anello Inferiore è la stazione di arrivo dei nuovi arrivati, inoltre ospita gli artigiani e mercanti, ovvero chiunque lavora con le proprie mani, ma è anche un nido di malviventi. Katara nota con dispiacere che in pratica le persone povere sono tagliate fuori dalla vita e Aang aggiunge che è per questo che non era mai venuta qua, dato che il modo di vivere di Ba Sing Se è troppo diverso da quello dei monaci.

Jet é ossessionato a smascherare Iroh e Zuko

Nell'Anello Inferiore si trovano altri nuovi arrivati, tra cui anche Zuko e Iroh, il secondo ha già comprato un vaso pieno di fiori con la spiegazione che la loro nuova casa dovrebbe essere bella in caso qualcuno poterà a caso una ragazza. Il principe invece contraccambia che questa città è una prigione e che non vuole metterci radici, ma suo zio insiste di darsi da fare a trovare un lavoro e una casa. Non si accorgono di Jet che li pedina con disprezzo, ignorando i tentativi di Fiutaapi di calmarlo. Nota che anche se fossero dominatori del fuoco, perché devono attaccarli senza ragione? Jet spiega che si limiterà a denunciarli alla polizia quando ha le prove e lascerà che se ne occuperanno loro.

Sokka si sente ignorato

Intanto Joo Dee e il suo gruppo hanno raggiunto l’Anello Medio, sede dei quartieri di banche e le università. Sokka racconta che hanno incontrato un professore di Ba Sing Se, era stato lui che li aveva portati alla biblioteca nascosta dove hanno trovato le informazioni per porre fine alla guerra. Ma la guida lo ignora nuovamente, mantenendo sempre il suo sorriso da robot privo di emozioni e continua il suo tour. Sokka chiede perplesso se quella donna è sorda, dato che sente solo ogni terza parola che dicono, ma Toph spiega delusa che questo si chiama venir gestiti e che dovrebbe abituarsi.

A volte Zuko non capisce suo zio

Jet ha seguito i due sospettati fino a un negozio che serve il tè, dove Iroh e Zuko vogliono iniziare a lavorare. Mentre il proprietario del negozio va a prendere qualcosa sul retro, gli serve una tazza del suo tè che disgusta l’intenditore e lo chiama “succo di foglie caldo”. Non capendo il problema, suo nipote afferma pragmatico che è questo che il tè è, scioccando Iroh così tanto che quasi gli mancano le parole. Con voce decisa, annuncia che inizierà a portare cambiamenti maggiore in questo negozio.

Qua vive il Re?

Finalmente il Team Avatar raggiunge l’Anello Superiore che ospita le persone più importanti della città e la loro casa non sarà distante da loro. Quando passano accanto a un edificio isolato e protetto da ulteriori mura, Katara vuole sapere cosa sia e Sokka nota dei tizi dall'aria minacciosa che lo li guardano sospettosi. Joo Dee spiega che quello è il palazzo reale e queste guardie sono agenti del Dai Li, l’autorità culturale della città che salvaguardano le tradizioni. Ormai annoiato, Aang chiede quando possono vedere il Re, ma la loro guida nota ridendo che devono avere un ‘appuntamento.

Non vi lascerò da soli!

Il carro della guida si ferma davanti alla casa che ospiterà l’Avatar e i suoi amici, dove Joo Dee riceve una lettera da parte di un messaggero. Leggendola, la donna rivela sorridendo che la loro richiesta per un’udienza è in via di lavorazione e dovrebbe essere pronta poco più di un mese. Dopo averli mostrato la casa, la guida vuole sapere se hanno bisogno di altre cose, così Sokka prova a convincerla ad accelerare i tempi per vedere il Re, ma riceve nuovamente una risposta evasiva. Vedendo che saranno costretti a rimanere qua per un po', Aang annuncia di voler partire a cercare Appa, ma Joo Dee annuncia che non li lascerà da soli, dato che sarebbe scortese e si aggancia al gruppo.

