Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


"La Ricerca- Parte uno" è la prima parte della trilogia "La ricerca" che compone la novella grafica che segue al fumetto "La promessa" di "La Leggenda di Aang". Venne rilasciato in patria in Marzo 2013, mentre venne portato in Italia nel febbraio del 2021 nell'edizione libreria, cioè raccolto in un volume unico.

<<< La promessa parte tre

Storia[]

"Famiglia"[]

Una voce a ancora avvolta nell'ombra promette a una seconda persona di voler iniziare a raccontare tutto dall'inizio.

Ricerca 1 Ursa Ikem bacio

Un bacio pieno di amore...

Molto anni fa, nella piccola città della Nazione del Fuoco di nome Hira’a, un uomo stava ripassando la sua parte su un palcoscenico quando una donna mascherata lo spaventò da dietro facendogli cadere la sua maschera che aveva in mano. La giovane donna si chiamò Ursa e l’uomo Ikem, il quale  si lamentò prima di questo scherzetto, ma alla fine iniziarono a filtrare. La notizia che Ursa aveva avuto la parte dell’Imperatrice Dragone rese l’attore felicissimo, dato che così avevano la possibilità di baciarsi sul palco davanti a tutto il villaggio. Preso dall'entusiasmo, Ikem si mise la sua maschera e incitò la donna a ripassare la scena del bacio, ma per colpa delle due maschere questo si rivelò abbastanza deludente. Inaspettatamente serio, il giovane si fece coraggio e chiese la sua mano, rivelandole di essere stato innamorato di lei fin da quando aveva avuto sei anni. Dopo essersi tolto la sua maschera, ripeté la sua domanda e Ursa accettò.

Ricerca 1 Katara Sokka litigio

Ma vuoi stare zitto?!

Tornando nel presente, il Team Avatar ascolta una seduta di un’assemblea delle persone più importanti di Yu Dao, tra cui anche membri della resistenza e dei protestanti per discutere della stabilità del governo cittadino. Il discorso estremamente noioso di un professore del Regno della Terra spinge Sokka e Aang a chiacchierare tra di loro, infastidendo Katara che vorrebbe invece ascoltare in santa pace.

Ricerca 1 Zuko assemblea

La sua famiglia non è un esempio di perfezione

Anche lui annoiato, Zuko ascolta il piccolo battibecco, ma si blocca quando sente la parola “famiglia” e chiede allo studioso di ripetere la sua frase. L’uomo nota con un sospiro che, pur essendo un capo di stato, Zuko rimane comunque un ragazzo adolescente, così esaudisce la sua richiesta: “La famiglia è come una piccola nazione e la nazione è come una grande famiglia. Un capo di stato deve imparare a tratte la sua famiglia con dignità per poter fare la stessa cosa con la sua nazione.” Queste frasi rendono il Signore del Fuoco molto pensieroso e realizza quanta disfunzionale sia la sua stessa famiglia: suo padre è in prigione, sua sorella in un manicomio e sua madre esiliata da anni. Aang capisce l’allusione e cerca di calmarlo, ma Zuko continua rivelando i suoi dubbi su cosa voglia dire per la sua nazione.

Azulon Ozai proposta

Azulon presenta suo figlio

Tornando nel passato, Ursa tornò a casa eccitata per raccontare questa novità ai suoi genitori. Ma quando entrò in casa, trovò sua madre Rina inginocchiata a terra con un artefatto ornamentale nelle mani e con le lacrime agli occhi. Vedendo entrare sua figlia, da donna la informò che suo padre era nella serra con un ospite e le ripeté che le voleva tanto bene. Preoccupata, Ursa corse verso la serra per salutare l’ospite, ma apprese scioccata che si trattava nientemeno del Signore del Fuoco Azulon in persona con suo figlio Ozai. Il monarca spiegò che avevano faticato tanto a trovare i discendenti di Avatar Roku, ma era sicuro che, seguendo la previsione dei Saggi del Fuoco, l’unione tra le due linee di sangue genererà una stirpe molto potente che governerà la sua nazione anche secoli dopo la sua morte. Con questo presentò Ursa al suo secondogenito, il Principe Ozai, con una proposta.

