Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questa è la terza e ultima parte della trilogia "Fumo e Ombra", il quarto fumetto che segue le avventure di Avatar Aang. Venne rilasciato in patria nel settembre del 2015, mentre in Italia nel 2022 in versione libreria, ovvero un volume unico che raccoglie tutte e tre le parti.

Storia[]

Con una mano di ferro[]

Fumo Ombra 3 Ursa Noren Zuko

Ursa e Noren scoprono del rapimento di Kiyi

Certo del suo senso del giudizio, Zuko urla alla Kemurikage di rivelarsi come Azula e di ordinare alle sue amiche di liberare Kiyi. La figura mascherata lo attacca con un fulmine, il ragazzo è sicuro di poterlo reindirizzare, ma a sua grande sorpresa l’attacco gli viene nuovamente mandato contro e lo scaraventa via.  Prima di collidere con il muro dietro di lui, Aang ammorbidisce l’impatto con un cuscino d’aria, mentre Suki e Ty Lee attaccano la Kemurikage direttamente. Purtroppo dopo una breve schermaglia vengono sconfitte e le tre figure misteriose spariscono dietro una nuvola di fumo portandosi dietro Kiyi. In quel momento arrivano sulla scena Ursa e Noren, e Zuko non può far altro che chiedere perdono.

Fumo Ombra 3 Zuko abbraccia Mai

Mai e Zuko si consolano a vicenda

Al mattino successivo, Mak informa il Signore del Fuoco di altri tre rapimenti, il che porta il numero complessivo a tredici. Mai arriva nella sala del trono e consola Zuko con un abbraccio, il che rende Kei Lo triste. Il nobile ammette di essere anche lui preoccupato e giura di trovare questi bambini, ma poi aggiunge che è preoccupato perché ora ha un’idea chi siano queste Kemurikage. Suki racconta che una di loro ha usato un fulmine contro di loro, il che indica che sia stata Azula, in più si muoveva anche come lei. Mai a i suoi dubbi e chiede perché dovrebbe fare queste cose, ma Zuko risponde che si tratta di Azula, quello basta e avanza come motivo.

Fumo Ombra 3 Mai ammette verità

Mai finalmente confessa

Finalmente Mai ammette la verità sulla connessione tra suo padre e il Nuovo Ordine di Ozai; Aang nota che difatti i nomi delle sue due organizzazioni suonano molto similmente. In un primo momento Zuko reagisce con rabbia a questa novità, ma quando la ragazza lo fa ricordare che non poteva tradire suo padre così facilmente anche se è malvagio, il che calma il ragazzo. Una volta calmata, Mai aggiunge che secondo lei Ukano sta nascondendo qualcosa, probabilmente sapeva già che le Kemurikage non erano spiriti e magari che Azula era una di loro. Zuko chiede chiarimenti, quindi crede che suo padre abbia a che fare anche con i rapimenti? Mai non lo nega, ma aggiunge subito che ha sempre avuto la sensazione che la sua preoccupazione fosse per il suo bene. Di nuovo serio, Zuko ordina al Generale Mak di mettere in atto un lockdown della capitale e di portare Ukano e i suoi uomini qua per un interrogatorio. Questa idea severa non piace a Aang che si offre di andarlo a cercare personalmente per evitare altri soldati, ma Zuko non si lascia impietosire. S’inchina rispettoso davanti all’Avatar e lo ringrazia per il suo aiuto, il che sbalordisce il ragazzo per questo cambio di tono improvviso. Più deciso, il Signore del Fuoco gli dichiara che hanno provato a fare le cose a modo suo, ma ora deve provare un approccio diverso, quindi se non vuole aiutarlo, lo invita ad andarsene. Aang reagisce con rabbia e lo avverte che trattare ogni cittadino come un criminale poterebbe solo a più diffidenza, ma Mai rafforza la posizione di Zuko facendolo notare che situazioni drastiche richiedono azioni drastiche. Ma ormai è deciso, Zuko ordina a Suki e Ty Lee di scortare un Aang frustrato fuori dalla sala del trono. Una volta fuori dalle porte, le due Guerriere Kyoshi dimostrano la loro compassione per questo dilemma e lo invitano ad investigare da soli come lo farebbe Sokka. La prima tappa li porta alla stanza di Kiyi.

