Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Quest'isola (餘燼島- Yújìn dǎo) della Nazione del Fuoco del Nord è un noto resort turistico per fare vacanze. È famosa per le sue spiagge nere, pubbliche e private, e ospita dozzine di case estive di persone importanti che si godono il clima caldo e piacevole. Era stata anche il posto designato di Ta Min per trovare pace nei suoi ultimi anni dopo la morte di Avatar Roku e anche Lord Zuko, dopo la sua abdicazione come Signore del Fuoco, ha scelto di trasferirsi qua. Si narra che le sua spiagge abbiano il potere di portare a galla i sentimenti più sopiti per aiutare ad affrontare i vari problemi.

Storia[]

Da sempre, il turismo era stata la fonte di guadagno maggiore dell’isola che aveva persino un suo ministro per il turismo. Nell'anno 296 AG, questo ministro visitò la villa del presunto Avatar Yun e gli regalò un mazzo gigante di gigli del fuoco.

Dopo la morte di suo marito, Ta Min si ritirò su quest’isola, anche dato che la sua casa sull'isola a falce di luna era stata distrutta durante l’eruzione che è costato la vita di Roku. Rimase lì fino alla sua morte vivendo con sua figlia.

L3 E05 pronti per la festa!

A casa di Lo e Li

Da sempre, persone importanti che se lo potevano permettere, hanno comprato della proprietà per costruirsi una casa estiva per fare le ferì in privato. Tra questi troviamo Lo e Li, i mentori della Principessa Azula, e anche la famiglia imperiale stessa che aveva speso le loro estati quando Zuko e Azula erano stati ancora bambini. Mentre la casa del Signore del Fuoco era grande come ci si aspettava, quella di Lo e Li era parecchio piccola, ma nonostante questo da considerare lussuriosa. Un'altra persona importante che aveva una casa sull'isola era stato il Generale Chan che amava rilassarsi qua quando era in ferie.

L3 E05 Azula Ty Lee spiaggia

Azula e gli altri in spiaggia

Azula e Zuko vennero mandati sull'isola di Ember per una vacanza forzata nell'anno 100 DG che diede parecchio fastidio al Principe che in quel periodo di tempo era stato molto irrequieto e irascibile. I due fratelli, insieme a Mai e Ty Lee, abitarono alla casa di Lo e Li, i quali gli raccontarono delle proprietà particolari delle spiaggi dell’isola che aiutavano a scoprire sé stessi. I quattro ragazzi si goderono la spiaggia e giocarono una partita di palla Kuai dove incontrarono altri coetanei che ignoravano la loro vera identità come Chan e Ruon Jian.  Vennero invitati a casa del figlio del Generale Chan per una festa, ma Zuko causò una scena e venne buttato fuori, così decedette di far visita alla vecchia casa estiva di suo padre, abbandonata da più di sei anni.  Azula lo rincorse e, in un momento inusualmente empatico per lei, lo invitò in spiaggia per discutere intorno a un falò.  I quattro ragazzi raccontarono dei loro vari problemi come la voglia di libertà (Ty Lee), genitori troppo severi (Mai), il fatto di essere arrabbiato con il mondo e soprattutto con sé stesso (Zuko) oppure di credere che la propria madre la considerava un mostro (Azula).

Isola Ember porto

Che bel mare

Alcune settimane più tardi, Zuko tornò sull'isola insieme al Team Avatar per nascondersi nella casa del Signore del Fuoco dopo essere fuggiti dal Tempio dell’Aria dell’Ovest. Lì continuò l’addestramento di Aang nel dominio del fuoco e il gruppo andò a vedere uno spettacolo teatrale che parlava proprio delle loro avventure, anche se di vero c’era ben poco. Anche questo era stato una sorta di auto-rivelazione dove i ragazzi si videro da un punto di vista esterno che non li riattraeva nel modo corretto.  Alcuni giorni dopo Zuko rivelò i piani di suo padre di usare la Cometa di Sozin, prevista di arrivare fra quattro giorni, per radere al suolo l’intero Regno della Terra usando i poter che egli donava ai dominatori del fuoco. L'atmosfera allegra e spensierata si tramutò in agitazione e stress per preparare l'Avatar al meglio per lo scontro finale con Ozai. Aang sparì dall'isola dopo aver incontrato una tartaruga leone che passava nelle acque vicine. I suoi amici setacciarono l’intera isola, me senza nessun successo, così la lasciarono per chiedere aiuto alla cacciatrice di taglia June e Iroh.

