Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Hark era stato un dominatore della terra, ma anche un ladro e un attore che divenne l’amante di Jesa e padre di Kyoshi.

Storia[]

Vita[]

Hark era stato un discendete di una lunga stirpe di attori che potevano vantarsi di discendere dalla scuola di teatro reale di Ba Sing Se ma che erano ormai caduti in rovina. Crescendo, il ragazzo divenne un ladruncolo e si unì ai daofei per potersi mantenere. Un giorno incontrò Jesa, una Nomade dell’Aria che stava viaggiando per il Regno della Terra e iniziò ad interessarsi a lei. Dopo alcuni tentativi, riusci a convincerla ad aiutargli in uno dei suoi soliti colpi che riuscirono a portare a termine con successo. Divenne chiaro che aveva scatenato qualcosa nella giovane donna che si stava interessando sempre di pu a questa vita piena di avventura e del crimine, eguagliando l'entusiasmo di Hark. I due diventarono sia partner del crimine che amanti.

Jesa e Hark fondarono la “Compagnia dell’Opera Volante” [“Flying Opera Company”] e, usando il bisonte volante Longyan, accumularono presto guadagni strepitosi e diventando delle autorità nel mono dei daofei. La coppia ridusse la sua attività dopo la nascita di loro figlia Kyoshi nell’anno 312 AG, senza però spiegarsi ai loro collaboratori. La piccola famiglia viaggiò per il regno senza mai fermarsi troppo in un singolo posto. Quando la bambina ebbe circa cinque o sei ani, decisero di tornare alla loro vita criminale di prima e per questo motivo lasciarono Kyoshi nella custodia degli abitanti della penisola di Yokoya, abbandonandola al suo destino.

Poco dopo, Jesa e Hark s'imbatterono in un membro di una delle tribù del deserto Si Wong di nome Lek che salvarono dalla morte e accettarono come discepolo. Continuarono la loro carriera di daofei finché, nell'anno 299 AG, si ammalarono di una malattia infettiva ignota che li portò alla morte.

Eredità[]

Il resto dei suoi compagni era in lutto per la perdita dei loro due capi fondatori, specialmente Lek che continuò a venerarli per le loro abilità e grande fedeltà verso il gruppo.

Dopo essere stata abbandonata dai loro genitori a Yokoya, Kyoshi venne tralasciata e infine abbandonata da coloro che avevano promesso di badare a lei. La cacciarono via, obbligandola a vivere in strada dove sopravvisse a malapena sfiorando molte volte la morte per fame. Per questo motivo, la bambina iniziò a disprezzare i suoi genitori e tutti i criminali in generale e condivise, involontariamente, l’idea dei Nomadi dell’Aria che vedevano Jesa come un disonore. Kyoshi venne salvata da Kelsang, un Nomade dell’Aria, che divenne in pratica il suo padre adottivo. Quando seppe della morte dei suoi genitori tra anni prima, la prima reazione della ragazzina non fu lutto o dolore, ma sollievo e persino soddisfazione.

Kyoshi adoperò per il suo stile personale il make-up bianco e rosso da teatro di suo padre.

Descrizione fisica[]

Hark venne descritto come un uomo dalla complessione massiccia e dall'apparenza molto possente e forte.

Advertisement