Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Katara (卡塔拉, Kǎ tǎ lā ) è una maestra del dominio dell'acqua nata nella Tribù dell'Acqua del Sud come figlia del capotribù Hakoda e Kya e per tutta la sua infanzia era stata l'unica dominatrice dell'acqua della sua tribù.

Dopo aver perso sua madre per colpa dell'armata del fuoco e la partenza di loro padre per combatterla, lei e suo fratello Sokka vennero cresciuti dalla nonna Kanna, assumendosi subito la responsabilità di donna in casa. All'età di 14 anni lei e Sokka liberarono inavvertitamente Avatar Aang e il suo bisonte dell'aria Appa dal suo iceberg, in cui erano stati intrappolati per un secolo intero. Dato che l'Avatar aveva bisogno di un maestro per imparare il dominio dell'acqua, i tre lasciarono la tribù per volare verso il polo nord.

Katara divenne la compagna di avventure di Aang e anche la sua maestra del dominio dell'acqua dopo il suo addestramento sotto il maestro Pakku. La ragazza si dimostrò un prodigio e le sue capacità aiutarono il gruppo più volte, permettendogli alla fine di terminare la Guerra dei Cent'Anni e di portare un periodo di pace.

Alla fine delle ostilità, Katara e Aang iniziarono una relazione amorosa che alla fine terminò nel loro matrimonio e tre figli: Bumi, non dominatore, Kya, dominatrice dell'acqua e Tenzin, dominatore dell'aria. Katara divenne famosa e rispettata sopratutto per la sua capacità di guaritrice, stimata di essere la migliore del mondo. Dopo la morte di Aang divenne la maestra di Korra e la aiutò nella sua convalescenza dopo l'avvelenamento del Loto Rosso.

(In costruzione)

Storia[]

Infanzia[]

Nata in una tribù che si stava indebolendo sempre di più, Katara nacque come secondogenita dal capotribù Hakoda e sua moglie Kya. Al tempo della sua nascita l’armata del Fuoco aveva già continuato ad attaccare la tribù per cinquant'anni e portato via ogni dominatore dell’acqua che riuscivano a trovare, rendendo la tribù devoti di loro. Mentre gli avamposti della tribù erano stati attaccati senza pietà, la tribù, nascosta nel mare antartico e quasi inaccessibile, venne ritenuta una non-minaccia e per cui lasciata perlopiù in pace. Katara crebbe in una piccola famiglia calorosa all’interno della piccola tribù. Quando aveva sei anni, si spezzò un dente quando voleva mangiare del pesce essiccato di Ashuna, e più o meno in quell'arco di tempo scopri di essere una dominatrice dell’acqua.

Ma quando Katara aveva raggiunto otto anni, avvenne l’ultimo attacco della Nazione del Fuoco mandata dal Signore del Fuoco Azulon per estirpare gli ultimi dominatori dell’acqua possibilmente presenti. Durante la battaglia il comandante dell’attacco Yon Rha si confrontò con Kya che voleva rifugiarsi nell'iglo della famiglia. Dato che Katara voleva raggiungere sua madre, anche lei arrivò al iglo e interruppe la loro discussione. Kya capì l’intenzione del soldato che voleva costringerla a rivelare l’identità dell’ultimo dominatore dell’acqua e ordinò a sua figlia di andarsene, poi menti e affermò di essere lei la persona ricercata. In preda al panico, Katara corse via per chiamare suo padre, ma quando tornarono, Yon Rha se n’era già andato, lasciando indietro la donna morta. La morte violenta della madre lasciò una profonda ferita nei cuori di Katara e Sokka che scaturì un odio profondo verso la Nazione del Fuoco.

Per via dell’assenza della figura materna, Katara crebbe velocemente per assumersi tale ruolo vacante. Nonostante la sua giovane età iniziò ad occuparsi delle mansioni domestiche tipiche delle donne della tribù. Quattro anni dopo l’evento nefasto, loro padre Hakoda lasciò la sua tribù per unirsi ai ribelli contro la Nazione del Fuoco e i due fratelli vennero lasciati nelle cure di Kanna, la madre di Hakoda. Nonostante che la donna anziana li trattò con grande affetto e calore, Katara rimase traumatizzata da questo evento e, in una tribù composta ormai quasi solo da bambini e donne anziani, si assunse il ruolo di madre non solo per la sua famiglia, ma anche per gli altri.  

