Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la terza e ultima parte della trilogia che compone il terzo fumetto di Avatar- La Leggende di Aang "La Frattura". Venne rilasciata in patria nel Marzo del 2014, mente re in Italia venne pubblicata nel Settembre del 2021 in versione librarie, ovvero un volume che include tutte e tre le parti. Continua la storia iniziata con "La promessa" e "La Ricerca", inoltre si collega a "Fumo e ombra" e "Nord e Sud".

<<< parte due

Storia[]

Il mondo in spalla[]

Frattura 3 Sokka prende Tipo Dark Penga Ho Tun

La maestra è nei guai!!

All'Accademia del dominio del metallo, Penga, Ho-Tun e Tipo Dark stanno tenendo le lezioni ai novellini in assenza della loro maestra. Tipo Dark sta dando indicazioni su come percepire il metallo, ma le sue frasi poetiche sono pressoché incomprensibili e generano solo confusione, il che spinge Ho-Tun a spiegare in parole semplici che devono concentrarsi a percepire il loro Chi nel ventre per poter poi sentire il metallo. La lezione viene interrotta dall'arrivo di Sokka che grida ai tre dominatori del metallo di venire subito con lui. Questi se la prendono con comodo e chiacchierano distratti finché il guerriero del sud non spiega che la loro maestra è nei guai.

Frattura 3 Satoru parla con Toph

Satoru ammette di non essere forte come lei

Il sole intanto sta per tramontare e Aang attende ansioso il ritorno del suo amico con i tre dominatori del metallo. Per calmarsi, parla con Katara sottoterra che racconta che stanno abbastanza bene, ma che Toph sta letteralmente “sostenendo il peso del mondo” mantenendo aperta la piccola grotta in cui si trovano. Vedendo che la sua amica sta sudando dalla fatica, chiede a Satoru di darle un po' della sua ultima scorta d’acqua, dato che se Toph dovesse fallire, tenerselo non avrebbe nessun senso. Dopo averle dato da bere, l’ingegnere le racconta che anche lui era scappato di casa dopo che i suoi genitori si erano uniti alla Nuova Società di Ozai. Era fuggito fino a Ba Sing Se, doveva ha speso mesi sulla strada ad elemosinare, finché suo zio non venne a cercarlo. Lo ha nutrito e gli ha dato un lavoro- lo ha ammirato, perché non era un patito della politica come i suoi genitori. Ora però ha visto che a Loban interessano solo i soldi, ma ha avuto troppa paura di finire nuovamente in strada per esserne reso contro prima. Ammette che alla fine Toph ha avuto ragione di chiamarlo un leccapiedi piagnucolone e che vorrebbe essere un po' più come lei.

Frattura 3 Toph dichiarazione

Toph Beifong non lascerà morire nessuno!

I due vengono interrotti da Lao che si avvicina a sua figlia che finalmente chiama anche tale. Sul punto di piangere, l’imprenditore racconta che dopo che lei era scappata via, sua moglie gli aveva dato la colpa per l’accaduto e alla fine l’ha lasciato, così ha deciso di costruirsi una nuova vita altrove. Però ora che sta guardando la morte in faccia, ha paura di non poter dire a sua figlia quello che pensa veramente, ovvero che non ha mai smesso di pensare a lei e che in realtà le vuole molto bene. La ragazza si emoziona, ma non perde la concentrazione; con la sua solita sicurezza di sé spiega che se conoscesse sua figlia per davvero, saprebbe che non moriranno, perché lei è la migliore dominatrice della terra di tutti i tempi.

Frattura 3 maschera

Cos'è questa maschera di ferro?!

