Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la seconda parte della trilogia che compone il terzo fumetto di Avatar- La Leggende di Aang "La Frattura". Venne rilasciata in patria nel Marzo del 2014, mente re in Italia venne pubblicata nel Settembre del 2021 in versione librarie, ovvero un volume che include tutte e tre le parti. Continua la storia iniziata con "La promessa" e "La Ricerca", inoltre si collega a "Fumo e ombra" e "Nord e Sud".

<<< parte uno

Storia[]

Persona non grata[]

Frattura 2 Lao nega paternità

Che risposta crudele...

Tutti i presenti della fabbrica si zittiscono per lo shock, mentre Toph si avvicina incredula a suo padre che non ha visto in quasi tre anni. Loban chiede conferma al nobile se questa ragazzina è davvero sua figlia, ma questo questo, dopo aver superato il momento di stupore, assume un’espressione fredda e neutrale e dichiara che non è vero, questa ragazza non è sua figlia. Aang, Katara e Sokka si arrabbiano subito e lo chiamano un bugiardo, mentre Lao si gira e si allontana senza dire un’altra parola. Toph stessa si blocca dallo shock e non sa cosa dire, mentre Satoru le chiede se quello che ha appena detto era vero. Prima però che potesse ricevere una risposta, suo zio lo sgrida e gli ordina di rimettere subito in sesto la linea di produzione senza perdere altro tempo, hanno scadenze da rispettare!

Frattura 2 Rinoceronti Selvaggi

Usiamo le maniere forti!

Mentre Lao Beifong esce dalla sala, Toph tenta di parlargli di nuovo, ma questo la ignora completamente e ordina ai Rinoceronti Selvaggi di scortare i visitatori fuori dalla raffineria e di assicurarsi che non tornino più. L’ex- mercenario è pronto ad eseguire l’ordine, ma Aang dichiara che non se ne andrà finché non avrà parlato con il proprietario della raffineria. Mentre Mongke scalda le sue palle di fuoco, i tre adepti dell’aria si emozionano per l’idea di poter assistere a un combattimento del loro maestro. I primi mercenari attaccano ne Aang gli ordina di mettersi al sicuro, ma questi insistono che vogliono aiutare.

Frattura 2 Toph si allontana

Combatto come voglio io!

Il Nomade dell’Aria nota una nuova faccia tra i Rinoceronti Selvaggi che si presenta come Utor che ha dovuto unirsi a loro dopo che, per colpa dell’Avatar, ha perso la sua posizione nell'esercito di Ozai. Aang lo blocca con il dominio della terra e gli consiglia di lasciare il gruppo, dato che far parte dei Rinoceronti Selvaggi porta solo guai. Intanto Toph scaraventa in aria un altro soldato che la stava attaccando con una falce, Aang lo prende in volo e lo pone a terra con gentilezza castigando la sua amica per la sua sconsideratezza. Il soldato di nome Seijir tenta di accoltellarlo a tradimento, così l’Avatar lo fa sprofondare nel terreno fino al busto. Non ancora contento, continua a biasimare Toph per la sua aggressività anche quando questa si difende che era stata appena quasi fatta a pezzi da quell'arma e lui osa farle la predica? Aang cerca di farla ragionare affermando che capisce che dopo aver rincontrato suo padre in quel modo è un po' agitata, ma la ragazza ne ha abbastanza di queste frasi sulla “pace interiore” e si allontana arrabbiata gridandogli che lei non è una dei suoi “piccolo discepoli”.

Frattura 2 Sokka spinge via Katara

Fidati di me!

Nel frattempo Sokka deve vedersela con il Colonnello Mongke in persona che non lo considera nemmeno un degno avversario. Vedendo che la sua spada si rivela inutile contro l’armatura del soldato e le sue palle di fuoco, il ragazzo del sud decide di darsele a gambe. Correndo, passa accanto a sua sorella che sta combattendo contro Yeh-Lu e un altro soldato e la trascina via con sé. Questa non ha capito il piano di Sokka e nota che stanno correndo in un vicolo cieco, mentre i nemici li stanno inseguendo sui loro rinoceronti. Giunti davanti al recinto però si ricordano che lì si trova il fiume inquinato, il che dona nuova sicurezza alla dominatrice dell’acqua.

Frattura 2 Xin Ying rimprovera Jimbo

Niente stirare i cattivi!