Ricerca 1 Azula visita Ozai

Non si hanno nulla da dire

Nel presente, Zuko attende fuori dalla cella di suo padre insieme a Suki e Ty Lee che notano che il suo umore è migliorato tantissimo e discutono dei progressi delle trattative per Yu Dao. Sbirciando attraverso le barre della cella, vede Azula, ancora nel suo camice di forza, davanti a Ozai che si fissano in silenzio. Le guerriere informano il Signore del Fuoco che sono così da ore e che non hanno detto neanche una parola. Ignorando l’avvertimento di Suki, Zuko entra nella cella con un vassoio e tra tazze di tè per tutti, ma Azula, incapace di usare le sue mani, afferra il vassoio con la bocca e glielo riversa sul vestito, facendo sorridere suo padre. Infuriata, chiede suo fratello come pensava che bevesse il tè, magari leccarlo dal pavimento come un animale? Questa reazione aggressiva fa scattare Ty Lee che le blocca il Chi contro il volere di Zuko, facendo cadere Azula a terra immobile. Questa ha un attacco di paranoia e vuole sapere come “lei” sia arrivata persino a lei e Mai, e le abbia fatto perdere la paura nei suoi confronti. Incurante di questo atteggiamento erratico, Zuko prende in braccio sua sorella, spiegando che voleva portare un po' di dignità a questo primo incontro tra padre e figlia in un anno. Azula propone quindi, se vuole veramente dignità, doveva accettare un incontro sotto quattro occhi, in privato, cosa che Zuko accetta nonostante l’obiezione di Suki. Sa che non è una buona idea, ma Azula è la sua unica possibilità di ritrovare sua madre, inoltre la donna è in questo momento non è una minaccia.

Ricerca 1 Ursa implora Ozai

Ursa implorare Ozai di non uccidere Ikem

L’Ursa del passato era seduta in una carrozza imperiale insieme al Signore del Fuoco e suo figlio, ignorando la chiacchierata del monarca mentre si stavano mettendo in viaggio per tornare alla capitale. Improvvisamente la carrozza si fermò e la donna sentì gridare fuori suo fidanzato che non permetteva che l’amore della sua vita venga portata via. L’uomo stava tremando dalla paura ed era armato solo di una spada di scena, ma Azulon ordinò ai suoi uomini di occuparsi di lui e loro non esitarono ad attaccare il plebeo con il dominio del fuoco. Temendo che, se andava avanti così, lo avrebbero ucciso, Ursa implorò Ozai di risparmiarlo, dichiarando che era solo confuso e chiamando il Principe “suo amore”, promise che lo convincerà ad andarsene. Colpito, Ozai esaudì la sua richiesta, permettendo alla donna di uscire un attimo per incitare Ikem di tornare a casa. Questo cercò di farle cambiare idea, ma Ursa spiegò tra le lacrime che la decisione era stata presa ed era inevitabile. Dopo essersi assicurata che i due nobili la ascoltarono, continuò dicendo che il Principe Ozai ha onorato la sua famiglia chiedendo la sua mano e che lei aveva accettato con gioia. Con un’espressione triste e addolorata, lo implorò di tornare a casa subito, per il bene di entrambi. La donna salì così in carrozza e lasciò indietro il suo fidanzato che rimase a piangere questo evento tragico.

Ricerca 1 Azula attacca Zuko

Azula usa quel momento per fuggire

Ormai è giunta la notte e Suki e Ty Lee accompagnano Zuko che sta spingendo la sedia a rotelle con Azula attraverso il cortile. Il monarca manda via le sue guardie nonostante le loro obiezioni per parlare con sua sorella in privato come promesso. Vuole iniziare una conversazione chiedendo di come era andato l’incontro con suo padre, ma questa risponde solo in modo sarcastico e vago. Mentre le fa l’offerta di tonare a palazzo, la ragazza cambia argomento e gli chiede se ha mai subito il blocco del Chi. Zuko lo nega, così Azula racconta che è una sensazione molto strana, come le articolazioni diventassero molle come cera sciolta- ma quando il controllo sui muscoli torna, per alcuni momenti si è molto più flessibili di quando ci si poteva mai immaginare. Lo prova tirando fuori una mano dal camice di forza per accecare Zuko con una scarica elettrica e poi usare questo momento di distrazione per liberarsi completamente. Il ragazzo tenta di inseguirla lanciandole una palla di fuoco, ma Azula risponde con una fiammata blu per fuggire sopra i tetti.

