Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la prima parte della trilogia "Fumo e Ombra", il quarto fumetto che segue le avventure di Avatar Aang. Venne rilasciato in patria nel settembre del 2015, mentre in Italia nel 2022 in versione libreria, ovvero un volume unico che raccoglie tutte e tre le parti.

Storia[]

Ritorno a casa[]

Ukano Kemurikage

Ukano riceve una visita inquietante

Ukano viene svegliato bruscamente dal suo sonno da una voce sinistra e quando apre gli occhi fa un balzo per lo spavento: davanti a lui sono comparse figure mascherate immerse nel fumo che chiamano il suo nome. Gli esseri misteriosi iniziano a chiamarlo un disonore e un fallimento come il governatore di Nuova Ozai, e l’uomo li fissa in credulo riconoscendoli come le Kemurikage, creduti finora soltanto una vecchia storiella paurosa per bambini per farli comportare bene. Le figure mascherate lo rassicurano che sono vere, poi gli ordinano di cacciare via Zuko dal trono, altrimenti soffrirà le conseguenze e ne la sua famiglia ne la sua nazione saranno al sicuro. Prima che Ukano potesse aggiungere una parola, gli esseri misteriosi spariscono nell'ombra.

Ordine di Ozai

Sono pronti a tutto

Poco dopo ha luogo un incontro con il Nuovo Ordine di Ozai, una società segreta che brama riportare in potere il vecchio Signore del Fuoco per far tornare la Nazione del Fuoco quella più e sicura del mondo- almeno come la vedono loro. Ukano istiga i suoi compagni alla ribellione contro il nuovo Signore del Fuoco e si lamenta che per colpa sua si sono dovuti nascondere, ma la loro pazienza sta per essere ripagata. Rivela che domani Zuko tornerà in patria con la traditrice Ursa, e quello sarà il momento quando elimineranno quel debole dalla faccia della terra. Dopo la fine della riunione, un ragazzo giovane chiede udienza da lui per parlare in privato dei suoi timori. Ukano concede al ragazzo di nome Kei Lo il diritto di parlare liberamente, il quale vuole sapere per questa accelerazione dei tempi, dato che finora si era parlato di almeno sei mesi di preparazione e che domani il livello di sicurezza sarà al massimo. Ukano rivela che questa notte ha avuto una “premonizione” che non possono più aspettare, poi ripete le parole delle Kemurikage.

Fumo Ombra Zuko Ursa ritorno

Zuko sembra radiante

Intanto, sul mare, Zuko sta viaggiando su una nave insieme al Team Avatar (senza Toph), sua sorellastra, Noren e sua madre per tornare alla capitale della Nazione del Fuoco. Aang e Kiyi stanno cavalcando un pesce-delfino alato in mare divertendosi moltissimo mentre Sokka e Katara li osservano dalla nave. Vedendo suo fratello un po' invidioso, Katara gli propone di unirsi agli due, ma questo risponde che preferisce mezzi di trasporto meccanici- ad eccezione ovvia di Appa che gli lecca la faccia in segno di adorazione. In quel momento Zuko emerge da sotto coperta insieme a Ursa e Noren e annuncia con un sorriso radiante che manca solo un giorno al ritorno sulla Grande Isola. Sua madre gli accarezza il volto fiera e nota come gli brillano gli occhi come era piccolo quando era emozionato, cosa che mette Zuko in imbarazzo che le ricorda che ora è il Signore del Fuoco.

