Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il sesto episodio del Secondo Libro: Spiriti di La leggenda di Korra e il diciottesimo in totale.

Ripasso e sinossi[]

“Hanno attaccato il Centro Culturale della Tribù Meridionale dell’Acqua! Tutte le prove conducono ai simpatizzanti del Nord, ma Mako sospetta che sotto ci sia dell’altro. Nel frattempo Varrick ha assunto Bolin come protagonista del suo “movie”. Asami è entrata in affari con Varrick e una sua spedizione di armature da combattimento sta raggiungendo il Sud per sostenerlo nella guerra contro Unalaq. “

Mentre Varrick mostra il primo film di Nuktuk a un pubblico di prova, risultando un successo enorme, una delle sua navi, che doveva trasportare armi di Industrie del Futuro alla tribù del Sud, viene rubata da alcuni pirati, presumibilmente alleati di Unalaq. Il capotribù del Nord intanto rimane molto deluso dai suoi figli che affermano che Korra era stata attaccata da uno spirito oscuro ed è verosimilmente morta. Le indagini del furto della nave non sono conclusive, e Mako è sempre più convinto che ci sia lo zampino di qualcun altro dietro, ma oltre ai suoi colleghi ormai anche Lin Beifong non gli crede. Insieme ad Asami decide di organizzare una stangata per attirare fuori i veri colpevoli, ma dato che non possono contare sull'aiuto né di Korra né di Bolin, occupato nelle riprese del film Nuktuk, chiedono un'alleanza temporanea con Varrick e la triade del Triplo Terrore. Durante la missione scoprono che qualcuno li ha assoldati per distrarli e quando i due tornano al porto, scoprono che il magazzino con la merce di Asami è stato svuotato. La donna è disperata e Mako continua le indagini, trovando una traccia del vero colpevole. Intanto Korra si risveglia su un'isola pacifica, ma sembra aver perso la memoria.

Storia[]

B2 E06 Unalaq

Unalaq è arrabbiato per aver perso Korra

La nave con le armi di Industrie del Futuro viaggia per il mare, quando inaspettatamente avvengono una serie di esplosioni e compaiono dominatori dell’acqua sconosciuti. L’equipaggio deve lasciare la nave e il capitano afferma che Varrick non ne sarà affatto contento.

Intorno al Portale degli Spiriti del Sud, Unalaq ha fatto erigere una barriera di protezione. Eska e Desna aspettano loro padre davanti alla colonna di luce azzurra, dalla quale Unalaq compare inaspettato. Non si spiega con i suoi figli ma chiede subito dell’Avatar. Eska racconta che la avevano avuta in pugno ma è stata aggredita da uno spirito oscuro, e la considera ormai morta.

B2 E06 Varrick Bolin Ginger

Varrick si congratula con Bolin

Avvengono le prima presentazioni di prova del primo film di Nuktuk, dove Bolin combatte insieme a Naga e Pabu contro il perfido Unalaq, e sembra che sia un successo enorme, specialmente tra i bambini. Varrick è entusiasta, loda Bolin per la sua prestazione, sta diventando un idolo! Grazie a questo movie loro avranno il sostegno per il Sud e alla fine il presidente dovrà decidersi a mandare le sue truppe in guerra.

B2 E06 Zhu Li Varrick

Zhu Li dà a Varrick la brutta notizia

Alla fine della presentazione, che fa già pubblicità per il secondo film, Bolin nota sorridente che tra lui e la sua compagna di scena Ginger ci sia molto feeling ma la donna ribatte che il feeling c’era stato “solo sullo schermo”. Il ragazzo rimane sorpreso e confuso dal suo tono annoiato, e questo sentimento aumenta quando l’attrice si alza e se ne va senza aggiungere un’altra parola. Zhu Li si avvicina al suo capo e gli comunica che hanno preso un’altra delle sue navi, cosa che fa arrabbiare e frustrare Varrick.