Fumo Ombra 3 Kiyi senza paura

Questa bambina non si lascia intimorire

Ukano torna alla stanza con i bambini rapiti insieme a una delle Kemurikage che porta in braccio la sua ultima preda. Mentre Tom-Tom saluta suo padre, gli altri bambini si ritirano in un angolo per stare lontani da questa signora spaventosa. L’effetto del sedativo per Kiyi è svanito prima del previsto e la bambina calcia e grida violentemente nelle braccia della falsa Kemurikage. Una volta a terra, la bambina annuncia che le dispiace per lei, dato che suo fratellone Zuko, il Signore del Fuoco, la ridurrà in poltiglia, dimostrando neanche un briciolo di paura. La Kemurikage arrabbiata sta per lasciarsi prendere la mano quando viene richiamata da una sua compagna che la incita a non perdere tempo. Mentre chiudono la porta, questa nota che questa qua è una tipa battagliere ed è sicura che ce l’ha nel sangue.

Il piano di Azula[]

Fumo Ombra 3 Azula si toglie maschera

È davvero Azula!

Le due Kemurikage si riuniscono con le loro compagne e tutte rimuovono le loro maschere. Una di loro di nome Zirin chiede un po' scocciata finché devono gestire un asilo, il che spinge la sua capa Azula a chiederle un po’ di pazienza e collaborazione. Azula chiede alla ragazza di poter parlare con Ukano in privato, il quale ammette di avere gli stessi pensieri di Zirin: non possono continuare così ancora per molto. Al posto di rispondere direttamente, la principessa gli chiede quanto ami la Nazione del Fuoco, così Ukano dichiara la sua devozione assoluta alla causa, ma vedere il suo piccolo Tom-Tom in questa stanza stretta gli spezza il cuore. Azula fa un sospiro profondo, poi gli chiede di far guidare una protesta al suo Ordine della Sicurezza della Nazione, la quale deve diventare una rivolta. Ukano non ne sembra convinto e le fa notare che i cittadini si stanno già opponendo a Zuko, ma Azula si avvicina a lui minacciosamente e dichiara che per avere quello che vuole lui, lei deve ottenere quello che vuole lei. Il politico si arrende, ma afferma di non capire come questo possa aiutare a riportare Ozai sul trono. Dopo che ha lasciato la stanza, la principessa sussurra tra sé e sé sorridendo che Ozai non era mai stato incluso nel suo piano.

Fumo Ombra 3 Ty Lee passaggio

Ecco come hanno fatto...

Aang e Suki mettono sotto-sopra la stanza di Kiyi senza però trovare una traccia. Ty Lee li viene a prendere perché ha trovato una cosa interessante nel punto in cui le Kemurikage finte sono sparite ieri notte, ovvero un passaggio segreto sul tetto che Azula aveva usato durante i loro giochi da bambine per sparire improvvisamente e vincere sempre. Toccando una piastrella sul muro, difatti si apre un passaggio segreto.

Fumo Ombra 3 Ukano societá di sicurezza

Ukano getta olio sul fuoco

Intanto il lockdown viene implementato in tutta la capitale e i soldati entrano nelle case alla ricerca di Ukano, il che infuria i cittadini. Molti di loro ritengono che l’Ordine della Sicurezza Nazionale di essere eroi e inoltre questi non si nascondono mica. In questo momento Ukano difatti sta marciando pubblicamente sulle strade al fianco dei suoi uomini, finché non viene fermato dalla polizia e lo dichiara sotto arresto. Il suo piano sta funzionando, dato che i cittadini sono passati dalla sua parte e gridano agli soldati di lasciarlo in pace e di smetterla di attaccare la loro stessa popolazione. Vedendo l’aria che tira, Ukano infierisce ulteriormente sulle paure della gente e accende sempre di più il fuoco della ribellione contro il Signore del Fuoco. Pochi minuti dopo infine inizia una rissa violenta che degrada nel caos, così il politico se la da a gambe e si nasconde in un vicolo.

Fumo Ombra 3 Iroh ritorno

Iroh sta tornando alla capitale

Kei Lo, che si trova per caso nella casa di Mura, protegge la zia di Mai da un vaso errante che sfonda la finestra, poi esce fuori esigendo spiegazioni. Tra gli uomini dell’ordine trova il suo amico Hing che lo avverte di scappare, dato che chiunque sia legato a Ukano sta per essere arrestato. Purtroppo i soldati che li vedono insieme a parlare, arrestano tutti e due senza fare tante storie.

