Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il sesto episodio del quarto libro di La Leggenda di Korra, Bilancio, e il numero 45 in totale.

<<< episodio precedente

Ripasso e sinossi[]

"Kuvira minaccia di prendere Zaofu con la forza! La tensione tra Su Beifong e la sua ex-protetta è alle stelle, Korra ha negoziato una tregua, ma è troppo tardi: Su e i suoi figli sono già in marcia per sconfiggere Kuvira. Nel frattempo Bolin e Varrick scoprono le intenzioni tiranniche di Kuvira e disertano, ma vengono catturati, traditi da Zhu Li e rinchiusi contro la loro volontà."

La missione segreta di Suyin, Wei e Wing fallisce e vengono catturati da Kuvira, così la tregua è appesa a un filo. Korra è costretta ad affrontare la Grande Unificatrice per avere una chance di mantenere la libertà di Zaofu, ma la sua avversaria è troppo forte per lei in queste condizioni. Nel frattempo Varrick riceve Bolin come suo assistente per il lavoro sull'energia spirituale per costruire una super-arma, lo scienziato pazzo però costruisce una bomba e riesce ad ingannare i soldati permettendogli di scappare coperto dall'esplosione. Korra subisce una sconfitta umiliante da parte di Kuvira e dev'essere salvata da Jinora e Opal e aiutata a scappare, permettendo a Kuvira di impossessarsi di Zaofu.

Storia[]

Su, Wei e Wing si infiltrano nell'accampamento

Su, Wei e Wing s’infiltrano di notte nell'accampamento di Kuvira con l’intenzione di eliminarla, dato che secondo la donna senza la Grande Unificatrice l’armata non starebbe in piedi da sola. I tre Beifong avanzano come ombre tra carrarmati e armature corazzate, fino a raggiungere la capanna di Kuvira che sta dormendo da sola, protetta fuori dalle guardie.

Kuvira aveva previsto tutto

I tre entrano nella camera di Kuvira usando il dominio della terra, ma al posto della dittatrice nel letto c’è soltanto una donna innocente: Zhu Li. Era stata una trappola, in pochi secondi i tre si ritrovano circondati dall'intero esercito e scatta l’allarme generale. Kuvira si presenta davanti a loro, chiama Suyin una vigliacca che prima non voleva prendersi la responsabilità, poi si è rifiutata di collaborare e ora ha paura di uno scontro diretto, infine si volta e ordina ai suoi uomini di catturarli.

Opal e Korra litigano sul modo di fare

Jinora supplica Korra di fermare Su, mentre Opal vorrebbe invece aiutarla ad uccidere Kuvira, ma la donna del sud la calma, i suoi piani potrebbero comprometterli e farli catturare. In quel momento si sente una comunicazione ufficiale di Kuvira tramite la rete radio di Zaofu, che annuncia l’attentato di Su come un tradimento dei patti e la susseguente cattura degli aggressori. Promette di non volersi vendicare sui cittadini pacifici, a patto che i governanti di Zaofu le offriranno la piena e incondizionata resa all'alba.

Un'ultima chance all'alba

Opal è furiosa, ordina a Korra di attaccare Kuvira, ma Jinora le ricorda che aveva fatto un giuramento quando si è unita alla Nazione dell’Aria, ovvero di non attaccare mai per primi. Korra asseconda la primogenita di Tenzin, è vero che Su l’ha attaccata a tradimento, Kuvira si è difesa, ma Opal non vuole sentire ragioni e pensa che Korra non voglia combattere. A loro tre e Bataar si aggiungono Ikki, Meelo e Huan, insieme decidono di presentarsi davanti a lei all’alba per negoziare. Ikki e Meelo vorrebbero venire con loro, ma Jinora e Korra gli ordinano di rimanere al sicuro e di tornare da Tenzin se qualcosa dovesse andare storto: non possono permettere che qualcun altro venga catturato. Meelo si arrabbia per non poter vedere un po' di azione.