Un patto rischioso[]

Ricerca 1 Ikem a Valla oblio

Ikem ha perso la voglia di vivere

A Hira’a, un Ikem depresso e disperato, vagò attraverso una foresta buia che si apriva dietro a una strana roccia con quattro cerchi incisi, per poi crearsi una casa e iniziando a vivere come un eremita in mezzo al bosco accanto a un lago. Dopo un tempo non determinato, ma abbastanza da fargli crescere una lunga barba, si accorse di una presenza vicina e notò accanto a sé un lupo gigante blu che beveva dal laghetto.  

Ricerca 1 Azula lettera

Prende in giro Zuko

Dopo essere tornato alla capitale, Zuko rintraccia sua sorella ragionando che era tornata alla sua vecchia casa nella capitale. Entrando nelle stanze private di suo padre, si accorse che una pietra ornamentale era ancora calda e usò il dominio del fuoco per aprire una porta segreta. Difatti lì trova Azula che sta setacciando le possessioni di Ozai borbottando agitata che lui era riuscito a sfuggire al controllo di sua madre da consegnarle la verità. Spiega a Zuko che ha sempre saputo di questi segreti di palazzo e che ha trovato quello che cercava: una lettera di loro madre che ritiene la chiave per trovarla. Mentre fa finta di dare la lettera a suo fratello che ha in mano, la incenera, nascondendo quella vera dietro alla sua schiena e godendosi la sua espressione disperata e scioccata. Zuko, che non ha capito il tranello, vuole sapere esasperato cosa non va con lei, ma Azula risponde gridando freneticamente che dovrebbe chiederlo a “lei”. Dopo essersi calmata leggermente, ammette a denti stretti che anche lei la vuole ritrovare come lui e che gli dirà quello che c’era scritto in quella lettera, ma a una sola condizione…

Ricerca 1 Ozai Ursa nozze

Un matrimonio politico

Alle nozze di Ursa e Ozai, i due neo-sposati guardarono Rina e Jinzuk da lontano, notando quanto adorabili erano. La giovane donna notò sorridendo che erano sempre stati molto buoni con lei, ma Ozai rispose sorridendo che doveva dirglielo al loro addio. A grande shock della giovane principessa rivelò che doveva tagliare con il suo passato per dedicarsi completamente ai suoi doveri, per cui l’avverti di non contattare la sua famiglia o menzionare Hira’a mai più. Mentre Ursa era disperata e vicina al panico, il principe la baciò sulla guancia, annunciando con un sorriso glaciale che da oggi si dimenticherà della sua vecchia vita e che la sua nuova famiglia era qua con lui.

Ricerca 1 Katara minaccia Azula

Non muoverti, Azula!

Nel presente, Aang, Katara e Sokka raggiungono la capitale della Nazione del Fuoco per seguire la richiesta di raduno di Zuko e vengono accolti da Iroh. Sokka gli racconta che Toph è rimasta alla sua accademia per accettare sempre più potenziali allievi, tra cui anche il capo della polizia di Yu Dao. Zuko spiega cosi che ha avuto informazioni sulla potenziale posizione di sua madre Ursa e che vuole andare in quel posto per cercarla. Durante la sua assenza, gli affari di stato verranno gestiti da suo zio che gli augura di trovare quello che cerca. Dato che sembra che Zuko abbia tutto sotto controllo, Aang e Katara vogliono sapere perché ha bisogno di loro, e questo spiega che quelle informazioni hanno avuto un prezzo. Prima che potesse continuare, il gruppo scopre Azula nell'ombra e si prepara immediatamente ad attaccarla se fosse necessario. La principessa prende in giro specialmente Sokka che la odia maggiormente, ma Suki lo ferma e gli chiede di ascoltare il Signore del Fuoco. Zuko spiega che era stato merito suo di avere questa traccia, quindi verrà con loro e viaggerà con dignità e libertà. Aang lo chiama l’idea peggiore del mondo, ma Iroh riesce a convincerlo di venire con loro per aiutare il suo amico a trovare la pace.

Ricerca 1 Azula partenza

Il ritorno della Principessa

Il giorno seguente il gruppo inizia a caricare i loro bagagli su Appa, ma Azula si rifiuta di fare il suo e ordina qualcuno di caricare la sua borsa, insultando anche il bisonte dell’aria. Ovviamente tutti non sono felice di questa nuova compagna di viaggio, cosi Zuko li calma notando che l’accordo vale solo fino al ritrovamento di Ursa, ma nel frattempo dovranno fare a turni per tenere d’occhio Azula. Sokka si offre di iniziare, ma Azula gli da una scossa elettrica sul suo boomerang, mandandolo al tappeto. Mentre Aang e Katara la immobilizzano, Zuko l’avverte che deve stare ai patti, ma sua sorella ricambia l’avvertimento notando sorridendo che deve pensare lui a tenere a bada la sua compagnia.