Fumo Ombra Kiyi scappa da Ursa

Kiyi odia il tocco di sua madre

Mentre il giovane si avvicina ai suoi amici per chiacchierare, Noren nota che le mani di Ursa sono molto fredde e le chiede la ragione. Ricorda che questo le succede ogni volta che ha paura, come prima degli spettacoli dove si tenevano le mani per incoraggiarsi. La donna spiega nervosa che era solo perché era da tanti anni che non era stata in “quel posto”, ma che starà bene. In quel momento nota Aang e Kiyi in groppa al pesce gigante in mare e si prende uno spaventato enorme, ordina a sua figlia di tornare da lei immediatamente. Il dominatore dell’aria usa il suo dominio per riportarla sulla nave assicurando la madre che non era mai stata in pericolo, ma Ursa si accascia accanto a sua figlia quasi in panico e la prende in braccio di forza affermando che non può perderla. Kiyi si sente sotto pressione e vuole scappare da questo abbraccio gridando di lasciarla, poi si nasconde dietro a suo padre e gli chiede di andare sotto coperta. Zuko tenta di consolare sua madre e le dice che deve dare più tempo a Kiyi per abituarsi al suo nuovo volto. Aang cerca di scusarsi per averla fatta preoccupare e spiega che pesci-delfino alati sono completamente innocui, mentre Ursa chiede perdono per la sua reazione esagerata, poi si scusa e si ritira.

Fumo Ombra 1 Ty Lee abbraccia Mai

A Mai non piacciono ancora gli abbracci

Alla capitale, Ty Lee fa una visita al negozio di fiori di Mura dove incontra Michi e suo secondogenito Tom-Tom. Dopo un saluto caloroso chiede di Ukano, ma la donna spiega che lui non c’è, spiegando che dopo la fine della guerra ha realizzato che per suo marito la politica era più importante della sua famiglia, per cui lo ha lasciato e ora vive con sua sorella Mura. Ty Lee reagisce con tristezza a questa notizia, ma la famiglia le rassicura che vivere qua è molto bello, a cosa si aggiunge anche la zia. Questa poi si rivolge al suo piccolo nipote per dirgli di non mangiare i fiori, ricevendo come risposta la domanda perché allora sono così buoni. In quel momento arriva dalla porta su retro Mai che ha sentito una voce famigliare. L’artista da circo la abbraccia subito mettendo la sua amica in imbarazzo che nota che, nonostante sia passato un bel po' di tempo, gli abbracci ancora non le piacciono. Ty Le prende Mai a un braccio a la trascina via, così quella annuncia a sua madre e sua zia che andranno alla sala da tè qua vicino. Michi le chiede di tornare prima della chiusura, mentre Mura la permette di stare fuori quanto desidera per divertirsi, dato che sua nipote le sembrava un po' giù ultimamente. Sua sorella la rassicura con un sorriso che Mai non si sente giù, è soltanto sé stessa.

Minaccia nell’oscurità[]

Fumo Ombra 1 Ty Lee Mai chiacchierano

Notizie romantiche, eh?

Al negozio del tè, Mai si accorge che Ty Lee continua a guardarsi intorno insicura, ma questa come risposta le chiede se ha saputo che Zuko la lasciato la capitale. Mai annuisce, riferendo con calma che è andato a cercare sua madre, ma quando Ty Lee le rivela che ha portato con sé Azula, la sua espressione neutra cambia in preoccupazione. Quando nota che Zuko sta diventando come suo padre per aver liberato quella pazza, la sua amica dubita che sia così, ma confessa che ultimamente ha avuto difficoltà a mantenere un’aura tranquilla. Una parte di lei si aspetta che lei spunta dal nulla in qualsiasi momento per punirle per il tradimento, a cosa Mai non può far altro che aggiungersi. Cambiando discorso, Ty Lee chiede a Mai se si sta vendendo con qualcuno e riceve a notizia che difatti frequenta un certo Kei-Lo. L’artista da circo reagisce con entusiasmo e lo chiama romantico, ma si ricrede quando la sua amica rivela che questo era stato mandato da suo padre per reclutarla per il Nuovo Ordine di Ozai. Dopo averlo rivelato a sua madre, questa ha lasciato Ukano per andare a vivere con sua sorella Mura. Ty lee cerca di consolarla quando Mai aggiunge che in realtà sta vedendo Kei-Lo in segreto per tentare di fermare suo padre dal fare del male a Zuko- non per motivi romantici, ma per semplice dovere da cittadina della Nazione del Fuoco. Prosegue poi a rivelare le ultime informazioni ricevute su qualcosa di grossi per il ritorno di Zuko domani, l’ha fatta venire per permetterle di dargli un’occhiatina per vedere se sta dicendo la verità. In quel momento Kei-Lo entra nel locale e Mai lo chiama “tesoro”, il che rende Ty Lee leggermente sbalordita.

