Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Kei Lo é un cittadino della Nazione del Fuoco che si era unito al Nuovo Ordine di Ozai ed è stato incaricato di convertire Mai alla loro causa. Fallì, ma in compenso divenne il suo ragazzo che le rivelò alcuni segreti dell'organizzazione ribelle. Ha aiutato Mai, Zuko e Aang nella ricerca e il salvataggio dei bambini rapiti dalle Kemurikage finte.

Storia[]

Gioventù[]

Non si conoscono i suoi genitori, dato che il ragazzo è diventato orfano già da piccolo e venne “rimbalzato” da un posto all'altro. Tutte queste esperienze lo spinsero a volersi cercare un posto fisso dove sentirsi a casa. Alla fine si unì all’Nuovo Ordine di Ozai perché sperava di aver finalmente un posto a cui poteva appartenere, l’agenda politica per lui non era importante.

Incontro con Mai[]

(questo capitolo tratta eventi dal fumetto corto "Ritorno alla normalità")

Rebound Kei Lo flirts with Mai

Kei Lo invita Mai a una cena

Alcuni mesi dopo, Kei Lo venne mandato al negozio di fiori di Mura per entrare in contatto con Mai che stava lavorando li insieme a sua madre Michi dopo essersi separata da Ukano. Si rivolse alla ragazza che lavorava come cassiera e chiese di un mazzo di fiori per “qualcuno di speciale”, inoltre quel bouquet doveva trasportare il messaggio alla destinataria che era molto bella. Con la sua solita espressione spenta, Mai gli indicò un esemplare davanti a lei per il costo di cinque ban di rame, così Kei Lo le chiese se questi fiori le piacevano. Dopo aver ricevuto una risposta affermativa, il ragazzo rimase davanti al banco per qualche secondo per poi rivelare che quella persona speciale era lei e le chiese di uscire con lui. Dopo un sospiro profondo, Mai infine accettò e gli propose di trovarsi a un ristorante dopo il suo turno di lavoro, il che rese Kei Lo molto felice.

I due si trovarono puntuali alle cinque al ristorante, dove Kei Lo cercò di far sorridere Mai raccontando storie e barzellette. Dopo l’ennesima storia spiritosa, notò la traccia di un sorriso sulle labbra della ragazza e constatò che stava facendo progressi per questo secondo sorriso di questa serata. Mai negò di aver sorriso, così Kei Lo provò a farla incuriosire con al proposta di rivelarle un segreto, il che spinse Mai ad ammettere di aver sorriso per poter sapere questo segreto e aggiunse che sorrisi erano rari in questo periodo. Kei Lo affermò che doveva essere così dopo che lei e il Signore del Fuoco si erano separati, il che fece dubitare Mai se doveva sentirsi lusingata oppure preoccupata per il fatto che era a conoscenza di questo aspetto della sua vita privata.

Rebeound Mai vs Kei Lo

Risposta chiara: NO

Kei Lo la trascinò con sé per parlare di questo segreto e mentre stavano seguendo una strada stretta e sporca, iniziò a chiarire che per lui non era una questione di politica, ma che lei gli piaceva sinceramente. Non capendo il contesto e sentendosi a disagio, Mai annunciò di voler tornare a casa, ma in quel momento sentì da dietro a una porta di metallo provenire la voce di suo padre che chiedeva se Kei Lo avesse compiuto la sua missione. Entrando, i due si trovarono nella sala riunione della Nuova Società di Ozai con Ukano al centro, circondato da diversi manifesti di adorazione per Ozai e odio per Zuko. Ukano lodò il ragazzo per il suo lavoro e chiese a sua figlia di unirsi a loro, ma Mai rifiutò e affrontò gli altri membri della società. Quando era il turno di Kei Lo, questo non fece una mossa aggressiva verso di lei e cercò di farle capire che al lei piaceva veramente, ma Mai dichiarò la fine del loro appuntamento romantico con un pugno in faccia sua che lo stese di netto.

Tradimento[]

Fumo Ombra Kei Lo Ukano

Ukano inizia a spaventarlo

Nonostante questo, i due continuarono a vedersi in segreto divennero infine una coppia. Qualche settimana dopo Ukano dichiarò davanti ai suoi seguaci di voler attaccare Zuko al suo ritorno in patria dopo aver ritrovato sua madre Ursa, il che preoccupò Kei Lo che temeva che questi piani erano troppo affrettati. Dopo l’incontro, chiese un’udienza al governatore e espresse i suoi timori che per il fatto che al ritorno del Signore del Fuoco la sicurezza sarà al massimo. Nervoso e visivamente stressato, Ukano chiarì di aver avuto una “premonizione” che lo ha motivato a bruciare i tempi e avvertì il ragazzo che la sicurezza dell’intera nazione dipendeva da loro.