Libro uno (99 DG- inizio 100 DG)[]

(per l'articolo completo leggere Katara- Libro Acqua)

Due anni più tardi, durante una battuta di pesca sulla loro canoa, lei e Sokka finirono in una corrente oceanica che fini per schiacciare la loro barca tra gli iceberg. Quando suo fratello le diede la colpa per questa situazione, Katara si arrabbiò così tanto che inavvertitamente fece esplodere un iceberg dietro di lei con il suo dominio dell’acqua. In quell’iceberg trovarono una strana figura imprigionata nel ghiaccio che salì in superficie per poi liberarsi in una colonna di luce. La persona si presentò come Aang, un dominatore dell’aria, e gli dì di portali indietro al villaggio con il suo bisonte dell’aria Appa.

In seguito all’attacco da una nave del fuoco capitanata dal principe Zuko, Katara scoprì che Aang era l’Avatar, imprigionato nel ghiaccio da cento anni. Dopoché il ragazzo si era sacrificato per il bene del villaggio, Katara e Sokka vennero in suo aiuto e divennero testimoni della potenza dello Stato dell’Avatar. Dato che era chiaro che Aang doveva ancora imparare a padroneggiare il dominio dell’acqua, Katara propose di andare al Polo Nord per cercare un maestro per lui, a cosa Aang aggiunse che potrebbero imparare insieme.

Durante il lungo viaggio raggiunsero vari posti, il primo fu il Tempio dell’Aria del Sud, la patria di Aang, dove il ragazzo seppe del crudele destino dei suoi connazionali e la morte del suo amato mentore Gyatso che lo spinse ad entrare nuovamente nello Stato dell’Avatar; Katara riuscì a farlo calmare. Il secondo stop fu sull’isola di Kyoshi, dove vennero attaccati nuovamente da Zuko, ma riuscirono a fuggire grazie alla Guerriere di Kyoshi. Il gruppo poi raggiunse la città di Omashu, dove vennero accolti dal suo re, che però, dopo un’accoglienza apparentemente calorosa, vennero imprigionati. A Katara e Sokka vennero dato degli anelli di Jennamite che pian piano iniziò a ricoprire i loro corpi per istigare Aang a completare tre prove, alla fine il Re si rivelò un vecchio amico di Aang. Prima di raggiungere il Polo Nord, il gruppo ebbe alcuni incontri non graditi con soldati del fuoco, tra cui Zuko, Iroh e Zhao, e una volta Katara si fece arrestare per poter salvare Haru e suo padre Tyro da una prigiona dell’armata del fuoco, dove la ragazza perse temporaneamente  la preziosa collana di sua madre. Poi aiutarono il villaggio di Senlin che veniva attaccato dallo spirito infuriato Hei Bai, dopo seguirono Aang nella Nazione del Fuoco per poter parlare con la sua vita precedente Roku che lo avvertì dell’urgenza di sconfiggere il Signore del Fuoco prima della fine dell’estate. Durante il viaggio scoprirono anche il lato oscuro della resistenza nella forma dei Combattenti per la Libertà sotto Jet che erano disposti a sacrificare un villaggio intero per scacciare via dei soldati del fuoco. Aiutarono a far pace tra due tribù in guerra, i Gan Jin e gli Zhang, in seguito incontrarono il guerriero del Sud Bato, dove i due fratelli stavano quasi per separarsi da Aang per unirsi a lui, ma vennero attaccati da June e il suo shirshu. Incontrarono poi anche Jeong Jeong che cercò di insegnare a Aang il dominio del fuoco, ma il ragazzo non dimostrò la maturità necessaria e finì di ustionare le mani dei Katara che in compenso scoprì di possedere la capacità di guarire. Quando alla fine raggiunsero il Tempio dell’Aria del Nord, il gruppo aiutò a un gruppo di fuggitivi di respingere un attacco da parte della Nazione del Fuoco.

Alla fine del loro viaggio finalmente raggiunsero la Tribù dell’Acqua del Nord, dove vennero accolti con tutti gli onori. Venne deciso che Pakku sarà il maestro designato per Aang, ma a Katara venne vietato di partecipare alle lezioni perché donna e ordinato di andare da Yagoda ad imparare la guarigione. Quando Aang venne scoperto come insegnava in segreto alla sua amica, Pakku lo esonerò dalla sua scuola, ameno che Katara non gli chiedesse pubblicamente scusa. La ragazza stava per assecondarlo, ma ci ripensò per via dei suoi modi di fare arroganti e dismessivi e al posto di chiedere perdono lo sfidò a un duello. Katara dimostrò di essere migliorata moltissimo nella sua abilità, ma venne comunque sconfitta dal maestro; quando Pakku notò la sua collana come quella di finanziamento che aveva fatto per Kanna sessantanni fa, decise di cambiare atteggiamento e la accettò come studentessa.