Fumo Ombra Zuko saluta Aang

Il gruppo si divide

Dopo il calare della notte, Zuko chiede a Aang, Sokka e Katara se davvero devono già partire e questi confermano che si sentono un po' di troppo in questo affare interno di famiglia, per cui hanno deciso di lasciargli spazio per permettergli di legare con la sua famiglia. Zuko accetta con melanconia e saluta i suoi amici che partono su Appa, Aang annuncia che si rivedranno per la cerimonia di inaugurazione del nuovo governo di Yu Dao che sarà fra una settimana. Poco dopo Zuko avvista sua madre che fissa il mare con le lacrime agli occhi e le chiede se sta bene, cosa che la donna conferma esitante.

Fumo Ombra Ty Lee Kei Lo Mai tavolo

Ty Lee non sopporta la falsità di Mai

Kei Lo finisce il suo rapporto dei nuovi piani del Nuovo Ordine di Ozai e Mai gli fa i complimenti per il suo coraggio. Il ragazzo nota leggermente nervoso che difatti non osa immaginarsi cosa farebbero i suoi compagni se scoprissero che si sta vedendo con una Guerriera Kyoshi, ma aggiunge con un sorriso che è pronto a correre il rischio perché una come Mai non si incontra ogni giorno. Ty Lee osserva la scena incredula facendo solo alcuni commenti banali, finché sente Mai salutare Kei Lo con un tono schifosamente allegro per lei. Nel momento in chi il ragazzo è fuori dalla porta, la lanciatrice di coltelli riassume la sua solita espressione stoica e le chiede freddamente della sua opinione. Ty Lee la ammonisce per illudere quel ragazzo in questo modo, ma la sua amica si difende che sta facendo solo la stessa cosa che ha fatto lui al loro primo incontro e inoltre lo sta facendo per una buona causa. Seccata da queste continua critiche, Mai le chiede di rispondere finalmente alla sua domanda sulla sincerità di Kei Lo, così Ty Lee afferma che ha una buona aura e che sia sincero, al contrario di lei in questo momento.

Fumo Ombra Ursa parla di Azula

Ursa pensa anche a Azula

Di ritorno sulla nave, Ursa chiede se gli altri sono già partiti, cosa che Zuko conferma e aggiunge se avesse saputo che era sveglia gli avrebbe chiesto di salutarla. Dopo che lei afferma che ha dei buoni amici, il ragazzo le chiede cosa stia succedendo e non beve i suoi tentativi di far sembrare tutto normale. Capendo il tormento di sua madre, spiega che è sicuro che Kiyi cambierà idea quando capirà che è rimasta la stessa persona, ha solo cambiato volto. Ursa annuisce, ma rivela che in realtà sta parlando della sua altra figlia e si sta chiedendo se stia bene e se era al sicuro e felice. Zuko la ricorda che ha setacciato la Valle dell’Oblio per settimane senza trovare tracce di Azula, il che le dice che lei in questo momento non vuole essere trovata. Aggiunge con uno sguardo serio che è sicuro che sia al sicuro, dato che sa come sopravvivere, ma non sa cosa per lei voglia dire “essere felice”. Prende sua madre per mano e si accorge preoccupato che questa è assolutamente gelida e la incita a venire sotto coperta, ma in quel momento davanti a lui atterra un falco messaggero con una lettera da parte delle Guerriere Kyoshi che lo preoccupa molto. Allarmata dall'espressione tesa di suo figlio, Ursa chiede se c’è qualcosa che non va, ma Zuko risponde che non è nulla che non possa gestire e le promette che terrà tutti al sicuro, specialmente Kiyi.