Intanto Iroh sta per raggiungere la capitale con la sua aeronave e spiega che il motivo per il suo ritorno è la Giornata Nazionale della Cerimonia del Tè. Il pilota si dimostra sorpreso che non era stato solo un evento isolato, ma il Generale spiega sorridendo che ormai è stato integrato nelle manifestazioni culturali della nazione e che Zuko imparerà ad apprezzarlo.

Fumo Ombra 3 Kei Lo critica Zuko

Kei Lo ha capito i motivi di Zuko

Mak riferisce a Zuko che la rivolta ora è sotto controllo, il che sorprende il Signore del Fuoco che non è stato neanche messo al corrente della situazione. Mai chiede di suo padre, ma il Generale spiega che era presente, ma che è scappato prima di raggiungerlo. Zuko prende la sua mano e la rassicura che lo prenderanno, ma in quel momento arrivano i soldati con le persone arrestate. Vedendo Kei Lo tra di loro, Mai lascia la mano e chiede a Zuko di rilasciarlo subito, ma questo non è sicuro della sua innocenza. Il Signore del Fuoco va dal ragazzo e insinua che potrebbe essere un agente nemico, il che fa arrabbiare Kei Lo che lo ricorda di chi lo aveva salvato nella foresta. I due si fissano infuriati finché Mai non ordina a Zuko di finirla con questa scena indegna, il quale ordina con un sospiro che Kei Lo venga liberato. Mentre Mak lo slega, il ragazzo, con un sorriso stranamente beffardo per lui, insinua di sapere la vera ragione per questa scena e lo avverte che sarebbe meglio per tutti se accettasse che lui e Mai ora sono una coppia.

Fumo Ombra 3 Aang rapisce Zuko

Aang sa essere persuasivo

Mentre la suddetta coppia si abbraccia, Zuko vede arrivare Aang, Suki e Ty Lee che vogliono raccontargli della loro recente scoperta e lo incitano a venire con loro. Mak però lo precede con la richiesta di nuovi ordini prima del tramonto per impedire una nuova rivolta. Zuko si scusa con Aang e sta per andare con il Generale e seguire il modo suo, così Aang crea una palla di aria per trascinare il Signore del Fuoco con lui, volente o nolente. Suki, Ty Lee, Mai e Kei Lo si mettono al loro inseguimento e raggiungono il passaggio segreto sul tetto di prima. Zuko ordina alle due Guerriere Kyoshi di rimanere di guardia al palazzo, mentre loro quattro andranno a esplorare.

Fumo Ombra Azula minaccia Ukano

Ukano trema davanti a Azula

Ukano è tornato da Azula e la implora di stare al patto, dato che lui ha esaudito la sua richiesta. La principessa afferma sorridendo che ovviamente starà al patto e sta per aprire la porta per liberare i bambini, ma la gioia di Ukano viene smorzata quando la ragazza gli fa notare che se questi bambini tornano dai loro genitori ora, potrebbero portare qua i soldati del Signore del Fuoco e esporre le sue compagne. Con un tono minaccioso si avvicina nuovamente all'uomo e gli chiede direttamente se è quello che voleva, spingendo Ukano a ovviamente negarlo. Prima che questo potesse aprire bocca per la paura, Azula dichiara soddisfatta che sono d’accordo allora che libereranno i loro piccoli ospiti solo nel momento giusto.

Fumo Ombra 3 Kiyi si allena

Anziché disperarsi, Kiyi si allena

Intanto, nella stanza dei bambini, alcuni di loro si chiedono perché solo il papà di Tom-Tom viene a visitarli, mentre Guri risponde che perché ovviamente quello è cattivo come quelle donne spaventose. Tom-Tom si arrabbia per queste parole e inizia a litigare facendo baccano, finché Kiyi non gli ordina di stare calmi perché lei deve concentrarsi. Una bambina le chiede cosa sta facendo, così spiega che si sta allenando eseguendo alcuni movimenti specifici. Kiyi ammette di non sapere esattamente cosa sta facendo, ma lo ha visto fare una volta a Zuko e ha dedotto che questo lo rende così coraggioso.

Inizia lo scontro finale[]

Fumo Ombra 3 p40

Questo cimitero non è un posto tranquillo

Zuko, Aang, Mai e Kei Lo hanno raggiunto la fine del corridoio dove suppongono si trovino i bambini rapiti- e Azula. Quando però aprono la porta, si ritrovano all'aperto su un cimitero che Zuko identifica come quello della famiglia reale. Aang non capisce la differenza con le catacombe, così gli viene spiegato che quelle sono solo per i Signori del Fuoco, mentre qua trovano riposo tutti gli altri, difatti si chiama “Giardino delle Anime tranquille”. Il Nomade dell’Aria nota però che purtroppo le anime di questo posto non sembrano per nulla tranquille, difatti si ritrovano circondate dalle Kemurikage.

