Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Nota: qui si parla dell'episodio, per Bumi, il Re di Omashu, consultare l'apposita pagina.

Questo è il quinto episodio del primo libro di La leggenda di Aang: Acqua.

<<< episodio precedente

Sinossi[]

I tre ragazzi raggiungono la città di Omashu, famosa per il suo trasporto interno della posta, e Aang s'intrufola proprio per scivolare sulle sue lunghe e ripide rampe. Purtroppo finisce male e vengono arrestati, e sarà il Re di Omashu a decretare la sentenza. Questi riconosce Aang come l'Avatar e lo obbliga ad affrontare tre prove, o Sokka e Katara moriranno. Aang accetta e supera le prime due prove, nella terza deve affrontare il Re in duello che si rivela uno dei dominatori della terra più forti. Dopo aver vinto il duello con grande fatica, gli aspetta una sorpresa, il Re è il suo vecchio amico Bumi, ormai un ultra-centenario! Lo avverte che per sconfiggere il Signore del Fuoco Ozai deve diventare padrone dei quattro elementi e riuscire a pensare fuori dagli schemi, proprio come durante le prove.

Storia[]

L1 E05 Omashu

La città di Omashu

Katara, Sokka e Aang proseguono il loro viaggio nel Regno della Terra e il dominatore dell’aria è entusiasta di presentargli la città di Omashu, dove era andato a trovare spesso il suo amico Bumi. I due fratelli del Polo sud sono impressionati dalla vista di questa grande città a forma di piramide, da loro non hanno cose del genere, e prima di tutto edifici che non si sciolgono! Aang li fa comunque andare di fretta, annunciando che il vero divertimento li aspetta dentro la città. Katara lo ferma e lo avverte che nessuno deve sapere che è l’Avatar e gli serve un travestimento, Aang chiede allora cosa deve fare, farsi crescere i baffi?

L1 E05 Aang travestimento

Aang non è abituato ai cappelli

Ed è esattamente questo che fanno, Aang prende alcuni ciuffi di peli di Appa per farsi baffi finti e una parrucca, anche se gli dà fastidio quel pizzichio continuo. Sokka commenta che ora sembra suo nonno, Katara nota sorridente che in teoria Aang ha ben centododici anni. Il dominatore dell’aria accetta questo ruolo di anziano e incita i suoi “nipoti giovincelli” ad avviarsi verso la città.

L1 E05 mercante di cavoli

Standard di qualità molto alti a Omashu!

Il trio passa per la stretta strada che conduce alla città e Aang promette che gli piacerà, dato che i cittadini di Omashu sono tra i più amichevoli del mondo. Ma le sue parole vengono provaterese discutibili dalle parole delle guardie che stanno rimproverando un venditore di cavoli per la sua merce scadente che buttano nel baratro senza nessuna pietà per il povero uomo che grida “No, i miei cavoli!”. Aang, Katara e Sokka, che hanno visto la scena, diventano leggermente nervosi, ma si avvicinano lo stesso alle guardie.

L1 E05 Aang sgrida guardia

Aang rimprovera la povera guardia

Una guardia alza un macigno sopra la testa di Aang e chiede di identificarsi, ma il ragazzo - completamente immerso nel suo ruolo di vecchio anziano - lo sgrida per i suoi modi bruschi di rivolgersi a un signore e lo minaccia di prenderlo a sculacciate. La guardia si spaventa di questo atteggiamento e ripete la domanda con meno aggressività e senza la minaccia sopra le teste. Aang ci pensa un secondo poi si presenta come "Bonzo Pippinpaddleopsicopolis il Terzo", e Katara come sua nipote June. La guardia sembra pensarci su un po', poi si rivolge alla ragazza chiamandola “responsabile” e le chiede di fare in modo di tenere suo nonno fuori dai guai, poi gli dà il benvenuto a Omashu. Mentre Aang e Katara passano, la guardia ferma Sokka, spaventandolo per un momento, ma poi lo rimprovera perché non porta la borsa di suo nonno, che Aang gli lancia subito. Le guardie aprono il cancello tramite il loro dominio della terra, ma mentre passano, dalla parrucca di Aang sbucano le orecchie di Momo che si era nascosto dentro, facendo dubitare la guardia brevemente dei suoi sensi.

L1 E05 Sokka Katara Aang a Omashu

Aang spiega il sistema postale

Una volta all'interno, Aang presenta ai suoi amici stupefatti il sistema postale di Omashu, composto da varie rampe, scivoli e canali lunghissimi che collegano la parte centrale, posta sulla cima del monte, con quella bassa. I pacchi vengono sollevati tramite il dominio della terra e poi fatti scendere dalle rampe usando la forza di gravità. Sokka commenta impressionato che la posta arriva sempre in tempo, ma Aang racconta con uno sorrisetto impertinente che il suo amico Bumi aveva trovato un uso migliore.