Fumo Ombra Zuko convince Kiyi

Kiyi ascolta solo suo fratello

La mattina seguente Ursa osserva l’orizzonte attraverso un telescopio e chiede se la rotta sia giusta, dato che non sta ancora vedendo il porto. Zuko rivela che c’erano stati dei cambi di programma e in quel momento accanto alla nave emerge un sottomarino che sorprende Noren. Da quello esce Iroh che saluta suo nipote con un abbraccio, il quale lo ringrazia per essersi occupato della capitale durante la sua assenza. Questo lo rassicura che vedere che il suo viaggio è andato a buon fine era ricompensa sufficiente, poi saluta Ursa con rispetto e chiede perdono per tutto il dolore provocatole dalla sua famiglia. La donna lo abbraccia con felicità e rivela che lui non deve scusarsi, dato che era stata la sua presenza ad averle sempre dato speranza. Intanto Suki esce dal sottomarino e Zuko la ringrazia per il suo aiuto nonostante la fretta in cui ha dovuto organizzare tutto. Il piano consiste di diversi, lei scorterà Zuko e la sua famiglia attraverso una strada secondaria mentre un’esca attraverserà la strada principale. Alla domanda su chi farà da esca, rivela che Iroh si è praticamente offerto, ma Zuko è scettico per via del fatto che loro due non si somigliano molto. Suo zio lo rassicura che la gente vedrà solo la sua mano e chiede se il suo saluto è abbastanza tormentato, dato che lo sta provando tutta la mattina. La Guerriera Kyoshi incita tutti a partire mentre Kiyi nota che è molto bella, a cosa Zuko si aggiunge. Lui le fa notare che l’asse è molto stretta e le propone di tenere la mano della mamma, ma la bambina risponde che è abbastanza grande per camminare da sola. Zuko prova a far sembrare che forse è loro madre ad aver paura, dato che non è mai stata su un sottomarino prima d’ora, ma la bambina rimane cocciuta e risponde che non è un suo problema. Suo fratello infine la supplica di farlo per lui e finalmente si arrende, anche se a malavoglia, così tutti salgono sul sottomarino e si avviano.

Attacco al Signore del Fuoco[]

La nave principale atterra nel porto e viene salutata da una marea di gente che adula Zuko e sua madre, poi scende una carrozza trainata da rinoceronti che si fa strada tra la folla. Iroh mostra la sua mano attraverso la finestra quando uno dei soldati accanto a lui gli chiede perché porta una espressione tanto cupa, così questo spiega che lo fa per immedesimarsi meglio nel suo ruolo. Non vede che tra la folla ci sono alcune persone molto sospette che si danno cenni con il capo.

Fumo Ombra 1 Mai torre di guardia

Qualcosa non quadra...

Intanto alcune Guerriere Kyoshi su rinoceronti e cavalli-struzzo avvistano il sottomarino che emerge dall’acqua in una baia deserta e ricevono la famiglia reale per portarli alla capitale su una corazza. Intanto Ty Lee e Mai osservano tutto da una delle torri di guardia della strada principale, dove la prima si lamenta della sua tenuta di Guerriera Kyoshi che lo fa sentire di soffocare qua dentro. Mai invece nota che Sozin era stato davvero intelligente quando ha fatto costruire questa strada con torri di guardie ogni cento metri e così stratta da costringere chiunque di avanzare in fila indiana. È la strada più fortificata di tutta la nazione, perché l’ordina di suo padre dovrebbe attaccare qua alla luce del giorno? Tutto questo la fa realizzare con rabbia che Kei Lo deve averla mentita, ma Ty Lee risponde che ieri per lei non è sembrato un bugiardo. Un’altra guerriera interrompe il litigio facendole notare che il corteo del Signore del Fuoco sta arrivando, inoltre Ty Lee nota dei movimenti sospetti dalla cima della montagna che si rivelano membri del Nuovo Ordine di Ozai.

Fumo Ombra Mai Iroh Ty Lee vedono segnale

Ha avuto ragione...

