Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


L'Impero della Terra (Earth Empire) era stato una nazione militare dalla vita breve che aveva preso il posto del Regno della Terra dopo l'usurpazione del trono da parte del Generale Kuvira. Dopo la morte violenta della Regina Hou-Ting, alla ex-capitana delle guardie di Zaofu era stata affidata la missione di riunire e placare il regno caduto nel caos, così Kuvira eseguì l'ordine con la forza della sua armata tra gli anni 171 e 174 DG. Al posto di riconsegnare il potere al legittimo successore al trono Wu, la dittatrice dichiarò la fine del Regni della Terra in favore del suo Impero della Terra e avvertì le altre nazioni a non provocarla.

L'Impero era una nazione con un governo fascista militare, sotto il controllo completo di Kuvira. Credendo che la Repubblica Unita fosse un territorio rubato al regno per mano di Avatar Aang e Signore del Fuoco Zuko, Kuvira decise di invadere anche lei e marciò con la sua armata verso la sua capitale, Città della Repubblica. Venne però fermata dall' Avatar Korra e costretta alla resa, il che portò allo scioglimento dell'Impero della Terra, anche se un Generale di nome Guan cercò di riportarlo al potere manipolando le prime elezioni democratiche, ma venne fermato da Korra, Kuvira e Toph.

Storia[]

Pacificatori[]

B4 E05 Kuvira rompe con Su

Kuvira disprezza Suyin per questa scelta

In seguito assassinino della Regina Hou-Ting per mano dell’anarchico Zaheer nell'anno 171 DG, il Regno della Terra cadde nel caos più totale e sfiorò l’anarchia e la guerra civile. Dopo il rifiuto di Suyin Beifong di accettare la missione di usare le sue guardie e il suo potere economico per calmare il regno, Kuvira decise di agire di testa sua e riunì la sua squadra di sicurezza e le persone più influenzali di Zaofu per marciare a Ba Sing Se. Dopo alcune settimane riuscì a riportare l’ordine nella capitale, il che la fece guadagnare il rispetto e la fiducia dei governatori del mondo che le conferirono il potere di presidentessa temporanea del Regno della Terra. Kuvira usò questo potere per far crescere la sua squadra per formare una vera e propria armata e partire per la sua campagna nazionale per calmare e riorganizzare anche il resto del Regno della Terra. Nei mesi successi, reclutò anche persone speciali come Bolin e Varrick che le aiutarono insieme alla migliaia di gente insoddisfatta con la monarchia e la famiglia reale.

B4 E01 Bolin Bataar Kuvira

La missione continua!

Nei prossimi tre anni, Kuvira marciò per il regno promettendo alla province pace e la sua protezione a coloro che si univano a lei, ma dietro a questa offerta apparentemente altruista e gentile si nascose la schiavitù: gran parte della popolazione venne costretta unirsi alla sua armata, o, se non fosse stato possibile, lavorare per dare sostegno materiale. Chi opponeva resistenza, venne giudicato come “inutile” e mandato a cosiddette “facoltà di rieducazione” che in realtà erano nient’altro che prigioni. La stessa sorte spettava ai dissidenti e persone di etnicità diverse da quelle del Regno della Terra. Uno di questi campi fu eretto nelle vicinanze di Gaoling dove soldati ribelli o poco raccomandabili vennero trasformati in soldati d'élite fedeli e spietati. Kuvira affidò questo compito al Comandante Guan, il capo delle sua truppe meridionali, e la dottoressa Sheng.

B4 E01 Kuvira grande unificatrice

Kuvira sa essere molto convincente

Nell'anno 1714, Kuvira aveva unificato il novanta per cento del regno, il che le affibbiò il titolo di “Grande Unificatrice”. Durante il viaggio per Yi, il suo treno venne attaccato da una banda di banditi che volevano derubarli, non sapendo chi era a bordo del vicolo. I soldati erano già pronti all'attacco, ma Kuvira gli ordinò di ritirarsi e uscì per sconfiggere da sola due dozzine di dominatori senza grande fatica. Una volta nei suoi mani, gli fece fare una scelta: lasciarli qua in mezzo al deserto a morire di sete, oppure unirsi a lei giurandole fedeltà assoluta. I banditi scelsero la seconda opzione, un esempio di come Kuvira ampliava il suo esercito con il terrore.  

Annessione di Yi[]

Nonostante i continui attacchi da parte di banditi che stavano saccheggiando il suo stato già povero, il governatore di Yi non era per nulla entusiasta di dover accogliere Kuvira e le sua forze. Parlando in privato, Kuvira gli offrì di lasciarsi annettere senza fare storie, promettendogli che in cambio la sua armata proteggerà il suo stato povero. Il governatore però si rifiutò, accusando la donna di essere solo un’invasore e l'avverti di aver capito il suo schema infame, poi le ordinò di andarsene all'istante. Con un tono molto più freddo, gli diede un ultimatum per ripensarci, dato che lei attenderà sul confine per solo un giorno, sicura che il governatore si arrenderà se davvero messo con le spalle al muro.

B4 E01 annessione Yi

Lo stato di Yi annesso!

Difatti fu cosi, dopo che il tentativo di Kai e Opal di procurare delle provviste disperatamente necessarie e di portarli a Yi attraverso un bisonte dell’aria venne stroncato dall'ennesimo attacco da parte dei banditi con un aereo. Disperato, il governatore non vide altra scelta che firmare il contratto maledetto e di farlo consegnare alla Grande Unificatrice che, come promesso, tornò alla capitale di Yi poco dopo. La sua armata fece grande scena consegnando viveri e merci vari alla gente impoverita, il che generò una grande simpatia verso lei e la sua causa. Mentre la popolazione festeggiava, Kuvira dichiarò che da questo momento Yi era sotto la sua protezione.

