Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il terzo capitolo del primo romanzo su Kyoshi "L'ascesa di Kyoshi".

Sinossi[]

Dopo che Yun aveva finito di osservare il battibecco tra Rangi e Kyoshi da lontano divertendosi, scende dal tetto della tenuta per finire direttamente davanti a Hei-Ran, la sua maestra nel dominio del fuoco. La donna severa si dimostra subito irritata dal fatto che stia sprecando il suo tempo a giocare anziché allenarsi delle forme del dominio del fuoco o meditare, ignorando di proposito il fatto che le forme del ragazzo siano perfette, manca solo la fiamma. Hei-Ran continua a criticarlo fino a compararlo con il suo predecessore, l’Avatar Kuruk, accusando di “galleggiare sul proprio talento” e di “pendersela comoda”, una accusa che colpisce Yun nel cuore, dato che passa ogni minuto del suo tempo libero a studiare arduamente per diventare un Avatar perfetto. Ormai aveva memorizzato ogni decisione politica di Yangchen, può elencare il nome di ogni nobile del Regno della Terra, di ogni comandante della Nazione del Fuoco e di ogni capo delle Tribù dell'Acqua tra quelli vivi e di tre generazioni di morti, inoltre le sue mappe dell'antico territorio sacro dei Nomadi dell’Aria utilizzando testi dimenticati avevano stupito persino Kelsang. Yun si lascia muovere da uno scatto di rabbia istigando una breve discussione con la severa maestra che viene fermata da Jianzhu che lo invita a venire con lui.

Sedendosi di parte, il Saggio della Terra disegna sul pavimento di terriccio una tavola da Pai Sho mentre discutono la situazione politica attuale. Gli rivela che Tagaka, una famosa pirata e figlia del leggendario signore della Quinta Nazione Tulok, ha accettato di firmare una nuova versione del trattato di suo bisnonno, il che rappresenta un successo notevole. Yun si ricorda dei numerosi viaggi per il mondo insieme a Jianzhu per formare un Avatar diplomata e cosmopolita che non mostra pregiudizi verso un popolo sopra l’altro. Non ha dimenticato il villaggio che era stato attaccato recentemente dai pirati della Quinta Nazione, il più grave attacco alla costa suborientale del Regno della Terra da oltre un secolo, dove al posto di un massacro sanguinoso aveva trovato delle case abbandonate senza nessuna traccia dei quasi mille abitanti. Erano stati tutti portati via, cosi come tutto il loro metallo, le campane, i tamburi e i gong affinché non potessero dare l’allarme.

Conscio che era in ballo non solo la pace nel mare orientale, ma anche la vita di questi ostaggi, Yun confabula un piano di accettare l’offerta di Tagaka fingendosi grati per salvare quella povera gente e sperare che i pirati diventino troppo audaci fino a confrontarsi con la flotta della Nazione del Fuoco; tuttavia si sente male a dover manipolare le nazioni in questo modo per mantenere la pace. Questa risposta rende felice il suo maestro che si è aspettato esattamente una tattica di questo livello per minimizzare i danni, il che, per lui, indica che sarà un grande Avatar. Aggiunge il complimento che Yun è tutto quello che Kuruk non era- un complimento che non soddisfa il ragazzo del tutto.

Il ragazzo nota con un sospiro frustrato che Hei-Ran, che sta aspettando ancora il loro ritorno, pensi invece che sia troppo come Kuruk, cosi Jianzu gli spiega che la donna aveva sacrificato la sua carriera militare per insegnare a Kuruk e ora aveva lasciato anche l’Accademia Reale solo per addestrare lui. Se voleva calmare il ragazzo, era un insuccesso, dato che ora si sente ancora più in colpa per i suoi fallimenti.