Mentre l’artista da circo insite sulla buona aura di Kei Lo e Mai dichiara che non crede nell’aura, le due ragazze si mettono in moto. Il capitano delle guardie del corteo incita i suoi uomini di stare all’erta, ma non così tanto da far sapere al nemico che sanno dell’attacco. Mentre lui continua a parlare ignorando gli avvertimenti dei suoi uomini, i ribelli lo attaccano alle spalle. I soldati fanno una figura abbastanza barbina, ma Mai e Ty Lee sconfiggono i membri dell’ordine senza grandi problemi, il che insospettisce Mai che afferma che era stata troppo facile. Iroh esce dalla carrozza pronto alla lotta, ma deve riconoscere che il nemico è già stato sconfitto. Si congratula con le ragazze, ma Mai continua a ragionare che era impossibile che suo padre avesse radunato un esercito per poi mandare questi buffoni? Tenta di interrogare uno degli aggressori, ma senza successo; in quel momento Ty Lee vede il razzo di segnalazione di problemi Suki, il che spinge Mai a commentare con sarcasmo la “buona aura” di Kei Lo.

Fumo Ombra uomini di Ozai

I uomini di Ukano

Pochi minuti prima nella foresta: la carovana di Zuko si deve fermare perché un albero gli cade sulla strada bloccandola. Il Signore del Fuoco chiede a Suki cos’è successo e questa spiega che è solo un vecchio albero che è caduto, ma lui nota degli esplosivi intorno a un altro albero e deduce allarmato che non è caduto per la vecchiaia. Pochi secondo diverse esplosioni risuonano della foresta intrappolando la carrozza, il che spinge Zuko e le Guerriere Kyoshi di prepararsi per la battaglia imminente. Mentre Zuko chiede a sua madre di rimanere nella carrozza, questa cerca di calmare sua figlia, ma questa risponde con un tono seccata che non ha paura, inoltre protesta contro il tocco della madre con le sue mani gelide.

Fumo Ombra Kei Lo si ribella

Kei Lo si ribella pubblicamente

Intorno a loro risonano grida arrabbiate che accusano Zuko di essere un impostore e dalla foresta compaiono degli uomini mascherati, di cui uno- nient’altro che Ukano- gli ordina di rinunciare subito al trono per consegnarlo al suo unico vero Signore del Fuoco se non vuole che succeda qualcosa alla sua famiglia. Questo però non è minimamente impressionato e ritiene questo ordine ridicolo, poi attacca con un pugno di fuoco che impressiona sua sorellastra. Suki lo definisce “una dimostrazione di spavalderia”, ma ritiene comunque che avranno bisogno di rinforzi, a cosa Zuko si aggiunge subito, così la ragazza spara il suo segnale di aiuto. Il Signore del Fuoco e le guerriere affrontano gli avversari, ma dopo una breve schermaglia finiscono intrappolati con delle bola. Tenendo fede alla sua promessa di prima, Ukano ordina ai suoi uomini di attaccare la famiglia di Zuko per punirlo per non essersi arreso pacificamente. Kei Lo, anche lui tra gli aggressori, non riesce più a stare a guardare e si rifiuta di ferire persone innocenti abbassando anche la sua maschera. Tira fuori la sua spada per liberare Zuko e lo incita a salvare la sua famiglia.

Fumo Ombra Noren Ursa Kiyi attacco

Kiyi non si lascia spaventare da nulla

Ukano si rivela poco sorpreso da questo tradimento e rivela che era già a conoscenza della sua infedeltà alla causa, era per questo che gli era stato utile. Zuko chiede a Kei Lo chi sia e perché lo sta aiutando, il ragazzo rivela per ora che hanno un’amica in comune. In quel momento Mai salta giù da una mongolfiera insieme a Ty Lee, Iroh e altra Guerriere Kyoshi. Mentre Iroh non vede l’ora di entrare finalmente in azione, Mai avvisa Zuko di abbassarsi appena in tempo per evitare un’altra bola, poi sgrida Kei Lo per averla tradita, il quale si difende facendo notare che l’ordina gli aveva dato informazioni sbagliate di proposito perché sapevano che era una talpa. Zuko afferma di poter garantire per lui, il che fa arrabbiare la ragazza che mette in dubbio il suo senso del giudizio, ma il suo ex-ragazzo risponde con calma che sa il suo nome e che ha appena salvato la sua famiglia. Ukano ordina di attaccare la carrozza scoperta senza pietà, ma così Mai riesce a riconoscere la sua voce.  Un membro dell’ordine lancia una lancia contro la carrozza spaventando Zuko, ma quando viene a controllare nota sollevato che la lama non ha causato feriti. Mentre Noren e Ursa sono imbianchiti dalla paura, Kiyi gli chiede sorridendo di avvertirla quando hanno finito, dato che si sta annoiando.

