Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il settimo episodio del Libro 3: Cambiamento di La leggenda di Korra. È stato trasmesso subito dopo "Vecchie ferite".

(La traduzione del titolo non è perfetta, sarebbe stato più giusto "I dominatori dell'aria originali")

<<<episodio precedente

Ripasso e sinossi[]

“La rinascita della Nazione dell’Aria! Grazie alla trasformazione di energia durante la Convergenza Armonica, alcune persone hanno ricevuto il dono del dominio dell’aria, tra cui Bumi, Kai e Opal. Ma sebbene i nuovi adepti sembrino promettenti, hanno ancora molto da imparare. Mentre Korra rimane al sicuro a Zaofu, Tenzin porta i dominatori al Tempio dell’Aria Settentrionale e inizia l’addestramento.”

L'allenamento al tempio dell'aria non sta andando bene: Tenzin non riesce a far appassionare i suoi allievi alla storia dei nomadi dell'aria. Su consiglio di Korra chiede aiuto a suo fratello Bumi che afferma che serve la mano di ferro, ma il maestro dell'aria lo prende troppo sul serio ed esagera con la sua nuova severità. Intanto Kai e Jinora trovano una mandria di bisonti dell'aria selvaggi, ma quando (per scappare da Tenzin) non la trovano al solito posto, vengono catturati dai bracconieri di bisonti dell'aria che vogliono vendere la loro carne a Ba Sing Se. Tenzin inizia a capire i suoi torti e cerca di scusarsi, nel frattempo Bumi ha già radunato tutti i nuovi dominatori dell'aria per liberare Kai e Jinora, e insieme riescono nell'intento.

Storia[]

A parte Otaku nessuno segue le lezioni...

Al Tempio dell’Aria Settentrionale, Tenzin sta dando una lezione tediosa sulla storia di un monaco di nome Tang Xu e del suo leggendario digiuno, ma a parte un allievo di nome Otaku tutti gli altri si annoiano moltissimo. Bumi riesce a far ridere tutti presentando uno scherzo con Bum-Ju, ovviamente tutti tranne il maestro. In seguito dà una dimostrazione di volo su Oogi che finalmente suscita parecchio interesse, ma deve deludere i nuovi dominatori dell’aria: per poter cavalcare un bisonte dell’aria servono anni di addestramento, anche se intorno al tempio vive un’intera mandria selvaggia, che però dev’essere ancora addomesticata.

Kya prende in giro Tenzin

In quel momento arrivano Kya e Pema con i dominatori di Città della Repubblica e costringono Tenzin a terminare la lezione prematuramente. Sua sorella gli racconta subito di Zaheer e del fatto che ha rubato un vecchio ciondolo di un vecchio guru con un nome strano, ma Tenzin sa subito di chi sta parlando: il guru Laghima. Kya ride dicendo che non si è mai potuta ricordare i nomi di tutti quei guru, e sfida suo fratello a sapere il nome di “quel tizio che non mangiava mai”.

Korra consiglia a Tenzin di chiedere aiuto a Bumi

Un accolito dell’aria avverte Tenzin di una chiamata via radio da parte di Korra e chiede subito se andava tutto bene. Korra gli racconta degli ultimi giorni e che la figlia di Suyin è una dominatrice dell’aria che li raggiungerà fra poco. Al nominare della dolce fanciulla Bolin prende in mano il microfono a inizia a parlare passionalmente di Opal per bloccarsi quando capisce che forse si era lasciato trasportare. Tornando al dunque, Tenzin rivela che l’addestramento non sta andando tanto bene, e gli allievi non dimostrano molto interesse per la parte più noiosa di esso. Korra consiglia di lasciarsi aiutare da Jinora e Bumi, che era stato un militare, forse lui sa come motivare la gente. A Tenzin questa idea non piace molto, ma la donna riesce a convincerlo a provare dandogli un senso di responsabilità. Tenzin si congratula con Korra per questo suggerimento sorprendentemente saggio.

Jinora salva Kai dalla furia della mamma bisonte

Kai e Jinora decidono di provare a volare su uno dei bisonti dell’aria e si allontanano dal tempio sui loro alianti. Durante il volo scoprono che ci sono cuccioli di bisonti a terra che non sanno ancora volare e Kai decide di avvicinarsi a loro nonostante l’avvertimento di Jinora. Succede proprio quello che la ragazza aveva previsto e la madre dei cuccioli lo attacca, ma Jinora riesce a portalo in salvo.

Jinora arrossisce ai complimenti di Kai

Una volta al sicuro, Kai chiede come mai Jinora, nonostante la sua bravura, non abbia ancora ricevuto i suoi tatuaggi dei maestri dell’aria. La ragazza sospira dicendo che suo padre crede che non sia ancora pronta, cosa che sbalordisce il giovane, che crede fermamente che lei sia più che degna di essere chiamata maestra dell’aria.