Il treno proseguì il suo viaggio fino ad arrivare a Città della Repubblica, un giorno prima della cerimonia di incoronazione del Principe Wu a nuovo Re della Terra. Kuvira arrivò all’Hotel dei Quattro Elementi con una piccola delegazione dove esigé di occupare la suite presidenziale che in origine era stata riservata per Wu, un primo segno della sua completa mancanza di rispetto verso il nobile.

B4 E03 Kuvira dichiarazione

Non accetta resistenza!

La donna e alcuni dei suoi ufficiali assistevano alla cerimonia di incoronazione del giorno successivo dove i governatori del mondo presenti, tra cui anche Signora del Fuoco Izumi e suo padre Zuko, Tonraq, Raiko, Eska e Desna, si aspettavano che Kuvira consegnasse il suo potere al futuro Re della Terra come promesso. Ma vennero amaramente delusi: dopo aver accusato la monarchia di essere obsoleta e antiquata, Kuvira dichiarò la fine del Regno della Terra in favore al suo nuovo Impero della Terra sotto il suo diretto comando. Mentre gli altri reagirono con shock e incredulità, i suoi sostenitori applaudirono entusiasti, felici di questo passo radicale. Mentre Kuvira schiacciò la medaglia d’onore che aveva appena ricevuto, avvertì i governatori di non opporsi a lei se non volevano provocare una reazione militare.

Suyin si confrontò con Kuvira per farla ragionare, ma questa reagì con grande freddezza e la avvertì di occuparsi invece di Zaofu, l’unico stato ancora libero dal suo dominio.  

Integrazione di Zaofu[]

B4 E05 parata

L'armata davanti alle porte di Zaofu

L’armata si mise in marcia per Zaofu, radunando quasi la totalità del personale ancora disponibile, solo il minimo indispensabile rimase indietro a controllare i posti di blocco dell'Impero della Terra. All'insaputa di Kuvira, due di questi soldati rimasti indietro catturarono Ikki che stava viaggiando insieme ai suoi fratelli Jinora e Meelo, credendo che la cattura della figlia di Tenzin gli avrebbe procurato una promozione. Inaspettatamente però, i due soldati finirono per legare con la ragazzina e gli aiutarono a trovare dei indizi dove poter forse trovare Avatar Korra, dispersa da mezz’anno. Mentre la stavano liberando, i due soldati vennero attaccati di sorpresa da Meelo e Jinora che gli fecero perdere conoscenza scaraventandoli contro un muro.

L’armata dell’impero mise su campo davanti alle porte di Zaofu e diede alla città del metallo un ultimatum di ventiquattro ore. Durante questo periodo, la fedeltà di Bolin e quelle di Varrick stava vacillando sempre di più, finché decisero di disertare insieme a Zhu Li. Purtroppo la loro fuga non passò inosservata e Baatar Jr si mise al loro inseguimento insieme a due soldati. Dopo una breve ma intensa battaglia, i tre traditori vennero sconfitti e portati davanti a Kuvira, la quale mandò Bolin a un campo di rieducazione e obbligò Varrick a continuare con i suoi sperimenti pericolosi con l’energia delle liane spirituali sotto stretta sorveglianza. Zhu Li venne perdonata dopo che questa le giurò nuovamente fedeltà e giurò di non seguire più Varrick.

B4 E05 Kuvira Korra tregua

Kuvira parla con Korra

Dopo aver convinto Korra, che era stata ritrovata e portata a Zaofu dai tre figli di Tenzin, a voler provare a parlare con Suyin per farla arrendere, Kuvira si preparò per un attacco notturno da parte della sua matrigna. La sua intuizione si rivelò esatta, dato che lei e i suoi figli Wei e Wing s’intrufolarono nell'accampamento di notte per attaccarla nel sonno, ma la dittatrice gli aveva ingannato e li arrestò senza problemi.

Kuvira vittoria

Kuvira dichiara la sconfitta dei Beifong

Usando questo attacco come pretesto, Kuvira dichiarò l’ultimatum come terminato e radunò la sua armata davanti alle porte di Zaofu, poi annunciò l’attacco imminente se la città non si fosse arresa immediatamente. Korra però si intromise e mise in gioco il destino di Zaofu in un duello una contro una. Kuvira affrontò l’Avatar ancora indebolito e dopo una battaglia violento riuscì a sconfiggerla grazie alle circostanze fortunate delle allucinazioni di Korra. Quando la dittatrice si apprestò per darle il colpo di grazia, Jinora e Opal si intromisero, il che Kuvira considerò una violazione dei termini del duello e ordinò l’attacco delle sua truppe. Le due dominatrici dell’aria tennero a bada i soldati con un tornado per permettere a Meelo e Ikki di venirli a prendere su Pepper. L'evacuazione riuscì per un pelo, dato che i mecha armati dell’armata stavano già attraversando la tempesta di sabbia alzata. Anche se l’Avatar le era sfuggita, Kuvira dichiarò con gioia la sua vittoria e la caduta di Zaofu, il che fece eruttare le sue truppe in applausi e tifo. Senza nessuna pietà, Kuvira mostrò la famiglia Beifong rimasta a Zaofu come trofei di guerra e ordinò agli abitanti di Zaofu di sottomettersi a lei se non volevano fare la loro stessa fine.

B4 E07 Kuvira palude

Cosa vogliono fare?