Fumo Ombra 1 Ukano parla con Mai

Ukano vuole convincere sua figlia a venire con lui

Fuori, gli aggressori ricominciando a chiamare Zuko un impostore e si preparano all’attacco, mentre Mai grida esasperata che questo è tradimento. Ukano cerca di farla ragionare, ma quando uno dei suoi uomini attacca sua figlia, gli ordina di non attaccarla sul serio, ma il fatto che Mai si sta difendendo con bravura non lo rende facile. Ukano invece gli ordina di attaccare Kei Lo senza pietà, ma i suoi ordini contraddicenti iniziando a confondere tutti. Dopo aver sconfitto gli aggressori, Kei Lo tenta di spiegarsi a Mai, ma questa gli risponde arrabbiata che non si è mai fidata di lui e lo aveva usato come esca per suo padre. Il ragazzo ammette che forse se l’ha meritata, ma insiste che i suoi sentimenti per lei sono veri. Uno dei membri dell’ordine si riprende e scaraventa Kei Lo giù a terra ferendolo alla gamba, ma Mai lo mette fuori gioco con una mossa marziale. In quel momento suo padre si avvicina a lei per parlare da soli.

Fumo Ombra Zuko colonna di fuoco

La furia di Zuko divampa

I membri dell’ordine dominatori del fuoco attaccano la carrozza in un attacco combinato e già gioiscono quando vedono le fiamme, ma Zuko era saltato sul tetto della carrozza e sta controllando le il fuoco creando un tornado di fuoco di drago di vari colori. Quando la dimostrazione di potere impressionante si dissipa, un Signore del Fuoco seriamente arrabbiato dichiara di concedere ai membri del Nuovo ordine di Ozai un’ultima possibilità di arrendersi ora, o dovranno affrontare la sua ira.

Fumo Ombra 1 Ukano discute con Mai

Mai non la beve

Nello stesso momento Ukano tenta di convincere sua figlia che la sua strada è quella giusta perché lui ama la Nazione del Fuoco. Non si lascia zittire neanche dal commento di sua figlia che lo ritiene un folle e continua a parlare male di Zuko accusandolo di aver compromesso la loro forza per accontentare l’Avatar, poi usa come esempio la situazione sfavorevole per i suoi connazionali nelle colonie nel Regno della Terra. Allo sguardo pungente di Mai la rassicura che la sua famiglia gli sta mancando molto, ma rimane comunque convinto che, finché quel “debole” di Zuko rimane sul trono, nessuno lo loro sarà al sicuro. La ragazza però indica solo la carrozza e gli chiede con un tono cinico che, se Zuko è così debole, perché i suoi uomini stanno tutti scappando? Ma purtroppo questa frase ha l’effetto contrario, Ukano lo usa per una prova per la sua teoria, ovvero che Zuko intimorisce il suo popolo mentre si dovrebbe invece preoccupare delle altre nazioni. Infine nota con lo sguardo triste che Mai era stata la sua unica vera amica nella Nazione del Fuoco e ha allontanato persino lei, poi si offre di farsi arrestare se pensa davvero che nelle sue parole non ci sia nulla di vero.

Sulla via del ritorno Mai s’imbatte in un Kei Lo che sta zoppicando per tornare alla capitale che dista circa dieci chilometri. Vedendo che sta veramente facendo tanta fatica, gli offre di prendere la mongolfiera delle Guerriere Kyoshi e lo aiuta a proseguire. Il ragazzo accetta l’aiuto e chiede dove sia suo padre, Mai risponde solo che se n’e andato senza entrare nei dettagli. Kei Lo insiste ancora che Ukano lo stava manipolando e stavolta Mai gli crede.