Fumo Ombra Ty Lee Kei Lo Mai tavolo

Spiffera i segreti a Mai

Poco dopo Kei Lo, ormai non più d’accordo con la filosofia dell’ordine, decise di rivelare questo piano a Mai e chiese di trovarlo in un locale del tè dove incontrò anche Ty Lee. Con lui, Mai si comportava straordinariamente affettuosa per in suoi standard, chiamandolo persino “tesoro” mentre la sua amica lo fissò con scetticismo e incredulità mentre rivelava i piani dell’ordine. Quando Mai gli fece i complimenti per il suo coraggio, Kei Lo ammise di aver paura della reazione dei suoi compagni se dovessero scoprire che stava frequentando una Guerriera Kyoshi, ma dichiarò anche se ne valeva la pena per una come Mai.

Fumo Ombra Kei Lo si ribella

Kei Lo decide di salvare Zuko

In realtà Ukano aveva già intuito che Kei Lo era una spia e gli aveva rivelato informazioni incorrette sul suo piano. Mentre Mai credeva che la Nuova Società di Ozai volesse attaccare sulla via principale per la capitale, il vero attacco venne eseguita alla carrozza di Zuko che passava per una strada secondaria di foresta. I membri dell’ordine erano riusciti ad immobilizzare Zuko e Suki e stavano per incendiare la carrozza con Ursa, Noren e Kiyi come punizione per il Signore del Fuoco per non essersi arreso pacificamente. Decidendo che questo aveva superato il limite, Kei Lo si tolse la maschera e liberò Zuko annunciando il suo nome e il fatto che avevano un’amica in comune. Dopo che vennero salvati dall’arrivo di Mai e le altre Guerriere Kyoshi che sconfissero i nemici vicini, questa lo accusò di averla tradita. Kei Lo giurò che gli avevano dato informazioni sbagliate di proposito perché sapevano che era una spia, ma Mai gli diede il beneficio del dubbio soltanto dopo che Zuko garantì per lui.

In seguito Kei Lo venne attaccato come un traditore, ma la sua preoccupazione principale era proteggere Mai. Dopo aver sconfitto i loro avversari, il ragazzo cercò nuovamente di spiegarsi, ma Mai gli rivelò che non si era mai fidato di lui e che lo aveva usato come pedina, proprio come lo aveva fatto suo padre. Kei Lo ammise a testa china che forse se l’era meritato, ma continuava ad insistere che le lui lei gli piaceva davvero. In quel momento venne spinto giù da una trave da un avversario, il che lo portò a rompersi una gamba. Dopo la sconfitta totale dell’Ordine, Kei Lo provò a tornare alla capitale zoppicando, ma venne fermato da Mai che gli offrì un aiuto e un passaggio sulla mongolfiera delle Guerriere Kyoshi.  Confuso, le chiese dov’era finito Ukano e la ragazza dichiarò che era fuggito.

Il caso delle Kemurikage[]

Fumo Ombra 1 Kai Lo Mai bacio

Un bacetto di buona notte

Un mese dopo la sua gamba era guarita e Mai si offrì di uscire finalmente con lui, dato ammise sorridendo che il gesso era stato poco attraente. Sulla via del ritorno al negozio di fiori, Mai gli chiese perché aveva alla fine deciso di tradire il Nuovo Ordine di Ozai, così Kei Lo le raccontò della sua infanzia e la sua ricerca per un posto a cui appartenere. Ora però aveva trovato una persona a cui appartenere, un sentimento che Kei Lo sigillò con un bacio. In quel momento sentirono un grido provenire dal negozio di fuori quando alzarono lo sguardo videro sul tetto tre figura mascherate. I due li inseguirono subito, ma le persone misteriose scomparvero un una nuvola di fumo portandosi dietro il piccolo Tom-Tom.

Kei Lo accompagnò Mai all'interrogatorio del giorno dopo eseguito dall’ispettore Sung, dove la ragazza propose la teoria che i rapinatori somigliavano alle Kemurikage, spiriti misteriosi che abducevano bambini maleducati. In quel momento entrò Zuko in persona, il che innervosì Kei Lo, ma si calmò quando questo gli propose di chiedere aiuto a Avatar Aang se si trattava davvero di spiriti.