Poco dopo arrivano gli studenti dell’accademia a cui Aang spiega velocemente l’accaduto e quello che devono fare. Il problema è che si trovano sotto a uno strato spesso di metallo, per cui loro tre devono dominarlo per permettere a lui di liberarli. Toph da un consiglio ai suoi studenti, ma questo genera solo ricordi dolorosi dei faticosissimi esercizi che loro hanno dovuto superare. Aang li incoraggia di provarci lo stesso e i tre dominatori del metallo sollevano un pezzo di ferro dopo l’altro, ma dopo alcuni metri s’imbattono in qualcosa che sembra una gigantesca maschera di metallo. Ho-Tun si blocca dallo spavento, ma grazie agli incoraggiamenti dei suoi amici il gruppo insieme riesce a collaborare per rimuovere lo strato di terra che tiene prigioniero i suoi amici.

Frattura 3 gruppo salvo

È andata tutto bene

Esausta, Toph solleva il pollice verso i suoi allievi per poi collassare a terra nelle braccia di suo padre. Aang e Katara si scambiano un bacio di sollievo mentre Jingbo accorre con bende e medicazioni. Tipo Dark e Penga si avvicinano a Toph che è ancora svenuta nelle braccia di Lao e Ho-Tun nota che ora sembra quasi fragile- eresia! L’imprenditore si presenta come il padre di Toph che prende Penga alla sprovvista- Toph è un comune essere umano con dei genitori? Nutha, accompagnata da sua sorella, ringrazia Katara e le chiede scusa per il suo comportamento acido di prima.

Vendetta dal passato[]

Frattura 3 Loban piani segreti

Un vile traditore

Mentre tutti sono distratti, Loban si guarda intorno felice per tutto quel ferro scovato e pronto al trasporto, poi ordina ai Rinoceronti Selvaggi di portarlo in spiaggia per poterlo portare alla Nazione del Fuoco. Una volta lì, Lao non ha più diritti e potrà profittarne in santa pace e diventare ricco.

Frattura 3 Aang abbraccia Roku

Aang abbraccia Roku

Inavvertitamente il cielo inizia a scurirsi come se arrivasse un temporale violento, ma Aang spiega che non è un temprale qualsiasi. Vede Yangchen vicina, ma non riesce di nuovo a sentirla, così si rivolgere ai suoi discepoli per finire il pasto cerimoniale.  Purtroppo Jingbo spiega che il vaso cerimoniale si è rotto per via dell’accaduto, ma Aang ha un’altra idea: Yangchen gli aveva detto prima che gli Avatar sono collegati a catena come i suoi mala. Katara chiede se può aiutare, ma a lui servono solo pace, tranquillità e una buona pietra. L’Avatar trova una roccia adeguata e crea con essa un nuovo medaglione del fuoco e lo attacca alla sua catenina di meditazione. Subito dopo essere entrato nello stato di meditazione, ad attenderlo è Avatar Roku che al posto di essere arrabbiato con il suo successore gli offre un abbraccio caloroso. Gli spiega che le sue vite passate possono solo dare consigli partendo dalla loro vita passata, basandosi sulle loro vittorie e le loro sconfitte; Aang deve trovare un equilibrio tra sé stesso e gli altri, il passato e il presente.

Frattura 3 Yangchen statua Tianhai

Yangchen crea un periodo di pace

Davanti a loro appaiono gli ultimi Avatar che Aang saluta: Kyoshi, Kuruk e infine Yangchen. Fermandosi davanti alla Nomade dell’Aria, le chiede di finire la sua storia e rivelargli i dettagli di questo accordo accennato prima. Lei racconta che Vecchio Ferro aveva promesso di non indossare più la sua armatura contro gli esseri umani, ma in cambio Yangchen costruì una statua in onore di Lady Tienhai, gli promise di far tornare questa terra com’era stata prima e che rimarrà indisturbata come segno che gli umani erano in grado di preservare e proteggere l’equilibrio tra i due mondi. Ogni anno l’Avatar condusse i Nomadi dell’Aria a quello che diventava poi il Festival di Yangchen e che venne portata avanti anche dopo la sua morte finché non vennero estirpati cento anni fa.  

Frattura 3 Vecchio Ferro apparizione

Ecco che arriva...

