Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo edificio era stato costruito verso la fine della Guerra dei Cent'Anni sul fiume Jang Hui ad alcuni chilometri a Nord del omonimo villaggio nella Nazione del Fuoco per la produzione di veicoli ed armi per l'armata. Per raffreddare il metallo prodotto era necessario una grande quantità di acqua che proveniva dal fiume, questa però in seguito venne pesantemente inquinato dalle scorie. Non solo quello, anche l'aria venne contaminata per via dai camini della fabbrica, dai quali usciva una corrente continua di fumo scuro e puzzolente. Per i proprietari e il Generale Mung, il capo, questo però era un prezzo da pagare infimo per la grandezza della loro nazione.

Storia[]

L3 E03 fabbrica sporca

La fabbrica di notte

Questa struttura impressionante vene costruita nell'anno 90 DG senza badare per nulla agli affetti sulla natura circostante. In questa fabbrica venne sciolto il minerale ricco di ferro per ricavarne metallo puro che venne poi utilizzato soprattutto per armi e veicoli da guerra. Per questo venne usato l’acqua del fiume vicino che servì poi anche come scarico delle scorie e, di conseguenza, venne pesantemente inquinato. Un piccolo villaggio di pescatori ad alcuni chilometri a valle ne subì le dirette conseguenze, dato che la sporcizia non solo uccise gran parte degli animali del fiume, ma rese imbevibile anche l’acqua, portando a varie malattie. Il governo però ignorò questi “effetti collaterali”, lasciando il villaggio da solo a vegetare in miseria e povertà, anzi, i farmaci mandati dalla capitale rimasero alla fabbrica per poter essere utilizzati soltanto dal personale.

Nell'anno 100 DG, il Team Avatar arrivò a Jang Hui e seppe presto della connessione tra la povertà del villaggio e la presenza della fabbrica, il che colpì specialmente Katara che voleva aiutare. Credendo che con questo avrebbe facilmente eliminato la fonte dei problemi, Katara chiese a Aang di aiutarla a distruggere la fabbrica usando i loro domini, cosa che fece in una sola notte. Purtroppo la ragazza non aveva calcolato la reazione del nemico quando vide come il Generale Mung e alcuni dei suoi soldati agguerriti si avviarono verso il villaggio, credendo che erano stati loro ad aver sabotato la fabbrica in qualche modo. Impersonificando nuovamente la Signora Dipinta, Katara e i suoi amici sconfissero i soldati facendogli così tanto paura da farli giurare di non tornare mai più.

Purtroppo la sola distruzione della fabbrica non risolse immediatamente il problema dell’inquinamento, ci vollero alcuni giorni di estenuati lavori da parte del Team Avatar e gli abitanti del villaggio per ripulire il fiume e farlo tornare al suo vecchio splendore.  

Descrizione[]

La fabbrica si trovava sulla riva del fiume ad alcuni chilometri a monte del villaggio, vicino a una scogliera ripida. L’edificio centrale aveva una forma rotonda alta molto metri con molteplici camini fumeggianti ai lati e sette tubi di scarico che fecero cadere l’immondizia e le scorie direttamente nel fiume. Tutto quanto era fatto di metallo scuro e somigliava vagamente a una testa arrabbiata con una lunga barba. Il tetto era accessibile da due scale che lo connettevano con il piano terra.

Direttamente sopra l’uscita dei tubi di scarica si trova la sala principale dove veniva sciolto il minerale grezzo. Le stanze erano calde e umide, alcune parti del pavimento erano coperte di lava che veniva usata per il processo di estrazione del metallo. Si trovavano anche grandi contenitori di metallo sciolto sospesi in aria con catene, mentre sotto il soffitto passavano tubi con gas. Per le mura della fabbrica passarono scale e passaggi elevati per raggiungere il resto della struttura come una sala con riserve d’acqua per raffreddare il metallo ricavato. Questi erano le uniche stanze con finestre.

Trivia[]

  • L’effetto di questa fabbrica (e sottinteso anche di altre) è simile allo scandalo della Chisso Corporation negli anni 50 che ha inquinato la città di Minamata in Giappone con le scorie di mercurio. Tutt’ora l’avvelenamento di mercurio porta il nome “Malattia di Minamata”.
  • Inoltre somiglia all'inquinamento del fiume Huai in Cina per mano di impianti industriali cimici e di produzione di metallo. Questa portò a un fiume nero e la perdita quasi totale della fauna e la comparsa di avrei malattie.
Advertisement