Fumo Ombra 2 Kei Lo parla con Mai

Cerca di convincerla a dire la verità

Kei Lo stava visitando il palazzo imperiale per discutere il caso di Tom-Tom insieme a Mai e Zuko quando arrivò Aang. Entusiasta di vedere Mai e Zuko insieme, saltò alla conclusione affrettata che erano di nuovo una coppia, finché il suo amico gli presentò Kei Lo come il ragazzo di Mai. Dopo che l’Avatar era stato messo al corrente della situazione, il gruppo venne interrotto dall’arrivo di un Ukano irato che diede la colpa per il rapimento di Tom-Tom a sua figlia per essersi separati da lui. Kei Lo cercò di difendere la sua ragazza dichiarando che nessuna casa era al sicuro da spiriti oscuri, ma il governatore lo zittì subito in modo sgarbato. Dopo che il politico venne allontanato, Kei Lo chiese Mai sottovoce perché continuava a coprire suo padre mentendo a Zuko sul fatto che era stato lui l’artefice dell’attacco alla carrozza di un mese fa.  Quando la ragazza ammise abbattuta che ha avuto ragione riguardo lei e Tom-Tom, Kei Lo affermò che non stava pensando lucidamente, il che spinse Mai a chiarire che voleva che suo padre potesse essere presente per prendersi cura di lei e suo fratello, il che non era possibile se era in prigione.

Fumo Ombra 2 Mai complimenta Kei Lo

Un ragazzo dai tanti segreti

In seguito Kei Lo accompagnò Zuko, Aang e Mai alla Catacombe delle Ossa di Drago per trovare informazioni su queste Kemurikage. Prima di incontrare il Gran Saggio del Fuoco Shyu, sentì parlare Mai di una cena romantica con qualcuno sulla tomba dei precedenti Signori del Fuoco e dedusse che doveva parlare di Zuko, il che non gli piacque molto. Una volta all'interno della cripta, Kei Lo vide quella di Sozin e descrisse il suo ritratto come scorbutico per poi arrivare a un muro che gli bloccava il passaggio verso il passato eretto da proprio quel monarca che voleva far iniziare la storia della nazione con lui. Vedendo i meccanismi di sigillo, Aang propose a Zuko di usare il dominio del fuoco per aprirli, dato che per lui erano uguali a quelli dell’Isola Semiluna, ma dopo venti fallimenti Kei Lo ne ebbe abbastanza e si fece avanti con un sospiro. Aang gli chiese se lui sapeva dominare il fuoco, cosa che il ragazzo negò, ma spiegò che aveva capito che il meccanismo si era nascosto nelle narici delle figure del drago e iniziò a cercare con le mani, il che disgustò Aang. Dopo alcuni secondi capì come aprirli e chiese aiuto a Mai e quattro dei suoi coltelli da lancio, grazie ai quali riuscirono a aprire il portone. Mentre entrarono nella parte segregata della cripta, Mei si complimentò con il suo ragazzo e gli chiese se aveva altri talenti nascosti come questo.

Dopo aver trovato un dipinto delle Kemurikage e letto la pergamena che raccontava la loro storia, Kei Lo commentò che Sozin doveva averla nascosta perché era così deprimente. La lettura della pergamena fece emergere una scia di fumo dal murale che incitò a Aang a seguirlo, ma il loro passaggio venne bloccato da un’porta porta sigillata. Kei Lo aprì anche quella, poi accompagnò l’Avatar giù per una cripta per aiutarlo in caso di altri meccanismi da sforzare. I due ragazzi finirono nella cripta del primo Signore del Fuoco in assoluto e la scia di fumo assunse la forma di una Kemurikage. Preso dalla paura, Kei Lo si nascose dietro all’Avatar mentre quello conversava con lo spirito e vennero a sapere che questi non hanno vistato la terra fin dall’era del primo Signore del Fuoco.

Fumo Ombra 2 Mai Kei Lo

Potresti non parlare di Zuko...?

Quando il quartetto tornò alla capitale con queste informazioni, Mai espresse la sua teoria che i rapinatori non erano spirito, ma persone che si spacciarono per tali. Kei Lo aggiunse che non ne importava tanto, ma sapeva che quelle donne sul tetto gli avevano fatto venire i brividi lo stesso, spiriti o no. Poco dopo videro dall'alto Ukano che stava setacciando le strade della città con il suo nuovo Ordine per la Sicurezza Nazionale che Zuko fece sciogliere subito. Vedendo la sua ragazza arrabbiata con Zuko, volle sollevarla di morale e le diede un bacio di buona notte per poi portarla a casa.