Aang deduce che allora il ferro che era stato appena tirato fuori dalla terra era l’armatura del Generale Vecchio Ferro, a cosa che Yangchen annuisce preoccupata e rivela che la sua promessa era stata infranta, il che significa che lo spirito ritornerà fra poco. Il ragazzo chiede se è possibile correggere l’errore facendo tornare tutto come prima, ma la sua vita passata lo avverte solo che i suoi amici hanno bisogno di lui, il che fa uscire Aang dalla meditazione. Si alza sulla punta di un piccolo tornado per guardare oltre le montagne, dove dal mare vede sbucare il Generale Vecchio Ferro dalle onde dell’oceano.

Frattura 3 Aang Satoru Sokka

Pronti all'azione!

Dopo essere tornato dagli altri, Aang racconta che questo metallo fa parte dell’armatura di un antico spirito irato che dev’essere rimesso al suo posto immediatamente, poi lui deve far tornare tutta la zona com’era prima, il che include distruggere la raffineria. Manda Katara ad evacuare gli operai, mentre lui cerca gli studenti di Toph, ma in quel momento si accorge che la maschera è sparita. Satoru passa su un muletto e informa lui e Sokka che ha visto suo zio e alcuni Rinoceronti Selvaggi trascinare la maschera verso la spiaggia.  L’ingegnere e il guerriero si avviano sul muletto che Sokka vorrebbe guidare ancora una volta, ma dopo la sua figura di prima non riceve il permesso. Katara ha raggiunto intanto il ristorante del Venditore di Cavoli che non vuole lasciare indietro i suoi amati cavoli. Il suo piagnisteo si zittisce di scatto quando vende passare davanti a sé Sokka e Satoru a tutta birra sul muletto e chiama quella macchina una cosa incredibile.

Frattura 3 Loban contro Satoru e Sokka

Accecato dai soldi fa attaccare suo nipote

In spiaggia e sotto una pioggia torrenziale, Loban ordina ai Rinoceronti Selvaggi di sbrigarsi, ignorando l’avvertimento di Kahchi di non essere in grado di salpare con questa tempesta. L’imprenditore non ne vuole sentire e grida che negli affari aspettare vuol dire perdere, per cui devono solo sbrigarsi a caricare. Vachir vede come Sokka con il suo boomerang taglia le funi che usa per trainare la maschera poi grida che devono restituirla subito. Satoru chiede esasperato se a suo zio l’esperienza nella miniera non gli è servito di lezione, ma Loban risponde solo che evidentemente suo nipote non ha la stoffa per essere il successore della sua impresa. Ormai preso dalla collera, ordina ai soldati di attaccarli senza pietà.

Un sacrificio necessario?[]

Frattura 3 Aang Stato Avatar

Aang parte

Di ritorno alla città, Katara informa Aang che tutti sono usciti dall'edificio, poi questo osserva il mare e vede come lo spirito continua ad avvicinarsi minacciosamente. Anche la sua ragazza lo vede e chiede preoccupata se davvero tonerà indietro se lui rimetterà questo posto nella condizione prima della costruzione della raffineria. Aang risponde che lo spera, ma ammette anche che odia distruggere le cose. Dopo un bacetto incoraggiante sulla guancia, Aang le chiede di occuparsi delle persone, poi parte e entra lo Stato dell’Avatar.

Frattura 3 Lao chiede aiuto a Toph

Finalmente ha aperto gli occhi

Lao e i dominatori del metallo circondando Toph che è ancora incosciente, quando uno degli operai accorre e chiama il nome del proprietario per raccontargli del piano dell’Avatar. Inorridito davanti alla sincera possibilità che tutto il suo duro lavoro finirà distrutto, Lao chiede come possono fermare l’Avatar. In quel momento Toph si sveglia e chiede cosa sta succedendo; suo padre cerca di far finta di niente e di spingerla a riposare ancora, ma Toph risponde seccata che non vuole essere trattata come un fiorellino delicato e esige che lei venga informata. Dopo essersi scusato, Lao rivela che ha appena saputo che l’Avatar ha intenzione di distruggere la raffineria, il che non solo porterebbe la sua rovina, ma anche la fine di questo simbolo di cooperazione, un progetto condiviso possibile soltanto in tempi di pace. Chiamandola la migliore dominatrice della terra del mondo, Lao le chiede quindi ufficialmente aiuto, il che spinge sua figlia a sorridere felice, poi si avvia insieme ai suoi studenti.