Kemurikage[]

Fumo Ombra Zuko Ursa sorpresi

"Zuzu"...?

Zuko ringrazia le Guerriere Kyoshi dopo il ritorno a palazzo per il loro servizio, poi chiede a Suki se sa dove sia andata Mai. Questa risponde che è tornata a casa sua, così il Signore del Fuoco vuole sapere con le guance arrossate se sa dove abita attualmente. Suki ammette di saperlo e che lo dirà quando vuole farle vista. Poco dopo Zuko dà alla sua famiglia il benvenuto a palazzo e Kiyi è subito entusiasta di andare ad esplorare questo posto così immenso con papà. Noren le chiede scombussolato se prima non vuole riposare un po' dopo queste esperienze, ma la bambina risponde allegra che non le è sembrato un problema, dato che sapeva che “Zuzu” li avrebbe protetti. La persona in questione nota questo nomignolo famigliare e si chiede sorpreso da dove lo abbia tirato fuori, ma deve ammettere che suona molto più dolce da lei che da Azula.

Fumo Ombra Zuko Iroh preccupati

Ursa starà bene?

Dietro di lui, Ursa esita a mettere piede nel palazzo e quando suo figlio le chiede la ragione, si spiega con il fatto che tutta questa agitazione l’ha fatto solo stancare e che ha bisogno di risposare. Zuko le offre la sua vecchia stanza, ma la donna preferisce una semplice stanza degli ospiti e si allontana. Mentre Zuko la osserva preoccupato, dietro di lui arriva suo zio, così il ragazzo lo ringrazia per il suo aiuto. Iroh afferma che aiutare era stato un piacere, poi risponde alla domanda se Ursa starà bene che il tempo cura tutte le ferite. L’ex-Generale però nota che suo nipote viene tormentato da qualcos’altro, così Zuko gli racconta del Nuovo Ordine di Ozai che ritiene una minaccia più seria di quelle finora affrontate da quando è diventato Signore del Fuoco, per cui deve chiedergli nuovamente aiuto. Chiede a suo zio di partecipare alla cerimonia di inaugurazione di Yu Dao al posto suo, perché lui crede che dovrebbe restare qua. Iroh condivide questa opinione e commenta felice che nota che inizia a diventare saggio- come lui.

Fumo Ombra Ursa spaventata

Vedere il ritratto di Ozi la fa tremare

Nello stesso momento Ursa continua a marciare attraverso i corridoi deserti del palazzo e per incitarsi al coraggio si ripete come un mantra che LUI non è qui, al suo posto ora c’è Zuko, Kiyi e la sua famiglia sono al sicuro. Ma il suo coraggio evapora di colpo quando finisce davanti al gigantesco ritratto di Ozai appeso nella galleria e inizia subito a tremare come una foglia.

Fumo Ombra Ukano Kemurikage ritorno

Gli stanno facendo molta pressione

Nello stesso momento qualcun’altro sta fissando un ritratto di Ozai, Ukano, il quale riceve un’altra visita da parte delle Kemurikage. Gli esseri misteriosi dichiarano che abbia fallito a riscattarsi e che ora dovrà soffrire, il che spinge l’uomo in ginocchio a pregare la loro misericordia. Ukano li implora di dargli ancora un mese per rimuovere quel “debole” dal trono. Le Kemurikage esaudiscono la sua richiesta e gli anno ancora un mese, ma se fallisce, perderà quello che ha di più caro.

Fumo Ombra 1 Kai Lo Mai bacio

Kei Lo e Mai si baciano

Un mese dopo Kei Lo si lamenta con Mai perché non è uscito con lui per un mese intero e lei spiega che era stato per il suo gesso. Il ragazzo non la beve e chiede se la vera ragione era che ha avuto bisogno di questo tempo per fidarsi di lui, cosa che Mai non nega completamente. Per lei il fatto che ha tradito il Nuovo Ordine di Ozai non ha senso, così il ragazzo racconta che ha perso i genitori da piccolo e che ha passato la sua infanzia rimbalzando da un posto all'altro, così voleva appartenere a qualcosa. A lui la politica non importava nulla, era solo un effetto collaterale. Mai vuole sapere cos’è cambiato, così Kei Lo continua che ha capito che vuole più appartenere a qualcosa, ma a qualcuno- e spiega a chi si riferisce baciandola.

