Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il decimo episodio del terzo libro di La leggenda di Aang: Fuoco, e il cinquantesimo in totale. Per il fenomeno astronomico vedere qui.

Sinossi[]

Il grande giorno dell'invasione è alla fine arrivato e i quattro ragazzi si uniscono alla piccola flotta d'attacco di Hakoda. Con lui sono arrivati tanti vecchi amici delle loro avventure dalle svariate abilità, poi finalmente partono. Grazie alle invenzioni del Meccanico e alla tattica di Sokka riescono ad infiltrarsi nel porto della capitale e iniziano l'attacco a terra passando svariati posti di blocco. Nel frattempo Aang è partito da solo per attendere l'inizio dell'eclissi per affrontare il Signore del Fuoco, ma al suo arrivo trova tutto deserto, nessuna traccia del monarca. E l'eclissi sta per iniziare...

Storia[]

L3 E10 Aang pronto

Aang si sente finalmente pronto

Finalmente il grande giorno è giunto: il Giorno del Sole Nero! Aang si sveglia tutto entusiasta, mentre Sokka sta di nuovo studiando le sue mappe. Il dominatore dell’aria afferma di aver dormito bene ed ora è pronto per affrontare il Signore del Fuoco. Toph gli chiede se vuole abbatterlo usando lo Stato dell’Avatar, ma Aang deve ammettere che non è in grado di usarlo: quando Azula lo ha colpito con il suo fulmine ha bloccato il settimo chakra e con esso la sua connessione con l’energia cosmica. Toph non capisce nulla di questi discorsi spirituali e stringe solo le spalle.

L3 E10 Hakoda Bato scettici

Ma questi tizi sanno combattere?

In quel momento i ragazzi vedono un banco di nebbia avvicinarsi alla costa e in un primo momento temono che ritardi l’invasione, ma poi Sokka capisce che questa È l’invasione. Dalla nebbia appaiono difatti le cinque navi di guerra di Hakoda, nel frattempo Toph e Aang creano un porto provvisorio con il dominio della terra per l’atterraggio. Sokka e Katara salutano loro padre che afferma che è riuscito a trovare tutte le persone che gli hanno detto di prendere, inclusi alcuni membri della Tribù della Palude Nebbiosa, anche se alcuni di loro non sembravano guerrieri. In quel momento scendono Huu, Due e Tho che veramente sembrano avere qualche rotella fuori posto. Quando Bato si lamenta del fatto che non portano nemmeno dei pantaloni, Huu ribadisce che pantaloni sono solo un’illusione, così come la morte.

L3 E10 Boulder Ippopotamo

I due lottatori ora sono dalla loro parte

Intanto Katara saluta Haru- ora con una barba- e suo padre Tyro, poi li presenta a Toph, i due affermano che hanno ritrovato la volontà per combattere grazie a Katara. La dominatrice della terra cieca ad un tratto si blocca e si gira verso una presenza a lei nota, già pronta alla lotta: Hippo e Boulder. Ma quando i due lottatori spiegano fieri che ora combattono per il regno, la ragazza sorride felice e soddisfatta.

L3 E10 Meccanico Teo Fifone Duca

Il Meccanico con le sue invenzioni strampalate ma geniali

Un’ esplosione spaventa i presenti, da una delle navi esce del fumo e poco dopo l’artefice: il Meccanico e Teo. I due spiegano che stanno lavorando su delle bombe a base di salsa di arachidi, ma si sta rivelando un fallimento. Dietro di loro appaiono Fifone e Il Duca che aggiungono che invece sono distruttive e anche molto deliziose. Teo consegna a Aang un regalo da parte di suo padre, un nuovo aliante, stavolta di colore blu e dotato di un piccolo compartimento per dolci.

L3 E10 Ming Iroh

Ming si dimostra gentile con Iroh

Alla prigione della capitale, la guardia in carico Poon prende in giro Iroh come al solito che gli sta voltando sempre le spalle. In quel momento appare una guardia femminile di nome Ming con la colazione per il prigioniero e una tazza di tè vero. Quando sono da soli, Iroh la ringrazia e nota sorridendo che lei era sempre stata molto gentile con lui da quando è finito in prigione.

L3 E10 Sokka nervoso

Sokka nervosissimo davanti a tutti

Tutti quanti si riuniscono per discutere i piani per l’invasione, Sokka deve fare la presentazione, ma ad un tratto si sente sopraffatto dalla nervosità. Cerca di fingersi sicuro, ma già prima di iniziare inciampa e fa cadere tutte le sue carte. Il ragazzo diventa sempre più nervoso e inizia a balbettare, finché non si blocca completamente. Per riprendersi, fa un breve riassunto del suo viaggio con Aang a partire dal suo incontro a velocità di mitragliatrice. Fortunatamente Hakoda prende il suo posto e spiega a tutti i passi del piano di invasione: devono oltrepassare i Cancelli di Azulon, atterrare nel porto e raggiungere il palazzo imperiale prima che inizi l’eclissi. Boulder chiede spiegazioni, così Hakoda ripete che l’eclissi dura soltanto otto minuti, non abbastanza tempo per tutta la invasione, devono usare il tempo della eclissi per l’irruzione a palazzo e per permettere all’Avatar di sconfiggere il Signore del Fuoco. Una volta fatto quello, potranno prendere controllo della capitale e terminare finalmente la guerra.