Frattura 3 Aang contro Toph

Toph decisa a fermare Aang

Appena che Aang raggiunge la fabbrica, lancia tre palle di fuoco su di lei per distruggerla, ma questi vengono fermati inaspettatamente da una parete di terra alzata dai dominatori della terra. Questo prende il ragazzo alla sprovvista e, dopo essere uscito dallo Stato dell’Avatar, chiede sbalordito e confuso cosa stanno facendo. Determinata a aggressiva, Toph punta il dito su di lui e annuncia che é ovvio, stanno cercando di fermarlo!

Frattura 3 Generale Ferro Vecchio

Che figura imponente!

In spiaggia, Sokka blocca abilmente le frecce di Vachir e passa a Satoru la sua mazza da combattimento, anche se l’ingegnere non è sicuro di cosa farsene. Il guerriero gli consiglia di usare il cervello per battere nemici più grandi di lui, poi fa cadere l’arco all’arciere e lo sfida a un combattimento corpo a corpo, prendendosi gioco di lui per la sua evidente carenza in quel campo. Vachir tenta un pugno debole, ma Sokka lo blocca e lo scaraventa a terra sopra la sua spalla. Satoru intanto scappa da Kahchi e corre verso il suo muletto che prende a mazzate con la sua arma, facendo partire alcuni bulloni che colpiscono il soldato in pieno. Dopo questa piccola vittoria, Satoru chiede a Sokka se questa strategia funziona anche contro avversari più grossi dei Rinoceronti Selvaggi; quando gli viene chiesto guanto più grossi, indica impaurito il Generale Vecchio Ferro alto più di venti metri che è appena emerso dal mare.

Frattura 3 Loban Satoru Sokka maschera

Non vuole lasciare la presa

Vista la sconfitta dei suoi scagnozzi, Loban tenta di trascinare la maschera da solo brontolando di continuo, poi ordina ai rinoceronti di soma di aiutarlo, ma questi scappano da fronte allo spirito. Loban, che ancora non lo ha visto, grida infuriato che li trasformerà in bistecche se non tornano qua immediatamente, poi finalmente si gira e vede di cosa erano fuggiti gli animali. Lo spirito alza la maschera con la telecinesi, ma l’imprenditore avaro non pensa nemmeno a lasciare la sua presa e viene sollevato in aria insieme al suo “bottino”. Nel tentativo di salvarlo, Satoru e Sokka si aggrappano al suo corpo, ma anche così non riescono ad impedire che la maschera torni al suo posto sul viso dello spirito. I tre si aggrappano ad essa con tutte le loro forze per salvare la loro vita.

Frattura 3 Toph contro Aang

Due amici che si combattono?!

Aang cerca di spiegare perché questa raffineria deve sparire e racconta la storia di Yangchen e Vecchio Ferro. Toph però non lo accetta e lo accusa di farsela comoda perché così può tornare a celebrare il suo pic-nic in onore dei tempi passati. Aang non lo nega, ma lo fa più che altro per dimostrare che gli umani possono anche preservare e proteggere, ma la ragazza rimane ferma nella sua opinione che questo non giustifica distruggere tutto quello che questa gente ha costruito, ovvero il futuro. Ormai alla fine della sua pazienza, Aang ordina di lasciarlo fare, ma Toph risponde decisa che non si sposteranno. L’Avatar spara degli anelli di aria che soffiano gli studenti giù dalla loro piattaforma e li prende al volo prima che cadano a terra, ma Toph si difende creando un altro muro di terra che poi usa poi per sparare alcuni macigni. Aang evita i primi colpi, ma l’ultimo lo becca in pieno, ma si riprende in tempo per fermare un altro colpo indirizzato alla sua testa. Penga, Ho-Tun e Tipo Dark, che sono atterrati bene grazie a un cuscino d’aria di Aang, osservano il duello feroce per poi unirsi alla loro maestra. Toph cerca di fargli capire quanto tutto questo sia ridicolo, ma Aang tanta di convincerla di sapere che non ha un’altra soluzione. Penga e Ho-Tun interrompono il combattimento, indicando l’arrivo del Generale Vecchio Ferro.