Xing Ying e Yee-Li sono stati intanto spinti in trappola da Ogodei con la sua palla chiodata, ma vengono salvati da Jingbo che lo investe quasi con uno dei muletti della fabbrica. Il suo assalto però viene fermato dalle sue compagne che lo castigano per il suo comportamento aggressivo e quindi indegno per un discepolo dell’aria. Questa discussione permette a Ogodei di tornare alla carica e di catturarli, ma la sua catena ad un tratto si muove da sola e lo lega strettamente. Era stata ovviamente opera di Toph che sgrida i tre per la loro esitazione, grazie alla quale hanno sprecato un’occasione di vittoria. Continua a gridare che dovrebbero smetterla di onorare il passato e di invece preoccuparsi del presente, confondendo gli studenti ancora di più.

Frattura 2 Toph imbronciata

Toph si sente presa in giro

In quel momento arriva Aang che gli chiede perché non se ne sono ancora andati via, ma Xing Ying spiega che volevano imparare le tradizioni dei Nomadi dell’Aria e che non se ne andranno finché non avranno festeggiato il festival di Yangchen come si deve. Felice di questo interesse, Aang gli dà ragione e invita anche Toph che però risponde acida che preferisce fare milioni di cose più interessanti, poi si allontana imbronciata. Aang la insegue con lo sguardo scocciato, poi consiglia ai suoi discepoli di non farci caso a lei.

Una storia del passato[]

Frattura 2 Venditore Cavoli spavento

Oh no, non lui!!!

Mentre Toph torna alla fabbrica per chiedere a Satoru dove si trovi suo padre, Aang racconta del suo ultimo festival con il maestro Gyatso e vuole portarli all'albero sotto il quale erano seduti, ma purtroppo lo trovano abbattuto. Xin Ying percepisce la sua tristezza, ma il Nomade dell’Aria nota sorridendo che va tutto bene, era stato lui ad aver avuto aspettative esagerate. Anche senza albero potrebbero festeggiare nello stesso punto e difatti a pochi metri trovano un ristorante dopo poter mangiare il pasto celebrativo. Il proprietario del ristorante si rivela essere il Venditore di Cavoli che alla vista dell’Avatar si prende un grosso spavento e inizia già a temere che succerà di nuovo una cosa brutta ai suoi amati cavoli. non sentendosi minimamente in colpa, Aang chiede se possono mangiare qua il loro pasto, ma il proprietario si offende e esige che ordino almeno un piatto dal menù a base di cavoli.

Frattura 2 Satoru arrabbiato

Satoru difende suo zio

Toph si mette in cammino verso la direzione indicatole da Satoru ignorando ogni cosa sul suo cammino. L’ingegnere la raggiunge per accompagnarla temendo che si perda, ma la ragazza è sicura che vuole solo evitare di finire nuovamente nei guai con suo zio. Satoru chiede leggermente alterato se c’è di male nel rispettare suo zio, ma Toph spiega che secondo lei c’è una differenza tra portare rispetto e leccare i piedi piagnucolando. Queste parole lo offendono e risponde irato che lei non sa nulla di lui, suo zio era stato qua per lui quando ne ha avuto bisogno e ne sarà per sempre grato. Gli indica la porta dell’ufficio del signor Beifong, poi si volta e se ne va con le spalle tese. Toph bussa e entra, ritrovandosi davanti a suo padre per la seconda volta.

Frattura 2 miniera segreta

Cos'è questo?

L’ampia sorgente di acqua porta la vittoria per Katara che imprigiona i soldati nel ghiaccio. Sokka si prende gioco di Yeh-Lu, l’esperto di esplosivi, che tiene in mano un candelotto di dinamite attivo che però non può lanciare perché bloccato dal ghiaccio. Il ragazzo si prende il suo tempo per prendere l’esplosivo e tenta di spegnere la miccia sorridendo, ma fallisce e alla fine è costretto a lanciare il candelotto prima che esploda. Questo salta in aria sull'altra costa del fiume generando un cratere impressionante, il quale porta alla luce un passaggio segreto sotterraneo. Katara e Sokka ovviamente vanno immediatamente a investigare.

Frattura 2 Aang incontra Yangchen

Finalmente può chiedere spiegazioni

Al ristorante, Aang e i suoi discepoli si tengono per mano mentre il maestro recita una breve preghiera. Quando finisce, attiva inconsciamente lo Stato dell’Avatar che lo porta nel Mondo degli Spiriti dove vede davanti a sé Avatar Yangchen. Aang si accorge subito che finalmente la può sentire, così lei spiega che gli Avatar del passato sono connessi con lui come una catena che raggiunge l’inizio della storia. Questo significa però anche che, avendo tranciato la sua connessione con Roku, ha danneggiato anche la relazione con tutti gli altri Avatar prima di lui. Lei può parlare con lui solo tramite questo pasto cerimoniale che funge come canale temporaneo, per cui deve usarlo saggiamente.  Nel mondo reale nel frattempo, i suoi discepoli si chiedono con chi sta parlando, se con Yangchen o con la bellissima donna della statua. Temendo il peggio, il Venditore di Cavoli invece si preoccupa sempre di più per la sorte dei suoi cavoli.

