Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa isola ("Air Temple Island") localizzata nella baia a pochi centinaia di metri dalla costa di Città della Repubblica, ospita il quinto e il più giovane tempio dell'aria. È indipendente dalla Repubblica delle Nazioni Unite e appartene alla Nazione dell'Aria. Avatar Aang lo ha costruito dopo essersi trasferito a quello che in quegli anni si chiamava Città dei Gru-Pesce ed è abitato in seguito da suo figlio Tenzin, la sua famiglia e alcuni Accoliti dell'Aria. Dopo l'arrivo di Avatar Korra ospita anche alcune guardie del Loto Bianco.

Storia[]

Origine[]

Squilibrio 1 Katara Aang isola

Aang scopre l'isola

Questa piccola isola nella baia Yue era rimasta disabitata e dominata dalla natura finché Katara e Aang la visitarono per pura curiosità dopo il loro arrivo a Città dei Gru Pesce due anni dopo la fine della guerra. Lì i due discussero la situazione nella città cresciuta in un modo così caotico da sembrare di andare contro a quello che Lady Tienhai aveva sperato alcuni mesi prima, ovvero che l’umanità poteva crescere proteggendo e preservando.

Tenzin becca vandali

Tenzin becca dei vandali!

Circa trent'anni dopo Aang decise di costruirsi la sua casa proprio su quell'isola abbastanza vicina alla nuova Città della Repubblica, ma sempre anche abbastanza lontana da permettere una certa distanza. Per sentirsi più a casa e dare un segno per il mondo che, pur essendo l’Avatar, era pur sempre un Nomade dell’Aria che voleva preservare la sua cultura, ci costruì sopra un tempio. Suo terzogenito Tenzin eseguì qua parte del suo addestramento nel dominio dell’aria, finché un giorno beccò alcuni vandali dalla città che stavano sporcando i preziosi Cancelli Roteanti con segni e parolacce. Infuriato per questa mancanza di rispetto, li inseguì fino in città e iniziò una schermaglia con loro che li portò all'arresto da parte della polizia. Suo padre lo riportò Albisola e usò questa occasione per insegnargli il metodo dei Nomadi dell’Aria per risolvere conflitti del genere chiamato “Ripulire l’Aria”. Tenzin e i vandali parlarono per portare avanti le cause per questi atti, finendo per perdonarsi e ripulirono i cancelli insieme.

In un anno non specificato, Tenzin stava insieme a Lin Beifong, ma la lasciò senza spiegarsi bene, facendola infuriare moltissimo. Delusa e infuriata, arrivò all'isola e in una dimostrazione paurosa di dominio della terra causò ingenti danni alla struttura. Dopo la morte di Aang, Tenzin divenne il nuovo capo di casa e, dopo la nascita dei suoi figli, gli insegnò anche a loro il dominio dell’aria. Dato che era diventato anche un membro del Consiglio della Repubblica, gli era comodo vivere vicino a Città della Repubblica, ma poteva ritirarsi per stare con la sua famiglia, anche se spesso gli mancava il tempo.

Allenamento di Korra[]

B1E02 Tenzin Korra 1

La mensa

Nell'anno 170 DG arrivò al tempio Korra che era scappata dal Complesso dell’Avatar al polo Sud per inseguire Tenzin, desiderosa di finalmente iniziare il suo allenamento nel dominio dell’aria sotto il maestro Tenzin. Questo la accettò solo dopo una discussione accesa, ordinando al Loto Bianco di mandare qua alcuni membri per farle da guardia- non solo del corpo, ma anche per rassicurarsi che la giovane donna impetuosa facesse la brava. Il primo giorno, portò il giovane Avatar ai Cancelli Roteanti per insegnarle i movimenti base di un dominatore dell’aria e di poter cambiare direzione alla minima resistenza. Questo si rivelò una sfida immensa per Korra che dopo l’ennesimo fallimento scatenò la sua frustrazione contro l’artefatto storico colpendolo con pugni di fuoco. Fortunatamente i danni furono superficiali e gli Accoliti dell’Aria potevano riparare con facilità.

B1E02 cancelli

Così che inizia l'allenamento...