Pochi giorni dopo la Tribù dell’Acqua del Nord venne attaccata da una flotta della Nazione del Fuoco immensa, così Yue portò Aang a Katara da un’oasi nascosta dove l’Avatar entrò nel Mondo degli Spiriti. Purtroppo in quel momento comparve Zuko e Katara, per proteggere Aang, lo affrontò in duello. La ragazza riuscì a tenerla a bada, ma venne sopraffatta quando sorse il sole e non poté impedire che il principe rapì Aang, ancora incosciente. In seguito Katara e gli altri si misero al suo inseguimento e lo trovarono nella tundra glaciale nei pressi di Agna Qel’a e al loro ritorno si confrontarono con l’ammiraglio Zhao, ma non poterono impedire che questo uccise Tui, lo spirito della luna. Yue si rese conto che era il suo destino di dare la vita per lo spirito della luna e trascese nel Mondo degli Spiriti, mentre Aang si unì allo spirito dell’oceano La per abbattere la flotta nemica che stava assediando la tribù. Dopo la fine delle ostilità, Pakku conferì a Katara il titolo di maestra del dominio dell’acqua, così il gruppo era pronto per continuare il loro viaggio per trovare un maestro per il dominio della terra per l’Avatar, nel frattempo Katara si occupava dell’insegnamento di Aang in quello dell’acqua.

Libro due (primavera 100 DG)[]

(per l'articolo completo leggere Katara - Libro Terra)

Katara e gli altri si avviarono verso il Regno della Terra, all'atterraggio Pakku le regalò una fiala con acqua dell'oasi degli spiriti e la chiamò "maestra". La prima tappa li portò alla fortezza del Generale Fong, ma quello era molto più fissato a far entrare Aang nello Stato dell'Avatar e usò ogni mezzo per costringerlo, incluso mettere a repentaglio la vita di Katara. Il suo piano funzionò, ma la furia dell'Avatar distrusse la sua fortezza. Sulla via per Omashu il trio s'imbatté in un gruppo di musicisti vagabondi capitanati da Chong che li aiutò a passare per un labirinto per raggiungere la città, ma al loro arrivo scoprono che era caduta nelle mani della Nazione del Fuoco. Aang scoprì che il suo amico Bumi si era arreso senza combattere e che era stato imprigionato, per cui s'infiltrarono in Omashu, dove ebbero il loro primo incontro con Azula, Mai e Ty Lee, ma Bumi scelse di proposito di rimanere loro prigioniero. Poco dopo precipitarono su una strana palude, dove Katara ebbe una visione dell sua madre deceduta. Poco dopo, al villaggio di Chin, Aang dovette rispondere di un crimine compiuto da Avatar Kyoshi trecento anni fa, Sokka e Katara raccolsero le prove per la sua innocenza.

Poco dopo incontrarono la dominatrice della terra cieca Toph Beifong che, dopo un po di persuasione, divenne la maestra del dominio della terra di Aang, ma tra le due ragazze scorreva cattivo sangue. Divennero però amiche in seguito dopo essere scampati da Azula. Per colpa di un attacco dei soldati del fuoco, Katara venne separata dalla squadra e dovette arrangiarsi da sola, per cui si unì a una ciurma di pirati, aiutandoli in una missione di contrabbando per riunirsi con i suoi amici in seguito. Con gli altri incontrò nell'Oasi delle Palme Nebbiose il Professor Zei che li entusiasmò a trovare la biblioteca di Wan Shi Tong nel deserto Si Wong. La trovarono e seppero di una eclissi solare che avrebbe derubato i dominatore del fuoco dei loro poteri, l'occasione perfetta per un'invasione. Quando Aang seppe che nel frattempo Appa era stata rapito da dei dominatori della sabbia, si comportò in un modo molto scontroso e acido, solo l'impegno di Katara permise al gruppo di uscire dal deserto.

