Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement

Questo è il quarto episodio del primo libro: Aria di La leggenda di Korra.

Ripasso e sinossi[]

“Dominatori, state in guardia! Dopo l’incontro ravvicinato con Amon, il capo dei Paritari, l’Avatar Korra ha scoperto una terribile verità! Questo folle mascherato ha la capacità di annullare il potere di dominare gli elementi definitivamente! I dominatori di Città della Repubblica contano sulla giovane Avatar, ma lei sarà pronta ad affrontare un nemico così spaventoso?”

Un incontro voluto dal caso si dimostra la soluzione ai problemi finanziari dei Furetti di Fuoco: Mako conosce Asami Sato, figlia dell'imprenditore Hiroshi Sato, che si offre di sponsorizzarli. Allo stesso tempo il consigliere Tarrlok crea un'unità speciale anti-Paritari e assilla Korra affinché si unisca a lui. Ci riesce a un galà in suo onore, usando il temperamento di Korra contro di lei. Quando un giornalista insinua che l'Avatar abbia paura di Amon, Korra lo sfida a un duello. Il capo dei Paritari gioca sporco e riesce a catturarla, ma la lascia andare con l'avvertimento che la prossima volta le toglierà il dominio

Storia[]

B1 E04 Korra Naga incubo

Dopo essersi svegliata dall'incubo, Korra viene consolata da Naga

E' notte fonda, c'è la luna piena e Korra sta dormendo nella sua stanza al Tempio dell’Aria, quando viene svegliata da alcuni rumori sospetti. Nella sua camera irrompono dei Paritari e la attaccano, immobilizzandola con il blocco del Chi. Davanti a lei appare Amon con aria minacciosa e annuncia che una volta che l’avrà privata dei suoi poteri, sarà una nullità. Impotente, Korra vede avvicinarsi la sua mano… e si sveglia da questo incubo ansimante e sudata, ma per fortuna c’è Naga con lei che la consola.

B1 E04 Tarrlok

Tarrlok ricorda a Tenzin le azioni di suo padre Aang

Al municipio si è radunato il Consiglio Supremo: il presidente Tarrlok incita la formazione di un’unità speciale unicamente per arrestare Amon, ma Tenzin si oppone a questa idea, dato che porterebbe a un’ulteriore divisione tra dominatori e non-dominatori. Alla domanda su chi sarà a comando di questa unità, Tarrlok si propone personalmente e alla critica di Tenzin ricorda a tutti i presenti come l'Avatar Aang, quarantadue anni fa, affrontò a testa alta un altro criminale pericoloso, Yakone. Inoltre afferma che Amon attaccherà tutti i dominatori, non solo i criminali, per cui formare questa unità è un obbligo verso la popolazione. Così il decreto passa il Consiglio con quattro voti a uno.

B1 E04 Korra sente Amon

Korra si spaventa quando sente Amon alla radio

Quella sera Korra si sta allenando nelle forme del dominio dell’aria ascoltando la radio, quando la trasmissione musicale viene interrotta da Amon. Il capo dei Paritari racconta che è stato nominato nemico numero uno dal governo e che questo è un ulteriore segno dell’oppressione dei dominatori, ma ben presto i suoi seguaci non dovranno più vivere nella paura. Ora sarà il turno dei dominatori avere paura. Korra ascolta tutto con il cuore in gola ed evidente terrore.

B1 E04 Asami

La bella Asami invita Mako a cena

Il giorno seguente Mako finisce il suo turno in fabbrica e vede che il suo tram sta partendo, per cui attraversa la strada senza guardare. In quel momento passa uno scooter che prontamente lo investe, ma quando Mako si sta per arrabbiare con il conducente, questo accorre e si toglie il casco, rivelandosi una splendida donna con lunghi capelli neri. Il dominatore del fuoco si alza un po’ imbranato, quando la giovane donna lo riconosce come il capitano del Furetti di Fuoco. La donna si presenta come Asami e, per farsi perdonare, invita Mako a cena da Kwong’s, un ristorante di alto livello. Il ragazzo afferma che non ha abiti adatti per questo, ma Asami lo rassicura che ci penserà lei, basta che accetti. Quando Mako la vede correre via sulla sua moto, diventa rosso come un peperone, una cotta a prima vista!  