Nello stesso istante, Baatar Jr stava accompagnando Bolin e Varrick sul treno fuori città. L'invenzione però lo aveva ingannato e, al posto di lavorare sull'energia spirituale, l'aveva trasformata in una pericolosa bomba esplosiva. La minaccia costrinse i soldati d abbandonare il vagone del laboratorio che alcuni minuti dopo esplose in una violenta esplosione di energia viola. Baatar Jr ebbe però i suoi dubbi che Varrick e Bolin fossero stati davvero uccisi, cosi Kuvira pubblicò dei volanti che li dichiarava come traditori dell'impero. Nonostante la perdita della mente geniale e la maggior parte delle ricerche di Varrick, Baatar dichiarò di essere in grado di replicare gli sperimenti con l’aiuto di Zhu Li e continuarli.

Per ricavare altre liane spirituali, Kuvira, Bataar Jr e un battaglione di soldati raggiunsero la palude nebbiosa per analizzare l’albero Banyano. Quando iniziarono a tagliere le sue radici, l’albero si ribellò con violenza, ma dopo i problemi iniziali, i mecha riuscirono ad avere la meglio sulla vegetazione ribelle con le loro seghe circolari e cavi elettrici.  

Difesa dei confini[]

Ora che l’Impero della Terra era davvero completo, l’armata iniziò a fortificare il frontiere con mura e torri di guardia. Bolin e Varrick, che erano sopravvissuti davvero e che ora erano di ritorno alla Repubblica Unita in segreto, incontrarono uno di questi posto di blocco dopo aver stretto un’alleanza con alcuni prigionieri fuggiti dai campi di rieducazione. Puntando sul fatto di indossare ancora le loro uniformi, Bolin e Varrick cercarono di passare fingendosi guardie che avevano catturato un gruppo di fuggitivi e che dovevano portare da Kuvira. Il piano stava per fallire quando Bolin si innervosì per non aver i documenti corretti, ma il suo alleato salvò la situazione raccontando unna storia avventurosa che spiegava la mancanza di tali documenti e minacciò la guardia di denunciarlo alla Grande Unificatrice in persona.

Mentre stavano passando attraverso il portone, uno dei soldati li riconobbe come persone ricercate come traditori e diede l’allarme, in pochi attimi il gruppo era circondato da una dozzina di soldati armati agguerriti. Bolin e gli altri dominatori affrontarono i soldati, ma vennero ben messo alle strette dai loro mecha insensibili al vari elementi. Stavano già vincendo la battaglia quando Varrick usò alcuni pezzi di ricambio e un generatore per costruire ad hoc un ingegno che creò un impulso elettromagnetico abbastanza potente da disattivare i mecha. Nonostante questa perdita, i soldati rimasti continuarono nell'offensiva e cercarono di fermare i fuggitivi, ma vennero sconfitti grazie all’intervento di Bolin e il suo dominio della lava.  

Attacco alla Repubblica Unita[]

B4 E10 Bolin Opal cannone

Un cannone gigante

Nelle settimane successive, Baatar Jr riuscì a perfezionare la tecnologia per stabilizzare la pericolosa energia delle liane spirituali e creò un cannone che usava questa energia come arma di distruzione di massa. Mentre le truppe stazionate nella zona di Zaofu assistettero alla prima dimostrazione del cannone, la fabbrica di armi venne attaccata dai membri della famiglia Beifong, nel frattempo liberata da Bolin, Opal, Lin e Toph, che volevano distruggere questa minaccia. La dimostrazione non andò come previsto e Kuvira dovette accettare il fatto che Zhu Li l’aveva ingannata, ma la potenza del cannone era innegabile: poteva radere al suolo una intera montagna. L’armata riuscì a mettere i Beifong davvero alle strette, ma vennero sconfitti dall'intervento di Toph.

B4 E11 Kuvira discorso

Manca la Repubblica Unita!

In seguito a questo, le truppe si radunarono nella piazza centrale di Zaofu dove Kuvira li ringraziò per il loro servizio, ma annunciò che la loro missione di riunire veramente l'Impero della Terra non era ancora completa: mancava ancora il territorio della Repubblica Unita. Infatti, Kuvira era della ferma convinzione che mezzo secolo fa, Avatar Aang e Signore del Fuoco Zuko abbiano derubato il Regno della Terra e che in realtà quella terra era occupata illegalmente.

Per preparare l’attacco, Kuvira fece montare il cannone spirituale su un robot gigante di metallo chiamato Colosso, grazie al quale avanzò molto più velocemente che pensato. In neanche una settimana aveva già raggiunto il confine con la Repubblica Unita e eradicò un posto di blocco con il suo equipaggio con un colpo singolo del suo cannone. Poche ora dopo, Kuvira avvistò l’Avatar e i suoi amici su un bisonte volante e si accennava ad abbatterli, ma questi riuscirono a fuggire per avvertire il presidente Raiko della minaccia incombente.

B4 E11 armata contro colosso

l'armata di Kuvira con il colosso

Il giorno successivo, l’armata dell’Impero della Terra apparve davanti a Città della Repubblica e la dittatrice ordinò al presidente di arrendersi, cosa che si vide costretto a fare dopo che Kuvira distrusse con un colpo solo quasi tutta la flotta navale della Repubblica Unita. Dopo la resa di Raiko, Kuvira marciò in città e ordinò ai suoi soldati di ripulire il perimetro e di arrestare chiunque fosse ancora presente, ma la stragrande parte della popolazione era già stata evacuata in precedenza. Una di questi battaglioni scovò Re Wu e alcuni civili sotto la stazione del treni, ma vennero sconfitti da due talpe-tasso.