B2 E06 Mako Asami

Mako cerca di incoraggiare Asami

Alla centrale di polizia, Mako sta guardando una foto con lui e Korra, quando entra Asami arrabbiata e chiede se è vero: si, hanno rubato tutta la sua merce. La donna è disperata, senza quelle vendite la sua ditta rischia il fallimento. Mako la calma, spiegando che Lin Beifong sta interrogando il capitano della nave.

B2 E06 interrogazione

Lin, Lu e Gang interrogano il capitano

Quest'ultimo racconta dell’attacco: i poliziotti Lu e Gang notano che l’attacco (il terzo in una settimana) è avvenuto nella giurisdizione di Città della Repubblica, per cui devono indagare loro stessi. E per loro sono sempre gli stessi colpevoli, ossia i sostenitori della tribù del Nord, e Lin si aggiunge alla loro opinione. Il capitano nota che le bombe sono esplose in modo strano, come se fossero state controllate a distanza. Questo accende l’interesse di Mako che connette subito l’attacco alla nave con l’attentato al Centro Culturale.

B2 E06 Mako Varrick Asami

Solo Asami e Varrick credono alle parole di Mako

Mentre Mako parte per cercare delle prove, entra Varrick e consola Asami per la sua perdita, anche lui ci ha rimesso molto, anche se forse non tanto quanto la donna. Mako presenta a Lin il telecomando dell’attentato e chiede al capitano se gli aggressori avevano con sé arnesi simili, ma il marinaio afferma che era troppo buio per vedere cose del genere. Mako si ritrova da solo con la sua tesi che dietro a tutto ci sia qualcun altro oltre a quelli del Nord, i suoi colleghi lo deridono e Lin lo congeda seccata. Prima che potesse andare, entrano Varrick e Asami nella stanza dell’interrogatorio; l’erede di Industrie del Futuro dà ragione a Mako, mentre i suoi colleghi continuano a prenderlo in giro e Varrick cerca di cambiare argomento. La pazienza di Beifong ha raggiunto il limite e manda via Mako: è sempre un poliziotto della strada, non un investigatore!

B2 E06 Varrick stangata

Varrick offre il suo aiuto

Una volta usciti dall'edificio, Mako si arrabbia con Lu e Gang e quando si è calmato, propone ad Asami una stangata. La donna è entusiasta, ma il poliziotto la ferma, visto che senza la polizia non lo possono fare. Se Beifong scoprisse che ha agito contro l’ordine del suo superiore, rischierebbe il licenziamento. Asami lo implora perché senza sua madre e il padre in prigione, Industrie del Futuro è l’unica cosa che le rimane. Mako la capisce, ma per portare a termine una missione del genere, due persone non bastano. E inoltre serve una nave esca. Questa frase sembra essere stata la parola d’ordine di Varrick che sbuca dal nulla e gli offre una delle sue navi per l’operazione.

B2 E06 magazzino Mako Asami

La merce viene nascosta in un magazzino

Al porto, Asami fa caricare delle casse vuote sulla nave, mentre la merce viene nascosta in un magazzino. Asami afferma che gli serve aiuto e propone Korra, e a questo suggerimento Mako reagisce con imbarazzo, spingendo la donna a chiedergli come vadano le cose tra di loro. Prima annuisce sul fatto che vada tutto bene poi correre via, annunciando di volerne parlare con Bolin.

B2 E06 Bolin

Bolin non si abbassa ad aiutare suo fratello

Arrivato nel suo appartamento, Mako rimane di stucco quando vede suo fratello in una gigantesca vasca da bagno e accanto una statua di marmo di Nuktuk: essere una stella del cinema fa guadagnare bene. Finalmente Bolin nota la tensione di suo fratello e lo invita ad unirsi a lui nella vasca, ma Mako sbuffa dicendo che non ha tempo e che gli serve il suo aiuto per catturare i colpevoli. Bolin sogghigna che ora non ha tempo e che come attore si deve prendere cura del suo “strumento”, ovvero il suo corpo. Inoltre una volta lui aveva chiesto aiuto e la risposta era stata di inventarsi qualcosa, ora le parti si sono invertite. Mako si volta arrabbiato e lo lascia prima che aggiunga altro, non senza riscaldare l'acqua della vasca oltre a una temperatura sopportabile.