Quello che conta è il presente[]

Frattura 3 Loban chiede scusa a Satoru

Loban ha capito

Katara nota che Sokka, Loban e Satoru sono ancora appiglianti alla maschera dello spirito e domina un vortice di acqua per permettergli di scendere in sicurezza. Sokka non si fa problemi, ma Loban non riesce a lasciare la presa, ma fortunatamente Satoru lo calma abbastanza per aprire le sue mani pietrificate. I tre slittano giù a terra, dove Sokka nota che non è sicuro se gli scivoli d’acqua gli piacciono di più di quelli della terra. Loban intanto ringrazia suo nipote per aver averlo salvato.

Frattura 3 Aang contro Vecchio Ferro

Battaglia fra giganti

Aang si alza dal Generale Vecchio Ferro e tenta di parlargli presentandosi come l’Avatar e quindi il responsabile del mantenimento dell’equilibrio tra il mondo degli umani e quello degli spiriti, ma lo spirito antico annuncia che è venuto per quello che avrebbe dovuto fare molto tempo fa: eliminare la stirpe degli umani. Katara si difende sé stessa e alcuni cittadini dagli attacchi con una barriera di ghiaccio mentre Aang crea un essere di terra della stessa grandezza dello spirito e gli da un cazzotto sonoro. I due esseri giganti iniziano un duello e tentano di colpirsi a vicenda.

Frattura 3 Toph arrabbiata

Toph non riesce a crederci!

Toph osserva il duello e ordina ai suoi studenti di aiutare l’Avatar notando che Aang non riuscirà a superare questa armatura di ferro. Loro dovranno quindi sfilarglielo un pezzo alla volta utilizzando una tecnica simile all'esercizio “Inchino della foresta del vento dell’est”, il che fa inorridire Penga. I quattro dominatori del metallo assumono le loro posizioni e iniziano a strappare l’armatura dal corpo dello spirito pezzo per pezzo fino ad esporlo a un colpo diretto al petto. Aang esce dallo Stato dell’Avatar e nota il piano di Toph, ma si rifiuta di darle il colpo finale temendo di ucciderlo. Toph si arrabbia di nuovo di grida arrabbiato che è forse impazzito, sta per essere schiacciato!

Frattura 3 Aang colpisce Vecchio ferro

Costretto a dare il colpo di grazia

Purtroppo l’occasione viene sprecata e Vecchio Ferro si accorge dei responsabili di questa azione irrispettosa e si meraviglia del fatto che gli umani abbiano sviluppato un potere del genere.  Infuriato e indignato, lo spirito si butta su di loro e Toph ordina ai suoi studenti di fuggire, ma questi non vogliono abbandonarla. Aang tanta di distrarre lo spirito dalla sua amica, ma questo è così furioso con la dominatrice del metallo che lo ignora completamente. Vedendo che il gigante sta per schiacciarla con un pugno, Aang entra nuovamente nello Stato dell’Avatar e in preda alla furia spara un raggio con tutti i quattro gli elementi al suo petto scoperto.

