Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il quarto episodio del Libro 2: Spiriti di La leggenda di Korra, e il sedicesimo in tutto.

Ripasso e Sinossi[]

"La tensione è alle stelle tra la Tribù dell’Acqua Settentrionale e quella Meridionale! Le truppe di Unalaq hanno invaso il Sud e Varrick ha istigato una ribellione, ma Korra ha impedito ai ribelli di rapire suo zio. Infuriato, Unalaq ha arrestato i ribelli e i genitori di Korra, accusandoli di aver cospirato contro di lui. Riuscirà Korra a salvare i suoi genitori e a evitare una guerra civile?"

I genitori di Korra vengono accusati di aver cospirato di assassinare Unalaq, il quale però promette a Korra un'udienza leale sotto la guida del giudice Hotah. Ma Varrick, anche lui ormai ricercato, non ci crede e dà a Bolin dei soldi per corrompere il giudice, ma il ragazzo sbaglia persona. Hotah interroga Korra, ma non le lascia neanche il tempo per spiegarsi bene e termina l'udienza troppo presto, come se avesse già preso la sua decisione. Bolin cerca di lasciarsi con Eska, ma questa lo prende in fidanzamento. La sentenza di Hotah è durissima: mentre Senna viene liberata, Tonraq e gli altri vengono condannati a morte, ma su richiesta di Unalaq cambia la pena in prigione a vita. Sospettosa, Korra insegue Hotah e lo fa confessare che tutto era stato un piano di Unalaq per liberarsi di Tonraq, inclusa la causa dal suo esilio dal Nord. Insieme a Varrick e i suoi amici riescono a liberarlo, ma con quest'azione ha inizio una guerra civile, e Korra deve chiedere aiuto alle Nazioni Unite.

Storia[]

B2 E04 Korra Unalaq

Korra e Unalaq discutono sulle accuse

Korra deve osservare preoccupata e impotente come i suoi genitori vengono portati via in manette e accusa suo zio di commettere un errore, ma questo si difende dicendo che hanno organizzato incontri contro di lui in casa loro. Quando Korra afferma che non può fare una cosa simile alla sua famiglia, Unalaq le promette che il giudice Hotah è la persona più onorevole e onesta che conosca e poi sa che Tonraq non era tra le persone che lo avevano attaccato. La giovane donna può solo sperare.

B2 E04 Bolin Mako Asami

Asami e Mako rimangono stupiti dal comportamento di Bolin

Intanto Asami, Mako e Bolin stanno aspettando l’arrivo di Varrick per firmare l’accordo tra Industrie del Futuro e Varrick Industries. Bolin è contento che si trovino in un posto dove Eska non lo può trovare, ma appena lo dice, compaiono i due gemelli e fanno scattare il ragazzo, ma Eska spiega che non sono venuti per lui (per ora) ma per cercare Varrick per tradimento contro la tribù del Nord, motivo per cui deve affrontare un processo insieme ai genitori di Korra. Mako deduce scioccato che sono stati arrestati e Desna gli fa i complimenti per la sua deduzione esatta. Quando i due gemelli se ne vanno, Eska ordina a Bolin di inchinarsi a terra, il ragazzo esegue l’ordine senza esitazione.

B2 E04 Varrick nascosto

Varrick si è nascosto in un ornito-orso?!

Mentre Mako e Asami cercano di far capire a Bolin che deve essere onesto con Eska e lasciarla, sentono la voce di Varrick comparire dal nulla, che consiglia a Bolin di svignarsela e di svanire come ha fatto lui. L’imprenditore sbuca dalla bocca di un ornito-orso impagliato, in cui si è nascosto insieme alla sua assistente Zhu Li. Quando Mako se ne va per assistere Korra, Varrick dà dei soldi a Bolin per corrompere il giudice Hotah, dato che è sicuro che il processo è stato truccato da Unalaq.