Niente risultati

Il gruppo inizia a chiedere in giro, accompagnati sempre da Joo Dee come un’ombra, ma il primo tentativo va già male. Un proprietario di un negozio di animali afferma di non sapere nulla, ma quando inizia a sudare sotto l’interrogatorio incessante di Sokka, incrocia lo sguardo di Joo Dee che con il suo sorriso da automa scuote leggermente la testa e questo basta per avvertire il proprietario del negozio di non continuare a parlare e di mandarli via subito. Il prossimo tentativo include un giovane studioso che anche lui afferma di non sapere nulla dopo aver guardato Joo Dee, il suo sorriso diventa sempre più minaccioso e lo zittisce subito.

Pong avverte i nuovi arrivati a stare zitti

Finito il giro senza nessun progresso, Joo Dee annuncia che qualcun altro prenderà presto il suo posto, ma saluta i quattro ragazzi. Questi notano il loro vicino di casa che sbircia fuori dalla sua finestra impaurito, così decidono di parlargli. L’uomo si presenta come Pong, un semplice ragioniere del governo, che s’innervosire ulteriormente quando Sokka gli chiede perché tutti qua sembrano aver paura di parlare della guerra. Spaventato, l'uomo gli spiega sottovoce che è qua assolutamente proibito di parlare della guerra e, se non vogliono finire nei guai, devono stare alla larga dal Dai Li. Senza aggiungere altro gli chiude la porta in faccia.

Jet non li lascia in pace un momento

Giunta la sera, Jet continua a pedinare Iroh e Zuko che si sono ritirati nella loro camera povera, ma questi parlano solo di tè. Quando l’ex-Generale vuole accendere il fuoco per scaldare il suo amato tè, non trova le pietre focaie, dato che Jet li aveva precedentemente rubati per costringerli a rivelarsi come dominatori del fuoco. Purtroppo Iroh non sta al suo gioco e chiede ai vicini di casa di poter usare la loro pietra focaia e inizia a prepararsi il tè.

Che belle donzelle

La mattina seguente Katara trova dei volantini per una festa che il Re della Terra da in onore del suo orso domestico, il che sarebbe l’occasione per vederlo prima. Toph la calma e nota che verranno scoperti dalla società in men che non si dica, dato che non sanno come comportarsi in una occasione del genere. Katara se la prende leggermente e contraccambia che Toph non è che si sta comportando come una donzella educata, ma questa spiega che lei ha imparato tutte le regole della High Society, ma ha scelto di proposito di non farlo. Sokka invece propone che allora sarà lei che insegni a loro, non sarà così difficile, no? Dopo aver dimostrato che difatti può essere molto difficile, Toph accetta di fare un corso veloce a Katara e le due ragazzi si preparano per la festa. Quando escono dallo spogliatoio con vestiti bellissimi e make-up perfetto, Aang arrossisce quando vede Katara, poi le due ragazze si mettono in cammino per il palazzo.

Jet ha preso la sua decisione

Jet non si da un attimo di tregua e continua ad osservare Zuko e Iroh con occhi di falco. Fiutaapi e Lanciolungo lo intercettano davanti alla locanda e gli chiedono di lasciar perdere, questa sua ossessione sta diventando esagerata. Notano preoccupati che erano venuti a Ba Sing Se per iniziare una nuova vita e ora si sta appigliando a quelle vecchia, ma Jet si ostina a non voler smettere. Per fargli ragionare, gli ricorda i suoi amici che i dominatori del fuoco erano stati la ragione primaria per tutto questo e se ancora non vogliono aiutarlo, lo farà da solo. Con un ultimo sguardo si volta e si avvia per entrare nel negozio.

Zuko affronta Jet

Sotto la guida di Iroh, il negozio del tè si è evoluto notevolmente ed è diventato famoso per il suo tè. Mentre lui e Zuko servono i clienti sempre più soddisfatti, Jet entra nel negozio per annunciare subito che questi due nuovi arrivati sono dominatori del fuoco e tira fuori le sue spade. Due dei clienti, apparentemente guardie dl traghetto, difendono subito i due impiegati e chiedono al ragazzo di gettare le armi senza fare storie, ma Jet avanza per costringerli ad usare il loro dominio per difendersi. Zuko si prende quindi due spade e si prepara ad affrontare il giovane in duello che ha luogo all'interno della locanda.