Bumi consiglia di usare il pugno di ferro

Intanto Bumi racconta un’altra delle sue storie suscitando parecchio interesse; uno dei suoi colleghi chiede come mai lui e suo fratello siano così diversi tra di loro, Tenzin è una vera spina nel fianco. In quel momento vengono raggiunti proprio dal maestro dell’aria e Bumi sbuffa irritato se voglia criticarlo per qualcosa come al solito. A sua grande sorpresa Tenzin era invece venuto per chiedergli consiglio su come trattare i suoi allievi come un comandante capace come lo era stato Bumi. Le lodi lusingano il suo fratello maggiore che consiglia di usare disciplina militare per distruggere le reclute e ricostruirle da zero: serve il pugno di ferro!

Un esercizio dopo l'altro senza pausa...

La mattina seguente, ancora prima del sorgere del sole, Tenzin butta giù dal letto i suoi allievi con il suono spacca-timpani di una tromba, e Bumi capisce subito che sta prendendo il suo consiglio troppo alla lettera. Per cominciare li fa fare quindici chilometri di marcia di forza, ma al posto di una pausa segue subito una sessione di mediazione nell’aria fresca in cima a un monte. Bumi cerca di frenarlo, ma Tenzin li riporta indietro al tempio per esercizi di equilibrio, dove devono stare in piedi su un palo alto e sottile e contemporaneamente tenere sotto controllo una piuma tramite il dominio. Uno dopo l’altro crollano, specialmente Bumi, finché Jinora non inizia a chiedersi se suo padre stia esagerando, ma questi la calma e sorride dicendo che se la caveranno.  

Bumi ne ha abbastanza

Dopo aver rasato la testa di Daw, rivelando solo DOPO che rasarsi la testa sia una scelta personale, manda tutti per una corsa a ostacoli senza nessuna pausa. Ancora una volta Jinora nota che sta esagerando, ma ancora una volta Tenzin la ignora. La corsa a ostacoli si rivela durissima e quasi tutti prima o poi finiscono nel fango sotto gli attrezzi. Finisce con una scalata ardua e di nuovo Bumi è l’ultimo; Tenzin lo minaccia di dover fare tutto da capo se non si sbriga e quando suo fratello infine cade a terra, non esita a biasimarlo per il suo fallimento, spingendolo a terminare il suo allenamento e ad andarsene scocciato.

Jinora si arrabbia con suo padre

Frustrato dalle successive lamentele delle altre reclute, Tenzin lascia il comando a sua figlia Jinora che usa questo momento di autorità per chiedergli quando potrà avere i suoi tatuaggi. Suo padre reagisce con shock e rabbia, sgridando lei e Kai per aver anche solo pensato una cosa del genere, è ancora una bambina! Incavolata nera da questa risposta, Jinora se ne va, lasciando gli allievi nelle mani di Meelo e Ikki.

Bracconieri di bisonti?!

Jinora si allontana dagli altri per tenere il broncio, Kai si scusa per averla messa nei guai e propone una cosa per tirala su di morale: andare a trovare i bisonti! Ma quando arrivano al prato, dove li avevano visti prima, trovano il nulla e si insospettiscono, ma non abbastanza da poter prevedere di essere attaccati da alcuni uomini armati di reti.  I due bambini vengono trascinati in un campo di predatori, e il loro capo ordina subito di andarsene prima che qualcuno vada in cerca di loro, li porteranno a Ba Sing Se insieme alla carne fresca.

Pema riesce a far ragionare suo marito

Tenzin sta cercando di meditare, ma la sua rabbia e la sua frustrazione lo bloccano. Si confida con sua moglie Pema che nota che, anche se sono dominatori dell’aria, loro non sono ad un tratto diventati anche nomadi dell’aria. Inoltre racconta che anche lei, quando ha iniziato il suo addestramento come accolita dell’aria, all’inizio si era sentita impaurita e spaesata, lui dovrebbe avere più pazienza. Tenzin sospira che ora sa cosa prova Korra quando le parla e ringrazia Pema per questa dritta con un bacetto.

Bumi non perdona facilmente

Tenzin vuole subito chiedere perdono a Bumi, ma questo tiene ancora il broncio, perciò decide di provare prima con Jinora e chiede di lei. Quando una recluta afferma che sia andata via con “il suo ragazzo”, il maestro sbuffa arrabbiato e si mette subito alla sua ricerca.

Ganbat annuncia di portare i bisonti a Ba Sing Se per la loro carne

Il capo dei briganti Ganbat, bracconieri di bisonti dell’aria, racconta che la Regina della Terra e i suoi amici pagano fiotti d’oro per la carne di questi animali in via di estinzione, suscitando molto disgusto in Jinora e Kai che si trovano in gabbia insieme ai cuccioli. Il ragazzo le propone di usare la proiezione spirituale, ma Jinora nota che ha bisogno di tempo e silenzio per poterci riuscire, ma almeno può chiedere aiuto. Concentrandosi, chiama a sé un piccolo spiritello per avvertire Bum-Ju e quindi anche Bumi della loro situazione.

Bumi incita gli altri a seguirlo

Bumi intanto sta discutendo con Bum-Ju, quando lo spiritello appare accanto a loro e in qualche modo il dominatore dell’aria capisce il suo messaggio di aiuto. Corre subito dagli altri e spiega il concetto per riunire tutti per la missione di salvataggio anche senza il maestro Tenzin che attualmente non è presente.