Ricerca 1 Iroh idea

Iroh come Signore del Fuoco temporaneo

Mentre il gruppo vola via, Iroh nota pensieroso che da giovane aveva voluto diventare lui il signore di questo luogo triste, ma ha capito che il problema della Nazione del Fuoco dell’ultimo secolo è che ha avuto sempre troppe armi e troppo poco tè. Mentre scambia la lancia di una guardia con una tazza di tè caldo, decide che il suo primo ordine come Signore del Fuoco temporaneo sarà quello di proclamare la giornata nazionale del della cerimonia del tè.

Una voce in testa[]

Ricerca 1 Zuko blocca Azula

Basta, Azula!

Su Appa, Sokka osserva disgustato come Aang e Katara continuano a baciarsi davanti sa lui; i tre notano che è quasi come nei bei vecchi tempi, solo che al posto di Toph…. ora c’è Azula. Questa è seduta immobile e con uno sguardo teso e fisso chiede a chi di loro “lei” si era avvicinata per prima. Confusa, Katara vuole sapere di chi sta parlando, ma la principessa ha un nuovo attacco di paranoia e vuole sapere come “lei” era riuscita a convincerli a rovinare la sua vita se non la conoscevano neanche. Zuko la ferma dal continuare, così la ragazza si calma e con un sorrisetto falso dichiara che stava solo discutendo.

Ricerca 1 Spirito Lupo Appa

Chi è questo spirito?

Il gruppo raggiunge la periferia di Hira’a vicino al tramonto, cosi Zuko propone di fare accampamento nella foresta se non riescono ad arrivare prima del calare della notte. Inaspettatamente però la faccia di Aang si contorce e assume un’espressione furiosa, ma spiega che non è colpa sua, sente la presenza di uno spirito che ha preso il controllo della sua faccia. Guardando a terra, Aang avvista un lupo blu gigante che corre sotto Appa e deduce la presenza avvertita deve essere era la sua. I suoi amici però non lo hanno visto e Zuko scopre che sua sorella su era messa in piedi sul bordo della sella e si prepara a saltare giù per raggiungere Hira’a per prima. Vedendo che erano troppo in alto per un atterraggio sicuro, Aang la insegue e la prende al volo con il suo aliante. Per fargli un dispetto, Azula gli brucia un buco nel tessuto facendolo precipitare a terra. Mentre gli altri accorrono Aang, Zuko rincorre sua sorella che sta fuggendo.

Ricerca 1 Azula allucinazione di Ursa

Azula vede sua madre dappertutto

La principessa corre sopra un torrente, ma prima che potesse proseguire, senta prima la voce di sua madre provenire dell’acqua dietro di lei, poi il suo riflesso, che le dice preoccupata che si sta facendo male da sola. Arrabbiata e frenetica, Azula le grida di non far finta di preoccuparsi di lei e esige di sapere come era riuscita a mettere tutti quanti contro di lei per rinchiuderla in quel manicomio, sperando di distruggerla. Con sempre più furia scatenata, la accusa di aver sempre tentato di farla fuori, fin dall'infanzia, perché aveva paura del suo potere e la considerava un mostro per quello. L’allucinazione di Ursa cerca di dissuaderla da questo pensiero, ma la ragazza continua con il suo discorso pazzo che deve ancora scoprire come era riuscita a contattare Zuko, Mai e Ty Lee e come aveva rivelato a quella “plebea della neve” Katara come sconfiggerla. Afferma che almeno suo padre era riuscito a sfuggire dalla sua cospirazione per consegnarle una prova della verità, ovvero quella lettera, grazie alla quale strapperà in trono da Zuko.  Ma lei sa anche che non diventerà mai Signora del Fuoco finché sua madre è ancora in giro, per cui giura che la eliminerà. La sua pazzia raggiunge il culmine quando l’allucinazione dice che le vuole bene, così Azula lancia un fulmine dell’acqua, gridando isterica che ha persino rivoltato la sua stessa mente contro di lei.

Ricerca 1 Aang caccia strana

Di nuovo quella presenza!