Quella sera Korra si allontanò dall'isola nuotando tutta la distanza fino all'arena del dominio sportivo per partecipare a una gara insieme a Mako e Bolin, attirandosi la furia del suo maestro che le aveva impedito di lasciare l’isola. Qualche settimana dopo il tempio ricevette una visita non gradita da parte di Tarrlok che interruppe la cena in modo scortese per convincere Korra ad unirsi alla sua squadra speciale anti-Paritari. La donna del Sud lo deluse e si rifiutò, ma il membro del Consiglio continuò a importunarla con regali costosi che il suo assistente doveva consegnare all'isola.

Asami arriva al tempio

Il tempio non avrà mai visto cosi tanti bagagli...

Dato che non voleva ammettere di aver paura di Amon, Korra passò gran parte delle sue giornate o allenandosi nel Dominio Sportivo insieme ai Furetti di Fuoco oppure ripetendo i movimenti del dominio dell’aria che le aveva insegnato Tenzin, senza mai però fare progressi notevoli.

Qualche tempo dopo si scoprì che Hiroshi Sato, capo-fondatore di Industrie del Futuro e padre di Asami, era in combutta con i Paritari e venne arrestato. Rimasta senza casa, sua figlia si trasferì sull'Isola del Tempio dell’Aria con Mako e Bolin su suggerimento di Korra, diventando temporaneamente gli unici abitanti che non erano né dominatori dell’aria, né Accoliti né guardie del Loto Bianco.

B1 E11 purificazione

L'isola come luogo dell'orrore

L’isola divenne uno dei bersagli principali dei Paritari nel loro attacco massiccio su Città della Repubblica, dato che volevano catturare la famiglia di Tenzin, gli unici dominatori dell’aria rimasti nel mondo. Nonostante gli sforzi combinati di Lin, Tenzin, Korra e i suoi amici, e le guardie del Loto Bianco, l’isola cadde dopo combattimenti brutali. Dopo aver scacciato gli abitanti originali, Amon fece dell’isola la sua base operativa dove fece portare i dominatori catturati per togliergli il dominio. La torre dell’isola venne convertita in una prigione per Tarrlok che era stato catturato e privato del suo dominio da Amon. Fortunatamente, Korra riuscì a sconfiggere il capo dei Paritari rivelando la sua vera identità, il che portò allo scioglimento della sua organizzazione, così la Nazione dell’Aria poteva riappropriarsi dell’Isola.

Sei mesi dopo l’isola ricevete un altro nuovo abitante, ovvero Bumi, fratello maggiore di Tenzin e pensionato fresco dalla flotta navale della Repubblica Unita. Korra, ormai abbastanza brava nel dominio dell’aria, gareggiò con Jinora, Ikki e Meelo sulle palle d’aria su un corso che si estese per quasi tutta l’isola. Vedendo che stava per perdere contro Ikki, Korra entrò nello Stato dell’Avatar per vincere barando, ma l’arbitro Bumi le concedette ugualmente la vittoria a grande rabbia degli altri contendenti. Anche Tenzin rimproverò la sua allieva per il modo così sconsiderato di usare lo Stato dell’Avatar e le fece ricordare che aveva ancora tanta strada da fare fino a raggiungere il rango di maestra del dominio dell’aria.

B2 E14 Korra purifica Unavaatu

Una battaglia per il destino del mondo

Il gruppo lasciò l’isola poco dopo per volare al polo Sud e partecipare al Festival degli Spiriti dei Ghiacciai, in seguito Tenzin e la sua famiglia iniziarono una gita con lo scopo di visitare tutti i quattro altri templi dell’aria. Mentre i combattenti andarono ad aiutare Korra nella sua lotta contro suo zio Unalaq per salvare il mondo, Pema tornò sull'isola insieme a Ikki, Meelo e Rohan, da dove osservarono la battaglia furiosa tra l’Avatar Oscuro e la forma spirituale gigante di Korra.

Base per la Nuova Nazione dell'Aria[]

B3 E01 Tenzin statua Aang

Una nuova era...!