Fumo Ombra Kemurikage rapiscono Tom Tom

Hanno preso Tom-Tom!

Quando passano davanti alla casa di Mura, i due sentono il grido di Michi e Kei Lo vede sul tetto le Kemurikage, il che spinge Mai ad attaccarle immediatamente con dei coltelli di lancio. I due inseguono gli esseri misteriosi sui tetti e una volta raggiunti Mai gli ordina di rivelargli cosa vogliano. In quel momento lei vede nelle braccia di uno di loro suo fratellino Tom-Tom e carica un suo attacco, ma quando si butta in vanti, le Kemurikage svaniscono in fumo, portando il bambino con loro. La famiglia chiama subito delle guardie che supplicano di riportare indietro il piccolo Tom-Tom. L’ufficiale chiede ai due testimoni di descrivere i rapinatori, e Mai le identifica come le Kemurikage, spiriti leggendari delle montagne intorno alla città e che nel cuore della notte portavano via bambini che si comportavano male. Sua madre le rivela che erano state solo storielle che le avevano raccontato per temperare il suo carattere e che avevano sentito dai loro stessi genitori. Per questo lei è sicura che le Kemurikage non possono essere reali, ma in quel momento Zuko arriva sulla porta e le contraddice, sembra che invece lo siano. Il Signore del Fuoco spiega che ha sentito cos’era successo a Tom-Tom e che vorrebbe aiutare, inoltre dichiara che, se hanno a che fare con degli spiriti, avranno bisogno dell’Avatar.

Personaggi apparsi[]

Trivia e note[]

  • Gli ideogrammi sugli coprifronti dei membri del "Nuovo Ordine di Ozai" sono 敖載- Áo zài, il nome di Ozai
  • Questa storia si basa su un fumetto corto "Ritorno alla normalità", (titolo originale "Rebound", contraccolpo, rimbalzo), per quello noi non consociamo come Mai ha incontrato Kei Lo e perché è già a conoscenza della connessione tra suo padre il Nuovo Ordine di Ozai. Lì viene raccontato quello che la ragazza accenna, ovvero che suo padre lo aveva mandato per reclutarla.
  • Mai e Ty Lee si ricordano del momento in cui hanno tradito Azula in "La Roccia Bollente, parte due".
  • Zuko rivela che dopo la fine del fumetto "La Ricerca" ha ancora cercato Azula per settimane senza trovarla.
  • Inoltre spiega che la Nazione del Fuoco ora ha sottomarini basati su quei modelli usati durante l'invasione, basati sugli schizzi di Sokka.
  • L'autore Gene Yang ha rivelato che ha basato la reazione ansiosa di Ursa su sé stesso come parente, il che include anche la sua caratteristica che le sua mani diventano fredde quando è ansioso.
  • Azula viene menzionata, direttamente o indirettamente, per ben tre volte.
  • Si scopre che era stato Sozin ad aver fatto costruire quella strada verso la capitale che abitiamo già visto in "Il giorno del Sole nero"
  • Zuko ha dimostrato di poter generare un vortice di fiamme di colori inusuali chiamato "Fuoco del Drago", come Ran e Shaw.
  • Kiyi ha paura di sua madre per via del suo- per lei- nuovo volto. Inoltre usa lo stesso nomignolo affettivo per suo fratello come Azula, solo da detto da lei suona molto più dolce. È probabile che l'abbia sentita da Azula durante il suo incontro a Hira'a.
  • Il tema principale di questo fumetto è la paura.
  • Le Kemurikage hanno avuto inspirazione da un gruppo di nemiche della Nazione del Fuoco che sono stai scartati per la serie animata.
Advertisement