Fumo Ombra 3 Iroh con Ursa

Iroh si preoccupa per Ursa

Al palazzo reale, Iroh si meraviglia del fatto che l’intero palazzo sembra deserto, finché non trova Ursa seduta a terra da sola con l’aria triste e con la bambola di Kiyi in mano, così la osserva con preoccupazione e si siede accanto a lei in silenzio.

Fumo Ombra 3 Ukano bambini

Finalmente si torna a casa

Intanto Ukano piange disperato contro la porta della stanza dei bambini per quello che aveva fatto in nome della sua nazione. Si pente amaramente di aver consegnato suo figlio a una pazza e gli chiede perdono per averlo rinchiuso in questa prigione, ormai è pronto ad ogni punizione. Dall’altra parte della porta, i bambini sentono solo strani rumori e iniziano a litigare di nuovo, finché Kiyi non gli ordina di stare calmi e di spostarsi dalla porta perché ha capito qualcosa. Ukano si accorge che la porta di metallo dietro alla sua schiena inizia ad diventare incandescente e che si sta sciogliendo; quando il buco al centro è abbastanza grande da vederci attraverso vede che è stata Kiyi ad aver usato il dominio del fuoco. Impressionato e spaventato, Ukano va a prendere un secchio d’acqua per raffreddare il metallo, poi ammette che i responsabili di questo rapimento devono essere puniti, incluso lui. Aggiunge subito che prima però tutti torneranno dai propri genitori, ma devono abbassare la voce per impedire che le signore spaventose le trovino.

Fumo Ombra 3 Azula si rivela a Mai

Un incontro non tanto gioioso

Intanto sul cimitero ha iniziato un combattimento furioso dove Azula finalmente si smaschera davanti a Mai e nota che la deve ringraziare. Con un tono arrogante le fa ricordare un avvenimento di tanti anni fa dove aveva obbligato di rubare dei Mochi a sua madre che poi non ha neanche toccato perché ha avuto paura della reazione dei genitori, così ha “dovuto” mangiarle tutte da sola. Mai risponde che sua madre li aveva fatti per il compleanno di sua nonna e le ha ordinato esplicitamente di non mangiarli, ma Azula non si sente minimamente in colpa, ma ricorda che quella notte ha borbottato delle Kemurikage che l’avrebbero portare via, il che le ha dato l’idea per questo travestimento. Inizialmente non poteva capire cosa poteva turbare la sua amica imperturbabile, finché ha capito che le Kemurikage sono perfette per lei, dato che nascondo dalla paura, dalla rabbia e dalla vendetta.

Fumo Ombra 3 Zuko sfida Azula

Zuko ordina a Azula di lasciare Kei Lo

Stufa di queste uscite pazze, Mai passa all’attacco, ma Azula contrattacca con il suo fulmine. Kei Lo corre in aiuto alla sua ragazza, ma viene anche lui colpito da una scarica della principessa che critica la sua ex-amica per la sua scelta in fatto di ragazzi. Sta per colpire il ragazzo ignorando le suppliche di Mai, finché Zuko non la ferma ordinandole di lasciarlo andare. Azula sorride in modo cinico e finto, prendendo suo fratello in giro per la sua situazione romantica catastrofica e triste. Le due palle di fuoco si scontrano con violenza e Azula usa quel momento di distrazione per fuggire. Mai chiede a Zuko di inseguirla mentre lei si prende cura di Kei Lo, che nota sorridendo attraverso il dolore che prima di uscire con lei non si faceva così spesso male.

Intanto Ukano e i bambini hanno quasi raggiunto l’uscita, me il loro passaggio viene bloccato da due Kemurikage.

Fumo Ombra 3 Iroh

Iroh ammette di non aver superato la morte di suo figlio

A palazzo, Ursa racconta che aveva fatto questa bambola per Kiyi con le sue mani per il suo compleanno l’anno scorso e la bambina se l’era portata dietro ovunque, almeno finché non ha riavuto la sua vecchia faccia. Da allora non si è più lasciata toccare da lei e lei teme che potrebbe rimanere così per sempre. Iroh prova a farle coraggio di non perdere la speranza, così Ursa gli fa una domanda molto personale: come ha fatto a superare la morte di Lu Ten? Con un sorriso triste, Iroh ammette che non l’ha superata e non la supererà mai. Nonostante tutti i tentativi, i genitori non possono tenere i propri figli al sicuro per sempre, dato che il mondo è e rimarrà per sempre un posto pericoloso. La cosa migliore che possono fare e insegnare a loro e sé stessi di guardare la paura con lo sguardo lucido.