Dopo aver spiegato che in realtà Hei-Ran dimostrasse il suo affetto con la sua severità ed esigenza come tipicamente delle donne della Nazione del Fuoco, lo riconduce da lei notando che per intimidire la Quinta Nazione dovrebbe dimostrare almeno un po' di dominio del fuoco. Inizia a spiegare che il dominio del fuoco, al contrario di quello della terra, viene generato all'interno del proprio corpo, per cui forse Yun è troppo legato al suo elemento natale, ovvero la terra, per poter imparare gli altri elementi. Con un tono apparentemente gentile ma minaccioso gli ordina di togliersi le scarpe per poi spiegare al ragazzo che deve provare a recidere la sua connessione con la terra per rafforzare quella con il suo fuoco interiore. Persino Hei-Ran è scettica se sia una buona idea mentre Yun inizia a sudare freddo, non vorrà bruciare i suoi piedi? Al posto di una risposta, il dominatore della terra trasforma il pavimento di marmo in una unica lastra di spuntoni appuntiti alti alcuni centimetri. Ordina poi al suo allievo terrorizzato di eseguire la prima forma dell'Adunanza del Sole su questi spuntoni scalzo, il quale cerca auto in Hei-Ran, ma questa si limita a scuotere la testa e di voltarsi. Yun cerca disperatamente di far cambiare idea al suo maestro, ma questo lo invita soltanto ad iniziare.

Note[]

Continuità[]

  • Hei-Ran è la ex- direttrice della Regia Accademia Reale Femminile del Fuoco, la stessa scola che, alcuni secoli dopo, frequentano Azula, Mai e Ty Lee da ragazzine.
  • Hei-Ran fa fare a Yun serie di squat e pugni di fuoco, gli stessi esercizi che Zuko fa fare ad Aang al Tempio dell'Aria dell'Ovest.
  • La credenza di Jianzhu che l'incapacità di Yun di legarsi con il suo "fuoco interiore" lo stia trattenendo è simile alle difficoltà di Zuko di dominare il fuoco dopo essere diventato il maestro del dominio del fuoco dell'Avatar in "I maestri del dominio del fuoco". Quando ritrova la sua fiamma interiore, torna ad essere potente.

Rivelazioni[]

  • Yun proviene dal villaggio di Makapu
  • Rangi è la figlia di Hei-Ran.
  • Yun ha studiato a fondo la storia delle Quattro Nazioni e gli Avatar del passato.
  • Tagaka è la capa della Quinta Nazione e una pirata sanguinosa e furba.
  • Viene rivelato che Kuruk era un genio del Pai Sho e del dominio, ma "aveva sprecato i suo tempo alla ricerca di piaceri nelle Quattro Nazioni" (Jianzhu).
  • Si scopre che Hei-Ran e Rangi hanno lo stesso colore degli occhi e dei capelli, nonché quasi lo stesso volto.
  • Hei-Ran si è dimessa dalla sua carica nell'esercito della Nazione del Fuoco per insegnare a Kuruk e ha lasciato anche L'Accademia Reale per Yun.

Trivia[]

  • Questo è l'unico capitolo scritto dal punto di vista di Yun.
  • Tulok è lo stesso che Jianzhu ricorda di avergli sputato addosso le primo capitolo "La prova".
  • Si nota che molto dominatori della terra non indossino scarpe, esattamente come Toph, Boulder e tanti altri.
  • Nella villa ci sono dischi di polvere d'argilla compressa per addestrare dominatori della terra, che sono molto simili a quelli usati anche nel dominio sportivo.
  • Il fatto che Yun venga addestrato anche per essere un diplomata è il contrario all'addestramento di Korra che invece viene addestrata quasi esclusivamente nella lotta mentre ha molte lacune nel campo della diplomazia e della socializzazione, comportandosi spesso come un pesce fuori d'acqua. Ha comunque in comune con Yun di aver vissuto rinchiusa in un complesso dove i maestri vengono da lei anziché viaggiare per il mondo, ma non avendo la fortuna di un maestro che la portasse in giro ogni tanto.

Riferimenti[]

  1. From older Avatar: The Last Airbender official site, originally on Nick.com. Encyclopedia now broken, archived at The Lost Lore of Avatar Aang - Character: Ty Lee.
  2. ↑ Chan, May (writer) & Dos Santos, Joaquim (director). (July 16, 2008). "The Boiling Rock, Part 1". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 14. Nickelodeon.
  3. ↑ Estoesta, Joann, Wahlander, Lisa, Huebner, Andrew, Scheppke, Gary, MacMullan, Lauren, Mattila, Katie, Ridge, Justin, Volpe, Giancarlo (writers) & Spaulding, Ethan (director). (September 29, 2006). "The Tales of Ba Sing Se". Avatar: The Last Airbender. Season 2. Episode 15. Nickelodeon.
  4. ↑ O'Bryan, John (writer) & Volpe, Giancarlo (director). (July 15, 2008). "The Firebending Masters". Avatar: The Last Airbender. Season 3. Episode 13. Nickelodeon.
Advertisement