Un primo attacco da parte di Korra e dei suoi amici fallì e dovettero ritirarsi davanti alla potenza e apparente invulnerabilità del colosso.  

Battaglia a Città della Repubblica[]

B4 E12 colosso ghiaccio

Il colosso reca danni ingenti

Mentre Kuvira continuava a pilotare il colosso, Baatar Jr si avviò per l’Isola del Tempio dell'Aria per dialogare con Raiko per i dettagli della sua resa all'Impero della Terra. Ma il fidanzato non giunse mai a destinazione, dato che venne rapito da Korra, Tenzin, Bumi, Jinora e Kai che lo portarono alla fabbrica di Industrie del Futuro per costringerlo a rivelare i punti deboli del mecha gigante e convincere Kuvira ad arrendersi. Bataar Jr inizialmente si rifiutò di collaborare, credendo fermamente nella giustizia della sua missione e rinunciando persino alla sua famiglia, ma alla fine Korra riuscì a convincerlo a chiedere alla sua fidanzata di lasciare in pace la Repubblica Unita. Purtroppo la successiva chiamata radio permise alla dittatrice di localizzare la sua provenienza e, in un atto di freddezza e crudeltà, decise di sacrificarlo per avere la possibilità di uccidere l’Avatar. Un colpo di energia si schiantò contro l’edificio, apparentemente uccidendo chiunque al suo interno.

Kuvira sparo

Kuvira sacrifica Bataar Jr

Non curandosi delle conseguenze del suo operato, Kuvira continuò ad avanzare per le strade di Città della Repubblica recando danni su danni finché non vide come gran parte dei suoi mecha minori caddero a terra dopo essere stati colpiti da un impulso elettromagnetico. Ragionando che proveniva dalla torre di Industrie del Futuro e che doveva essere stato Varrick, si preparò all’attacco, ma venne fermata dall'attacco combinato dei dominatori dell’aria, il Team Avatar e la famiglia Beifong. Li affrontò, ma si accorse in ritardo che questo era stato solo un diversivo per due piccoli mecha volanti che tentarono di appiccarsi sulla corazza in platino del mecha per tagliare un buco nel metallo. Kuvira riuscì ad abbattere quello pilotato da Zhu Li e Varrick, ma fallì a schiacciare quello di Asami e Hiroshi prima di riuscire nel loro intento; Asami si salvò grazie al sistema di salvataggio, ma Hiroshi perse la vita schiacciato nell’istante in cui aveva aperto la breccia nella corazza.

B4 E13 Korra domina raggio

Korra salva Kuvira

Korra, Mako, Bolin, Lin e Suyin entrarono nel mecha attraverso questo buco e iniziarono a distruggerlo dall’interno: le sorelle Beifong disattivarono il braccio con il cannone mentre Mako e Bolin distrussero la sorgente di energia centrale del mecha e Korra affrontava Kuvira nella sala comandi in duello. Dopo la distruzione del suo colosso, una Kuvira ferita si rifugiò nelle foresta spirituali che trovò il cannone che prima si era staccato dal braccio, impigliato tra le liane spirituali. Disperata di voler annientare Korra a tutti i costi, diede fuoco, ma il cannone iniziò a sovraccaricarsi e mentre stava assorbendo sempre più energia dalla liane rischiò di colpire la stessa Kuvira. Rischiando la sua vita, Korra dominò l’immensa energia scaturita per salvarla, portando a una violenta esplosione che perforò la barriera tra il mondo reale e quello spirituale, creando un nuovo portale spirituale. Le due donne vennero catapultate nel mondo degli spiriti dove potevano finalmente parlare in modo civile e Korra riuscì finalmente a convincere la dominatrice del metallo testarda che loro due erano molto simili, ma anche se poteva capire il suo ragionamento aveva esagerato e doveva veramente arrendersi.

B4 E13 Kuvira resa

Kuvira si arrende!

Dopo essere tornate nel mondo materiale, Kuvira ordinò ai suoi soldati di posare le armi e si arrese a Suyin e Lin con la promessa di accettare ogni punizione. La dittatrice venne arrestata e portata via, il potere tornò a Re Wu che dissolse l'Impero della Terra.

Tentativo di resuscitazione[]

Rovine 1 Guan Sheng dichiarazione

Guan non vuole arrendersi

Poche ore dopo, il Comandante Guan del campo di rieducazione di Gaoling seppe della resa di Kuvira e reagì con furia e delusione; lui e la dottoressa Sheng si rifiutarono categoricamente di accettare gli ordini di posare le armi. Decisero a prendere in mano la questione personalmente, cosi Guan si assunse il controllo delle truppe rimaste e ordinò alla dottoressa di continuare con i suoi esperimenti sugli esseri umani.

Il militare era abbastanza intelligente da riconoscere che non possedeva il potere militare di riconquistare il regno con la forza, cosi decise di utilizzare un approccio diverso: il potere legittimo vincendo le prime elezioni democratiche del processo di democratizzazione che Re Wu aveva fatto iniziare. Tre mesi dopo l’invasione fallita della Repubblica Unita, Guan porto la sua armata fin davanti al municipio di Gaoling dove incontrò l’Avatar Korra che lo accolse con antipatia e gli ordinò di arrendersi pacificamente. Il Comandante si rifiutò dicendo che aveva in mente altri piani, il che venne accolto come una dichiarazione di guerra.

Rovine 1 Guan a Gaoling

Cosa vuole ottenere?