Varrick spaventa la guardia

Bolin e Varrick si trovano su un treno che li porterà a un campo di rieducazione; l’ex imprenditore ha incubi sul tradimento della sua assistente. In quel momento appare Bataar Jr che gli ordina di mettersi subito al lavoro nel suo nuovo laboratorio a bordo del treno per completare al più presto l’arma spirituale, e non mostra tanta pazienza con i suoi capricci. Quando Bolin si sveglia intontito, il vice-comandate gli ordina di riposarsi per essere in forma per il campo di rieducazione, ma Varrick si lamenta che non può lavorare senza un assistente. Baatar offre l’aiuto di una delle guardie, ma l’inventore racconta in modo esagerato quanto sia pericoloso questo lavoro e che rischia le sue mani, fino a spaventare il soldato. Alla fine si decide che sarà Bolin ad assistere Varrick, anche se anche lui non ha voglia di perdere le mani.

Korra si confronta con Kuvira

Arriva l’alba e Kuvira attende l’arrivo di Korra, Jinora e Opal con i tre prigionieri messi in posa davanti alla sua armata. Opal ordina aggressivamente di liberare sua madre e i suoi fratelli, ma questi non vogliono inchinarsi a Kuvira, per cui non sarà possibile. Korra chiede delle alternative, ma Kuvira continua a dire che erano stati loro tre ad aver attentato alla sua vita nel pieno della notte; quando Opal chiede di Bolin, Kuvira mente dicendo che sta lavorando su un progetto importante con Varrick e che è ancora fedele a lei, ferendola molto. Korra non vuole consegnarle Zaofu, Kuvira la ferma, avvertendola che sta interferendo con affari interni all'Impero della Terra, inoltre denuncia la città di essersi tenuta sempre tutti i suoi segreti e risorse anziché distribuirli in tutto il regno. Finisce il suo sermone con l’avvertimento che l’unico modo per fermare l’invasione di Zaofu è quello di sconfiggerla fisicamente, così finalmente Korra prende coraggio e sfida Kuvira, che accetta volentieri. Se vincerà l’Avatar, potrà disporre della città come meglio crede, ma in caso contrario dovrà stare alla larga da lei per sempre, dato che era stata Kuvira a riportare la pace, non Korra.

Korra fa fatica a tenere il passo

Jinora ha dei dubbi, ma Korra si finge sicura di sé: sarà anche arrugginita ma in compenso ha in sé tanta rabbia repressa, ma vuole usare lo Stato dell’Avatar solo come ultima risorsa. Kuvira sorride dicendo che può usare tutto ciò che vuole, tanto sa che non è molto in forma; così le due donne si mettono in guardia. Il duello inizia subito con l’attacco di Korra, ma Kuvira evita ogni pugno e calcio di fuoco con grande maestria, poi riesce ad atterrarla per la prima volta usando il suo metallo. Facendosi beffe della donna del sud, continua ad evitare ogni suo attacco, sia di terra che di acqua, mandandola ripetutamente al tappeto, ma Korra non demorde.

Baatar Jr. si fa spiegare tutto

Varrick ha ripreso a lavorare sulle liane spirituali, ma con sua grande noia Bolin non è Zhu Li e non è di grande aiuto, inoltre Bataar Jr. vuole sentire la spiegazione di ogni singolo dettaglio sui lavori. Varrick spiega che inizialmente voleva usare l’energia delle liane come fonte di energia pulita (cosa che entusiasma Bolin molto di più) ma Baatar Jr. sbuffa affermando che come uomini di scienza per loro è naturale voler portare ogni scoperta fino agli estremi. L’ex imprenditore inizia a parlare a vanvera, spingendo il vice comandante a incitarlo alla disciplina, e quando spiega che vuole trovare un nuovo modo per incanalare l’energia selvaggia, fa l’occhiolino a Bolin che però non capisce nulla.

Kuvira si sente già vittoriosa

Il duello alle porte di Zaofu continua con violenza, ma Korra incassa sempre di più, ma non ha nessuna intenzione di mollare e attacca sempre con furore. Ma la situazione sta degenerando a vista d’occhio, Opal vorrebbe aiutarla, ma Korra la ferma e si rimette in piedi ansimando: questo è una faccenda tra loro due!