B1 E04 Tarrlok Korra cena da Tenzin

Tarrlok si unisce alla cena di Tenzin e lusinga Korra

Tenzin e la sua famiglia si preparano a cenare, quando inaspettatamente si presenta in soggiorno Tarrlok, con gran rabbia del dominatore dell’aria, che però non può mandarlo via così su due piedi. Tarrlok saluta Korra cortesemente e si presenta, sedendosi accanto a lei senza chiedere il permesso. Ikki lo scrutina sospettosa e mentre Korra inizia a mangiare, Tarrlok inizia a lusingarla per le sue azioni. Tenzin gli chiede di darci un taglio e di rivelare le sue vere intenzioni: il consigliere della Tribù dell’Acqua del Nord chiede all'Avatar Korra di unirsi alla sua unità speciale per colpire la rivoluzione al cuore, avendo bisogno di persone prive di paura. Attende la risposta con un sorrisino, ma rimane scioccato quando la giovane donna si rifiuta subito, con grande sorpresa anche di Tenzin. La sua spiegazione è che prima deve pensare al completamento del suo allenamento sotto Tenzin e ha bisogno di concentrarsi solo su quello. Tarrlok continua ad assillarla, ma Tenzin lo invita ad andarsene, ora che ha ricevuto la risposta dell’Avatar, ma questo non se ne va senza prima affermare che non si arrenderà così facilmente.

B1 E04 Mako Asami cena

Mako rivela i problemi finanziari dei Furetti di Fuoco, e Asami è preoccupata

Nello stesso momento Mako raggiunge il ristorante Kwong’s, dove viene accolto da un sarto che lo veste in modo elegante. Ora sembra un vero gentiluomo, ma quando il sarto vuole toccare la sua sciarpa rossa, Mako afferma con ardore che non se la toglierà. Asami lo sta già aspettando e gli racconta che è una fan del dominio sportivo, infatti ha visto tutte le partite. Ma quando si rivela eccitata per il torneo, Mako ammette che non parteciperanno perché non hanno i soldi per l’iscrizione. Prima che la donna potesse rispondere, arriva il cameriere che gli porta la cena, chiamandola "Signorina Sato". Mako riconosce questo cognome e le chiede se è imparentata con Hiroshi Sato, l’inventore della Satomobile. Quando lei risponde che è suo padre, Mako ne rimane sconvolto, ma riesce a rimanere abbastanza calmo per accettare di incontrarlo. 

B1 E04 Korra rifiuto

Korra risponde seccata che non ha cambiato idea

La mattina dopo Bolin va a trovare Korra al tempio, dato che non ha partecipato agli allenamenti mattutini, ma afferma che tanto non cambia nulla, visto che non parteciperanno al torneo, a meno che non cadano soldi dal cielo entro domani. In compenso le presenta dei fiori e un dolcetto per ringraziarla di averlo salvato da Amon. Mentre racconta del suo terrore davanti all'uomo mascherato, Korra non può non zittirsi nervosa, specialmente all'affermazione che ancora non dorme bene. I due vengono interrotti da un messaggero che consegna a Korra un cesto pieno di regali, con i saluti più cordiali di Tarrlok e la richiesta di rivalutare la sua proposta. La ragazza gli fa dire che rimane ferma nella sua scelta, così il messaggero se ne va. Bolin reagisce arrabbiato con questo Tarrlok e chiede chi sia, e Korra risponde che è solo un vecchio che lavora con Tenzin nel Consiglio, calmandolo.

B1 E04 Hiroshi Mako

Hiroshi Sato e Mako stipulano un contratto

Come promesso, Asami fa visitare a Mako la fabbrica di Satomobili di Industrie del Futuro e gli presenta suo padre, Hiroshi Sato. L’imprenditore racconta che anche lui come Mako ha origini povere, infatti aveva iniziato come lustrascarpe, ma aveva sempre avuto un’idea vincente e la fortuna di aver incontrato l’uomo giusto al momento giusto. Asami lo incita a venire al dunque, così il signor Sato annuncia che è rimasto stupefatto dai successi dei Furetti di Fuoco e odia l’idea che debbano arrendersi solo per ragioni finanziarie. A grande sorpresa di Mako, Hiroshi li vuole sponsorizzare, se la squadra in cambio fa pubblicità per la sua ditta. L’affare è presto fatto, i Furetti di Fuoco si presentano al torneo!

B1 E04 Tenzin parla con Korra

Tenzin offre a Korra la sua disponibilità a parlare delle sue paure, se è pronta a farlo

Di ritorno al Tempio dell’Aria, Tarrlok non demorde, e tra i regali c’è persino una Satomobile nuova di zecca. Preoccupato, Tenzin osserva Korra durante i suoi allenamenti e le chiede se sta veramente bene. La ragazza afferma subito di sì, cosi decide di parlarle. È contento che lei sta continuando a ignorare Tarrlok, ma percepisce che lo fa anche per ragioni personali come la paura. Afferma che è normale avere paura, infatti tutta la città è terrorizzata, ma l’avverte che è importante condividere le proprie paure, altrimenti possono annientare una persona. Al tacere dell’Avatar, Tenzin si alza con l’offerta di essere sempre disponibile a tornare sul discorso.