Frattura 2 Lao freddo con Toph

Lao continua ad essere freddo e distanziato

Quando Toph è entrata nel suo ufficio, Lao nasconde velocemente una foto di famiglia sotto alcuni documenti e con una voce fredda e autoritaria spiega ancora che lei non fa più parte della sua famiglia che deve andarsene prima che chiami la sicurezza. La ragazza si è stufata di questa farsa e gli chiede di smetterla di mentire e di aprire gli occhi, il che spinge il signore a dichiarare che ha speso infinite ore della sua vita e della sua fortuna per crescere una figlia posta, garbata e obbediente, quindi questa “cosa” davanti a lui- ingrata, maleducata- non è sua figlia. Toph si sta mordendo la lingua, ma almeno afferma che, anche se gli ha causato molti problemi, lui non ha il diritto di parlarle così. Lao quindi le ordina di dimostragli che ha torto e che lei è sua figlia salutandolo adeguatamente come è consono ai membri della sua classe.  

La verità nascosta[]

Frattura 2 miniera di ferro

Ecco la ragione per l'inquinamento

Grazie alla luce emanata da alcuni cristalli fosforescenti, Sokka e Katara si fanno strada nella galleria oscura e alla fine scovano una miniera segreta che è la vera causa dell’inquinamento del fiume. Ma prima di poter fare qualcosa, vengono già scoperti da due membri dei Rinoceronti Selvaggi, Vachir e Kahchi, e iniziano una breve lotta che però danneggia uno delle travi di supporto della miniera. Percependo il terremoto causato, Katara ordina a Sokka di smetterla di combattere, dato che hanno anche trovato la causa di quel fenomeno. Dopo aver bloccato l’arciere, i due fratelli provano a convincere i lavoratori ad evacuare la miniera, ma nessuno li ascolta. A farsi avanti sono Nutha e Niyok che spiegano che hanno bisogno di questo lavoro per sostenere la Tribù dell’Acqua del Sud che dopo la guerra non se la sta passando bene, e anche per sostenere la loro vita. Senza l’ordine del loro capo nessuno di loro nessuno può andarsene senza rischiare il posto di lavoro, il che spinge Sokka a correre indietro per trascinare qua questo “signor capo”.

Frattura 2 Yangchen contro Vecchio Ferro

Una storia di molti secoli fa

Nel Mondo degli Spiriti, Aang spiega che ha interrotto la connessione con Roku perché questo gli aveva chiesto una cosa impossibile e perché il suo mondo e quello del suo predecessore sono diventati troppo diversi. Aang inizia a capire Toph che lo accusa continuamente di aggrapparsi troppo al passato, così Yangchen spiega che le sue vite precedenti non esistono per vincolarlo, ma per guidarlo per evitare che faccia i loro stessi errori. Gli racconta un suo errore durante la sua prima missione di Avatar pienamente realizzato, solo dopo una settimana dopo aver padroneggiato tutti i quattro gli elementi. Insieme a suo maestro Boma e i suoi due lemuri dell’aria Pik e Pak era stata chiamata a una città di nome Tienhaishi. Lì le venne raccontato della “vendetta dai mari” che li minacciava e, dopo aver ascoltato i veggenti, decise di far da guardia sopra una scogliera. Nel mare in tempesta, dopo mezzanotte, comparve uno spirito gigante pauroso e si avvicinò alla terra ferma. L’Avatar poteva immediatamente sentire il suo dolore che rischiava di sopraffarla, ma davanti al suo mentore Yangchen si finse calma e sicura di sé. La ragazza tentò di parlare con lo spirito e lo implorò di rivelagli la causa delle sue sofferenze e di lasciare in pace gli umani, ma questo come risposta la scaraventò a terra violentemente e si avvicinò alla città per distruggerla.

Frattura 2 Toph piange

È impossibile ragionare con lui?