L3 E10 Aang consola Sokka

Sokka è deluso da sé stesso per la sua figuraccia

Tutti si preparano per il combattimento, Appa porta la sua nuova armatura mentre Aang cambia vestito e si rasa la testa. Sokka fissa il suo elmo da guerriero della Tribù dell’Acqua con un’espressione triste, così Aang lo raggiunge e spiega che tutto lo stanno cercando. Il guerriero ammette che si sente un fallimento e in imbarazzo per la sua presentazione penosa di poco fa, doveva essere il suo grande momento e lui ha fatto buca. Aang cerca di consolarlo, ma Sokka nota che suo padre ha fatto una presentazione perfetta, lui si che è un leader. Il Nomade dell’Aria lo rassicura che il suo grande momento arriverà sul campo di battaglia, è sicuro che vinceranno e potrà dimostrare il suo valore. Ma anche lui stesso deve dimostrare di non permettere più una sconfitta come quella a Ba Sing Se.

L3 E10 Porta di Azulon

Li hanno già scoperti?!

Le cinque navi si avviano per raggiungere poco dopo la stretta chiamata “La grande porta di Azulon”, così Katara e i dominatori della plaude creano uno scudo di nebbia per passare inosservati. Ma ad un tratto risuona un allarme e dalla due statue che affiancano la stretta viene tirata sua una immensa rete che dopo alcune secondi s’infiamma. Che il piano sia già destinato a fallire?

L3 E10 Sottomarini

Geniale: Sottomarini!

Sokka e Aang si preoccupano, ma Hakoda incita tutti ad andare sotto coperta mentre barche di soldati del fuoco stanno arrivando. Poco dopo i soldati del fuoco vanno all'arrembaggio delle navi nemiche, ma li trovano completamente deserte. La truppa degli invasori intanto si era già trasferita su cinque sottomarini inventati da Sokka e costruiti dal Meccanico, cui quali si avvicinando alla terra ferma. Toph si sente nauseante, mentre gli altri fanno i complimenti ai due inventori. Il Meccanico afferma che ha fatto del suo meglio, usare dominatori dell’acqua come motore era stato geniale, ma c’è un problema che non è riuscito a risolvere: dato le riserve di ossigeno limitate devono tornare in superficie prima dell’atterraggio.

L3 E10 Iroh avvertimento

Iroh molto serio

Ming porta il pranzo a Iroh che la ringrazia cordialmente per la porzione extra, ma poi, con un’espressione seria, le consiglia di prendere il resto della giornata libera e di andare a casa perché sembra che stia male. La donna inizialmente afferma di stare bene, ma il prigioniero insiste che sarebbe meglio che lei non fosse qui presente questo pomeriggio. Finalmente Ming capisce e se ne va.

L3 E10 Aang bacia Katara

Stavolta non è un sogno

Quando i sottomarini tornano in superficie per prendere aria, Sokka chiede per l’ultima volta a Aang se è pronto per il combattimento finale, il quale lo rassicuro che lo è. Il loro abbraccio di gruppo viene terminato precocemente da Hakoda che avverte tutti che questa era stata l’ultima pausa, la prossima volta che tornano in superficie, inizierà l’invasione. Katara e Aang rimangono ancora a parlare e salutarsi in privato, la ragazza rivela quanto sia fiera di lui e di quanto sia cresciuto in questi mesi. Aang si rende contro che questo giorno entrerà nella storia e che esiste la possibilità che non tornerà, per cui decide di fare la sua mossa e bacia Katara. Dopo questo gesto apre il suo aliante e parte per la sua missione solitaria, lasciando indietro Katara arrossita che lo segue con lo sguardo triste. Sokka l’avverte che devono partire, così la ragazza salta su Appa e crea una bolla di aria intorno alla testa del bisonte per permettergli di respirare sott'acqua. L’attacco ha inizio.

L3 E10 Zuko saluta Mai

Cos'ha in mente Zuko?

Intanto Zuko entra nella sua camera privata e si toglie l’armatura e i suoi ornamenti da principe, poi si siede davanti alla sua scrivania per scrivere una lettera. Dopo si mette un mantello lungo con un capotto e entra nella camera di Mai per porgere la lettera sul suo letto con l'aria determinata ma triste.

L3 E10 Verso la capitale

La meta è in vista!

Mentre Aang vola verso la capitale della Nazione del Fuoco, la flotta di Hakoda si avvicina al porto e si prepara per l’attacco. Appena che entrano nel porto, scatta l’allarme e l’armata del fuoco attacca con arpioni attaccati a lunghe catene. Uno dei sottomarini sta per essere catturato, ma Katara taglia la catena con una lama di acqua e lo libera appena in tempo. Con delle torpedo si aprono una breccia nel muro del porto e così raggiungono finalmente la spiaggia vera e propria.