A suo grande shock apparve davanti a lui Kuvira, rilasciata temporaneamente dal carcere con lo scopo di dissuaderlo dal voler continuare con la sua campagna. La ex-dittatrice lo salutò con l’annuncio che era venuta di persona in segno di rispetto per tutti coloro che le avevano servito con onore, ma Guan le contraddisse che era stata lei che aveva portato disonore all'Impero della Terra con la sua resa codarda e si rifiutò. Dopo una breve discussione intensa, Kuvira passò alle maniere forti e tento di attaccarlo, ma venne resa incosciente da parte di Asami Sato prima di poter colpire Guan. Con la “Grande Unificatrice” a terra, Guan procedette con la sua tattica e annunciò che non era venuto per attaccare la città o di intralciare il processo di democratizzazione, in verità voleva partecipare alle elezioni come candidato ufficiale.

Rovine 1 Guan Sheng lavaggio cervello

Il lavaggio del cervello?!

Guan e la sua armata attaccarono il dirigibile delle Industrie del Futuro cogliendo l’occasione dell’assenza di Re Wu e Avatar Korra che si erano allontanati per cercare Toph Beifong. Dopo una breve schermaglia, che riuscì anche per il fatto che Kuvira era stata imprigionata nuovamente dopo il suo scatto di aggressività, lei Asami, Bolin e Mako vennero catturati e portati al campo. Lì Sheng gli rivelò il loro piano di vincere le elezioni di Gaoling usando una nuovissima tecnologia del lavaggio del cervello che trasformava ogni vittima in schiavi fedeli di Guan. I tre membri del Team Avatar subirono il trattamento mentre Kuvira riuscì a fuggire, travestendosi da soldatessa e allontanandosi su una jeep.

Rovine 2 Mako Asami Bolin attaccano

Se la gode vedere questo scontro

Con Mako, Asami e Bolin ora soldati dell’impero, Guan pianificò di attaccare Korra e Wu a tradimento al loro ritorno al dirigibile, ma il comandante ricevette un rapporto da parte di una spia che Kuvira li aveva intercettati e avvertiti. La sua armata cambiò rotta e raggiunse i due giusto nel momento in cui stava atterrando uno dei dirigibili di Suyin Beifong per salvare Korra e i suoi amici. Guan ordinò alle sue tre nuove reclute di attaccare la loro amica, ben conscia che l’Avatar esiterà a far del male a loro. La donna del sud e gli altri dominatori del metallo riuscirono a legare i soldati manipolati, ma Guan impedì che li portassero via tranciando i loro cavi di metallo. Collaborando con Kuvira, Korra riuscì a prendersi Asami e di portarla sul dirigibile, ma dovette lasciare indietro Mako e Bolin, inoltre Wu cadde nelle mani del comandate. A fine giornata, Guan dichiarò la giornata non un fallimento totale, ora che aveva in mano il Re della Terra.

Rovine 3 Kuvira sorprende Guan e Sheng

Kuvira li ha giocati!

Un Wu lavato di cervello rilasciò un decreto reale per accelerare le elezioni, il che portò alla vittoria schiacciante dell'Impero della Terra nelle elezioni di Gaoling. Ora, come governatore legale dello stato di Gaoling, Guan ordinò l’arresto del sindaco Rhee e iniziò a preparare i suoi prossimi passi. Reagì con shock quando dal nulla apparve Kuvira che, a suo grande sorpresa, non voleva fermarlo, ma gli chiese di tornare a servire l'Impero della Terra. Scettico, il militare chiese che intenzioni aveva, cosi la donna offrì di lasciarsi manipolare la mente per poter dimenticare tutti i torti che aveva causato alla sua famiglia che la stavano assillando continuamente. Guan accettò e la fece riportare al campo di rieducazione dalla dottoressa Sheng, ma Kuvira lo tradì all'ultimo dominando il metallo degli elmi del sistema di lavaggio del cervello. Mako e Bolin giunsero in aiuto del loro comandante e cacciarono fuori Kuvira dove questo, fortunatamente, ricevette aiuto da Korra, Suyin, Opal e una Asami ristabilita giunsero in suo aiuto contro tutta l’armata di Guan.

Rovine 3 Kuvira minaccia Guan

Stava per farlo...!

Mentre Korra bloccò i suoi amici manipolati con il dominio dell’aria, Asami fermò Sheng e si vendicò della manipolazione del suo cervello colpendola con il suo guanto elettrico. Le donne Beifong si occuparono dei soldati mentre Kuvira rincorse il Comandate che se sta stava dando a gambe e iniziò un duello con lui. La donna prevalse e stava per ucciderlo, ma Suyin la fermò e la convinse di risparmiarlo, notando che non le aiuterà per nulla a ritrovare la pace interiore. Dopo qualche momento di tensione, Kuvira decise di seguire questo consiglio, ma lo obbligò ad arrendersi e dichiarare la sconfitta, terminando l'Impero della Terra una volta per tutte.

Kuvira affrontò il processo contro di lei per i crimini di guerra causati dichiarandosi colpevole, ma alcuni imperialisti fondamentalisti rimasero nascosti nel regno in attesa del momento propizio per disturbare ancora il processo di democratizzazione e mettere in bilico la diversità naturale del regno.  

Geografia[]

Rete treni Impero Terra

La rete di treni nella zona intorno alla Palude Nebbiosa

Essendo il successore diretto del Regno della Terra, questa nazione comprese l'integrità del suo predecessore ai tempi del governo della Regina Hou-Ting nell’anno 171 DG. La giovane nazione completò la sua creazione tre anno dopo dopo l’annessione di Zaofu tramite forza militare e intimidì le altre nazione a restare passivi attraverso minacce. In seguito a questo, provò di andare oltre con il tentativo di annessione forzata dei territori della Repubblica Unita, il che avrebbe riportato l’estensione dell’Impero ai tempo del Re Kuei, ma fallì.