L1 E05 Bumi giovane

Il suo amico Bumi

Flashback: un ragazzo con i capelli sparata all'insù e qualche dente mancante chiese ad Aang cosa vedeva e questo risponde scombussolato che stava vedendo il sistema postale della città. Il ragazzo - evidentemente Bumi - rise dicendo che doveva iniziare a non vedere solo quello che gli altri volevano che vedesse, ma di aprire la sua mente ad altre possibilità. Alla reazione confusa del monaco dell’aria, Bumi spiegò che intendeva il super-scivolo più fantastico del mondo! Al complimento di Aang di essere un vero genio, il ragazzo della terra inizia a ridere come un matto e i due salirono su uno dei carri della posta per scivolare giù come se fossero delle montagne russe.

L1 E05 Aang Katara Sokka scivolo

"Essere preparati a tutto"... anche a questo?

Nel presente, Aang vuole fare la stessa cosa e gli promette che faranno solo un giro, poi partiranno per il Polo nord. I tre salgono su uno dei carri e si parte dalla cima a tutta birra, ma a differenza di Aang che se la spassa, i due fratelli hanno molta più paura. La situazione si fa pericolosa quando da un altro canale si aggiunge un carro che sta portando lance da combattimento che si sposta dietro di loro e li sta per raggiungere. Nel tentare di evitarlo Aang manda il loro carro fuori pista e atterrano sul tetto di una casa, poi scivolano avanti per una strada e alla fine riescono a salire nuovamente su un canale di trasporto. Katara lo implora di fermare il carro con il dominio dell’aria, ma Aang lo usa solo per accelerare ulteriormente. Dopo essersi quasi schiantati contro un altro carro davanti, volano via di nuovo e passano attraverso alcune case fino ad atterrare sul chiosco del venditore di cavoli di prima che si stava gustando la calma con la sua amata merce. Finalmente la corsa pazza ha fine e il trio viene arrestato dalle guardie.

L1 E05 Re di Omashu

Questo è il Re di Omashu...?

I tre vengono portati dal Re di Omashu con l’accusa di vandalismo, falsa identità e distruzione di un banco di cavoli. Mentre il mercante di cavoli esige la punizione capitale, la guardia lo zittisce, intanto l’anziano monarca osserva attentamente i tre nuovi arrivati. La situazione si fa tesa e il Re sembra considerare diverse opzioni finché decide di… organizzargli un banchetto, a grande sorpresa di tutti i presenti!

L1 E05 Aang smascherato

Ups... beccato!

Di fatti avviene così, a Aang, Katara e Sokka viene servito cibo in abbondanza, mentre il Re si avvicina a loro offrendogli della carne, ma Aang la rifiuta essendo vegetariano. Il suo modo di fare suscita abbastanza sospetti nei tre viaggiatori, il monarca sembra essere abbastanza fuori di testa. Questo inizia a parlare e chiede ad Aang da dove provenisse, il quale risponde che proviene dall’Isola del Canguri. Il Re fa una battuta che fa ridere Sokka, ma poi fa finta di alzarsi dal tavolo ma lancia a tradimento una coscia di pollo contro Aang che la prende al volo con il dominio dell’aria. Con questo si è smascherato come dominatore dell’aria, inoltre il Re lo identifica anche come l’Avatar.

L1 E05 cella

Anche una cella bella rimane sempre una cella

Aang non nega l’evidenza, ma cerca subito di sguainarsela il più presto possibile, ma i tre ragazzi vengono detenuti dalle guardie. Katara chiede di essere rilasciati, ma il Re non ci pensa nemmeno, Sokka capisce che sono nei guai seri, dato che il tipo è fuori di testa e imprevedibile. Con una voce minacciosa il monarca annuncia che domani l’Avatar affronterà tre prove mortali, ma nel frattempo passeranno la notte nella cella appena rinnovata.

I tre ragazzi vengono portati in una camera molto bella, luminosa e decorata, ma infine è una cella e sono imprigionati. Mentre Aang si preoccupa per le prove di domani, Katara è sicura che ci sarà un modo per scappare e il monaco trova le prese d’aria, ma sono troppo piccole persino per Momo. Sokka chiede cosa si aspettava dopo che Momo aveva chiamato Appa, ed Aang spiega che un bisonte dell’aria di dieci tonnellate si sarebbe inventato qualcosa. In vista della situazione, Katara suggerisce di non pensarci e di riposare, il dominatore dell’aria ne avrà bisogno per queste famose tre prove di domani.