B2 E04 Tenzin Ikki vitellini

Ikki invita suo padre a giocare con i suoi "nuovi fratelli"

Al Tempio dell’Aria del Sud è arrivato il mattino e Tenzin è ancora in giro alla ricerca di sua figlia Ikki e finalmente la trova in una grotta. La bambina si trova in compagnia di quattro vitelli di bisonti volanti e cerca di iniziare la cerimonia di preghiera prima di un pasto. Tenzin la osserva in silenzio e sente come sta parlando male dei suoi fratelli, quando Ikki si accorge di lui. Ma invece di sgridarla, il dominatore dell’aria chiede se può unirsi al suo cerchio e Ikki gli presenta i vitelli che ha battezzato con nomi stravaganti dalle fiabe e che chiama i suoi “nuovi fratelli”. Tenzin sorride e chiede se possono essere anche i suoi nuovi fratelli, e sua figlia accetta.

B2 E04 Korra davanti Hotah

L'interrogazione intimidisce Korra

Inizia il processo al palazzo della Tribù del Sud: tra gli accusati ci sono anche Senna e Tonraq; Korra e Mako osservano tutto preoccupati da un lato mentre Asami e Bolin si siedono tra le fila del pubblico. Il dominatore della terra sorride fiero dicendo di aver dato i soldi a quei tipi laggiù, ma Asami capisce subito che ha sbagliato persona. All’arrivo del giudice Hotah, Bolin finalmente capisce il suo errore.

Unalaq viene chiamato come testimone e racconta la sua versione dei fatti, seguito da Korra a cui viene anche chiesto se aveva visto e riconosciuto gli accusati alla riunione con Varrick il giorno prima dell’attentato. La ragazza annuisce e cerca di spiegarsi, ma Hotah non le lascia il tempo, facendo domande con la chiara intenzione di dipingere un’immagine negativa di Tonraq. Bolin cera di interferire più volte, ma viene silenziato bruscamente, Korra inizia a perdere la pazienza e afferma che i suoi genitori sono innocenti, ma Hotah non la lascia finire e chiude l’interrogazione dell’Avatar.

B2 E04 Bolin Eska

Eska si fidanza con Bolin (con suo grande orrore)

Durante la pausa per il verdetto, Bolin chiama Eska per parlare, timidamente inizia a spiegare che non la ama più e in un primo momento sembra che Eska lo capisca, ma il suo sollievo si tramuta in orrore quando la ragazza gli presenta un collare da fidanzamento nero con un teschio. Senza aspettare una reazione, glielo mette intorno al collo e annuncia il matrimonio al tramonto, trascinandolo via di forza.

B2 E04 Unalaq Hotah

Unalaq fa cambiare la sentenza al giudice Hotah

Il giudice ha trovato la sua sentenza e chiama un accusato alla volta, iniziando con Senna. La donna viene dichiarata innocente e a gran sollievo di Korra liberata, ma per tutti gli altri il verdetto è “colpevole” e vengono condannati alla pena capitale. Korra rimane scioccata e minaccia Hotah per vendetta, Unalaq si offre di negoziare con Hotah e lo supplica di cambiare punizione. Dopo un momento di esitazione, il giudice esaudisce il suo desiderio e lo cambia in carcere a vita, a gran sollievo dei condannati. Mentre Tonraq e gli altri vengono portati via, Korra ringrazia Unalaq.

B2 E04 Tenzin ikki ritorno

Tenzin e Ikki tornano a casa

Tenzin e Ikki giocano con i vitelli, e il maestro dell‘aria ammette che inizia a piacergli questo posto dove nessuno lo rimprovera e gli dà continuamente del fallimento. La bambina non capisce l’allusione e propone di invitare anche Kya e Bumi, a cui Tenzin risponde che rovinerebbero il loro stato di grazia. Ikki lo guarda incredula e afferma che ama zia Kya e zio Bumi, Tenzin allora li confronta con Jinora e Meelo, perciò essere parte di una famiglia non è sempre facile. In quel momento ritornano i genitori dei quattro vitelli di bisonte volante e Ikki capisce che è bello avere una famiglia anche se ogni tanto si litiga. È ora di tornare a casa.

Korra consola Senna

Korra consola sua madre in lacrime

Senna e Korra vanno a trovare Tonraq in prigione, ma alla proposta di sua figlia di scappare, il guerriero si rifiuta, dato che scatenerebbe una guerra in cui il Nord è ampiamente avvantaggiato. Korra deve promettergli di non fare mosse azzardate. Tornate a casa, Korra consola sua madre che piange per essere così impotente davanti a tutto, ma la ragazza sembra avere un piano.