Per questo motivo la geografia è pressoché identica a quella del Regno della Terra, ma a parte l’aggiunta di una rete di treni maglev che Kuvira fece costruire per connettere meglio i territori del Sud e centrali e raggiungere anche province lontane. Per mancanza di una vera capitale, il treno funse da base operativa della Grande Unificatrice e le permise di viaggiare in modo veloce e di trasportare sia truppe che merci. Inoltre la possessione di una stazione treni permise ai vari villaggi e città di avere une connessione con il mondo e gli promise prosperità a guadagno economico.  

Politica[]

Governo:[]

Forma di governo: Dittatura fascista militare

Capo di Stato: Generale Kuvira

In seguito alla caduta della monarchia nell'anno 171 DG, i governatori del mondo giunsero alla conclusione che una persona natia del Regno della Terra dovrebbe guidarlo verso la stabilità per riportare la pace. Il Presidente Raiko e Tenzin tentarono di convincere Suyin Beifong, la loro prima scelta, a guidare questo movimento, ma dopo il suo rifiuto la loro scelta cadde su Kuvira, la capitana delle guardie di Zaofu che aveva guidato le sua truppe al successo a Ba Sing Se. Alla donna, promossa a Generale, venne quindi affidata la missione colossale di liberare il regno dai elementi anarchici e di stabilizzarlo e la eseguì nei tre anni seguenti grazie alla sua forza militare composta da reclute e soldati, guadagnandosi il soprannome “Grande Unificatrice”.

Per i governatori del mondo era sottinteso che, una volta completata la riunificazione al 90%, Kuvira avrebbe dovuto consegnare il suo potere provvisorio al Principe Wu, l’erede legittimo al trono, dopo la sua incoronazione. Ma, durante la cerimonia, Kuvira espresse i suoi dubbi sul sistema di governo della monarchia e dichiarò che, secondo la sua idea, era lei la persona più adatta a guidare il regno d’ora in poi. Ribadendo che il Regno della Terra stava soffrendo sotto la monarchia e che meritava il progresso più di ogni altro, Kuvira dichiarò lo scioglimento del regno in favore del suo Impero della Terra con lei come il capo di stato indiscusso.

B4 E01 Bolin Bataar Kuvira

Il treno come base operativa

Come dittatrice militare, Kuvira disponeva del controllo completo su tutte le risorse nazione e gli affari politici e usò la sua armata per i suoi scopi sia per missioni interne che esterne. Anche se lei governava l’impero nella sua totalità, delegava alcuni aspetti a subordinati fidati come per esempio al Comandante Guan che era a capo delle truppe intorno a Gaoling. Gran parte dei governatori dei territori annessi potevano mantenere il loro titolo e la zona di giurisdizione, ma solo se le avevano giurato fedeltà pubblicamente.

L’Impero non aveva una capitale dichiarata- almeno non visto nei pochi mesi della sua esistenza- dato che Kuvira usava come base operativa il suo treno e si spostava in continuazione. Si può supporre che aveva in mente di dichiarare Zaofu come nuova capitale togliendo questo rango a Ba Sing Se, ma non è noto.  

Sistema giuridico[]

Essendo la governatrice assoluta dell’impero, Kuvira rilasciò leggi per implementare i cambiamenti che riteneva necessari per mantenere l’unità e rafforzare ulteriormente la sua posizione. Persone che non potevano lavorare al sevizio dell’armata o non potevano (o volevano) servire in essa, vennero costretti ai lavori forzati mentre a criminali catturati venne data la scelta se unirsi all'armata per “riabilitarsi” oppure affrontare punizioni severi. Cittadini discendenti dalla Nazione del Fuoco o delle Tribù dell’Acqua vennero scovati e arrestati per mandarli a “campi di rieducazione” che, in realtà, non erano altro che prigioni.

Traditori e disertori dovettero affrontare una punizione molto severa che includeva anche la permanenza in un campo di rieducazione, ma, se la Grande unificatrice dovesse sentirsi particolarmente offesa da tale gesto, poteva anche ordinare la punizione capitale. Il mondo pubblico, incluso i civili e gli ufficiali di basso rango quello dello stesso impero, non era a conoscenza di queste pratiche e osservatori esterni ne vennero a sapere solo poco prima della caduta dell’Impero della Terra.

L’impero procedette a fortificare i propri confini con mura di metallo con torri di guardia e controllate da truppe armata di mecha. Ogni persona che desiderava attraversi venne setacciata con attenzione per impedire la fuga di prigionieri o disertori; i soldati, nel caso che trovarono una persona ricercata, avevano il permesso di ricorrere alla forza letale.  

Armata[]

Fanteria[]

La fanteria incluse sia uomini che donne e consistette da soldati arruolati normalmente, guardie di Zaofu che avevano seguito Kuvira a Ba Sing Se e soldati del vecchio Regno della Terra. A loro si aggiunsero persone iscritte contro la loro volontà come banditi che non avevano altra scelta se non volevano finire in prigione o ai lavori forzati. Secondo Suyin, queste persone non volontarie rappresentarono la maggioranza dell’armata dell’impero.