B1 E04 Hiroshi Mako Asami al galà

Al galà Korra incontra Hiroshi Sato che le presenta sua figlia... con Mako

Quella sera torna il messaggero della volta precedente, ma stavolta con un invito da parte di Tarrlok a un galà in onore dell'Avatar Korra, dove saranno presenti tutte le personalità importanti della città. Korra accetta e si presenta al galà insieme a Pema e Tenzin, il quale l’avverte subito che Tarrlok non è un tipo che organizza queste cose per puro divertimento. Mentre Tenzin deve star dietro a Meelo, il consigliere Tarrlok presenta Korra ai suoi ospiti d’onore: il primo è nientemeno che Hiroshi Sato. L’imprenditore la saluta cordialmente e afferma che si aspetta grandi cose da lei, facendola innervosire. In seguito le presenta sua figlia Asami, che è in coppia con Mako; la giovane Sato afferma che il dominatore del fuoco gli ha parlato molto di lei, ma Korra ribadisce leggermente seccata che invece di lei non ne ha mai sentito parlare. Bolin le spiega che si sono conosciuti dopo che Asami ha investito Mako, e Korra vuole subito sapere se sta bene. Mako sorride dicendo che sta più che bene, dato che il signor Sato ha accettato di sponsorizzare i Furetti di Fuoco, ma l’eccitazione di Korra appare inaspettatamente limitata. L’umore della donna del sud sprofonda ulteriormente quando appare Lin Beifong che le butta subito in faccia che lei non merita tutta questa attenzione, dato che finora non ha fatto nulla per la città.

Korra accetta

Irritata al massimo, Korra accetta la proposta di Tarrlok

Il galà continua e Tarrlok spinge Korra davanti a un branco di giornalisti che la tempestano subito con le loro domande. Ovviamente si parla solo di Amon e di cosa ne pensa, e se il suo rifiuto di unirsi all'unità speciale di Tarrlok significa che sta scappando. Un altro giornalista dice che sta tradendo la sua promessa di servire questa città e che sta prendendo il dominio sportivo troppo sul serio. Korra inizia a innervosirsi e alla fine si arrabbia; per farli tacere, cede e si unisce a Tarrlok. Ovviamente era stata questa la motivazione di quest’ultimo nell'organizzare il galà, e Korra se ne rende conto troppo tardi.

B1 E04 Korra task force

Korra partecipa alla missione dell'Unità speciale

Il giorno seguente Korra indossa l'uniforme dell’unità speciale e ascolta le prime indicazioni di Tarrlok riguardo un nascondiglio di bloccanti del Chi e un centro di addestramento sotto una biblioteca nel quartiere del Drago. La truppa arriva sul posto e Korra vede che le informazioni erano esatte, ma il poster gigantesco di Amon la fa trasalire. I dominatori irrompono nel centro di addestramento segreto e Korra insegue due fuggitivi, ma a causa di un momento di distrazione dev'essere salvata da Tarrlok. Deve però ammettere che sono una buona squadra.

B1 E04 Mako Asami carrozza

Asami afferma che con Mako si sente al sicuro

La notizia di quest’azione di successo ovviamente finisce sui giornali: Mako e Bolin capiscono che Korra non si presenterà agli elementi mattutini neanche oggi. Alla conferenza stampa Korra risponde a una domanda di una giornalista dicendo che Amon si nasconde come un codardo e lo sfida apertamente a un duello, solo loro due, stanotte a mezzanotte sull'isola della statua di Aang.

Asami e Mako escono insieme e la donna gli chiede come mai non porta la sciarpa di seta che gli aveva regalato, così Mako racconta che la sciarpa rossa al collo è l’unico ricordo che gli rimane di suo padre. Asami lo capisce, anche lei ha perso la madre quando era molto piccola.

B1 E04 Korra catturata dai paritari

Korra finisce nella trappola dei Paritari

Nonostante le obiezioni di Tenzin, Korra è decisa a presentarsi all'appuntamento, persino Tarrlok afferma di averla voluta dissuadere, ma invano. La ragazza parte con una barca verso l’isola, e l’unica cosa che possono fare è tenerla d’occhio. L’orologio sotto la statua di Aang segna mezzanotte e Korra attende impaziente e agitata, ma di Amon nessuna traccia. Ma quando sta per andare via, dal nulla sbucano dozzine di bloccanti del Chi che la legano e la paralizzano.