Nel frattempo Toph tanta disperatamente di far capire a suo padre che quella figlia pacata che aveva visto non è mai esistita, era stata solo una messinscena per tener lontano lui e la mamma. Quasi in lacrime, continua che la sua figlia vera è davanti a lui, non sarà posta a pacata, ma è diventata la più grande dominatrice della terra del mondo, ha allenato l’Avatar e gli ha aiutato a concludere la Guerra dei Cento Anni. Ma le sue speranze di un cambiamento si sfracellano quando Lao si gira senza dire una parola e gli volge la schiena. Questa si asciuga le lacrime e si volta per andarsene, concludendo che era stato un errore venire e gli promette che non lo disturberà mai più.

Frattura 2 Sokka chiama Lao

Vieni subito con noi!

In quel momento Sokka irrompe dell’ufficio inseguito da Satoru che voleva fermarlo, ma il guerriero del sud si rivolge a Lao senza curarsi delle cordialità e gli dice chiaro e tondo che deve venire con lui per ordinare ai suoi lavoratori della miniera di evacuare, dato che sta rischiando di crollare ogni momento. Il nobile risponde che la sua miniera di cristalli è perfettamente sicura, ma si sorprende quando Sokka parla non della miniera di cristalli, ma di quello di ferro. Sicuro di sé, Lao afferma che non c’è nessuna miniera di ferro qua sotto, così il ragazzo gli ordina di venire con lui per vedere di persona.

L’accordo di Yangchen[]

Frattura 2 racconto Tienhai

Vecchio Ferro osserva Lady Tienhai da lontano

Yangchen continua a raccontare la storia e come Boma fece evacuare la città mentre lei provava tutta la notte a batterlo, ma alla fine il loro combattimento finì in parità e lasciò tutta la zona distrutta. Al sorgere del sole, lo spirito finalmente decise di comunicare con l’Avatar che scoprì che il suo nome era Generale Ferro Vecchio che aveva vissuto centinaia di anni fa in quella zona insieme a una donna spirito di nome Lady Tienhai di cui era il protettore. Un giorno arrivò qua una piccola tribù di umani che misero su casa e Tienhai, nella sua ingenuità, si affezionò a loro. Generale Ferro Vecchio però aveva sentito le storie degli umani che avevano distrutto degli spiriti e serbò un odio profondo verso di loro, così decise di eliminare la tribù. La donna lo fermò, il che lo spinse ad andarsene, lasciando la tribù diventare la città più potente del mondo. 

Frattura 2 Vecchio Ferro attacca

Lo spirito arrabbiato si prepara all'attacco

Tornando al tempo di Yangchen, lo spirito rivelò che pochi giorni fa aveva sentito l’ultimo respiro di Lady Tienhai e per questo aveva giurato vendetta. Questa morte violenta per mano degli esseri umani per lui era stato l’annuncio di un mondo in cui la stirpe degli umani dilagava e la sua stirpe non aveva più posto. Yangchen tornò dal Re della Città e gli raccontò di quello che aveva appena appreso e questo non tenta nemmeno di negare la sua colpa. La sua ammissione di essere stato davvero lui la causa della morte di Lady Tianhai attirò lo spirito infuriato che ignorò ogni implorazione del Re di risparmiare il suo popolo e di prendersi la sua vendetta solo da lui. Vecchio Ferro annunciò che stava ora per compiere quello che aveva dovuto fare già molto tempo fa e inizia a mettersi la sua armatura di ferro.

Frattura 2 miniera crolla

Abbiamo un problema...!

Intanto Sokka, Lao, Toph e Satoru arrivano alla miniera di ferro, che a grande sorpresa dell’imprenditore esiste allora davvero. Perplesso, racconta che lui e Loban erano stati d’accordo di non estrarre il ferro qua, dato che lo avevano ritenuto troppo pericoloso. Questo arriva in quel momento e dichiara di non aver mai stretto un patto del genere e che per colpa della codardia di Lao aveva dovuto portare avanti questo progetto da solo. Avvicinandosi con l’aria trionfante al suo ormai ex-compagno d’affari, Loban spiega che questo è il deposito di ferro più ricco che ha mai visto e che non poteva lasciarlo qua sotto. Toph lo interrompe con tono sgarbato e lo accusa di pensare più ai soldi anziché alle vite delle persone, il che spinge Satoru a prendere le difese di suo zio. Toph però rimane ferma nella sua posizione e rivela che può sentire i movimenti della terra intorno a loro. Lao ordina agli operai di lasciare immediatamente la miniera, ma Loban revoca l’ordine e minaccia di licenziare chiunque pensi di andarsene.  In quel momento appaiono alcuni Rinoceronti Selvaggi che non esitano ad attaccare senza esitazione, uno lanciando la sua lancia contro Sokka. Questo si scansa all'ultimo, ma la lama colpisce una delle travi portanti della galleria e l’intera zona inizia a crollare.