L3 E10 Huu abbatte carrarmato

Huu abbatte i carrarmati nemici

I dominatori della terra sono intanto entrati in carrarmati che avanzano sulla terraferma e che sono resistenti alle palle di fuoco. L’armata del fuoco manda quindi i loro carrarmati ribaltabili, ma questi vengono schiacciati da quelli degli invasori che si muovono come lombrichi. I vari dominatori della terra e dell’acqua fanno anche la loro parte distruggendo anche loro parecchi carrarmati nemici. Anche Huu si dà da fare creando un mostro di alghe marine che scaraventa via carrarmati come se fossero giocattoli. I guerrieri a terra invece affrontano soldati in groppo a dei rinoceronti e avanzano senza paura.

L3 E10 Hakoda ferito

Hakoda viene ferito gravemente!

Il gruppo nota sempre di più i colpi pericolosi che provengono da delle torri posti in alto, così Sokka, Katara e Hakoda li prendono di mira attaccandoli con l’aiuto di Appa. Ma mentre i due fratelli riescono a distruggerne la penultima torre, loro padre viene ferito quando tenta di fare la stessa cosa con l’ultima.

L3 E10 Zuko saluta sua madre

Zuko sembra avere in mente qualcosa di grande

Zuko torna nella sua camera e s’inchina avanti a un dipinto di sua madre con l'aria decisa ma tetra. Ammette che ha fatto cattive decisioni in passato, ma oggi le promette che li correggerà. Con questo si prende una borsa e le sue spade per poi prepararsi per andarsene.

L3 E10 Sokka si assume comando

Con il padre fuori uso, Sokka assume il comando

Grazie a Appa, Katara e Sokka riescono a portare in salvo loro padre per mettere a sua figlia di guarirlo. Ma le sue ferite sono gravi e non può più proseguire, anche se tenta con ogni mezzo di rialzarsi. Dato che Katara non riesce a guarirlo più in fretta, Sokka si fa coraggio a annuncia che ci penserà lui a prendere il comando dell’invasione. Suo padre gli conferisce il comando con fierezza, mentre Katara afferma che è pazzo- ma anche lei è molto fiera di lui. Sokka quindi li lascia da soli e parte con Appa per dare nuovi ordini alla truppa di invasione per poi ripartire all'attacco verso la capitale. L’invasione sembra andare bene, Sokka e i suoi uomini oltrepassano un blocco dopo l’altro e spingono gli avversai sempre di più indietro. Alcuni uomini iniziano già a festeggiare, ma Sokka rimane serio.

L3 E10 Aang grido

Dove sei, Ozai???

Intanto Aang osserva la capitale, ma si accorge ben presto che tutto quanto è fin troppo tranquillo. Riesce ad entrare nel palazzo imperiale senza problemi e raggiunge la sala del trono in pochi minuti, ma la trova vuota. Lo cerca dappertutto, ma nessuna traccia del Signore del Fuoco. Esasperato, Aang cade in ginocchio mentre grida di voler sapere dove sia. La missione è in pericolo...!

Personaggi apparsi[]

Aang

Sokka

Katara

Toph

Appa

Hakoda

Bato

Tyro

Haru

Meccanico

Teo

Boulder e Hippo

Huu, Due e Tho

Fifone e Il Duca

Zuko

Iroh

Ming

Poon

Trivia e note[]

  • Sokka rivela la sua armatura per Appa che ha già annunciato in "La fuggitiva"
  • Le mappe che ha con sé le ha prese con i soldi di Toph nella stessa puntata
  • Sokka fa un riassunto veloce del primo libro Acqua
  • Aang spiega che non ha più accesso allo Stato dell'Avatar per via del colpo di Azula e il blocco del settimo chakra in "Il Regno della Terra è sconfitto"
  • La frase di Huu che "I pantaloni sono un'illusione, cosi come la morte", è molto simile alla sua frase in "La palude " dove ha detto "Il tempo è un'illusione, così come la morte"
  • Stavolta il bacio non è un sogno ad occhi aperti come nella puntata precedente
  • Vediamo per la prima volta dominatori della palude donne
  • Hakoda ha sul petto lo stesso simbolo che era presente sulla catenina di fidanzamento di Yue
  • Nel mondo reale, parti di arachidi sono davvero ingredienti per la dinamite, dimostrando che il Meccanico non era così pazzo
  • Il fatto che i sottomarini hanno riserve di aria limitate combacia con le loro controparti del mondo reale prima della seconda guerra mondiale
  • In questo episodio tutti i membri del Team Avatar ricevono vestiti nuovi
  • Vediamo Aang con i capelli per l'ultima volta, inoltre porta il vestito che terrà per il resto della storia
  • Quando Zuko lascia la sua camera, la scena ricorda moltissimo l'ultima scena di sua madre prima di scomparire
  • Sulle mappe di Sokka si possono leggere:
第壹國皇家地圖 - L'Atlante Imperiale della Nazione più grande (=La Nazione del Fuoco)
世界地圖- Mappa del mondo
全國領土領海圖 - Mappa dei territori terreni e marittimi della Nazione
首都島地圖 - Mappa dell'Isola Capitale
皇家首都地圖 - Mappa della Città Capitale
Advertisement