B2 E06 accordo

Asami e Mako stringono un accordo con Viper

Ormai Mako e Asami sono arrivati alla loro ultima spiaggia: chiedere un favore alla pericolosa triade del Triplo Terrore. Viper, il nuovo capo della triade dopo Zolt, chiede cosa ci guadagnerà dall'aiutarli, e per prima cosa Mako propone di chiedere all'Avatar Korra di ridare il dominio a Shin. Asami si aggiunge all'offerta con macchine nuove di fabbrica, e così Viper accetta l’accordo.

B2 E06 Ping Mako Asami

Ping deride Mako che afferma di essersi lasciato con l'Avatar

Mako, Asami e i membri della triade partono con la nave esca, e con loro due c’è Ping Duedita che continua a infastidirli con la sua conversazione casuale. Quando il criminale tocca la relazione tra Mako e l’Avatar, il dominatore del fuoco si dimostra seccato e irascibile, e alla fine cede e confessa di essersi lasciato con Korra. Asami reagisce stupita, mentre Ping se la ride e lo spiffera subito al suo capo che si unisce alla risata.

B2 E06 Bolin Ginger

Bolin non capisce il disagio di Ginger

Bolin e Ginger stanno girando la scena culmine dove Nuktuk libera la sua amata dalla trappola mortale di Unalaq, ma il ragazzo devia dal copione e la bacia. Varrick ferma le riprese e Bolin si scusa, si è lasciato trasportare, e Ginger ne è rimasta disgustata. Durante la pausa Bolin cerca nuovamente di flirtare con Ginger, ma questa sbuffa arrabbiata dicendo che lui sta confondendo Ginger l’attrice con Ginger il personaggio, e Ginger il personaggio ama Nuktuk, non Bolin. Il dominatore della terra rimane indietro profondamente perplesso.

B2 E06 Mako

Mako sente parlare Viper e Shin

Sulla nave Ping spiega ad Asami e Mako la ragione per cui lo chiamano “Ping Duedita”: ha due dita dei piedi in più! Mentre Il poliziotto è teso e concentrato, il criminale sembra voler fare di tutto per distrarlo, così Mako decide di fare un giro di perlustrazione. Durante quello per caso senta parlare Viper e Shin che affermano che il loro compito è quello di distrarre lui e Asami.

B2 E06 Mako Viper duello

Viper e Mako duellano sulle barche incastrate

Mako avverte Asami e insieme decidono di abbandonare la nave, ma vengono fermati dalla triade. Il poliziotto li distrae con un muro di fuoco, così lui e Asami possono saltare su una barca di salvataggio a motore per scappare. I criminali non mollano e inizia un inseguimento in alto mare. Viper, dominatore dell’acqua, cerca di fermarli con lastre di ghiaccio, ma Asami le evade abilmente. Quando raggiungono il porto, la donna esegue una manovra rischiosa tra due navi in partenza e riesce a far schiantare uno degli inseguitori. Viper e Shin usano un attimo di malfunzionamento della barca di Asami per avvicinarsi e Viper e Mako si scontrano sulla barca: Mako sembra essere in difficoltà finché la barca riparte e Asami fa cadere giù il criminale. Una volta da soli, i due discutono sul perché qualcuno abbia pagato la triade per tenerli occuparti, finché ad Asami non viene un dubbio atroce.