Il giorno successivo si trovava per caso al negozio di Mura quando sentì fuori sulle strade un grande fracasso, dato che i soldati di Zuko volevano arrestare Ukano e i suoi uomini, ma avevano causato una rivolta violenta. Buttò a terra Mura appena in tempo per evitare che venisse colpita da un vaso lanciato attraverso la finestra, poi andò in strada per sapere cosa stava succedendo. Dopo alcuni passi s’imbatté in Hing, un suo vecchio amico e compagno all’ordine di Ozai che ora si era unito all’ordine di sicurezza di Ukano, il quale lo avvertì di nascondersi subito, dato che stavano arrestando chiunque avesse a che fare con il governatore. Kei Lo ribatté che ormai non stava più con lui, ma in quel momento arrivarono i poliziotti e lo persero con loro senza ascoltare la sua versione della storia.

Fumo Ombra 3 Kei Lo critica Zuko

Kei Lo smaschera Zuko

Insieme agli altri, il ragazzo venne portato davanti alla prigione per essere interrogato quando Mai lo vide tra i sospettati. Questa chiese a Zuko di liberarlo immediatamente, ma questo prima di decidere voleva interrogarlo e gli chiese cosa stava facendo al fianco dell’Ordine di Sicurezza Nazionale di Ukano. Arrabbiato, Kei Lo rispose che si era letteralmente imbattuto in loro per caso, ma il Signore del Fuoco lo accusò di aver di nuovo cambiato parte e di essere tornato dalla parte nemica. Questa accusa fece infuriare il ragazzo non-dominatore che gli fece ricordare chi lor aveva salvato un mese fa nella foresta. I due si fissarono per alcuni secondi, finché Zuko non ascoltò gli implori di Mai di non essere ridicolo e ordinò che Kei Lo venisse liberato. Dopo che erano stati tolte le manette, il ragazzo notò sogghignando che aveva capito cosa stava facendo il Signore del Fuoco e gli consigliò di accettare che Mai ora stava con lui.

Fumo Ombra 3 Kei Lo Azula

Azula lo deride

Quando Aang rapì Zuko per portarlo a vedere un passaggio segreto scoperto, Kei Lo si unì agli altri e entrò per scoprire se quel passaggio portasse dai bambini rapiti. Il gruppo finì nel cimitero Giardino delle Anime Tranquille, ma vennero circondate dalle false Kemurikage capitanate da Azula. Vedendo Mai in difficoltà contro la sua ex-amica, il ragazzo si buttò sulla principessa, ma venne in seguito colpito da un suo fulmine. Geminando dal dolore, non poteva opporsi ai commenti denigranti di Azula, ma fortunatamente venne salvato dall'intervento di Zuko che la spinse a lasciarlo cadere e di scappare. Mai rimase con lui per prendersi cura delle sue ferite mentre Il Signore del Fuoco inseguì sua sorella, Kei Lo notò con un sorriso dolente che da quando stava con lei non si ere mai fatto tanto male.

Poco dopo però Mai decise di terminare la sua relazione con lui, così Kei Lo salutò Mura, che lo adorava e che gli chiese quando tornerà, ma il ragazzo, tra le lacrime, dichiarò che non lo sapeva, farse mai più. Non si sa dove sia andato dopo o cose ne fosse stato.

Comparsa[]

Fumetti di Avatar

Altri fumetti

Graphic novel

Trivia[]

  • Kei Lo ha avuto occhi color ambra in "Ritorno alla normalità", ma castani in "Fumo e Ombra".

Riferimenti[]

  1. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). Smoke and Shadow Part One (September 23, 2015), Dark Horse Comics.
  2. Yang, Gene Luen (writer), Hill, Ryan (artist), Heisler, Michael (letterer). "Rebound" (May 4, 2013), Dark Horse Comics.
  3. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). Smoke and Shadow Part Two (December 16, 2015), Dark Horse Comics.
  4. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Yang, Gene Luen (writer), Sasaki of Gurihiru (penciling, inking), Kawano of Gurihiru (colorist), Heisler, Michael; Comicraft (letterer). Smoke and Shadow Part Three (April 12, 2016), Dark Horse Comics.
Advertisement