In quel momento sopraggiunge Zuko che le chiede dall'altra parte del torrente con chi stava parlando. Azula risponde con acidità che non gli deve importare e che ora, una volta arrivata a Hira’a, non ha più bisogno di lui. I due fratelli si preparano ad affrontarsi, finché Katara con immobilizza le braccia della ragazza con del ghiaccio e la manda a terra. All'arrivo di Aang questo mostra ancora quella faccia furiosa di prima, mentre Azula insulta Sokka e Katara. In quel momento lo spirito lupo si mostra agli umani spaventandoli- tutti tranne Sokka che gli volta le spalle e pensa che stanno finalmente rispettando il suo amato boomerang.

Fratelli e sorelle[]

Ricerca 1 Ursa consola Zuko bambino

Ursa adora il piccolo Zuko

Di ritorno nel passato, Ursa era seduta a una scrivania per scrivere una lettera che poi nascose nei suoi vestiti. Rimosse poi un ritratto di famiglia e guardò le maschere da teatro nascoste sotto, accarezzando quella del drago che era appartenuta a Ikem. Il rumore di qualcuno che le bussa alla porta la spinse a ricoprile velocemente per trovare davanti alla porta suo figlio Zuko che si lamentava che non riusciva a dormire per i suoi incubi continui di Azula. Dopo avergli fatto vedere che sua sorella stava dormendo beata nel suo letto, portò il ragazzino nella sua stanza e gli consigliò di tenersi stretti solo i sogni belli.

Ricerca 1 Ozai lettera

Come osa?!

In seguito Ursa raggiunse un’altra stanza e consegnò la lettera a Elua, una sua inserviente anziana fidata, e le chiese di consegnarla come sempre in tutta riservatezza. A sua insaputa però Elua non aveva mai consegnato le lettere affidatole alla sua cittá natia, ma le aveva sempre passate direttamente a Ozai. Dopo aver letto quella lettera, decise scioccata di consegnarla stavolta direttamente al principe che si stava allenando nel dominio del fuoco. Questo la lesse velocemente, reagendo con furia e incredulità.

Ricerca 1 Aang saluta spirito lupo

Aang cerca di pacificare lo spirito

Aang cerca di convincere gli altri ad essere rispettosi in confronto allo spirito, deducendo che doveva essere venuto dal Mondo degli Spiriti per qualcosa di importante, ma non è facile perché questo si dimostra parecchio aggressivo. Zuko e Katara notano dei marchi sulla pelliccia dello spirito che sembrano una faccia con la stessa espressione che Aang aveva fatto prima. Il Nomade dell’Aria capisce che era stato avvero la sua presenza, così si presenta come l’Avatar e spera di poter comunicare con lui pacificamente, inoltre chiede perdono per l’aggressività dimostrata da Azula. Purtroppo questa tattica non funziona e lo spirito attacca di nuovo, cosi Katara, Zuko e Sokka provano a difendersi; mentre il boomerang e la lancia di ghiaccio vengono solo respinti, la fiamma di Zuko viene letteralmente divorata. Ora ci prova Appa in una battaglia tra animali giganti dove il bisonte dell’aria riesce ad atterrare lo spirito lupo, anche se Aang gli chiede di andarci piano.

Ricerca 1 Azula scaccia falene

Azula salva gli altri

Lo spirito si rialza e l’Avatar chiede perdono per l’aggressività, ma questo rigurgita uno sciame massiccio di apifalene spirituali che volano subito verso gli umani. Questi insetti raccapriccianti gli rendono difficili la respirazione e iniziano a coprili dalla testa ai piedi, facendogli andare in panico, cosi Azula, ancora a terra con le bracci bloccate, chiede di essere liberata per poterli aiutare. Con un sorrisetto inquietante si scusa per il suo tentativo di fuga e promette di stare buona, cosi Zuko la libera per permetterle di sparare fulmini contro la parte opposta delle apifalene per incitarli ad inseguire quella luce. Dopo che lo spirito lupo era partito al loro inseguimento, la principessa si mette in posa sogghignando maliziosamente sussurrando “non c’è di che”.