Seguendo l’ordine di Kuvira, elementi non affidabili dell’Impero vennero mandati al campo di rieducazione di Gaoling, dove la dottoressa Sheng aveva scoperto un metodo molto più efficace per manipolare le persone che semplice sottomissione, ovvero il lavaggio del cervello. Grazie ad esso, poteva trasformare i delinquenti più ribelli in soldati fedeli e capaci. Kuvira non era al corrente di questi ultimi sviluppi, dato che si arrese prima del completamento degli sperimenti , ma il Comandante Guan usò questa tecnologia nel suo tentativo di far risorgere l’Impero della Terra.

Uniforme[]

I colori principali delle uniforme erano ovviamente varie tonalità di verde con tonalità di viridiano e grigio metallico. Esistevano piccole differenze in base alla posizione e rango, ma in generale le uniforme avevano una giacca a maniche lunghe verde scuro con una striscia di un verde più chiaro sul petto. I pantaloni erano stretti ed erano di un colore verde olivo mentre i soldati portarono stivali neri alti fino a metà polpaccio. Al centro della vite venne portato una cintura nera con l'insegna dell'Impero della Terra in metallo. Ufficiali portarono placche di metallo sulle spalle e mostrarono le insegne di rango sulla manica sinistra della giacca.

Uniforme Impero Terra

Uniformi e ranghi

L’insegna di un sergente mostrava tre insegna sulla giacca e due strisce sulla manica mentre il corporale portava due sulla giacca e una sola striscia sulle maniche. Un soldato semplice invece portava solo una insegna sulla giacca, persone appena iscritte ne sono prive. Il rango appare anche sul mecha del soldato. Kuvira non portava nessuna insegna di rango, ma il suo stato venne espresso tramite le particolarità della sua uniforme con molto più piastre e strisce di metallo che la donna usava anche come arma. Baatar Jr, il suo braccio desto e vice-comandante generale, portava una uniforme simile a quella di un sergente, ma con una insegna particolare: tre strisce sulla manica con una quarta sopra.

La fanteria semplice portava elmi e una maschera di stoffa che copriva mezzo viso, mentre dominatori del metallo avevano anche guanti e una maschera di metallo che copriva l’intero volto con occhiali verde-scuro, fasce di metallo introno alla braccia e i polpacci e bobine con cavi di metallo sulle anche. Piloti di mecha portavano un a tuta in varie tonalità di verde che indicava il rango: grigio per soldati semplici, verde per corporali e nero per sergenti.  

Armi[]

L’armata di Kuvira possessiva una grande varietà di veicoli armati e blindati di alta tecnologia che le aiutarono a raggiungere i loro scopri:

Dirigibili: L’’armata operava dozzine di queste aeronavi dal design simili a quelli di Zaofu.

Treno al altra velocità maglev: Creato da Varrick, questi treni servivano come base operativa della campagna di Kuvira che trasportava gran parte della sua armata e delle sua risorse. Inizialmente doveva fungere da messaggero di speranza e il progresso per i cittadini del regno, ma per colpa dei suoi metodi radicali e aggressivi, venne visto come messaggero di oppressione e e paura.

Strisce di metallo: dominatori del metallo usavano queste strisce, attaccate alla loro uniformi, per attaccare avversari e legarli. Kuvira era particolarmente abile con questa tecnica.

B4 E05 Varrick Zhu Li

I mecha a posto singolo

Mecha: Grazie alla modifiche di Varrick sui mecha dei Paritari, l’armata poteva usare centinaia di questi robot pilotati da una persona con a disposizione una grande varietà di armi come lancia-fiamme, lancia cavi e scariche elettrice.

Colosso: Una versione gigante di queste robot che portava il cannone spirituale sul braccio, controllato attraversato il dominio del metallo.

Cannone ad energia spirituale: un’arma di distruzione di massa, un cannone lungo più di venti metri che poteva sparare raggi ad energia spirituali abbastanza potenti a bruciare un buco attraverso una montagna.

Carrarmati: l’Impero aveva a disposizione anche centinaia di carrarmati, inspirati a quelli della Nazione del Fuoco.  

Membri noti[]

“Circolo interno”[]

Altri ufficiali:[]

  • Guan (Comandante)
  • Capo del posto di blocco (Corporale)
  • Ufficiale della posta (Corporale)

Soldati:[]

Scienziati:[]

Emblema[]

Earth empire logo

Appropriandosi dello stemma del clan del metallo, l’emblema dell'Impero della Terra è un ottagono stilizzato grigio con lo stemma nazionale del Regno della Terra al suo centro in grigio, ovvero un quadrato all'interno di un cerchio. L’area tra l’ottagono e lo stemma vien riempito da linee ortogonali e verticali che formano una croce.  

Trivia[]