B2 E04 Hotah Korra Naga

Le fauci di Naga sono molto minacciose!

Il giudice Hotah sta guidando la sua macchina quando si accorge di Korra che lo sta inseguendo su Naga. Nonostante cerchi di accelerare, i due lo raggiungono e lo costringono a fermarsi. Mentre il cane polare ringhia minaccioso, Korra chiede che suo padre venga liberato, ma Hotah afferma che stava solo eseguendo l’ordine di Unalaq. La pazienza dell’Avatar sta scalpitando e minaccia il giudice ponendo la sua testa tra le fauci spalancate di Naga, facendolo confessare che il processo era stato manipolato fin dall'inizio e che liberare Senna e cambiare la sentenza facevano parte del piano per conquistarsi nuovamente la fiducia dell’Avatar. Al giudice scappa anche il particolare che Unalaq anni fa ha fatto bandire Tonraq per averlo fuori dai piedi, ed ora Korra è veramente arrabbiata.

Al Tempio dell’Aria, Bumi è andato a trovare la statua di suo padre, l'Avatar Aang, e si scusa per non aver ereditato il dominio dell’aria e spera che sia orgoglioso di lui nonostante ciò. Sua sorella interrompe il sua lambiccamento, cogliendolo di sorpresa e i due fratelli si abbracciano per consolarsi.

B2 E04 Korra gruppo

Korra arrabbiata per essere cascata nelle menzogne di suo zio

Korra torna dai suoi amici e Varrick (ancora nascosto nell’ornito-orso impagliato) e racconta della sua scoperta, riconoscendo che Unalaq ha sempre voluto sbarazzarsi del suo fratello maggiore. Korra è arrabbiata con sé stessa per esserci cascata e annuncia la sua intenzione di far evadere suo padre dalla prigione. In quel momento entra un Bolin vestito da tribù del Nord e i suoi amici capiscono subito che la rottura con Eska non sia andata a buon fine, anzi, al contrario, ora è fidanzato! Korra si meraviglia che la donna abbia dato il collare di fidanzamento al ragazzo, perché normalmente avviene il contrario. Varrick ride brevemente di Bolin per poi proporre la sua idea per risolvere la questione.

B2 E04 Korra Unalaq (2)

Korra si separa da Unalaq

Korra, Mako e Asami irrompono nella prigione, ma la cella di Tonraq è vuota, Unalaq l’avverte che non lo rivedrà mai più, dato che è in viaggio per una prigione al Nord. Korra lo minaccia, ma il capotribù rimane calmo e le ricorda che l’Avatar deve rimanere neutrale per non scatenare una guerra. Korra ribatte che sa che non vuole l’unità, ma il potere e doveva essere affetto dall'invidia quando ha saputo che suo fratello era il padre dell’Avatar. Korra lo congeda come suo maestro e gli ordina di far riportare suo padre qui e di lasciare il Sud per sempre. Unalaq ride, perché dovrebbe farlo? Ormai non ha neanche più bisogno di lei per aprire il Portale degli Spiriti del Nord. Senza avvertimento, Korra lo attacca con pugni di fuoco, ma Unalaq si difende con l’acqua; riesce a tener testa ai due dominatori, ma quando Korra usa l’aria finisce contro una parete. Mako ha l’idea di usare la nave di Varrick per raggiungere Tonraq e il trio corre via, mentre Unalaq si riprende.

B2 E04 partenza aereo

I dominatori del fuoco fanno decollare l'aereo

Bolin cammina sulla strada per raggiungere il porto, dietro di lui Varrick e Zhu Li ancora nell'ornito-orso. Quando le guardie chiedono il passaporto, Varrick espelle dei soldi dall'uscita posteriore dell’animale, causando abbastanza casino per permettere loro si salire sulla sua nave di nascosto. Mako, Asami e Korra li raggiungono poco dopo per raccontare della loro scoperta. Ma per passare il blocco delle navi del Nord, Korra ha bisogno di un aereo, e ovviamente Varrick ha la soluzione anche a questo problema. Purtroppo manca la pista di decollo, ma Mako e Korra usano il dominio del fuoco per propellare in avanti l’aereo che Asami pilota. Entrando brevemente nello Stato Avatar, Korra genera un’onda che spinge da parte le navi, permettendo alla nave di Varrick di passare e di uscire dal porto.