Ricerca 1 Sokka sorriso

Nonostante tutto, Sokka ama Katara

È calata la notte e tutti dormono a parte Azula che, tremante dal freddo, borbotta in continuazione di sua madre, e Sokka e Zuko. Il guerriero chiede se è veramente una buona idea lasciarla libera così, mentre Zuko afferma che le devono dare una possibilità, dopotutto li ha salvati dalle apifalene. I due iniziano a parlare della relazione tra Sokka e Katara e come lui non si arrabbia mai veramente quando gli lancia palle di neve in faccia. Il guerriero risponde che in cambio la fa anche arrabbiare in continuazione con il suo sarcasmo, per cui il rapporto è pari. Con un sorriso felice, dichiara che rimarrà sempre sua sorella, non ha problemi a rimetterci ogni tanto.

Ricerca 1 Zuko legge lettera

Uno shock immenso...

Questa frase rende Zuko pensieroso e osserva Azula per un po', poi si prende una coperta per coprirla, notando che sta tremando. In quel momento scopre la lettera che aveva tenuto nascosto da lui e la legge. Il suo contenuto lo scuote fino al midollo: Ursa dichiara il suo amore per un certo Ikem e loro figlio Zuko, di cui occhi ricordano sempre lui. Paralizzato dallo shock, il ragazzo rilegge il passaggio con le parole “nostro figlio”.

>>> parte due

Personaggi apparsi[]

Aang

Katara

Sokka

Zuko

Azula

Iroh

Suki

Ty Lee

Ursa

Ikem

Ozai

Azulon

Spirito Lupo

Jinzuk e Rina

Trivia e note[]

  • Sotto la tavola ornamentale che porta alla stanza segreta leggiamo di nuovo "烈" (Liè) per "furioso, ardente"
  • Viene rivelato che l'unione tra Ozai e Ursa non era stata una coincidenza, ma un matrimonio arrangiato. Il fatto che Zuko era sia il pronipote di Roku che di Sozin viene rivelato in "L'Avatar e il Signore del Fuoco."
  • L'oggetto ornamentale che Rina ha in mano quando Ursa torna a casa, è il fermacapelli che Sozin aveva regalato a Roku, è rimasto un pezzo di eredità e sarebbe poi finito nella mani di Iroh.
  • Sokka continua a vantarsi del suo boomerang, sperando che arriverà il suo momento...
  • Lo spirito lupo è il primo spirito che vediamo dalla Signora Dipinta.
  • Ricorda leggermente Moro, il lupo di "Principessa Mononoke" , difatti i creatori hanno ammesso di essersi spesso inspirati ai lavori di Miyazaki.
  • Aang nota arrabbiato che il suo aliante attuale era un regalo, difatti lo ha ricevuto dal Meccanico prima dell'invasione
  • Tra la collezione di maschere di Ursa si vede anche quello dello spirito blu che Zuko userà per lavorare in incognito.
  • Lo spettacolo, per i quali Ikem e Ursa si stavano preparando, era "Amore fra Draghi" che Zuko ha visto alcune volte sull'Isola di Ember.
  • Se quella lettera fosse autentica, Zuko perderebbe il suo diritto al trono, facendo Azula la nuova Signora del Fuoco.
  • Nella stanza segreta di Ozi si trovano artefatti di tutte le quattro nazioni, inclusa di quella dell'aria, probabilmente bottini di guerra.
  • I bersagli per l'allenamento di Ozai indossano gli abiti delle guardie imperiali della terra.
  • Azulon ha dimostrato di interessarsi di giardiniera, un tratto che ereditato anche a suo figlio Iroh.
  • Toph non appare, ma viene menzionata più volte.
  • Il fatto che il capo della polizia di Yu Dao voleva iscriversi alla sua accademie per imparare il dominio del metallo é un nodo alla futura creazione della polizia di Città della Repubblica con dominatori del metallo.
  • Azula crea una sfera di fulmini, simile a un fulmine globulare, un fenomeno ancora non bene studiato.
  • Azula chiama Katara e Sokka "plebei della neve", dimostrando ancora la sua arroganza, anche se in teoria sono figli del capotribù e quindi anche loro in un certo senso "nobiltà".
  • La storia d'amore con Ikem era stata aggiunta da Yang.
  • Quando i creatori stavano lavorando su "La ricerca", stavano già scrivendo la trama del secondo libro di "La Leggenda di Korra- Spiriti", per cui prestavano attenzione a rendere le interazioni tra spiriti e umani coerenti.
  • Il villaggio di Hira'a è inspirato ai villaggi sperduti fondati dai Giapponesi sulle isole Hawaii.
  • Il vestito nuziale di Ursa è inspirato alla moda coreana del passato, usato dai nobili.
Advertisement