Fumo Ombra 3 Kemurikage attaccano Aang

Ma non finisce più?

Aang sconfigge le altre Kemurikage, poi nota che è rimasto da solo. Poco dopo sente provenire da una cripta delle grida di aiuto e quando va ad investigare, trova Ukano e i bambini rapiti sulle scale che vogliono uscire, ma anche altre due Kemurikage che non esitano ad attaccarlo.

Fumo Ombra 3 Azula attacca Zuko

Azula vuole provare quanto sia forte

Zuko insegue Azula che entra in una cripta ornata da una statua di una tartaruga-leone, e trova sua sorella che lo sta attendendo al suo interno tutta tranquilla. Con una calma inquietante lo informa che si trovano nella cripta del consigliere del primo Signore del Fuoco. Zuko vuole solo parlare e nota che lei sembra più brava, ma la ragazza lo corregge subito: non è solo più brava, ma anche più forte, e con questo si butta su suo fratello brandendo due pugnali di fuoco azzurri.

Nel frattempo Aang combatte contro le due Kemurikage dominatrici del fuoco, ma fatica contro di loro perché ha respirato il loro fumo nel momento sbagliato. Alla fine viene buttato a terra e le sue avversarie si fanno già beffe di lui, ridendo che è bastato un po’ di fumo per battere il potente Avatar. Fortunatamente viene salvato da Mai e Kei Lo, il che permette finalmente la riunione tra Tom-Tom e sua sorella.

Fumo Ombra 3 Azula avverte Zuko

Le parole di Azula scioccano Zuko

Azula riesce ad avere il vantaggio su suo fratello e quando lo fissa dall’alto ridendo che è sempre andata così. Zuko grida che ucciderlo non le restituirà il trono, non sarà mai Signora del Fuoco. A suo grande shock Azula non smette di sorridere e rivela che non si è solo rassegnata, ma che l’ha persino accettato. Spegne il suo pugnale di fuoco e scende da Zuko per farlo alzare mentre racconta che ha capito che non è il suo destino essere Signora del Fuoco. Ammette che lui ha sempre avuto ragione, quando ha scoperto il suo vero destino queste dannate voci nella sua testa si sono zittite, ora si sente leggera, libera- forse per la prima volta in vita sua. Il suo vero destino è quello di trasformare Zuko nel Signore del Fuoco che voleva essere lei, un governatore forte che regna attraverso il terrore. In quel momento sentono la voce di Kiyi che chiama Zuzu, il che questo interpreta come vittoria loro. Azula però gli contraddice subito e gli ricorda quanto sia stato spietato nelle ultime ventiquattro ore, un giorno lui diventerà come lei e in questo modo è come se lei fosse Signora del Fuoco. Zuko è esterrefatto da queste parole e grida che si sta sbagliando, ma Azula sparisce nel fumo ridendo che sarebbe meglio che segua il suo stesso consiglio e si rassegni di essere ciò che è.

Risoluzione[]

Fumo Ombra 3 Mai Tom Tom Zuko Kiyi

Due paia di fratelli e sorelle nuovamente uniti

Il nobile esce dalla cripta per abbracciare sua sorellina, rivelando che era stato molto in pensiero per lei. La bambina invece lo rassicura che non è stata per nulla preoccupata, dato che sapeva che sarebbe venuto per salvarli. Dopo averla preso in braccio, Zuko sorride a Mai che ha in braccio suo fratellino e insieme tornando alla capitale.

Fumo Ombra 3 Mai saluta Ukano

Mai saluta suo padre

Il giorno seguente Ukano si lascia arrestare, ma prima saluta i suoi figli pentito. Mai nota che lui merita di andare in prigione per quello che ha fatto, ma ammette che alla fine è stato molto coraggioso ed è così che lo vuole ricordare. Mentre lo portano via, Ukano risponde con le lacrime agli occhi che quello è più che ha il diritto di chiedere.

Fumo Ombra 3 Azula segue discorso di Zuko

Cosa sta pensando?