  • Il concetto di un Impero della Terra era stato sviluppato dai creatori già poco dopo al fine della serie animata di Aang, prima di iniziare a pianificare La Leggenda di Korra. Volevano un antagonista che trae la sua potenza da una variante di dominio creata a da un protagonista dalla prima serie, ma non riuscirono ad implementare questa idee nei primi due librI di Korra per mancanza di spazio narrativo. Nel terzo libro introdussero il clan del metallo come una fazione alleata all’Avatar per trasformarlo poi in un antagonista nel libro quattro.
  • I soldati dominatori del metallo sono stari creati per somigliare le truppe d’assalto di Star Wars.
  • I carri armati dell’impero sono inspirati al tanks della Gran Bretagna durante la prima Guerra Mondiale con la loro forma romboide e le catene continue non coperte che passano per tutto il veicolo. Le suoi torrette somigliano però i primi carri armati della seconda guerra.
  • I fan di Kuvira che stavano seguendo la sua ideologia spesso portarono uniformi molto simili e acconciature militari anche se non ne facevano parte. Distribuirono al propaganda della Grande Unificatrice perché vedevano sinceramente Kuvira come una governatrice molto più adatta al trono che il Principe Wu, l’erede legittimo.
  • I confini blindati sono inspirati alla Cortina di Ferro e il Muro di Berlino: una barriera pesantemente sorvegliata con filo spinato e torri di guardia con soldati che controllavano la zona con il permesso di sparare a vista. Dovevano sia impedire la fuga di civili che una invasione dall'esterno.
  • L’Impero della Terra condivide alcuni aspetti con la Germania nazista durante la Seconda Guerra Mondiale:
    • La purga di cittadini non- natii del Regno della Terra e il loro raduno in campi (di rieducazione o di concentramento) somiglia alla fissa di Hitler di voler creare una razza pura ariana.
    • Il cannone ad energia spirituale è basato sul cannone “Dora”, un cannone trasportato su binari.
    • Le uniformi somigliano a quelli usati dai soldati tedeschi pre-guerre, questo si vede negli elmi (“Stahlhelm”) e gli stivali che arrivano quasi alle ginocchia.
  • Nella serie animata, si vedono poche soldatesse a parte Zhu Li, ma vennero create uniformi per tutti i ranghi.
  • Gli elmi somigliano molto a quello che Varrick aveva portato sulla sua armatura che aveva mostrato in “Il clan del metallo”. I treni magnetici vengono già accennati in quell'episodio.  

Riferimenti[]

  1. Hamilton, Joshua (writer) & Heck, Colin (director). (October 3, 2014). "After All These Years". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 1. Nick.com.
  2. Hedrick, Tim (writer) & Zwyer, Melchior (director). (October 17, 2014). "The Coronation". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 3. Nick.com.
  3. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Core Book, Version 1.0, 2022, p. 79.
  4. Hamilton, Joshua (writer) & Heck, Colin (director). (December 12, 2014). "Kuvira's Gambit". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 11. Nick.com.
  5. DiMartino, Michael Dante (writer) & Zwyer, Melchior (director). (December 19, 2014). "The Last Stand". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 13. Nick.com.
  6. DiMartino, Michael Dante (writer), Wong, Michelle (artist), Ng, Killian (colorist). Ruins of the Empire Part One (May 21, 2019), Dark Horse Comics.
  7. DiMartino, Michael Dante (writer), Wong, Michelle (artist), Ng, Killian (colorist). Ruins of the Empire Part Three (February 25, 2020), Dark Horse Comics.
  8. Hamilton, Joshua (writer) & Graham, Ian (director). (October 31, 2014). "Enemy at the Gates". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 5. Nick.com.
  9. DiMartino, Michael Dante (writer) & Heck, Colin (director). (November 14, 2014). "Reunion". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 7. Nick.com.
  10. ↑ Mattila, Katie (writer) & Heck, Colin (director). (October 24, 2014). "The Calling". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 4. Nick.com.
  11. Hedrick, Tim (writer) & Zwyer, Melchior (director). (November 7, 2014). "The Battle of Zaofu". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 6. Nick.com.
  12. ↑ Hamilton, Joshua (writer) & Graham, Ian (director). (November 28, 2014). "Beyond the Wilds". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 9. Nick.com.
  13. Hedrick, Tim (writer) & Zwyer, Melchior (director). (December 5, 2014). "Operation Beifong". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 10. Nick.com.
  14. ↑ Hedrick, Tim (writer) & Graham, Ian (director). (December 19, 2014). "Day of the Colossus". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 12. Nick.com.
  15. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer), Wong, Michelle (artist), Ng, Killian (colorist). Ruins of the Empire Part Two (November 12, 2019), Dark Horse Comics.
  16. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Core Book, Version 1.0, 2022, p. 87.
  17. The Legend of Korra—The Art of the Animated Series, Book Four: Balance, page 51.
  18. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hedrick, Tim & Hamilton, Joshua (March 10, 2015). "After All These Years" commentary. Book Four: Balance Blu-ray.
  19. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hedrick, Tim & Hamilton, Joshua (March 10, 2015). "The Coronation" commentary. Book Four: Balance Blu-ray.
  20. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Wan Shi Tong's Adventure Guide, Version 1.0, 2022, p. 42.
  21. The Legend of Korra—The Art of the Animated Series, Book Four: Balance, page 86.
  22. ↑ A look at the different uniforms/ranks in Kuvira's military.. IGN.com (October 9, 2014). Retrieved on October 10, 2014.
  23. The Legend of Korra—The Art of the Animated Series, Book Four: Balance, page 19.
  24. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Starter Set, Adventure Booklet, pg. 23.
  25. ↑ Moore, Ben (October 9, 2014). The Legend of Korra Season 4 NYCC Panel: The Creators & Cast Say Goodbye. Screenrant.com. Retrieved on October 10, 2014.
  26. ↑ NYCC Panel.. youtube.com (October 11, 2014). Retrieved on October 11, 2014.
  27. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan & Zuckerman, Jeremy (March 10, 2015). "Operation Beifong" commentary. Book Four: Balance Blu-ray.
  28. The Legend of Korra—The Art of the Animated Series, Book Four: Balance, page 60.
  29. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Varney, Janet & Williams, Zelda (March 10, 2015). "The Battle of Zaofu" commentary. Book Four: Balance Blu-ray.
  30. ↑ Mattila, Katie (writer) & Graham, Ian (director). (July 18, 2014). "Old Wounds". The Legend of Korra. Book Three: Change. Episode 6. Nickelodeon.
Advertisement