L1 E05 Sokka cristallo

Questo anello ha un'aria minacciosa

La mattina seguente Aang viene svegliato dalle guardie, ma Sokka e Katara sono spariti, la guardia lo informa che i suoi amici verranno liberati solo se supererà le sue tre prove. L’Avatar viene portato al cospetto del Re che per prima cosa gli chiede cosa ne pensa del suo nuovo vestito viola appariscente. Quando Aang lo dichiara “bello”, viene a sapere che ha superato la prima prova - non quelle mortali purtroppo -. Il ragazzo inizia a stancarsi e esige di finirla con questi giochetti, vuole andarsene con i suoi amici. In quel momento gli vengono presentati Sokka e Katara e le guardie gli mettono al dito due anelli fatti di Jennamite, detto anche “Cristallo Rampicante”, che cresce molto velocemente e avrà ricoperto i suoi amici entro il tramonto. Solo il Re può impedire questo destino crudele, almeno che Aang non decida di collaborare, cosa che il ragazzo fa a malincuore.  

L1 E05 prima prova

Prima prova

Per la prima prova Aang viene portato in una caverna con una cascata altissima, nella quale pendola la chiave del cestino del pranzo del Re, sotto di essa si alza una lunga scala, tutta coperta dalle acque. Per recuperarla, Aang salta abilmente sopra gli spuntoni sul suolo della caverna, ma quando raggiunge la scala, la corrente fortissima gli impedisce di avanzare e lo scaraventa fuori. Dopo essersi ripreso appena in tempo prima di finire infilzato, Aang ritenta, stavolta dall’alto. Nel frattempo i cristalli intorno alle mani di Sokka e Katara crescono continuamente. Aang ora cerca di tuffarsi, ma anche qui la corrente lo devia e lo scaraventa fuori contro uno degli spuntoni. Finalmente Aang ha l’idea perfetta, usa la cima dello spuntone di roccia, accelerato con il dominio dell’aria, per tagliare la catena con la chiave che s’infila nella roccia sopra la testa del monarca con la chiave a portata di mano.

L1 E05 Flopsie

Questo è Flopsie?!

Ma questa era stata solo la prima prova, il Re gli chiede ora di andare a cercare il suo amato cucciolo Flopsie. Aang trova un coniglio dopo pochi minuti e pensa che sia questo Flopsie, ma dietro di lui appare un animale mostruoso e aggressivo, un gorilla-capra! Il coniglio scappa e viene inseguito da Aang, il quale viene a sua volta inseguito dal gorilla-capra infuriato. Il mostro sta per raggiungerlo, finché Aang non ha l’illuminazione: il vero Flopsie è il gorilla-capra! Alla nomina del suo nome, il mostro diventa ad un tratto dolcissimo e lecca le guance del dominatore dell’aria. Subito dopo corre verso il Re e gli si sdraia davanti per ricevere delle coccole affettuose. Nel frattempo Sokka e Katara sono quasi ricoperti dal cristallo, solo la testa e i piedi sono ancora liberi.

L1 E05 Bumi muscoloso

L'apparenza a volte inganna

Per la terza prova il Re porta Aang in una sorta di arena sotterranea, e difatti la terza sfida sarà un duello. Il monarca gli permette di scegliere liberamente il suo avversario e porta due guerrieri armati fino ai denti dall'aria agguerrita e violenta, così Aang, credendo che sia solo un vecchio avvizzito, sceglie il Re. Questo inizia a ridere dicendo che ha fatto la scelta sbagliata e si toglie il cappotto, rivelando il corpo muscoloso e ben allenato di un dominatore della terra esperto. Ma ormai è troppo tardi per i ripensamenti, Il Re scaraventa il suo avversario nell'arena, il duello sta per iniziare!

L1 E05 Re attacca

Il Re incita Aang a reagire

Il monarca si presenta come il più grande dominatore della terra in circolazione e gli permette persino di usare il suo bastone. Il Re attacca con alcuni macigni che Aang evita saltando in giro, facendo arrabbiare il dominatore della terra: tipico dei dominatori dell’aria, sempre a eludere e a schivare, sperava che l’Avatar fosse meno prevedibile. Il Re continua con i suoi attacchi incessanti, continuando a prendere il giro il monaco dell’aria e la sua tattica evasiva, istigandolo a reagire.

L1 E04 Aang sconfigge Bumi

Aang lo costringe alla resa

Dopo alcuni minuti Aang finalmente decide attaccare, ma i suoi getti d’aria non suscitano nessun effetto, anzi, lo fanno ridere. Aang tenta di prendere l’iniziativa, ma il dominatore della terra lo blocca nella sabbia e solleva due macigni enormi che stanno per schiacciarlo. Aang si salva all'ultimo momento con un salto e contrattacca con un colpo d’aria alla massima potenza che scaraventa indietro il suo avversario, ma non lo sconfigge. Usando tutta la sua forza, il Re alza un pezzo enorme di terra sopra la sua testa, ma Aang inizia a correre in cerchio e crea un tornado nell'arena. Il macigno del Re viene deviato e rispedito al mittente, il quale riesce a salvarsi all'ultimo spaccandolo in due, ma Aang usa quel momento per saltargli addosso attraverso la polvere e gli punta la gola con il suo bastone.