Dopo essere arrivati a Ba Sing Se, Katara aiutò i suoi amici a distruggere la macchina infernale di Qin e Azula, Volevano informare il Re della Terra del loro piano, ma vennero bruscamente allontanati; scoprirono che il capo del Dai Li, Long Feng, stava cospirando contro il monarca e lo stava usando solo come pupazzo. Dopo settimane di attesa, il gruppo non solo riuscì a smascherarlo e ritrovare Appa, ma anche di convincere il Re della Terra che la guerra era vera e che era necessario il suo aiuto per fermarla. Purtroppo nessuno s'immaginava che Azula si era già infiltrata a Ba Sing Se e collaborava con Long Feng per un colpo di stato, Katara se ne accorse troppo tardi e venne catturata. Nelle catacombe incontrò Zuko che- dopo un primo litigio- iniziò a farle pena, ma prima di procedere Aang venne in suo aiuto, ma venne ferito mortalmente nella battaglia susseguente, quando Azula lo colpì a tradimento alla schiena on il suo fulmine quando era appena riuscito ad entrare nello Stato dell'Avatar. Katara lo portò in salvo e riuscì a resuscitarlo appena in tempo usando l'acqua dell'oasi spirituale, ma il gruppo dovette fuggire di fretta.

Libro Tre (estate 100 DG)[]

Fumetti (100-102 DG)[]

Leggenda di Korra (153- 174 DG)[]

Personalità[]

Abilità[]

Trivia[]

  • In lingua Arabica "katara" (قَطْرَة) vuol dire "goccia, goccetto d'acqua".
  • Nell'episodio pilota inedito, il suo nome era "Kya", il quale poi venne trasferito sulla sua madre deceduta, dato che ai quel tempo c'era già un personaggio di un videogioco con quel nome. Prima di arrivare a "Katara", venne anche proposto anche "Kanna", il quale poi venne ceduto a sua nonna.
  • Nel doppiaggio greco Katara si chiama "Tamara", dato che il nome originale in greco (κατάρα) vuol dire "maledizione". Ma nei crediti compare il nome originale.
  • L'ultimo carattere del nome 拉 vuol dire "tirare", ovvero il movimento base del dominio dell'acqua. Lo ritroviamo anche in "Korra" (寇柆)
  • Katara venne definita come la "deuteragonista" della storia, ovvero il secondo protagonista che racconta la storia.
  • Inizialmente doveva avere solo dodici anni (come Aang), ma su suggerimento di membri del team venne "invecchiata" di due anni.
  • Katara somiglia moltissimo a sua nonna da giovane, almeno secondo Yagoda.
  • Secondo Zia Wu ci lascerà dopo la nascita del suo terzo pronipote. Tanti fan interpretano male questa frase dimenticandosi del suffisso "pro". Wu sta parlando dei figli di Jinora, Ikki, Meelo e Rohan.
  • Katara ha avuto la lista più lunga d interessi amorosi: dopo l'ovvio Aang c'era stato brevemente Jet e, secondo Toph, aveva buttato anche l'occhio su Haru. Nessuno del Regno della Terra o Nazione del Fuoco.
  • Finora Katara é l'unica persona nota capace sia del dominio del sangue che della guarigione.
  • Nel suo duello contro il maestro Pakku abbiamo visto per la prima volta un combattimento ravvicinato a mani nude tra due dominatori.
  • Finora Katara è l'unico dominatore dell'acqua ad aver insegnato a più di un Avatar.
  • Lei e Sokka sono gli uniche persone note che hanno visto quattro Avatar nel corso della loro vita: Kyoshi e Roku attraverso la possessione di Aang, Aang stesso e poi Korra bambina.
  • È stata la prima maestra del dominio dell'acqua femminile che ha conquistato questo titolo al polo Nord.
  • Finora Katara non ha mai incontrato di persone il Signore del Fuoco Ozai, al contrario dei suoi compagni.
  • Katara é la prima dominatrice dell'acqua che ha partorito un dominatore dell'aria.
  • Il modo, in cui Nonna Kanna becca lei e Sokka quando vogliono lasciare la Tribù dell'Acqua del Sud, è molto simile a come lei becca Korra quando parte per Città della Repubblica. Entrambe le volta é un cambiamento sostanziale che ha a che fare con il destino dell'Avatar e la persona anziana lascia andare via la gioventù per trovare la loro strada.
  • A parte la sigla iniziale, Katara é la prima persona che vediamo dominare un elemento.
  • Katara è la narratrice della sigla, per cui é la prima persona a parlare.
  • Katara è l'unica persona che appare sia nella prima scene che nell'ultima dell'intero cartone.
  • A parte "Il viaggio di Zuko", Katara é comparsa- o è stata almeno menzionata- in ogni puntata di La Leggenda di Aang.
  • Katara appare anche in ogni stagione di La Leggenda di Korra, con l'eccezione del Libro tre: Cambiamento.
Advertisement