I briganti in fuga!

Il gruppo si avvicina ai bracconieri e valuta la situazione, Bumi fa un discorso incoraggiante che trascina i suoi amici a voler agire anche se non si sono allenati ancora molto. Kai riesce a liberarsi dalla gabbia, ma prima che riesca a liberare anche Jinora viene sorpreso dai criminali, ma in quel momento inizia anche l’attacco dei suoi compagni. Purtroppo i dominatori dell’aria ancora aspri fanno fatica a combattere contro i dominatori della terra esperti, ma lavorando insieme riescono ad abbattere la banda tranne il capo che cerca di filarsela con il camion e le gabbie (e Jinora). 

Tenzin deve fermare il furioso Kai

Kai si mette subito al suo inseguimento, e casualmente anche Tenzin se ne accorge e si appresta a intervenire. Con l’aiuto di Oogi e degli altri bisonti riescono a fermare il camion corazzato, scaraventando il capo de bracconieri a terra, che si arrende subito. Nonostante ciò Kai, infuriato come una belva, continua a colpirlo con getti d’aria finché Tenzin non lo ferma: un domatore dell’aria non attacca mai un avversario indifeso, ma deve ammettere che ha usato una buona tecnica.

Tenzin loda Bumi

I bracconieri finiscono nella propria gabbia e i nuovi dominatori si raccontano le proprie esperienze, come Daw che ha potuto evitare la rete soltanto perché con la sua testa calva ha potuto percepire lo spostamento d’aria. Finalmente Tenzin riesce a scusarsi con Bumi e gli fa i complimenti per la sua attitudine al comando e la sua connessione con gli spiriti, e l’ex-militare ammette che nonostante fosse figlio di Aang non si è mai sentito parte della Nazione dell’Aria, almeno fino ad ora.

Tenzin promette a Jinora di pensarci riguardo ai tatuaggi

Kai si meraviglia che i bisonti ora siano così docili, e Tenzin gli spiega che sanno riconoscere i loro simili, essendo loro i primi dominatori dell’aria. Inoltre si scusa con Jinora che con un sorrisetto chiede nuovamente se sarà pronta per i tatuaggi, e stavolta suo padre almeno promette che ci penserà. Deve ammettere che è difficile riconoscere che tutti stiano crescendo, cosi come anche i cuccioli di bisonti che in quel momento iniziano a volare.

Tutti stanno crescendo...

>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Tenzin

Jinora

Kai

Bumi

Bum-Ju

Ikki

Meelo

Kya

Pema

Korra

Daw

Bolin

Capo dei bracconieri (Ganbat)

Trivia e note[]

  • In seguito alla restaurazione del tempio su richiesta dell'Avatar Aang, le modifiche tecnologiche del Meccanico furono tolte e cancellate per riportare il tempio al suo antico splendore (vedasi "Il tempio dell'Aria del Nord".
  • La frase di Korra "La risoluzione di conflitti è il mio lavoro" rispecchia la frase di Aang in "Il lato oscuro della luna" ("Aiutare le persone è il mio lavoro")
  • Tenzin riconosce sé stesso ricordandosi di Korra in "Una foglia nel vento" per la perdita di pazienza e per come deve subire una predica da parte di un'altra persona
  • Il capo dei bracconieri si riferisce a Bosco, l'orso da compagnia del Re della Terra Kuei, affermando che dopo la sua morte la regina abbia mangiato l'orso. A quanto pare ama gli animali solo nel suo piatto...
  • Kai propone a Jinora di usare la tecnica con la quale lo aveva trovato in "In pericolo"
  • Bumi ha vinto due volte un premio dell'ammiraglio Tung per le sue doti di comandante
  • La High-Society di Ba Sing Se paga tantissimi soldi per le carni pregiate e rare, inclusa quella di bisonte d'aria
  • Il nome del capo dei bracconieri è Ganbat (è stato rivelato solo in seguito, non in questa puntata)
  • Piccola gaffe: Ganbat vola fuori dalla cabina di pilotaggio del suo camion nonostante porti cinture di sicurezza
  • Lo scherzo di Bumi, quando porta Bum-Ju sopra la sua testa, ricorda Sokka che ha usato lo stesso metodo per cercare di spaventare Aang fino a portarlo in Stato Avatar, facendo finta che la testa di Momo sia la sua (Libro 2: "Potenza e vulnerabilità")
  • Il bisonte che attacca Kai ha il corno destro spezzato; identico alla madre di Appa e a quello che la sacerdotessa dei Bhanti ha dato a Korra
  • Per la prima volta Mako appare senza dire una parola
  • Il titolo si riferisce ai bisonti dell'aria che hanno insegnato il dominio dell'aria ai dominatori
  • Jinora finora non ha mai pensato di essere abbastanza abile da meritarsi i tatuaggi, ma la domanda di Kai l'ha fatta ricredere sulle proprie capacità
Advertisement