B1 E04 Amon

Amon minaccia l'Avatar

Tempo dopo Korra si riprende, ma si trova nelle mani del nemico impotente, e dall'ombra davanti a sé sbuca Amon, proprio come nel suo incubo. L’uomo mascherato afferma di aver ricevuto il suo invito e estende la sua mano (Korra già teme il peggio) ma poi afferra solo il suo mento per fissare il suo sguardo. Con una voce calma e gelida, afferma che potrebbe tranquillamente toglierle il dominio qui e ora, ma non lo farà, perché l’Avatar diventerebbe una martire per i dominatori del mondo. Ma le assicura anche che ha un piano ben preciso e che la lascerà andare per l ‘ultima volta, ma il prossimo duello sarà quello decisivo. Un colpo alla nuca la fa svenire, ma invece di non veder nulla, Korra vede delle persone, alcune a lei conosciute come l'Avatar Aang!

B1 E04 Korra lacrime

Korra cede alle emozioni e piange nelle braccia di Tenzin

Quando Korra si riprende, vede arrivare una persona con un abito rosso e giallo, e pensa che sia Aang, ma è Tenzin che accorre preoccupato, chiedendole subito se Amon si è presentato. La ragazza annuisce, alla quale il dominatore dell’aria chiede spaventato se le ha forse tolto il dominio. Korra accende una fiamma sul palmo (no, è tutto a posto) ma un attimo dopo scoppia in lacrime e si lancia addosso a Tenzin piangendo. Tra i singhiozzi si scusa con lui e ammette di aver avuto tanta paura e che non sa più cosa fare. Il maestro dell’aria la consola dicendo che riconoscere le proprie paure è il passo più importante e difficile per superarle.

Personaggi apparsi[]

Korra

Mako

Bolin

Tenzin

Asami Sato (debutto)

Hiroshi Sato (debutto)

Tarrlok (debutto)

Amon

Ikki

Messaggero di Tarrlok

Trivia e note[]

  • La scena in cui Mako viene colpito da Asami è ispirata da una scena in FLCL, una serie animata di cui i creatori sono grandi fan.
  • Tarrlok si riferisce a un evento di 42 anni fa, quindi nel 128 DG, questo vuol dire che dopo poco più di vent'anni dalla fine della Guerra dei Cent'anni, Città della Repubblica era già funzionante.
  • Quando Korra riceve l'invito per il galà, Ikki e Jinora giocano a Pai-Sho. È la prima apparizione di questo gioco in La leggenda di Korra.
  • La frase con cui Korra sfida Amon è molto simile a quella con cui Katara ha sfidato il maestro Pakku mettendo in discussione la mascolinità dei loro avversari ("Se sei abbastanza uomo da sfidarmi") in "Il maestro del dominio dell'acqua".
  • Le immagini sulle bandiere all'entrata del galà sono tratte dai disegni di prova di Korra.
  • Sulla bandiera del galà si leggono i simboli cinesi per "Avatar"(降世神通).
  • Per la prima volta Tenzin usa il suo aliante tradizionale da Nomade dell'Aria
  • Il titolo "A voice in the night" è tratto da un libro di William Hope Hodgson del 1907.
  • L'orologio sotto la statua di Aang ha i numeri 1-12 scritti in caratteri cinesi.
  • i caratteri sul poster di Amon nel centro segreto di addestramento dicono "Amon è la soluzione" (阿蒙就是答案)
  • Quando si riprende dal colpo di Amon, Korra scambia Tenzin per Aang. Nel finale del libro scambia Aang per Tenzin.
  • La scena nel museo di Aang dove Korra calcia usando il dominio del fuoco contro i Paritari che si vedono quando ci sono le fiamme attive deriva da un concept mai usato che via indietro fin alla fase di produzione della serie di Aang dove lui doveva affrontare Zuko in un duello in completa oscurità.
  • La transizione della scena animata di Korra davanti alla squadra speciale di Tarrlok alla foto sul giornale è inspirato a una scena vista in The Hudsucker Proxy ("Mister Hula Hoop").
  • Il Mako vestito da uomo di classe somiglia a Roger Smith nell'anime Big-O.
  • Scopriamo che la sciarpa di Mako apparteneva a suo padre, ormai deceduto.
  • Asami ha perso la madre da piccola.

Riferimenti[]

  1. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Varney, Janet & Gabriel, Seychelle (July 9, 2013). "The Voice in the Night" commentary. Book One: Air Blu-ray.
  2. ↑ Bibel, Sara (May 1, 2012). Cable Top 25: The NFL Draft Tops Cable Viewership For Week Ending April 29, 2012. Retrieved on June 10, 2014.
Advertisement