Poco dopo Zuko da un annuncio pubblico davanti ai suoi sudditi e per prima cosa li ringrazia per essere venuti dopo queste giornate così traumatiche. Ammette onestamente di aver gestito male questa situazione, ha fallito a mantenere l’equilibrio tra sicurezza e libertà e che le sue azioni sono state dettata dalla paura anziché la saggezza. Il Signore del Fuoco chiede perdono a tutti e promette che si impegnerà per diventare un Signore del Fuoco degno di loro. Conclude il suo discorso ringraziando i suoi sudditi per la loro pazienza e fiducia, ignaro del fatto che Azula e le Kemurikage lo stanno osservando da un tetto vicino. Con una espressione illeggibile, la principessa dichiara questo discorso come “commovente” per poi sparire nel fumo.

Mai rompe con Kei Lo, il che lascia il ragazzo in lacrime, il che dispiace specialmente a Mura. Questa gli chiede quando lo rivedrà, ma Kei Lo risponde che non lo sa, forse mai più.

Fumo Ombra 3 Ursa vede Ozai

Finalmente Ursa vede Ozai per ciò che é

Nella prigione della capitale, Iroh ha accompagnato Ursa alla cella di Ozai e le chiede se era davvero pronta. La donna fa un respiro profondo e assume una espressione decisa, poi afferma che è pronta. Dopo aver accettato il consiglio di Iroh di mantenere lo sguardo lucido, entra nella cella dove vede il suo ex-marito dietro le sbarre vestito come un barbone. Questo afferma di aver sentito del suo ritorno e la avverte che ha fatto un errore. Dimostrando una rabbia sproporzionata, gli urla contro che le aveva promesso di eliminare lei e i suoi cari se l’avrebbe mai rivista. La minaccia di fare molto di più finché non implorerà l’oblio e la chiama un essere miserabile. Per un secondo Ursa sente in lei salire il terrore, ma si ripiglia subito e con una voce ferma e decisa dichiara che ora lo sta vedendo. Dopo tutti questi anni, finalmente riesce a vedere oltre questa sua farsa e vede chi è in realtà: un uomo così piccolo che fa di tutto per essere grande, con un cuore così piccolo che non ha spazio né per suoi figli, né per suo fratello… e nemmeno per sé stesso. Con questo si volta e lascia la cella in silenzio, ignorando gli ordini di Ozai isterici di non voltargli le spalle e di strisciare ai suoi piedi.

Fumo Ombra 3 Kiyi saluta Ursa

Anche questo é risolto

Giunta la sera, Ursa torna nella stanza di Kiyi e Noren; per la prima volta da quando ha riavuto il suo vecchio volto, la bambina le da il benvenuto a letto e la piccola famiglia é nuovamente riunita.

Personaggi apparsi[]

Zuko

Azula

Aang

Ukano

Mai

Kei Lo

Suki e Ty Lee

Mak

Tom-Tom

Kiyi

Noren e Ursa

Mura

Ozai

Kemurikage

Trivia e note[]

  • Per ora questo è l'ultima comparsa di Ozai
  • Nonostante sia in prigione e senza dominio e potere, crede di aver ancora il diritto di trattare Ursa come una schiava, indicando che non ha ancora avuto uno sviluppo mentale.
  • Si scopre che Azula ha imparato a reindirizzare fulmini, il che indica il suo progresso nel dominio del fuoco.
  • Kiyi ha ereditato il dominio del fuoco ed è un prodigio naturale come sua sorellastra
  • Il racconto di Mai ha dato l'idea da Azula di travestirsi da Kemurikage
  • Ha conosciuto gran parte di loro, come Zirin, nell'istituto psichiatrico in cui era ricoverata per più un anno. Nel libro base per il videogioco "Avatar Legends" il gruppo riceve il nome di "Fire Warriors" (Guerriere del Fuoco" e compaiono ancora.
  • Non si sa cosa ha fatto in questi mesi, ma in qualche modo Azula ora è più calma e razionale.
  • La tomba del consigliere del primo Signore del Fuoco somiglia a una tartaruga leone. I creatori hanno detto che si sono inspirati alle tombe delle isole Ryukyu che a volte somigliavano a gusci di tartarughe.
  • Il duello tra Zuko e Azula è un tributo al loro Agni Kai nell'ultima puntata della serie animata. Usano pugnali di fuoco per dare più serietà e grinta al loro duello.
  • Il discorso finale di Zuko riguardo all'equilibrio tra libertà e sicurezza è molto attuale della politica, no?
  • Finalmente Ursa trova conclusione e si scuote di dosso la sua paura di Ozai.
Advertisement