Riescono ad entrare

Arrivati al palazzo, Toph e Katara non riescono a passare il controllo all'ingresso per il palazzo, nemmeno lo stemma dei Beifong ha valore per la guardia, per lui non sostituisce un invito ufficiale. Quando Katara vede arrivare una carrozza con un signore che sembra essere di rango elevato, si avvicina a lui e gli racconta la farsa che sua cugina abbia perso i loro inviti perché cieca e lo implora di aiutarli a entrare per ricongiungersi alla loro famiglia. L’uomo accetta e quando passano accanto alla guardia che prima li aveva respinti, tirano fuori le loro lingue.

Chi è 'sto tipo...?

La festa è già in pieno svolgimento e di fatti l’orso del Re è proprio quello, un orso normale, e sta divorando il cibo davanti a sé senza fare complimenti. Katara e Toph entrano nella sala, dove l’uomo gentile si presenta come Long Feng, il Ministro della Cultura. Le due ragazze lo ringraziano per il suo aiuto e vogliono andarsene in giro da sole, ma Long Feng sbuca davanti a loro all'improvviso e annuncia che, come scorta, sarebbe maleducato abbandonare due donzelle da sole e con decisione si offre di trovare la loro famiglia. Nel frattempo Sokka e Aang si travestono da servi per intrufolarsi dall'entrata di servizio.

Il duello attrae spettatori

Intanto Zuko e Jet stanno portando il loro duello sulla strada, dove l’ex-Combattente per la Libertà cerca di provocare il suo avversario ad usare il fuoco per difendersi, ma Zuko riesce quasi a disarmarlo usando solo le sue spade. Sentendosi in svantaggio, Jet salta su una fontana e grida agli spettatori che si sono radunati per il casino che la Nazione del Fuco sta cercando di zittirlo, poi riparte all'attacco.

Aang si lascia beccare subito

Aang e Sokka sono arrivati fino alla sala delle feste e dopo alcuni minuti si riuniscono con le due ragazze. Il guerriero del Sud ringrazia sua sorella per il presunto aiuto ad entrare e questa spiega che il tizio che li ha fatto entrare non lo lasciava in pace neanche un secondo, ma quando glielo vuole far vedere, non si trova da nessuna parte. Al posto di Long Feng appare Joo Dee con una espressione insolitamente disperata e agitata e gli chiede cosa ci facciano qua. Ripetendo che devono andare via subito, la donna finisce per spingere Sokka e Aang che a sua volta bagna una signora con l’acqua della anfora che stava tenendo. Quando usa il dominio dell’aria per asciugarla, si rivela come l’Avatar, il che entusiasma le persone presenti e attira tutta l’attenzione su di loro. Aang lo usa a suo favore per distrarli per permettere agli altri di cercare il Re.

Jet viene arrestato

Il duello tra Zuko e Jet ormai sta raggiungendo il culmine, i due ragazzi si colpiscono a vicenda senza badare a ciò che succede intorno a loro, finché non vengono interrotti da alcuni agenti del Dai Li che li ordinano di gettare le armi. Jet immediatamente lancia la sua accusa che siano dominatori del fuoco, ma Iroh afferma che quel ragazzo è sono confuso, mentre gli altri testimoni del combattimento raccontano che ha attaccato questi due fuggitivi senza causa apparente. Dopo aver sentito questo, il ragazzo attacca gli agenti che a loro volta lo arrestano e lo legano, mentre Jet inizia a sbraitare che sono membri della Nazione del Fuoco, ma nessuno gli crede. Fiutaapi e Lanciolungo, che hanno visto tutto, si allontanano tristi.

Finalmente il Re... ma...

Finalmente appare il Re della Terra e Aang si affretta di andare da lui per parlargli, ma a sua insaputa gli agenti del Dai Li stanno già iniziando a catturare i suoi amici e li portano via. Long Feng blocca il passaggio dell’Avatar e si presenta come il Gran-Segretario di Ba Sing Se e capo del Dai Li, poi lo invita ad accompagnarlo nella biblioteca per parlare in pace.