Varrick minaccia di far saltare in aria tutto

Intanto Bataar ha capito la maggior parte della costruzione di Varrick (a parte una parte specifica che gli sfugge) che racconta che gli era venuta l’idea di usare l’energia delle liane come fonte di energia quando ha visto Unalaq attaccare Città della Repubblica (in fondo quel mostro lo aveva liberato dalla prigione). Un sorrisetto al suo “assistente” e la promessa che sa quello che sta facendo, poi accende il macchinario. Bataar nota un suono ritmico che Varrick identifica con tutta tranquillità come il timer della bomba che salterà in aria fra cinque minuti e distruggerà tutto il treno. Sorridente, incita l’ufficiale a lasciare il treno alla svelta, e quando gli dà del pazzo, Varrick ride dicendo che dopo il tradimento di Zhu Li non gli importava più nulla. Bataar ordina ai suoi uomini di prenderlo, ma Varrick tira fuori dalla tasca un telecomando per la bomba, spiegando che voleva essere preparato per ogni evenienza. La cosa è chiara: lui e Bolin resteranno sul treno, tutti gli altri se ne andranno.

Di nuovo questa allucinazione...?

Ormai Korra è allo stremo e passa quasi tutto il tempo a terra, Suyin la incita ad entrare nello Stato dell’Avatar e di fatti, vedendo Kuvira saltare su di lei, Korra istintivamente segue questo consiglio. Rinvigorita, sbalza via Kuvira come una marionetta per poi alzarsi in aria sulla punta di un tornado, portandosi dietro un macigno enorme per farlo cadere sulla sua avversaria a terra. Ormai ha la vittoria in pugno, attende trionfante con il macigno sopra la sua testa, finché Kuvira non si alza in ginocchio. Ma al posto della faccia della Grande Unificatrice lì a terra a fissarla con lo sguardo minaccioso, è ancora una volta la visione oscura di sé, e questo attimo di shock basta per farle perdere lo Stato dell’Avatar e cadere a terra esausta.

Kuvira ha vinto

Jinora non riesce a capire, il veleno è stato tolto, cos'è che non va ancora con Korra? Kuvira si rialza e la chiama debole, per poi dominare dei pezzi di metallo intorno ai polsi di Korra per prima alzarla in aria e poi farla cadere rovinosamente a terra e imprigionarla nella terra. Kuvira si avvicina alla sua avversaria sconfitta e tira fuori delle lame di metallo affilate come una minaccia di ucciderla, spronando le due dominatrici dell’aria a sentirsi obbligate ad intervenire. Il colpo di vento di Jinora e Opal scaraventa via Kuvira, ma questa lo dichiara un atto aggressivo che infrange i patti, per poi ordinare alla sua armata di attaccare.

Jinora chiama aiuto

Le due donne si posizionano davanti alla Korra ancora imprigionata e generano un tornado che spinge via i soldati, poi Jinora affida la difesa alla giovane Beifong, e lei stessa chiama aiuto tramite la proiezione astrale. Ikki e Meelo intanto si fanno dare una lezione di dipinto da Huan, il quale è molto impressionato dai disegni infantili ed espressivi della ragazzina, mentre denigra il ritratto iper-realistico e narcisistico di Meelo, incitandolo a far vedere il suo “aspetto interiore”. In quel momento appare la proiezione di Jinora che chiama disperatamente il loro aiuto.

L'esplosione ingoia i binari

Baatar Jr. ha evacuato la metà posteriore del treno, ormai il count-down è quasi scaduto, chiama Varrick un pazzo, ma questo ride dicendo che lo sapeva da quando lo aveva assunto. Bolin sgancia il vagone, felice che ora sia passata... era un bluff, vero? Invece no, il suo compagno ha tutta l’intenzione di farsi saltare in aria, così il ragazzo cerca disperatamente una via per spegnere il macchinario o per fuggire, trovando infine una botola sul pavimento.  Varrick si lamenta ancora del tradimento di Zhu Li, si sveglia solo con uno schiaffo di Bolin, che dichiara di odiarlo per poi saltare giù dalla botola. Appena in tempo, perché pochi attimi dopo il vagone viene avvolto in una immensa energia viola e completamente vaporizzato. Bataar Jr. lo ha seguito dalla distanza e dichiara Varrick pazzo come “un ratto-elefante delle fogne”, poi ordina a tutti di tornare a Zaofu.