L1 E05 ultima domanda

Aang non ha molto tempo

Il Re sorride e fa notare ad Aang il macigno che è sospeso sopra la sua testa, ma al posto di lasciarlo cadere gli fa i complimenti per il suo vigore e per aver superato tutte le sue prove. Butta via il macigno e torna sul balcone dai suoi due prigionieri che ormai sono quasi interamente ricoperti di jennamite. Ora offre all’Avatar di rilasciarli se risponde alla sua domanda, Aang reagisce seccato da questo, aveva promesso di liberarli dopo le tre prove, e ora questo? Il Re non si lascia impietosire e chiede ad Aang di dirgli il suo nome.

L1 E05 Bumi jennamite

Bumi ride dicendo che non era stata una vera minaccia

I tre ragazzi si consultano, Katara consiglia di riflettere sulle sue prove, forse è un indovinello. Aang fa un resoconto delle tre sfide e giunge alla conclusione che le ha dovute risolvere usando un modo non scontato, ragionando in un modo diverso dal suo solito. Dopo un momento di pensiero, il ragazzo annuncia sorridente che conosce il nome del re: è Bumi, il suo amico di tanto tempo fa!  Dopo un abbraccio tra i due amici, Bumi libera Sokka e Katara dal cristallo, rivelando che è fatta di roccia al caramello, molto buona da mangiare.

L1 E05 Bumi consiglio per Aang

Un consiglio importante per il futuro

I fratelli si chiedono come mai Bumi non ha subito rivelato la verità e ha preferito fare questa sceneggiata con le prove. Il Re ride dicendo che la prima ragione era quella che è divertente prendere in giro la gente, ma la seconda e più importante era quella di preparare l’Avatar alla sfida che lo sta attendendo: riportare equilibro nel mondo sconfiggendo il Signore del Fuoco Ozai. Prima di affrontarlo deve diventare padrone dei quattro elementi e, quando giungerà il momento, deve ragionare come un vero genio. Inoltre gli ricorda che avrà bisogno dei suoi amici, ma nota che è in buona compagnia.

L1 E05 Aang Bumi scivolo

Come ai bei vecchi tempi!

Aang lo ringrazia per questi consigli, ma prima di andarsene ora è lui che ha una sfida per Bumi: i due salgono su un carro della posta e si buttano a capofitta dal punto più alto.

>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Aang

Katara

Sokka

Appa

Momo

Re Bumi (debutto)

Venditore di cavoli

Flopsie

Trivia e note[]

  • Questo è il primo episodio senza Iroh o Zuko
  • Ora conosciamo il nome del Signore del Fuoco e padre di Zuko: Ozai
  • Importante da tenere a mente è il povero mercante di cavoli: è una running gag che si estende fino a La leggenda di Korra
  • Questo episodio marca il debutto del dominio della terra all'interno della serie
  • Si scopre che Aang è vegetariano, tipico della sua cultura
  • Un piccolo applauso per Katara che è riuscita a recitare il suo nome finto impossibile senza balbettare
  • Il modo in cui Bumi smaschera Aang come dominatore dell'aria viene ripreso in "Una ventata d'aria fresca" quando Meelo spinge zio Bumi a mostrare il suo nuovo dominio dell'aria
  • La Jennamite (Cristallo Rampicante) ha dato il nome a una triade di Città della Repubblica, ovvero la "triade dei Cristalli Rampicanti"
  • Sulla costa meridionale dell'Australia esiste veramente un' "Isola dei canguri" che però non esiste nel mondo di Avatar; quello ha in compenso "l'Isola delle anatre"
  • Durante la produzione, questo episodio aveva il titolo "Aang and the King"
  • Re Bumi si autodefinisce "il dominatore più forte che Aang abbia mai visto", ma Toph lo sfida più tardi, reclamando questo titolo per sé
  • Il carro del mercante di cavoli viene distrutto tre volte, normalmente basta una volta per episodio in cui compare
  • Omashu non è cambiata in cento anni, a quanto pare
  • La tecnica di Aang di creare un tornado appartiene in realtà al dominio dell'acqua, indicando la familiarità che Aang ha con quell'elemento
  • Il consiglio di Bumi di pensare fuori dagli schemi diventa importante nel finale della storia
  • In "Avatar extras" viene detto che Omashu è la seconda città più grande del Regno della Terra dopo Ba Sing Se e che si mantiene con l'esportazione di armi per la guerra contro la Nazione del Fuoco
  • Inoltre viene rivelato che inizialmente Bumi doveva somigliare a un anziano con un corpo fragile, ma si è deciso che con muscoli sarebbe sembrato più figo
Advertisement