Long Feng si dimostra un antagonista pericoloso

Una volta da soli, Sokka e Aang cercano di spiegare la loro ragione per parlare urgentemente con il Re per parlargli dell'eclissi, ma Long Feng li interrompe e nota che Ba Sing Se non interverrà in questioni tanto mondane. Mantenere l’eredità culturale della città è più importante per il Re, per il resto ci pensa lui stesso- incluso l’armata. Katara capisce che il Re quindi è solo una polena, il suo pupazzo, il che sciocca il Gran-Segretario che la corregge che è un’icona per il suo popolo, un dio che non può sporcarsi le mani con una questione tanto infame come una guerra. Con un tono autoritario zittisce Sokka che voleva obiettare e spiega che all'interno di Ba Sing Se non si parla della guerra per evitare che la popolazione cada nel panico. La città deve rimanere l’ultima utopia del pianeta, l’ultima isola di pace. Quando i ragazzi cercano di ribellarsi, Long Feng li minaccia di essere espulsi se menzionano la guerra anche a una sola persona e annuncia che agenti del Dai Li osserveranno ogni loro movimento. Si raccomanda specialmente con Aang che sta cercando il suo bisonte dell’aria, no? Sarebbe un peccato non poterlo trovare. In quel momento appare una donna che si presenta come Joo Dee, ma non è la stessa donna di prima anche se ha il suo stesso sorriso snervante…

Cosa gli fanno?

Nello stesso istante Jet viene portato in una camera oscura e legato a una sedia, davanti a lui un agente del Dai Li lo calma e ripete che a Ba Sing Se la guerra non esiste, è al sicuro. Inizialmente il ragazzo lo deride, ma quando alle sue parole si aggiunge una luce che ruota intorno a lui in modo costante e ipnotico, il suo sguardo inizia a spegnersi…

>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Aang

Sokka

Katara

Toph

Momo

Iroh

Zuko

Jet

Fiutaapi

Lanciolungo

Long Feng

Joo Dee

Pao (proprietario del negozio di tè)

Pong

Proprietario del negozio di animali

Studente dell'università

Trivia e note[]

  • Sopra il negozio dove lavorano Iroh e Zuko si legge 包氏茶館 (Bāo shì cháguǎn), "La casa del tè del signore Pao".
  • Sugli invita per la festa c'e scritto 南大門, portale del sud
  • Vediamo Aang arrossire per la seconda volta quando vede Katara, la prima volta era in "L'indovina".
  • Sokka ha ancora la sua borsa verde che ha comprato in "La bandita cieca".
  • Si avvera il desiderio di Iroh di far vedere Ba Sing Se a suo nipote prima che venga rasa al suolo, come aveva scritto nella sua lettera ("Il viaggio di Zuko")
  • Sentendo le idee strambe di Sokka, Toph chiede se ha bevuto di nuovo succo di cactus, ricordandosi della sua sbornia in "Il deserto".
  • Per la terza volta Zuko combatte solo usando le spade, le prime due erano state in "Lo spirito blu" e "Il viaggio di Zuko".
  • Ritroveremo la questione del Dai Li anche nella Leggenda di Korra, e sembra che non hanno cambiato modus operandi.
  • Quando Katara nota che l'orso del Re della Terra sia solamente un semplice orso, non una sua variante, Toph nota che questo posto è strano. Difatti quasi tutti gli animali del mondo di Avatar sono chimere e/o ibridi, ma non è che sono così rari da spiegare la reazione scombussolata dei ragazzi.
  • Durante la festa reale si sente la musica del "Fiore di gelsomino" (Mo Li Hua) che viene spesso usato anche come tema musicale per la famiglia Beifong.
  • Lo studente della università parla del Professor Zei, evidentemente non sa nulla del suo destino.
  • Questo episodio contiene alcuni elementi del film "1984"
  • Il disprezzo di Aang per la segregazione dei poveri dai ricchi indica che i monaci non facevano distinzioni del genere, dato che per loro proprietà materiale non contava nulla.
  • Si vede il Re della Terra, ma solo in ombra.
  • Quando Aang e Sokka si preparano per intrufolarsi nel palazzo, si nascondo dietro a una statua di una tartaruga leone.
  • La casa temporanea del Team Avatar torna brevemente in "La Regina della Terra" quando Kai spende i soldi rubati e affitta quella casa.
  • Il condominio dove abitano Iroh e Zuko é lo stesso che ospiterà la famiglia di Yin.
Advertisement