Bolin e Varrick sono ancora vivi per miracolo

Alcuni minuti dopo, nel bordo dell’immenso cratere nel deserto, si apre un passaggio nella sabbia e da essa emergono Bolin e Varrick, sporchi ed esausti, ma vivi. Varrick gioisce di averla scampata e si congratula con il suo assistente per aver fatto “quella cosa” e lo bacia sulla fronte, ignorando lo sguardo acido del ragazzo. Bolin sbuffa dicendo che non riesce a capire come Zhu Li lo abbia sopportato per così tanto tempo.

Opal non vuole lasciare indietro la sua famiglia

Mentre i soldati con le armature corazzate iniziano ad avanzare lottando contro il vento, Korra si sveglia e si libera, ma è troppo debole persino per camminare. Finalmente arrivano Ikki e Meelo su Pepper che tengono a bada i nemici finché le due ragazze non hanno portato in salvo Korra su Pepper. Appena fatto, il gruppo vola via sul bisonte dell’aria, Opal è disperata per dover lasciare indietro la sua famiglia, ma Su le promette che se la caveranno. Intanto Kuvira dichiara l’annessione di Zaofu nell'Impero della Terra sotto le grida di gioia delle sue truppe.

Il figlio rimprovera suo padre per non essersi inchinato

Quella sera Kuvira presenta Su, Wei e Wing come trofei dalla sua conquista e ordina ad ogni cittadino della città di inginocchiarsi davanti a lei, la Grande Unificatrice. Chi le giurerà fedeltà, sarà trattato come cittadino equo dell’Impero della Terra, mentre chi si rifiuterà sarà dichiarato un traditore e finirà in carcere come Suyin Beifong. Intimoriti, quasi tutti s’inchinano, ad eccezione di Baatar senior e Huan Beifong, con grande rabbia del suo primogenito. Baatar Jr. infatti ordina a suo padre di inchinarsi, ma questi sospira soltanto dicendo che è molto deluso dal suo comportamento e accetta di essere portato via come un criminale comune.

Cosa vuole fare con le cupole?

Poco dopo Kuvira riceve notizia dell’azione suicida di Varrick e Bolin, ma il suo fidanzato è sicuro di poter replicare la tecnologia delle liane degli spiriti e di portarla a termine, ma ha bisogno di un’assistente. Kuvira offre questa posizione a Zhu Li che accetta con grande fermezza. Dopo questo, la Grande Unificatrice ordina di smantellare le cupole di Zaofu.

>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Korra

Kuvira

Suyin Beifong

Wei e Wing

Opal Beifong

Baatar Jr.

Baatar Sn.

Huan Beifong

Jinora

Ikki

Meelo

Pepper

Varrick

Zhu Li

Bolin

Trivia e note[]

  • Sulle bandiere a fine episodio si legge "古維拉萬歲", ovvero "lunga vita a Kuvira", e 土帝國, "Impero della Terra". Un'altra bandiera mostra "古维拉万岁", "che Kuvira viva diecimila anni", una frase spesso rivolta agli Imperatori antichi della Cina
  • Varrick ricorda come è fuggito dalla prigione durante l'attacco di Unavaatu in "Luce dell'oscurità"
  • I raggi di Unavaatu lo hanno ispirato a studiare l'energia delle liane spirituali
  • Giocando con i pezzi di un meteorite, Kuvira li domina nella stessa forma di Su e Korra in "Vecchie ferite"
  • Scopriremo cosa vuole fare con le cupole di platino in "Lo stratagemma di Kuvira"
  • Anche Su è capace di usare il senso sismico
  • Per la seconda volta viene usato con le scarpe
  • Senza occhiali, Zhu Li non si riconosce facilmente
  • Per diventare un Nomade dell'Aria bisogna fare un giuramento di non-aggressività
  • Korra soffre ancora di allucinazioni di se stessa in Stato dell'Avatar, nonostante abbia rimosso tutto il veleno
  • Vediamo la Korra oscura per l'ultima volta, ma il trauma persiste
  • Kuvira imprigiona Korra nel terreno esattamente come Su e Lin imprigionarono Zaheer a fine battaglia
  • Baatar Jr. ha assunto Varrick personalmente
  • Varrick annuncia che il nome di Zhu Li diventerà sinonimo di "tradimento", come successo nel mondo reale con nomi di figure storiche
  • Questo è l'ultimo episodio in cui sentiamo i doppiatori di Ikki e Huan
Advertisement