Per via della crescita incontrollata di liane spirituali in tutta la città dopo la Convergenza Armonica, Bolin era costretto a tornare a vivere sull'isola, dato che l’appartamento suo e di Mako era stato infestato da queste piante spirituali. Mentre Bumi inseguì Bum-Ju per tutta l’isola, cadde accidentalmente dalla scogliera dietro al tempio e per salvarsi la vita scoprì di aver sviluppato il dominio dell’aria dal nulla. E non era l’unico, a Città della Repubblica venne scoperto un’altra persona, non legata alla famiglia di Aang, il che spinse Korra e Tenzin a speculare che era un fenomeno globale. Scossi da questa opportunità di ricostruire la Nazione dell’Aria, il gruppo decise di partire per un viaggio di ricerche nel Regno della Terra mentre Kya rimase sull’isola con Pema, Ikki, Meelo e Rohan. Asami portò da loro un dirigibile nuovo di zecca per dare il suo contributo alla missione.

Isola tempio Aria vista da porto

La lunga scalinata per il tempio

L’isola del Tempio dell’Aria divenne il punto di riferimento per i nuovi dominatori dell’aria della Repubblica Unita dove vennero accolti per essere istruiti nella cultura dei Nomadi dell’Aria. Un giorno arrivò un uomo sconosciuto che si presentò a loro come “Yorru” che era arrivato dal Nord dopo aver sentito le voci. Le nuove reclute iniziarono l’addestramento con i Cancelli Roteanti, ma a parte Yorru fecero più o meno la stessa figura di Korra mezz’anno fa. Quella sera Kya informò tutto che viaggeranno al Tempio dell’Aria del Nord per incontrare lì Tenzin e continuare il loro allenamento. Dopo il calare della notte, Yorru iniziò a spifferare in giro per il tempio per cercare lo studio del maestro del dominio dell’aria e lì trovò un medaglione contenente un poema del Guru Laghima. Venne però beccato da Ikki e da Kya; la seconda lo riconobbe come il pericolosissimo criminale Zaheer e diede l’allarme generale. I due si affrontarono in un breve duello violento, durante il quale l’intruso si perse anche l’aliante presente nello studio. Zaheer sconfisse Kya e due guardie del Loto Bianco per poi fuggire dall’isola volando con l’aliante rubato.

B3 E13 Jinora maestra

Jinora diventa maestra

Due settimane dopo era prevista la cerimonia di nomina a maestra di Jinora che venne tenuta al tempio seguendo l’antico rito. Alla cerimonia erano presenti la sua famiglia, Team Avatar, il Presidente Raiko, Lord Zuko, le sorelle Beifong, la famiglia do Mako e Bolin da Ba Sing Se, i membri della Nazione dell’Aria e una Korra confinata in una sedia a rotella dopo lo scontro brutale con Zaheer. Con Jinora, il tempio vide il secondo maestro del dominio dell’aria dopo il genocidio.

Dopo il ritorno al Sud da parte di Korra e la sua famiglia, il Tempio dell’aria continuò ad accogliere nuovi dominatori dell’aria e funse da base per la loro distribuzione sul mondo. Il giorno della inaugurazione della nuova stazione del treni di Città della Repubblica il tempio ospitava una cena importante con il Principe Wu, il Presidente Raiko, Asami, Lin, Mako e Bolin, e ovviamente Tenzin e la sua famiglia. Aspettavano l'agognato ritorno di Korra, ma sulla nave che approdava al piccolo port 'erano solo Naga e Tonraq, il quale affermò che sua figlia era partita da casa sua mezz'anno fa.

Avatar Korra tornò al tempio alcune settimane dopo e si riprese la sua vecchia stanza dopo mesi di viaggio solitario nel Regno della Terra. Quando Bolin e Zhu Li avevano avvertito il presidente dei piani di invasione di Kuvira, il tempio divenne la sua base operativa provvisoria. Raiko comunicò da lì la sua resa allarmata dell’Impero della Terra e attese lì l’arrivo di Baatar Jr che doveva prendere il potere sulla Repubblica Unita, ma questo non arrivò mai perché nel frattempo era stato rapito da Korra, Tenzin e Bumi. Gli abitanti dell’isola dovettero poi osservare impotenti come Kuvira sparò un raggio energetico distruttivo sulla fabbrica di Industrie del Futuro dove sapevano si trovassero i loro amici.