L’aereo raggiunge la nave di trasporto verso sera, Asami lo fa schiantare in mare per generare un diversivo, mentre loro saltano a bordo di nascosto. Korra sconfigge le guardie con facilità e libera suo padre e gli altri ribelli, Varrick li prende sulla sua nave e scappa.

B2 E04 Tenzin Kya Bumi famiglia

I tre figli di Aang hanno fatto pace!

Tenzin riporta Ikki dalla sua famiglia che la accoglie felice, Pema incita Meelo e Jinora a scusarsi, cosa che i due bambini fanno subito. Ikki accetta le scuse e propone subito una partita di palla d’aria, e i tre fratelli scappano via ridendo. Anche Tenzin si scusa con Bumi e Kya, affermando che forse ha ignorato gli aspetti meno positivi di loro padre, mentre loro due si scusano per aver scaricato le loro frustrazioni su di lui. Come segno di pace Kya tira fuori una vecchia foto con tutti e cinque e i tre fratelli sorridono dicendo che erano stati una famiglia davvero molto felice.

B2 E04 Tonraq Korra

Korra saluta suo padre

Korra racconta tutto a suo padre che rimane molto amareggiato e deluso del tradimento di Unalaq verso lui e la tribù, e ora è giunto il momento di metterlo in riga. Gli altri membri della ribellione gli giurano fedeltà, ma quando si vuole aggiungere anche Korra, Tonraq rifiuta e le ordina di convincere il presidente di Città della Repubblica ad aiutare il Sud, perché per vincere hanno bisogno dell’aiuto delle Forze Unite. Korra accetta la richiesta e lo abbraccia, dichiarando che gli vuole tanto bene.

B2 E04 Bolin shock

Meglio darsela a gambe... SUBITO!

Tonraq e i suoi uomini tornano al Sud, mentre Bolin ringrazia Korra per avergli dato la chance per lasciare Eska, a questo scopo una guerra civile è perfetta. Purtroppo Varrick annuncia l’arrivo di compagnia non ben gradita, e Bolin rimane scioccato dalla visione: la sua carissima ex-ragazza Eska si sta avvicinando a lui sull'acqua infuriata come il demonio. In preda al panico Bolin chiede al commerciante di accelerare con la nave per scappare subitissimo!

Personaggi apparsi[]

Korra

Mako

Bolin

Asami

Varrick

Tonraq

Senna

Unalaq

Eska

Desna

Zhu Li (non si vede ma c'è)

Tenzin

Ikki

Jinora

Meelo

Pema

Bumi

Kya

Giudice Hotah

Trivia e note[]

  • La doppiatrice di Zhu Li è presente nei crediti, dato che si sente la sua voce, ma non compare mai in questo episodio
  • Per la prima e ultima volta vediamo una satomobile normale nella Tribù dell'Acqua del Sud
  • Inavvertitamente Unalaq ha dato inizio alla storia, visto che facendo bannare Tonraq al Sud lui ha conosciuto Senna e ha avuto Korra
  • La scena dell'interrogazione di Korra è ispirata dalla serie TV "24"
  • Riguardo i piani originali, la scena del salvataggio di Tonraq è stata ridotta a metà per motivi di tempo e di budget: per esempio Mako doveva pendere a testa in giù dal loro aereo
  • L'Ornito-Orso, animale in cui si nascondono Varrick e Zhu Li, è un predatore feroce che ha l'istinto di fare un uovo quando è spaventato, e Varrick depone i soldi allo stesso modo
  • Joshua Hamiliton (co-autore della storia) ha inventato i nomi stravaganti dei vitelli del bisonte volante (Mirtillo testacalda, Principessa arcobaleno, Scintillio di stelle e Lucciolone) , dato che sua figlia era una grande fan delle principesse


Advertisement