Frattura 2 Yangchen parla con Aang

Yangchen finisce il suo racconto

Yangchen giunge alla fine del suo racconto: nonostante era stata un Avatar completamente realizzato, faticava ancora a raggiungere lo Stato dell’Avatar in modo conscio, e vedere come lo spirito stava attaccando persone innocenti lo aveva alla fine scatenato. Grazie ad esso riuscì a fermarlo e gli fece ricordare che era sul confine tra il mondo degli spiriti e quello degli umani e doveva rassicurarsi che questo confine non diventi una frattura. Pace e equilibri erano possibili se lui gettava l’armatura le la ascoltava. Alla fine si giunse a un accordo e finché gli umani avrebbero rispettato la loro parte, lo spirito non avrebbe più indossato l’armatura per minacciarli. Aang capisce che sta parlando del rituale di Yangchen che purtroppo era stato dimenticato per più di cento anni. Finalmente giunto al punto saltante, Aang chiede i termini di questo accordo, ma prima che Yangchen potesse rispondere, il rituale viene interrotto da un violento terremoto che costringere il ragazzo a tornare nel mondo materiale.

Frattura 2 Toph sorregge galleria

Toph sta sorreggendo tutto da sola

Aang e i suoi discepoli corrono all’aperto e trovano il caos più totale. Sokka gli corre incontro con una Niyok con un braccio rotto che viene trattata da Jinbo che ha tutto nello zaino. Aang intanto viene a sapere il terremoto era stato causato dal collasso di una miniera e che ci sono ancora persone intrappolate sottoterra, tra cui anche Toph e Katara. Preoccupato per la sua ragazza, Aang non perde tempo e inizia a scavare con il dominio della terra, ma sotto sente chiamare Katara che lo implora di fermarsi subito. Gli dice che stanno tutti bene, ma che il terreno è estremamente instabile, solo il dominio della terra e del metallo di Toph sullo strato di ferro sopra di loro sta sostenendo tutto ed è la ragione perché ancora non sono stati schiacciati dalle macerie. Se Aang dovesse usare il dominio della terra in modo errato, tutto quanto potrebbe collassare!

>>> parte tre

Personaggi apparsi[]

Aang

Yangchen

Katara

Toph

Sokka

Lao Beifong

Loban

Satoru

Niyok

Nutha

Generale Vecchio Ferro

Lady Tienhai

Boma

Mongke

Vachir

Rinoceronti Selvaggi

Trivia e note[]

  • Sopra il ristorante del venditore di Cavoli si legge 包心美食小館 ("Bāo xīn měishí xiǎoguǎn") ovvero Ristorante gastronomico del Cavolo
  • Il nome Tienhai è composto da "Tian" (天) e "hai" (海), ovvero "Cielo" e "Mare".
  • Il venditore del Cavoli ha davvero smesso di vendere cavoli col suo carretto come annunciato in "I racconti di Ba Sing Se". Rimane comunque ancora pazzo per questa verdura.
  • Yangchen spiega che Aang ha danneggiato la connessione con gli Avatar quando ha distrutto il mala del fuoco, avvenuto nella terza parte del fumetto "La promessa"
  • Yangchen nota che la linea degli Avatar arriva fino "all'inizio della storia", il che è corretto se si considera l'inizio della storia il momento in cui gli umani iniziano a popolare la terra dopo la Convergenza Armonica di quasi diecimila anni fa.
  • Nutha e Niyok sono gli unici lavoratori della miniera di ferro che non indossano i copricapo bianchi
  • Lao Beifong ancora non ha digerito la delusione di quando sua figlia lo ha tradito e d era scappati da casa.
  • I Rinoceronti Selvaggi sembrano come una gang di motociclistici che prendono sempre più membri nuovi di veterani che dopo la guerra ha perso il loro lavoro.
  • Nel flashback nel flashback, Guruhiru ha usato uno stile simile a dipinti cinsi antichi per simboleggiare l'antichità.
  • I disegnatori non si aspettavano la comparsa del Venditore di Cavoli.
  • Durante la conversazione tra Lao e Toph hanno fatto attenzione al gioco di luci per enfatizzare la loro separazione: Lao era illuminato mentre Toph era all'ombra.
  • L'ultimo panello con Toph che sorregge la miniera era quello che ha fatto faticare gli artisti di più.
Advertisement