Una trentina di anni dopo la fine della guerra, Aang portò qua suo figlio Tenzin, senza Bumi o Kya, per giocare sulla spiaggia a costruire castelli di sabbia. Dopo aver rinunciato al suo trono nell'anno 167 DG, Lord Zuko decise di lasciare la capitale della Nazione del Fuoco per trasferirsi sull'Isola di Ember e godersi il clima.

Particolarità[]

Sala giochi

Sala giochi

La sala giochi

Sull'isola si trova una sala all’aperto con vari giochi arcade che sono molto popolari tra i giovani. Uno di questi si chiama “Street Bender” dove due giocatori usano pupazzi per controllarli con dei joystick mentre combattono. I pupazzi sono modellati per somigliare a persone vere, tra cui anche Avatar Aang o Zuko e il prezzo per una partita è una moneta d’argento. Il gioco è ambito dai bambini e da qualche teenager iper-competitivo, per cui Zuko e Azula ovviamente lo hanno provato con il principe che usava il suo personaggio e Azula giocava come Aang. Ogni colpo andato a segno fa perdere uno delle tre vite e si può usare il dominio per rinforzare gli attacchi attraverso i cavi di metallo, una abilità che la principessa padroneggiava perfettamente. Nel tentativo disperato di superarla, Zuko esagerò con il suo dominio finendo per distruggere il gioco.

Spiaggia

Ember Isola spiaggia

Le famose spiagge nere

Questo è il punto forte dell’isola, ovvero le vaste spiagge di colo nero, segno della sua origine vulcanica. Ogni casa ha una spiaggia privata, ma esistono anche spiagge pubbliche per la gente comune. La gente ama giocare sulla sabbia con palla Kuei come il gioco più popolare.

Teatro

Il teatro dell’Isola di Ember è uno dei più famosi della intera Nazione del Fuoco ed è una tappa obbligatoria per ogni visitatore. La struttura viene finanziata dagli abitanti di alta classe che esigono la perfezione durante la loro permanenza. Nell'anno 100 DG, il teatro aveva subito una recente restaurazione e ogni visitatore commentava quanto bello era. Purtroppo questo spesso non valeva per gli attori che non sempre erano al livello dell’edificio. Lo spettacolo più famoso che viene presentato più volte ogni anno è ovviamente “Amore fra Draghi”.

Casetta di Lo e Li

L3 E05 appartamento di Lo e Li

Un pò tanto... rosa

Le due gemelle sono venuti qua fin dalla loro infanzia e lo hanno ereditato dopo la morte dei loro genitori. A differenza delle altre case sulla spiaggia della zona che erano giganti e lussuriosi, la loro casette era piccola e avrebbe avuto bisogno di qualche riparazione. Dopo aver messoci piede, Zuko ha commentato che puzza di “signore vecchie” e gli sembrava sovraccarico di kitsch. Nonostante questo ha un’aria piacevole che permetteva di rilassarsi dalla politica stressante della capitale e, difatti, Lo e Li tornavano qua per sfuggire dalla vita quotidiana. Dato che Zuko e Azula non volevano tornare alla vecchia casa di Ozai, le due gemelle hanno ospitato loro due e anche Mai e Ty Lee per la durata delle loro vacanze forzate.

Casa estiva di Ozai

Isola Ember casa Ozai

La casa di Ozai

Durante la sua infanzia, la famiglia di Zuko è venuta qua ogni anno per passare alcune settimane estive in pace e rilassamento. Si vede nei ricordi del principe che questi giorni erano stati molto belli e l’eco distante di una famiglia più felice, anche se non aveva quasi mai contatto con suo padre, ma quasi solo con suo zio Iroh e suo cugino Lu Ten. Da infante, una volta ha rischiato persino di morire affogato nell'oceano.

La casa venne abbandonata dopo che Ozai era salito sul trono, così Zuko propose di nascondersi proprio qua dopo la loro fuga dal Tempio dell’Aria dell’Ovest, ragionando che a nessuno verrebbe in mente ci cercarli nella casa del Signore del Fuoco. Il gruppo rimase qua fino al giorno prima della comparsa della Cometa di Sozin.

Abitanti noti[]

Trivia[]

  • Alcuni decenni dopo la fine della guerra, alcuni abitanti hanno fondato una squadra di dominio sportivo, le "Anguille segugio dell'Isola di Ember".
  • La stra-maggioranza dei turisti arrivano d'estate, dato che d'inverno le spiagge possono essere anche coperte di neve, trovandosi relativamente a Nord.
  • Le spiagge sono inspirate dall'Islanda e dalla Isole Canarie, mentre le case invece hanno un influsso tailandese.
  • La parola "ember", in inglese, indica l'ultima scintilla di un fuoco prima di spegnersi. Il suo nome cinese letteralmente vuol dire "Isola della brace".
Advertisement