Frattura 3 Vecchio Ferro saluta Aang

Vecchio Ferro non ha cambiato la sua opinione

Lo spirito cade all’indietro e mostra un buco enorme nel suo petto che brilla di una luce viola. Spaventato e desolato per il suo operato, Aang torna normale e chiede perdono, ma il Generale Vecchio Ferro rivela con lacrime agli occhi che per lui e la sua stirpe ormai è troppo tardi. Gli umani sono ora più potenti degli spiriti, non come una volta, ma rimane fermo nella sua convinzione di aver avuto ragione per tutto questo tempo, al contrario di Lady Tienhai. Aang cerca di convincerlo che Katara poteva guarirlo, ma lo spirito continua tra le lacrime che l’accordo con Yangchen ha solo rimandato l’inevitabile- non c’è più posto per gli spiriti in questo mondo. Aang tenta ancora di fargli cambiare idea, ricordandolo che era l’Avatar e il suo compito è sempre quello di mantenere l’equilibrio tra i due mondi, ma lo spirito non gli crede. Per lui, anche se si ripete sempre questo mantra, l’Avatar sarebbe sempre dalla parte degli umani, perché anche lui in fondo è un essere umano. Imperturbato dalle parole consolatori del giovane ragazzo, lo spirito conclude che è sempre convinto che nel centro della natura umana c’è sempre il desiderio di dominare, per cui un equilibrio tra loro e gli spiriti è impossibile. Saluta Aang con rispetto, ma solo perché lo aveva sconfitto, poi si dissolve in una luce viola dalla forma di diverse creature spirituali. Mentre Aang osserva con aria triste come lo spirito svanisce, Toph si avvicina a lui e con una voce calma riconosce che attaccare quello spirito non doveva essere stato facile e lo ringrazia per aver salvato i suoi studenti. I due si scambiano un abbraccio mentre le nuvole di tempesta si dissolvono.

Frattura 3 Katara Niyok Nutha

Anche loro hanno fatto pace

Il giorno seguente, Lao parla con i suoi operai nel loro campo provvisorio e li chiede di collaborare nella ricostruzione della città per crearsi il futuro, mentre gli adepti dell’aria distribuiscono cibo. Il Venditore di Cavoli si avvicina a Satoru e gli chiede se era stato lui ad aver costruito quelle macchine straordinarie. Katara si siede insieme a Niyok e Nutha per chiacchierare della loro tribù e di alcuni avvenimenti divertenti. La dominatrice dell’acqua nota Aang seduto da solo con l’aria abbattuta e si appresta ad andare da lui. Prima di lasciarla andare, le due sorelle ringraziano Katara e si scusano ancora una volta per il loro comportamento, affermando che lei e Sokka li hanno reso orgogliosi della loro tribù.

Frattura 3 Katara rassicura Aang

Katara calma il suo ragazzo

Katara si avvicina a Aang e nota che la statua di Lady Tienhai è stata completamente distrutta, forse per colpa dei terremoti. Lui rimugina sul fatto che Vecchio Ferro potrebbe aver avuto ragione sul fatto che gli spiriti non hanno più un posto in questo mondo e che non hanno nessun futuro qua, cosa che Katara nega subito. Se lui, l’Avatar, ha un posto nel mondo degli umani, anche gli spiriti ce l’hanno, se ha incertezze, dovrebbe consultarsi con le sue vite passate. Sul dubbio del ragazzo se il passato può essere utile per il futuro, la ragazza spiga che futuro e passato sono connessi dal presente e da persone come loro due.