Isola Tempio Aria nozze Varrick

Illuminato dalla festa

Dopo la fine della battaglia a Città della Repubblica, l’isola ospitò le nozze tra Varrick e Zhu Li. L’altare venne posto davanti alla piazza centrale per permettere agli ospiti di trovare posto su di essa. La cena invece venne organizzata nell’area di addestramento del dominio dell’aria dove venne eretto persino un palco per le danze. Korra invece si era ritirata all'ingresso per rimuginare sugli anni passati osservando il nuovo portale spirituale che ora s’innalzava nel centro della metropoli, finché non venne interrotta prima da Tenzin, poi da Asami.

Dopo il loro ritorno nel Mondo Reale, Korra e Asami si gustarono la tranquillità di un tramonto visto dal padiglione di meditazione finché non arrivò Kya che consigliò alla giovane coppia di rivelare la loro relazione al pubblico solo quando si sentivano davvero pronte. In quel momento si aggiunsero anche Mako e Bolin, ma prima di potergli raccontare queste bellissime novità, la proiezione astrale di Jinora li interruppe con l’avvertimento che la triade del Triplo Terrore stava attaccando il portale.

La sera seguente Tenzin discusse la politica aggressiva del presidente Raiko a tavola durante la cena, lamentandosi della sua decisione illogica di far venire l’armata per occupare il terreno introno al portale.

Descrizione[]

Neanche settant’anni fa, questa piccola isola era stata ancora disabitata, ma durante la vita di Aang subì grossi cambiamenti per accomodare la costruzione di un tempio dell’aria e ospitare i suoi abitanti. A parte il tempio per sé che è l’edificio principale, la struttura è composta da diverse strutture come dormitori, una biblioteca, una mensa, una serra e stalle per bisonti dell’aria. Ikki ha inoltre contato 10522 albero, che sono comunque tanti vista la grandezza dell’isola. Un po' più distante del tempio si trova una piazza per l’alimento, una piattaforma rialzata per i Cancelli Roteanti e un padiglione per la meditazione rinfacciato sull'oceano. Dopo l’arrivo di Avatar Korra la struttura venne adattata ad ospitare anche una dozzina di guardie del Loto Bianco.

Il tempio è accessibile o violando o attraverso un traghetto che atterra a un piccolo porto, da dove s’innalza una scala per raggiungere l’edificio.

Mensa[]

In questa sala cenano gli abitanti del tempio in comunità, incluso gli Accoliti dell’Aria, le guardie e Tenzin. La sala si affaccia su Città della Repubblica e sull'arena del Dominio Sportivo.

La stanza per sé è molto semplice con forme geometriche basi e con molte finestre che lasciano al suo interno sia la luce che, se aperte, il vento marittimo. Dato che tutti gli abitanti dell’isola sono vegetariani, si mangiando solo frutta e verdure con un po' di latte e uova, il che segue la cultura dei Nomadi dell’Aria.

Area allenamento[]

Area allenamento

La zona allenamento

L’area di elemento per il dominio dell’aria è situata sulla parte superiore dell’isola che è relativamente piatta. Consiste in un padiglione per la meditazione, un campo con pali di bambù per allenare il senso di equilibrio e la connessione con la terra e il cielo, un campo con i Cancelli Roteanti vecchi migliaia di anni, e infine una piazza ottagonale.

Cancelli Roteanti[]

Cancelli Roteanti

I Cancelli Roteanti

I Cancelli Rotanti sono una serie di plance di legno attaccato a un palo centrale, attraverso al quale sono connessi con il pavimentato e che gli permette di girarsi liberamente sull'asse longitudinale. Sul legno sono incisi i simboli dei Nomadi dell'aria e il meccanismo si aziona quando sperimentano una corrente d'aria, generalmente generate dal dominio dell'aria. Obbiettivo dell'allenamento è attraversarli senza toccarli mentre girano a una velocità sorprendente, usando movimenti circolari e modificando la direzione alla minima resistenza. Avatar Korra ci ha messo molti giorni per imparare, ma alla fine è riuscita a passarli senza problemi. I nuovi dominatori dell'aria li hanno usati solo per qualche ora, ma nessuno é riuscito a superarli, a parte Yorru che in realtà era Zaheer ed era già esperto.