B2 E06 magazzino vuoto

Asami e Mako trovano il magazzino vuoto

I due tornano al magazzino al porto e i timori dell’erede di Industrie del Futuro si rivelano fondati: nel frattempo qualcuno ha svuotato il magazzino, rubando tutte le armature da combattimento destinate alla tribù del Sud. Asami sospira dicendo che è finita, è rovinata, ha perso ogni speranza. Mako cerca di farle coraggio, ma la donna si vuole arrendere e scoppia in lacrime. Il dominatore del fuoco le promette di investigare, ma quando gli sguardi dei due s’incrociano, Asami viene sopraffatta da uno strano istinto e bacia Mako. Entrambi si sorprendono del gesto e arrossiscano, il poliziotto si riprende e afferma di avere già un’idea su chi iniziare l’investigazione.

B2 E06 Mako Ping

Mako interroga Ping

Il giorno dopo Mako scova Ping e gli chiede chi li aveva assunti, minacciandolo di tagliargli qualcuna delle sue dita dei piedi di troppo. Il criminale piange dicendo che non lo sa e supplica di essere creduto, non ha mai visto la persona che li ha assunti, così a malavoglia Mako lo lascia andare.

B2 E06 telecomando

Un pirotecnico spiega che usano esplosioni telecomandate

Mako va a trovare Bolin sulla scena del film, ma suo fratello si dimostra antipatico e risponde solo quando Mako lo chiama Nuktuk. Il poliziotto allora cerca Varrick, e Bolin risponde che non l’ha visto, ma ora è occupato perché sta girando una scena importante con effetti pirotecnici. Mako assiste alla scena e ancora una volta ha una rivelazione e s’informa sugli effetti pirotecnici. Un impiegato gli spiega che sono esplosioni comandate a distanza e gli mostra un telecomando firmato Varrick, uguale a quello ritrovato sulla scena dell’attentato al Centro Culturale.

B2 E06 Varrick Asami

Asami ha già firmato il contratto... cos'ha in mente Varrick?

Mako corre alla sede di Industrie del Futuro per raccontarlo ad Asami, ma questa sta firmando un contratto con cui salverà la sua azienda grazie a Varrick. Mako è incredulo ma tace, e il sorrisetto dell’imprenditore non promette nulla di buono.

B2 E06 Korra isola

Korra si sveglia su un'isola della Nazione del Fuoco, senza memoria

Nello stesso momento, a molti chilometri di distanza da Città della Repubblica, sulla spiaggia di un’isola, Korra si risveglia mezza intontita e vede davanti a sé tre persone vestite con abiti da cerimonia del fuoco. La donna si sveglia di subbuglio e li allontana con il dominio dell’aria, uno degli uomini la calma, affermando che cercano solo di aiutarla. Quando la chiamano “Avatar Korra”, la donna del Sud non si riconosce e non sa neanche come sia finita qua, perché ha perso la memoria. Dopo alcuni secondi cede alla fatica e sviene, circondata dalle tre persone che sembrano seriamente preoccupate.

Personaggi apparsi[]

Mako

Asami Sato

Bolin

Varrick

Zhu Li

Ginger

Viper

Shin l'Ombroso

Ping Duedita

Lin Beifong

Korra

Unalaq

Eska

Desna

Naga

Trivia e note[]

  • Il modo in cui Korra giace svenuta sulla spiaggia dell'isola dei Bhanti è molto simile a come Aang viene ritrovato in "Il risveglio"
  • Questo è il primo episodio in cui Korra non è la protagonista, questo titolo stavolta spetta a Mako
  • Per la prima volta nel Libro 2, Tenzin e la sua famiglia non compaiono
  • Il personaggi di Unalaq nel movie è molto simile all'attore che interpreta Ozai in "Lo spettacolo teatrale"
  • Nella versione originale Bolin nella sua vasca da bagno doveva essere a petto nudo
  • La scena che viene deragliata dal bacio di Bolin è simile a una scena tipo del genere 007
  • Sul poster di Nuktuk c'è scritto il titolo in cinese 努篤 南方英雄 (Nuktuk Eroe del Sud)
  • Il titolo originale The Sting ha diversi significati oltre a "stangata": puntura, offesa, morso, pungiglione


Advertisement