Frattura 3 Tienhai marito

La storia mancante di Tienhai

Quando Aang cerca di meditare, nota alcuni gru-pesce che atterrano accanto a lui e assume che sono tristi per la perdita della statua. Ben presto però si rende conto che non sono uccelli normali e da uno di loro emerge la forma spirituale di Lady Tienhai che lo saluta a si appresta a raccontare il resto della storia che ancora manca. Spiega che era stata la custode di questo luogo bellissimo ma anche stagnante, immutabile e privo di personalità. Questo cambiò quando gli umani misero su casa qua e ne costruirono una città magnifica di nome Tienhaishi. Dopo la dipartita del Generale Vecchio Ferro, Tienhai iniziò la tradizione di assumere una volta all’anno forma umana per camminare per le strade di questa città e osservare le sue meraviglie. Durante una di queste gite incontrò il giovane Principe, un uomo così curioso e pieno di energie che se ne innamorò. Per lui assunse la forma mortale in modo permanente, loro due si sposarono e vivevano felici per molti anni. Purtroppo la donna morì e suo marito, ormai il Re, si diede la colpa per questo, dato che si era convinto che era stato lui ad averla costretta ad abbandonare la sua forma immortale. Aang nota che non era morta per davvero, cosa che lo spirito conferma; suo marito era un uomo geniale, ma aveva sbagliato in una cosa: quando uno spirito muore, non sparisce, ma assume una forma nuova. Il ragazzo chiede perdono per aver fallito la promessa, ma Lady Tienhai lo consola che, seppure che ogni tanto vacillano, gli umani possono imparare dagli errori e crede che un giorno potranno creare una civiltà che è in grado di crescere, ma anche di preservare e proteggere. Gli spiriti avranno sempre un posto finché gli umani creano uno per loro. Lo spirito torna nella sua forma di uccello gru-pesce e spicca il volo mentre Aang le chiede come fa a sapere che ce la faranno e lo spirito risponde solo che non lo sa, lo spera soltanto.

Frattura 3 Nuovo festival

Tre mesi dopo nella città viene celebrata una parata festiva mentre nella nuova fabbrica aperta poco fa riparte il lavoro. Toph colpisce Satoru sul braccio per sgridarlo di non averla ancora invitata a vistarla, castigandolo per questa pessima maniera per compagni d’affare. L’ingegnere spiega che pensava che lei ripiombasse lì quando voleva lei e non voleva farle pressione, a cosa che la ragazza risponde che è stata educata diversamente. Vedendo Sokka vendere spiedini di carne, Katara inizia a meravigliarsi come questa possa essere un festival dei Nomadi dell’Aria con tutto il chiasso presente. Aang spiega che lo è, ma allo stesso tempo no, e propone di chiamarlo “Festival degli amici degli spiriti” - una tradizione vecchia in forma nuova.  

>>> Fumo e Ombre

Personaggi apparsi[]

Aang

Katara

Sokka

Toph

Satoru

Loban

Lao Beifong

Penga

Ho-Tun

Tipo Dark

Yangchen

Generale Vecchio Ferro

Lady Tienhai

Vachir

Rinoceronti Selvaggi

Niyok e Nutha

Trivia e note[]

  • Si scopre che Yu e Xin Fu sono riusciti non solo a uscire dalla cella di metallo in cui Toph li aveva rinchiuso, ma sono anche tornato a Gaoling per informare Lao che hanno smesso di inseguirla.
  • Poppy Beifong ha dato la colpa a suo marito per tutto questo
  • Quando il Venditore dl Cavoli ha visto il muletto di Satoru, gli è venuto l'inspirazione di entrare nel mondo dell'ingegneria, il che avrebbe portato alla fondazione della Cavolo Corporation (Cabbage corp.) vista in La Leggenda di Korra
  • Aang si è riconnesso con le sue vite precedenti dopo che aveva tagliato con Roku nella terza parte di "La promessa".
  • I genitori di Satoru facevano parte della Nuova Società di Ozai che erano gli antagonisti del fumetto "La promessa" e torneranno in "Fumo e ombra".
  • Lady Tienhai rivela che spiriti non possono morire veramente, ma assumono una forma diversa. Lei, dopo la sua morte nel suo corpo fisico mortale, è diventata una gru-pesce.
  • Il disegnatore Yang ha usato questo fumetto per mostrare i preamboli per le tensioni tra umani e spiriti visti nel secondo libro di La Leggenda di Korra: Spiriti. Ha ammesso che non era stata facile.
  • Il Generale Ferro Vecchio, in punto di morte, si trasforma in diverse forme somiglianti a aragoste, il che era stato uno degli schizzi iniziali per il suo personaggio.
  • Nel racconto di Tienhai, sul muro del principe si vedono alcuni disegni di Leonardo daVinci
Advertisement