Piazza[]

Questa piazza ha una forma ottagonale ed é leggermente concava con la parte centrale più bassa, la quale è ornata dallo simbolo dello Ying-Yang. La piazza é circondata da un basse scale che permette di osservare gli esercizi degli altri oppure per riposarsi. Korra ci ha speso ore allenandosi nei movimenti circolari per distrarsi dalla sua paura viscerale di Amon finché Tenzin non l'ha interrotta a spinta ad ammettere le sua emozioni.

La piazza ha ospitato anche gli ospiti per le nozze di Varrick e Zhu Li.

Padiglione[]

B4 E08 Asami consola Korra

Korra torna spesso al padiglione per pensare

Questo é il centro di meditazione e riflessione per tutti i residenti del tempio. Dato che la meditazione é uno dei fulcri del dominio dell'aria, Tenzin ha portato qua i suoi figli e anche Korra per insegnargli a meditare. Questo esercizio allena la pazienza degli allievi e richiede che questi liberino la sua mente.

Il padiglione ha una forma ottagonale ed è aperto a tutti i lato, i suoi colori blu e gialli ricordano il Tempio dell'Aria del Sud. Una volta imparato a meditare, Korra ci torna spesso per liberarsi la testa e solo per ammirare il tramonto, dato che il padiglione si affaccia sull'oceano guardando verso ovest.

Dormitori[]

In rispetto per la tradizione dei vecchi templi dell'aria, l'isola del Tempio dell'Aria ha dormitori divisi per uomini e donne.

I dormitorio delle donne é composto da una serie di monolocali arredati con semplicità e con una singola finestra. Le stanza sono separate da un corridoio comune da porte scorrevoli sottili, per cui si esige un certo silenzio. Anche Korra ci abita durante la sua permanenza, non curandosi del suo stato di Avatar, cosi anche come lo ha fatto Asami.

I dormitori degli uomini si trovano dalla parte opposta di quelli delle donne e sono strutturati ugualmente.

Caserma delle guardie del Loto Bianco[]

In risposta al trasferimento non programmato dell'Avatar al tempio, vennero costituite delle piccole caserme per i membri del Loto Bianco che sono distanza dal resto della struttura. Se non sono in turno di guardie, questi si gustano la vista spettacolare su Città della Repubblica o si fanno passare il tempio giocando oppor ascoltando la radio.

Serra[]

Quasi tutte le verdure che vengono servita in cucina sono cresciuta sulle serre, ascendo l'isola quasi indipendente dal resto della città.

Tempio[]

Isola Tempio aria tramonto

L'Isola al tramonto con la torre in bella vista

Questo è il centro culturale dell’isola ed è stato costruito da Avatar Aang in persone con l’aiuto di Accolti dell’Aria esperti nell'edilizia. È l’a caratteristica più appariscente con la sua torre alta a forma di pagoda, un segno tipico dei templi dell’aria.  Alla basa si trova una cantina che normalmente contiene robe varie, ma sotto l’attacco dei Paritari venne prima usata come prigione per gli invasori che poi a loro vola dai Paritari per prigione per membri del Loto Bianco. In cima si trova una grande stanza che venne convertita in prigione per Tarrlok da parte di Amon mentre venne usata dal Presidente Raiko come base provvisoria durante l’attacco di Kuvira.

Studio di Tenzin[]

Come guida del tempio, Tenzin ha uno studio privato dove tiene i suoi innumerevoli libri e svariate pergamene dei Nomadi dell’Aria, forse anche le scritture di suo padre e il suo aliante. Nella stanza si trova anche un piccolo reliquario con una statuetta e un pendaglio con un poema del Guru Laghima. Secondo Ikki, solo Tenzin ha il permesso di entrare in questa stanza quando beccò Zaheer che si era intrufolato e poi rubò il pendaglio e un aliante.

Abitanti degni di nota[]

Trivia[]

  • Il tempio viene anche descritto come "santuario".
  • È il più piccolo di tutti i templi dell'aria, non solo il più recente.
  • A detta da Ikki, sull'isola di sono esattamente 10,552 alberi.
  • Viene raggiunto i volando o attraverso un traghetto
  • Come gli altri Templi dell'Aria, anche i suoi abitanti sono tutti vegetariani.
  • Anche l'isola è stata attaccata dai nemici, ma questi erano stati i Paritari e l'Impero della Terra.
  • Vista la sua posizione e forma, è simile ad Alcatraz a San Francisco .
Advertisement